Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Scuola: Occhi puntati per la ripartenza a settembre

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2021

Ripartire il 26 aprile, ma soprattutto i primi di settembre. L’intenzione del commissario straordinario, riporta HuffPost, “è quella di fare presto per far ripartire la scuola, di ogni ordine e grado, in sicurezza e in presenza dal prossimo anno scolastico” per “evitare che si ripeta quel che è successo da settembre a oggi”, con la scuola riaperta e richiusa a ogni sbalzo della curva epidemica. Per scongiurare questo pericolo occorrono “misure di testing, contact tracing e di supporto a premessa della riapertura delle scuole per l’anno scolastico 2021/2022”. Praticamente quello che è mancato quest’anno e che ancora si chiede per l’ultimo scorcio di anno scolastico, commenta Orizzonte Scuola. È chiaro che il tutto dovrà essere accompagnato dalle altre misure di prevenzione già adottate dalla scuole: mascherina, distanziamento, igiene delle mani, ventilazione degli ambienti. Ma la protezione di chi si reca a scuola dovrà realizzarsi anche e soprattutto al di fuori degli istituti scolastici. “In Italia – si legge in premessa del documento – le scuole non rientrano nei primi contesti di diffusione virale, che sono nell’ordine il contesto familiare/domiciliare, quello sanitario assistenziale e quello lavorativo. In particolare i casi osservati in ambito scolastico sembrano riflettere la trasmissione dell’infezione nella comunità e non viceversa”.Per Anief fa bene il commissario straordinario a preoccuparsi di assicurare dei percorsi agevoli casa-scuola-casa. Per ridurre i rischi dei contagi al minimo, però, bisogna anche prendere le distanze dalle politiche taglia-scuole che hanno cancellato 15mila plessi, oltre 200 mila posti da insegnante e 50 mila Ata. Ricostituiamo quelle unità scolastiche e di personale, rinnoviamo il protocollo sulla sicurezza, le vaccinazioni di tutto il personale scolastico, i tracciamenti, i tamponi rapidi e i collegamenti diretti tra Asl e scuole. Diamo maggiori spazi e un nuovo reclutamento. Sono tutte azioni che farebbero il bene dei nostri alunni e di chi lavora a scuola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: