Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 17 gennaio 2021

Archeologia nuove scoperte Stabiae

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Santaniello (Pres. Archeoclub d’Italia – Castellammare di Stabia): “Abbiamo il nome di chi si occupò della costruzione dell’Acquedotto Romano: il senatore Publius Sibidius Pollio. E spieghiamo il perché”. Dopo la notizia secondo la quale l’Acquedotto sulla collina stabiese di Quisisana sarebbe di origine romana e non borbonica, gli studi hanno portato ad altre sorprese interessanti.
Gli studiosi riportano che “a Stabiae è stata rinvenuta una fistula acquaria che reca il nome di Publius Sabidius Pollio”. L’iscrizione del senatore romano è stata datata al 30 d.C., quindi nel periodo Giulio-Claudio e precisamente con l’imperatore Tiberio. “La fistula è stata rinvenuta insieme ad altri resti durante gli scavi di un villa, associata ad una cisterna”. Il senatore P. Sibidius Pollio potrebbe essere proprio il Praetor Urbanus, colui che poteva occuparsi della costruzione dell’acquedotto. Anche se dalla storiografia risulta che fuori da Roma ad occuparsi degli acquedotti era il Praetor Peregrinus. L’acquedotto di Quisisana ha caratteristiche costruttive completamente diverse dagli altri acquedotti conosciuti, si tratta di uno speco che corre lungo le pareti dei Monti Lattari, il cui percorso è condizionato dalla natura accidentale del luogo. Esso è adagiato sulla roccia e ricalca l’andamento sinuoso delle pareti del monte Faito. E’ perfettamente mimetizzato tra i folti boschi di Quisisana, tanto da poter essere considerata una grandiosa opera di ingegneria naturalistica. Non presenta alcuna analogia con l’antico acquedotto romano del Serino. Per cui possiamo al momento solo ipotizzare, laddove ulteriori studi dovessero confermare l’origine romana dell’acquedotto, che esso alimentava le ville romane situate nella zona collinare tra Quisisana e Pozzano. Così come alimentava, in epoca borbonica, le tante ville costruite dai nobili che frequentavano la corte dei Borbone.
Nell’incisione di Giovan Battista Pacichelli pubblicata nel 1703, quindi prima del 1735, data dell’avvento dei Borbone nel Regno di Napoli, si evince come lungo la collina da Quisisana a Pozzano fosse già sviluppato l’abitato. Infatti, il nucleo originario della città di Castellammare di Stabia è sorto proprio sulla collina in epoca Angioina, ne sono testimonianza il Castello e le dimore di Quisisana. Poi si sono avvicendati gli aragonesi e i Borbone. Per cui è lecito ipotizzare che l’abitato della zona collinare venisse rifornito di acqua in modo costante, cosa che non poteva garantire l’uso delle cisterne. La città si è successivamente sviluppata lungo la costa a partire dal XV secolo, quando venne realizzata la cinta muraria, e lungo la costa il problema idrico non esisteva, vi erano abbondanti sorgenti d’acqua conosciute già in epoca romana. Insomma, sono al momento solo delle ipotesi ma potrebbero cominciare a delineare un collegamento tra le varie scoperte, un puzzle che si completa di volta in volta”. (foto in copyright: Massimo Santaniello – Presidente Archeoclub Castellammare di Stabia – in un momento della ricerca

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La partecipazione dei farmacisti alla vaccinazione contro la COVID-19

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

“In questo momento in cui si richiede il massimo sforzo da parte del Servizio sanitario nazionale, e la piena collaborazione di tutti i professionisti della salute, sono un passaggio importantissimo le dichiarazioni del Commissario Straordinario, Domenico Arcuri, sull’intervento dei farmacisti nella campagna vaccinale contro la COVID-19. Se ci si propone di vaccinare entro l’estate la popolazione italiana, o almeno una quota largamente maggioritaria, occorre reperire le dosi necessarie e ampliare al massimo la rete dei vaccinatori, e già nello scorso luglio avevamo dato la nostra totale disponibilità a contribuire al raggiungimento di questo obiettivo. Come avviene in Gran Bretagna, per esempio, dove già da ieri i farmacisti inglesi stanno vaccinando i cittadini” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti, Andrea Mandelli. “Concordiamo che il coinvolgimento della nostra professione è subordinato all’arrivo dei vaccini, come quello di Astra Zeneca, che non richiedono la conservazione a-70° o le operazioni di diluizione. Ma è oggi che si deve programmare nel dettaglio l’intervento dei farmacisti, individuare il percorso di formazione a questa prestazione, che potrebbe essere lo stesso già previsto per i medici, e fissare gli obiettivi. Ed è fondamentale che tutti farmacisti di comunità vengano vaccinati a loro volta per poter operare nella massima sicurezza possibile” prosegue il presidente della FOFI. “Il rischio, gravissimo, è non essere già pronti a impiegare subito i vaccini nel momento in cui arriveranno. Per questo chiediamo che si metta mano al più presto a un piano per il coinvolgimento dei farmacisti e delle farmacie nella campagna vaccinale”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crisi di governo e il parere del vice presidente della Camera

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

“Agli osservatori non è chiaro il motivo per cui Renzi abbia aperto la crisi, certo che la soluzione ora deve essere politica e non può essere solo numerica. Più che costruttori, ci troveremmo di fronte a degli abusivisti dell’edilizia, quelli delle borgate senza allacci in fogna, poltronisti che punterebbero solo a salvare la propria poltrona, a rischio rielezione. Una soluzione politica sono le elezioni. Rammento che il presidente della Repubblica nel 2018, nonostante il centrodestra avesse vinto, non gli diede nemmeno un mandato perlustrativo perché avrebbe dovuto trovare “responsabili” o “costruttori” in aula, cercandoli esattamente con le stesse modalità con le quali sta agendo oggi Conte. De questa modalità non andava bene ieri significa che non è accettabile oggi.
La democrazia ha sempre le sue soluzioni, soprattutto quando ci sono momenti critici. È il voto a dare ai governi la forza d’urto per affrontare le crisi, non c’è niente di più efficace di un governo legittimato da un mandato popolare e la pandemia non è incompatibile con la democrazia, infatti si è votato negli USA, alle regionali di pochi mesi fa in Italia, si voterà a Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna, ecc. e in molti paesi europei”. E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia intervenendo ai microfoni di Skytg24.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sassoli: Stabilità Italia bene prezioso per l’UE

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Bruxelles. “La stabilità dell’Italia è un bene prezioso anche per l’Unione Europea. Siamo sicuri che il Presidente Conte e le forze di governo sappiano superare questo momento di difficoltà proteggendo gli italiani dall’irresponsabilità. Il piano varato dal governo italiano è fondamentale per la ripresa ed il futuro della nuova Europa”. Lo ha dichiarato il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Sakharov: la rivoluzione gentile in Bielorussia

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

premio sakharovDomenica 17 gennaio ore 18, Internazionale e Parlamento europeo – Ufficio di Milano presentano l’evento La rivoluzione gentile in Bielorussia. Le proteste contro il regime di Aleksandr Lukašenko sono cominciate ad agosto e non si fermano nonostante gli arresti, la repressione e le violenze della polizia. Quali sono le richieste delle persone che manifestano e cosa alimenta la loro determinazione? A confrontarsi su “opposizione democratica contro il regime Lukashenko” vincitrice del Premio Sacharov 2020 per la libertà di pensiero, saranno la presidente della sottocommissione per i diritti dell’uomo al Parlamento europeo Maria Arena, la giornalista bielorussa Hanna Liubakova e l’attivista politica bielorussa Veronika Tsepkalo. Il dialogo sarà moderato dal giornalista di Internazionale Andrea Pipino e sarà disponibile in diretta sulla pagina Facebook di Internazionale e su quella del Parlamento europeo in Italia. L’opposizione democratica in Bielorussia è rappresentata dal Consiglio di coordinamento, nato su iniziativa di donne coraggiose (principale candidata all’opposizione Sviatlana Tsikhanouskaya, Premio Nobel Svetlana Alexievich, musicista e attivista politica Maryia Kalesnikava, e attiviste politiche Volha Kavalkova e Veranika Tsapkala), nonché di personalità della società civile (il video blogger e prigioniero politico Siarhei Tsikhanouski, Ales Bialiatski, fondatore dell’organizzazione bielorussa per i diritti umani Viasna, Siarhei Dyleuski, Stsiapan Putsila, fondatore del canale Telegram NEXTA e Mikola Statkevich, prigioniero politico e candidato alla presidenza alle elezioni del 2010). I finalisti del Premio Sakharov 2020:
Gli attivisti ambientali di Guapinol e Berta Cáceres dall’Honduras
Monsignor Najeeb Michaeel, Arcivescovo di Mosul
Il Premio Sakharov per la libertà di pensiero, chiamato in onore del fisico e dissidente politico sovietico Andrei Sakharov, è stato assegnato dal Parlamento europeo ogni anno dal 1988 a individui o organizzazioni che hanno dato un contributo importante alla lotta per i diritti umani o la democrazia. La rete del Premio Sakharov, composta da ex vincitori, è stata lanciata nel 2008 per collegare i vincitori del passato, consentendo così al PE di sostenere le campagne condotte dai vincitori, che avrebbero svolto il ruolo di ambasciatori per i diritti umani e la libertà di pensiero.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Anteprima della sessione del 18-21 gennaio 2021

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Bruxelles. Anteprima della sessione del 18-21 gennaio 2021 I deputati dovrebbero ribadire la necessità di maggiore chiarezza e trasparenza sui contratti, l’autorizzazione, la disponibilità e l’impiego dei vaccini.
Mercoledì mattina, il Parlamento discuterà la recente irruzione violenta al Congresso degli Stati Uniti e l’insediamento di Joe Biden come nuovo Presidente.
Mercoledì mattina, i deputati e il Primo ministro portoghese António Costa discuteranno il programma del prossimo semestre di presidenza del Consiglio dell’UE.
Giovedì, i deputati terranno un dibattito congiunto e voteranno tre risoluzioni su una serie di misure volte a favorire la parità di genere e proteggere i diritti delle donne.
Il Parlamento chiederà una legge europea che garantisca il diritto alla disconnessione digitale e il rispetto degli orari di lavoro.
Il Parlamento discuterà lunedì e voterà martedì lo strumento di sostegno tecnico per aiutare i Paesi UE nell’accesso ai finanziamenti del Fondo per la ripresa e la resilienza.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I grandi segreti di Botteghe Oscure nel libro ‘Berlinguer e il diavolo’

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Qual è il legame politico-economico che univa l’Unione Sovietica al Partito Comunista Italiano? A cento anni dalla fondazione del PCI – avvenuta a Livorno il 21 gennaio 1921, con la denominazione di Partito comunista d’Italia, e i cui organi direttivi hanno avuto per anni la sede centrale a Roma, in Via delle Botteghe Oscure – affrontano il tema i giornalisti Francesco Bigazzi e Dario Fertillio, nel libro Berlinguer e il diavolo. Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv: i grandi segreti di Botteghe Oscure.Un saggio storico in cui gli autori ripercorrono le tappe nevralgiche del passato della sinistra italiana, dai tempi del rapporto per molti tratti oscuro e controverso con il regime stalinista alla segreteria di Enrico Berlinguer. All’interno rivelazioni importanti su finanziamenti illeciti, forniture di armi e operazioni di spionaggio: storie ancora oggi avvolte nel silenzio e nel mistero, a oltre trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino e dalla «svolta della Bolognina» che ha sancito la fine del PCI.Nelle pagine del libro l’uomo e la figura politica di Enrico Berlinguer vengono messi a nudo, pur riconoscendo al personaggio grande carisma e dignità storica. Sette capitoli da leggere tutti d’un fiato per avere una visione originale e spesso taciuta del modus operandi del Partito Comunista Italiano.«Lingotti d’oro, gioielli, pietre preziose, valute straniere, spille, braccialetti, collane, anelli, fiale di morfina e diamanti, di primissima qualità. Il fiume di denaro e preziosi che partì da Mosca per diffondersi ai quattro angoli d’Europa e d’America fu il capolavoro di Belzebù».Edito da Paesi Edizioni, Berlinguer e il diavolo. Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv i grandi segreti di Botteghe Oscure, di Francesco Bigazzi e Dario Fertilio, è disponibile nelle librerie e negli store online a partire dal prossimo 21 gennaio, in concomitanza con la ricorrenza dei cento anni dalla fondazione del Partito Comunista Italiano. Per maggiori informazioni: paesiedizioni.it
Autori: Francesco Bigazzi e Dario Fertilio Editore: Paesi Edizioni Prezzo: € 14,00 Pagine: 144 Uscita: 21 gennaio 2021 ISBN 979-1280159106

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aperte le iscrizioni all’International Summer School – Seconda edizione on line

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione della “International Summer School on Food Sustainability” dell’Università di Parma, coordinata da Giorgio Pelosi, docente del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale, pianificata insieme al gruppo di lavoro sull’Internazionalizzazione e parte integrante dell’offerta formativa della Scuola di Studi Superiori in Alimenti e Nutrizione dell’Ateneo.Obiettivo della Summer School, che si svolge per il secondo anno consecutivo in modalità “e-learning” sincrona e asincrona, è quello di offrire ai partecipanti, studenti e professionisti provenienti da diversi paesi del mondo, una visione globale degli aspetti ambientali, economici, giuridici, sociali e comunicativi riconducibili alla sostenibilità alimentare, e di promuovere competenze che permettano loro di applicare nella propria esperienza professionale le conoscenze acquisite.Nell’attuale emergenza globale dovuta alla pandemia di COVID-19, che ha alterato in modo significativo i paradigmi e gli orizzonti della quotidianità, il tema della sostenibilità e delle sue sfide sarà proposto anche in una prospettiva nuova, che terrà conto dei cambiamenti strutturali avvenuti nello stile di vita delle persone.L’iniziativa rientra nel progetto di alta formazione “Sostenibilità Alimentare: da problema globale a opportunità di sviluppo socio-economico regionale”, interamente finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, e coinvolgerà non solo docenti universitari di livello internazionale ma anche rappresentanti del mondo della produzione primaria e dell’industria.
Il termine per le iscrizioni è il 12 febbraio 2021.Il numero di posti è limitato a 30 per gli studenti e 20 per i professionisti.Il corso, interamente gratuito, si terrà in lingua inglese, e il supporto tecnico sarà fornito dal Centro SELMA, Centro Servizi E-Learning e Multimediali d’Ateneo.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nasce il blog “Perché senza tv, signor Luhmann?”

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Nasce il blog su piattaforma blogger dal titolo significativo “Perché senza tv, signor Luhmann?” da un’idea e a cura del Prof. Stefano Magnolo in collaborazione con l’editore Stefano Donno de i Quaderni del Bardo Edizioni. Nume tutelare dell’operazione on line è Niklas Luhmann (Luneburgo, 8 dicembre 1927 – Oerlinghausen, 6 novembre 1998) sociologo e filosofo tedesco, uno dei maggiori esponenti della sociologia tedesca del XX secolo, che applicò alla società la teoria dei sistemi sociali (sociologia). “Il blog riprende il titolo di un testo pubblicato in Germania nel 2005 con il titolo Warum haben Sie keinen Fernseher, Herr Luhmann? (Perché non ha il televisore, signor Luhmann?). Il testo raccoglie due interviste radiofoniche e una televisiva a Niklas Luhmann, oltre a una discussione di altri autori e la prefazione del curatore. Si tratta di una pubblicazione postuma, dunque, a circa 7 anni dalla sua morte. Forse il titolo avrebbe dovuto essere allora: “Perché non aveva il televisore, signor Luhmann?”. Anche per questo, noi lo abbiamo ripreso, abbreviato e detemporalizzato. Ma perché questo titolo? Perché il perché? La risposta si trova nella prefazione al testo di cui parliamo. Intanto, Luhmann non usava il televisore, ma al curatore preme sollevare questa domanda, formulata non senza una certa ironia, afferma lui stesso, con uno scopo specifico. Gli preme infatti evidenziare la paradossalità che emerge in seguito a una affermazione di Luhmann e che riporto traducendola: “Ciò che sappiamo sulla nostra società e anzi, proprio sul mondo in cui viviamo, lo sappiamo dai mass media”. Ma come può sapere questo un uomo che non ha il televisore? Ecco, quello che segue nei successivi interventi, nel materiale presentato, ci piace intenderlo come un tentativo di dare una risposta a questa domanda, non solo commentando parti della sua produzione scientifica, ma riferendo anche elementi della sua biografia.” (Stefano Magnolo). Stefano Magnolo è ricercatore e professore aggregato di Sociologia del diritto nell’Università del Salento. Si occupa di: teoria dei sistemi sociali; integrazione sociale; diritti fondamentali; didattica del diritto; relazione tra diritto, scienza e tecnologia; comunicazione del lavoro scientifico.Ha studiato teoria e sociologia del diritto in Germania, presso l’Institut für Rechts- und Sozialphilosophie dell’Università del Saarland e ha svolto attività di ricerca presso il Max-Planck-Institut für europäische Rechtsgeschichte di Francoforte, presso l’Euro-Mediterranean University Institute (EMUI) della Universidad Complutense di Madrid e il Centro de Estudios Politicos y Constitucionales (CEPC) di Madrid.Stefano Donno è editore de I Quaderni del Bardo Edizioni. Stefano Donno (1975) si è laureato nel 2005 in Filosofia presso l’Università degli Studi di Lecce.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Maltempo, colpiti peperoni, melanzane e zucchine

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

I Mercati all’ingrosso ortofrutticoli nazionali stanno subendo i primi effetti del maltempo che ha visto coinvolta l’Europa nelle ultime settimane. Dalle elaborazioni di Borsa Merci Telematica Italiana (BMTI) sulle rilevazioni effettuate nei Mercati all’ingrosso appartenenti alla Rete di Imprese ITALMERCATI, risulta evidente che a subirne maggiormente le conseguenze siano soprattutto i prezzi dei peperoni ma anche quelli delle melanzane e delle zucchine. Andando nel dettaglio, la neve caduta in Spagna ha bloccato l’importazione di peperoni e melanzane nel nostro paese causando meno disponibilità di prodotto nei Mercati e facendo balzare i prezzi all’ingrosso, da dicembre 2020 a oggi, da 1,60 euro/chilo a 1,80 euro/chilo per i peperoni e da 1,20 a 2,00 euro/chilo per le melanzane. Purtroppo anche il maltempo avuto in Italia è complice di questo aumento dei prezzi soprattutto per quanto riguarda le zucchine provenienti dal Lazio e dalla Campania, passate da 1,20 euro/chilo, a dicembre, a 1,60 euro/chilo. Nonostante queste variazioni vale la pena ricordare che la qualità dei prodotti, che in questo periodo dell’anno sono coltivati in serra, è buona e che i prezzi non hanno raggiunto, per ora, livelli critici. Rimangono nella media i prezzi per tutti gli altri prodotti presenti nei Mercati, soprattutto per quelli “di stagione” come ad esempio i cavoli, i finocchi, le cicorie, le bietole e gli agrumi. Considerando il freddo che accompagnerà i prossimi giorni, però, la situazione potrebbe protrarsi in attesa di riavere temperature meno fredde e giornate più soleggiate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuole superiori dal 18 gennaio tra il 50% e il 75% in presenza

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Nel nuovo Dpcm non c’è alcun passo indietro da parte del Governo, con il rinnovo di tutte le misure già in vigore a partire dal coprifuoco dalle 22 alle 5 e l’inasprimento delle soglie per accedere alle zone con restrizioni, introdotte con il decreto approvato mercoledì: con Rt 1 o con un livello di rischio ‘alto’ si va in arancione, con Rt a 1,25 in rosso.Le scuole superiori, invece, dovranno garantire la didattica in presenza almeno dal 50% e fino al 75% dal prossimo 18 gennaio. Ogni regione continuerà a poter adottare ordinanze più restrittive. L’Italia sarà divisa in tre zone: Lombardia, Sicilia e Bolzano da domenica in area rossa. Passano in area arancione le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto.Anief ritiene che il ritorno nelle classi debba essere previsto solo se vi siano dati certi che confortino in modo adeguato sul fronte della sicurezza. In caso contrario, il giovane sindacato ricorda che a fine 2020 è stato sottoscritto un contratto integrativo a quello nazionale, specifico per la didattica a distanza, che permette di avere comunque regole chiare e definite. In parallelo, però, occorre dare la massima priorità alla vaccinazione: oltre all’ambiente sanitario, quello della scuola è l’unico luogo in cui si concentrano circa nove milioni di persone”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: Il Consiglio di Stato accoglie gli appelli proposti da Udir

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Il Consiglio di Stato, Sez. VI, accoglie gli appelli proposti da Udir con il ricorso n° 5742 del 2019 patrocinato dallo studio legale dell’avvocato Sergio Galleano e dal MI n° 5764/2019 e mette la parola fine a una controversia iniziata a luglio del 2019, quando stavano terminando le ultime prove orali che avrebbero portato alla conclusione delle fasi del concorso, definendo la graduatoria finale del concorso per il reclutamento dei dirigenti scolastici iniziata nel 2017. Il 2 luglio 2019, a seguito di un contenzioso avviato da alcuni concorrenti, il Tar Lazio emise una sentenza che apparve come una doccia fredda per quanti avevano terminato un lunghissimo percorso che li aveva visti finalmente essere nelle condizioni di diventare dirigenti scolastici e che annullava in toto tutta la procedura concorsuale per presunte irregolarità.Prontamente Udir si oppose a questa decisione ritenuta fortemente penalizzante e grazie alla professionalità e competenza dello studio legale, rappresentato in questa occasione dall’avvocato Sergio Galleano, presenta in contemporanea con il MI, rappresentato dall’Avvocatura di Stato, appello al Consiglio di Stato, che ritiene fondate le motivazioni, tanto che il 12 luglio 2019, in attesa dell’udienza di merito, sospese l’efficacia della sentenza di annullamento emanata dal Tar Lazio.Finalmente il 12 gennaio 2021, dopo poco meno di tre mesi dall’udienza che si è svolta il 15 ottobre 2020, vengono sciolti tutti i dubbi: il concorso è legittimo e salvo, il ricorso è fondato.Intanto l’azione di Udir non si è arrestata e, convinta delle ragioni dei ricorrenti, ha avviato nel contempo una battaglia a favore degli idonei con la presentazione di diversi emendamenti ai vari Disegni di Legge che si è positivamente conclusa a febbraio 2020 con la conversione in Legge del Mille-proroghe 2020, che trasforma gli idonei del concorso giuridicamente in vincitori.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo DPCM: C’è anche lo sblocco dei concorsi pubblici, massimo 30 candidati alla volta

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Arrivano novità importanti sulla bozza del nuovo DPCM esaminata nelle ultime ore dal Consiglio dei Ministri: inizialmente, il testo non prevedeva alcuna modifica per quanto attiene al concorso straordinario rivolto agli aspiranti docenti della scuola secondaria di secondo grado, ma durante la riunione, scrive oggi Orizzonte Scuola, le ministre del Movimento Cinque Stelle, Lucia Azzolina e Fabiana Dadone hanno ottenuto la modifica. E avrebbero anche trovato con immediatezza il sostegno di tutte le forze di maggioranza. La misura entrerà nel Dpcm contenente le nuove misure anti Covid, che il premier Giuseppe Conte firmerà nelle prossime ore.L’Anief vuole guardare oltre: per superare il difficile periodo contraddistinto dalla pandemia, che sta producendo pesanti ricadute sulla stabilizzazione del personale, compreso quello scolastico, il sindacato è sempre più convinto che occorra introdurre corsi abilitanti periodici, senza numero chiuso, e la riapertura annuale delle Graduatorie ad esaurimento. Inoltre, ma in subordine, bisogna trasformare i concorsi straordinari in non selettivi, così da permettere a tutti i precari di parteciparvi, prevedendone stavolta uno anche per la scuola dell’infanzia e primaria, per gli insegnanti di religione cattolica e per gli educatori.C’è poi da risolvere il problema del mancato concorso per l’assunzione degli insegnanti di Religione Cattolica per coprire gli oltre 10 mila posti vacanti nel prossimo triennio come previsto dalla legge 159 del 2019: dopo l’intesa di dicembre tra Cei e ministero dell’Istruzione, atto preliminare per poter procedere con il bando vero e proprio, si è stabilito che il testo sulla selezione nazionale uscirà entro il 2021. È bene che si riservi una parte consistente dei posti liberi ai tanti docenti supplenti storici di Religione che attendo la stabilizzazione anche da più di 20 anni e che rischiano seriamente di andare in pensione da supplenti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Finalmente 2021”, il secondo digital show

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Dopo il successo di “Venti di sostenibilità” organizzato, a dicembre dello scorso anno, da Pictet Asset Management (Pictet AM) per celebrare i primi 20 anni in Italia, arriva: “Finalmente 2021”, il secondo digital show, disponibile in diretta streaming. Il nuovo format, veloce, dinamico e interattivo, prende ispirazione dall’entertainment televisivo e fornirà agli spettatori una chiave di lettura originale su quanto ci attende in questo nuovo anno.Dopo un anno difficile, il cui impatto su economia e mercati finanziari è destinato a perdurare a lungo, per affrontare al meglio il 2021 verrà posto l’accento sull’analisi del contesto e sulle idee di investimento. Pur permanendo uno stato di incertezza, la parola chiave è speranza, per poter scrivere una nuova pagina della storia e orientarsi al meglio negli scenari futuri, in continua evoluzione. Andrea Delitala e Marco Piersimoni, responsabili del team italiano di Investment Advisory, illustreranno l’Outlook per il nuovo anno, toccando i temi chiave per gli investimenti. Gli esperti di Pictet AM risponderanno ai dubbi degli operatori di mercato, presentando un’analisi dettagliata anche e soprattutto alla luce degli effetti della pandemia globale di Covid-19. In contesti di mercato complessi e segnati dall’incertezza è ancora possibile trovare valore, grazie a idee di investimento in grado di anticipare e cavalcare i trend di mercato, come il Pictet-Human e il Pictet-Strategic Credit. Da un lato, Pictet AM ha di recente ampliato la propria offerta tematica lanciando il Comparto Pictet-Human, un nuovo fondo azionario globale che punta a catturare il potenziale di crescita dei servizi focalizzati sulle persone e a ottenere benefici sociali positivi che migliorino il benessere degli individui e delle comunità. Dall’altro, le politiche monetarie delle banche centrali hanno trasformato il “campo di gioco” degli investimenti obbligazionari e hanno messo in discussione i modelli tradizionali di analisi di rischio-rendimento. Con il Pictet-Strategic Credit il focus è la ricerca di valore attraverso un approccio innovativo, opportunistico, agnostico rispetto a ogni stile di investimento e contrarian, su tutto lo spettro del credito a livello globale. Paolo Paschetta, Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management, ha commentato: “Mai come in questo momento è importante rispondere prontamente alle nuove sfide del futuro. La pandemia globale, con i suoi profondi stravolgimenti, ha prodotto una formidabile accelerazione delle tendenze sociali ed economiche già in atto e in Pictet AM crediamo fortemente nel ruolo di primo piano degli investitori in una transizione verso un mondo realmente sostenibile. Questo evento digitale rimarca ancora una volta l’impegno di Pictet AM nell’accompagnare chi investe in questo delicato passaggio, soprattutto considerando che la pandemia ci accompagnerà anche in questo nuovo anno”. Per chi desiderasse partecipare, è disponibile anche un sondaggio online grazie al quale sarà possibile indicare quali contenuti trattare durante l’evento, per una esperienza ancora più “su misura”. Per avere maggiori informazioni e per registrarsi all’evento: https://pictetoutlook2021.makeitlive.it/

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Labomar sempre più sostenibile punta sulle energie rinnovabili

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Istrana (TV), 15 gennaio 2021 —A partire dal 2021 Labomar utilizzerà solo energia prodotta da fonti rinnovabili. La società di Istrana ha infatti sottoscritto un contratto con A2A Energia S.p.A che garantisce a Labomar forniture di energia prodotta da impianti alimentati esclusivamente da fonti rinnovabili. Labomar potrà inoltre utilizzare il segno distintivo “Energia A2A Rinnovabile 100%”, che certifica la sostenibilità dell’energia prodotta, utilizzando le garanzie d’origine di cui alla Direttiva 2009/28/CE e alle disposizioni relative alle garanzie di origine previste dal Decreto Ministeriale 6 luglio 2012, attuativo del Decreto Legislativo n. 28/11. Una scelta che conferma l’interesse di Labomar per le tematiche ESG-Environmental, Social and Governance (ambiente, sociale e governance). Diventata una Benefit Company con un cambio di statuto nel 2020, Labomar ha reso ufficiale l’impegno a esercitare la propria attività economica operando secondo un modello di sviluppo responsabile, sostenibile e trasparente che integra gli obiettivi economico-reddituali con aspetti di natura sociale e ambientale. Lo status giuridico di Benefit Company, introdotto in Italia nel 2016, ridefinisce infatti in termini statutari le finalità delle aziende con forte vocazione sociale e ambientale. Obiettivo di una Società Benefit è il miglioramento della vita dei propri stakeholder attraverso la creazione di valore per tutti gli attori coinvolti lungo l’intera filiera produttiva, nel rispetto dell’ambiente. Il cambio di statuto si inserisce per Labomar in un progetto di più ampio respiro che ha portato l’azienda a rivedere, in ottica di sostenibilità, tutti gli aspetti della propria attività aziendale. Da sempre vicina alle esigenze del territorio e della comunità locale, di cui si considera parte integrante, Labomar ha intrapreso un percorso a tutto tondo verso una sempre maggiore sostenibilità, nella convinzione che questo impegno verso l’ambiente e la comunità rappresenti una delle principali sfide di un futuro sempre più prossimo. L’azienda di Istrana (TV), che produce farmaci, dispositivi medici, integratori alimentari e cosmetici in conto terzi dalla forte vocazione innovativa, conta 200 dipendenti dislocati su 5 stabilimenti produttivi e ha registrato 13 brevetti. Durante i mesi della pandemia da Covid-19 non ha mai interrotto la propria attività per la filiera farmaceutica e ha convertito i propri stabilimenti per la produzione di presidi di protezione individuale e di gel igienizzante, per donarli a enti, strutture sanitarie e forze dell’ordine. L’azienda ha chiuso il primo semestre del 2020 con un fatturato consolidato di 33 milioni di euro (di cui 5,4 realizzati da Enterprise Importfab Inc., la società canadese acquisita da Labomar nell’ottobre del 2019) e un incremento del 18,4 rispetto all’anno precedente. Nel luglio 2020 i suoi stabilimenti hanno festeggiato il traguardo del trecentomilionesimo prodotto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Quali sono i prodotti di seconda mano più venduti nel 2020 su eBay?

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Lo scorso anno gli Italiani hanno deciso di rivendere per la maggior parte libri: quasi 113.000 i volumi di narrativa di seconda mano rivenduti e oltre 100.000 i saggi. Seguono giochi, fumetti e graphic novel (quasi 88.000) e cellulari (quasi 56.500). Gli italiani hanno inoltre deciso di rivendere anche orologi (oltre 56.000) e articoli di abbigliamento (oltre 50.000). Nella top 10 anche i pezzi da collezionismo: Pokémon (48.600), cartoline di paesaggi italiani (oltre 47.000) e vinili (41.600). In testa alla classifica delle regioni dove si è rivenduto di più su eBay la Lombardia, con oltre 7 milioni di articoli, davanti a Lazio (quasi 5 milioni e 200 mila) e Emilia-Romagna, con quasi 4 milioni di prodotti rivenduti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: debito pubblico a 2.586,481 mld

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

“Anche se ci salviamo dall’ennesimo record, dato che rispetto al primato storico del mese precedente, ottobre, siamo sotto di 490 milioni, resta il fatto che da marzo, ossia da quando il Governo ha emanato le prime misure di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese per affrontare l’emergenza Covid, effettivamente spese poi solo a partire da aprile, a novembre, ossia in appena 8 mesi, il debito è passato da 2.433.523 a 2.586.481, aumentando di quasi 153 miliardi, 152 e 958 milioni. Un dato che preoccupa, dato che stiamo indebitando le future generazioni” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il ministero dell’Ambiente finanzia le opere per mettere in sicurezza la Lombardia”

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

“Il Piano nazionale di interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico, oltre 262 milioni di euro per 119 interventi in 19 Regioni, fortemente voluto dal governo e dal ministero dell’Ambiente, permetterà di realizzare in Lombardia tredici interventi mirati per la tutela del suolo e delle acque. Il tutto grazie ad un investimento di circa ventisette milioni di euro” lo annuncia Massimo De Rosa, capogruppo del Movimento Cinque Stelle in Regione Lombardia e punto di riferimento all’interno del Team Ambiente pentastellato. “Mentre gli irresponsabili mandano in crisi il Paese vaneggiando di opere inutili, il Movimento Cinque Stelle apre i cantieri per la sicurezza dei nostri territori. La lotta al dissesto idrogeologico è la grande opera che serve all’Italia, per questo è stato realizzato un piano nazionale dal 260milioni di euro. Di questi 27 saranno destinati alla Lombardia. Con la stessa legge, ai presidenti di Regione vengono conferiti poteri straordinari che riducono del 40% i tempi. Lo Stato anticiperà ai comuni il 30% della spesa, in modo da permettere l’attivazione di tutta la procedura per la messa in opera del cantiere. Insomma non ci sono più scuse per la Giunta Fontana. Speriamo che nonostante tutte le difficoltà che ne hanno segnato il percorso, questa amministrazione regionale riesca a utilizzare queste risorse per il bene dei territori” conclude De Rosa.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ritrovamenti archeologici in Lombardia

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

Presentati con un webinar i primi tre quaderni del Museo Archeologico delle Grandi Opere (M.A.G.O.) di Pagazzano (Bg). I tre volumi, curati dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Bergamo e Brescia, trattano i temi principali cui sono dedicate le sale del Museo, adempiendo così a un duplice ruolo: quello della guida alla lettura del percorso espositivo e quello della monografia che assolve al compito doveroso della restituzione pubblica dei dati raccolti nel corso degli scavi archeologici effettuati in concomitanza della realizzazione dell’Autostrada A35 Brebemi, delle opere connesse e della linea Alta Velocità Treviglio – Brescia. Inaugurato nel luglio del 2015, il M.A.G.O. è ospitato all’interno dello splendido Castello Visconteo di Pagazzano e raccoglie proprio i reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione della A35, delle opere connesse e della linea ferroviaria Alta Velocità che corre parallela all’autostrada. Questi reperti sono stati salvaguardati e restaurati grazie anche all’importante contributo di Brebemi SpA oltre naturalmente a quello del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Il primo volume ha come soggetto la situla di bronzo ritrovata a Caravaggio, un reperto prezioso e raro che testimonia la vitalità della pianura bergamasca nel corso della protostoria come territorio di commerci e scambi culturali; il secondo volume è dedicato all’età romana e privilegia il tema del paesaggio antropico che in quel periodo si è formato con le caratteristiche ancora oggi riconoscibili, dove non cancellate dall’espansione degli insediamenti; il terzo si concentra sulle ricche testimonianze funerarie di epoca longobarda, che attestano la presenza nel territorio di personaggi di rango, un riflesso dell’importanza economica del territorio della bassa pianura bergamasca. I tre volumi, attraverso la narrazione di frammenti di storie del passato, sono anche la testimonianza del lavoro di chi tutelando, studiando e preservando le tracce di coloro che ci hanno preceduto, contribuisce attivamente a costruire il futuro per il territorio e per coloro che lo vivono. I quaderni possono essere richiesti direttamente al Comune di Pagazzano o alla casa editrice SAP Società Archeologica di Mantova.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s Milan presents Mapping Modern and Contemporary Art

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

On online auction running from 20 January to 10 February 2021. Building on the concept of The Grand Tour, an educational visit through Europe and beyond, which took place in the 17th- and 18th-century, Christie’s has curated a sale, mapping modern and contemporary art from across Italy, including works by international artists who have been inspired by the country, have lived and worked in Italy for a period of time or have been strongly inspired by Italian culture.At the time, the Grand Tour would normally start from Turin and Milan, to proceed to Florence spending months at the Uffizi Gallery, famously showcasing in one space masterpieces of High Renaissance art and Roman sculpture. After a side trip to Pisa, the tourists would move on to Padua, Bologna and Venice. The travellers would continue to Rome to study the ancient ruins as well as paintings, sculptures, and architecture from the Medieval, Renaissance, and Baroque periods. Some travellers also visited Naples and beyond to the main islands, Sicily and Sardinia.Some 300 years later, Christie’s will conduct a similar virtual tour through Italy by offering works by artists from the main regions, amongst them some very well-known and culturally influential spots and some others still to be discovered by the international audience.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »