Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Dl Sostegni: Castelli, calcoli su annualità, tetti fatturato più alti

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2021

La cancellazione dei codici Ateco e’ un punto su cui “la maggioranza e’ molto coordinata” per i nuovi sostegni alle imprese. Lo ha detto il vice ministro dell’Economia Laura Castelli su Radio 24, parlando del prossimo decreto allo studio del Governo che passera’ dai ristori ai sostegni: “Confronti e calcoli sono fatti sulle annualita’ e non piu’ sulle mensilita’, riguarderanno tutte le partite Iva e i professionisti, considerando solo il fatturato e con tetti piu’ alti”, ha detto Castelli, spiegando la differenza tra i due approcci. Castelli ha segnalato che il Governo si occupera’ della montagna.Sostegni alle imprese, ammortizzatori e cassa integrazione, enti territoriali in difficoltà, vaccini. Sono questi i temi fondamentali del dl sostegno che arriverà “penso la prossima settimana, stiamo facendo il più in fretta possibile”. Lo ha sottolineato la viceministra dell’Economia, Laura Castelli, a 24 Mattino su Radio 24. Il decreto partirà dalle proposte della maggioranza, come la cancellazione dei codici Ateco, ha spiegato. Si pensa anche di fare “confronti e calcoli sulle annualità non più mensilità e si considererà il calo di fatturato, con tetti più alti di fatturato”. Per la montagna, che per l’emergenza Covid ha perso in pieno la stagione sciistica, il governo pensa ad “un intervento ad hoc, specifico, come chiesto dalle Regioni”. Lo ha detto la viceministra dell’Economia, Laura Castelli, a Radio 24. “I settori che hanno alti costi fissi è chiaro che non possono avere un calcolo normale”, ha spiegato. “Nessuno parla di farlo saltare”. Così la viceministra dell’Economia Laura Castelli a Radio 24 , parla del Cashback dopo le indiscrezioni su una possibile revisione della misura introdotta dal governo Conte. “Le risorse che questa misura impegna sono molte, io penso – ha aggiunto a Radio24 Mattina – che ci si debba sempre evolvere su questa scia” di cambiamento del modo di utilizzare il denaro. “Credo che una maggioranza così ampia ci permetterà di fare un ragionamento che non sia solo ‘posso usare questi 4 miliardi in modo diverso’, ma anche come procedere verso un processo dal quale non si può tornare indietro, la moneta elettronica”, ha concluso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: