Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 2 febbraio 2021

“Parole povere, vendere e donare”

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

Giovedì 4 febbraio, si terrà a Foligno, alle 21, in occasione della Giornata Internazionale della Fraternità Umana, in diretta streaming su sanfrancesco.org, un incontro dal titolo “Parole povere, vendere e donare”. Il secondo appuntamento, inserito tra le celebrazioni per il centenario della rivista San Francesco, vedrà la partecipazione della direttrice della Nazione, Agnese Pini, dell’economista, Carlo Cottarelli, del Ministro Provinciale della provincia italiana di San Francesco d’Assisi dei Frati Minori Conventuali, padre Franco Buonamano, e del direttore della rivista San Francesco, padre Enzo Fortunato. Ogni mese i frati della Basilica di San Francesco in dialogo in una piazza diversa d’Italia per celebrare San Francesco e il suo passaggio. Dopo il primo incontro di Assisi prosegue il viaggio verso Foligno: piazza dove Francesco vendette i suoi beni per donare ai poveri. L’evento verrà trasmesso sul sito sanfrancesco.org, sulla pagina Facebook e YouTube di San Francesco d’Assisi e sul canale Facebook del direttore della rivista Padre Enzo Fortunato.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Dal manifatturiero segnale incoraggiante, ma non fallire occasione Recovery”

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

“La crescita del manifatturiero delle piccole e medie imprese è un segnale positivo per tutto il nostro sistema produttivo, che ci fa sperare in una svolta significativa che compensi anche le difficoltà occupazionali”, così la presidente della commissione Attività produttive della Camera Martina Nardi.“La volontà politica che guida le proposte di governo devono essere pienamente in grado di cogliere la gravità della situazione – aggiunge Nardi – Non è permesso sbagliare e non è permesso anteporre tattiche o interessi più o meno personali ai bisogni e alle urgenze del paese” “Grazie ai fondi UE che arriveranno con il Recovery Fund – conclude Nardi – ci sono le condizioni materiali per rilanciare l’economia italiana. Ora servono le condizioni politiche, una maggioranza solida, stabile e seria che ci conduca fuori dalla pandemia e faccia le riforme indispensabili per garantire uno sviluppo sostenibile su tutto il territorio nazionale”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Unsic: “La ministra Azzolina parla di contagi stabili, ma i numeri dicono altro”

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

La ministra Azzolina attesta oggi che dove la scuola è riaperta, i contagi sono stabili. In realtà dai numeri del ministero della Sanità, da noi rielaborati, emerge tutt’altro: mentre il trend medio italiano è in calo, i contagi crescono proprio dove le scuole sono state riaperte.In Toscana, ad esempio, si è passati dai 2.901 contagi complessivi della settimana 11-17 gennaio, quella della riapertura, ai 3.597 di quella 25-31 gennaio appena conclusa, con un numero abbastanza analogo di tamponi. In provincia di Grosseto i casi sono più che quadruplicati (da 33 a 136), incrementi rilevanti anche a Massa (da 151 a 259 settimanali), Pistoia (da 187 a 292), Prato (da 213 a 307), Lucca (da 254 a 304), Arezzo (da 314 a 351) e Firenze (da 779 a 988). Leggera la crescita a Livorno (da 348 a 375), stabile Pisa (da 287 a 290) mentre Siena va controcorrente (da 337 a 295).
In Abruzzo, sempre dalla riapertura (11 gennaio) ad oggi, si è passati da 1.572 a 1.957 contagi. L’incremento maggiore nelle province di Pescara (da 468 a 693) e Chieti (da 487 a 633), poi Teramo (da 323 a 379) mentre L’Aquila scende da 255 a 223.Tutto ciò mentre in Italia il numero dei contagi è in calo.Situazione particolarmente difficile in Molise dove, due settimane dopo l’apertura, molti istituti stanno chiudendo per i casi nelle classi. A Termoli, secondo centro della regione, il sindaco Francesco Roberti ha disposto la sospensione della didattica in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado dal 1 al 10 febbraio per i claster individuati dall’Asrem, l’azienda sanitaria regionale, in ben cinque istituti. A Larino, per lo stesso motivo, il sindaco Pino Puchetti ha chiuso le scuole di ogni ordine e grado fino al 14 febbraio poiché “sul territorio comunale vi sono attualmente alcuni casi di alunni e docenti positivi al Covid-19”, come si legge nell’ordinanza.Scuole chiuse anche a Frosolone, Mirabello, Palata, Sant’Elia a Pianisi, così come a Campomarino, che è zona rossa.
Nel Lazio è fuorviante elaborare i dati in quanto molti studenti delle scuole superiori non sono rientrati a scuola per le numerose mobilitazioni.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: migliaia ancora in attesa del primo stipendio

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

I docenti e Ata cosiddetti Covid continuano a essere trattati come lavoratori di serie B: alcuni giorni fa, il quotidiano La Stampa riferiva che non tutti i 70mila supplenti assunti per affrontare meglio le problematiche della didattica durante i contagi da coronavirus avevano “ancora ricevuto lo stipendio di dicembre, almeno metà quello di novembre e almeno un quarto non ha mai visto un euro”.Un istituto comprensivo, in provincia di Alessandria ha attivato un lodevole progetto: il Charity “Prestito d’onore”, attraverso il quale è stata fornita la possibilità ai dipendenti in queste condizioni di accedere a un anticipo economico di almeno 200 euro. Con la somma che verrà restituita alla scuola non appena il lavoratore avrà percepito lo stipendio. Siamo all’assurdo: il personale non viene pagato nei tempi stabiliti, ha delle spese da affrontare, perché spesso fuori sede, e arriva a indebitarsi.Come se non bastasse, i lavoratori precari inclusi nell’organico Covid, alla pari dei supplenti temporanei, debbono combattere pure con il mancato riconoscimento della retribuzione professionale e del compenso individuale accessorio: una mancanza che costa a ogni docente supplente Covid o temporaneo ben 174,50 euro in meno al mese e 64,50 euro se collocato nel profilo Ata. Su queste azioni, già avviate per i supplenti brevi, sono tantissime le sentenze ottenute dal sindacato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro: Serracchiani, nuovo Governo non perda tempo

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

“Con i dati drammatici dell’Istat, occuparsi di temi concreti significa cominciare dal lavoro: non c’è nulla di più urgente che dare un colpo d’acceleratore alle priorità portate oggi da Delrio e Marcucci all’attenzione del presidente Fico. Sull’ammortizzatore universale esiste già una risoluzione trasversale in commissione Lavoro che impegna qualunque Governo e su cui ci aspettiamo non si perda tempo, come serve impegno immediato per la riforma delle politiche attive del lavoro. La parità salariale e l’occupazione femminile sono enormi questioni sociali aperte da troppo, il blocco dei licenziamenti non durerà per sempre e già ora non sono sufficienti ad arginare gli effetti della crisi. Un nuovo Governo serve per questo”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Debora Serracchiani, a proposito delle esigenze poste dalla delegazione Pd con i capigruppo Graziano Delrio e Andrea Marcucci nel corso dell’incontro a Montecitorio con il presidente Fico.

Posted in Politica/Politics, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid: CNCC, in centri commerciali vendite in calo del 30%

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

Secondo i dati dell’Osservatorio del Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali (CNCC), per le attività presenti nelle gallerie e nei centri commerciali le vendite nel 2020 hanno registrato un calo del 30%.”Dati drammatici! E’ una scelta perfida, iniqua e sciagurata continuare a voler tenere chiusi, nelle giornate festive e prefestive, gli esercizi presenti all’interno dei centri commerciali, anche nelle regioni che ora sono diventate zona gialla” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Una scelta contraddittoria rispetto a quanto era possibile fare in periodi molto più preoccupanti di questo dal punto di vista epidemiologico. Senza contare che poi gli assembramenti proseguono indisturbati nei centri storici, senza alcun controllo, senza nessuno che ti misuri la febbre. Chiediamo, quindi, al nuovo Governo di cambiare linea” prosegue Dona.”A tal proposito, nonostante la quasi totalità dei centri commerciali lo faccia lo stesso, ricordiamo che per i Dpcm i supermercati e i centri commerciali non sono obbligati a rilevare la temperatura corporea. Domandiamo, quindi, ai tecnici: ma non sarebbe meglio rendere sempre obbligatoria la rilevazione della temperatura corporea tutti i giorni, invece di chiudere i negozi solo nel weekend, anche a fronte di ingressi contingentati?” conclude Dona.(Mauro Antonelli)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanità: Il fallimento delle Regioni

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

La maggioranza dei bilanci regionali sono dedicati alla sanità. Figuratamente, si può dire che il ministero della Salute definisce la cornice, ma il quadro da dipingere è di competenza regionale. E’ passato un anno da quando è stato proclamato lo stato di emergenza sanitaria a causa del Coronavirus. Secondo il report dell’Istituto superiore di sanità ci sono stati 85 mila morti, dei quali 35 mila nella prima ondata (marzo-maggio 2020) e 50 mila nella seconda ondata (ottobre 2020-gennaio 2021).Sono gli effetti, tragici, di chi ha voluto aprire la stagione turistica estiva; nonostante ciò, il mese scorso, le Regioni del Nord Italia sollecitavano l’apertura della stagione turistica invernale. Le Regioni che hanno avuto il maggior numero di decessi sono la Lombardia (31%), l’Emilia Romagna (11%) e il Veneto (10%). Sono proprio quelle che rivendicano l’autonomia federalista.Il virus ha ignorato l’etichetta partitica delle Giunte regionali ma, la Lombardia, che si riteneva essere il modello sanitario per eccellenza, è quella che ha registrato la maggior percentuale di decessi.Altro flop regionale è stato quella della somministrazione del vaccino antinfluenzale: la competenza è regionale, così come la disorganizzazione registrata. Il piano vaccini Covid-19 prevedeva la somministrazione del vaccino per categorie, privilegiando, in primis, il personale sanitario. Ovviamente, le Regioni sono andate in ordine sparso: la Lombardia ha vaccinato il 41% del personale sanitario e il 51% non sanitario; l’Abruzzo, invece, ha vaccinato l’89% del personale sanitario e l’8% non sanitario (dati GIMBE).E’ di tutta evidenza che una delle riforme, alle quali il prossimo Governo dovrebbe mettere mano, è quella di ridefinire le competenze Stato-Regioni modificate da una deleteria riforma costituzionale del 2001, che ha moltiplicato centri decisionali e di spesa. Invece di semplificare si è complicato. Gli effetti si vedono. Tragicamente.Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nuova presidente dei Focolari

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

Margaret Karram, della Terra Santa, è stata eletta ieri Presidente dei Focolari con oltre due terzi delle preferenze degli aventi diritto al voto tra i partecipanti all’Assemblea generale del Movimento, composta da 359 rappresentanti di tutto il mondo. Succede alla fondatrice Chiara Lubich e a Maria Voce che è rimasta in carica per 12 anni (due mandati).Margaret Karram ha 58 anni ed è araba, cristiana-cattolica. È nata ad Haifa e si è laureata in Ebraismo all’Università ebraica di Los Angeles (USA). Ha ricoperto vari incarichi di responsabilità per i Focolari a Los Angeles e a Gerusalemme. Ha collaborato anche in diverse commissioni e organizzazioni per la promozione del dialogo tra le tre religioni monoteiste, come la Commissione Episcopale per il dialogo interreligioso, nell’Assemblea dei Cattolici Ordinari della Terra Santa e l’organizzazione ICCI (Interreligious Coordinating Council in Israel). Ha lavorato 14 anni al Consolato generale d’Italia a Gerusalemme.
Dal 2014 è al Centro internazionale dei Focolari come consigliera per l’Italia e l’Albania e corresponsabile per il Dialogo tra Movimenti ecclesiali e nuove Comunità cattoliche. Parla arabo, ebraico, italiano, inglese. Nel 2013 è stata insignita del premio “Mount Zion Award” per la riconciliazione, attribuitole insieme alla studiosa e ricercatrice ebrea Yisca Harani, per l’impegno nello sviluppo del dialogo tra culture e religioni diverse.
Nel 2016 ha ricevuto il Premio internazionale S. Rita per aver favorito il dialogo tra cristiani, ebrei, musulmani, israeliani e palestinesi, partendo dalla quotidianità della vita vissuta. Le elezioni si sono svolte il 31 gennaio 2021, ma la sua nomina è divenuta effettiva solo oggi, in seguito alla conferma da parte del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, come previsto dagli Statuti generali dei Focolari. Nel documento si auspica infine che la nuova Presidente possa assolvere il proprio compito “con fedeltà, spirito di servizio e senso ecclesiale, per il bene dei membri dell’Opera e della Chiesa universale”.In base agli Statuti generali del Movimento, la Presidente, è scelta tra le focolarine (consacrate, a voti perpetui) e sarà sempre una donna. Lei – vi si legge – è “segno dell’unità del Movimento”; ciò significa che rappresenta la grande varietà religiosa, culturale, sociale e geografica di quanti aderiscono alla spiritualità dei Focolari nei 182 Paesi in cui il Movimento è presente e si riconoscono nel messaggio di fraternità che la fondatrice, Chiara Lubich, ha tratto dal Vangelo “Padre, che tutti siano una cosa sola”. (Gv 17, 20-26)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FederAnziani: 14.357 morti in Italia

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

I decessi di anziani in Europa e in Italia a causa del coronavirus non si fermano. Nel solo mese di gennaio sono morte oltre quattordicimila persone solo nel nostro Paese (ovvero 463 decessi in media al giorno), e nella quasi totalità dei casi si tratta di over 80. Neanche il terremoto dell’Aquila, dell’Irpinia, del Belice, del Veneto, e del centro Italia del 2016, sommati insieme, hanno fatto tante vittime. Eppure davanti a questo vero e proprio genocidio stentiamo tuttavia a vedere una reazione adeguata da parte della classe politica Italiana ed europea.» A dichiararlo è il Presidente di Senior Italia FederAnziani Roberto Messina, che prosegue: «Il piano di vaccinazione europeo procede a rilento, l’Europa è apparsa fin qui ostaggio della burocrazia e incapace di imprimere a questa battaglia fondamentale la celerità che sarebbe stata più che mai necessaria. Adesso si tratta di correre, gli Stati devono velocizzare la somministrazione dei vaccini, e bisogna mettere rapidamente in campo tutte le risorse economiche, logistiche e di comunicazione che consentano di raggiungere nel più breve tempo possibile la platea degli anziani e dei soggetti fragili che per primi devono essere messi in sicurezza. Con quasi 500 morti al giorno in Italia – età media 80 anni – stiamo assistendo alla scomparsa di una generazione, alla distruzione di un patrimonio di vite umane, ma anche di memoria collettiva e radici. Inoltre gli anziani sono disorientati rispetto alla campagna vaccinale, chiedono informazioni e hanno difficoltà a restare in contatto con la medicina del territorio, come emerge dalle centinaia di telefonate che arrivano al nostro numero verde (Emergenza Solitudine, 800.99.14.14). Alla paura e al disorientamento di questi mesi si somma ora la preoccupazione di non riuscire ad accedere al vaccino e di mancare così l’appuntamento fondamentale con quella che appare l’unica via di salvezza, la sola speranza di poter fare ritorno alla normalità. Dai nostri dati emerge anche una diffusa preoccupazione per il destino di figli e nipoti, molti dei quali hanno perso il lavoro o visto fallire le proprie attività a causa del prolungarsi dell’emergenza e della sordità della politica di fronte al dilagare della crisi economica oltre che al grido di dolore delle famiglie che ogni giorno vedono morire i loro anziani. Nessuno dimentichi che soltanto la nostra nazione in tutto il mondo è in grado, con la medicina del territorio, di vaccinare oltre un milione di persone al giorno.»

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccini: al via la campagna vaccinale per gli over 80, tra problemi, disservizi e ritardi nelle consegne

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

È partita nel Lazio e in Campania la campagna di vaccinazione degli ultraottantenni, non senza problemi. Non bastavano i ritardi nelle consegne da parte di Pfizer e Moderna e la raccomandazione di non utilizzare il vaccino Astrazeneca sopra i 65 anni: a complicare i piani vaccinali predisposti dalle regioni vi sono disservizi, problemi tecnici e sviste. Nel Lazio, infatti, l’accesso alla prenotazione sul sito dedicato è stato spostato alle 12:00 a causa di un non meglio precisato “problema tecnico”, ma a distanza di oltre 4 ore dall’attivazione sono moltissimi i cittadini che ci segnalano l’impossibilità di effettuare la prenotazione, disservizi del portale e contatti telefonici perennemente irraggiungibili. La domanda è sempre la stessa: è possibile che ogni volta che si avvia una procedura online non si arriva mai preparati all’appuntamento con il prevedibile elevato volume delle richieste? L’unica costante è il disservizio.Anche in Campania la situazione non è migliore, le prenotazioni sono attive da sabato 30: alle 19:00 di domenica si erano prenotate già 22.700 persone. Peccato però che non vi sia modo di indicare i casi in cui l’anziano è impossibilitato a muoversi dal proprio alloggio. Presto partirà la campagna anche nelle altre regioni, in Valle d’Aosta l’inizio delle prenotazioni è annunciato per l’8 febbraio, in Friuli-Venezia Giulia il 9 febbraio, mentre in Emilia Romagna a cavallo tra la prima e la seconda metà di febbraio, in Liguria e Toscana dal 15 febbraio. Nelle altre regioni le date sono in fase di definizione.Ci auguriamo che si arrivi più preparati a tali appuntamenti, non solo sul piano tecnologico, ma è fondamentale dare la possibilità di vaccinazione a domicilio per i cittadini che non possono muoversi da casa, nonché fornire la necessaria informazione sulla campagna e assistenza a tutti i cittadini che non possono effettuare la prenotazione in maniera autonoma (affiancando, come già avviene in molti casi, una procedura telefonica a quella online).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sir Winston Churchill’s Only Wartime Painting to be Offered in the Modern British Art Evening Sale

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2021

London – Christie’s Modern British Art Evening Sale on 1 March 2021 will be led by Sir Winston Churchill’s Tower of the Koutoubia Mosque (1943, estimate: £1,500,000-2,500,000), which is being offered from The Jolie Family Collection. The painting is the only work that Churchill created during the Second World War, executing the painting in Marrakech following the Casablanca Conference in January 1943. Churchill invited Franklin D. Roosevelt to join him in Marrakech the day after the conference concluded, motivated by his desire to share the views of the city and the light at sunset, which he so revered, with Roosevelt. The view impressed Roosevelt so much that Churchill decided to capture the scene for him as a memento of their excursion. This act was seen not only as an indication of their friendship but of the special relationship between the UK and the USA.Nick Orchard, Head of Department, Modern British Art, Christie’s: “Christie’s is delighted to offer such a historically significant painting as the leading highlight of the Modern British Art Evening Sale. Tower of the Koutoubia Mosque was created following the Casablanca Conference where it was agreed by the Allied forces that only complete surrender by the Axis powers would be acceptable. It is the only work that Churchill painted during the war, perhaps encouraged by the recent progress made by the Allies in what he considered to be one of the most beautiful countries he had encountered. Tower of the Koutoubia Mosque is therefore arguably the best painting by Winston Churchill due to the significance of the subject matter to him, and the fact that it highlights the importance of the friendship between the two leaders. The gifting of the work to Roosevelt underlines the fact that Churchill held the American President in such high regard and points to their joint efforts in guiding the Allied powers to the outcome of the Second World War.”Sir Winston Churchill began painting scenes of Morocco after being encouraged to visit the country by his painting tutor, Sir John Lavery. Upon his first visit in 1935, he felt that the light and scenery were unrivalled, creating some 45 paintings of the country. Tower of the Koutoubia Mosque stands out as the only painting created between 1939 and 1945, and the work is expected to realise one of the top prices for Sir Winston Churchill’s paintings at auction.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »