Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 24 gennaio 2021

Accordo di acquisizione della Società Nexive Srl da parte di Poste Italiane SpA

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

L’ACU-Associazione Consumatori Utenti, con la partecipazione e la collaborazione dei sindacati di base COBAS – Poste Lombardia e SLG-CUB Poste, ha presentato la denuncia alla Commissione Europea, sull’accordo di acquisizione della Società Nexive Srl da parte di Poste Italiane SpA. La denuncia sostiene che con l’operazione finanziaria che andrà a buon fine il prossimo 31 gennaio, Poste Italiane SpA raggiungerà una posizione monopolistica nel mercato, in netto contrasto con le norme Europee sulla concorrenza.L’Autorità nazionale Antitrust si trova immobilizzata ad agire e non può impedire che Poste acquisti il concorrente Nexive a causa dell’articolo 75 del Decreto Legge 14/08/2020 n.104.Un articolo che si applica perfettamente a questa situazione e permette di fatto a Poste Italiane di eliminare la concorrenza. Tale norma sostiene che, in determinate situazioni e contesti come le perdite di bilancio negli ultimi tre esercizi, sia possibile derogare dalle norme sulla concorrenza in quanto dovrebbe prevalere l’interesse economico generale.Poste italiane, grazie a questa legge, di fatto deve solo comunicare le misure idonee a prevenire il rischio di imposizioni di prezzi e condizioni contrattuali gravose per gli utenti, tenendo però conto delle sostenibilità complessiva dell’operazione. All’Autorità non resta che monitorare “con estrema attenzione l’ottemperanza da parte di Poste Italiane alle misure comportamentali prescritte e la possibile esistenza di comportamenti abusivi”.
Ma le cose non stanno proprio così. Già nel 1998, con l’acquisizione di SDA da parte di Poste italiane, era stata completamente azzerata la logistica dello smistamento e della consegna dei pacchi di Poste Italiane spostandola su SDA e causando una perdita di 6000 posti di lavoro.La società Nexive si occupa invece della logistica postale – la consegna delle lettere e delle raccomandate – e c’è quindi il grosso rischio che venga messa in atto una operazione speculativa che voglia replicare quanto accaduto 20 anni prima con i pacchi.Perché non bisogna dimenticare che il vero core business di Poste Italiane (che proprio del 1998 è diventata una SPA, privatizzata per il 34% nel 2015) non è rappresentato dai servizi di consegna di pacchi e lettere, ma dai servizi finanziari e assicurativi che vengono erogati attraverso una presenza capillare di 12.900 sportelli presenti su tutto il territorio nazionale.Tra la documentazione esibita alla Commissione Europea si cita la relazione della Corte dei Conti – determinazione del 15 dicembre 2020, n.124 – che mette in evidenza, tra l’altro, che i reclami ricevuti da Poste italiane nel 2019 per i servizi postali, universali e non universali, sono stati in totale 214.050, in aumento (+5.760) rispetto al 2018 (208.290).Quindi il servizio postale, che non è migliorato nel corso degli anni, con il monopolio rischia di peggiorare ulteriormente accentuando la già crescente e diffusa precarizzazione del lavoro che genera, necessariamente di conseguenza, il venir meno della qualità del servizio agli utenti.In conclusione i denuncianti ravvisano che questa operazione, oltre ad essere in conflitto con tutte le norme contro la concorrenza, ponga le basi per una possibile azione speculativa da parte di Poste italiane e meriterebbe subito un congelamento dell’acquisizione di Nexive ed un successivo maggior approfondimento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paradisi fiscali: la lista nera UE non include i peggiori trasgressori

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Bruxelles. I deputati hanno approvato una risoluzione in cui si invita a modificare il sistema utilizzato per redigere la lista UE dei paradisi fiscali perché “confuso ed inefficace”.L’elenco UE dei paradisi fiscali, istituito nel 2017, ha avuto finora un “impatto positivo”, ma non è stato “all’altezza del suo potenziale in quanto le giurisdizioni che attualmente contiene coprono meno del 2% delle perdite di gettito fiscale a livello mondiale”. Nella risoluzione non legislativa approvata giovedì, che completa il dibattito di mercoledì sera con la Presidenza del Consiglio e la Commissione, l’attuale sistema viene definito come “confuso ed inefficace”.Il testo è stato approvato con 587 voti favorevoli, 50 contrari e 46 astensioni. I deputati propongono delle modifiche che renderebbero il processo di valutazione di un paese più trasparente, coerente e imparziale. In particolare, dovrebbero essere aggiunti alcuni criteri per garantire che più paesi vengano considerati dei paradisi fiscali ed evitare che un paese venga rimosso dall’elenco troppo rapidamente. I Paesi UE non dovrebbero essere esclusi dall’analisi per vedere se presentano qualche caratteristica di paradiso fiscale, e quelli che non superano tale verifica dovrebbero essere considerati a loro volta paradisi fiscali.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stop al gasdotto Nord Stream 2, una volta per tutte

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Bruxelles. Dopo anni di deterioramento delle relazioni, i deputati sottolineano l’importanza di rivedere criticamente la cooperazione con la Russia in varie iniziative di politica estera e su progetti come il Nord Stream 2. Chiedono all’UE di fermarne immediatamente i lavori di completamento. L’UE, inoltre, non dovrebbe più accogliere patrimoni russi di provenienza poco chiara.L’Unione dovrebbe poi approfittare dell’insediamento della nuova amministrazione di Washington per rafforzare l’unità transatlantica nella protezione della democrazia e dei valori fondamentali contro i regimi autoritari.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Arresto Navalny: il Parlamento chiede il rilascio immediato e incondizionato

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Bruxelles. Dopo la recente incarcerazione di Alexei Navalny, i deputati chiedono ai Paesi UE di rafforzare le sanzioni contro la Russia.Il Parlamento europeo chiede il rilascio immediato e incondizionato di Aleksej Navalny e di tutte le persone fermate in occasione del suo rientro in Russia, inclusi giornalisti, collaboratori o cittadini che lo sostengono. Nella risoluzione, il PE invita i Paesi UE ad “inasprire sensibilmente le misure restrittive dell’UE nei confronti della Russia”. Ciò include sanzioni contro le “persone fisiche e giuridiche” coinvolte nella decisione di arrestare e incarcerare Alexei Navalny.Il testo è stato approvato con 581 voti favorevoli, 50 contrari e 44 astensioni.Le sanzioni dovrebbero anche essere allargate agli oligarchi russi legati al regime, ai membri della cerchia ristretta del Presidente Putin e ai propagandisti dei media russi che possiedono beni nell’UE e che attualmente godono della libertà di spostamento nei Paesi UE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Strategia per la parità di genere 2020-2025: reazione e contributo del PE

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Il PE accoglie con favore le misure positive incluse nella nuova strategia UE per la parità di genere, ma chiede ulteriori azioni e obiettivi specifici e vincolanti. Con la relazione adottata giovedì, i deputati descrivono la strategia per la parità di genere della Commissione per il periodo 2020-2025 come ambiziosa, ma allo stesso tempo si rammaricano per la vaghezza e la mancanza di specifici obiettivi da raggiungere entro il 2025, nonché di chiari strumenti di monitoraggio.Il testo non legislativo è stato adottato con 464 voti favorevoli, 119 contrari e 93 astensioni. Per quanto riguarda la Convenzione di Istanbul, il PE sostiene l’intenzione della Commissione di proporre, nel corso del 2021, delle misure per raggiungere gli obiettivi della Convenzione, nel caso in cui alcuni Stati membri continuino a bloccarne la ratifica.I deputati nutrono profonde preoccupazioni per la natura, la portata e la gravità della violenza e delle molestie sul posto di lavoro e chiedono delle misure vincolanti per definire e impedire che ciò accada. Tra queste, l’accesso a meccanismi sicuri ed efficaci per la denuncia di genere e la risoluzione delle controversie, campagne di formazione e di sensibilizzazione, servizi di supporto e di risarcimento.Inoltre, i deputati chiedono una direttiva UE per prevenire e combattere tutte le forme di violenza di genere, in particolare le mutilazioni genitali femminili, la sterilizzazione e i matrimoni forzati, lo sfruttamento e il traffico sessuale, la violenza sul web e l’incitamento online all’odio verso le donne.Per colmare il divario retributivo di genere, la Commissione dovrebbe presentare quanto prima una serie di misure vincolanti in materia di trasparenza salariale.Nel contesto della pandemia, il 70% della forza lavoro globale in ambito sanitario e sociale è costituita da donne, che spesso percepiscono una retribuzione minimo. I deputati chiedono che i salari e le condizioni di lavoro nei settori fortemente dominati dalle donne, come l’assistenza, la sanità e la vendita al dettaglio, siano uniformati. I deputati sono poi profondamente preoccupati per il contraccolpo a sfavore dei diritti delle donne in alcuni Paesi UE, in particolare per il diritto all’aborto e l’accesso ad un’educazione sessuale completa in Polonia e per la riforma adottata in Ungheria che attacca i diritti della comunità transessuale e intersessuale. Il PE chiede che la situazione dei diritti delle donne e dell’uguaglianza di genere sia continuamente monitorata, comprese le campagne di disinformazione e le iniziative regressive in tutti i Paesi UE, e che venga messo a punto un sistema di allarme che avvisi quando questi diritti vengono negati.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PE: il diritto alla disconnessione dovrebbe essere un diritto fondamentale

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Bruxelles. Il Parlamento chiede una legge europea che garantisca ai lavoratori il diritto alla disconnessione digitale senza incorrere in ripercussioni negative da parte dei datori di lavoro.Nell’iniziativa legislativa approvata con 472 voti favorevoli, 126 contrari e 83 astensioni, i deputati esortano la Commissione a elaborare una normativa che consenta ai lavoratori digitali di disconnettersi al di fuori dell’orario di lavoro. La normativa dovrebbe inoltre stabilire requisiti minimi per il telelavoro e fare chiarezza su condizioni e orari di lavoro e sui periodi di riposo.L’utilizzo sempre maggiore degli strumenti digitali a scopi lavorativi ha comportato la nascita di una cultura del “sempre online” che influisce negativamente sull’equilibrio tra vita professionale e vita privata dei lavoratori. Nonostante il telelavoro sia stato determinante per tutelare posti di lavoro e attività durante la crisi di COVID-19, la combinazione di orari di lavoro prolungati e di maggiori sollecitazioni sui lavoratori ha visto crescere i casi di ansia, depressione, esaurimento e altri disturbi fisici e mentali.I deputati ritengono che il diritto alla disconnessione dovrebbe essere riconosciuto quale diritto fondamentale, per consentire ai lavoratori di astenersi dallo svolgere mansioni lavorative, come telefonate, email e altre comunicazioni digitali, al di fuori del loro orario di lavoro, comprese le ferie e altre forme di congedo.I Paesi UE sono incoraggiati ad adottare le misure necessarie per consentire ai lavoratori di esercitare questo diritto, anche attraverso accordi collettivi tra le parti sociali. In tal modo dovrebbero essere scongiurate discriminazioni, critiche, licenziamenti o altre ripercussioni negative da parte dei datori di lavoro.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Roma: progetto “Dona un’ora: a lezione di Antimafia”

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Roma. È stato firmato oggi un Protocollo di Intesa tra il Campidoglio e l’Associazione Nazionale Magistrati Roma per l’attivazione del progetto “Dona un’ora: a lezione di Antimafia”. L’accordo prevede la realizzazione di un ciclo di lezioni rivolte a studenti delle scuole di primo e secondo grado della periferia romana su tematiche quali la mafia e il ruolo che le istituzioni possono svolgere per farvi fronte. “Il nostro lavoro nelle periferie continua con grande determinazione. Questi corsi nelle scuole sono un ottimo modo per coinvolgere i nostri ragazzi e per dare loro strumenti adeguati per essere cittadini consapevoli. È importante promuovere tra i più giovani la cultura della legalità e i valori dell’antimafia. Ringrazio la delegata di Roma Capitale alle periferie Federica Angeli per l’impegno con cui ha lavorato a quest’iniziativa”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.”La Giunta distrettuale della Anm Roma è fortemente impegnata a promuovere e sostenere le iniziative a tutela delle giovani generazioni, nella convinzione che la cultura e i saperi siano l’antidoto più potente contro qualsiasi forma di criminalità oltre che fondamentale strumento per formare cittadini liberi e consapevoli”, commenta Emilia Conforti dell’Associazione Nazionale Magistrati Roma.I corsi prevedono delle lezioni che affronteranno varie tematiche: come ad esempio la lotta alla mafia raccontata da chi ogni giorno la porta avanti, oppure le inchieste giornalistiche che hanno contribuito a smascherare storie di corruzione e criminalità. Le lezioni saranno tenute da magistrati, giornalisti e rappresentanti di associazioni anti-mafia.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Costanza Turrini nominata “Learning Hero” da Twinkl

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

L’ideatrice del programma Girls Code it Better premiata in occasione della “Giornata Internazionale dell’Educazione” indetta dall’UNESCOCostanza Turrini, fondatrice e ideatrice del programma Girls Code it better è stata nominata “Learning Hero” (eroe dell’apprendimento) da Twikl, piattaforma didattica e casa editrice globale con oltre 8 milioni di utenti registrati e con la missione dichiarata di supportare gli educatori di tutto il mondo. Il riconoscimento avviene in occasione della “Giornata Internazionale dell’Educazione” indetta dall’UNESCO che quest’anno viene celebrata il 25 gennaio.Twinkl ha scelto i Learning Hero tra le persone che hanno lavorato duramente durante il 2020 per cercare e trovare soluzioni ai limiti imposti dal Covid-19 con l’obiettivo di rendere possibile la scuola e l’apprendimento. Proprio in questa direzione è andato l’impegno di Costanza Turrini e di tutto il team di Girls Code it Better che durante la pandemia hanno integrato la didattica dei laboratori che il progetto propone alle allieve con un percorso a distanza, potenziando tutti gli strumenti digitali a disposizione per la condivisione, la collaborazione e la creazione.

Posted in Recensioni/Reviews, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale dell’Educazione

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

E’ dedicata all’educazione della “Covid-19 generation”, sia come istruzione in senso formale sia intesa come apprendimento continuo. Il tema è strettamente legato a quello dell’emergenza educativa che la pandemia da Covid-19 ha ulteriormente aggravato, ampliando le diseguaglianze legate allo status socio-economico, all’area geografica di residenza e al digital divide. SOS Villaggi dei Bambini è da sempre impegnata a contrastare tali diseguaglianze, attraverso progetti sul campo e azioni di sensibilizzazione e Advocacy, con uno sguardo specifico sull’infanzia fragile. Il 2020 è stato segnato dalla pandemia e dalla Didattica a Distanza, poi sostituita dalla DDI (Didattica Digitale Integrata); abbiamo assistito, come ricorda l’OMS, alla “più grande interruzione dei sistemi educativi nella storia”, che ha colpito quasi 1,6 miliardi di studenti in più di 190 Paesi. SOS Villaggi dei Bambini ha lavorato incessantemente per garantire agli oltre 300 minorenni accolti nei programmi SOS che ognuno avesse un dispositivo con cui accedere alle lezioni da casa e il supporto di educatori dedicati. Gli stessi hanno garantito turni straordinari per potere affiancare i bambini e spesso non sono tornati a casa, dedicandosi al completamente ai ragazzi. Nel contempo, l’Organizzazione si è impegnata da subito per sensibilizzare le istituzioni sui rischi della povertà educativa, accentuati dalla crisi pandemica. Oltre a sedere ai tavoli istituzionali sul tema, alla riapertura delle scuole dopo la pausa estiva, SOS Villaggi dei Bambini ha lanciato un’indagine, condotta da Ipsos, dal titolo “Nutrire l’Infanzia. Povertà educativa, divario digitale”. Da questa emerge, secondo la dichiarazione di 9 genitori su 10, che i ragazzi fossero molto (53%) o abbastanza (37%) contenti di rientrare a scuola, indipendentemente dal ciclo di studi o classe frequentata. 1 genitore su 2 parla di “entusiasmo” come stato d’animo prevalente nei figli che hanno affrontato il rientro a scuola. Peraltro, più di 7 genitori su 10 ritengono che il proprio figlio si senta molto (14%) o abbastanza (62%) sicuro a scuola. Fondamentale il ruolo della refezione scolastica per più di una famiglia su 10 (12%), per cui la disattivazione del servizio di refezione comporta l’incapacità di garantire ai ragazzi un pasto giornaliero ben bilanciato in termini nutrizionali (7%) o addirittura la mancanza del principale pasto giornaliero (5%) a causa delle difficoltà economiche in cui versa la famiglia. SOS Villaggi dei Bambini accompagna i ragazzi accolti nei Programmi e Villaggi SOS in tutto il loro percorso di crescita, e lavora per facilitarne l’accesso anche alla formazione e al mondo del lavoro, attraverso il Programma Autonomia Giovani (PAG), dedicato a ragazzi tra i 15 e i 25 anni. Nel 2020, nonostante le accresciute difficoltà, SOS Villaggi dei Bambini ha continuato a garantire l’accesso alla formazione, a stage e tirocini che sono divenuti nuovamente accessibili a partire dal mese di giugno. Sono stati 99 i ragazzi coinvolti nel PAG nel 2020: per loro sono stati messi in campo, come negli anni precedenti, il supporto dei referenti dedicati all’interno del Villaggio SOS, che li hanno accompagnati nella scoperta dei propri talenti, attraverso il bilancio di competenze e la ricerca di attività di volontariato e professionali nei territori di residenza.Sempre in tema di autonomia, SOS Villaggi dei Bambini, porta avanti il Fondo Sostegno e Formazione, grazie al quale nel 2020 circa 40 ragazzi sono stati aiutati a realizzare i propri sogni. Al Fondo possono accedere ragazzi che abbiano beneficiato di uno dei vari Programmi di SOS Villaggi dei Bambini in Italia, come Giulia[1], 20 anni, che vive nel Nord Italia e sogna di studiare Psicologia a Roma. Nella sua lettera motivazionale scrive: “Nel mio passato ho avuto modo di conoscere il Villaggio SOS essendo stata seguita con generosità insieme ai miei fratelli al Centro diurno SOS per tre anni, in un periodo di difficoltà della mia famiglia. Quella esperienza ci è servita per poter risolvere almeno temporaneamente dei problemi e per evitare che se ne creassero altri, oltre che per darmi un po’ di sollievo e di speranza per il mio futuro. In tutta sincerità, credo di dovere alla seconda famiglia che ho trovato al Centro diurno SOS la mia passione per la psicologia umana e la voglia e il coraggio di migliorare me stessa aiutando gli altri in difficoltà”. Sono 3000 in Italia i cosiddetti care leavers, ovvero i giovani che escono dal sistema di accoglienza, e avendo raggiunto la maggiore età non possono più beneficiare della cura, della protezione e della tutela garantite ai minorenni. “Diventare grandi è difficile per tutti. Lo è ancora di più per i bambini che accogliamo e proteggiamo, perché hanno alle spalle esperienze familiari difficili, spesso traumatiche. – spiega Samantha Tedesco – Per questo, mentre ci prendiamo cura di loro, li prepariamo a quando, compiuti i 18 anni, diventano adulti e perdono le tutele legate ai minorenni, spesso mentre stanno frequentando la quarta superiore e non sono sicuramente già in grado di essere autonomi lavorativamente e abitativamente, li sosteniamo affinché proseguano gli studi, li aiutiamo ad orientarsi e inserirsi nel mondo del lavoro, li sosteniamo nella ricerca di un’abitazione autonoma. Il nostro obiettivo, in fin dei conti, è che i ragazzi alla fine del percorso abbiano spalle larghe e siano in grado di camminare da soli”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sant’Egidio: Dispersione e abbandono scolastico

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Gli effetti della pandemia da Covid-19 si sono fatti sentire pesantemente su tutto il sistema di educativo italiano limitando in modo allarmante il diritto all’istruzione e creando situazioni di grave disagio tra la popolazione giovanile. E’ quanto il presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo,ha illustrato giorni fa i dati di un’inchiesta effettuata – all’interno del progetto “Valori in circolo”* – in 23 città italiane su un campione di 2.799 minori delle scuole elementari e medie, che giustifica un allarme sul fenomeno della dispersione e, in alcuni casi, dell’abbandono scolastico, in particolare nelle periferie.La Comunità, attiva da anni con le sue Scuole della Pace nel sostegno educativo e formativo dei minori, a partire da chi è più in difficoltà, lancerà anche alcune proposte concrete, da realizzare con urgenza per rispondere all’emergenza in atto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid Vaccini, priorità ai docenti

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Vaccinare in breve tempo docenti, personale Ata e dirigenti scolastici: a sostenerlo non sono solo i diretti interessati, ma anche al ministero dell’Istruzione e al Governo. “Noi – ha spiegato la vice-ministra Anna Ascani – abbiamo fatto un lavoro importantissimo con prefetti e ministero dei trasporti per garantire la sicurezza. La situazione dopo Natale è profondamente cambiata sia per quanto riguarda i trasporti che per quanto riguarda gli scaglionamenti degli orari. Rispetto all’autunno c’è stato un cambiamento evidente”.Guardando all’iter che si sta seguendo, dopo la prima fase di immunizzazione per il personale medico, il piano di vaccinazione avanza e in alcuni territori, come Lazio e Valle D’Aosta, sono cominciate le somministrazioni agli anziani over 80.Dopo gli over 80, così come ha sottolineato Arcuri e segnala il Sole 24 Ore, sarà la volta degli insegnanti, gli operatori del trasporto, le forze dell’ordine, i detenuti: i tempi per la convocazione di queste categorie, però, non sembrano ristretti, soprattutto dopo la riduzioni sostanziosa di dosi disposta dalla casa produttrice Pfizer.Marcello Pacifico, presidente del giovane sindacato Anief, ritiene che “l’attuale situazione di confusione, con ogni Regione che procede per fatti propri, non fa bene al sistema scolastico. Servirebbero monitoraggi specifici per ogni istituto, mirati ai singoli contesti e non ai territori regionali. L’uniformità, per docenti, personale Ata e dirigenti scolastici, deve riguardare invece proprio i vaccini per difendersi dal coronavirus. Con precedenza ai 300mila lavoratori della scuola con oltre 55 anni di età. E ancora prima a tutti quelli cosiddetti ‘fragili’”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il prezzo effettivo della polizza r.c.

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Nel terzo trimestre del 2020, il prezzo effettivo della polizza r.c. auto è stato in media di 389 euro, in riduzione di poco più del 5% (20 euro) su base annua.”  Un calo vergognoso!” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Il lockdown avrebbe dovuto far precipitare il prezzo dell’rc auto. Gli italiani, infatti, sono rimasti fermi dal 10 marzo al 17 maggio per ben 69 giorni, cosa che avrebbe già dovuto far calare il premio del 18,9%, 77 euro a polizza considerando il prezzo della polizza reso noto oggi” prosegue Dona. “Nel quarto trimestre ci dovrebbe essere poi una riduzione ulteriore, visto che dal 6 novembre sono ricominciati i divieti, anche se differenziati a seconda del colore della regione. Meno male che l’Ivass ha aperto in ottobre un’indagine conoscitiva sul mancato calo dei premi rc auto” conclude Dona. (Mauro Antonelli)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid-19: il Lazio sospende la vaccinazione

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Era ormai nell’aria viste le ultime decisioni di Pfizer sul taglio lineare delle forniture vaccinali ai singoli stati. Come si legge nella nota inviata dalla Regione Lazio a tutte le strutture sanitarie e ospedaliere, per mancanza di approvvigionamenti vengono sospese su tutto il territorio regionale le vaccinazioni. Viene garantita esclusivamente la somministrazione della seconda dose a chi ha già avuto la prima.Non va meglio nel resto d’Italia, pur se in assenza di decisioni ufficiali sul modello Regione Lazio: in Lombardia la Assl di Como garantisce solo i richiami; a Pavia non sono garantiti nemmeno questi e sono sospese le consegne anche alle RSA; a Firenze l’ospedale Careggi assicura solo i richiami. In Lombardia la campagna vaccinale per gli over 80 – che nelle parole di Arcuri doveva partire a fine gennaio – slitta a metà marzo. Rinvii anche in Emilia Romagna e Puglia.Era prevedibile che le multinazionali del farmaco, in questo caso Pfizer praticamente esclusivista in Occidente, mettessero sotto scacco gli stati. È possibile che giganti di questo genere non sapessero che la produzione massiccia li avrebbe messi in difficoltà? O forse il trattamento per i paesi del Sud Europa è lo stesso proposto dalla Moratti? Come abbiamo ripetuto più volte salute e profitto non possono essere messi sullo stesso piano. Gli accordi, economici e non, su un vaccino che come molti hanno ripetuto più volte è l’unica via per uscire dalla crisi pandemica non garantiscono l’incolumità e la salvaguardia della popolazione. Il vaccino non può essere vincolato alle logiche di potere economico di pochi. Il vaccino deve essere un bene di tutti senza che nessuno dall’alto del suo potere ne detti le regole.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Su cartelle esattoriali dare risposte, basta rinvii

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

“Il governo nel prossimo decreto ristori prenda una decisione definitiva sulle cartelle esattoriali. La proroga al 31 gennaio 2021 dell’invio delle cartelle, non risolve il problema, semmai lo rimanda, e lo stesso farebbe un ulteriore allungo fino al 31 marzo, di cui pure si è parlato. Si è ipotizzato di rottamare le cartelle fino al 2019, ma anche questa opzione non risolve il problema delle cartelle affidate per la riscossione nel 2020, e che fino ad ora non sono state mai notificate a causa del blocco in vigore da marzo. Anche se si tratta di importi maturati nel periodo antecedente la pandemia, molte imprese e privati non sono nella condizione di poter pagare. Bisogna che lo Stato e il Fisco vadano loro incontro, altrimenti i bonus che si continuano ad erogare non hanno alcun senso se invece di ristorare i destinatari vanno di fatto girati all’Agenzia delle Entrate. Con il decreto Ristori 5 il governo è chiamato a risolvere la situazione, altrimenti come Fratelli d’Italia ci faremo carico di presentare proposte emendative in tal senso”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, capogruppo in Commissione Bilancio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fame nel mondo e sperpero di cibo

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

(AJ-Com.Net) «Oltre alle questioni etiche ed all’ingente danno economico, lo spreco di cibo porta anche ad un irreparabile danno ambientale. A livello globale, lo spreco alimentare è infatti responsabile di 4,8 miliardi di tonnellate di gas serra emesso nell’atmosfera e di un consumo di acqua pari a 180 miliardi di metri cubi» sottolinea Alejandro Gastón Jantus Lordi de Sobremonte, presidente e segretario generale della World Organization for International Relations (WoirNet.org).Ci sono già oltre 20 Paesi ad alto rischio se non si interviene tempestivamente per scongiurare carestia e fame acuta. Paesi come lo Yemen, già fiaccato dalla guerra civile e dall’invasione di locuste che ne distruggono i raccolti.Ma il “triangolo rosso” —quello più critico— questa volta parte dal Burkina Faso, dalla Nigeria Nordorientale e dal Sudan del Sud, riportando alla memoria la situazione estrema che nel 2011 si determinò in Somalia, dove morirono oltre 260 mila persone.«Non possiamo e non dobbiamo permettere che questo possa accadere nuovamente: dobbiamo agire subito per evitare perdite umane irragionevoli» commenta Viola Lala, press officer della World Organization for International Relations (WoirNet.org).«Ridurre le perdite e gli sprechi alimentari è essenziale —aggiunge Viola Lala— perché ogni anno si sprecano 1,4 miliardi di tonnellate di generi alimentari con un costo di circa 800 miliardi di dollari per l’economia globale». «Certo l’umanità ha fatto grandi progressi nella riduzione della fame. Rispetto ai primi degli Anni Novanta —seppure vi sia stato l’aumento di quasi 2 miliardi della popolazione mondiale— sono ben 300 milioni le persone che non soffrono più la fame» puntualizza Alejandro Gastón Jantus Lordi de Sobremonte.«Ma ancora oggi si contano 850 milioni di uomini, donne e bambini che soffrono di denutrizione in ben 55 Paesi. Stiamo parlando di 150 milioni di persone che soffrono di insicurezza alimentare acuta e —nonostante gli sforzi— di 700 milioni le persone che vanno a letto quasi sempre a stomaco vuoto» conclude il presidente e segretario generale della World Organization for International Relations.La World Organization for International Relations afferma dunque la necessità improrogabile di cambiamenti radicali nel modo in cui le società producono e consumano. E per questo proclama il 2021 “Anno Internazionale dell’Alimentazione”, sottolineando la necessità di focalizzare l’attenzione dei governi e dell’opinione pubblica su una tematica così importante per la sopravvivenza dell’intero pianeta.L’obiettivo dell’Organizzazione Mondiale per le Relazioni Internazionali (WOIR) è oggi quello di unirsi agli sforzi della Food and Agriculture Organization of the United Nations (FAO) e del World Food Programme (WFP) per mettere fine alla fame entro il 2030, raggiungendo la sicurezza alimentare, migliorando la qualità della nutrizione e promuovendo l’agricoltura sostenibile così come previsto dalla nuova Agenda 2030 sottoscritta dai Paesi delle Nazioni Unite.«Attraverso questa politica “Fame Zero” propugnata da WoirNet.org insieme all’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura ed al Programma Alimentare Mondiale, si potrà arrivare anche ad una minore deforestazione ed alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, fermando così l’innalzamento delle temperature sotto i 2° C, il punto limite oltre il quale si avranno effetti catastrofici sull’ambiente mondiale» enfatizza Viola Lala. (AJ-Com.Net) AJ/VL 22 GEN 2021 09:00 NNNN

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo sportello di prossimità a Pont Canavese

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Lunedì 25 gennaio alle 11 sarà inaugurato a Pont Canavese il nuovo sportello di prossimità dell’Unione montana Valli Orco e Soana, dove si potranno svolgere alcune delle pratiche relative al tribunale civile che non comportano l’assistenza di un avvocato. Il presidente dell’Unione montana Marco Bonatto Marchello e il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Marco Marocco daranno il via all’inaugurazione alla presenza del sottosegretario del Ministero di Giustizia Andrea Giorgis, del vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso, del presidente del Tribunale di Ivrea Vincenzo Bevilacqua, del presidente della Corte d’appello di Torino Edoardo Barelli Innocenti.Lo sportello di prossimità di Pont Canavese, così come quelli già aperti a Pinerolo, Susa, Moncalieri, va ad affiancare la rete di sportelli di Pubblica tutela che la Città metropolitana di Torino ha avviato sul territorio negli ultimi dieci anni. La Città metropolitana infatti gestisce, attraverso l’Ufficio Welfare, una complessa e delicata attività di supporto ai tutori, agli amministratori di sostegno e ai genitori nel compimento di quelle attività per le quali la legge prescrive il coinvolgimento del giudice tutelare, collaborando attivamente anche con gli Uffici di prossimità esistenti.Nel corso del decennio questa attività di supporto si è sviluppata attraverso l’accoglienza dell’utenza privata e pubblica sia presso la sede istituzionale della Città metropolitana, sia presso l’Ufficio del Giudice tutelare del Tribunale di Torino dove opera anche un’assistente sociale e dal 17 giugno 2020, grazie alla collaborazione del presidente del Tribunale di Ivrea e al lavoro di due assistenti sociali della Cooperativa Andirivieni presso l’Ufficio del Giudice tutelare, riscuotendo sempre molto apprezzamento sia presso i cittadini che presso i magistrati con i quali collabora.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decreto fermentazione vini

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Raggiunta in Conferenza Stato-Regioni l’intesa sul decreto ministeriale che stabilisce per la Campagna viticola 2020-2021 i periodi entro i quali sono consentite le fermentazioni e le rifermentazioni in deroga al normale periodo di vendemmia. È fissato al 30 giugno il termine ultimo per le fermentazioni e rifermentazioni dei vini a denominazione di origine e indicazione geografica con le menzioni “passito”, “vin santo”, “vendemmia tardiva” oppure facciano ricorso ad uve appassite o stramature nonché per i mosti di uve parzialmente fermentati con sovrapressione. Per i vini senza denominazione di origine e indicazione geografica, quali i vini ottenuti da uve appassite o vini per i quali il processo di vinificazione avviene in contenitori di terracotta o altre tipologie di recipienti riempiti di uva pigiata unitamente in bucce, il termine ultimo per le fermentazioni e rifermentazioni è fissato al 30 giugno. Per il vino DO Colli di Conegliano “Torchiano di Fregona”, infine, la data ultima per il procedimento è fissata al 31 agosto.”Il decreto ottempera ad una specifica disposizione del Testo Unico sul vino – commenta il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate che ha partecipato all’odierna seduta della Conferenza Stato-Regioni – Come ogni anno il Mipaaf individua con un proprio provvedimento, d’intesa con le Regioni, le tipologie di particolari vini per le quali possa essere consentita la fermentazione o la rifermentazione oltre il termine ultimo del 31 dicembre. Abbiamo sostanzialmente confermato le previsioni dei precedenti decreti ministeriali che hanno normato la materia in passato – conclude L’Abbate – dando continuità al lavoro portato avanti dal Ministero delle Politiche Agricole a tutela delle produzioni di qualità del nostro Paese”?

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bimba 10enne in coma irreversibile per una challenge

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

“Social Network senza controllo a 10 anni è inaccettabile!” così commenta il Dj Aniceto, uno dei dj piu’ impegnati nel sociale, esperto di fenomeni giovanili, anche conosciuto come dj antidroga e gia’ membro della Consulta per le politiche antidroga a palazzo Chigi la triste vicenda della bimba di 10 anni in coma irreversibile per una stupida challenge su Tik Tok che emula il soffocamento chiamata Black Out. “Tanta solidarietà e vicinanza alla famiglia della bimba morta.” – ha affermato Aniceto, protagonista come testimonial dei sani valori in molti programmi tv, tra i quali quelli di Piero Chiambretti. “Peccato che nessuno si prenda la briga di inasprire le leggi e di applicarle senza remore su internet. Molti siti dovrebbe essere chiusi perchè non riescono a stabilire la vera età dell’utente.” -ha sottolineato Aniceto – Una bimba di 10 anni non puo assolutamente avvicinarsi a giochi pericolosissimi come Black Out un gioco di autoerotismo e soffocamento per colpa del quale perse la vita anche il cantante degli INXS Michael Hutchence Non si puo’ spezzare la vita di una bambina con una sfida da pornoshop come il soffocamento.” “Sono veramente sconvolto! Auspico in un futuro prossimo lo stop dei social network che stanno rovinando la vita dei nostri giovani”. “Apriamo un focus sui nostri adolescenti! Una generazione fin ignorata da genitori, poco genitori,e troppo impegnati ma con l’unico comune denominatore dello smartphone e dei social network. Il mondo digitale si è impossessato della mente di troppi fanciulli. Molti di loro passano più della metà della giornata sui pc e sugli smartphone. E’ chiaro che molti di loro confondono la realtà col il virtuale e cosi accadono le tragedie”

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Announcing Mark Francis representation – Flo Maak solo exhibition

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

From February 5th, we will be showing new works by german artist Flo Maak in the extensive solo exhibition Collected Stories, supported by the Art Fund as part of Neustart Kultur. The exhibition is expected to open online on February 5th. Currently we are showing in the gallery: Myriam Holme, Cigdem Aky, Henrik Eiben, Sophie Bouvier Ausländer. The exhibition lasts until January 30, 2021. Unfortunately, the exhibition can currently only be visited online. If you are interested in works, we will be happy to deliver them to you also in the current situation.
In his paintings, Mark Francis is concerned with making the hidden visible. Paintings of unique optical intensity – powerful, seemingly abstract compositions of concentrated patterns and strong color contrasts, which are mainly based on what the human eye lacks in sight without technical assistance.His motifs come from microscopic images of the smallest organic material, visual worlds that were made accessible through the penetration of the matter by an electron microscope. But he also used graphical recordings of sound waves and data received by radio telescopes as visual reference points to map distant zones of the cosmos. Through mapping, Francis explores the terms chaos and order and explores how apparently chaotic and random formations relate to a larger, almost incomprehensible logical connection.Mark Francis was born in Newtownards, Northern Ireland, in 1962 and studied painting at St. Martin’s School of Art (1980-85) before going to the Chelsea School of Art, where he completed his Master of Arts in painting in 1986.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Halo Labs Announces Unexpected Surge in Sales Enters into Commitment Letter for CDN$10 Million Unsecured Credit Line

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2021

Toronto, Ontario Halo Labs Inc. (“Halo” or the “Company”) (NEO: HALO, OTCQX: AGEEF, Germany: A9KN) today announces that unexpected surge in sales and the Company has entered into a commitment letter (the “Commitment Letter”) to obtain up to CDN$10 million in unsecured, non-dilutive and non-convertible credit from an arm’s length lender.”January has started off with a bang as a result of unanticipated increased sales of finished goods to dispensary clients. We need capital for raw material, packaging supplies, inventory restocking and general working capital purposes,” stated Kiran Sidhu, Chief Executive Officer of the Company.The financing is comprised of an unsecured non-revolving line of credit for up to CDN$10 million (the “Credit Facility”). The Company will be permitted to draw from the Credit Facility for a period of 12 months from the date of closing. Individual draws under the Credit Facility will bear interest at a rate of 9% per annum and have a maturity date of 18 months from the date of drawdown.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »