Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

E’ nato il nuovo canale “La Resistenza a Roma”

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 giugno 2021

E’ stato presentato al Museo Storico della Liberazione (Via Tasso 145), al termine dell’evento “Liberi! Roma, 4 giugno 1944- 4 giugno 2021”. Sono intervenuti il fondatore di Loquis, Bruno Pellegrini e l’autore del canale “Resistenza a Roma”, Carlo Infante – Urban Experience. E’ seguito un walkabout, per ascoltare camminando i geo-podcast, un’esplorazione radionomade nella memoria della città, con il patrocinio dell’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale. Lo stesso giorno, alle ore 19, nel Giardino di Via del Monte del Grano, sono stati ascoltati alcuni podcast relativi la Resistenza dei “nidi di vespe” del Quadraro, nell’ambito di un evento promosso dall’Assessorato alla cultura del Municipio VII e l’ANPI. Proprio per ricostruire i tanti momenti sofferti e gloriosi di Roma Città Aperta è stato attivato il canale “Resistenza a Roma” sull’app Loquis, completamente gratuita ed accessibile anche via web, con più di 120 punti d’interesse pubblicati nel format del geo-podcast (audioclip georeferenziati). In questo modo chiunque potrà non solo ascoltare i racconti in ordine cronologico ma anche farsi orientare, come in un viaggio nel tempo, in quella città che 77 anni fa ha resistito alla ferocia nazista. Roma dall’8 settembre 1943 al 4 giugno 1944, quando fu liberata, rimase in balia dell’occupazione tedesca della città, lasciata indifesa dai vertici del Regio Esercito. Già il 10 settembre con la battaglia di Porta San Paolo nacque di fatto, spontaneamente, la Resistenza in Italia. I conflitti in quei giorni videro protagonisti alcuni reparti dell’Esercito e dei Carabinieri insieme a centinaia di cittadini auto-organizzati che fecero poi capo al Comitato di Liberazione Nazionale, costituito dal Partito d’Azione (erede di Giustizia e Libertà), Partito Democratico del Lavoro, Democrazia Cristiana, Partito Liberale Italiano, Partito Socialista Italiano e Partito Comunista Italiano. Le azioni partigiane venivano condotte dai GAP (Gruppi di Azione Patriottica) che si basavano sul modello delle Brigate Garibaldi, connotate dal PCI, oltre ad altre formazioni come Bandiera Rossa che agiva prevalentemente tra la Tuscolana e la Prenestina. Centinaia di storie raccontano i luoghi più importanti di quel periodo fatale, dai primi conflitti con i paracadutisti tedeschi che da Pratica di Mare lungo la via Ostiense entrano a Roma per prendersela alle azioni più memorabili come la fuga da Regina Coeli dei due dirigenti socialisti Sandro Pertini e Giuseppe Saragat, a quelle più diffuse di sabotaggio urbano, semplici ed efficaci, come l’uso dei chiodi a 4 punte per forare i pneumatici dei camion tedeschi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: