Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Scuola: Si chiude un anno complicatissimo

Posted by fidest press agency su sabato, 26 dicembre 2020

Sconfiggere la precarietà che denigra la dignità umana e continuare a costruire una scuola più giusta, più equa e più solidale anche al termine di un anno difficilissimo per il settore della scuola come quello che sta terminando: è il senso del messaggio di Marcello Pacifico, presidente del sindacato Anief, rivolto al personale scolastico nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia Teleborsa. Il sindacalista ha ricordato che “siamo arrivati alla vigilia di Natale e all’inizio di un nuovo anno, lasciandoci alle spalle tante tragedie, il Covid su tutte, che ha colpito le famiglie, ha cambiato il modo di vivere e l’affetto nei confronti dei familiari. La cosa più importante che si può augurare quindi è di tornare a essere ‘animali sociali’, come diceva Aristotele, cioè recuperare quella socialità che è nella natura dell’uomo”. Camminare tutti insieme, perché insieme possiamo ricostruire una società, un’Italia, una scuola, un’università, un mondo della ricerca più giusti. Ne è convinto il leader del sindacato, che nel mettere l’accento sul rispetto del diritto e sulla missione che l’Anief si è dato alla sua nascita ha parlato di “scommessa e di speranza” che rimangono vivi, perché “alla fine il nostro obiettivo è essere educatori delle generazioni future”.”L’Anief – dice il sindacalista autonomo – in questo anno ha fatto tanto: è diventata rappresentativa nel novembre 2019 e ha dovuto costruire e organizzare questa rappresentatività in un periodo difficilissimo, in cui c’è stata la Didattica a distanza e le scuole sono rimaste chiuse”. “Anief – promette Pacifico – ci sarà, ci sarà nelle trattative sul Recovery Plan, ci sarà nelle nuove proposte parlamentari, ci sarà nei tavoli istituiti per garantire una maggiore tutela della sicurezza dei lavoratori”, rivolgendo il suo augurio e assicurando che “continueremo grazie alla vostra fiducia, volontà, partecipazione e, soprattutto, alla vostra voglia di sentirvi educatori del domani. Insieme ce la faremo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: