Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Una retrospettiva dal titolo Speranza del domani in omaggio a Imre Gyöngyössy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 settembre 2021

L’Accademia d’Ungheria in Roma rende omaggio a Imre Gyöngyössy lunedì 13 settembre 2021 ore 18.00 presso la Sala Magnani del Cinema Nuovo Aquila (Via l’Aquila, 66/74, 00176 Roma) con la proiezione di Ritratto di un uomo /Férfiarckép (1964), Domenica della Palme /Virágvasárnap (1968). cui seguirà alle ore 20.30 Sei nudo /Meztelen vagy (1971). Proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano, a venerdì 17 settembre 2021 al cineasta e poeta Imre Gyöngyössy (1930-1994) – considerato tra i più significativi del cinema ungherese degli anni Settanta e Ottanta – con una retrospettiva dal titolo Speranza del domani. Proiezioni in lingua originale con sottotitoli in italiano. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. Realismo magico, simbiosi tra visione e realtà, immagini poetiche ed espressive hanno trasmesso per più di tre decenni il messaggio di Imre Gyöngyössy sui perseguitati della storia, su quegli eroi anonimi che si sono opposti alla violenza con la loro energia interiore e la loro tenuta morale. Quella di farsi fraternamente carico del destino degli esiliati e degli apolidi in balìa del potere e di lotte fratricide, strappati all’affetto dei loro cari, è una sceltache lo ha accompagnato per tutta la sua vita. Imre Gyöngyössy nacque a Pécs il 25 febbraio del 1930. Passò l’infanzia a Értény, un paesino sito nella regione Tolna. Conseguì i suoi studi presso il Liceo Benedettino di Pannonhalma. È qui che imparò l’italiano alla perfezione, lesse Dante e Petrarca e scrisse le sue prime poesie. Il patrimonio spirituale e culturale dell’Italia lo accompagnò per tutta la vita. Nel 1951, come studente universitario presso il Dipartimento d’Italianistica, venne arrestato, accusato di cospirazione e condannato a tre anni di carcere, tramite un processo farsa. Nelle prigioni politiche di stampo stalinista scrisse le proprie poesie “a memoria”, senza carta e matita. Lunedì 20 settembre 2021, alle ore 18.00 presso l’Accademia d’Ungheria in Roma si terrà la presentazione del volume di poesie di Imre Gyöngyössy, intitolato STIGMA (2021, Napkiadó) pubblicato, in occasione del 90. anniversario della nascita del cineasta, poeta, in edizione bilingue. All’evento interverranno: Katalin Petényi (regista, sceneggiatrice) e Roberto Ruspanti (professore ordinario di Lingua e letteratura ungherese presso l’Università di Udine, autore di diversi volumi, saggi e articoli riguardanti la letteratura ungherese e i rapporti storico-letterari italo-ungheresi). Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’accesso nelle Sale Cinematografiche solo in presenza del Green Pass e/o come meglio esplicitato nelle ultime disposizioni governative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: