Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

“Educare per prevenire!”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 Maggio 2021

Raggiunti con una videoconferenza di prevenzione i 1900 studenti del Liceo Artistico di Caravaggio San Gennaro Vesuviano. Con lo strumento delle videoconferenze è stato possibile sostituire le conferenze in presenza e continuare la preziosa opera educativa sui danni provocati da alcol e droga, da anni svolta nelle scuole di tutt’Italia da parte degli operatori della comunità Narconon Gabbiano di Melendugno. È stato così anche per le 94 classi (circa 1900 studenti) del Liceo Artistico dell’Istituto Superiore di Caravaggio San Gennaro Vesuviano e delle sue sedi distaccate in Campania. L’operatore Andrea Pascucci, divenuto esperto conferenziere dopo aver terminato nel 2007 il suo percorso riabilitativo Narconon, ha rivolto un primo intervento alle classi del biennio dove ha parlato di alcol e droghe in senso lato. In un secondo intervento ha esposto alle classi del triennio tematiche più articolate, come ad esempio la differenziazione tra droghe pesanti e ‘leggere’, i devastanti effetti delle droghe di ultima generazione, e perché sia un male legalizzare le droghe ‘leggere’. E allora si potrebbe affermare: dalla Puglia con furore! Ma dalla comunità Narconon Gabbiano ci tengo a precisare che la versione corretta è: dalla Puglia per educare! È assodato che il senso di responsabilità e il comportarsi in modo equilibrato, evitando di danneggiare sé stessi e gli altri, parte dalla vera conoscenza di quelle che sono le diverse sfaccettature della tossicodipendenza e dell’alcolismo; senza le menzogne che, agli occhi degli adolescenti, mascherano queste due sciagure. L’attenzione dei 1900 studenti alle tematiche trattate e le loro numerosissime domande hanno confermato l’efficacia, anche a distanza, della prevenzione educativa che è in grado di svolgere un ruolo centrale nel confutare le falsità, dissuadere dal possibile uso delle sostanze psicotrope e responsabilizzare i giovani su questi argomenti così disgraziatamente presenti nella loro vita quotidiana. I dirigenti scolastici del Liceo Artistico hanno confermato l’utilità di questo intervento dichiarando che gli studenti sono stati molto coinvolti dalle testimonianze di chi ha terminato i programma riabilitativo presso la comunità Narconon “Il Gabbiano”, a confermare, se ce ne fosse ancora bisogno, come chi una volta veniva ritenuto essere la feccia della società, divenire un elemento educativo importante della nostra società: qualcuno che parlando dei propri sbagli esistenziali insegna ai giovani a non sbagliare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: