Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Prezzi case, continua il calo a novembre: -0,3%

Posted by fidest press agency su sabato, 4 dicembre 2021

Diminuiscono ancora i prezzi delle case usate, che hanno registrato un calo dello 0,3% a novembre attestandosi a 1.691 euro/m2, secondo l’ultimo indice dei prezzi di idealista. I dati elaborati dall’Ufficio Studi del portale leader per sviluppo tecnologico in Italia evidenziano un calo del 2,6% su base annua.A livello regionale sono undici i contesti che seguono una tendenza negativa. Al primo posto troviamo le Marche (-2,2%), poi Sardegna (-2,1%), Molise (-2,1%) e Umbria (-2%). A seguire: Abruzzo (-1,8%), Veneto (-1,5%), Calabria (-1,3%), Campania (-1,2%) Piemonte (-1,1%) e Puglia (-1%). La Sicilia (-0,7%) è l’unica regione a registrare un calo inferiore all’1%. La regione in cui i prezzi al metro quadro sono più alti è il Trentino-Alto Adige con i suoi 2.568 euro. La seguono Liguria (2.387 euro/m²), Valle d’Aosta (2.366 euro/m²), Toscana (2.230 euro/m²) e Lazio (2.000 euro/m²). Sotto la soglia dei 2mila euro le restanti regioni, i cui prezzi al metro quadro vanno degradando fino agli 852 euro della Calabria. Su 106 province monitorate, sono ben 75 quelle che presentano valori al ribasso. Prima è Macerata (-5,2%), seguita da Gorizia (-4,5%) e Lodi (-3,6%). All’estremo opposto, le province i cui prezzi sono cresciuti maggiormente a novembre sono Bolzano (3,2%), Udine (2,8%), Lucca (2,2%), Trieste e Isernia (entrambe su del 2%). Nella top 5 delle province italiane con i prezzi più elevati al metro quadro, spicca Bolzano (3.977 euro/m²) davanti a Savona (2.959 euro/m²). Seguono più distanziate Lucca (2.895 euro/m²), Firenze (2.760 euro/m²), Milano (2.667 euro/m²) e Imperia (2.570 euro/m²). All’opposto, i mercati più economici sono Biella (583 euro/m²), Caltanissetta (695 euro/m2) e Isernia (746 euro/m2). Capoluoghi Prezzi in calo in 77 su 107 capoluoghi monitorati a novembre, trascinati in terreno negativo da Pordenone (-4,4%), Cremona (-3,5%), Napoli e Frosinone (entrambe -2,7%). In controtendenza, Trieste (2,9%) guida l’andamento rialzista davanti a Vicenza (1,9%), Imperia e Como (entrambe su dell’1,7%). Tutti i principali mercati segnano una battuta d’arresto a novembre, oltre alla succitata Napoli, anche Milano (-1,4%), Torino (-0,6%) e Roma (0,1%) sono in calo. In termini annuali la sola Milano segna un saldo positivo con un incremento dei prezzi pari all’1,4%. All’insegna delle svalutazioni le altre piazze, dall’1,7% di Roma al 3,8% di Torino, fino al tonfo di Napoli (-10,8% negli ultimi 12 mesi). Venezia (4.405 euro/m²) e Milano (4.064 euro/m²) sono sempre al top delle quotazioni del mattone. Dal lato opposto della classifica dei valori immobiliari, Biella (651 euro/m²) è il capoluogo più economico davanti a Caltanissetta (759 euro/m²) e Ragusa (770 euro/m²). Il report completo è consultabile al seguente link: https://www.idealista.it/sala-stampa/report-prezzo-immobile/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: