Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Inchiesta Reuters impianti metano in Lombardia

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 giugno 2021

La Lombardia sta soffocando. La Politica deve impegnarsi immediatamente per trovare il modo di controllare e ridurre le emissioni di metano, un gas climalterante, 80 volte più potente della Co2”. A denunciare il fatto è Marco Degli Angeli, consigliere regionale del M5s Lombardia. Un assist a quanto il consigliere pentastellato denuncia, arriva da un’Ong americana: la Clean Air Task Force. L’Organizzazione ha usato delle telecamere agli infrarossi scoprendo pesanti fuoriuscite dagli impianti di petrolio e gas in tutta Europa, compresi quelli lombardi.In Lombardia ci sono 5 impianti di gas attivi: sono 3 in provincia di Cremona (Sergano, Ripalta cremasca, Bordolano) e 2 in provincia di Milano (Brugherio e Settala), a questi si aggiunge quello nel Lodigiano a Cornegliano Laudense. “È da inizio legislatura – spiega Degli Angeli – che sollecitiamo l’assessorato regionale per richiedere azioni di tutela e a salvaguardia del benessere ambientale”. Il consigliere Degli Angeli ha già compiuto diverse azioni politiche: nel luglio 2018 ha depositato l’ Odg 33, approvato poi dalla Giunta, con l’obiettivo di promuovere il monitoraggio ambientale. Il 20 novembre 2020, a distanza di oltre due anni, ha depositato l’interrogazione 2898 per comprendere a che punto sia lo stato attuativo dell’Odg. Commenta Degli Angeli: “La Lombardia è un vero e proprio hub del gas e, purtroppo, ci sono massicce quantità di perdite di metano documentate non solo in Lombardia, ma in tutta Italia. Sono seriamente preoccupato: da quanto si può evincere dai documenti autorizzativi per alcuni siti di stoccaggio, in Lombardia ci sono perdite fisiologiche di circa l’uno per mille del gas movimentato”. Numeri alla mano, si tratta di milioni di metri cubi. “Non è certo un caso – sottolinea Degli Angeli – che le attività di stoccaggio di gas siano considerate a rischio di incidente rilevante (RIR) e sottostanno alla cosiddetta normativa Seveso. Il metano ha infatti un effetto serra che è 80 volte più potente del anidride carbonica ed è responsabile di almeno il 25% del riscaldamento globale: È assurdo che il Governo Draghi non scelgano di contrastare questo fenomeno”. Conclude Degli Angeli: “Considerando come l’impatto del metano sia devastante per la salute dei cittadini e dell’ambiente e considerando le risposte e le azioni poco convincenti messe in campo finora, riporterò la questione in consiglio Regionale. Non demordo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: