Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Scuola: “Indicazioni per la riammissione in servizio dei lavoratori dopo assenza per malattia Covid-19 correlata”

Posted by fidest press agency su domenica, 18 aprile 2021

In merito al reintegro progressivo degli operatori scolastici (docenti/ATA) dopo l’infezione da COVID-19, per coloro che hanno manifestato una polmonite o un’infezione respiratoria acuta grave, potendo presentare una ridotta capacità polmonare a seguito della malattia ed essendo stato necessario un ricovero ospedaliero, il medico competente, ove nominato, previa presentazione di certificazione di avvenuta negativizzazione, effettua la visita medica preventiva alla ripresa del lavoro, prevista dall’art.41, c. 2 lett. e-ter del D.lgs. 81/08 e s.m.i. al fine di verificare l’idoneità alla mansione, anche per valutare profili specifici di rischiosità e relative protezioni aggiuntive, indipendentemente dalla durata dell’assenza per malattia. Gli operatori scolastici risultati positivi al COVID-19 che presentano sintomi di malattia diversi da quelli previsti al punto A) possono rientrare in servizio a scuola dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa dei sintomi accompagnato da un test molecolare con riscontro negativo eseguito dopo almeno 3 giorni senza sintomi (10 giorni, di cui almeno 3 giorni senza sintomi + test), come precedentemente detto nella circolare del 12/10/2021. Inoltre i docenti/ATA, ai fini della riammissione nella comunità educativa scolastica, avranno l’obbligo di inviare, anche in modalità telematica, al dirigente scolastico, per il tramite del medico competente ove nominato, la certificazione di avvenuta negativizzazione, secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Gli operatori scolastici risultati positivi al COVID-19 ma asintomatici per tutto il periodo possono rientrare a scuola dopo un periodo di isolamento di almeno 10 giorni dalla comparsa della positività, al termine del quale risulti eseguito un test molecolare con risultato negativo (10 giorni + test), come precedentemente detto nella circolare del 12/10/2021. Inoltre i docenti/ATA, ai fini della riammissione nella comunità educativa scolastica, avranno l’obbligo di inviare, anche in modalità telematica, al dirigente scolastico per il tramite del medico competente ove nominato, la certificazione di avvenuta negativizzazione, secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Una delle principali novità della circolare del 12/04/21 rispetto a quella del 12/10/2020 è che qualora gli operatori scolastici fossero stati positivi e successivamente abbiamo acquisito test diagnostico da SAR.COV-2 di negativizzazione, nell’ipotesi abbiano contemporaneamente nel proprio nucleo familiare familiari e/o conviventi con casi ancora positivi, non dovranno essere considerati alla stregua di contatti stretti con obbligo di quarantena ma potranno essere riammessi a scuola con la modalità di cui ai punti A), B) e C).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: