Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 27 febbraio 2021

Roma una capitale che deve saper parlare al mondo

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

“Con un’estensione superiore di circa 10 volte rispetto alla città di Milano e con 50 milioni di presenze l’anno (prima dell’emergenza Covid), Roma ha il diritto di vedersi riconosciuto uno status degno della Capitale d’Italia: una Capitale che deve saper parlare al mondo, ma che al tempo stesso deve saper offrire risposte ai suoi cittadini. Una duplicità difficile e senza dubbio da rivedere”. E’ quanto dichiara in una nota il presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito.“Basti pensare che i 15 municipi che governano Roma hanno numeri di residenti pari a quelli di città italiane di media estensione e, nonostante questo, non possono contare su risorse che spetterebbero a territori tanto vasti; così come la Roma Capitale d’Italia dovrebbe poter contare su risorse e poteri proporzionati alla sua grandezza immaginando un Bilancio separato da quello dei municipi per far fronte a costi che le derivano dal fatto di essere – appunto – una Capitale.Non possiamo più aspettare; è arrivato il momento di passare da una Capitale grande ad una grande Capitale. Ma, per realizzare un compito tanto impegnativo, è necessario individuare una metodologia di lavoro da condividere con le diverse forze politiche rappresentate nei differenti livelli istituzionali. Per questo oggi siamo qui, per una visione comune nella direzione della prossima consiliatura costituente” ha proseguito il presidente.“Le direttrici per un lavoro condiviso potrebbero partire anche da una proposta di Delibera di Assemblea Capitolina che articoli il territorio del Comune di Roma Capitale in più Comuni, nel rispetto della legge Del Rio, comma 22 art. 1. Una proposta consiliare cui potrebbero seguire proposte ulteriori: a livello regionale, con una legislazione in materia di costituzione di nuovi Comuni, con l’adeguamento di competenze e funzioni degli attuali municipi di Roma Capitale. A livello nazionale – approfittando dell’ampia maggioranza parlamentare – con la condivisione tra le diverse forze politiche di un modello forte di governance per Roma Capitale, in grado di superare le divisioni che hanno caratterizzato quest’ultimo decennio. E addirittura a livello europeo con la proposta ai nostri rappresentanti italiani di un atto parlamentare a sostegno di uno statuto europeo per le Capitali degli stati membri.Noi ci siamo e cercheremo di portare avanti, insieme, un progetto importante per la nostra Capitale. Buon lavoro a tutti!” ha concluso De Vito.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Staffetta tra Après la class e SSS “L’Ultimo concerto?” al Demodè Club

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Modugno (Ba) Sabato 27 febbraio i gruppi salentini Après la Classe e Sud Sound System saranno i protagonisti dell’iniziativa nazionale “L’Ultimo Concerto?”, promossa da KeepOn Live, Arci e Assomusica, con la collaborazione di Live DMA, che si terrà al Demodè Club Via dei Cedri, 14 – Modugno (Ba) e che sarà fruibile in streaming attraverso le pagine social del club e del progetto. Questa sarà un’ulteriore occasione per concentrare l’attenzione sulle difficoltà che stanno vivendo gli operatori del settore dell’entertainment, in particolar modo il ramo della musica live, che nel caso dei locali invernali, come il Demodè Club, è fermo da un anno.Come per tutti i locali coinvolti in questa iniziativa, l’appuntamento social è alle 21. In contemporanea tutti gli artisti, attraverso Facebook, daranno dimostrazione del proprio sostegno sia verso i locali che nei confronti delle numerose persone le quali investono energie ed impegno costanti per offrire una proposta legata alla musica contemporanea di qualità, generando e promuovendo cultura. “In tutta Italia – ha spiegato Nando Popu dei Sud Sound System – noi artisti ci siamo uniti per lanciare un messaggio di speranza. Attraverso e grazie al web abbiamo la possibilità sia di salutare il pubblico, che di supportare i gestori di locali e i promoter. Faremo questo in attesa di poter tornare ad utilizzare la musica come terapia e vivere il concerto come momento di catarsi, redenzione e sentirci forti per superare i problemi della vita”. Questa “staffetta social” si svolgerà dal palcoscenico del Demodè Club, che seppur chiuso al pubblico da un anno, attraverso numerose iniziative non ha mai smesso di mantenere un contatto con il proprio pubblico e i tanti ragazzi rimasti senza musica. Tra queste ci sono i “Social party”, i talk show “#nonstacchiamolaspina”, che riprende il nome dell’operazione di crowdfunding denominata con la quale supportare il club, sempre più in difficoltà economica e il 21° compleanno del Demodè.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Covid-19, trasmissione tramite superfici è un evento possibile ma non in modo significativo

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Il contagio da Sars-CoV-2 avviene principalmente tramite l’emissione di droplet di grandi dimensioni e piccole particelle di aerosol da parte di persone infette, e la trasmissione attraverso le superfici, sebbene sia teoricamente possibile, non è considerata al momento un rischio significativo come lo era all’inizio della pandemia. Questo, in sostanza, quello che emerge da un articolo pubblicato su Nature, a firma di Dyani Lewis, editorialista di Melbourne, che chiarisce come questo non significhi che pulire le superfici sia inutile, ma solo che non debba essere una priorità. Nell’articolo si parla del lavoro di approfondimento di Emanuel Goldman, della Rutgers New Jersey Medical School di Newark, che ritiene che ci siano poche prove a sostegno dell’idea che Sars-CoV-2 passi da una persona all’altra attraverso le superfici.Molti altri scienziati sono ormai giunti a conclusioni simili, tanto che i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) non ritengono al momento la trasmissione attraverso le superfici un modo comune in cui il Covid-19 si diffonde. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) afferma che ci sono prove limitate di trasmissione tramite fomiti; tuttavia, questa è considerata possibile, dato il riscontro costante di contaminazione ambientale. L’Oms raccomanda quindi di utilizzare le pratiche di disinfezione per ridurre il potenziale di contaminazione da virus Covid-19. Poiché le autorità non possono escludere il contagio e le persone si aspettano che ci sia sanificazione, si continuano a investire enormi quantità di tempo e denaro in sforzi di pulizia profonda. «L’attenzione ai fomiti piuttosto che agli aerosol è emersa all’inizio dell’epidemia di coronavirus a causa di ciò che era noto su altre malattie infettive. Ma la contaminazione con Rna virale non è necessariamente motivo di allarme» afferma Goldman. I ricercatori hanno dimostrato che il coronavirus può sopravvivere sulle superfici, ma Goldman e altri scienziati avvertono che la maggior parte degli studi su questo argomento ha utilizzato per testare la sopravvivenza condizioni che non esistono al di fuori del laboratorio, e che dopo un anno di studi sui casi di coronavirus, ritengono che sia chiaro che sono le persone, non le superfici, la principale causa di preoccupazione. Goldman conclude che secondo lui è importante indossare la mascherina e che, per evitare il contagio tramite superficie, la cosa fondamentale e sufficiente sia il lavaggio delle mani. (fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sieroprevalenza da Sars-CoV-2: dati aggiornati sui bambini più piccoli

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Uno studio pubblicato su The Lancet Child & Adolescent Health suggerisce che i tassi di infezione da Sars-CoV-2 sono bassi nei più piccoli. Dalla ricerca è emerso che in Francia i bambini tra i 5 mesi e i 4 anni che durante il lockdown da marzo a maggio 2020 hanno frequentano l’asilo nido hanno una bassa sieroprevalenza per il virus. Risultati che, secondo Camille Aupiais, dell’Hôpital Jean-Verdier di Parigi e ultimo nome dello studio, dovrebbero essere rassicuranti in quanto suggeriscono che gli asili nido non sono punti focali dell’infezione e che i piccoli non stanno diffondendo ampiamente il virus in questi ambienti. Pare che la maggiore probabilità di contrarre Covid-19 per i più piccoli sia a casa.Lo studio, il primo ad aver valutato la sieroprevalenza nella fascia prescolare, può fornire informazioni ai responsabili politici riguardo le chiusure dei nidi, ma per gli autori sono necessarie ulteriori ricerche in altri ambienti e sulle varianti emergenti. Inoltre, si fa notare che gli asili inclusi non lavoravano a capacità completa. Lo studio ha coinvolto 22 asili nido in Francia, dove durante il lockdown il piccolo numero rimasto aperto ha appunto lavorato a capacità ridotta per i bambini dei lavoratori fondamentali e seguendo protocolli di sicurezza, e come gruppo di confronto, lavoratori d’ufficio o di laboratorio di ospedali non esposti a bambini piccoli sul lavoro. I dati, raccolti tra le 4 e le 8 settimane dopo la fine del lockdown, mostrano che erano positivi agli anticorpi per Sars-CoV-2 14/327 bambini, 14/197 membri del personale degli asili e 9/164 adulti di confronto; valori che, dopo l’aggiustamento per sensibilità e specificità del test, corrispondevano a 3,7%, 6,8% e 5,0%. Il tasso di sieroprevalenza non era diverso in modo statistico tra il personale e il gruppo di confronto. I bambini sieropositivi avevano una probabilità significativamente maggiore rispetto ai negativi di avere almeno un genitore sieropositivo (55% contro 14%) e provenivano da 13 asili, ma in quello con 2 casi i bambini avevano frequentato zone separate, il che suggerisce che non c’è stata trasmissione tra loro. Il personale sieropositivo proveniva da 8 asili nido, con 2 centri che ne avevano 3.Non è stata osservata nessuna differenza nei tassi di sieroprevalenza tra i membri del personale degli asili che era stato esposto o meno a un bambino con Covid-19. «Suggeriamo che i segni clinici di Covid-19 non siano i migliori indicatori di infezione o per testare bambini molto piccoli e che il criterio principale dovrebbe essere un caso sospetto o confermato di un membro adulto in famiglia» ha dichiarato Aupiais sottolineando la necessità di studi per comprendere appieno il ruolo dei piccoli nella trasmissione della comunità. (fonte doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 28 febbraio ricorre la Giornata Mondiale delle Malattie Rare

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Sono patologie spesso trascurate, che tuttavia rappresentano un’emergenza sanitaria socialmente rilevante. La posizione di prima linea di Takeda in questa area terapeutica, e la collaborazione con l’intera comunità delle malattie rare, è stata recentemente riconosciuta con l’EURORDIS Black Pearl Award per il Patient Engagement.Le malattie rare rappresentano un’area di grande attualità, non solo per la natura stessa delle patologie, spesso complesse e fortemente invalidanti, ma anche perché pongono al Sistema Sanitario e alle aziende farmaceutiche che se ne occupano sfide particolari nella gestione dei pazienti e della ricerca farmacologica.Rita Cataldo, Amministratore Delegato Takeda Italia, commenta: “La pandemia ha ridotto drasticamente i ricoveri, le visite e gli esami diagnostici, una situazione che penalizza ancora di più le persone con patologie rare, data la loro maggiore fragilità. In Italia l’accesso immediato alle terapie, anche in epoca pre-Covid, non era omogeneo o ugualmente tempestivo sul territorio: questo è adesso un diritto non rinviabile. Allo stesso modo, è essenziale garantire e allargare l’accesso ai programmi di supporto per i pazienti, in primis home therapy e telemedicina. Ogni piano di sviluppo nazionale dovrebbe tenerne conto. I benefici attesi sono molti: dalla maggiore aderenza alla terapia al miglior monitoraggio della patologia, fino al minimizzare i possibili rischi di contagio per il paziente”.
In tutto il mondo l’impegno di Takeda con la comunità dei pazienti contribuisce attivamente alla sensibilizzazione sulle malattie rare e si proietta anche nel futuro, attraverso un flusso costante di terapie di prossima generazione. Le imprese farmaceutiche affrontano in questo campo problemi specifici legati ai bassi numeri di persone colpite da queste patologie e relativi centri specializzati, alla limitatezza dei dati epidemiologici disponibili e alle difficoltà di comprensione delle stesse malattie. Le patologie rare – un’incidenza fino a 5 casi ogni 10.000 persone – sono tra 5.000 e 8.000 nel mondo e colpiscono prevalentemente i bambini in una percentuale che va dal 50% al 75%. Takeda Italia mette in campo un impegno specifico verso questa tipologia di pazienti, con terapie che spesso rappresentano l’unico trattamento disponibile ed anche alla base del suo programma di investimenti di nuovi farmaci che verranno lanciati entro il 2024.Programmi che Takeda Italia ha fatto propri, con servizi e terapie innovative su cui ha una forte eredità, come i trattamenti per le malattie da accumulo lisosomiale, l’angioedema ereditario, i disordini della coagulazione (emofilia A congenita con o senza inibitori, emofilia A acquisita, malattia di von Willebrand), le immunodeficienze primitive e secondarie. Takeda è, inoltre, focalizzata nello studio e sviluppo delle Terapie Avanzate (ATMP): strumenti di cura innovativi, che contengono materiale genetico o cellule staminali e offrono nuove opportunità per il trattamento di malattie gravi. Allo sviluppo di terapie biotech è destinato il 70% dell’impegno di R&S.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“La Regione Lazio da oggi ospita il più grande centro vaccinale d’Italia”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

E’ motivo d’orgoglio l’apertura dell’hub nella Nuvola di Fuksas, messa a disposizione dell`Ente Eur grazie allo sforzo del suo presidente Antonio Rosati. E’ un’accelerazione nella grande campagna di vaccinazione dei cittadini e delle cittadine, dovuta al lavoro costante della Regione Lazio. All’interno dei suoi 50mila metri quadrati sarà possibile effettuare oltre 3mila vaccinazioni al giorno. Dall’8 marzo, poi, anche la stazione Termini ospiterà un hub ferroviario vaccinale. Speriamo adesso che la questione della disponibilità dei vaccini si risolva immediatamente. L’unico modo per uscire presto dalla pandemia e dalla crisi sociale che questa ha determinato è la vaccinazione, veloce e pervasiva. La Regione Lazio ce la sta mettendo tutta con responsabilità, impegno e un lavoro corale”. Così in una nota la capogruppo della Lista Zingaretti alla Regione Lazio, Marta Bonafoni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oftalmologia, dall’Europa un aiuto per riportare le cure sul binario giusto

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Un piano europeo per l’oftalmologia, che stimoli gli Stati a migliorare la loro organizzazione per migliorare le cure erogate, attraverso l’implementazione di teleassistenza e telemedicina, rafforzamento del rapporto ospedale-territorio, miglioramento delle tecnologie in dotazione. Questo quanto richiesto nell’ambito dell’incontro svoltosi tra il Vice Presidente del Parlamento Europeo Fabio Massimo Castaldo e l’Advisory Board di oftalmologia costituito da Senior Italia FederAnziani e SIHA Senior International Health Association e composto dalle società scientifiche di ambito oftalmologico (AICCER, AIMO, GIVRE, SOT, SOU), dal Sindacato unitario dei medici ambulatoriali italiani (SUMAI Assoprof), e dai pazienti.Il confronto si è svolto nell’ambito del ciclo di incontri promossi da Senior Italia FederAnziani in tutte le Regioni Italiane con i decisori locali per fare il punto sulle difficoltà causate dal Covid, che nella maggior parte dei casi hanno costretto a tralasciare le cure ordinarie, con vari disagi per i pazienti. L’incontro con il Vice Presidente Castaldo a consentito di allargare il quadro a una prospettiva europea.In Italia in questi mesi sono state svolte 2.500.000 prestazioni ambulatoriali in meno e ciò ha determinato l’allungarsi delle liste d’attesa e notevoli difficoltà per i pazienti, soprattutto anziani. Si è verificata una contrazione di più di 300.000 interventi chirurgici della cataratta, che in tempi pre-covid raggiungevano i 600.000 in un anno; una parte degli over 80, che non sono stati operati, ha subito una frattura del femore a causa dell’ipovisione e della conseguente difficoltà ad evitare gli ostacoli; tutto ciò ha causato un aggravio delle spese dell’SSN; si è verificata una riduzione delle iniezioni endovitreali (IVT) per la cura della maculopatia essudativa, che, talvolta, ha reso impossibile il recupero funzionale della vista.Di fronte a questo quadro allarmante Senior Italia FederAnziani, SIHA Senior International Health Association, SUMAI Assoprof, AICCER – Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva, AIMO – Associazione Italiana Medici Oculistici, GIVRE – Gruppo Italiano di Chirurgia Vitreoretinica, SOT – Società Oftalmologica Triveneta e SOU – Società Oftalmologi Universitari, hanno costituito un Advisory Board tematico con l’obiettivo di portare l’attenzione dei decisori istituzionali sulle problematiche frutto dell’interruzione degli screening e dei percorsi diagnostici e terapeutici in ambito oculistico e di stimolarli alla definizione e attuazione di un piano di attività di ripresa immediata, per evitare ulteriori peggioramenti delle patologie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In aumento la lettura in digitale tra i più giovani

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Nell’anno della pandemia è aumentata in generale la voglia di leggere degli italiani: il lockdown della primavera 2020 ha sicuramente contribuito alla tendenza, come riportano i dati ISTAT. In particolare, la lettura si è rivelata la terza attività maggiormente svolta nel tempo libero nel nostro Paese, dopo TV e radio e telefonate e videochiamate con parenti e amici: oltre il 62% degli italiani ha infatti dedicato quotidianamente del tempo alla lettura. L’11,9% della popolazione di 6 anni e più ha scelto la lettura di libri in formato digitale, con un picco nella fascia d’età 15-34 anni. Vanno nella stessa direzione i dati di Readly, il servizio europeo di abbonamento alle riviste digitali: nell’anno della pandemia, il tempo medio per utente trascorso nella lettura è notevolmente incrementato. In particolare, la categoria di periodici in digitale per bambini all’interno del portafoglio di Readly ha registrato una crescita del 40% per i fumetti, del 10% per le riviste per bambini e dell’8% per le riviste per adolescenti. Leggere insieme ai propri figli anche per solo dieci minuti al giorno può fare la differenza, stimolare la curiosità e il rendimento a scuola. Condividere una storia offre opportunità per creare legami e stimolare conversazioni, aiutando nello stesso tempo a migliorare le capacità di lettura e il divertimento dei bambini. La lettura digitale sta diventando una parte sempre più importante delle esperienze di alfabetizzazione dei bambini. Offre ai più piccoli modi nuovi ed entusiasmanti per accedere a una vasta gamma di contenuti ed è particolarmente efficace per intrattenere anche gruppi di bambini disimpegnati, facendoli gradatamente appassionare alla lettura. “Che si tratti di una rivista online o di un e-book, è importante ricordare che ogni lettura conta”, afferma Jonathan Douglas, amministratore delegato del National Literacy Trust, ente di beneficenza dedicato all’aumento dei livelli di alfabetizzazione nel Regno Unito. Readly è un servizio in abbonamento digitale che consente l’accesso illimitato a circa 5000 riviste italiane e internazionali tramite un’unica app. Fondata da Joel Wikell in Svezia nel 2012, Readly è oggi una delle principali aziende nel mercato degli abbonamenti a riviste digitali in Europa, con utenti in 50 paesi. In collaborazione con circa 800 editori in tutto il mondo, Readly sta digitalizzando l’industria delle riviste.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio Anna Costanza Baldry dedicato alle migliori tesi di laurea e di dottorato in tema di abuso e maltrattamento all’infanzia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Il Coordinamento Italiano dei Servizi contro l’abuso e il maltrattamento all’Infanzia – CISMAI, Terre des Hommes, con il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani (ANG), lanciano oggi il bando della I edizione del Premio di Laurea e di Dottorato “Anna Costanza Baldry”, psicologa e criminologa, scomparsa prematuramente nel 2019.Quattro i riconoscimenti in palio: due per tesi di laurea, due per tesi di dottorato. Saranno premiati i migliori lavori di ricerca in tema di maltrattamento e abuso all’infanzia su aspetti quali i fattori di rischio e di protezione, progetti di prevenzione, servizi innovativi, ricerca di base.Il fenomeno del maltrattamento e della violenza sui bambini, infatti, rimane largamente sommerso avvenendo in gran parte all’interno della famiglia. Eppure, l’indagine nazionale condotta da CISMAI e Terre des Hommes ci ricorda come siano ben 100.000 i bambini vittime di maltrattamento in Italia. L’iniziativa intende stimolare il mondo universitario affinché inserisca stabilmente nei suoi piani di studio insegnamenti e corsi sul vasto e composito problema del maltrattamento all’infanzia, anche nella prospettiva di individuare nuovi strumenti, e strategie da mettere in atto per un contrasto efficace alla violenza sui minori e alla terapia del trauma.Il premio è intitolato alla memoria della professoressa Anna Costanza Baldry, che ha dedicato la sua vita alla tutela delle donne e dei bambini vittime di violenza e, in particolare, degli “orfani speciali”, attraverso la ricerca, la formazione, i programmi di prevenzione. Psicologa e criminologa, ricercatrice in Psicologia Sociale, professoressa ordinaria dell’ insegnamento di Psicologia Giuridica e Investigativa del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, per il suo impegno e la dedizione su questi temi è stata insignita nel 2015 del titolo di Ufficiale di Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rimini ospiterà la ventiduesima edizione del World Food Congress di IUFoST nel 2024

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

È la prima volta che questo appuntamento biennale, organizzato da IUFoST, l’organizzazione internazionale che rappresenta oltre 300.000 scienziati, tecnologi e ingegneri alimentari provenienti da oltre 75 Paesi, si terrà in Italia. La candidatura è stata promossa dall’Associazione Italiana di Tecnologia Alimentare (AITA), in collaborazione con la destinazione, in particolare il Convention Bureau della Riviera di Rimini e il Palacongressi di Rimini di Italian Exhibition Group, e con AIM Group International, in qualità di organizzatore congressuale. Il forte sostegno da parte delle istituzioni italiane, sia governative che industriali, oltre che delle società scientifiche del settore hanno giocato a favore della scelta del board internazionale.“Sono molto orgoglioso del risultato e di far parte di un team multidisciplinare che ha saputo affrontare e risolvere con successo le problematiche legate a un progetto così importante che ci ha visto competere con Paesi molto agguerriti sotto il piano dell’ospitalità e della professionalità” dichiara il prof. Sebastiano Porretta, presidente di AITA.
Per l’evento, che si terrà dall’8 al 12 settembre 2024 nella struttura congressuale riminese, si attendono 1.800 partecipanti e tra le 7.500 e le 9.000 presenze nei cinque giorni, generando quindi un’importante ricaduta, in termini di condivisione del sapere e di networking per gli operatori professionali e accademici impegnati in tutte le filiere dell’industria alimentare. A margine del congresso un’ampia area espositiva consentirà alle aziende attive nel controllo, produzione, trasformazione e conservazione degli alimenti di presentare le ultime novità e prodotti.Il programma del congresso include anche alcune visite tecniche ad aziende del settore alimentare, rinomate a livello internazionale, in particolare lungo la via Emilia e la cosiddetta Food Valley. I partecipanti potranno inoltre visitare prima o dopo il congresso altre località italiane che ospitano importanti aziende del settore, da Milano a Napoli o Palermo, approfittando del soggiorno in Italia per arricchire la propria esperienza.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inaugurato il Centro Clinico NeMO di Trento

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

La splendida Sala Depero, che prende il nome dell’eclettico artista roveretano che ha saputo trasformarla in una vera opera d’arte, è stata la cornice della conferenza stampa trasmessa in diretta per annunciare un’altra eccellenza: l’apertura della sede trentina del Centro Clinico NeMO (Neuromuscular Omnicenter), centro specializzato per la cura di bambini e adulti con malattie neuromuscolari e neurodegenerative, come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA) e le Distrofie Muscolari.Un traguardo fortemente voluto e raggiunto, nonostante la grave emergenza sanitaria, come hanno sottolineato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti e il presidente dei Centri Clinici NeMO Alberto Fontana, insieme all’assessore provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana e al direttore generale di APSS Pier Paolo Benetollo. In Trentino Aldo Adige e nelle regioni del nord-est d’Italia sono circa 5.000 le persone, tra adulti e bambini, che vivono con questo tipo di patologie, definite oggi ad alta complessità assistenziale e, la presenza di un’eccellenza come il Centro NeMO sul territorio, significa incontrare il bisogno clinico-assistenziale di una comunità di pazienti, che ha necessità di avere al proprio fianco un punto di riferimento specialistico, che risponda al bisogno di cura di ciascuno.L’apertura di NeMO Trento è il frutto di un accordo di sperimentazione gestionale pubblico – privato tra la Provincia autonoma di Trento, l’Azienda provinciale per i servizi sanitari e Fondazione Serena, ente gestore dei Centri Clinici NeMO. Accordo sottoscritto e presentato nell’ottobre 2019 e che ha dato avvio al percorso di collaborazione tra gli Enti promotori, proprio per realizzare quello che oggi è considerato un modello clinico-assistenziale di riferimento nazionale per la presa in carico delle persone con malattia neuromuscolare, senza alcun onere a carico delle loro famiglie.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nel 2020 in Italia sono stati stimati 36mila nuovi casi di tumore della prostata

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

È la neoplasia più frequente fra gli uomini e la sopravvivenza a 5 anni raggiunge il 92%. Il carcinoma prostatico non metastatico resistente alla castrazione in genere è asintomatico e non impedisce ai pazienti di condurre una vita normale. Ma un terzo degli uomini colpiti da questa forma sviluppa metastasi entro due anni. Ora è disponibile in Italia una nuova arma, che ha dimostrato di ritardare in modo significativo la comparsa delle metastasi, migliorando la sopravvivenza globale. Per illustrare le prospettive offerte dalla nuova terapia, venerdì 26 febbraio alle 11.30, è prevista una conferenza stampa on line. Interverranno Giario Conti (Direttore Urologia all’Ospedale S. Anna di Como e Segretario della Società Italiana di Uro-Oncologia), Orazio Caffo (Direttore Oncologia all’Ospedale Santa Chiara di Trento) e Marius Moscovici (Responsabile Medical Affairs Oncologia Bayer Italia).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Kingston cede la divisione HyperX a HP Inc

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Kingston Technology Europe Co LLP, una società affiliata di Kingston Technology Company, Inc., il principale produttore indipendente di memorie del mondo, annuncia oggi di aver siglato un accordo definitivo per la cessione di HyperX, la sua divisione gaming, a HP Inc. L’acquisizione supporta la strategia di HP, finalizzata a incrementare il proprio business Personal System, dove il gaming e le periferiche rappresentano segmenti interessanti. Il pluripremiato portafoglio prodotti di HyperX comprende una vasta gamma di periferiche gaming, tra cui cuffie, tastiere, mouse, mouse pad, microfoni USB e accessori per console.
Il gaming su PC continua ad essere una delle forme più popolari di videogioco, si stima che entro il 2023 l’industria dell’hardware per PC dovrebbe valere 70 miliardi di dollari. Il mercato globale delle periferiche dovrebbe crescere fino a 12,2 miliardi di dollari entro il 2024 e, una quota veramente importante di questa crescita, sarà rappresentata proprio dalle periferiche di gioco.Secondo l’accordo, HP pagherà 425 milioni di dollari, soggetti al capitale circolante e ad altri adeguamenti, per acquisire il portfolio di periferiche di gioco di HyperX. Kingston manterrà i prodotti DRAM, flash e SSD per i giocatori e gli appassionati. L’acquisizione dovrebbe crescere gradualmente su base non-GAAP per HP nel primo anno dopo la chiusura. La transazione dovrebbe chiudersi nel secondo trimestre 2021 Q2, in attesa della revisione normativa e di altre condizioni di chiusura di prassi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via il prossimo 3 marzo The Economy of Francesco School

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Per l’anno 2021, The Economy of Francesco offre un corso online avanzato chiamato “The Economy of Francesco School” per approfondire alcuni temi del magistero di Papa Francesco, le radici e le istituzioni economiche francescane e i temi dell’Economy of Francesco. «La formazione – affermano gli organizzatori della EoF School, Paolo Santori e Valentina Rotondi – è essa stessa un bene comune, forse tra i più importanti per capire e migliorare la nostra vita in comune. I seminari del corso si muoveranno tra il già e il non ancora: un’alta formazione sui fondamenti concettuali e pratici dell’Economia di Francesco restando aperta a nuove prospettive. Ai partecipanti diciamo: siate pronti ad apprendere ma anche ad elaborare ciò che avete appreso, così da diventare gli ambasciatori EoF del futuro». Per maggiori informazioni http://www.francescoeconomy.org

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma dell’ordinamento della p.a.

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Dopo una fase di oblio sta riprendendo quota la questione della riforma del sistema di classificazione professionale nel settore pubblico. Era ora. Con l’Aran avevamo iniziato a discuterne per il comparto Funzioni Centrali a seguito alla firma del CCNL 2016-2018. Poi però tutto si fermò e ci chiediamo ancora perché. Un’idea ce la siamo fatta: una riforma di questa portata non sarebbe stata a costo zero. E forse l’Aran non se la sentiva di ripetere il solito ritornello: non ci sono soldi. Ma il tempo è galantuomo e oggi occorre una profonda revisione del sistema di inquadramento del personale e dei criteri di ridefinizione dei profili professionali perché la macchina dello Stato non può pensare di affrontare le sfide che l’attendono con il sistema del “mansionismo” ereditato dagli anni ‘70 e ‘80. E proprio con la pandemia abbiamo tutti toccato con mano di quanto ci sia bisogno di una p.a. efficiente. Per questo motivo vanno allestite quelle catene di valore in funzione e per effetto delle quali le singole amministrazioni siano interconnesse e in grado di interagire in tempo reale grazie alla Rete. Ciò comporta un enorme sforzo di re-profiling del personale così come è stato fatto in alcuni settori del privato. Per esempio, nelle telecomunicazioni e nell’industria metalmeccanica. Anche nel settore pubblico riscrivere i profili significa trovare l’equazione fra inquadramento professionale e nuova organizzazione del lavoro. Non si parte da zero. Da parecchio tempo nella p.a. il lavoro è già cambiato, sta continuando a cambiare. Ma le attuali declaratorie sono vecchie di quasi 25 anni e non permettono di governare le trasformazioni già avvenute in termini di flessibilità e carichi di lavoro. È proprio per questo motivo che il sindacato non vede l’ora di affrontare il problema: c’è una situazione da sanare. La si sana in due modi: 1) con un ordinamento liberato da anacronistici paletti normativi e tortuose procedure burocratiche; 2) con un meccanismo di progressioni economiche che consenta di agganciare in modo dinamico la qualità della prestazione al livello retributivo. C’è anche una mentalità da cambiare. Finora i lavoratori sono stati considerati un costo: è arrivato il momento di considerarli un investimento. Perciò non ci si venga a ripetere che non ci sono soldi o che sono pochi. Si cambi prospettiva: i lavoratori costituiscono il fattore umano che fa funzionare ogni cosa (macchine comprese). Vogliamo davvero realizzare la riforma delle declaratorie professionali? Il sindacato è il primo a volerla ed è pronto a riaprire la trattativa. Ma dall’altra parte si astengano i perditempo. Sandro Colombi, Segretario Generale Uilpa

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il digitale rivoluziona il manifatturiero

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Produzione, magazzino e controllo gestione in un solo click: l’industria 4.0 è realtà in Mebra Plastik Italia. L’azienda di Busto Arsizio (VA), leader nell’estrusione di tubi per oleodinamica e pneumatica, ha dato vita a un processo di informatizzazione di produzione, stoccaggio e gestione aziendale, creando una interconnessione tra i diversi reparti. Il risultato è stato un miglioramento delle performance produttive e della gestione del magazzino, e una prontezza di risposta alla crisi economica innescata dalla pandemia. «È stato un processo durato quasi cinque anni che ha rappresentato una vera e propria rivoluzione per un’azienda manifatturiera con quasi mezzo secolo di storia», spiega Samuele Maugeri, responsabile operations di Mebra Plastik Italia e terza generazione alla guida dell’azienda di famiglia. «Un cambio di mentalità che ha portato subito benefici in termini di controllo dei costi e di risposte al mercato, facendo rimanere invariato il numero dei dipendenti». Tanto che l’investimento complessivo, intorno al milione di euro, è stato ammortizzato in poco più di sei mesi e il superammortamento del 250% «è servito da stimolo e ha aiutato molto», sottolinea.
Sono quatto gli ambiti dove Mebra Plastik Italia è andata porre mano. «Innanzitutto l’infrastruttura informatica: è stata interamente rinnovata e potenziata sui 19 mila metri quadri che ospitano produzione, magazzino e uffici, con nuovi server e macchinari informatici», prosegue. «Quindi siamo andati a rivedere la gestione del magazzino e di tutta la parte logistica con un’infrastruttura WMS; terzo: l’introduzione di una doppia piattaforma (MES e APS) per la gestione e il controllo della produzione; da ultimo, la costruzione di nuove piattaforme online per l’avvio del progetto di e-commerce».
Gli interventi più importanti hanno riguardato il magazzino e l’intero comparto produttivo. «Il controllo sui processi di lavorazione ha permesso di strutturare meglio l’organizzazione e i flussi. Grazie ai dati raccolti, i processi decisionali sono stati semplificati, snellendo le procedure e permettendo di superare anche situazioni critiche», spiega Nicola Marchesin, responsabile IT di Mebra Plastik Italia. «Oggi l’efficienza dei macchinari è costantemente monitorata e il controllo qualità del prodotto finale è stato automatizzato così da poter sempre migliorare il parametro e, nel caso, rientrare velocemente all’interno degli standard».
Sulla gestione del magazzino e delle oltre 41 mila varianti di prodotto, l’impatto dell’industry 4.0 «ha portato a una vera e propria rivoluzione, passando dalla carta e penna al tablet. Il vantaggio acquisito è stato importante: quanto esce dalle linee produttive viene stoccato dal sistema informatico sulla base degli spazi disponibili. E, a fronte di un ordine, l’operatore viene guidato nella preparazione di prelievo a fare il percorso più breve per reperire e assemblare i materiali richiesti. Questo ha portato a due vantaggi: il primo è nel turnover del personale. Non dovendo imparare la collocazione dei diversi prodotti, l’inserimento è quasi immediato. Il secondo è nella velocità di gestione: il tempo per la preparazione degli ordini si è ridotto di oltre il 30%, con un margine di errore che si sta avvicinando allo zero».Così si sono poste le basi per il quarto passaggio: il portale di e-commerce, struttura già pronta che verrà avviata nelle prossime settimane. «La bontà del dato che il sistema di gestione del magazzino è in grado di restituire permette di rendere disponibili immediatamente tutti i nostri prodotti ai clienti», prosegue Marchesin. «E in caso di prodotto non disponibile al momento, è possibile offrire in automatico delle alternative al cliente. È un sistema che si autoalimenta».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prenotazioni viaggi. Meglio non farle e aspettare

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Il fenomeno, per ora, riguarda essenzialmente il Regno Unito, ché dopo l’annuncio del premier Boris Johnson che a giugno riaprono, in tanti stanno cogliendo l’occasione. Alcune compagnie aeree hanno prenotazioni oltre il 300%, e alcune destinazioni, come l’Italia, sono tra le preferite. Reazione umanamente comprensibile ma poco razionale.Lo stesso vale per il nostro Paese.Una solo parola per spiegare la situazione odierna: incertezza.Le norme ora sono diverse da un anno fa quando, per le disdette, gli operatori decidevano se rimborsare con soldi o voucher *. Oggi chi disdice per pandemia, sceglie lui se voucher o soldi… e registriamo difficoltà degli operatori al rispetto delle norme.Gli operatori turistici sono “alla canna del gas”, ma questo non giustifica che noi viaggiatori (malmessi come loro) dobbiamo finanziarli. Serenamente: ognuno per sé.Aziende di trasporti e agenzie prediligono le prenotazioni in anticipo, la liquidità fa sempre bene. Ma ogni viaggiatore dovrebbe soppesare queste alternative:
– prenotare e pagare: certezza di date e destinazioni, costi forse minori. Ma la pandemia (i bollettini sanitari sono da brivido) non perdonano: non partendo è prevedibile difficoltà per i rimborsi… operatori che quei soldi ci “campicchiano”.
– osservare mercato e destinazioni e prenotare e pagare solo quando la pandemia sarà più sotto controllo. Date e costi più incerti? Forse, ma se questa piccola saggezza sarà diffusa, avremo solo un mercato diverso dall’abituale: un last-minute non per riempire i buchi, ma generalizzato, a cui gli operatori non potranno che adeguarsi. E’ un’economia che cambia: importante è saperlo e prepararsi. Viaggiatori e operatori.Vincenzo Donvito, presidente Aduc

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morte dell’ambasciatore in Congo: “ Poniamo fine al massacro di un popolo”

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

Riguardo la tragica morte in Congo dell’ambasciatore Attanasio interviene il Dott. Gianpaolo Parolini, Presidente Nazionale Associazione Smile Mission Onlus,con una lettera indirizzata al Ministro degli Esteri Di Maio, e alla Prof.ssa Laura Strohmenger, Membro associato OMS. Questo il contenuto della missiva:”La morte del nostro Ambasciatore, dr. Luca Attanasio, del Carabiniere Vittorio Iacovacci e dell’autista congolese Mustapha Milambo Baguma, avvenuta in Congo, ci porta alla triste realtà di una Regione (il Nord Kiwu) che, pur essendo ricchissima (diamanti e coltan in primo luogo) e, forse, proprio per questo, è perennemente in guerra. Una situazione che è funzionale a tutti coloro che hanno interessi economici nella Regione.Una guerra che dura da decenni, che è costata la vita a otto milioni di persone e alla quale non è mai stato dato un grande peso in Europa, negli USA o in Cina.Come è ben noto, l’ONU ha inviato un contingente non adeguato a fermare la carneficina. Aiuti umanitari arrivano da tutto il mondo, ma non lasciano traccia; danno solo l’impressione a noi occidentali di restituire un po’ del maltolto.Smile Mission Onlus, Associazione di Volontariato Odontoiatrico Internazionale, nel Nord Kiwu ha creato negli ultimi 15 anni, una scuola di odontoprotesisti dentali, scuola riconosciuta anche a livello governativo e che ormai si autogestisce. Conosciamo bene quindi la situazione in cui versa questo territorio. Mille sono le situazioni e gli avvenimenti che si potrebbero raccontare per illustrare la ferocia e la disperazione che segnano giornalmente la vita degli abitanti. Purtroppo però noi occidentali non facciamo nulla per evitare o fermare questa situazione, per eliminare gli interessi delle nostre lobby, particolarmente forti economicamente e politicamente e che finanziano i disordini e l’anarchia, foraggiando i cosiddetti “ ribelli” che altro non sono che mercenari al soldo dei paesi che hanno interessi economici.Vogliamo chiedere che finalmente con forza e incisività si intervenga in tutte le Sedi Internazionali possibili per porre fine a questa tragedia.La morte del Dr. Attanasio e dei suoi accompagnatori, un ambasciatore così disponibile e che ci ha prestato ascolto e aiutato in molte occasioni, deve smuovere le coscienze di coloro che possono intervenire.Non facciamo in modo che ricada il silenzio, poniamo fine al massacro di questo popolo e delle nostre coscienze”. Dott. Gianpaolo Parolini Presidente Nazionale Associazione Smile Mission Onlus.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Austria: Rojc (Pd), Governo si attivi per lavoratori transfrontalieri e camionisti

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

“Il governo si attivi per agevolare il transito dei lavoratori transfrontalieri al confine con l’Austria, affinché si preveda anche per questo Paese l’applicazione delle raccomandazioni che l’Unione europea ha previsto per la vicina Slovenia. Come anche hanno chiesto i dipartimenti internazionali di Cgil-Cisl e Uil, c’è la necessità di riservare una particolare attenzione ai lavoratori transfrontalieri affinché il transito quotidiano di pendolari possa avvenire normalmente senza particolari restrizioni e difficoltà”. E’ la richiesta che la senatrice Tatjana Rojc (Pd) rivolge al Al ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio e al ministro della Salute Roberto Speranza, a seguito dell’introduzione dell’obbligo, da parte dei pendolari italiani, di esibire alla frontiera con l’Austria i risultati del tampone negativo da fare ogni sette giorni e l’obbligo dei test rapidi anti-Covid imposti al confine del Brennero ai camionisti.
Per la senatrice “appare incongruente che il governatore del Tirolo, Guenther Platter (OeVP) critichi, adducendo il diritto dell’Unione Europea, la decisione della Germania di estendere fino al 3 marzo i controlli alle frontiere con l’Austria a seguito della pandemia di Covid-19 mentre allo stesso tempo il presidente del Transitforum Austria-Turol, Fritz Gurgiser, attacca la Conftrasporto italiana per le reazioni all’obbligo dei test rapidi anti-Covid imposti al confine del Brennero ai camionisti”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christoffer Abramson new CEO and President at Catella AB (publ)

Posted by fidest press agency su sabato, 27 febbraio 2021

”The Board of Catella is delighted to announce the appointment of Christoffer Abramson to the position of CEO of Catella Group. Over the past four months, Christoffer has not only transformed our finance function but also helped us accelerate our strategic repositioning toward a more focused Catella within real estate. With a strong combination of transforming organizations, improving financial efficiency, and driving profitable growth strategically and tactically through controlled risk, we are certain that Christoffer is the right person to take Catella to the next level. I have enjoyed working closely with Christoffer and look forward to working with the entire Catella team as member of the Board after a transition period during the spring.” says Johan Claesson, acting CEO, board member and main owner.”I am honoured and incredibly excited to have been asked by the Board to continue to work with the entire Catella team as CEO. There is enormous potential and competence within Catella and I am immensely proud to work with such entrepreneurial and ambitious people. Catella’s over 550 employees all work together with strong momentum to deliver creative solutions to all our partners and customers along the value chain of real estate and alternative investing. I would like to thank Johan Claesson and the rest of the Board for patiently guiding me into the Catella Group. Our goal is now to deliver strong growth to our customers and investors alike by strengthening our core offerings and by leveraging all our products and services even more across Europe.” says Christoffer Abramson, CFO and incoming CEO.Prior to joining Catella Group as Chief Financial Officer, Christoffer was part of building a global real estate group within EF based in the USA. He earlier worked as an operating executive for several Private Equity funds in London and Paris. Christoffer began his career at General Electric where he spent 10 years in various roles, most recently as CFO of GE Real Estate in London.Necessary approval is required from the regulator CSSF in Luxembourg before final access can take place.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »