Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 9 novembre 2021

Three-way cooperation for maximized data center security

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Core Data Centres, iLOQ and the system integrator successfully worked together to formulate a locking system that could ensure smooth and secure access to servers in the Canadian data center.Rack space is leased to many customers meaning there is a constant flow of people needing to access their own servers. Any breach in security by unauthorized individuals can have severe consequences for both the company managing the center and for the blue-chip clients whose critical data has been penetrated. Customers wholly rely on the data center to provide a secure environment. However, the traditional access management systems on the market proved to be very expensive and there were challenges with the need for a power source and cabling.When it came to creating a secure environment, Core Data Centres worked in close cooperation with an experienced system integrator and iLOQ. Acting as a consultant in helping Core Data Centres find the best outcome, the system integrator recommended the iLOQ S50 mobile access sharing solution.With iLOQ S50, a smartphone acts as both a key and a power source. The cylinders are NFC powered and can be installed on the swing handles of the racks in a matter of minutes. No batteries or cabling are needed reducing costs and environmental impact. The security risks related to physical keys have been eliminated. Access rights are sent as a mobile key and remotely shared only with the authorized people. Features like time-restricted access, instant granting and revoking of access rights and real-time audit trail reports optimize security. And the entire system can be managed with one user-friendly and secure software program.iLOQ NFC-powered locking cylinders will provide secure and convenient access to the server racks while iLOQ S50 padlocks will be installed on the standby generators and the gas lines feeding them.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: il “bla, bla” delle promesse governative

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Per le oltre 8mila scuole italiane il personale aggiuntivo è ossigeno puro. Non la pensa così, però, chi governa i nostri istituti scolastici e nemmeno l’esecutivo Draghi, perché – dice Marcello Pacifico, leader dell’Anief – “sugli organici, in legge di Bilancio, non c’è alcuna proposta sul reclutamento, nonostante nei fondi del Pnrr l’Europa chiedeva all’Italia di presentare una riforma sul reclutamento entro dicembre. Noi ci aspettavamo un tavolo su questo argomento. L’ultimo incontro risale a settembre, senza ad oggi soluzioni concrete rispetto alla paga della precarietà”.Quello che è accaduto con le immissioni in ruolo della passata estate, come pure nelle due precedenti, è più che sufficiente per comprendere la mancata volontà a cambiare le cose: “abbiamo assunto – ricorda il sindacalista – 80mila docenti quest’anno, ne sono rimasti quasi 40mila fuori e abbiamo chiamato 180mila supplenti per far funzionare le nostre scuole”. Per evitare il ripetersi di questo fenomeno, incompatibile con le esigenze delle scuole, Anief ha proposto una soluzione semplice: ripristinare il doppio canale di reclutamento e reclutare, quando le Gae sono esaurite, dalle Gps di prima e seconda fascia, e in caso non si sia in possesso di abilitazione, di fare in modo di organizzare dei corsi che possono essere frequentati da chi non ha abilitazione per conseguirla e avere confermato il superamento dell’anno di prova”.Rimane in vita, infine, anche il problema dei supplenti introvabili per alcune classi di concorso, in particolare ingegneri: Pacifico la definisce un’altra “anomalia del nostro sistema che ha trovato conferma nell’ultimo concorso Stem. In alcune regioni non c’erano candidati, dall’altra parte ci sono candidati idonei che in questo momento non possono essere assunti pur avendo superato le prove. Abbiamo sempre lottato come Anief per il riconoscimento degli idonei. Tutto il sistema va revisionato”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Eugenio Montale e la critica musicale

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Genova Martedì 16 novembre 2021, ore 18.00 Teatro Carlo Felice, Primo Foyer. I critici musicali delle due principali testate giornalistiche nazionali, Enrico Girardi del Corriere della Sera e Angelo Foletto de La Repubblica, uno storico della letteratura, Luca Carlo Rossi (Università degli Studi di Bergamo) e un celebre direttore d’orchestra, Donato Renzetti conversano su Eugenio Montale nella sua veste di critico musicale, dapprima per il Corriere d’informazione e per il Corriere della Sera. Oltre a offrire un’analisi sull’originalità del contributo del grande poeta in tal ramo del giornalismo culturale, l’occasione è propizia per riflettere sull’evoluzione della critica musicale dai tempi di Montale ai tempi odierni, nei quali il panorama dell’informazione è mutato e continua rapidamente a mutare.«Il convegno, organizzato grazie alla collaborazione con la Fondazione Corriere della Sera, dichiara il Sovrintendente Claudio Orazi ci permette di riscoprire in tutta la sua complessità la figura di Eugenio Montale, uomo dall’indole pacata ma dalle forti passioni: in primo luogo la poesia, la letteratura ma anche il giornalismo e la musica. Tratteggiare il ruolo fondamentale da egli assunto, in veste di critico musicale in particolare, a sostegno di quanto di maggior valore l’Italia potesse genuinamente offrire negli anni del dopoguerra, il patrimonio musicale della lirica e dei suoi mestieri, permette di comprendere l’importanza della figura del critico, oggi come allora, nella definizione della nostra identità culturale, in un settore strategico. In questa prospettiva, il Teatro Carlo Felice desidera manifestare il suo pieno appoggio alla critica musicale, quale funzione di fondamentale importanza socio culturale».La Fondazione Corriere della Sera è nata 20 anni fa con lo scopo di custodire e valorizzare il vastissimo patrimonio storico del «Corriere», un giacimento che conserva carteggi e documentazione aziendale del 1876 ai nostri giorni. La Fondazione ha inteso questo compito anche come un impegno a promuovere e diffondere espressioni e manifestazioni culturali con l’obiettivo di stimolare il dibattito tra punti di vista differenti nel rispetto di una cultura della democrazia. Questo impegno si è articolato negli incontri (fino ad oggi ne sono stati realizzati 2.750 incontri, con 3.500 relatori, 600mila spettatori in presenza e da 10 milioni di visualizzazioni online); nell’attività editoriale (110 titoli in catalogo); nelle oltre 65 mostre realizzate in significativi centri culturali non solo milanesi ma anche di altre città italiane ed estere. Questa ventennale attività tesa a legare passato e presente ha proiettato la Fondazione Corriere della Sera nello scenario dei tempi a venire aprendo alle giovani generazioni il proprio bagaglio di esperienze e visioni per il futuro. La Fondazione Teatro Carlo Felice persegue la diffusione dell’arte musicale nonché la formazione dei quadri artistici e tecnici e l’educazione musicale della collettività. Organizza una Stagione d’Opera e di Balletto, una stagione di Concerti oltre ad alcune rassegne dedicate a temi specifici, festival, eventi culturali. Oltre ad assicurare la gestione del proprio Teatro, e di altre sedi teatrali e di locali che fossero ad essa affidati per la realizzazione di eventi musicali, lirici, sinfonici, corali, teatrali e di danza, la Fondazione tutela il patrimonio produttivo, musicale, storico artistico e professionale del Teatro, dei suoi organici e delle sue maestranze e la sua immagine. In particolare, la Fondazione promuove iniziative rivolte alla formazione del pubblico anche con riferimento alla incentivazione della presenza alle rappresentazioni dei giovani, degli studenti e dei lavoratori. L’ingresso è gratuito e libero, in accordo con la normativa anti Covid vigente.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Mario Ferrante

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Roma Venerdì 12 novembre la Galleria Edarcom Europa, in via Macedonia 12 a Roma, inaugurerà la mostra “Sorpreso in flagranza di sogni”, personale del Maestro Mario Ferrante. In tale occasione l’artista presenterà in anteprima al pubblico della galleria il suo libro “Diario di un ritrattista”, edito da Gruppo Albatros Il Filo. La presentazione ufficiale avverrà invece giovedì 2 dicembre presso la Sala di Apollo di Castel Sant’Angelo. In questa prima opera letteraria, Ferrante ripercorre le vicissitudini e i luoghi che hanno ispirato i suoi dipinti, pieni della poesia e del fascino delle suggestive atmosfere del Brasile, terra della sua infanzia.Nelle oltre 30 opere selezionate per la mostra, lo spettatore avrà la possibilità di riscoprire l’evoluzione stilistica di Ferrante degli ultimi venti anni. Il suo linguaggio dapprima vicino a una figurazione più realista, si contamina progressivamente con una personale informalità della rappresentazione, realizzata mediante l’utilizzo delle spatole, ideali per trasmettere dinamicità alla composizione. Mario Ferrante nasce a Roma nel 1957. Tra le tappe più significative del suo percorso si ricordano la partecipazione al progetto Alitalia per l’Arte con le esposizioni nelle sale Freccia Alata degli aeroporti John F. Kennedy di New York, Malpensa di Milano e Leonardo Da Vinci di Roma, la mostra al National Art Club di New York (1999), la mostra Maschere ed anime presso il Maschio Angioino di Napoli (2003), Ubique vacuum a Palazzo Venezia di Roma (2007) e, nello stesso anno, Le ombre della croce del Sud nuovamente al Maschio Angioino di Napoli, Sinfonia di Berlino. Negro no coração presso l’Ambasciata del Brasile in Germania (2010) e, nello stesso anno, con Work in progress. A bênção da mãe de santo nuovamente al Museo del Sannio di Benevento, e ancora Ventre molle. Napoli come Rio al Castel dell’Ovo di Napoli (2013) e, nello stesso anno, Oltre il cielo. L’aria ed il cuore presso l’Ambasciata del Brasile in Italia. Tre anni dopo con L’amore al tempo delle stelle cadenti presso l’Istituto Italiano di Cultura di Praga (2016) e infine Il dialogo dei Contrapposti. I protagonisti del ‘900 presso la Reggia di Caserta (2019).La mostra, curata da Francesco Ciaffi, sarà visibile fino al 28 novembre 2021. L’accesso all’inaugurazione della mostra sarà consentito nel rispetto delle norme di sicurezza e pertanto sarà necessario presentare all’ingresso il Green Pass. L’esibizione del Green Pass non sarà necessaria per visitare la mostra durante i restanti giorni.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pubblica seduta scientifica dell’Accademia di medicina di Torino

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Torino Martedì 16 novembre alle ore 17,30, l’Accademia di Medicina di Torino terrà una pubblica seduta scientifica sia in presenza, in Via Po 18, che in webinar, nel corso della quale verranno presentati i risultati scientifici delle due ricerche sul microbiota intestinale finanziate nel 2019 dall’Azienda vinicola “Beni di Batasiolo” e selezionate su 146 progetti da una Commissione nominata dall’Accademia di Medicina di Torino.Introdurrà la riunione il Prof. Umberto Dianzani, immunologo dell’Università del Piemonte Orientale e presenteranno i risultati ottenuti Andrea Baragetti, Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università di Milano e Simona Ronchetti, Professore Associato di Farmacologia dell’Università di Perugia. Concluderà la riunione il Prof. Giancarlo Isaia, Presidente dell’Accademia di Medicina di TorinoIl progetto guidato da Andrea Baragetti, dal titolo “Potere pro-infiammatorio della dieta sulla composizione del microbiota intestinale e relazione con la malattia cardiovascolare ischemica” è partito dal presupposto che un microbiota intestinale non ottimale potrebbe costituire un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, in quanto in grado di promuovere un’attività proinfiammatoria delle molecole prodotte dai batteri. Utilizzando sofisticate metodiche analitiche, i Ricercatori milanesi hanno identificato, in un’ampia popolazione di soggetti con malattie cardiovascolari, una correlazione tra la malattia, la composizione del microbiota intestinale e la variabilità della dieta. Questa relazione è stata proposta come un possibile marcatore utile per l’identificazione di soggetti che, pur non avendo ancora sviluppato eventi cardiovascolari manifesti, già mostrano segni precoci della malattia (come per esempio le “placche” carotidee valutate con ecodoppler).Il progetto del gruppo di ricerca coordinato dalla prof.ssa Ronchetti, dal titolo “Valutazione dell’Associazione Prebiotico-Farmaco Biotecnologico per il trattamento delle malattie infiammatorie intestinali” ha esplorato l’utilizzo della proteina ricombinante TAT-GILZ, come potenziale farmaco biotecnologico da utilizzare, insieme ad un prebiotico (sostanza non digeribile di origine alimentare che favorisce selettivamente la crescita o l’attività di alcuni batteri intestinali) nel trattamento di un modello murino di colite autoimmune. I risultati ottenuti dimostrano l’efficacia del trattamento, sia con TAT-GILZ sia con il prebiotico (un estratto di lievito), usati anche in combinazione, nel migliorare la sintomatologia della malattia e la sopravvivenza degli animali. In particolare, l’estratto di lievito ha favorito la sopravvivenza degli animali in maniera dose-dipendente, con un effetto ottimale alla dose di 1000 mg/kg, che ha permesso di ottenere il 100% di sopravvivenza. Dati preliminari indicano che questo effetto protettivo dipende in modo importante da un effetto sul microbioma fungino. Nell’insieme, i risultati ottenuti dai ricercatori perugini sono promettenti circa un futuro utilizzo di TAT-GILZ e del prebiotico nella terapia della colite autoimmune.Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina di Torino (via Po 18, Torino), previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo accademia.medicina@unito.it e dietro presentazione del Green Pass, sia collegandosi da remoto al sito http://www.accademiadimedicina.unito.it

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continuano le scoperte a Civita Giuliana

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Nella villa suburbana a nord di Pompei indagata dal 2017 e dalla quale sono già emersi – nel quartiere servile – un carro cerimoniale e una stalla con i resti di 3 equini, di uno dei quali è stato possibile realizzare il calco.A completare il contesto di questi ambienti, l’ultimo rinvenimento di una stanza destinata agli schiavi che lavoravano nella villa.Uno sguardo straordinario su una parte del mondo antico che normalmente rimane all’oscuro: la stanza offre uno spaccato rarissimo della realtà quotidiana degli schiavi, grazie allo stato di conservazione eccezionale dell’ambiente e alla possibilità di realizzare calchi in gesso di letti e altri oggetti in materiali deperibili che hanno lasciato la loro impronta nella cinerite che ha coperto le strutture antiche.Il rinvenimento è avvenuto non lontano dal portico dove, nel mese di gennaio 2021, fu scoperto un carro cerimoniale che attualmente è oggetto di interventi di consolidamento e restauro. A pochi passi dal luogo in cui il prezioso veicolo fu parcheggiato e non lontano dalla vicina stalla scavata nel 2018, ora emerge uno degli alloggi modesti degli addetti che si occupavano del lavoro quotidiano in una villa romana, inclusa la manutenzione e la preparazione del carro.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nasce: “Ascom & Academy – Study & Work”

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

E’ il progetto realizzato da Ascom Parma in collaborazione con l’Università di Parma. L’iniziativa, che nasce dalla volontà di affiancare i giovani e di contribuire al loro percorso formativo, è stata presentata oggi in conferenza stampa nell’Aula Magna dell’Ateneo dal Rettore Paolo Andrei, dal Presidente di Ascom Parma Vittorio Dall’Aglio, dalla Pro Rettrice alla Didattica e Servizi agli studenti Sara Rainieri e dalla Vice Direttrice di Ascom Parma Cristina Mazza, Responsabile del progetto. Di fronte a loro studenti, docenti e imprenditori del territorio. Ma in tanti hanno potuto seguire l’appuntamento anche in streaming sul canale YouTube dell’Università di Parma. «Questo nuovo “capitolo” della partnership con Ascom per noi è molto importante, perché amplia le opportunità a disposizione delle nostre studentesse e dei nostri studenti – ha spiegato il Rettore Paolo Andrei – offrendo loro la possibilità di formarsi direttamente sul campo in una realtà solida e di grande tradizione, nella quale potranno efficacemente sperimentarsi. L’Ateneo crede in questa iniziativa e ringrazia Ascom per l’attenzione e la sensibilità che ha dimostrato». “Ascom & Academy”, nella sua prima fase di attuazione, ospiterà, nella sede Ascom e durante l’anno accademico, secondo le candidature pervenute e un calendario programmato, fino a 10 studenti complessivi per il totale dei corsi di laurea designati. Gli studenti avranno l’opportunità di svolgere l’ammontare ore del proprio tirocinio curriculare secondo le esigenze previste dal piano di studi. A ciascuno studente verrà assegnato un tutor di riferimento nell’area di lavoro del Gruppo Ascom Parma in cui svolgerà il tirocinio. Le società interessate sono: Ascom Parma (Area Associativa, Comunicazione, Centro Studi, Digital Marketing); Seacom s.r.l. (Area Fiscale, Contabilità e Paghe, Servizi alle aziende); STS Cat s.r.l. (Centro Assistenza Tecnica e Servizi di Sicurezza). A sua volta, il tutor affiancherà lo studente nel progetto da portare a termine durante il periodo del tirocinio, che verrà poi valutato e presentato in occasione di un evento pubblico annuale.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Cresce in modo costante la mole di lavoro sulle spalle dei presidi italiani

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

E anche il carico delle responsabilità. “Abbiamo più di 50mila edifici, di cui 8mila sede di presidenza, ma il tema della sicurezza – ha detto Pacifico, durante un’intervista all’agenzia Teleborsa – ancora oggi è ambiguo perché i dirigenti scolastici non hanno il potere di spesa, però sono responsabili di quello che avviene al tempo del Covid”. Di ciò “noi ci facciamo carico e lo denunciamo”, ha detto ancora il sindacalista, anticipando “parleremo di queste linee guida nel convegno di lunedì 8 novembre, che si svolgerà a distanza alle ore 17, dove ci saranno gli esperti del settore per discutere l’impatto di queste nuove decisioni sulla dirigenza scolastica e sulla vita scolastica”.Il presidente dell’Udir si è quindi soffermato sul dato che “bisogna sempre ricordare che i dirigenti scolastici, purtroppo, ancora oggi, per via dell’ultimo contratto firmato, continuano ad avere la metà dello stipendio rispetto ai dirigenti di seconda fascia della pubblica amministrazione, che spesso non hanno neanche lo stesso numero di dipendenti e non hanno queste responsabilità, che non sono solo civili ed amministrative, ma anche penali. Per questo – ha concluso Pacifico – il sindacato Udir, insieme a Confedir, ha chiesto con forza un emendamento all’ultimo decreto lavoro per dare delle tutele anche ai dirigenti scolastici in tema di sicurezza”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Will covid-19 make this year’s flu season worse?

Posted by fidest press agency su martedì, 9 novembre 2021

Welcome to our weekly newsletter highlighting the best of The Economist’s coverage of the pandemic and its effects. Will the covid-19 pandemic mean that this year’s flu season in the northern hemisphere will be worse than normal? Low numbers of influenza infections over the past year have left the population’s immunity to the disease at an all-time low. In addition, producing a vaccine has been tricky because drug companies have had much less data than normal to work with when choosing which viruses to immunise against.Some good news: an effective new drug to treat covid has emerged from Merck, a big pharma firm, and a Florida-based biotech called Ridgeback Biotherapeutics. Molnupiravir is an oral antiviral medicine and has just been approved by Britain’s national medicines regulatory agency—the first in the world to do so.On November 1st, the official global covid death toll passed 5m. But these official numbers are unreliable, not least because data from testing for the virus can be patchy. A more reliable method to count death tolls is to measure “excess deaths”—how many more people died during a year than one would expect in normal years. According to The Economist’s excess-death tracker, the actual number of people lost to the virus is probably closer to 17m. The World Health Organisation said this week that Europe is again the centre of the covid pandemic, and warned that the disease may kill another 500,000 Europeans by February. It blamed near-record caseloads on sketchy vaccine take-up. Though Portugal has jabbed nearly everyone eligible, in other countries the proportion of the population to have been vaccinated has settled at much lower levels. Meanwhile, disquiet is growing about “gain-of-function” (GOF) research, a form of genetic manipulation on micro-organisms. Some anxiety stems from the idea that such work was responsible for creating SARS-CoV-2, the virus that causes covid. This remains unproven. But there is unease that America’s National Institutes of Health (NIH) may have supported GOF work in China. The debate about such genetic tinkering will continue long after the interest in the origins of SARS-CoV-2 has subsided. Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »