Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 19 agosto 2021

Il territorio non si brucia…si ama

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) insieme all’ Ente Parco delle Madonie, a difesa del patrimonio ambientale siciliano, a sostegno delle aziende rurali per i danni subiti dai dolorosi incendi.Un disastro ambientale si sta consumando davanti ai nostri occhi. L’immenso patrimonio naturale di cui la Sicilia è ricca, è offeso e distrutto da incendi, che incessantemente vengono appiccati in questi giorni.Non possiamo fermare la mano che brucia, ma possiamo tendere la nostra a difesa della natura, per tutti i suoi fruitori. Le Guide Ambientali Escursionistiche di AIGAE sono le sentinelle del territorio: lo conoscono, lo amano, lo valorizzano.Sarà il sentiero che porta a Piano Cervi lo scenario naturalistico della biodiversità delle Madonie scelto dalle GAE guide ambientali escursionistiche siciliane aderenti ad AIGAE, per l’escursione organizzata venerdì 27 a partire dalle ore 11.00, per sensibilizzare gli appassionati di escursionismo e non soltanto, riguardo ai disastrosi incendi che questa estate, in maniera particolare, hanno colpito il patrimonio naturalistico e rurale creando pesanti danni agli agricoltori imprenditori agricoli e allevatori e alle stesse guide, nonché, a tutti gli operatori del settore turistico della ricettività che insieme hanno visto “bruciare” – ed è proprio il caso di dirlo – in pochissimi giorni i frutti e il futuro del loro lavoro e di una intera l’economia legata al territorio.Un’iniziativa che si identifica proprio nel ruolo delle GAE di AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – una professione che non si limita a condurre in natura, ma si vede impegnata con passione e amore per il territorio, la salvaguardia dell’ambiente, stimolare gli utenti ad una maggiore consapevolezza dell’importanza degli ecosistemi sia montani che costieri, per la conservazione dei territori.Le GAE a tutti gli effetti rappresentano uno degli attori fondamentali sui territori, portatori di interessi economici e valori sociali, custodi e sentinelle del territorio, elementi di collegamento tra la natura e l’uomo.In collaborazione con l’Ente Parco delle Madonie che si è reso immediatamente disponibile ad essere partner e promotore dell’iniziativa nel suo ruolo istituzionale e al quale verrà devoluto l’incasso della giornata del contributo richiesto ai partecipanti di € 10, che sarà interamente versato sul conto appositamente istituito dall’Ente a sostegno delle aziende rurali che hanno subito gravissimi danni causati dagli incendi che ne hanno compromesso l’attività economica.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ilbe annuncia l’inizio delle riprese di “MUTI” con Morgan Freeman

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

Iervolino and Lady Bacardi Entertainment (ILBE) – azienda specializzata nella produzione di contenuti cinematografici, televisivi, web series e short content, quotata sul mercato AIM Italia e precedentemente denominata Iervolino Entertainment – comunica l’avvio della produzione di “Muti”, interpretato dal Premio Oscar Morgan Freeman, Cole Hauser e Vernon Davis.Il film sarà diretto da George Gallo, Francesco Cinquemani e Luca Giliberto. Direttore della Fotografia sarà Andrzej Sekula (Le Iene, Pulp Fiction, American Psycho). L’inizio delle riprese del film è previsto in Mississippi (USA), per proseguire successivamente in Italia. Una sceneggiatura di Bob Bowersox, Jennifer Lemmon, Francesco Cinquemani, Giorgia Iannone, Luca Giliberto e Ferdinando Dell’Omo basata su un soggetto di Joe Lemmon, Francesco Cinquemani e Giorgia Iannone. “Muti” è prodotto da Andrea Iervolino e Monika Bacardi. Redbox ha acquisito i diritti di distribuzione USA e Canada, mentre WWPS quelli worldwide, ad esclusione di Italia, USA e Canada. La trama si sviluppa partire dalla incapacità di processare il lutto per la morte della figlia, il Detective Lukas (Cole Hauser), a pochi giorni dalla pensione, si lancia nella drammatica caccia ad un serial killer misterioso che uccide secondo un brutale rituale tribale: il Muti. Un viaggio che lo porterà anche a Roma, dove cercherà l’aiuto dell’ispettore Lavazzi. L’unico che però può aiutare Lukas è il Professor Mackles (Morgan Freeman), antropologo di origine africana che nasconde un inconfessabile segreto.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Il Ministero stanzia 350 milioni per la ripresa delle lezioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

In vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, le nostre scuole pubbliche si apprestano a ricevere migliaia di euro, anche oltre 100mila, a seconda delle dimensioni, della complessità e del numero di alunni iscritti. Si tratta di risorse, spiega il ministero, che i dirigenti scolastici potranno utilizzare per l’acquisto di dispositivi di protezione e di materiale per l’igiene individuale o degli ambienti, ma anche per interventi a favore della didattica per le studentesse e gli studenti con disabilità, disturbi specifici di apprendimento e altri bisogni educativi speciali, per potenziare gli strumenti digitali, per favorire l’inclusione e contrastare la dispersione scolastica attraverso il potenziamento dell’offerta formativa.L’assegnazione dei fondi avverrà nei prossimi giorni insieme all’invio di una apposita nota che il Ministero dell’Istruzione fornirà alle scuole con le istruzioni operative per l’utilizzo delle risorse. Nel frattempo, con il decreto firmato, ora al vaglio degli organi di controllo, viene resa nota la somma a disposizione di ciascuna scuola. Sarà previsto un supporto attraverso l’help desk per l’emergenza.I fondi si potranno utilizzare anche per adattare gli spazi interni ed esterni degli istituti per garantire lo svolgimento delle lezioni in sicurezza o per l’acquisto di servizi professionali, di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza sui luoghi di lavoro, per l’assistenza medico-sanitaria e psicologica. Inoltre, si potranno acquistare strumenti per l’aerazione e quanto ritenuto utile per migliorare le condizioni di sicurezza all’interno degli Istituti.Il sindacato rappresentativo Anief reputa questi investimenti solo un “antipasto” di quelli utili per il ritorno in classe in presenza ed in sicurezza. La condizione preliminare perché ciò avvenga rimane infatti quella di aumentare le metrature scolastiche, dimezzare il numero degli alunni, con classi al massimo con 15 iscritti, e tornare ai parametri degli organici del 2008, poiché con il dimensionamento sono stati tagliate 200mila cattedre e 50mila unità di personale Ata.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vuoi venire a vivere in Trentino con la tua famiglia?

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

By Martina Valentini. Due anni fa in Trentino è nato un progetto di abitare collaborativo all’interno del Distretto famiglia degli Altipiani Cimbri, denominato “Coliving – collaborare condividere abitare”. Visto il successo del progetto pilota (grazie al primo bando a Luserna sono arrivate 4 nuove famiglie con 9 bambini), la Provincia autonoma di Trento ha approvato un secondo accordo con il Comune di Canal San Bovo. Il progetto punta ad invertire le tendenze di spopolamento dei comuni montani trentini e questo Bando prevede la messa a disposizione di 5 alloggi di proprietà di ITEA S.p.A. e del Comune di Canal San Bovo, con contratto di comodato a titolo gratuito (le spese sono a carico del locatario) per un periodo di 4 anni. In cambio, i partecipanti dovranno impegnarsi nei confronti della comunità contribuendo con attività di volontariato a favore del benessere di tutti e della crescita sociale e culturale del territorio. L’iniziativa è stata sviluppata dall’Agenzia per la Famiglia della Provincia Autonoma di Trento e dalla Fondazione Franco Demarchi: grazie all’arrivo dei nuovi nuclei familiari Canal san Bovo potrà mantenere aperte scuole, trasporti, servizi locali e tenere così attivo il proprio tessuto economico. Il nuovo bando scade il 30 agosto. Fonte https://linktr.ee/martinavalentini

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Incendi: Cgil-Cisl-Confsal, governo dia risposte a Vigili del Fuoco

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

“Sono 140 mila gli ettari di bosco e vegetazione andati in fumo a causa degli incendi di queste settimane. Il corrispettivo di 5 città metropolitane. Una catastrofe annunciata che ha messo, ancora una volta, a dura prova la macchina dei soccorsi, in particolare quella dei vigili del fuoco, impegnati nelle operazioni di soccorso con uomini, attrezzature, mezzi aerei e terrestri. Una situazione nella maggior parte dei casi insostenibile, con le donne e gli uomini del Corpo esausti per fronteggiare i numerosissimi incendi, con turni di lavoro prolungati e massacranti, sia per le temperature in gioco sia per le limitate risorse umane a disposizione”. A denunciarlo sono la Fp Cgil, Fns Cisl e la Confsal Vigili del fuoco; che rivendicano: “Servono 40.000 unità operative e 5.000 unità tecnico professionali, serve dar seguito al monito lanciato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi e da alcuni esponenti della politica. Siamo la componente fondamentale del sistema di Protezione Civile, ma siamo in pochi e il cittadino da noi si aspetta sempre il massimo risultato, anche quando la scarsità delle risorse in gioco non lo permette”.“A settembre – affermano Mauro Giulianella, coordinatore nazionale Fp Cgil Vvf; Massimo Vespia, segretario generale Fns Cisl; e Franco Giancarlo, segretario generale Confsal Vvf – con la ripresa delle attività, il rinnovo del contratto di lavoro sarà lo strumento per ripagare in parte il personale del Corpo degli sforzi fatti. Lo faremo garantendo loro la giusta valorizzazione economica e professionale, anche in termini previdenziali, condizione che ci vede in forte ritardo rispetto agli altri Corpi dello Stato”.Inoltre, proseguono, “saremo pronti a rilanciare la vertenza sulle indispensabili assunzioni, necessità non più rinviabile, scendendo anche in piazza se necessario. Ogni anno gli italiani piangono la perdita di vite umane, del patrimonio faunistico, di quello boschivo senza contare quello legato alla perdita dei sacrifici fatti per una vita. La causa è sempre la stessa: la scarsa attenzione nella previsione e nella prevenzione degli eventi. Per questo oltre alle assunzioni a tempo indeterminato servirà dare concretezza agli investimenti economici stanziati per fronteggiare gli eventi. Oggi sono stati gli incendi di bosco e vegetazione, domani saranno le alluvioni. Siamo stanchi di vedere sempre lo stesso film che ciclicamente ci viene riproposto, il governo risponda e dia fattiva concretezza alle tante belle parole spese durante questa emergenza incendi”, concludono.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Strage Vergarolla: Serracchiani, entri nella storia ufficiale italiana

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

“Grazie a Mattarella per attenzione a esodo giuliano-dalmata”. “Mentre oggi ci sono popolazioni flagellate da tragedie umanitarie, è doveroso dedicare un pensiero alla terribile strage di 75 anni or sono, quando a Vergarolla furono uccisi oltre ottanta italiani, tra i quali molti bambini. La memoria nazionale non può distrarsi da uno degli episodi più sanguinosi della nostra storia, uno dei drammi simbolici del solco tragico che per decenni ha inciso le genti adriatiche, in cui a pagare sono stati soprattutto gli innocenti”. E’ la riflessione della presidente del gruppo Pd alla Camera Debora Serracchiani, nel giorno in cui si celebra il 75/mo anniversario della strage di Vergarolla, avvenuta il 18 agosto del 1946 quando, sulla spiaggia alla periferia della città istriana di Pola gremita per la tradizionale manifestazione natatoria della “Pietas Julia”, l’innesco di un enorme quantitativo di esplosivo uccise non meno di ottanta italiani. “Ho sottolineato già in passato il prezioso lavoro di quanti continuano a cercare la verità – aggiunge Serracchiani – su questa e altre stragi che hanno colpito i nostri concittadini lungo la storia della Repubblica. Ringrazio il presidente Mattarella per l’attenzione dedicata, con gesti e parole, ai drammi dell’esodo giuliano-dalmata e per l’opera di pacificazione svolta nel rispetto delle memorie e fuori da strumentalizzazioni politiche. Vergarolla deve entrare nella storia ufficiale italiana”, conclude l’esponente dem.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Droghe, Talebani e non solo. Come combatterli cambiando le loro economie

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

Due al prezzo di uno. Con un sola iniziativa si potrebbe combattere il flagello del narcotraffico e ridimensionare il fenomeno Talebani in Afghanistan e non solo.L’iniziativa è la legalizzazione delle droghe oggi illegali (nel caso dei Talebani essenzialmente oppio e, marginalmente, hashish): nei Paesi consumatori per eccellenza la legalità stroncherebbe malavita e problemi socio-economici e politici connessi, in Afghanistan non avrebbero più un centesimo per comprarsi un proiettile.Non è una novità che i Talebani si sono sempre finanziati con il narcotraffico, divenendo anche loro narcotrafficanti in prima persona (1). E quando fanno proclami di voler combattere l’oppio (2), tutti sanno che se dovessero far fede a questo proposito, il loro Paese esploderebbe per la disoccupazione, e non lo faranno. Proprio come ha fatto la Nato in questi ultimi 20 anni di missione, giustificandosi che loro non erano lì per combattere l’oppio. Entrambi – Nato e Talebani – hanno basato e basano la loro politica su una bugia devastante: non hanno un piano di rinascita economica se non continuando a chiudere gli occhi su produzione e traffico di oppio. Visti i risultati della Nato… qualcuno crede che possa andare diversamente col regime talebano?La legalizzazione non sarebbe come schioccare le dita, ma l’inizio di un percorso. Se i talebani, come dicono, vogliono far prosperare il proprio Paese dovranno darsi da fare, e i loro amministrati dovrebbero verificare le loro capacità e non solo, come hanno fatto nei giorni scorsi, prendere atto del cambio di padrone per continuare ad essere il forziere mondiale dell’oppio illegale. Agli esperti di geopolitica e di politica internazionale lasciamo le analisi dei rapporti di un Afghanistan senza-oppio con, per esempio, Cina, Iran e Pakistan. Con un dato certo: nessuno, tra aiutati e investitori, potrà partire dalla base certa di un’occupazione garantita dal narcotraffico.Quasi sempre le soluzioni semplici sono alla base dell’ordine mondiale. Nel nostro caso, la “semplicità della legalizzazione” dovrà essere decisa soprattutto in Paesi come gli Usa e i suoi alleati, tutti consumatori per eccellenza dell’attuale merce afghana. Non si può escludere che, guardandosi negli occhi e nelle tasche, questo possa essere l’inizio di un nuovo ordine mondiale: la ricaduta di una legalizzazione non riguarderebbe solo l’Afghanistan ma tanti altri Paesi produttori ed esportatori come Messico, Colombia, Bolivia, Perù, Triangolo d’oro thailandese, Marocco, Albania, Libano, Olanda… solo per citare i primi Paesi produttori che ci vengono in mente… e relativo smantellamento delle mafie (a partire da quelle messicane ed italiane) che instradano le merci prodotte anche dai contadini afghani. E’ una scommessa, certo, ma l’alternativa quale sarebbe? Vincenzo Donvito, Aduc

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Afghanistan: Rojc (Pd), Ue esposta e debole senza iniziative unitarie

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

“Sono doverose ma non bastano le richieste e le manifestazioni di solidarietà nei confronti delle fasce più deboli e a rischio della popolazione afghana, a cominciare dalle donne. I talebani si sono insediati al potere e non se ne andranno, gli Usa si stanno sfilando da quel teatro, altre potenze si stanno posizionando, e l’Europa sarà sempre più esposta se sarà debole e non saprà prendere iniziative politiche unitarie, rapide e incisive. La questione dei diritti civili dev’essere il discrimine per regolare i rapporti con la nuova realtà statuale, che sotto la propaganda sta mostrando un volto noto e brutale. Altrimenti qualunque allarme sui flussi dei profughi sarà inutile e strumentale”. Lo afferma la senatrice Tatjana Rojc (Pd), membro della commissione Esteri a Palazzo Madama, dopo che la Ue e altri 20 Stati tra cui Usa e Regno Unito hanno espresso preoccupazione “per le donne e ragazze afgane, i loro diritti all’istruzione, al lavoro e alla libertà di movimento”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo perimetro di poteri per Roma Capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

“Da tempo il Parlamento è impegnato in un’azione trasversale, fra maggioranza e opposizione, con numerose sensibilità nella delineazione di un nuovo perimetro di poteri per Roma Capitale. E’ necessario, anche nel periodo elettorale, lasciare che le diplomazie parlamentari lavorino e raggiungano una sintesi fra i testi presentati, così da dotare Roma di più fondi e più poteri – così il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone, vicepresidente dell’Osservatorio parlamentare per Roma, già presidente della commissione Cultura di Roma Capitale, nel corso della seduta straordinaria dell’Assemblea Capitolina sulla riforma dei poteri di Roma Capitale e sul decentramento amministrativo – 
La “competizione” globale si è spostata sempre più dal livello degli Stati a quello dei territori. Le “Città globali” sono i nuovi attori sulla scena geopolitica ed economica. 
L’articolo 114 della Costituzione, al terzo comma, stabilisce che « Roma è la capitale della Repubblica » e che « La legge dello Stato disciplina il suo ordinamento ». 
Roma, come noto, è più capitali insieme, che caratterizzano il suo diverso modo di essere «città globale». Oltre a essere capitale politica d’Italia, è anche la capitale di un altro Stato, il Vaticano, e più in generale è la capitale della cristianità. È poi una capitale culturale, nella misura in cui detiene un patrimonio archeologico e storico-artistico unico al mondo, capace di attrarre notevoli flussi turistici che si sommano a quelli del turismo religioso.
Oggi è sicuramente unanime l’esigenza di riformare l’assetto amministrativo, di governo e gestionale di Roma capitale. 
Come previsto dalla nostra proposta di legge costituzionale, presentata con le prime firme di Giorgia Meloni e Fabio Rampelli, con il capogruppo Francesco Lollobrigida e la collega Maria Teresa Bellucci, oggi appare indifferibile attribuire uno status costituzionale a Roma capitale, così che possa divenire un nuovo ente autonomo costitutivo della Repubblica con un proprio statuto e con propri poteri e funzioni secondo i princìpi fissati dalla Costituzione, pur rimandando alla legge ordinaria la disciplina del suo ordinamento. Riteniamo, inoltre, che alcune specifiche materie debbano essere attribuite a Roma, quali la valorizzazione e gestione dei beni culturali e ambientali e la promozione e organizzazione di attività culturali, la protezione civile, l’agricoltura, il governo del territorio e i rapporti internazionali. Roma deve essere la protagonista di una rivoluzione gentile, dettata da semplificazione e flessibilità.”

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Afghanistan: No alla violenza sulle donne

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

Continua l’impegno congiunto dell’associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) ,Comunità del mondo arabo in Italia (Co-mai) ,l’unione medica euro mediterranea(UMEM) e il Movimento internazionale Transculturale interprofessionale Uniti per Unire (UXU) a favore del popolo afgano, dopo l’appello a favore dei professionisti della sanità, pazienti e ospedali afgani oggi il Dipartimento #DonneUnite e l’osservatorio anti violenza del Movimento Uniti per Unire formato da centinaia di donne di tutti i continenti e di ogni religione (cristiane, musulmane ,ebree, ortodosse ,laiche di altre religioni) in collaborazione con UxU, Amsi,UMEM, Co-mai , CILI-ITALIA , Emergenza Sorrisi, European Women For Human Rights (EWHR) ,Mede@ , Federformazione ,Nuova Organizzazione Imprese, Parlamento del Mediterraneo, Saint Peter and Paul University School e Camera Penale Militare, Associazione culturale nazionale comunità afghana in Italia, Nuove Frontiere del Diritto lanciano il manifesto SalviamoDonneAfghane. “Un manifesto elaborato dal dipartimento #DonneUnite e l’osservatorio anti violenza di cui fanno parte più di 100 donne esperte, professioniste e impegnate da sempre a favore dei diritti delle donne e contro la violenza che con questo manifesto rispondono direttamente alle donne afgane che hanno lanciato il loro grido dall’allarme alle nostre associazioni e movimenti tramite i medici e giornalisti afghani e tramite telegram chiedendo aiuto perché si sentono tradite , abbandonate e non protette e non credono alla trasformazione dei talebani e alle loro promesse.“Chiediamo che l’Italia e l’Europa tutta agiscano tempestivamente per portare soccorso alle donne afghane, alle bambine, alle attiviste e alle donne che hanno collaborato con i paesi occidentali per combattere la violenza talebana“ Per questo “auspichiamo che vengano immediatamente attivati corridoi umanitari internazionali per mettere in salvo tutte le donne afghane e i loro eventuali bambini”, perchè in quanto “single, professioniste, insegnanti, intellettuali, artiste e attiviste” sono anche “oggetto di rastrellamenti, violenze, stupri, schiavitù sessuale e interdizioni dalle loro attività lavorative“che venga data prioritariamente assistenza alle bambine che vedono violati i loro diritti fondamentali all’istruzione, alla cura, alla tutela da ogni forma di sfruttamento sessuale e da ogni forma di violenza”.Devono continuare il loro impegno come medici,giornaliste , professioniste, insegnanti , sia nella politica sia nella università che nel mondo del lavoro professionale. Cosi annuncia e dichiara Foad Aodi presidente del Movimento Uniti per Unire e Co-mai e membro registro esperti Fnomceo che sensibilizza e propone di inserire anche dei ministri femminili nel nuovo governo con una particolare attenzione per un ministero speciale per le donne e per il rispetto dei diritti umani in un governo di Unità nazionale e di transizione che porta il paese ad elezioni libere e democratiche.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’infermiere e le cure domiciliari

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

“L’intesa Stato-Regioni raggiunta il 4 agosto scorso e resa nota il 16 agosto sui requisiti strutturale, tecnologici e organizzativi minimi per l’accreditamento delle cure domiciliari, tiene ovviamente in considerazione gli infermieri e in particolare quelli di famiglia e comunità di cui le cure di prossimità non possono fare a meno, ma nell’impostazione generale contrasta ancora una volta per alcuni aspetti con altri provvedimenti già approvati sia a livello di Governo che di Stato Regioni e di Conferenza delle Regioni e questo va evitato sia per seguire le indicazioni del PNRR, sia soprattutto per garantire un’assistenza efficiente”. Non ha dubbi Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) che rappresenta gli oltre 456mila infermieri presenti sul territorio italiano, dagli ospedali alle cure a casa, appunto.E lo sottolinea in una lettera inviata alle istituzioni in cui chiede una serie di puntualizzazioni e un incontro urgente per il confronto necessario a organizzare vere cure di prossimità.Uno degli esempi fatti da Mangiacavalli nella lettera riguarda l’ospedale di comunità, già oggetto di un accordo approvato in Stato-Regioni e parte importante del PNRR, che è definito a gestione infermieristica, con l’infermiere case manager e che assegna le attività di coordinamento a un infermiere con funzioni di coordinamento per i moduli previsti per l’ospedale di comunità e l’infermiere è case manager delle cure.“Nell’ADI – continua Mangiacavalli – la figura infermieristica è presente e opera con un numero di professionisti e di ore almeno triplo di quello delle altre professioni e ovviamente lo è sia nel decreto Rilancio per quanto riguarda l’infermiere di famiglia e comunità che agisce in autonomia seppure in integrazione con le altre figure del distretto, alla cui guida è comunque prevista una figura professionale non necessariamente legata a una singola professione, ma a quella prevalente secondo le necessità del territorio e nelle stesse linee di indirizzo emanate a settembre 2020 dalle Regioni proprio per l’applicazione del decreto e per l’organizzazione delle cure territoriali”.Non va fatto alcun passo indietro quindi secondo la presidente degli infermieri, che su questo argomento sollecita un confronto con le Regioni in base anche a quanto previsto dal protocollo FNOPI-Regioni Province autonome già sottoscritto nel 2018. Anche perché provvedimenti importanti per il futuro dell’assistenza non siano determinati in periodi di minore attenzione generale come accade nel periodo estivo, ma sempre grazie a un confronto con gli attori del sistema da sempre in prima linea nell’assistenza.“Un confronto diretto è indispensabile sui temi, come quello della domiciliarità, che riguardano in prima istanza proprio la figura infermieristica – spiega concludendo la lettera – l’organizzazione dell’assistenza che eroga e la necessaria autonomia per quanto attiene i suoi compiti e le sue prerogative professionali”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stromboli: una nuova informazione su pericolosità e allertamento rapido

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 agosto 2021

L’Info Point di Stromboli è stato rinnovato e arricchito con nuovi pannelli informativi realizzati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile (DPC) Con testi in italiano e inglese, il visitatore può prendere coscienza della pericolosità connessa all’attività vulcanica dello Stromboli e al Sistema di allertamento nazionale per i vulcani italiani, con un focus particolare sui due sistemi sperimentali di allertamento rapido (Early Warning) per le esplosioni parossistiche e per i maremoti sull’isola di Stromboli. In particolare, il pannello informativo dedicato alla pericolosità vulcanica dello Stromboli, alla luce delle conoscenze della ricerca scientifica, rappresenta le varie tipologie di fenomeni che possono interessare il vulcano: dall’attività ordinaria alle esplosioni maggiori e parossistiche, passando per le colate laviche, le frane nella Sciara del Fuoco, i maremoti, gli incendi e i terremoti.Il pannello sul Sistema di allertamento nazionale per i vulcani italiani, elaborato dal Dipartimento della Protezione Civile, è dedicato ai differenti “livelli di allerta” dichiarati dal DPC sulla base dei dati forniti dal sistema avanzato di monitoraggio dei parametri geofisici e geochimici di Stromboli. Nella visita il turista acquisirà informazioni utili per la sua sicurezza e sulle fasi operative di protezione civile per le eruzioni vulcaniche a livello nazionale. Si evidenziano, in particolare, i due sistemi sperimentali di allertamento rapido (Early Warning) realizzati dal DPC che, in caso di evento a Stromboli, attivano automaticamente le sirene pochi istanti prima del verificarsi di un’esplosione parossistica del vulcano o nel caso di un allarme maremoto. Nelle Sale Visitatori delle due strutture di Stromboli e Vulcano, infatti, team specializzati di ricercatori dell’INGV accolgono il pubblico illustrando il vulcanismo eoliano e i rischi connessi, fornendo informazioni sul livello di attività in tempo reale dei vulcani, sui sistemi di monitoraggio delle isole e sulle ricerche scientifiche condotte dall’INGV. La comunicazione scientifica costante è per INGV e DPC un’attività strategica per la mitigazione del rischio e in tale ottica sono impegnati per ampliare le informazioni ai visitatori, rafforzando gli strumenti di divulgazione già presenti negli Info Point INGV, da sempre strutture di supporto per l’informazione scientifica e di protezione civile.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »