Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 20 aprile 2021

Per un futuro sostenibile, la Collezione “AQUA” by JAJO madeinitlay

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

JAJO madeinitaly nasce da un insieme di esperienze, ricordi e appunti, di Rosario Migliaccio, fashion designer e ricercatore di nuove tendenze nel campo del pret-à-porter donna/uomo. Un concept moda, nel quale il design viaggia di pari passo con l’artigianato made in Italy, outfits e accessori progettati pensando all’uomo e alla donna, che pur amando la praticità, sono alla ricerca di qualcosa che li possa contraddistinguere nel quotidiano.“AQUA” la collezione Spring/Summer 2021 firmata JAJO madeinitaly, prende spunto dal bisogno del designer di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla preservazione dell’acqua e della sua governance a livello globale. Un urban style composto da capi e accessori la cui trasparenza e la possibilità di trasformazione, ci ricongiungono all’elemento acqua. Impermeabili e giacche realizzati con tessuti trasparenti, felpe in cui predomina la limpidezza del bianco; abiti lunghi con stampe animalier: la giraffa e il maculato come simboli di bellezza, eleganza, intraprendenza e protezione dall’oscurità.Gli accessori, come al solito, sono trasformabili permettendo di utilizzarli secondo le proprie esigenze, o il proprio gusto. Il bianco domina la cartella colori, accompagnato dal nero, grigio perla, tabacco e tocchi di colori fluo per “accendere” i capi di una nuova luce.“Con questa collezione dichiara Rosario Migliaccio, vorrei porre l’attenzione sul problema dello spreco dell’acqua, un fenomeno purtroppo globalizzato che si ripercuote di conseguenza sull’ecosistema e sull’ambiente. Fonte di prosperità e risorsa primaria della nostra vita quotidiana, la sua vera forza è la trasformazione: nasce dalla sorgente e giunge al mare, diventando prima torrente e poi fiume. La sua preservazione, nel nostro futuro dipende da scelte precise, che possiamo compiere ognuno di noi … oggi” By Showroom & Press Office SPAZIO MARGUTTA Roma di Antonio Falanga_Grazia Marino

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“L’arte dei sassi” del maestro Carlo Iacomucci

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Di Patrizia Minnozzi. L’estro e l’ispirazione del Maestro Carlo Iacomucci continua a lasciare i suoi segni colorati creando dei piccoli capolavori con la forza della sua fantasia. Questa volta l’abilità dell’artista urbinate si è simpaticamente espressa su…sassi! Dovendo rimanere per un lungo periodo fuori dalla sua residenza abituale, a causa del distanziamento sociale e dell’isolamento forzato, Iacomucci si è voluto cimentare in questa esperienza molto particolare, anche se non del tutto nuova per lui, perché verso la fine degli anni 70, quando risiedeva a Varese, ha dipinto parecchi sassi provenienti dal fiume Ticino. Anche nel dipingere questi frammenti di roccia modellati dalla natura, Carlo Iacomucci mostra il suo inconfondibile stile, attraverso l’utilizzo di colori vivaci e segni, per rappresentare figure, gocce, tracce e oggetti immersi in vortici ventosi. Sono presenti anche personaggi e oggetti, come l’onnipresente aquilone, che danno dinamismo e, allo stesso tempo, esprimono un significato simbolico e realistico della natura da difendere. L’idea del Maestro, originale e bellissima, di creare queste piccole opere d’arte, in un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, rappresenta un messaggio di allegria, perché i suoi sassi costituiscono dei piccoli capolavori, pieni di colore e fantasia e raccontano anche la voglia di stupire e regalare gioia, con la semplicità di un sasso colorato. Alcuni sassi saranno donati alla biblioteca di Pace di Monsano che penserà di metterli a disposizione dei cittadini e dietro la sua sapiente guida sono stati dipinti altri sassi da adulti e bambini. (fonte: Da ArteAl.Pa.Ca.) dott. Patrizia Minnozzi- critico d’arte.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Va in scena l’arte moderna e contemporanea da Fidesarte Casa d’Aste

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Venezia Giovedì 22 e venerdì 23 aprile 2021 Esposizione fino a mercoledì 21 aprile Fidesarte Casa d’Aste via Padre Reginaldo Giuliani, 7. La Casa d’Aste Fidesarte inaugura il 2020 con la vendita dedicata all’arte moderna e contemporanea. Oltre 300 lotti divisi in due sessioni. Guidano il catalogo della prima sessione i graffi di Hans Hartung. L’opera P 1973 – A68 è datata 1973 e misura 104,5×75 cm. Stima € 60.000-70.000. A seguire il fiorentino Alberto Magnelli (1888-1971) con l’olio su tela Douce assurance del 1956 (stima € 45.000-50.000). Dalla tela al bronzo argentato, acciaio e legno di Arnaldo Pomodoro. L’opera Immagine con risvolto (fusione a cera persa, esemplare 12/12) è stata realizzata dall’artista nel 1974 e misura ben 100x70x9,5 cm (€ 40.000-45.000). Tra gli highlight spicca Emilio Vedova con Oltre datato 1987. Questa bellissima pittura su carta intelata è accompagnata dall’autentica dell’autore e dell’Archivio ed è offerta a € 40.000-45.000 (lotto 150, base d’asta: € 28.000). Stessa valutazione per il collage su carta in sei elementi Cahiers d’art di Giulio Paolini datato 1973. Stima poco meno (€ 35.000-40.000) il libro Da tanto tempo realizzato da Maria Lai nel 1984. La seconda tornata di venerdì 23 aprile è guidata da un Cavallo bianco con drappo rosso in riva al mare di Giorgio de Chirico offerto a € 20.000-22.000. Segue Arturo Tosi con l’opera Mattino. Questo olio su tela misura 70×90 cm ed è presentato con una stima di € 12.000-15.000 (lotto 178, base d’asta € 7.000). Tra le chicche l’olio su tela Strada con case di Ottone Rosai. L’opera, firmata in basso a destra e realizzata nel 1955 è valutata € 12.000-14.000. E ancora in catalogo, due opere di Mario Schifano, Giosetta Fioroni (Blue liberty, € 6.500-7.000), Renato Mambor (Senza titolo, € 6.000-7.000), quattro opere di Tano Festa, Franco Angeli e molte altre proposte. http://www.fidesarte.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

P.A.: Sottoscritto all’Aran l’accordo per rinnovare comparti e aree

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Cisal e la maggior parte delle confederazioni sindacali rappresentative hanno firmato l’accordo quadro sulla definizione dei comparti, che disciplina il corretto inserimento del personale nei singoli settori, preludio all’avvio delle trattative per il rinnovo dei contratti delle varie categorie. Gli accordi non si fermeranno qui. “Come dichiara Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario confederale Cisal, nel corso di un’intervista all’agenzia Teleborsa – , questo permetterà di seguire quel percorso già dai prossimi giorni avviato con il Patto per la coesione sociale e con il Patto per miglioramento della Pubblica Amministrazione, per aprire i tavoli per il rinnovo nel contratto. L’Anief è pronta, avendo già elaborato una piattaforma contrattuale e fatto uno studio critico delle norme contrattuali, adeguati anche agli ultimi accordi sottoscritti, come quello per la didattica a distanza, e del periodo epidemiologico”. Per raggiungere questo rilevante obiettivo, ha continuato il sindacalista autonomo, “abbiamo già consultato le RSU ed i TAS. Ma siamo anche pronti a consultare i lavoratori, convocando delle assemblee” nei luoghi di lavoro, “per capire se le proposte di Anief devono essere migliorate, con nuovi contributi, o se invece possono essere direttamente discusse nei tavoli. Questo meccanismo di consultazione – ricorda il presidente della giovane organizzazione sindacale – è molto importante perché esistono direttive comunitarie sull’informazione e consultazione dei lavoratori, che pongono un obbligo morale per il sindacato ogni volta che si stanno rinnovando i contratti. Nelle assemblee si discuterà delle indennità di rischio, di posizione e di sede che vuole introdurre l’Anief, del salario minimo accessorio, dell’adozione dei vincoli sui trasferimenti, dei profili professionali, degli aumenti di stipendio, del reclutamento e dei pensionamenti con sessioni specifiche per categoria di personale.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decreto sostegni: Presentate le proposte Anief

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Sono ben 2.854 gli emendamenti e 79 gli ordini del giorno all’A.S. n. 2144 sulla “Conversione in legge del decreto legge 22 marzo 2021, n. 41, contenente misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da COVID – 19”, meglio noto come Decreto Sostegni. Tra le proposte di modifica figurano pure diverse dell’Anief, i cui argomenti portati all’attenzione al Senato sono stati messi al vaglio delle Commissioni Riunite, aprendo in questo modo uno spiraglio al personale scolastico sia precario che di ruolo. Tra le tante richieste formulate ai senatori di competenza, il sindacato chiede la proroga dei 70mila docenti e Ata Covid, interventi a favore del sostegno agli alunni disabili, l’estensione della card annuale di aggiornamento professionale anche al personale precario, la cancellazione del vincolo che tiene fermi cinque anni gli ultimi lavoratori della scuola immessi in ruolo, l’avvio di sportelli per la gestione del Covid, l’assegnazione provvisoria del personale scolastico, introdurre organici aggiuntivi in base alle esigenze locali, organizzare subito concorsi per salvare il prossimo anno scolastico, potenziare il numero di dipendenti in proporzione alle attività aggiuntive in presenza anche estive. È lunga la lista degli emendamenti al D.L. Sostegni proposti da Anief. Il giovane sindacato propone, nello specifico, la proroga dei contratti del personale dell’organico Covid al 30 giugno (emendamenti 31.34 e 31.0.14) ed anche per l’attività estiva (emendamento 31.34), oltre che per garantire la continuità didattica degli insegnanti di sostegno, una condizione indispensabile per assicurare piena integrazione ed il recupero delle competenze degli alunni con disabilità, ma anche la revisione degli organici di sostegno (odg G/2144/74/5 e 6). Tra le proposte figura anche l’estensione della card docente al personale a tempo determinato per consentire l’acquisto di apparecchiature informatiche (emendamento 31.33). Viene quindi posto l’accento su un argomento annoso, su cui da tempo Anief punta, finalizzato a tutelare il diritto dei docenti di ruolo di poter conciliare il proprio diritto al lavoro a quello di ricongiungersi alla propria famiglia: si chiede, infatti, l’abolizione o quanto meno la deroga al vincolo di permanenza quinquennale (emendamenti 30.0.105; 31.31; 31.39; 31.0.8; 31.0.12; 31.0.16). In un ordine del giorno è stata anche avanzata la proposta di implementare, ovvero di attivare degli sportelli in relazione alla prevenzione e al trattamento dei disagi e delle conseguenze derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19 (odg G/2144/72/5 e 6). Fra le proposte, ancora, troviamo quelle volte a favorire l’assegnazione provvisoria del personale scolastico, a ristoro delle norme sul divieto di spostamento fra regioni prorogate per contenere l’emergenza epidemiologica (emendamenti 31.0.25 e 31.26) ed un ordine del giorno sulla necessità di aumentare stabilmente gli organici del personale scolastico in base alle necessità del territorio (odg G/2144/69/5 e 6). Si ritiene anche di forte interesse l’attenzione posta alla possibilità di avviare procedure concorsuali nel più breve tempo possibile per il personale scolastico (odg G/2144/69/5 e 6 ed emendamento 31.0.24 [concorso DSGA]), nonché la necessità di aumentare le attività didattiche in presenza, oltre che l’organico scolastico, pure per consentire interventi volti a colmare il gap formativo venutosi a creare ed incrementare con la situazione pandemica (odg G/2144/70/5 e 6).

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso straordinario medie e superiori

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Al pari delle procedure ordinarie tradizionali, anche il concorso straordinario della scuola secondaria, con 32 mila posti messi a bando, mostra tutti i limiti di una procedura che non raggiunge lo scopo. L’inadeguatezza, denunciata da tempo da Anief, insieme alla palese discriminazione per il personale di altri ordine di grado o ancora per i precari del sistema nazionale di istruzione, emerge in modo netto già dai primi risultati ufficiali – aggiornati a venerdì 16 aprile – sui candidati che hanno superato la prova scritta del concorso, pubblicati dalla rivista Tuttoscuola, riguardanti le 82 procedure del concorso straordinario concluse: a fronte di 4.783 candidati che hanno presentato regolare domanda di partecipazione, quindi con oltre tre anni di servizio di cui uno almeno nella classe di concorso per cui si concorre, solo 2.338, pari al 48,9%, ha superato lo scritto. Ne consegue che alla fine si conteranno appena 1.957 vincitori, con ben 883 cattedre che rimarranno vacanti e quindi non assegnate, pari al 31,1% dei posti delle classi di concorso pubblicate.“È evidente che la procedura non può considerarsi conclusa senza lo svolgimento delle prove suppletiva – ricorda Marcello Pacifico, presidente Anief -. Come è sempre più chiaro che non passa certo per i concorsi ordinari e straordinari la possibilità di abbattere il tasso altissimo di precarietà che caratterizza il corpo insegnante della scuola pubblica e che non può contare più sulle attuali graduatorie, visto che sono in gran parte svuotate e non garantiscono più il turn over. Rimaniamo convinti che l’unica soluzione per evitare il peggio, con 230 mila cattedre da assegnare a supplenti, rimanga quello di assumere il personale che ha già svolto 36 mesi di servizio, come confermato nell’ultima lettera di costituzione in mora complementare ex art. 258 TFUE con cui la Commissione europea esorta l’Italia a prevenire l’abuso di contratti a tempo determinato e ad evitare condizioni di lavoro discriminatorie nel settore pubblico, ad iniziare dalla scuola. L’unica soluzione, per evitare una multa salatissima dell’Ue, rimane quella di rivedere i concorsi e predisporre da subito un canale speciale di assunzione con graduatoria unica finale. Dando seguito anche a quanto espresso poche settimana fa anche dal Comitato dei diritti sociali europei, che accogliendo il ricorso Anief n. 146/2017 ha detto che i paesi membri dell’Ue devono finirla con la reiterazione sine die dei contratti a termine”. Anche il concorso straordinario della secondaria si dimostra inefficace per risolvere la supplentite. È questo il messaggio, inequivocabile, che arriva dai primi risultati regionali delle prove svolte: l’USR Sardegna ne ha pubblicati già 17 sui 29 di sua competenza, e l’USR Piemonte 11 su 35. Complessivamente, scrive Tuttoscuola, sono 55 i risultati del concorso straordinario pubblicati ad oggi sui 543 previsti. Al momento, quindi, solo un terzo dei posti messi a bando sarà assegnato. L’altra metà dei posti continuerà a gonfiare le liste già impressionanti delle cattedre assegnate ai supplenti annuali. La stessa stampa specializzata che ha esaminato i primi risultati disponibili giunge ad una amara considerazione: “Se quei dati dovessero avvalorare una certa inefficacia delle prove concorsuali del concorso straordinario, potrebbero essere messi in discussione il principio e la natura stessa dei concorsi per esami”.Anief ricorda che sul concorso riservato della scuola secondaria c’è sempre da considerare il giudizio espresso dal Tar del Lazio, su ricorso dell’Anief, che ha imposto lo svolgimento delle prove suppletive a cui dovranno partecipare tutti i candidati che per vari motivazioni legate al Covid19 non sono potuti essere presenti alla prova unica organizzata dall’amministrazione scolastica: una posizione confermata qualche settimana fa dai giudici di competenza, secondo i quali appena possibile andranno svolte le prove suppletive rivolte agli assenti giustificati, per il quale il giovane sindacato ha riaperto i termini. Contemporaneamente, bisognerà finirla con l’opposizione all’apertura delle GaE, iniziando anche a reclutare i docenti dalle graduatorie provinciali per le supplenze, perché quelle ad esaurimento e dei concorsi sono ormai prive di candidati da diverso tempo.Ma ora il giovane sindacato punta pure a inserire tutti gli idonei esclusi che hanno superato la prova dei 56/80, quasi lo stesso numero dei vincitori tenuto conto l’insieme delle graduatorie pubblicate. Ma alla graduatoria finale potrebbero aspirare anche tutti coloro che non hanno superato la prova selettiva in considerazione del fine della norma e dei rilievi del comitato europeo dei diritti sociali sul reclamo presentato da Anief già nel 2017.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La lunga marcia per riportare in classe tutti gli studenti

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Da lunedì 19 aprile saranno a scuola per seguire le lezioni in presenza 6 milioni e 850mila alunni: l’80,5% degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie: oltre otto su dieci, secondo le nuove stime puntuali di Tuttoscuola. Tra loro poco meno di 5,6 milioni bambini più piccoli della scuola dell’infanzia e alunni del primo ciclo, compresi quelli che si trovano nelle tre regioni classificate “rosse”. In tutte le regioni, indipendentemente dal colore, accederanno ai servizi per la prima infanzia (0-3 anni) anche 356 mila bambini. Come di consueto, Tuttoscuola – nell’ambito del servizio che continua a svolgere a beneficio del pubblico – ha effettuato una mappatura del numero di studenti che conseguentemente dai prossimi giorni faranno lezione a scuola o da casa, sia per area geografica, sia per grado di scuola. Ecco le risultanze:Nello specifico, secondo i calcoli di Tuttoscuola, saranno dunque 6.849.648 gli alunni di scuole statali e paritarie che potranno seguire le lezioni in presenza su un totale di 8milioni e 506mila (quattro su cinque). I dati comprendono anche i 291 mila alunni e studenti della Campania tornati in presenza a scuola per il passaggio della loro regione da zona rossa a zona arancione. E’ l’unica differenza rispetto alla settimana precedente. Ecco i dati delle principali regioni: la Lombardia con 1.192.037 (e 209.776 in DAD), la Campania con 775.844 (e 169.149 in DAD), il Lazio con 687.592 (e 133.737 in DAD), la Sicilia con 614.891 (e 125.879 in DAD), il Veneto con 573.694 (e 106.402 in DAD), l’Emilia Romagna con 519.878 alunni (e 100.145 in DAD) e la Toscana con 419.124 (e 85.492 in DAD). La Puglia avrà in presenza 302.987 alunni, la Sardegna 106.560.Con riferimento ai diversi settori scolastici, seguiranno le attività didattiche a scuola complessivamente 1.393.010 bambini delle scuole dell’infanzia (il 100%), 2.605.865 alunni della primaria (il 100%), 1.606.991 alunni della scuola secondaria di I grado (il 93,8%) e 1.550.085 studenti delle superiori (il 55,5%) con la consueta alternanza del 50% per gli studenti delle superiori nelle regioni in cui è consentito L’approfondimento completo su tuttoscuola.com

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iveco: Urso (FdI), bene stop Cina, ora piano automotive

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

“Bene lo stop alla vendita di Iveco ad azienda statale cinese, ora però serve un “piano nazionale” sull’automotive per garantire investimenti, ricerca, innovazione e produzione, salvaguardando occupazione e filiera industriale”: è quanto rileva il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, responsabile del Dipartimento Impresa di FdI che per primo aveva sollevato la questione in una interrogazione già il 26 gennaio alla prima notizia ufficiale sulla trattiva di vendita, ipotizzando anche l’uso della “golden power”ove necessario, posizione sulla quale si sono poi espresse altre forze politiche. “Abbiano notato ed apprezzato la “moral suasion” del ministro Giorgetti. Ora lo Stato deve fare la sua parte dispiegando una vera politica industriale nel settore che coinvolga anche le imprese dell’indotto. Questa è la dimostrazione – ha aggiunto Urso – che quando il sistema Italia si muove con unità di intenti a tutela dell’interesse nazionale può ancora salvaguardare i propri asset strategici”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Coinvolgimento delle ostetriche nella campagna vaccinale Covid-19

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

«È con grande orgoglio e soddisfazione che la Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO) comunica la sottoscrizione, in data 15 aprile 2021, del “Protocollo d’intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e la FNOPO”. Come da tempo richiesto dalla Federazione, il protocollo definisce la cornice nazionale e le modalità organizzative che vedranno coinvolte le ostetriche nella campagna di vaccinazione anti COVID-19. L’obiettivo del Ministero della Salute è potenziare la campagna vaccinale anche attraverso l’adesione attiva delle ostetriche-i, professionisti storicamente impegnati nella vaccinoprofilassi, e pervenire dunque alla indispensabile immunità di gregge della popolazione italiana nel più breve tempo possibile», affermano le componenti del Comitato centrale FNOPO.«Il protocollo prevede che siano le Regioni e Province autonome, anche attraverso la FNOPO, sulla base di specifiche modalità organizzative e di caratteristiche territoriali, nonché, alle modalità concrete di vaccinazione della popolazione individuata, a reclutare ostetriche-i che aderiranno su base volontaria, e non obbligatoria, per l’inserimento nell’attività di somministrazione dei vaccini. Le ostetriche forniranno una prestazione aggiuntiva, tutelate dal punto di vista assicurativo al di fuori dell’orario di servizio senza incorrere nelle incompatibilità previste dalla normativa vigente e previa frequenza al corso Fad Iss ID1 I74F20 “Campagna vaccinale Covid-19: la somministrazione in sicurezza del vaccino anti SARS-CoV-2/Covid-19”. Per l’accesso al corso Fad l’Iss fornirà direttamente alla FNOPO le credenziali di accesso al corso.Quello appena sottoscritto rappresenta il meritato riconoscimento da parte della Politica e delle istituzioni alla professione ostetrica che vede nella prevenzione una delle sue importanti attività e competenze», concludono i vertici FNOPO.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La nuova oncologia chiede più integrazione tra ospedale e territorio

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

«Il futuro dell’oncologia non è domani, è oggi. La risposta all’emergenza oncologica causata indirettamente dalla pandemia da Covid-19 deve arrivare subito. I malati di cancro non possono aspettare, il tempo è scaduto!». E’ questo l’appello di FAVO – Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, al quale ha fatto da contraltare quello delle Società scientifiche oncologiche. Agire in fretta è la parola d’ordine ed è più volte ricorsa durante il webinar organizzato da Motore Sanità in collaborazione con FAVO – Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, dal titolo “CANCRO E COVID. Il Covid ha posto il problema di screening da recuperare e da potenziare a livello territoriale, come pure l’attività di follow up; ha evidenziato quanto sia necessaria l’integrazione tra ospedale e territorio e quanto sia urgente l’assistenza territoriale quindi la medicina di territorio e di prossimità a supporto dei malati oncologici. Ma la pandemia ha anche posto il problema di una oncologia che vede di molto cambiata la gestione del paziente e che per questo richiede non solo un accesso alle terapie innovative in maniera equa ma anche un tempo di ascolto e di presa in carico del medico oncologo più dedicato. “Nel corso del 2020 sono stati fatti 1milione di interventi chirurgici in meno. Questo arretrato importante è stato gestito in maniera diversa a livello regionale. Il Piano oncologico nazionale deve fare un investimento serio sul fatto che questo carico venga smaltito in tempi reali e non può essere fatto utilizzando le risorse che sono disponibili perché sono già esaurite – ha spiegato Alessandro Gronchi, Presidente Società Italiana Chirurgia Oncologica (SICO) e Responsabile della Chirurgia dei Sarcomi dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano -. La riorganizzazione oncologica in tempo pandemico è stata importante e ha visto l’impegno di tutti gli operatori ma oggi necessita di una ristrutturazione e un impegno che richiedono un investimento specifico e va inquadrato e organizzato nell’ambito delle Reti oncologiche in cui possono essere gestiti virtualmente moltissimi pazienti che quindi possono evitare di muoversi non solo da Nord a Sud ma anche nelle stesse regioni per facilitare il lavoro con il territorio”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incremento della mortalità del 13% in proporzione all’esposizione all’ammoniaca nell’aria

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

“Sono queste le conclusioni dello studio del prof. Contiero della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, e di altri ricercatori del medesimo istituto, di istituti scientifici siciliani e di ARPA Sicilia. In data 15 aprile è stato finalmente pubblicato questo studio ecologico che dimostra con modelli avanzati, che hanno tenuto conto di molti fattori confondenti, l’incremento della mortalità del 13% in proporzione all’esposizione all’ammoniaca nell’aria delle province delle regioni Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia Romagna. Come regione di controllo è stata usata la Sicilia”, dichiara il deputato M5S Alberto Zolezzi.“Questo è uno spunto per comprendere non solo la mortalità Covid-19 più elevata in alcuni territori ma anche il ruolo dell’ammoniaca nei focolai riscontrati nel settore della macellazione e dell’allevamento. E questo deve porre un grande allarme non solo per il settore degli allevamenti ma anche per le cosiddette bioenergie che vedono centinaia di richieste in tutta la Pianura Padana e non solo.”“L’ammoniaca – spiega Zolezzi – è rilasciata in aria per il 93% nel settore degli allevamenti ma anche da inceneritori di rifiuti e impianti di combustione vari (turbogas ecc), usata in enormi quantità proprio per aumentare il pH dei fumi.Nello studio di Dario Agnoletto “Covid-19 and rural landscape: The case of Italy.” si vede che le regioni ad alta intensità agroenergetica sono state più colpite delle altre. Gli impianti bioenergetici (biogas, biomasse ecc) sono citati espressamente nello studio. quindi sembrerebbe attivare il recettore ACE2 che fa entrare il nuovo Coronavirus nelle cellule respiratorie. Questo vuole dire che non è necessario solo chiudere gli allevamenti di visoni, ma anche progressivamente dimezzare i capi allevati negli altri allevamenti (come richiesto da Greenpeace nel corso dell’audizione sul PNRR).La creazione di un’agenzia che studierà i rapporti fra ambiente e salute, contenuta nelle bozze del PNRR è una buona notizia e speriamo rimanga nel testo finale.”“Gli studi ecologici su inquinamento e Covid-19 sono oltre 400 e vedranno successivi studi individuali a consolidare i risultati, ma dobbiamo ricordare che ci sono già studi individuali consolidati che dimostrano un aumento della mortalità per polmonite in seguito all’esposizione a polveri sottili.Si può stimare che per adeguarsi al regolamento UE dovranno essere dimezzati i capi allevati e conviene disegnare già oggi la transizione per arrivare fra pochi mesi a un sistema più sostenibile, i fondi del PNRR devono portare anche alla riconversione di una zootecnia che produce 80 kg di carne per italiano ogni anno, di cui metà viene esportata (dati Coldiretti), con una sostenibilità generale che si può stimare in 10 kg pro capite all’anno e con falde in infrazione per i nitrati per l’80% della superficie agricola lombarda (sempre per essere europeisti).Il particolato che respiriamo in Italia è per il 19% dovuto alla zootecnia nel bacino padano ed è quindi responsabile di circa 13 mila decessi in Italia ogni anno secondo la speciazione Ispra. Siamo in infrazione UE qualità dell’aria e se vogliamo essere europeisti è necessario uscire da queste infrazioni e respirare aria buona, dimezziamo i capi allevati e diamo qualità di vita ai nostri bambini e agli animali oggi per esserci come specie nel 2050”, conclude Zolezzi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A proposito dei vaccini anti Covid-19

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Le notizie riportate nei succitati lanci d’agenzia riguardo la presenza dei vaccini anticovid attualmente in distribuzione ci convincono sulla necessità di un chiarimento dopo che anche dall’estero sono emerse delle incertezze circa la necessità, dopo sei mesi, di doverli ripetere dando l’impressione che quelli inoculati non siano dei vaccini che rendono immuni ma dei farmaci che aiuterebbero l’organismo a meglio difendersi. “Pertanto, scrive Pier Luigi Ciolli, Coordinatore editoriale di “Nuove Direzioni” dobbiamo ancora confidare che dei ricercatori trovino un vero vaccino altrimenti gli unici a godere della pandemia saranno i produttori di detti farmaci che incasseranno miliardi di euro ogni 6 mesi, o forse meno, dando sempre la colpa alle nuove varianti. Produttori e Governi che NON vogliono attivare una piattaforma informatizzata (del costo irrisorio) dove far registrare tutti coloro ai quali vengono somministrati detti farmaci e gli effetti collaterali, che provocano anche decessi e invalidità pure in anticipo come è successo e con contratti secretati. Una modalità per individuare e isolare il Covid-19 è quella di effettuare esami a tappeto. Però, non avendo gli strumenti a disposizione per intervenire contestualmente in tutto il territorio nazionale, occorre concentrarli, partendo da una prima area per poi proseguire liberando le aree limitrofe. “Umano è il desiderio – osserva Ciolli – che il virus si dissolva spontaneamente, ma il pessimismo dell’intelligenza ci dice il contrario. Infatti, la certezza è che questo virus è un nemico che ha invaso tutto il territorio nazionale e di cui NON conosciamo ancora la sua forza di diffusione, i suoi tempi di sopravvivenza nell’ambiente, la sua capacità di ricomparsa, il riacutizzarsi in uno stesso essere umano e/o animale in via di guarigione o apparentemente già guarito, i suoi punti di forza per uccidere o invalidare gli esseri umani e gli animali, la sua possibilità di mutare. Non dobbiamo rimanere inattivi, restando solo a vedere ogni giorno curare i malati, contare i morti e veder sparire ogni mese una cittadina di oltre 6.000 abitanti. Siamo in grado di combattere il Covid-19 che ci ha invaso, liberando via via il nostro territorio nazionale; ma per farlo occorre ottimizzare le risorse per individuare il Covid-19, isolare gli infettati, curare i malati e far tornare i cittadini al lavoro, a nuove occupazioni e alle attività sociali. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, i parlamentari, il Presidente della Repubblica, la Presidente del Senato e il Presidente della Camera dei Deputati devono entrare in azione, ciascuno per le proprie competenze, il più velocemente possibile, perché la notizia ricevuta il 30 gennaio 2021 conferma che ilCovid-19, oltre alle mutazioni già conosciute, potrà colpirci ancora per anni e anni.

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

People who’ve received Pfizer’s COVID-19 vaccine

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

They are likely to need a third dose six to 12 months after their first round, the company’s CEO said Thursday.Speaking during a CVS Health Live event that was posted on Facebook, the head of the pharmaceutical corporation, Albert Bourla, said new data shows that Pfizer’s vaccine is effective against a concerning variant of the coronavirus that was first seen in South Africa.”Protection goes down by time but still in six months it’s still extremely, extremely high,” Bourla said. “If you ask me, I think that there will be a need, based on these data, for revaccinations.”It was still unclear how often people would have to receive booster shots, the CEO said, adding that “a likely scenario is that there will be likely a need for a third dose somewhere between six and 12 months and then from there, there will be an annual re-vaccination. But all this needs to be confirmed.” He noted that in a pandemic, “you are as protected as your neighbor.” Font: https://abc7.com/health/third-vaccine-dose-likely-needed-in-6-to-12-months-pfizer-ceo-says/10520223/

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il dilemma dei vaccini

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Centosettanta premi Nobel ed ex capi di stato hanno firmato un appello per liberare i brevetti dei vaccini, una proposta per sospendere i diritti di proprietà intellettuale concessi ai colossi farmaceutici (Domani). Un’iniziativa che insiste sulla salute come bene comune che arriva a valle di una settimana travagliata, dopo che la Food and Drug Administration ha sospeso negli Stati Uniti il vaccino Johnson&Johnson in attesa di ulteriori indagini (New York Times). Il lancio del nuovo farmaco è stato così ritardato anche in Europa. E per il siero della multinazionale Janssen in Italia si prospetta lo stesso destino di AstraZeneca, ovvero la limitazione della somministrazione agli over 60 (Repubblica). Ma la Commissione europea starebbe valutando anche di non rinnovare dal 2022 i contratti con i vaccini a vettore virale – AstraZeneca e J&J – puntando invece sui sieri a Rna messaggero, quelli di Pfizer e Moderna, che fino ad ora hanno dato maggiore sicurezza, anche sul fronte contrattuale (La Stampa). Gli scienziati sono al lavoro per fare chiarezza sulla relazione tra vaccino ed eventuali effetti collaterali, ma riuscire a capire quali casi siano statisticamente rilevanti e determinare quali categorie siano più a rischio è un processo che richiede un’accuratezza e dei tempi tecnici (Nature) che sembrano essere poco compatibili con l’urgenza di raggiungere il più velocemente possibile l’immunità di gregge. Eppure, nonostante il tema richieda grande cautela, le notizie dei primi decessi connessi, seppur ancora per via ipotetica, al vaccino (Messaggero) hanno provocato inquietudini nella cittadinanza, alimentando il senso di insicurezza e di sfiducia che sta accompagnando la campagna vaccinale in Italia (Open), tra NoVax, indecisi, furbetti del vaccino e mancata consegna delle dosi concordate. Il caso siciliano, con un tasso di rinuncia al vaccino AstraZeneca oltre l’80%, è emblematico di questa situazione (Il Post).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vaccini: Zaffini-Gemmato,allarmati da convocazione Figliuolo al Copasir

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

“Abbiamo audito solo qualche giorno fa’ il Commissario Figluolo nelle Commissioni Sanità di Camera e Senato, competenti per materia, e non è emerso nulla che possa riguardare la sicurezza nazionale nella sua attività di distribuzione di vaccini, niente interferenze straniere, nessun complotto, magari qualche ritardo o errore, ma niente altro. Perché il Copasir ha ritenuto di convocare Figliuolo di urgenza in violazione persino della legge, in assenza del plenum, dopo le dimissioni di due componenti, e della opposizione che per legge deve presiederlo? Cosa è successo di così grave da anteporre la sua audizione ad ogni altra certamente più urgente su temi di prioritario interesse del Comitato e persino alla doverosa ricomposizione del Comitato secondo quanto prescrive la legge del 2007?. Vi sono forse elementi ignoti che non sono stati o non possono essere messi a nostra conoscenza di tale gravità da dover essere approfonditi con tale urgenza nel Comitato, che, ricordiamo, agisce con il vincolo della segretezza, in una situazione come quella attuale di evidente “strappo” istituzionale? Siamo preoccupati perché così si crea allarme nella opinione pubblica mentre in questo momento dovremmo tutti agire con la massima responsabilità per dare fiducia e serenità tanto più su questa materia. Se poi vi sono questioni di altra natura sarà la magistratura a intervenire”. È quanto dichiarano il sen. Franco Zaffini e l’onorevole Marcello Gemmato, capogruppo di fratelli d’Italia in Commissione Sanità al Senato e alla Camera.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cristina Battocletti: Giorgio Strehler Il ragazzo di Trieste

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Collana Oceani, pp. 448, 20 euro Con un racconto fotografico in 24 pagine. In occasione del centenario dalla nascita di Giorgio Strehler, Cristina Battocletti racconta la leggenda del più grande regista teatrale del Novecento, che fondò assieme a Paolo Grassi il primo teatro pubblico italiano, il Piccolo, celebre in tutto il mondo; rivoluzionò le messe in scena di Goldoni e di Čechov, rese celebre in Italia Brecht e trasformò il mondo dell’opera. Le battaglie, gli amori, la vita del ragazzo di Trieste attraverso la voce di chi lavorò e gli fu vicino, da Riccardo Muti a Ornella Vanoni. In contemporanea in libreria anche la nuova edizione di Bobi Bazlen. L’ombra di Trieste. A Trieste, il 14 agosto 1921, nasceva Giorgio Strehler, uno dei più grandi registi del Novecento, fondatore del Piccolo Teatro di Milano assieme a Paolo Grassi nell’immediato dopoguerra. Di madre slovena, padre tedesco, nonni franco-balcanici, parlava quattro lingue e fu un europeista ante-litteram. Partigiano, laico, illuminista, rinnovò il modo di fare regia, cambiò veste alle opere di Goldoni, mentre Bertolt Brecht lo designò unico erede per la messa in scena dei suoi testi in Italia. Non si cimentò mai nel cinema, come il “rivale” Luchino Visconti, ma, da musicista, rivoluzionò il mondo dell’opera, aprendo una nuova via per l’interpretazione, tra gli altri, di Mozart e Verdi. Affascinante, colto, estroso e contraddittorio, un uomo di intense passioni artistiche e sentimentali. Cristina Battocletti narra la leggenda, le luci e le ombre di un personaggio iconico, dal palcoscenico alle battaglie politiche. Le vittorie e le sconfitte, gli amori, la vita del ragazzo di Trieste attraverso un racconto fotografico inedito e la voce di chi gli è stato più vicino, da Riccardo Muti a Ornella Vanoni, da Massimo Ranieri a Ottavia Piccolo, da Paolo Rossi a Milva. L’autrice originaria di Cividale del Friuli, è scrittrice, giornalista per la “Domenica” del “Sole 24 Ore” e critica cinematografica.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confusione di Elizabeth Jane Howard

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Il terzo volume de La saga dei Cazalet in edizione economica È il 1942: da quando abbiamo salutato i Cazalet per l’ultima volta è trascorso un anno. I raid aerei e il razionamento del cibo sono sempre all’ordine del giorno, eppure qualcosa comincia a smuoversi: per le giovani Cazalet la lunga attesa è finita e finalmente Louise, Polly e Clary fanno il loro ingresso nel mondo. Quella che le aspetta è una vita nuova, più moderna e con libertà inedite, soprattutto per le donne. Le cugine si avviano su strade disparate, tutte sospese tra la vecchia morale vittoriana del sacrificio e un costume nuovo, più disinvolto, in cui le donne lavorano e vivono la loro vita amorosa e sessuale senza troppe complicazioni. Mentre Louise si imbarca in un matrimonio prestigioso ma claustrofobico, sul quale incombe l’ingombrante presenza della suocera, Polly e Clary lasciano finalmente le mura di Home Place per trasferirsi a Londra e fare i loro primi passi nell’agognata età adulta, che si rivela ingarbugliata ma appagante. Per quanto riguarda il resto del clan, fra nascite, perdite, matrimoni che vanno in frantumi e relazioni clandestine che si moltiplicano, i Cazalet vanno avanti a testa alta e labbra serrate, sognando, insieme ai loro amici e ai loro amanti, la fine della guerra: «il momento in cui sarebbe iniziata una vita nuova, le famiglie si sarebbero ricongiunte, la democrazia avrebbe prevalso e le ingiustizie sociali sarebbero state sanate in blocco». Ormai ci sembra di conoscerli personalmente, e non possiamo che attendere insieme a loro quel momento. Nel frattempo, godiamoci i colpi di scena di Confusione, che ci lasceranno senza fiato.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il movimento del mondo di Parag Khanna

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Un’analisi illuminante delle potenti forze globali che porteranno miliardi di persone a migrare nel corso dei prossimi trent’anni, inaugurando un’era di cambiamenti radicali. Da quando gli esseri umani hanno cominciato a colonizzare i continenti, 60.000 anni fa, la mobilità è sempre stata una caratteristica della civiltà umana, nella costante ricerca di risorse e stabilità. La Storia è ricca di eventi globali sismici: pandemie e pestilenze, guerre e genocidi. Ogni volta, dopo una grande catastrofe, il nostro istinto ci spinge a muoverci in cerca di sicurezza fisica. La mappa dell’umanità non è stabile, né ora né mai. Di fronte a un clima sempre più imprevedibile, all’arrivo di nuove pandemie e a un’economia altalenante, quali saranno le aree da cui le persone fuggiranno e verso quali aree migreranno? Quali paesi le accetteranno e quali no? Quale sarà la mappa futura della geografia umana che tracceranno i miliardi di persone in vita oggi e i miliardi in arrivo? In questo libro autorevole e chiarificatore, il consulente di strategia globale Parag Khanna risponde a queste e ad altre domande sulla civiltà del futuro. Mostrando come le prime due rivoluzioni dell’umanità – quella agricola e quella industriale – ci abbiano condotto sulla soglia della terza rivoluzione: quella della mobilità e della sostenibilità. La sfida che abbiamo di fronte è quella di spostare le persone nei luoghi in cui si trovano le risorse e le tecnologie nei luoghi in cui le persone ne hanno bisogno. Alla radice di questa accelerazione della mobilità vi sono cinque fattori in particolare: gli squilibri demografici; la dislocazione economica; gli sconvolgimenti tecnologici; le crisi politiche e il cambiamento climatico. Il movimento del mondo è un’analisi affascinante sul futuro delle migrazioni: un testo che mette in luce tendenze profonde che plasmeranno l’economia e la società di domani, ma che soprattutto ci permette di identificare la nostra posizione sulla mappa in continua evoluzione dell’umanità. Dove vivrai nel 2030? Dove si stabiliranno i tuoi figli nel 2040? Come sarà la mappa dell’umanità nel 2050? Il coronavirus ha imposto il lockdown più severo della Storia, congelando completamente la migrazione internazionale. Eppure tutte le forze che costringono le persone a sradicarsi stanno accelerando: carenza di manodopera, sconvolgimenti politici, crisi economiche, evoluzioni tecnologiche e cambiamenti climatici.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

The Economist’s best coverage of the pandemic and its effects

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Johnson & Johnson’s covid-19 vaccine is the latest to suffer a setback. On April 13th American health authorities paused its use to investigate six cases of unusual blood clots in people who had received the jab, after more than 6m doses were administered. European countries halted the jab too. The jury is still out on whether these blood clots are linked to the Johnson & Johnson’s vaccine but the same rare condition was linked to AstraZeneca’s covid-19 vaccine a week earlier, which suggests that could be the case. Both jabs use a modified adenovirus, though a different one is involved in each.On “The Jab”, our podcast reporting from the sharp end of the vaccination race, we investigate vaccine hesitancy in America. The country is close to delivering jabs to almost all who want them—unfortunately, only seven in ten Americans are interested. In the United States section, we focus on white evangelicals, a community that seems particularly set against the idea of taking covid jabs, and consider the kinds of messaging might be used to persuade the sceptics.Vermont, America’s second-whitest state (after Maine) has made all non-white residents, and those in their households, eligible for the vaccine. The move has raised some legal concerns, but proponents defend it on public-health grounds, since non-white Americans have suffered disproportionately from covid-19. The vaccine roll-out in Hong Kong has become highly politicised. China is pressing Hong Kongers to accept a Chinese vaccine, but many there would prefer a better one. In the Graphic detail section, we delve into the latest clinical and real world trial results for China’s CoronaVac vaccine, developed by Sinovac Biotech. The numbers show that the vaccine underperforms, with efficacy rates that range from 83% to a little over 50%. Not as impressive as the Pfizer-BioNTech and Moderna vaccines, which cut the risk of catching covid-19 by more than 90%. On our science podcast, “Babbage”, we investigate one of the covid-19 pandemic’s most compelling mysteries—where did SARS-CoV-2 virus come from? By Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief font: The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The creation of part-human, part-monkey embryos will discomfit many

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

By Rayan Chapman Physics is famous for mind-bending ideas. Subatomic particles can be in many places at once. The flow of time depends on how fast you are moving. But because such ideas are confined to the realm of the invisibly tiny or the inhumanly vast, most people regard them as little more than diverting curiosities. Biology has mind-bending ideas, too. Since they may concern the everyday world of living bodies, their impact is often felt much more viscerally. One example is “chimeras”, organisms which, a bit like the mythological beast, are formed from cells of two distinct species. Scientists have already produced goat-sheep and mouse-rats. Now a group of American, Chinese and Spanish researchers has reported significant progress in the quest to create chimeras using human cells—in this case, combining them with cells from monkeys to form functioning embryos. (Font: The Economist)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »