Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Nuova causa contro la Bayer sui pesticidi

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 settembre 2021

La Bayer, l’azienda chimica di Leverkusen in Germania, è stata nuovamente citata in giudizio negli Stati Uniti, con l’accusa che il glifosato che veniva prodotto in passato dalla Monsanto (azienda acquisita dalla Bayer nel 2018) è responsabile del cancro di un bambino. Per l’Associazione per i popoli minacciati (APM), malattie come questa, in cui i pesticidi della Bayer sembrano avere un ruolo, esistono in tutto il mondo. È solo che in altri posti del mondo è molto più complicato chiamare in giudizio le aziende responsabili. In Brasile, i veleni agricoli di Leverkusen sono ancora più diffusi. Soprattutto, la popolazione indigena del paese subisce i pesticidi anche senza usarli. Allo stesso tempo, gli indigeni non hanno quasi nessun accesso al sistema legale e in questo modo non possono neanche difendersi. Il problema ha bisogno di maggiore attenzione anche al di fuori degli Stati Uniti. L’agricoltura industriale è inconcepibile senza pesticidi, ma è un pericolo costante per le persone e l’ambiente: Su enormi aree di coltivazione, tonnellate di pesticidi vengono sparse con l’aereo. La gente vive nelle immediate vicinanze e non può proteggersi efficacemente da questa costante irrorazione. Soprattutto per i bambini e gli anziani,il glifosato e altri pesticidi sono una minaccia enorme per la salute. Quante persone si ammalano o muoiono ogni anno a causa dei pesticidi è difficile da stimare. Soprattutto nelle regioni rurali del sud del mondo, si può supporre un gran numero di casi non denunciati. In questo caso, a un bambino di quattro anni è stato diagnosticato il linfoma di Burkitt, una forma rara e particolarmente aggressiva di cancro, nel 2016. La madre del bambino aveva usato il prodotto glifosato Roundup nel suo giardino di casa e lo considera un “fattore significativo” nella malattia. L’accusa continua dicendo che la Bayer ha nascosto per anni il pericolo rappresentato dai suoi prodotti. La Bayer AG sta affrontando un’ondata di oltre 120.000 cause legali negli Stati Uniti. Un tentativo di raggiungere un accordo, in cui la società ha promesso circa 11 miliardi di dollari di danni, è fallito. Per la Corte federale d’appello di San Francisco, questa soluzione proposta era insufficiente. Bayer ora vuole esaminare se i prodotti a base di glifosato come il Roundup sono adatti ad una clientela privata. Per utilizzatori agricoli professionali, dovrebbe continuare ad essere disponibile. L’azienda di Leverkusen esporta grandi sofferenze con i suoi pesticidi. Soprattutto per i pesticidi altamente nocivi che non possono essere usati nell’UE, è necessario un divieto di esportazione incondizionato. Le autorità di controllo Bruxelles in questo hanno un preciso dovere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: