Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 6 ottobre 2021

Assegnato a Giorgio Parisi il Premio Nobel per la fisica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Milano. Il Gruppo 2003 per la ricerca scientifica esprime la più viva soddisfazione per il Premio Nobel per la Fisica 2021 assegnato al nostro membro e amico Giorgio Parisi per gli studi in meccanica statistica e dei sistemi complessi che hanno dato un fondamentale contributo alla comprensione di fenomeni quali il cambiamento climatico e il riscaldamento globale cui sono collegati anche gli altri due vincitori del premio, Soyokuro Manabe e Klaus Hasselmann. Intervistato dai giornalisti presenti all’annuncio del premio a Stoccolma, Giorgio Parisi ha sottolineato fra i suoi attuali interessi anche lo studio delle dinamiche di Covid-19. Ma qui vogliamo ricordare anche il suo costante impegno civile che ha dedicato in questi anni alla promozione della ricerca scientifica in Italia, che nonostante le scarse risorse finora a disposizione poggia su una tradizione che riesce a dare ancora risultati straordinari. Il premio è una iniezione di fiducia per i tanti ricercatori italiani attivi in patria o all’estero e per tutto il Paese in un momento storico di grande rinnovamento e speranze.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurato il nuovo terminale per il traffico transeuroasiatico nella regione di Kaliningrad

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Il 1° ottobre, nella città di Chernyakhovsk è stato ufficialmente inaugurato il nuovo centro di trasporto e logistica “Est-Ovest”, nella regione di Kaliningrad. Il nuovo terminale ferroviario ha una capacità di servizi per la movimentazione annua di 450.000 container standard (TEU). Alla cerimonia di apertura hanno partecipato Anton Alikhanov, governatore della regione di Kaliningrad, Sergey Sapegin, direttore della Società Ferroviaria di Kaliningrad, e Alexey Grom, CEO di UTLC ERA. Oleg Belozerov, Amministratore Delegato e Presidente delle Ferrovie Russe (RZD) ha inviato un messaggio di saluto tramite video, e ha sottolineato l’importanza del nuovo terminale di trasporto in vista dello sviluppo pari a sette volte del volume di traffico transeuroasiatico nell’exclave russa.Alexey Grom ha sottolineato l’importanza della cooperazione con la ferrovia di Kaliningrad nell’organizzazione dei trasporti di container transeuroasiatici e nell’ulteriore sviluppo dei progetti infrastrutturali correlati. Ha previsto un ulteriore aumento del traffico sulla rotta di transito tra Europa e Cina. Nel 2020, circa l’otto percento di tutti i trasporti ferroviari tra l’Europa e la Cina è avvenuto, passando per Kaliningrad. Nel 2019, era pari al tre per cento. Il nuovo terminale di trasporto e logistica, “Est-Ovest”, è stato realizzato nel 2020, sulla base di un accordo tra il Ministero dei Trasporti russo, RZD e il governo della regione di Kaliningrad, in merito all’attuazione del progetto federale russo, “Centri di trasporto e logistica” . L’hub sarà specializzato nel trasporto di beni in esportazione e importazione, nonché nella movimentazione di container in transito tra l’Asia e l’Europa. Nel medio termine, dovrebbe diventare uno dei più importanti snodi di trasporto sulla Nuova Via della Seta. Il nuovo terminale ferroviario supporterà il traffico ferroviario di UTLC ERA sulla rotta Cina – Europa – Cina. L’azienda intende autorizzare alla partenza fino a due coppie di treni a settimana, nel terminale. I treni pilota hanno superato con successo i test. A Chernyakhovsk, i container vengono trasbordati dallo scartamento largo (1520 mm) allo scartamento europeo (1435 mm), e inviati a destinazione. L’immediata vicinanza del terminale al confine di Zheleznodorozhny dalla parte russa e Skandava dalla parte polacca consentirà un maggiore transito verso l’Europa. Ciò vale particolarmente nel caso in cui altri posti di blocco, in particolare quelli bielorussi-polacchi, raggiungono i loro limiti di capacità. All’inaugurazione del nuovo terminale, Alexey Grom, Direttore Generale di UTLC ERA, ha sottolineato soprattutto il fattore velocità, che sta diventando sempre più importante. Non si tratta solo della velocità dei treni, ma anche della velocità con cui vengono prese le decisioni necessarie ad adattare il traffico a nuove destinazioni e ad applicare le nuove tecnologie alle ferrovie. “Ciò è particolarmente importante oggi, poiché il trasporto ferroviario svolge un ruolo strategico come ‘ponte terrestre’ tra Cina ed Europa. Ad agosto, abbiamo concordato di cooperare con il nuovo terminale, e già oggi, circa un mese dopo, abbiamo autorizzato alla partenza i primi due treni in transito dalla Cina e dall’Europa”, ha spiegato Grom.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Generazione Z è la più impegnata nella salvaguardia del Pianeta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Sarà la battaglia dell’attivista Greta Thunberg, saranno gli innumerevoli disastri ambientali degli ultimi anni, sarà che a pagare le conseguenze dei cambiamenti climatici saranno soprattutto i più giovani, ma una cosa è certa: la Generazione Z è la più impegnata nella salvaguardia del Pianeta. In particolare, i ragazzi sono sempre più critici ed esigenti verso il mondo della moda, uno dei settori che ha un impatto maggiore sull’ambiente. A confermare questa posizione è uno studio condotto dai ricercatori della Washington State University e pubblicato sulla rivista Sustainability, dal quale emerge come la Gen Z non solo sia più orientata al consumo sostenibile, ma anche una maggiore attitudine a utilizzare servizi di noleggio di abbigliamento che permettono di allungare la vita di un capo, evitando gli sprechi tipici del fast fashion. Dallo studio è emerso infatti che il 55% del campione appartenente alla Generazione Z ha già sperimentato il noleggio nel settore moda, con le donne maggiormente coinvolte dalla tendenza. Ma non è tutto: a livello statistico la ricerca ha evidenziato una varianza del 58,6% rispetto all’intenzione di utilizzare questo tipo di servizio. “Il 25% del nostro fatturato arriva proprio dalla Generazione Z, segno dell’interesse di questa fascia d’età nei confronti del noleggio. I giovani hanno sposato la nostra filosofia e compreso come il fashion renting possa rivelarsi un’ancora di salvezza e contribuire a un futuro più verde, fatto di capi in grado di durare nel tempo e di guardaroba infiniti e condivisi – afferma Caterina Maestro, fondatrice e CEO della startup milanese DressYouCan (dressyoucan.com) – Il nostro servizio permette a chiunque di indossare capi d’alta moda per un’occasione speciale con prezzi accessibili, il tutto con un sistema di noleggio online e offline molto semplice e che sta riscuotendo grande successo. Il noleggio di abiti è l’esatto opposto del fast fashion e rappresenta un vero e proprio asso nella manica per stupire con la propria eleganza nonché una perfetta soluzione per chi sogna un vasto guardaroba che non alimenti sprechi e inquinamento”. La leva principale di questo cambiamento culturale che interessa soprattutto i nati tra il 1995 e il 2010? La sensazione di fare la differenza. Una svolta più che necessaria se si pensa che, secondo l’Environmental Protection Agency, nel 2018 negli Stati Uniti oltre 17 milioni di tonnellate di tessuti sono finiti nelle discariche. Un aumento drammatico paragonato alle circa 13 milioni di tonnellate nel 2009 e ai 9,4 milioni di tonnellate nel 2000. Inoltre, secondo Clean Clothes Campaign, nei paesi occidentali in media ogni persona produce 70 kg di rifiuti tessili all’anno che rappresentano il 5% degli scarti prodotti a livello globale. Oltre alle conseguenze ambientali, i giovani sono più sensibili anche verso l’etica lavorativa dell’industria, un elemento spesso trascurato dalle grandi marche che fanno dei capi usa e getta il loro credo: come evidenziato da Fast Company, infatti, lo stipendio medio di una persona che in Bangladesh si occupa di creare le magliette indossate in Europa e America è di 28 taka all’ora (pari a 28 centesimi di euro), cifra che lo porta a faticare per riuscire a pagare le bollette anche lavorando 60 ore a settimana. La situazione non è diversa in Cambogia dove il salario è di circa 70 centesimi l’ora o in India dove si scende addirittura a 49. I dati che dimostrano i benefici del fashion renting arrivano anche da oltreoceano: negli Stati Uniti, Paese pioniere del trend, dal 2010 ad oggi il celebre servizio di noleggio Rent the Runway ha consentito di evitare la produzione di circa 1,3 milioni di nuovi capi. Lo studio, pubblicato sulla rivista Women’s Wear Daily, ha evidenziato come noleggiare un abito anziché acquistarlo permetta di consumare il 24% in meno di acqua, abbattere il consumo energetico del 6% e far scendere le emissioni di Co2 del 3%. In generale, il risparmio ambientale nei prossimi anni sarà di 207,3 milioni di litri di acqua, 33 milioni di kWh di energia e 6 milioni di kg di emissioni di Co2. Non solo fashion renting però, anche il riciclo di vestiti usati è un tema caldo per la Generazione Z. In questo senso occorre citare il progetto di sensibilizzazione Looop in cui l’attrice Maisie Williams, o meglio il suo avatar digitale, guida l’utente nella Looop Island, un mondo sostenibile all’interno di uno dei videogame preferiti dalla Generazione Z, Animal Crossing. Qui il giocatore potrà riciclare abiti e crearne di nuovi guadagnando punti in un modo del tutto eco-friendly. Un interessante trend, invece, arriva da Dublino dove, come riporta The Times, qualche anno fa Aisling Byrne, studentessa del Trinity College, ha lanciato nel campus il “peer-to-peer clothes swapping”, ovvero lo scambio di vestiti e accessori tra amici e nella comunità in cui si vive. L’idea ha riscosso un tale successo da spingere Byrne a fondare una startup che oggi permette di scambiarsi vestiti in Irlanda e UK. E anche un altro segno di una crescente attenzione alla moda sostenibile arriva dall’isola britannica: mentre a settembre vanno in scena le Fashion Week di New York, Parigi e Milano, a Bristol è stata organizzata la prima Sustainable Fashion Week con lo scopo di inspirare, educare e sensibilizzare le persone a un rapporto più sostenibile con il proprio guardaroba. Il messaggio è chiaro: il mondo della moda deve cambiare per soddisfare le esigenze della Generazione Z, attiva sostenitrice dell’etica e dell’autenticità nella moda.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Artecinema a Napoli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Dal 15 al 22 ottobre 2021 torna a Napoli e online Artecinema, il Festival internazionale di Film sull’Arte Contemporanea a cura di Laura Trisorio. Venerdì 15 ottobre 2021, ore 20.00 si terrà la serata inaugurale del festival al Teatro San Carlo di Napoli (via san Carlo 98) con la proiezione del cortometraggio Sguardo nomade, un omaggio a Marisa Albanese, artista napoletana recentemente scomparsa, e del film Banksy Most Wanted, di Aurélia Rouvier e Seamus Haley. Artecinema 2021 proseguirà al Teatro Augusteo dal 16 al 18 ottobre e sulla piattaforma online.artecinema.com dal 16 al 22 ottobre. In programma 24 film – divisi nelle tre sezioni: arte e dintorni, architettura e design, fotografia – all’80% in anteprima nazionale, con alcuni titoli in anteprima mondiale. Tra gli artisti documentati in rassegna: Marina Abramovic, Joseph Beuys, Alighiero Boetti, Christian Boltanski, Albrecht Dürer, Lucio Fontana, Helmut Newton, Pino Pascali, Michael Rakowitz, Eugenio Tibaldi, John Wood & Paul Harrison, gli architetti Alvar Aalto ed Ettore Sottsass.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La splendida Milano Art Gallery ospita le opere di Melanie Francesca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Milano. Fino al 24 ottobre la storica Milano Art Gallery, spazio espositivo con oltre 50 anni di storia, dove hanno esposto e dialogato i più grandi artisti ed intellettuali contemporanei, esporrà le splendide opere della talentuosa artista Melanie Francesca, in una mostra personale curata da Salvo Nugnes, curatore di rinomate mostre quali la mostra internazionale Pro Biennale del Festival di Spoleto, e ideatore e curatore di Biennale Milano, già manager di personalità dell’arte e della cultura come Sgarbi, Alberoni, Ricciarelli, Margherita Hack e altri ancora. Melanie Francesca, la cui creatività è brillantemente poliedrica, regala al pubblico emozioni travolgenti attraverso un’arte paradossale, fondata sulla coraggiosa scelta di colori e sfumature, nella quale contemporaneità e passato si mescolano risuonando una dolce melodia. Nelle sue opere l’osservatore percepisce perfettamente lo studio dell’anima intrapreso dall’artista, che con abilità offre momenti di contemplazione.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sta per tornare l’OnStage!festiva

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

La seconda edizione di OnStage!festival si terrà dall’8 al 21 novembre a Roma, Milano, Pescara, Cagliari, in collaborazione con Off Off Theatre e Teatro di Roma (Villa Torlonia e Teatro del Lido), Menotti Teatro Filippo Perego, Spazio Florian, LucidoFestival, con un programma fortemente innovativo e improntato sulla contemporaneità delle tematiche affrontate.“OnStage!festival” presenta uno spaccato di teatro americano indipendente in Italia, creando un appuntamento annuale intorno a tematiche di attualità. Missione del Festival è, infatti, la rivitalizzazione di un dialogo internazionale in campo artistico e culturale a tutto tondo, attraverso il confronto interculturale tra Italia e USA e la creazione di un network professionale internazionale. Spazio, dunque, all’internazionalità, alla drammaturgia americana contemporanea, e a tematiche fortemente attuali come il disturbo da stress post traumatico, il gender legato all’adozione, donne, identità, integrazione.Il Festival porta, così, a Roma, Milano, Pescara e Cagliari un programma variegato costruito per offrire esempi eterogenei di ciò che viene prodotto in particolare sulla scena statunitense, sia in termini di spettacoli che in termini di progetti per lo sviluppo della drammaturgia. Concepito come essenziale momento di intersezione multiculturale, On Stage presenta anche reading e incontri di approfondimento sulle tematiche degli spettacoli, per scoprire come gli argomenti di una società contemporanea così distante siano in effetti molto vicini a noi. A latere, inoltre, sviluppa programmi legati alla traduzione per la scena e altri progetti internazionali in collaborazione con le università.La seconda edizione di OnStage!Festival prenderà il via l’8 novembre con una Conferenza internazionale di apertura, in collaborazione con l’Università IULM di Milano all’interno dell’evento “Aspettando BookCity’, sul tema del sostegno al teatro indipendente, per poi lasciare la scena a sette spettacoli in arrivo direttamente dagli Stati Uniti _When We Went Electronic, In Their Footsteps, Reach, The Baby Monitor, Do my Mouth, Dirty Paki Lingerie e HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr _ che animeranno i palcoscenici del Menotti Teatro Filippo Perego a Milano, dell’Off Off Theatre di Roma, del Florian Espace di Pescara e del LucidoFestival, nella cornice site specific dell’Aeroporto di Cagliari-Elmas. Selezionati tramite bando, gli spettacoli affrontano temi di grande attualità in USA e nel mondo occidentale in genere, utilizzando linguaggi teatrali diversi. Sono presentati in lingua originale con sopratitoli in italiano (traduzioni realizzate in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Roma Tre, sopratitoli a cura del Festival) e saranno sempre seguiti da un incontro con le compagnie, per dar modo al pubblico di confrontarsi direttamente con artisti stranieri eccezionalmente in Italia (con traduzione simultanea). Ingresso agli spettacoli: € 15 intero, € 13 ridotto, € 10 convenzioni. Abbonamento libero a 5 ingressi € 55 Ingresso libero alle letture.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Inflazione: Istat, settembre +2,6%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Secondo i dati provvisori di settembre resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione sale su base annua dal +2% di agosto al 2,6%.”Dato grave e allarmante! Nonostante il calo congiunturale dell’inflazione, dovuta al fatto che gli italiani hanno finito le ferie ed è venuta meno la stangata sulle vacanze, l’inflazione annua si impenna in modo preoccupante” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Bisogna che il Governo intervenga immediatamente per raffreddare i prezzi dei beni energetici. Gli interventi fatti sulle bollette della luce e del gas non sono bastati ad evitare alle famiglie una stangata senza precedenti, con un rincaro su base annua pari a 355 euro, 184 euro per la luce e 171 euro per il gas. Per questo serve subito un secondo intervento, che includa anche le accise sulla benzina e sul gasolio, saliti in un anno, rispettivamente, del 18,4% e del 17,9%, ma che ritorni anche su luce e gas, azzerando come promesso gli oneri di sistema del gas, che invece sono rimasti, per quanto abbattuti del 66,26%, e che poi agisca sulle accise, che per il gas pesano sulla bolletta finale per il 15,78% e annulli anche le addizioni regionali del gas che gravano per il 2,10%. Pericoloso anche il raddoppio del carrello della spesa, che passa dal +0,6% di agosto all’1,2% di settembre, visto che incide direttamente sulla spesa di tutti i giorni della casalinga di Voghera” aggiunge Dona.”L’inflazione al 2,6% significa, per una coppia con due figli, un aumento del costo della vita pari a 959 euro su base annua, 361 solo per Abitazione, acqua ed elettricità, 378 euro per i Trasporti. Per una coppia con 1 figlio, la maggior spesa annua è pari a 893 euro, 362 per l’abitazione, 329 per i trasporti, per una famiglia media il rialzo complessivo è di 748 euro, 339 per l’abitazione e 242 per i trasporti” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Grande personale di Omar Galliani “Il disegno non ha tempo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Catanzaro dal 9 ottobre al 31 dicembre 2021 a cura di Vera Agosti. In mostra, grandi opere significative del suo percorso: da un primo disegno del 1977, “Dalla bocca e dal collo del foglio”, alla pittura degli anni ‘80, con importanti lavori storici, come “Cavalieri d’Ellissi”, presentato alla Biennale di Venezia del 1986, e “Cadmio” dello stesso anno, fino al grande “Mantra per Laura” del 1999. Quindi la ricca produzione dagli anni 2000 in poi (“La principessa Lyu Ji nel suo quindicesimo anno di età”, 2008; “Omar Roma Amor”, 2012; “Per Santa Teresa D’Avila”, 2016) e i pezzi più recenti (“Floralia”, 2019; “De rerum natura”, 2020), quelli sui notturni stellari (il trittico “Nella costellazione di Orione”, 2019; “Siderea”, 2020) e i lavori dedicati alla pandemia (“Baci rubati/Covid 2019”). Esposti anche due inediti del 2021 (“Chlorophelia” e “NGC/7419”).È allora un percorso di forte impatto ed emozione che ci parla dei grandi temi dell’uomo: la natura, la vita, l’arte, la pandemia, la morte, la santità, giocato in particolare sul bianco candido della tavola di pioppo e il nero scintillante e misterioso della grafite. L’esposizione, promossa da Provincia di Catanzaro, Museo MARCA e Fondazione Rocco Guglielmo, è realizzata con il contributo di Phidias Antiques. L’inaugurazione si terrà sabato 9 ottobre alle ore 18.30, alla presenza dell’artista, della curatrice e di Rocco Guglielmo, direttore artistico del Museo MARCA. Accesso consentito ai visitatori muniti di mascherina e certificazione verde Covid-19 (Green pass) sino ad esaurimento dei posti disponibili. Uno splendido volume della Prearo Editore, a cura di Vera Agosti, con un saggio critico della curatrice, un’intervista e una poesia di Teodolinda Coltellaro, membro del comitato scientifico del Museo MARCA, accompagna l’esposizione. Per informazioni ed approfondimenti: http://www.museomarca.info, http://www.omargalliani.com.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nadef: Mura (Pd), stretto legame tra politiche sociali ed economiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

“Il quadro disegnato dalla Nadef ci motiva a portare a termine tutti gli interventi che servono a mettere in sicurezza il nostro sistema socioeconomico, particolarmente in vista dell’avvio del nuovo sistema di ammortizzatori sociali e di politiche attive del lavoro. Apprezzabile dunque che il ministro Franco abbia sottolineato lo stretto legame tra politiche sociali e crescita economica”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd) dopo il via libera alla Nadef da parte del Consiglio dei ministri. Per la parlamentare “sono fondamentali gli interventi sociali che consentiranno di portare a compimento la transizione ecologica e digitale del nostro sistema produttivo, tenendo conto che non tutti i territori italiani sono uguali. In alcuni più che in altri servirà attivare strumenti e risorse che accompagnino la transizione. Dove il tessuto produttivo è più debole lo Stato deve essere più presente”, conclude Mura”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

C’è ancora valore negli MBS non-agency

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Tom Mansley, Investment Director, Asset and Mortgage-Backed Securities di GAM Investments.”In generale, il debito strutturato quotato in borsa al di fuori degli Stati Uniti è diventato piuttosto costoso. Tuttavia, vediamo ancora un valore eccellente nella categoria US mortgage-backed security non-agency, un mercato che non ha beneficiato del sostegno diretto del governo o del QE della Fed durante la crisi COVID-19. In particolare, il mercato dei mutui legacy non-agency è ancora scambiato a spread più ampi di quelli pre-COVID-19, e data la forza dei fondamentali e delle tecniche di mercato, dovrebbe stringere oltre quei livelli. Mentre il settore continua a recuperare e a mettersi al passo con gli altri, questo potrebbe fornire agli investitori l’opportunità di guadagni in conto capitale se gli spread continuano a convergere verso quelli di altri attivi che hanno pienamente recuperato. Fondamentalmente, il mercato immobiliare statunitense continua ad essere uno dei punti brillanti dell’economia. La domanda di case continua a superare l’offerta, portando a un solido apprezzamento dei prezzi, e ci aspettiamo che i prezzi delle case siano ben sostenuti per il prossimo futuro, ancora di più in un ambiente inflazionistico. I bilanci del credito al consumo negli Stati Uniti sono i più forti degli ultimi decenni. Il livello del debito in rapporto al reddito è diminuito negli ultimi 13 anni ed è ora ai livelli di venti anni fa. Inoltre, quando i bassi livelli di debito sono combinati con i bassi tassi d’interesse bloccati, la proporzione di reddito disponibile che è richiesta per pagare gli interessi sul debito è a livelli record. Ciò rende facile per i mutuatari statunitensi pagare il loro debito”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Credito sovrano, opportunità nei mercati emergenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Richard Briggs, Investment Manager, Mercati emergenti e debito in valuta forte di GAM Investments. “Nel credito sovrano, i mercati emergenti hanno oggi dei prezzi bassi su base relativa rispetto al resto dell’universo del reddito fisso. Rispetto al debito societario dei mercati sviluppati, gli spread di credito sul debito sovrano USA in dollari sono molto ampi e sono ancora significativamente al di sopra dei livelli pre-Covid-19. Inoltre, i fondamentali sono generalmente di supporto e un rimbalzo della crescita globale tipicamente porta a spread più stretti. Ancora, meno del 5% dell’indice di riferimento sovrano in valuta forte, il JP Morgan EMBI Global Diversified, è diviso tra emittenti cinesi (che sono tutti sovrani o quasi sovrani), il che significa legami limitati con la proprietà cinese. Bottom-up, i crediti che riteniamo offrano un valore particolarmente interessante includono Egitto, Ecuador, Ucraina e Pakistan, che dovrebbero essere in grado di migliorare gradualmente nel contesto attuale e sono meno vulnerabili a una crisi nel medio termine. Tra gli EM in difficoltà, lo Zambia e la Tunisia sembrano interessanti. A nostra volta, ci stiamo tenendo lontani da Sri Lanka, Etiopia, Turchia, Mozambico e soprattutto da El Salvador, dove riteniamo che i rischi non siano compensati nonostante gli alti rendimenti”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

GAM: il credito ha ancora credito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Commento a cura di Casey Goldmann, Investment Manager, Global Corporate High Yield; Richard Briggs, Investment Manager, Mercati emergenti e debito in valuta forte e Tom Mansley, Investment Director, Asset and Mortgage-Backed Securities di GAM Investments. Ad oggi, l’high yield globale (HY) ha sovraperformato le altre classi di reddito fisso grazie alla crescita economica dovuta alle riaperture, ai tassi di default in forte calo, al rischio implicito di default, alla minore sensibilità ai tassi di interesse. Mentre vediamo poco valore rimasto in tutto l’universo investment grade (IG) occidentale ai livelli record di oggi e un’elevata sensibilità ai tassi d’interesse, lo spazio High Yield di qualità superiore negli Stati Uniti sembra interessante. Questo vale in particolare nel caso dei differenziali di spread BB- contro BBB-rated che hanno spazio per una significativa riduzione in un momento di forte crescita economica, bilanci aziendali sani grazie alla liquidità raccolta nel 2020, così come la tendenza persistente degli upgrade delle agenzie di rating. Ciò include le stelle in aumento che dovrebbero superare ulteriormente i falling angel. Potrebbero inoltre esserci aree di valore nei crediti single con rating B che, a nostro avviso, sono stati aggiornati lentamente dalle agenzie nonostante le performance operative, il flusso di cassa e il rimborso del debito migliori del previsto. Ultimamente, siamo cauti sul segmento con rating CCC poiché le valutazioni sono strette nel lungo termine i CCC hanno rapporti di Sharpe molto più bassi, con eventi inaspettati che hanno un impatto maggiore sui rendimenti. I sottopesi nel settore energetico appaiono interessanti, con gli spread che si sono notevolmente ristretti e sono quindi meno interessanti in un settore storicamente volatile. Inoltre, il credito societario europeo sembra molto stressato. Nelle società dei mercati emergenti, gli spread sono attualmente ampi rispetto all’High Yield statunitense, con un rapporto che è quasi il più ampio degli ultimi 10 anni. Le opportunità e il rischio variano a seconda delle regioni e dei settori, ma gli spread mediamente più ampi offrono aree di valore.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Pisa gli incontri di Traent per parlare di sostenibilità nel web

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Pisa L’undicesima edizione dell’Internet Festival, che si svolgerà dal 7 al 10 ottobre 2021 a Pisa, vedrà tra i protagonisti anche la startup Traent, tra i partner della manifestazione. Il tema di quest’anno sarà #Phygital: la fusione tra il mondo fisico e quello digitale. E Traent proporrà, grazie alla partecipazione di numerosi ospiti di rilievo, un ciclo di incontri aventi come filo conduttore il concept della sostenibilità. Affrontata sotto molteplici definizioni: dai comportamenti con gli altri utenti sul web, alle nuove opportunità lavorative, passando per la sicurezza online. Sarà possibile assistere sia in presenza fisica che via streaming. Il primo appuntamento, giovedì 7 ottobre ore 15.30, si intitola “Identità fisica. Vivere con un gemello digitale”: verrà discusso il particolare rapporto tra le persone e la loro versione online. Seguiranno poi incontri incentrati sul tema della trasparenza e dell’innovazione, così come della sicurezza informatica. “Siamo tutti fatti di polvere di stelle” chiuderà il primo giorno di eventi promossi da Traent, alle 18.15 un racconto in prima persona di un professore non vedente su come la tecnologia consenta a chiunque sia portatore di disabilità di poter ambire anche a carriere e posizioni di altissimo profilo, senza nessun tipo di limite. Il secondo giorno, l’8 ottobre, sarà sviluppato su sei eventi. Alle 9.30, spazio agli “Alberi digitali di Varsavia”, alle 11.30 al ruolo dell’Unione Europea nel prossimo futuro tecnologico, allo sviluppo di business di successo e alle scelte più o meno consapevoli dei consumatori online.E poi, alle 10.15 uno degli incontri più controversi: la tavola rotonda con Facebook, Microsoft, McAfee e Oracle per affrontare il problema dell’etica nel mondo digitale. Il 9 ottobre mostrerà invece le insegne dei grandi risultati. Esperienze vincenti da cui trarre insegnamenti. Si comincia con “Diventa grande come Kong – alle ore 10.00 – come scegliere i semi giusti, piantarli nella Silicon Valley: una sfilata di storie di successo”. Poi largo agli ingredienti chiave per costruire un’azienda d’eccellenza basata su nuove scoperte scientifiche, e alla capacità di conquistare attraverso una breve comunicazione. Seguiranno discussioni sul rapporto tra arte e tecnologia, tra generosità e innovazione, tra vita digitale e protezione dei dati. Chiuderà il ciclo di presentazioni “Agoratech”, il 10 ottobre: un momento per ascoltare le storie e i successi di start up italiane e aziende all’avanguardia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Mario Unnia Talento & Impresa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

BDO, promotrice del Premio Mario Unnia Talento & Impresa, col supporto del main partner BPER Banca e di Ersel e con la collaborazione di Borsa Italiana ed ELITE, ha deciso di posticipare la data di scadenza per la presentazione delle candidature dal 30 settembre al 31 ottobre 2021. Questo per venire incontro alla significativa richiesta di candidature alla quarta edizione del Premio, quest’anno focalizzato sul contest “Rethink: le 3 R del talento (React, Resilience, Realise) nel tempo della pandemia”.Sono questi infatti i temi del contest Rethink che intende identificare e valorizzare quelle aziende che nel 2020 hanno risposto con particolare efficacia al difficile contesto macroeconomico creatosi.L’evento finale che proclamerà i vincitori si svolgerà, auspicabilmente in presenza, a Milano, presso la sede di Borsa Italiana a fine gennaio 2022.Contemporaneamente, BDO comunica che la Giuria del Premio, presieduta dal Professor Andrea Amaduzzi (Docente presso il Dipartimento di Scienze Economico Aziendali – Università degli Studi Milano Bicocca), sarà costituita da Claudio Ceradini (Partner SLT Strategy Legal Tax), Marco Gay (Amministratore Delegato Digital Magics S.p.A.), Barnaba Ravanne (Chief Investment Officer di FSI ), Mauro Roversi (Partner di Ambienta Sgr ), Paola Schwizer (Banking and Insurance Department SDA Bocconi), Fabio Tamburini (Direttore de Il Sole 24 ore), Federico Visentin (Vice Presidente di Federmeccanica), Avv. Romina Guglielmetti (Studio Starclex).Come noto, per l’edizione 2021 verrà premiato un vincitore in ciascuna delle 4 macroregioni definite (Nord Ovest, Nord Est, Centro, Centro-Sud e Isole) per ognuna delle 3 categorie (React, Resilience, Realise). Fra le 12 aziende vincitrici verrà poi scelto il vincitore assoluto del Premio Mario Unnia. L’adesione al contest si basa su autocandidature e sulla compilazione di un questionario che sarà utilizzato anche quale base di una ricerca – condotta dall’Università di Milano-Bicocca, dipartimento Scienze economico-aziendali e Diritto per l’Economia, partner scientifico dell’iniziativa – mirata ad evidenziare le risposte strategiche delle aziende rispetto al contesto di riferimento.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum internazionale per la libertà di espressione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Decolla il World Expression Forum (WExFo): a poco più di un mese dalla sua fondazione, lo scorso 20 agosto, il forum mondiale per la libertà di espressione promosso dal mondo della cultura e dell’informazione norvegese e a cui ha da subito aderito anche l’Associazione Italiana Editori (AIE) conta 46 soci. “WExFO sarà uno spazio pubblico comune per tutti quelli che credono fermamente nella libertà di espressione come prerequisito per una crescita globale sostenibile. La nostra ambizione è far sì che il WExFO diventi così importante per lo sviluppo della libertà di espressione quanto lo è il World Economic Forum per lo sviluppo dell’economia globale” spiega il Forum in un comunicato. La prima conferenza WExFO si terrà il 30 e 31 maggio del prossimo anno a Lillehammer in collaborazione con il festival della letteratura mentre, da subito, è stata avviata una campagna internazionale di raccolta adesioni rivolta ad associazioni e imprese della cultura e dei media. Insieme all’AIE, hanno già aderito le associazioni editori tedesca (Borsenverein) e svedese, oltre che l’International Publishers Association (IPA). Attualmente il forum è guidato da un board provvisorio presieduto da Mads Nygaard, Ceo di H. Aschehoug & Co., editore indipendente norvegese. Kristenn Einarsson, che per anni ha guidato l’associazione editori norvegese, è managing director. “Come Associazione Italiana Editori abbiamo deciso da subito di aderire a questa importante iniziativa perché la difesa della libertà di espressione è al centro della nostra missione istituzionale – ha spiegato il presidente di AIE Ricardo Franco Levi – e sono fondamentali organismi che permettono lo scambio di esperienze internazionali e affrontano il tema a livello globale. Ci auguriamo che altre importanti realtà – associazioni, imprese, editori – si aggiungano a breve”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Precari, il Ministero ci ripensa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Spazio per i precari nelle Mad, anche se già inseriti nelle Gps o nelle Graduatorie d’istituto. La disposizione viene confermata dal ministero dell’Istruzione come ”eccezionale” e quindi limitata all’anno scolastico in corso, rispetto ai divieti imposti dalla Circolare n. 25089 del 6 agosto scorso. Nella Nota del 27 settembre, con cui il Ministero autorizza invio domande di messa a disposizione, non si comprende se la domanda per l’inserimento nelle Mad si possa presentare in più province. “La nota non lo specifica, per cui questo particolare rimane ambiguo”, osserva Orizzonte Scuola. Rimane sicuramente invariata invece l’indicazione contenuta nella circolare secondo la quale in presenza di più domande, i Dirigenti Scolastici devono dare la precedenza a quelle di docenti in possesso di abilitazione e/o specializzazione sostegno. È anche fuori di dubbio che coloro che chiedono di essere inseriti nelle Mad siano soggetti agli stessi vincoli e criteri previsti dall’ordinanza, ivi incluse le sanzioni previste dall’articolo 14. Questo significa che il docente “scelto” da MAD diventa un docente con supplenza temporanea o fino al 30 giugno/31 agosto a tutti gli effetti. E quindi la sua posizione diventa quella di docente a tempo determinato, non certo quello di “uno assunto da fuori graduatoria, quindi senza alcun vincolo”. Tanto è vero che questi docenti hanno pieno diritto a malattia e permessi, come i colleghi assunti con le modalità prioritarie.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confermato il trend negativo per la spesa per l’Istruzione fino al 2040

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Il Governo e il ministero dell’Economia e delle Finanze non sembrano avere le idee chiare su come incentivare la formazione dei suoi cittadini. Dapprima, nel Nota di aggiornamento del Def 2021, si sostiene che “le risorse di bilancio verranno crescentemente indirizzate verso gli investimenti e le spese per ricerca, innovazione e istruzione”. Poi, nello stesso documento, si sostiene che “la spesa per LTC”, per l’assistenza degli anziani, “invece, segna un incremento limitato, di 0,2 punti percentuali di PIL, compensato da una analoga riduzione della spesa per istruzione”. È un esempio di come si continui a considerare la scuola e l’istruzione delle nuove generazioni una spesa sempre eliminabile. Molto stringata, sempre all’interno della Nota di aggiornamento del Documento di Economia a Finanza è la sezione che riguarda il pacchetto di riforme dell’istruzione: si spiega che, in particolare, riguarderà “sia le modalità di reclutamento dei docenti sia il sistema degli istituti tecnici e professionali e dell’università, con particolare attenzione alle classi di laurea e ai corsi di dottorato”. Ci si ferma qui. Nessun riferimento ai tanti problemi emersi nel corso della pandemia: boom di precariato, classi pollaio confermate, spazi scolastici troppo esigui, organici inadeguati, competenze degli alunni sempre meno adeguate. Un altro “treno” sta passando, quello del Pnrr, ma da come si stanno prospettando gli scenari nulla cambia sull’impostazione generale verso il potenziamento dell’istruzione nazionale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Spreco alimentare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

Gli ultimi dati sullo spreco alimentare dimostrano che una nuova coscienza si sta a poco a poco affermando – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Secondo il rapporto ‘Waste Watcher, International Observatory on Food & Sustainability’, diffuso in occasione della ‘Giornata internazionale di consapevolezza sulle perdite e gli sprechi alimentari’ che si celebra oggi, il nostro Paese è tra i più attenti a questo tema: nel 2020, l’Italia ha sprecato l’11,78% di cibo in meno rispetto all’anno precedente. Le corrette abitudini si stanno progressivamente radicando nella coscienza dei consumatori italiani e la crisi sanitaria ha probabilmente contribuito ad accelerare questo processo.La lotta contro lo spreco alimentare non può però ridursi a sensibilizzare i consumatori finali, ma deve prevedere una strategia di ampio respiro – continua Tiso. Il consumatore gioca senza dubbio un ruolo essenziale, ma non è il solo a incidere. Gli sprechi avvengono infatti lungo tutta la filiera agroalimentare, dove le inefficienze e le perdite sono ancora numerose. Per questo è necessario un approccio integrato che affronti il problema nella sua globalità, dal campo alla tavola, e coinvolga tutti gli attori, dai produttori alle famiglie.Non bisogna infine dimenticare che un grande aiuto nella lotta contro gli sprechi può venire dall’innovazione. Le nuove tecnologie digitali permettono già ora di ottimizzare l’utilizzo delle risorse naturali nella fase di produzione e di gestire con molta più efficienza quella della distribuzione. La loro diffusione, insieme all’introduzione di una nuova cultura della gestione, può risultare decisiva per ridurre al minimo gli sprechi di cibo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

The Prints & Multiples and ‘Banksy

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

London. The Prints & Multiples online sale was led by Andy Warhol’s, Queen Elizabeth II, from: Reigning Queens, 1985 (illustrated above left) which sold for £212,500, more than double its pre-sale low estimate of £100,000 achieving a world auction record price for a standard edition. Overall, American Pop art performed extremely well, with further Andy Warhol record prices for Mickey Mouse at £187,500 (1981, estimate: £100,000-150,000) Chicken Noodle, from: Campbell’s Soup I at £56,250 (1968, estimate: £18,000-25,000), Vegetarian Vegetable, from: Campbell’s Soup II with £47,500 (1969, estimate: £20,000-30,000). Furthermore, Warhol’s Truck, consigned by Bundesverband Güterkraftverkehr Logistik und Entsorgung – BGL, Frankfurt am Main sold for a world auction record price for the set at £162,500 (1985, estimate: £50,000-70,000, illustrated above right). Contemporary editions included Christopher Wool’s My House I, II, and III, 2000, selling for £68,750, a world auction record price against a low estimate of £40,000. Brice Marden’s Eagles Mere Muses also reached a world auction record price at £37,500 against a low estimate of £10,000. Christie’s Prints & Multiples sales continue with the Prints & Multiples New York live auction on 21-22 October.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Commission proposes fishing opportunities for 2022

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 ottobre 2021

The Commission adopted a proposal for fishing opportunities for 2022 in the Mediterranean and the Black Seas. The proposal promotes the sustainable management of fish stocks in the Mediterranean and the Black Seas and delivers on the political commitments made in the MedFish4Ever and Sofia Declarations. It reflects the Commission’s ambition for achieving sustainable fisheries in these two sea basins, in line with the recently adopted 2030 Strategy of the General Fisheries Commission for the Mediterranean (GFCM).Commissioner for Environment, Oceans and Fisheries, Virginijus Sinkevičius, said: “Sustainable fisheries management in all of the EU’s sea basins is our commitment and responsibility. While we have seen some improvement in recent years in the Mediterranean and Black Seas, we are still far from reaching sustainable levels and more effort is needed to achieve this goal. We are, therefore, today making our proposal for fish catches in the two sea basins fully reliant on scientific advice.” In the Adriatic Sea, the Commission’s proposal implements the GFCM Mediterranean multiannual management plan for demersal stocks and its goal to reach sustainability for these stocks by 2026 through a decrease of the fishing effort. Furthermore, the proposal also incorporates various management measures for eel, red coral, dolphinfish, blackspot seabream, and deep-water shrimp stocks in the Ionian and Levant Seas and the Strait of Sicily, in line with GFCM decisions.Today’s proposal also implements the Western Mediterranean multiannual management plan (MAP) for demersal stocks with the aim of further reducing the fishing, in line with scientific advice. This part of the proposal will be complemented once the relevant scientific advice this year becomes available. The ultimate objective is to reach the maximum sustainable yield (MSY) – the maximum amount of fish that fishers can take out of the sea without compromising the regeneration and future productivity of the stock – by 1 January 2025 at the latest. In the Black Sea, the proposal includes catch limits and quotas for turbot and sprat. For turbot, the proposal transposes the EU quota decided in the revision of the GFCM turbot multiannual management plan. For sprat, the Commission proposes to maintain the same catch limit as in 2021.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »