Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Famiglia Cristiana: Intervista esclusiva a Cristiana Capotondi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 dicembre 2020

Milano. «Uno dei mali della nostra società è che siamo troppo concentrati sul nostro piccolo mondo e non sappiamo guardare fuori con uno sguardo che comprenda tutti. Su questo mi sento molto vicina al pensiero di Chiara Lubich, una donna che anche oggi avrebbe moltissimo da dire a tutti noi, credenti e non credenti». Lo afferma Cristiana Capotondi, che dà il volto alla fondatrice del Movimento dei focolari nel film Chiara Lubich, in onda il 3 gennaio su Rai 1, in un’intervista esclusiva a Famiglia Cristiana. «Il pensiero ecumenico di Chiara è il tratto che più mi ha impressionato della sua personalità: è fortissima in lei questa ricerca dell’unità, questo voler tenere tutti insieme. Ha consacrato la sua vita all’ideale della fratellanza universale». Ma che tipo di donna era Chiara Lubich, secondo la Capotondi? «Indubbiamente una donna fuori dal comune: pragmatica, ma anche fragile; dolce e determinata… Una personalità complessa con profondità di pensiero e una forte carica spirituale. È molto diversa dalle icone classiche delle donne vicine alla Chiesa».Il film, diretto da Giacomo Campiotti, verrà trasmesso in occasione del centenario della nascita della Lubich, che cade esattamente il 22 gennaio. «Mi sono preparata a interpretare questo ruolo studiando le lettere giovanili del periodo della nascita del Movimento e visionando video e documentari. E mi sono convinta che il suo è un caso strano: non poteva non suscitare “scandalo” questa sua libertà d’azione tutta al femminile. Anche in seguito, pur riconoscendone l’intelligenza e la grandezza, molti hanno continuato a vederla con sospetto, come una rivoluzionaria».Cristiana Capotondi non ha dubbi sull’attualità di questa figura: «Oggi più che mai abbiamo bisogno della sua intuizione della necessità di uno sguardo accogliente del mondo, senza distinzioni di religione o razza. I valori in cui credeva sono da incarnare oggi ancora più di ieri. E trovo limitante parlare di lei solo in ambito cattolico. Sicuramente oggi Chiara si sarebbe avvalsa dei social media e delle moderne tecnologie per diffondere a tutti il Vangelo».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: