Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Archive for 13 ottobre 2021

Mostre di Michele Borzoni e William Guerrieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Rubiera (RE) sabato 23 ottobre 2021 al Complesso monumentale de l’Ospitale di Rubiera (RE), Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea presenta le due mostre MICHELE BORZONI. Centrali logistiche alimentari e WILLIAM GUERRIERI. Corpi e macchine al lavoro. Le mostre espongono le ricerche condotte da Michele Borzoni sul tema della logistica e da William Guerrieri sul tema del lavoro industriale in relazione ai cambiamenti tecnologici, previste dal progetto di indagine JOBS. Nuove forme e spazi del lavoro nell’Emilia centrale, vincitore del bando Strategia Fotografia 2020 promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, in collaborazione con il Comune di Rubiera e il sostegno di BPER. Nella sua ricerca fotografica, Michele Borzoni presenta una ricerca visiva sulle grandi superfici dedicate alla movimentazione di prodotti del comparto agroalimentare in Emilia Centrale, che costituisce uno dei motori trainanti dell’economia su scala regionale e nazionale e che contribuisce all’occupazione di grandi superfici lungo le maggiori arterie di comunicazione dell’Emilia centrale. William Guerrieri ci propone invece l’osservazione della interazione uomo-macchina, al centro dell’evoluzione del lavoro in rapporto alle tecnologie nell’Industria 4.0. In questi decenni, media e molta fotografia contemporanea si sono preoccupati di sottolineare l’aspetto immateriale del lavoro, se non la stessa scomparsa del lavoro nei sistemi industriali avanzati. Tuttavia, la dimensione fisica del lavoro è ancora presente nel mondo occidentale, anche se in forme meno appariscenti di quelle del modello fordista. In esposizione anche le fotografie realizzate da Vilma Bulla, Giovanni Cecchinato, Stefano Forti, Matteo Montaldo, Fabio Morassutto, Leonardo Stefani e Silvia Vespasiani, nell’ambito del laboratorio Corpi e macchine al lavoro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Right here right now

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Roma, 25 – 30 ottobre 2021 11am – 5pm. Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Entrata libera. Non è richiesta prenotazione. No vernissage. Curatori Joe Hansen and Cristina Madini. RIGHT HERE RIGHT NOW presenta opere nuove e recenti di artisti emergenti e affermati che stanno lavorando con Rossocinabro su diversi progetti con Rossocinabro. Con sede nel cuore di Roma, Rossocinabro ha costruito una reputazione internazionale per l’esposizione di nuova arte e per il dinamismo intellettuale e culturale. La mostra è patrocinata da Rome Art Week.Opere di: Daniel Agra, Ralph Aiken, Brian Avadka Colez, Anna Blom, Glenys Buzza, Laura Caccavo, Carol Anne, Yenny Carruyo, Nathalie Cougny, Nathanael Cox, Marie-Pierre de Gottrau, Onno Dröge, Earth Wings, Margarita Felis, Petra Forman, Natasscha Girelli, Evaldas Gulbinas, Cinzia Inglese, Michael Jiliak, Annamaria Johansson, Marius Knutsen Vigebo, Chikara Komura, Michael Kopplstätter, Lize Krüger, Larz, Linda Liao, Tatsiana Lintouskaya, Fiona Livingstone, Lise Lykke, Michel Marchand, Una Marzorati, Susan Nalaboff Brilliant, Noryo, Liv Berit Nyblin Løken, Ann Palmer, Alessio Pistilli, Sal Ponce Enrile, Erwin Rios, Belle Roth, I-Vanessa Rumstejn, Jerry Strohkorb, Irene Strolz-Tafener, Serina Tara, Kari Veastad, Stéphane Vereecken, Victoria V, Paige Wallwork, Joanna Wojtal-Kalinowska Right here right now Rome Art Week 25 – 30 October, 2021 Curators by Joe Hansen, Cristina Madini Rossocinabro Via Raffaele Cadorna 28 Visit: rossocinabro.com Hours: 11am – 5pm Admission free. No pre-booking required. No vernissage. RIGHT HERE RIGHT NOW features new and recent works by emerging and established artists who continue to work on diverse projects with Rossocinabro. Based in heart of Rome, Rossocinabro has built an international reputation for exhibiting new art and for intellectual dynamism and cultural. The exhibition is sponsored by Rome Art Week. The event gives a great opportunity to invest into international art, and is a showcase of the well-established artist as well as young talent. Visitors can expect a variety of paintings, photography art, urban art, sculptures, videos in different styles and media. Featured artists: Daniel Agra, Ralph Aiken, Brian Avadka Colez, Anna Blom, Glenys Buzza, Laura Caccavo, Carol Anne, Yenny Carruyo, Nathalie Cougny, Nathanael Cox, Marie-Pierre de Gottrau, Onno Dröge, Earth Wings, Margarita Felis, Petra Forman, Natasscha Girelli, Evaldas Gulbinas, Cinzia Inglese, Michael Jiliak, Annamaria Johansson, Marius Knutsen Vigebo, Chikara Komura, Michael Kopplstätter, Lize Krüger, Larz, Linda Liao, Tatsiana Lintouskaya, Fiona Livingstone, Lise Lykke, Michel Marchand, Una Marzorati, Susan Nalaboff Brilliant, Noryo, Liv Berit Nyblin Løken, Ann Palmer, Alessio Pistilli, Sal Ponce Enrile, Erwin Rios, Belle Roth, I-Vanessa Rumstejn, Jerry Strohkorb, Irene Strolz-Tafener, Serina Tara, Kari Veastad, Stéphane Vereecken, Victoria V, Paige Wallwork, Joanna Wojtal-Kalinowska

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Portare la Bielorussia davanti alla Corte internazionale di giustizia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Nella risoluzione, il Parlamento sottolinea la necessità di considerare la possibilità di deferire il caso della Bielorussia alla Corte internazionale di giustizia, sulla base delle violazioni della Convenzione di Chicago, della Convenzione di Montreal e della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura, per i crimini commessi su vasta scala contro i cittadini bielorussi dal regime del dittatore illegittimo Aliaksandr Lukashenko.Inoltre, i deputati continuano a condannare “la repressione, la tortura e i maltrattamenti inflitti al popolo pacifico della Bielorussia”, che si continuano a verificare da quando sono scoppiate le proteste popolari per le elezioni presidenziali fraudolente nell’agosto dello scorso anno.Le sanzioni economiche imposte dall’UE hanno sortito un effetto solo parziale sul regime di Lukashenko. Per questo, i deputati esortano i Paesi UE a rafforzare ulteriormente le sanzioni economiche mirate dell’UE, focalizzandosi sui settori economici bielorussi chiave nonché sulle imprese pubbliche e private che sostengono e finanziano il regime di Lukashenko, e chiedono di portare avanti con urgenza un quinto pacchetto di sanzioni nei confronti dei soggetti e delle entità coinvolti nelle repressioni in Bielorussia.I deputati chiedono un sostegno inequivocabile all’opposizione democratica bielorussa per quanto riguarda l’organizzazione di elezioni libere ed eque sotto l’osservazione internazionale.Inoltre, condannano i continui contatti tra Aliaksandr Lukashenko e il presidente russo Vladimir Putin e ribadiscono l’urgenza di rendere pubblico il sostegno della Russia nella brutale repressione di Lukashenko nei confronti del popolo bielorusso, così come nel coinvolgimento nelle azioni ibride del regime di Lukashenko contro l’Unione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Molisani in corsa per il Comune di Roma: è flop

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

I sei molisani in corsa per un posto di consigliere al Comune di Roma hanno raccolto poche preferenze, 113 in totale. Lo rende noto l’associazione “Forche Caudine” dei molisani nella Capitale. Ben tre sono stati candidati con liste comuniste: Verino Tinaburri, 70 anni, nato a Bagnoli del Trigno, ha raccolto 21 voti con il Pci; Felice Dell’Armi, 62 anni, nato a Capracotta, candidato con il Partito comunista di Marco Rizzo ha ottenuto quattro preferenze; Tiziano Di Clemente, nato ad Isernia nel 1962, non ha avuto preferenze con il Partito comunista dei lavoratori. Ad ottenere più voti è stata Barbara Raddi, 48 anni, nata a Venafro ma originaria di Castel San Vincenzo, impiegata all’Associazione bancaria italiana: ha raccolto 57 preferenze con la lista Demos-Democrazia solidale a sostegno di Roberto Gualtieri. Completano il quadro Anna Pensiero, campobassana, 45 anni, con 11 voti nella lista Partito liberale europeo a sostegno di Enrico Michetti e Antonietta Di Vito, nata a Termoli ma originaria di Casacalenda, 55 anni, 20 voti con la lista Europa Verde Ecologista. Non riesce a sedere sugli scranni del Campidoglio nemmeno Antonello Ciancio, già consigliere del VII Municipio, in corsa con il Pd, marito della professoressa campobassana Letizia Battista: ha raccolto 931 preferenze risultando 31° nella sua lista.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castellotti: “La riforma del catasto sarà ferale in Molise”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

“La riforma del catasto potrebbe rappresentare l’ennesimo colpo ferale per il Molise, in particolare per i comuni montani, dove il patrimonio immobiliare negli ultimi anni ha perso totalmente di valore e i vani tentativi di sbarazzarsi delle case di famiglia da parte di proprietari che ormai vivono altrove sono davvero innumerevoli”. È quanto ha detto Giampiero Castellotti, presidente dell’associazione “Forche Caudine”, nel corso di un webinar di settore a Roma, in cui ha portato ad esempio la situazione molisana.“Moltissimi borghi molisani sono tappezzati di cartelli ‘vendesi’ perché con il passare delle generazioni i rientri delle famiglie originarie di un luogo sono sempre meno abituali – ha osservato il giornalista. “Purtroppo l’aumento della tassazione sugli immobili, parliamo per lo più di seconde case, ma anche i crescenti costi di gestione spingono le famiglie ad adottare scelte drastiche. Come associazione ormai in cima alle richieste che riceviamo c’è proprio l’esigenza di indicazioni per ‘liberarsi’ di una casa in Molise”.Castellotti ha elencato almeno cinque motivi per sconfessare la paventata riforma che dovrebbe partire dal 2026: “Il primo è che il previsto ‘adeguamento’ degli estimi catastali si scontra con prezzi di mercato in caduta libera in tutta Italia, Molise compreso, sia delle abitazioni, causa anche il decremento demografico che s’accentuerà nel futuro, sia dei locali commerciali, danneggiati dal commercio elettronico sempre più permeante. Il secondo motivo è di natura generazionale, in quanto a pagare le conseguenze dell’adeguamento saranno i giovani eredi di immobili di cui spesso non sono in grado di provvedere economicamente persino alla loro gestione e manutenzione: spesso ad ereditare sono più persone, accentuando le problematiche. Terzo punto: una crescente tassazione degli immobili nei piccoli centri dell’entroterra appenninico accentuerebbe quella desertificazione sociale, culturale e ambientale già in atto, annullando anche speranze di crescita turistica e di ripresa del mercato immobiliare. Quarto motivo: la riforma dei valori catastali inciderebbe sull’Isee, con pesanti ripercussioni economiche per le famiglie, si pensi alla mensa scolastica o alle tasse universitarie, ma anche ai bonus e alle agevolazioni. C’è un quinto motivo, forse il meno considerato in logiche ormai prettamente economiche: la “casa dei nonni” in Molise, il cui vero se non unico valore è di natura affettiva, non può continuare ad essere un bancomat per Stato e Comuni: l’abitazione è il fondamento della convivenza, della stabilità e del radicamento, come ha ricordato il sociologo De Rita, riequilibrare attraverso il mattone la distanza tra poveri e ricchi è utopia, specie in Molise, dove le abitazioni hanno tutte perso di valore: questa distanza – come ha ben ricordato il sociologo d’origine molisana – passa ormai per il digitale, per la finanza internazionale, per i risparmi collocati all’estero”.Castellotti ha concluso ricordando come, con il passaggio dall’Ici all’Imu, il gettito per lo Stato sia aumentato da 9 a quasi 25 miliardi di euro l’anno e le tasse globali degli immobili fruttino circa 50 miliardi, considerando anche la tassa per i rifiuti, l’Irpef, la cedolare secca, l’Iva, le imposte di registro, quelle per la successione, ecc.“Un conto è individuare case non accatastate, problema prettamente degli enti locali e non certo di una riforma nazionale, altro è toccare il catasto, il cui scopo è proprio e unicamente quello fiscale. Con un iter non proprio ortodosso: dopo che il Parlamento aveva approvato il 30 giugno un parere contrario, ecco che il provvedimento rientra dalla finestra con l’inserimento nella Legge delega fiscale. ‘Ce lo chiede l’Europa’ è il solito refrain. Ma che ne sa l’Europa del valore affettivo di un immobile? – conclude ironicamente Castellotti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Investimenti da 2.3 milioni di franchi svizzeri per la start up Authena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Authena ha portato a termine un nuovo round di finanziamenti raccogliendo 2,3 milioni di franchi svizzeri. La start up svizzera è in prima linea nella lotta alla contraffazione e contro la mancanza di trasparenza nella supply chain. Il mercato illecito provoca miliardi di dollari di perdite ogni anno per le aziende e gravi ripercussioni per i consumatori e l’ambiente.Authena ha sviluppato una soluzione unica al mondo per garantire la sicurezza dei prodotti e la trasparenza della supply chain grazie a tecnologie blockchain-based. La somma investita sarà impiegata da Authena per un’ulteriore crescita e per sviluppare nuovi prototipi per i clienti.In soli tre anni, la startup svizzera è diventata un punto di riferimento nella lotta alla contraffazione e il dirottamento dei prodotti a livello internazionale. Ora, il team guidato dal fondatore e CEO Matteo Panzavolta ha ottenuto un cospicuo investimento di oltre 2,3 milioni di franchi svizzeri. Tra gli investitori vi sono privati svizzeri e britannici e per la prima volta fuori gli Stati Uniti anche il fondo d’innovazione statunitense Ecliptic Capital, in rapida crescita. Ecliptic si concentra su investimenti pre-seed, seed e serie A ed è impegnato nello sviluppo e nella scalabilità delle tecnologie emergenti. “Siamo orgogliosi della fiducia riposta in noi e nella nostra tecnologia da parte di investitori internazionali, e possiamo avviare con entusiasmo la fase di sviluppo successiva della nostra azienda grazie a questo investimento”, ha commentato Matteo Panzavolta, CEO di Authena. A livello mondiale, aziende e filiere si affidano sempre più ai servizi di Authena per garantire la trasparenza della supply chain e proteggere produttori e consumatori da contraffazioni e dirottamenti. “La nostra tecnologia è utilizzata con successo dai produttori di vino e cosmetici, dai produttori farmaceutici e quelli operanti nel settore dell’agricoltura, tra gli altri. “Ogni singola unità vendibile può essere verificata in qualsiasi momento tramite l’app Authena. In questo modo, sarà possibile accedere a informazioni dettagliate sul prodotto e generare dati necessari per implementare supply chain intelligenti”, sottolinea Matteo Panzavolta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Vertenza Sana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

“Riguarda la vita di molti lavoratori e il futuro di tante famiglie di Massa Carrara non deve essere usata a fini di demagogia politica, lo impone il rispetto che si deve sempre portare per chi rischia il proprio posto di lavoro che non può divenire oggetto di polemica politica né sindacale. I lavoratori devono sapere la verità e il mio auspicio è che i sindacati confederali svolgano in questo una funzione di chiarezza. Accusare sommariamente e genericamente la “politica” o i “politici” di non occuparsi della vertenza Sanac è infatti non solo una bugia, ma anche un atteggiamento populista sbagliato che non solo non aiuta i lavoratori a conoscere i fatti, ma cerca anche di individuare un capro espiatorio così generico da diventare aleatorio. Accusare tutta la “politica” e tutti i “politici” significa infatti non individuare alcuna responsabilità specifica e quindi alzare un polverone dove chi ha le vere colpe può nascondersi. I fatti invece sono chiari. Purtroppo. Su Sanac avevo trovato una soluzione positiva con il ministro delle attività produttive del governo Conte II, Patuanelli. Sanac sarebbe rientrata nel complessivo pacchetto Ilva e quindi acquisita e garantita dalla nuova azienda pubblica. Poi però al posto di Patuanelli è diventato ministro il rappresentante della Lega Giorgietti, e tutto s’è bloccato. Ho voluto che i lavoratori, con un evento quanto mai straordinario, fossero direttamente ascoltati in Commissione proprio al fine di far conoscere a tutti i parlamentari la vertenza Sanac e la situazione che si stava determinando. Ho presentato varie richieste e varie interrogazioni al ministro Giorgietti, sempre senza esito. Ancora non capisco le motivazioni perché il ministro Giorgietti non ha mai risposto ad alcuna sollecitazione e richiesta non solo mia, ma di tutti i parlamentari di Massa Carrara. Un atteggiamento istituzionalmente scorretto che non ricorda abbia precedenti perché quando i rappresentanti parlamentari di un territorio chiedono un incontro e lo fanno con una lettera scritta e firmata, cioè un atto ufficiale, un ministro non dovrebbe scappare e non rispondere. Ne va della sua credibilità che è la credibilità delle istituzioni di fronte ai cittadini.Adesso il ministro ha sul tavolo una nuova mia interrogazione (che allego qui ) e anche una convocazione nella Commissione che presiedo. Mi auguro che questa volta non sfugga. E’ vero che il tema sarà la questione siderurgia in generale, ma così potrò porgli la questione Sanac e chiedere che il suo ministero e il Governo si assumano le responsabilità che la legge gli attribuisce”. Così la presidente della Commissione attività produttive della Camera, Martina Nardi, sulla vertenza Sanac.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Como e Bellagio il festival di poesia Europa in versi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Como Novità e una sorpresa quest’anno alla undicesima edizione del Festival Internazionale di Poesia Europa in versi, dedicato a “Poesia, Luce e Rinascita” organizzato da La Casa della Poesia di Como OdV.La sorpresa: una giovane afghana, il cui pseudonimo è Alma, sarà presente al festival e porterà la sua testimonianza sulla difficile situazione attuale del suo Paese, in particolare per quando riguarda la condizione delle donne. Abbiamo dedicato l’11° edizione del Festival a tutte loro.La prima novità: al reading di sabato 23 ottobre il pubblico in presenza e on line avrà la possibilità di fare domande ai poeti, non solo sulla poesia, ma anche sui loro paesi di provenienza, le loro tradizioni e argomenti di attualità; e la partecipazione del pianista Tonino Scala che “canterà” le poesie con un timbro da chansonnier.La seconda novità: “Perdermi in un’estasi indicibile. Passeggiata dantesca nei giardini di Villa Melzi” a Bellagio con Pietro Berra, giornalista, poeta e presidente dell’associazione Sentiero dei Sogni.Il Festival prenderà il via venerdì 22 ottobre nell’aula magna dell’Università degli Studi dell’Insubria, accanto alla chiesa romanica di Sant’Abbondio (gli affreschi dell’abside sono della Scuola di Giotto).Dalle ore 10 poeti italiani e stranieri reciteranno i loro versi che gli studenti (ai quali è riservato l’evento) interpreteranno “teatralmente”. Ad accogliere gli ospiti il Prorettore Vicario Stefano Serra Capizzano, il Professor Gianmarco Gaspari e Laura Garavaglia poeta e presidente de La Casa della Poesia di Como.Il clou del Festival sarà sabato 23 ottobre a Villa Gallia, a Como, dalle ore 15 con la presentazione di Roberto Galaverni, critico letterario del Corriere della Sera e Laura Garavaglia. William Wolak, statunitense, sarà il poeta ad aprirlo, recitando versi d’amore ispirati al suo interesse per l’erotologia. Seguiranno quindi altri quindici poeti. Tra gli stranieri gli ungheresi Attila F. Balázs, Sándor Halmosi e i rumeni Ion Deacunescu, Valeriu Stancu pubblicati in Italia dai Quaderni del Bardo di Stefano Donno. Tra gli italiani Milo De Angelis, conosciuto anche all’estero, Massimo Silvotti presidente del Piccolo Museo della Poesia di Piacenza, Claudio Pozzani direttore del festival “Parole Spalancate” di Genova, Ottavio Rossani critico letterario e giornalista del Corriere della Sera, Dante Maffia critico letterario e romanziere, Vincenzo Guarracino uno dei maggiori esperti di Leopardi. Seguirà la premiazione di vincitori e finalisti del Premio Internazionale “Europa in versi e in prosa”, che, visto il successo di questa sesta edizione, sarà riproposto con pubblicazione del bando sul sito europainversi.org. Europa in versi ospita la mostra delle artiste Daniela Gatti e Paola Scialpi. Il Festival si concluderà domenica 24 ottobre dalle 14.30 a Bellagio, con la Passeggiata Creativa condotta da Pietro Berra: “Perdermi in un’estasi indicibile. Passeggiata dantesca nei giardini di Villa Melzi”. Durante la visita letture dei poeti ospiti di Europa in versi ai luoghi che hanno ispirato grandi autori nel parco di Villa Melzi, a partire dalla statua di Dante e Beatrice (partecipazione con iscrizione obbligatoria sul sito https://europainversi.org/edizione-2021/).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro scolastico, l’impegno dell’Associazione Italiana Editori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Il libro scolastico al centro dell’impegno dell’Associazione Italiana Editori (AIE): “Come Associazione – ha spiegato il presidente Ricardo Franco Levi – siamo impegnati a far sì che il diritto allo studio sia effettivamente riconosciuto a tutti. Governo e Parlamento si sono mossi in questo senso con un emendamento al Family Act che aumenta i fondi per garantire l’acquisto dei libri di testo da parte delle famiglie meno abbienti e rende i criteri di erogazione più semplici. Il libro di testo resta il fondamentale strumento per la trasmissione di un sapere certificato, autorevole, di qualità, anche a contrastare il preoccupante aumento dell’abbandono scolastico”. AIE ricorda che gli editori hanno continuato con grande sforzo ad attuare una politica di stabilità dei prezzi pur con i tetti di spesa invariati dal 2012, senza limitare in alcun modo l’aumento della qualità e anzi incrementando l’offerta di contenuti digitali integrativi (oltre due milioni di proposte), di piattaforme per lo studio e l’apprendimento, di strumenti per l’inclusione e per l’innovazione didattica a disposizione dei docenti. Questi strumenti, durante l’emergenza della DaD, sono stati messi gratuitamente a disposizione di docenti, studenti e famiglie e hanno consentito di proseguire l’attività didattica. Il nuovo anno scolastico, però, si è aperto con nuove sfide e difficoltà: “Quest’anno l’emergenza Covid ha gravato in modo significativo su tutti gli elementi della filiera – ha spiegato il presidente del gruppo educativo dell’AIE Paolo Tartaglino –: il posticipo della comunicazione delle adozioni, l’approvvigionamento della carta, i problemi tecnici di alcuni stampatori, la difficoltà dei trasporti e della logistica hanno causato, in particolare per la scuola primaria, alcune difficoltà nel rispondere puntualmente alle richieste della rete distributiva e, per alcuni titoli, una non completa ed immediata disponibilità. Questa situazione eccezionale ha visto gli editori fortemente impegnati, nel mese di settembre, per indirizzare le diverse problematiche e migliorare la situazione, che ad oggi risulta sostanzialmente normalizzata, con le difficoltà largamente superate. In questo senso abbiamo accolto favorevolmente la dichiarazione del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi di anticipare in futuro la chiusura delle adozioni rispetto alla data di quest’anno. Nel rassicurare le famiglie circa la piena disponibilità dei libri di testo, stiamo lavorando con i librai per migliorare i servizi del sistema distributivo”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pnrr, in arrivo 18 miliardi e sei riforme per la Scuola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, in conferenza stampa, ha specificato che sono previsti oltre 5 miliardi pronti per novembre: “Il governo ha riposto la scuola al centro di questo nostro Paese in trasformazione. Il nostro cammino ha due componenti, riforme e investimenti. Poi il ministro annuncia bandi per 5 miliardi a mense, palestre, nidi-infanzia, didattica, edifici e sicurezza. Sei riforme da adottare entro il 2022, le prime: istituti professionali, orientamento al lavoro, riorganizzazione sistema”. Sui docenti ha detto: “Bisogna rendergli dignità”.Il ministro ha anche detto che è giunta l’ora di cambiare il reclutamento: “per quanto riguarda la scuola primaria c’è già una laurea abilitante, ma in generale per il reclutamento stiamo lavorando mettendo grande enfasi sulle competenze, che poi sono quelle pedagogiche del mestiere. Ciò significa selezione basata non solo su competenze strettamente disciplinari ma anche su competenze provenienti dal tirocinio”. Secondo quanto riporta la rivista Orizzonte Scuola, per il PNNR sono previste tre tipologie di riforma che devono considerarsi, allo stesso tempo, parte integrante del Piano nazionale ed elemento facilitatore per la sua attuazione. Le riforme orizzontali o di contesto, d’interesse traversale a tutte le Missioni del Piano, sono interventi strutturali volti a migliorare l’equità, l’efficienza e la competitività e, di conseguenza, il clima economico del Paese. Il Piano ne individua due: la riforma della PA e la riforma del sistema giudiziario. Entrambe sono articolate in diversi obiettivi da realizzare entro il 2026.A queste si aggiungono le riforme abilitanti, ovvero gli interventi funzionali a garantire l’attuazione del Piano e in generale a rimuovere gli ostacoli amministrativi, regolatori e procedurali; tali riforme includono la legge sulla concorrenza, la legge delega sulla corruzione, il federalismo fiscale (da attuare entro marzo 2026) e la riduzione dei tempi di pagamento della PA (entro il 2021) e del tax gap (entro il 2022).Inoltre, è previsto un certo numero di riforme settoriali basate su modifiche normative in specifici ambiti o attività economiche per migliorarne il quadro regolatorio.Tra questi interventi rientrano: la riduzione degli ostacoli alla diffusione dell’idrogeno, le misure contro il dissesto idrogeologico, la sicurezza dei ponti, il piano nazionale per la lotta al lavoro sommerso e quello per la gestione dei rifiuti, la strategia nazionale per l’economia circolare ed i criteri ambientali per gli eventi culturali.A tali misure si aggiunge il pacchetto di riforme dell’istruzione che riguarda, in particolare, sia le modalità di reclutamento dei docenti sia il sistema degli istituti tecnici e professionali e dell’università, con particolare attenzione alle classi di laurea e ai corsi di dottorato. Al fine di un più rapido inserimento dei laureati nel mercato del lavoro, è in corso di approvazione definitiva un disegno di legge che semplifica le modalità di accesso all’esercizio di alcune professioni regolamentate.A tale riforma deve poi collegarsi quella che sarà adottata in materia di classi di laurea.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto di supporto psicologico per la scuola primaria e secondaria di I grado

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

“Ripartiamo Insieme” è l’iniziativa promossa MOIGE – Movimento Italiano Genitori e l’Istituto Omnicomprensivo A. Giordano di Venafro e con il contributo del MIUR, per affrontare il forte disagio psicologico causato da un anno di isolamento e didattica a distanza. Dopo un anno di isolamento e didattica a distanza i ragazzi hanno sviluppato un forte disagio psicologico. Il Centro studi del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Psicologi (Cnop) ha raccolto il disagio degli adolescenti italiani in un’indagine. I sentimenti prevalenti, secondo lo studio, sono soprattutto tristezza, malinconia, paura, rabbia e distacco. I sentimenti positivi sono minoritari. Un malessere psicologico che deriva dall’isolamento e dalla assenza o carenza delle attività educative ma anche ludiche e sportive.Al fine di affrontare questa problematica, diventa fondamentale che agli studenti venga concesso un momento di ascolto e confronto, soprattutto in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico, nell’ottica di una ripartenza a seguito di un anno molto difficile. Ripartiamo Insieme nasce con l’obiettivo di promuovere un percorso di contrasto al disagio psicologico e all’emergenza educativa, a tale scopo è stato attivato uno sportello di psicologico a scuola e percorsi ad hoc divisi per classi, attraverso incontri di gruppo online con alunni e docenti. Gli incontri, svolti in modalità laboratoriale, avranno lo scopo di potenziare l’autoconoscenza e l’immagine che ciascun alunno ha di sé, per utilizzare con consapevolezza e responsabilità le proprie risorse personali. L’importanza di tali incontri risiede nel continuo confronto con i membri del gruppo stesso, i quali condividono le medesime difficoltà e possono arricchire la conoscenza individuale grazie alla condivisione di punti di vista e vissuti differenti. A disposizione dei ragazzi anche un servizio di supporto psicologico telefonico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un romanzo pervaso di spiritualità che esplora la natura dell’amore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Anna Murphy, accettata nel collegio irlandese della Compagnie de la Sainte Famille nonostante la sua giovane età, viene da una famiglia altoborghese in crisi dove l’unico riferimento affettivo è l’amatissimo fratello Charles. Helen Archer, la fredda madre Superiora, attratta dalla natura vivace e poetica della bambina, ne segue ogni fase della crescita e dell’educazione. Con il tempo, questa attenzione si trasforma in un tenero affetto che scioglie il cuore raggelato della suora: nel corso degli anni le esperienze di Anna riporteranno alla mente di Helen le felici memorie della sua infanzia, rendendola finalmente pronta ad affrontare il trauma che l’ha condotta ad abbracciare la vita religiosa. The Land of Spices Collana:Le strade. Pagine:382 Prezzo cartaceo:€ 18 Prezzo eBook:€ 9.99 Fazi Editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stephanie Wrobel e Kate O’Brien in libreria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

E’ un raffinato thriller psicologico che ha come sfondo la provincia americana più cupa. Durante i primi diciotto anni della sua vita, Rose Gold Watts ha creduto di essere gravemente malata: era allergica a qualsiasi cosa, era costretta a portare una parrucca, si spostava utilizzando una sedia a rotelle. Nonostante il sostegno della piccola comunità di Deadwick, che ha organizzato raccolte fondi e offerto spalle su cui piangere, nonostante tutti i medici consultati, gli esami effettuati e gli interventi subiti, nessuno è mai riuscito a capire cosa non andasse in lei. Fino al terribile giorno in cui è emersa la verità più spaventosa: era tutta una messinscena architettata dalla madre. Dopo aver scontato cinque anni di prigione per abuso di minore, Patty Watts non ha un posto dove andare e implora sua figlia di accoglierla. I vicini non l’hanno perdonata e sono scioccati quando Rose Gold accetta. Patty insiste, non vuole altro che una riconciliazione, ha perdonato la sua piccola cara che l’ha tradita testimoniando al processo contro di lei. Ma la ragazza conosce sua madre: Patty Watts non è una che lascia correre. Sfortunatamente per lei, Rose Gold non è più una bambina indifesa, ed è da molto tempo che aspetta questo momento…Titolo originale:Darling Rose Gold Collana:Darkside Pagine:360 Prezzo cartaceo:€ 18 Prezzo eBook:€ 9.99. Fazi editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pompei si prepara ai cambiamenti climatici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Nessun danno al patrimonio del sito di Pompei è stato rilevato a seguito del maltempo dei giorni scorsi che ha fatto scattare un’allerta meteo gialla in alcune zone della Campania, tra cui l’area vesuviana. Intanto, l’aumento di eventi meteorologici di forte intensità registrati negli ultimi anni e riconducibili a un più ampio contesto di cambiamenti climatici a livello globale, non vede inerti i funzionari del Parco Archeologico, che a causa della lunga storia degli scavi e della conformazione peculiare del patrimonio archeologico, presenta profili di particolare vulnerabilità.Nello specifico, il passaggio frequente tra estremi di siccità e piogge intense aumenta lo stress fisiologico a cui sono esposte le strutture millenarie. Con l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative per il monitoraggio del patrimonio, facendo leva anche su tecnologie avanzate, è stata firmata una convenzione con il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Salerno.L’accordo prevede lo sviluppo di specifiche procedure e metodologie per lo screening delle condizioni di dissesto, ammaloramento e fragilità che possono determinare criticità o ridurre la sicurezza strutturale. Le attività di ricerca applicata saranno attuate anche mediante sviluppo di tesi e tirocini formativi.Si intende così integrare le attività di monitoraggio, manutenzione programmata e progettazione di nuovi interventi svolte dal personale del Parco con strumenti tecnologici in grado di indirizzare sempre meglio l’azione di tutela preventiva e manutenzione ordinaria.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival omaggio all’Umbria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Perugia. Giovedì 14 ottobre esibizione del cornista Gabriele Ricci e del soprano Desirèe Giove. Il prestigioso festival musical canoro ideato da Laura Musella, giovedì 14 ottobre 2021 (ore 17:30) farà tappa alla Stranieri. Come da consuetudine, infatti, alcuni dei concerti del cartellone annuale della manifestazione si svolgono a Palazzo Gallenga, nella bella cornice della sua Aula Magna. Protagonisti dell’evento in programma il prossimo giovedì saranno il cornista Gabriele Ricci e il soprano Desirèe Giove; il Maestro Stefano Ragni, docente di Storia della musica presso l’Ateneo, accompagnerà gli artisti al pianoforte, dando illustrazione dei brani che verranno eseguiti nel corso del concerto. Gabriele Ricci, che eseguirà musiche di Beethoven, di Saint Saens e Strauss, si è diplomato nel 2012 presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia e ha concluso nel 2019 un corso di perfezionamento presso l’Accademia Chigiana con il massimo dei voti. Desirèe Giove, che sarà protagonista di un recital tutto pucciniano, è un soprano lirico e studia attualmente presso il Conservatorio di Santa Cecilia sotto la guida di Claudio Di Segni. Impegnata di recente in molte kermesse canore in Italia e all’estero, la Giove si è esibita di recente presso il Senato della Repubblica ed il Quirinale. Oltre al patrocinio dell’Università per Stranieri di Perugia, della Camera di Commercio dell’Umbria e di Unicef Italia, Omaggio all’Umbria gode dell’alto patronato della Presidenza della Repubblica, del Senato e della Camera dei Deputati. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti e si svolge nel rispetto delle norme anticovid.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’e-commerce di prodotti Health&Pharma in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Nel 2021 l’eCommerce di prodotti Health&Pharma ha raggiunto il valore di 1,5 miliardi di euro, con una crescita del +43,3% rispetto al 2020, incremento sostenuto in particolare dall’aumento della frequenza di acquisto. E’ quanto emerso dalla terza edizione dell’Osservatorio Netcomm sul digital Health&Pharma, presentata oggi durante la giornata di chiusura di Netcomm Forum Industries, l’evento di riferimento in Italia organizzato da Netcomm – il Consorzio del Commercio Digitale Italiano -, che ha rappresentato un’occasione per riflettere e dibattere su un futuro della salute sempre più connesso, integrato e in grado di generare valore per le persone.La ricerca, realizzata con il sostegno di Aboca, Farmacie Italiane, Human Highway e Nestlé, e condotta nel settembre 2021 per rilevare l’evoluzione dei comportamenti digitali dei consumatori italiani nell’ H&P negli ultimi dodici mesi, evidenzia come si sia raggiunta la soglia di 18 milioni di italiani che comprano online prodotti Health&Pharma e, di questi, 5,6 milioni siano rappresentati da acquirenti abituali, in crescita rispetto al 2020 del +20,7%. L’anno appena trascorso mostra quindi tassi di sviluppo ancora molto sostenuti in questo settore, tanto che il 35% degli intervistati ha dichiarato di avere già un e-commerce H&P di riferimento per i propri acquisti online. Vitamine, insieme a integratori e potenziatori, prodotti di ottica (occhiali da vista e lenti a contatto) e prodotti naturali per la salute sono le tre categorie che sviluppano il maggior valore di acquisti online nel settore H&P: su 100 euro spesi online in H&P, infatti, 46 euro sono relativi ai prodotti di queste tre categorie.Il report è frutto del progetto avviato da Netcomm nel 2017 con il gruppo di lavoro Digital Health & Pharma, che oggi vede oltre cinquanta aziende partecipanti. Nel 2019 si è tenuta la prima edizione dell’Osservatorio, che nel 2020 ha redatto l’ “On-life health manifesto 2020 – Per costruire una visione comune e accelerare lo sviluppo del digital health & pharma in Italia e la sua integrazione a livello europeo”. E-retailer generalisti e farmacie online hanno le quote di mercato maggiori e in crescita nel 2021. Dopo una decrescita nel 2020, dovuta in parte anche alle tante difficoltà operative affrontate dal canale farmacia durante il periodo pandemico, le farmacie online hanno infatti recuperato quote. Secondo la ricerca, l’8,4% degli acquisti online di categoria avviene su siti specializzati in particolari merceologie (lenti a contatto, ottica, prodotti naturali, vitamine e integratori, parafarmacie, ecc.), mentre il 6,4% sul sito e-commerce del produttore. Indagando invece la composizione delle vendite realizzate sui marketplace, le quote di mercato per tipologie di merchant subiscono delle significative variazioni: i marketplace, al netto delle vendite realizzate da merchant terzi, passano da 46,2% (44% nel 2020) a 18,7% (16,8% nel 2020).Le farmacie guadagnano alcuni punti (+2%) grazie alle vendite fatte tramite gli eRetailer generalisti, mentre gli eRetailer di settore (diversi dalle farmacie) e i produttori incrementano notevolmente le proprie quote grazie alle vendite indirette tramite marketplace (rispettivamente +11% e +15%). 8 acquisti di prodotti per la salute su 10 sono pagati contestualmente all’acquisto online. L’interesse verso tutti i servizi abilitati dalla multicanalità è in continua crescita e il servizio ritenuto più utile è la consegna a casa (54,5%); segue la possibilità di prenotare il prodotto online e poi ritirarlo in un secondo momento presso un negozio o in un locker (rispettivamente 39,7% e 41,3%) e la possibilità di prenotare per telefono – telefonata, sms, WhatsApp – (39,4%). L’idea di negozi completamente automatizzati (dove tutte le fasi del processo di acquisto avvengono tramite display, senza interazione con il personale del punto vendita) è considerata una possibilità interessante da un acquirente online di H&P su tre (37%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riforma rete di emergenza

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Riteniamo, nell’interesse dei cittadini, il sistema debba essere fondato sui seguenti punti: 1) Garanzia della chiamata diretta alle centrali operative di risposta tramite il numero nazionale 118, senza inutili e dannose intermediazioni che dilatino i tempi di soccorso, pur preservando la concorrente presenza del numero 112; 2) Difesa e potenziamento delle centrali operative esistenti a base territoriale provinciale, munite dei più moderni sistemi di geolocalizzazione, con organizzazione dipartimentale di coordinamento partecipativa di tutte le professionalità coinvolte e delle realtà associative, di volontariato e di tutela, senza inutili e costose centralizzazioni regionali; 3) Affidamento esclusivo dei soccorsi primari a team specialistici medico-infermieristici evitando pericolosa dequalificazione del servizio; 4) Standard numerico minimo dei mezzi dedicati ai soccorsi primari tarato sul reale fabbisogno territoriale ed in ogni caso con la garanzia di legge di tempi massimi di attesa. Ci auguriamo che il Senato, prima di assumere una decisione in materia, ascolti il parere di Federconsumatori e Società Italiana Sistema 118, impegnate a tutelare il “diritto” dei cittadini ad un soccorso degno di questo nome e non a suoi tristi surrogati, come l’esperienza comune ci ha insegnato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

‘In principio era la psoriasi’…

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

Potrebbe iniziare così la storia che lega cute e articolazioni. Succede infatti che le malattie autoimmuni e infiammatorie spesso non vengono da sole, ma, accomunate da pattern genetici e meccanismi patogenetici analoghi possono manifestarsi insieme, come una vera e propria sindrome. La scoperta di sindromi che associano alle artriti manifestazioni cutanee è attribuita al Professor Vincenzo Bruzzese che al Congresso Nazionale della SIGR al via domani, giunto alla sua ottava edizione, ne presenta le peculiarità. Si chiamano PAPA (la forma infantile su base genetica che associa all’artrite il pioderma gangrenoso e l’acne), PASS syndrome dell’adulto, descritta per la prima volta nel 2012, PAPASH a cui alle manifestazioni cutanee (pioderma gangrenoso, idradenite suppurativa e acne) si associa l’artrite periferica e la PASH in cui sono presenti le manifestazioni cutanee ma non l’artrite. La psoriasi quindi può essere l’innesco (trigger) per l’insorgenza di una spondiloartrite. Ed è verosimile che la contemporanea presenza di queste patologie sia espressione di una stessa, estremamente complessa, patologia infiammatoria in cui il 60-70% dei pazienti affetti da spondiloartrite mostra segni subclinici di infiammazione intestinale rilevata dalla biopsia, ma solo il 7% di questi pazienti alla fine svilupperà una malattia intestinale clinicamente conclamata nel tempo.In disturbi di questa complessità anche l’approccio terapeutico non è semplice: “nei casi di spondiloartriti e artrite periferica, l’associazione di corticosteroidi, metotressato e anti TFN (come infliximab e adalimumab) è la terapia di prima linea ma stiamo anche studiando come colpire l’interleuchina-23 (con anti IL-17 o anti IL-23 o inibitori delle Jak-chinasi come seconda linea). IL-23 è infatti il direttore d’orchestra nella patogenesi dei disordini autoimmuni” spiega il professor Bruzzese “e abbiamo ormai chiaro che l’infiammazione ‘viaggia’ su un asse preciso che lega in maniera indissolubile pelle e articolazioni. Più di recente si guarda però anche al ruolo del microbiota e al suo ruolo di moderatore dell’infiammazione sistemica. Speriamo che possa essere un target indiretto per ‘spegnere’ l’incendio dell’organismo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Catella Corporate Finance Denmark secures 619 MDKK in long term debt facilities for Park Street A/S

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

As exclusive financial advisor to Park Street A/S (the “Company”), Catella has secured strategic non-recourse debt facilities allowing for the refinancing of all of the Company’s short-term debt, the development of the Company’s second Copenhagen Student/Youth Living property, Pulse N, and enhancement of the Company’s general capital position. Catella has a unique access to local and international cross-border debt capital providers including banks, debt funds and other non-bank lending institutions for all types of debt financing of real estate across the property life cycle and capital stack. Catella has a long and proven track record and is ideally positioned to structure, arrange and secure debt solutions for our clients.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Modern British Art Day Sale Now Online for Browsing

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 ottobre 2021

London – The Modern British Art Day Sale on 21 October brings together a diverse offering of British art from the 20th and 21st centuries. Highlights include Laurence Stephen Lowry’s A Man Walking (1961, estimate: £150,000-250,000, illustrated above right), it depicts a man walking down the street, his hat pulled down over his ears and his eyes set on the pavement below him. This man is a classic inhabitant of Lowry’s world, a solitary figure from the artist’s cast of characters, widely painted from the mid-1950s onwards. In addition, Barry Flanagan’s Nijinski Five (2005, estimate: £100,000-150,000 illustrated above left) depicts a lively dancing hare on top of a pentagon-shaped base. Here we see Flanagan as a mature sculptor at his very best, and the culmination of his experimentation with the hare that had occupied him from the 1970s onward. The Modern British Art Day Sale is offering works from a number of important private collections. This includes Hollywood royalty Kirk, and Anne, Douglas. The couple were avid art collectors, and friends with many of artists they purchased works from as with Elisabeth Frink’s, Barking Dog (1981, estimate: £100,000-150,000). There is a further Elisabeth Frink sculpture from their collection, Lying Down Horse II (1985, estimate: £300,000-500,000) in the upcoming Modern British Evening Sale, 20 October.The Molenick Collection is also represented, encompassing selected works from the collection of Ben Emmerson OBE Q.C., one of the United Kingdom’s leading international human rights lawyers. The collection has a strong focus on post-war St Ives artists, including Patrick Heron’s Muted Red Brown and Orange with Lemon: September 1966 (1966, estimate: £20,000-30,000), Ben Nicholson’s 1970 (blue jug) (1970, £10,000-15,000), and William Scott’s Pear Study (3 Pears), (1983, estimate: £80,000-120,000).Sean Scully’s, Untitled (To Clodagh) (1992, estimate: £10,000-15,000), originates from the collection of the late Clodagh Waddington, wife of the gallerist Leslie Waddington, while Walter Sickert’s The Beribboned Washstand, (1903-1904, estimate: £80,000-120,000) leads a group of two works from the collection of B.J. Eastwood, an Irish collector and business man.There are also works from a number of British sculptors, including Emily Young’s, Warrior Poet, (2000, estimate: £60,000-80,000), Barbara Hepworth’s Figure III, (1922-1923, estimate: £40,000-60,000), Gertrude Hermes’s Leaping Salmon (1949-1951, estimate: £10,000-15,000) and two sculptures by Kim Lim, Untitled (1983, estimate: £1,000-2,000) and Untitled Relief (1995, estimate: £1,000-2,000) coinciding with her inclusion in the major 2021 Arts Council Collection Touring Exhibition: Breaking the Mould: Sculpture by Women since 1945.Six works have been donated by British contemporary artists, curated by Chris Westbrook to benefit the WellChild Children’s Charity. WellChild supports seriously ill children and their families, which has become a lifeline to families during the Covid-19 pandemic. A highlight from this section is Ian Davenport’s Small Wave, (2021, estimate: £20,000-30,000). Scottish Colourists include Samuel John Peploe’s Pink Roses in a Vase (circa 1929, estimate: £120,000-180,000). With British Pop highlighted by Sir Peter Blake’s first known self-portrait Self Portrait (1949, estimate: £60,000-80,000). The Modern British Art Day Sale will be on view from 17 to 20 October 2021.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »