Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 25

Mario Biondi: Rosa d’oriente

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 novembre 2021

Collana Oceani, pp. 400, 18 euro. Dal traduttore dell’Ulisse di Joyce e vincitore del premio Campiello 1985 con Gli occhi di una donna. Sullo sfondo delle vicende storiche dell’antichità romana, accanto alle vicende di personaggi leggendari come Cesare, Antonio, Ottaviano e Cleopatra, si dipana la storia di Rosa e del suo amore conteso. Mentre infuria la battaglia di Zela (47 a.C.), Wu Ruz, aspirante sacerdotessa del quasi estinto popolo degli Hatti è in pellegrinaggio verso il sacrario di Hattusa. Catturata, diventa schiava di un romano, commerciante e uomo politico in Asia Minore, legato a Marco Antonio. Nella sua casa vivrà quasi come una figlia. Il suo nome a poco o poco si trasforma da Ruz in Rosa. La giovane sa tutto delle piante medicinali e si fa una solida fama di guaritrice, tanto che Antonio la vuole con sé a Tarsus e poi la porta ad Alessandria nella reggia di Cleopatra. Entrambi gli amanti si giovano dei suoi servigi e le si affezionano. A poca distanza dalle ragazze viaggiava anche un gruppo di aspiranti sacerdoti degli Hatti, catturati da Cesare e deportati a Roma, diventando una specie di sua piccola legione di schiavi e poi liberti, a lui affezionatissima. Tra Rosa e uno dei ragazzi esisteva un legame sacro che doveva portarli al matrimonio, ma quale di loro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: