Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Scuola: Assunzione docenti solo da concorso e con riserva posti

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 luglio 2021

È dovuta alle resistenze del Mef la mancanza di risposte da parte della V commissione della Camera agli emendamenti all’articolo 59 sulla scuola del decreto Sostegni-bis, a partire dal 59.76 su cui c’è sostanziale convergenza politica perché darebbe una risposta importante alla supplentite e al record di cattedre vacanti. Anziché procedere con un reclutamento straordinario e l’assorbimento nei ruoli di tutti coloro che hanno svolto almeno 24 mesi di servizio, docenti e non, “si starebbe ragionando infatti sulla conferma, da settembre, dell’organico aggiuntivo Covid: 40mila insegnanti a tempo determinato per consentire alle scuole di rispettare le regole sanitarie e di riaprire al 100%, anche sdoppiando le classi. La manovra va letta anche in rapporto alle ultime notizie in merito al ritorno a scuola a settembre, che vedrebbe ancora il distanziamento come una delle misure anti-covid, insostituibili anche per il prossimo anno”. Ma c’è dell’altro: “ci sarebbero troppe deroghe alla regola costituzionale dei concorsi, da bandire con cadenza regolare (annuale) e da svolgere sulla falsariga del modello semplificato introdotto nelle scorse settimane. Ecco perchè il governo vorrebbe puntare sui concorsi, con la proposta di riconoscere una riserva di posti fino a un massimo del 30% ai precari con 36 mesi di servizio negli ultimi 10. Una riserva che varrebbe su un’unica regione e per le classi di concorso o tipologia di posto per le quali il candidato abbia maturato un servizio di almeno un anno scolastico”. I precari, quindi, se questa ipotesi dovesse prendere corpo, andrebbero assunti non da Gps ma solo previa partecipazione ai concorsi e conseguente collocazione nelle graduatorie di merito, solo però dopo avere superato la soglia minima d’idoneità”.Il presidente Anief, Marcello Pacifico, non ha dubbi: “Questa strada porterebbe dritti al record di precari e di supplentite. Bisogna prendere coscienza degli errori. Il concorso Stem si sta rivelendo troppo selettivo, oltre che iniquo. Come pure il concorso straordinario della secondaria, che porterà una quantità residua di assunti, inferiore ai posti banditi. Invece di prendere le distanze da queste procedure, che facciamo? Perseveriamo? Diamo piuttosto ai precari storici la possibilità di conseguire abilitazione e specializzazione, con un nuovo immediato ciclo di Pas e Tfa sostegno. Apriamo alle assunzioni da prima e seconda fascia Gps, senza vincoli. Lavoriamo per aumentare gli organaci del personale e per ridurre il numero di alunni per classe. Altrimenti – conclude Pacifico -, la catastrofe organizzativa sarà inevitabile”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: