Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Non siamo No Vax siamo cittadini

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2021

Scrive Pierluigi Ciolli: “Abbiamo il diritto di scegliere il rischio di contrarre il Covid19 al posto degli effetti collaterali dannosi dei farmaci antiCovid19, senza essere discriminati e/o penalizzati. Non possiamo e non dobbiamo accettare obblighi diretti e/o indiretti per far inoculare i farmaci antiCovid19 senza che ci sia una banca dati che registra tutti i vaccinati come abbiamo ripetutamente quale database utile a comprenderne la reale efficacia e i danni collaterali dannosi. Infatti, i casi come che seguono non devono essere amare sorprese ( https://www.iltempo.it/attualita/2021/06/30/news/vaccino-pfizer-miocardite-spossatezza-francesco-capezzuto-farmacista-figlio-analisi-27788222/). Non vogliamo rientrare in quella “grande sfortuna” come l’ha definita il Primario Maurizio Fusari che ancora oscilla con i numeri, evidenziando di non avere dati certi a disposizione. Gabriele Gazzani ucciso dal covid. “Era vaccinato, faceva tamponi regolarmente” – Cronaca (ilrestodelcarlino.it). 18 settembre 2021: Gabriele Gazzani ucciso dal covid. “Era vaccinato, faceva tamponi regolarmente” Vaccinato ucciso dal Covid, il primario: “Ma il vaccino resta il solo rimedio al virus” – Cronaca (ilrestodelcarlino.it). Abbiamo parlato dei decessi con Maurizio Fusari, primario della Terapia intensiva di Ravenna. Gazzani è morto di Covid nonostante fosse vaccinato. Come mai? “La vaccinazione non protegge al 100% contro la mortalità, ma a seconda del periodo in cui è stata eseguita copre dal 94 al 97%. E lui, evidentemente, è finito in quel 6-3%. Ha avuto una grande sfortuna. La medicina non è matematica”. Il recente passato ci insegna a dover dubitare delle Big Pharma e delle grandi industrie, sempre pronte, in caso di effetti collaterali dannosi e/o decessi, a dichiarare: “al momento non c’è correlazione” per poi scoprire dopo anni e dolori che le correlazioni c’erano ma, come è successo nel caso del Talidomide dopo 10 anni e dopo 10.000 bambini nati malformati o, peggio, dei danni provocati e che provoca il consumo delle sigarette (negli USA il primo caso approda in un tribunale nel 1954 ma solo nel 1998 i produttori sono costretti ad ammettere che la nicotina dà assuefazione e che il fumo può causare il cancro. Pertanto vogliamo vivere da cittadini, praticando le dovute prevenzioni che conosciamo da tempo: igiene personale e distanziamenti, in attesa che allestiscano il Database Internazionale (testo completo delle indicazione dei dati che deve contenere aprendo https://www.coordinamentocamperisti.it/PDF/pandemia_tab_cx/00%20PANDEMIA%20analisi%20e%20soluzioni.pdf) nel quale rilevarne l’efficienza e gli effetti dannosi collaterali, cioè, che registra tutti coloro a cui viene inoculato un “vaccino” antiCovid19, tutti i dati sanitari e tecnici, i tempi indicati per la cosiddetta “immunizzazione”, le reazioni avverse, gli effetti collaterali, gli esiti dei tamponi post inoculazione effettuati ogni 15 giorni per 2 mesi, i tipi di cura erogati a chi è rilevato come infetto e soggetto a cure, eccetera. Un database ben diverso da quello dell’AIFA https://www.aifa.gov.it/sistema-europeo-eudravigilance visto che è un banca dati per la gestione e l’analisi delle segnalazioni di sospette reazioni avverse ai medicinali che sono autorizzati, quindi, con FINI DIVERSI e DATI PARZIALI inerenti la pandemia da Covid19.Riguardo invece alle rilevazioni dell’AGENZIA EMA (l’agenzia che ha bloccato il farmaco antiCovid SPUTNIK che la Russia fa produrre alle nazioni, vedi servizio televisivo della trasmissione televisiva REPORT) hanno ugualmente fini diversi e dati parziali inerenti la pandemia ( https://www.coordinamentocamperisti.it/PDF/pandemia_tab_cx/NO%20al%20VACCINO%20SPUTNIK.pdf). Riguardo al CTS tutti i documenti che abbiamo analizzato, non esiste un database per la registrazione di tutti i vaccinati, quindi, procedono a vista e ogni parere è inficiato dalla mancanza di detti dati. Non solo, ma è ormai lampante che detti farmaci NON IMMUNIZZANO, infatti, anche dopo la terza dose, puoi contrarre il Covid19 e trasmetterlo ad altri. Dicono che ti ammaleresti in forma lieve ma non avendo detto database, sono chiacchiere”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: