Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Premio Sakharov: la rivoluzione gentile in Bielorussia

Posted by fidest press agency su domenica, 17 gennaio 2021

premio sakharovDomenica 17 gennaio ore 18, Internazionale e Parlamento europeo – Ufficio di Milano presentano l’evento La rivoluzione gentile in Bielorussia. Le proteste contro il regime di Aleksandr Lukašenko sono cominciate ad agosto e non si fermano nonostante gli arresti, la repressione e le violenze della polizia. Quali sono le richieste delle persone che manifestano e cosa alimenta la loro determinazione? A confrontarsi su “opposizione democratica contro il regime Lukashenko” vincitrice del Premio Sacharov 2020 per la libertà di pensiero, saranno la presidente della sottocommissione per i diritti dell’uomo al Parlamento europeo Maria Arena, la giornalista bielorussa Hanna Liubakova e l’attivista politica bielorussa Veronika Tsepkalo. Il dialogo sarà moderato dal giornalista di Internazionale Andrea Pipino e sarà disponibile in diretta sulla pagina Facebook di Internazionale e su quella del Parlamento europeo in Italia. L’opposizione democratica in Bielorussia è rappresentata dal Consiglio di coordinamento, nato su iniziativa di donne coraggiose (principale candidata all’opposizione Sviatlana Tsikhanouskaya, Premio Nobel Svetlana Alexievich, musicista e attivista politica Maryia Kalesnikava, e attiviste politiche Volha Kavalkova e Veranika Tsapkala), nonché di personalità della società civile (il video blogger e prigioniero politico Siarhei Tsikhanouski, Ales Bialiatski, fondatore dell’organizzazione bielorussa per i diritti umani Viasna, Siarhei Dyleuski, Stsiapan Putsila, fondatore del canale Telegram NEXTA e Mikola Statkevich, prigioniero politico e candidato alla presidenza alle elezioni del 2010). I finalisti del Premio Sakharov 2020:
Gli attivisti ambientali di Guapinol e Berta Cáceres dall’Honduras
Monsignor Najeeb Michaeel, Arcivescovo di Mosul
Il Premio Sakharov per la libertà di pensiero, chiamato in onore del fisico e dissidente politico sovietico Andrei Sakharov, è stato assegnato dal Parlamento europeo ogni anno dal 1988 a individui o organizzazioni che hanno dato un contributo importante alla lotta per i diritti umani o la democrazia. La rete del Premio Sakharov, composta da ex vincitori, è stata lanciata nel 2008 per collegare i vincitori del passato, consentendo così al PE di sostenere le campagne condotte dai vincitori, che avrebbero svolto il ruolo di ambasciatori per i diritti umani e la libertà di pensiero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: