Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

A proposito dei vaccini anti Covid-19

Posted by fidest press agency su martedì, 20 aprile 2021

Le notizie riportate nei succitati lanci d’agenzia riguardo la presenza dei vaccini anticovid attualmente in distribuzione ci convincono sulla necessità di un chiarimento dopo che anche dall’estero sono emerse delle incertezze circa la necessità, dopo sei mesi, di doverli ripetere dando l’impressione che quelli inoculati non siano dei vaccini che rendono immuni ma dei farmaci che aiuterebbero l’organismo a meglio difendersi. “Pertanto, scrive Pier Luigi Ciolli, Coordinatore editoriale di “Nuove Direzioni” dobbiamo ancora confidare che dei ricercatori trovino un vero vaccino altrimenti gli unici a godere della pandemia saranno i produttori di detti farmaci che incasseranno miliardi di euro ogni 6 mesi, o forse meno, dando sempre la colpa alle nuove varianti. Produttori e Governi che NON vogliono attivare una piattaforma informatizzata (del costo irrisorio) dove far registrare tutti coloro ai quali vengono somministrati detti farmaci e gli effetti collaterali, che provocano anche decessi e invalidità pure in anticipo come è successo e con contratti secretati. Una modalità per individuare e isolare il Covid-19 è quella di effettuare esami a tappeto. Però, non avendo gli strumenti a disposizione per intervenire contestualmente in tutto il territorio nazionale, occorre concentrarli, partendo da una prima area per poi proseguire liberando le aree limitrofe. “Umano è il desiderio – osserva Ciolli – che il virus si dissolva spontaneamente, ma il pessimismo dell’intelligenza ci dice il contrario. Infatti, la certezza è che questo virus è un nemico che ha invaso tutto il territorio nazionale e di cui NON conosciamo ancora la sua forza di diffusione, i suoi tempi di sopravvivenza nell’ambiente, la sua capacità di ricomparsa, il riacutizzarsi in uno stesso essere umano e/o animale in via di guarigione o apparentemente già guarito, i suoi punti di forza per uccidere o invalidare gli esseri umani e gli animali, la sua possibilità di mutare. Non dobbiamo rimanere inattivi, restando solo a vedere ogni giorno curare i malati, contare i morti e veder sparire ogni mese una cittadina di oltre 6.000 abitanti. Siamo in grado di combattere il Covid-19 che ci ha invaso, liberando via via il nostro territorio nazionale; ma per farlo occorre ottimizzare le risorse per individuare il Covid-19, isolare gli infettati, curare i malati e far tornare i cittadini al lavoro, a nuove occupazioni e alle attività sociali. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, i parlamentari, il Presidente della Repubblica, la Presidente del Senato e il Presidente della Camera dei Deputati devono entrare in azione, ciascuno per le proprie competenze, il più velocemente possibile, perché la notizia ricevuta il 30 gennaio 2021 conferma che ilCovid-19, oltre alle mutazioni già conosciute, potrà colpirci ancora per anni e anni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: