Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Alessio Forgione: Il nostro meglio

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2021

Collana Oceani, pp. 288, 17 euro in libreria dal 9 settembre. Dopo l’esordio con Napoli mon amour e il successivo Giovanissimi, accolti entrambi con grande successo da critica e pubblico, Forgione entra adesso nel catalogo della Nave di Teseo con un libro più maturo e personale: un folgorante romanzo di perdite e conquiste; un nuovo, impetuoso lessico famigliare del nostro tempo. Tra l’infanzia a Bagnoli e l’età adulta a Soccavo, prende corpo una storia di una bellezza struggente e malinconica, eppure vitale e impetuosa, capace di farci riflettere su aspetti della nostra vita che forse spesso ci sfuggono. Quanto in noi rimane delle persone che siamo state, mi chiedo.Amoresano è cresciuto a Bagnoli con i nonni, una famiglia semplice con una vita fatta di piccole cose, bestemmie senza cattiveria e una saggezza popolare che tocca il cuore delle cose. Ora Amoresano vive con i genitori a Soccavo, va all’università. Osserva tutti e parla poco, con la fidanzata le cose non vanno, il suo rifugio è la lettura, le frasi che annota sono la sua ribellione silenziosa. Suona la chitarra e, a volte, sogna quasi di fare un disco con l’amico Angelo, che freme per fuggire a Londra. Nel mondo di Amoresano, sui treni che prende girando attorno a Napoli e ai suoi desideri, il pensiero torna sempre a quella nonna che l’ha cresciuto, che gli pare più avanti di tutti, che preferisce i murales ai muri abbandonati, che sa scegliere il momento migliore per arrabbiarsi, che insegna a voler bene alle persone giuste. Come cambia la nostra vita quando dobbiamo fare a meno di ciò a cui teniamo di più? Amoresano rincorre la sua risposta nei passi fino alla tabaccheria di Maria Rosaria, nella traiettoria del suo sguardo diverso eppure uguale, dentro le notti di un’estate calda e possibile, a scambiarsi libri e film come domande, millimetri di pelle come tentativi. Una ricerca confusa e inquieta che rimbalza sul terrazzo di Anna, in un’isola fuori stagione, a bordo di motorini lanciati nei viali della città a improvvisare fughe, a scrivere ritirate. Nuotando nella memoria, il suo bene più urgente, osando e rifiutando bellezza, che pure non basta quando pensiamo di non meritarla, inseguendo un dolore inevitabile per vedere fin dove ne arrivano le diramazioni, Amoresano scopre il prezzo rovente dell’amore che abbiamo ricevuto e di quello che non sappiamo dare. Alessio Forgione è nato a Napoli nel 1986. Scrive perché ama leggere e ama leggere perché crede che una sola vita non sia abbastanza. Il suo romanzo d’esordio, Napoli mon amour, (2018) ha vinto il premio Giuseppe Berto 2019, il Premio Intersezioni Italia-Russia 2019, il Prix Méditeraneé Etranger 2021, è tradotto in russo e francese, e in corso di traduzione in Grecia. Giovanissimi (2020), è stato selezionato nella dozzina del premio Strega 2020 ed è in corso di traduzione in Francia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: