Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Giornata del Contemporaneo AMACI

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 dicembre 2021

Roma Via Raffaele Cadorna 28 Visitabile da lunedì a venerdì 11-17 Incontro con gli artisti sabato 11 dicembre ore 17-19 A cura di Cristina Madini. Per la mostra ‘Future’ artisti di tutti i Paesi hanno condiviso le loro riflessioni su come immaginano di poter trasformare il mondo. Niente più dell’arte è in grado di realizzare incanto, visione, sogno e utopia. Che le utopie abbiano nutrito e seguitino ad alimentare tuttora gli artisti è cosa nota, ma cosa significa esattamente e perché è così importante per ognuno di noi oggi credere nella visione e adoperarsi per realizzare utopie. Siamo miopi, siamo abituati a vedere troppo da vicino, soddisfiamo desideri immediati, limitando così quella discussione intorno a temi, riguardanti le grandi ambizioni, visioni, utopie che in passato hanno permesso il progresso umano. Di fatto, invece bisognerebbe riflettere profondamente sulla piaga ancora aperta della fame del mondo, sulle disparità sociali, sulle grandi migrazioni, sui cambiamenti climatici e le conseguenti nuove geografie, sull’inquinamento della terra e del mare, per arrivare a riflettere sul livello delle libertà che stanno prendendo diverse forme nel nostro mondo. Davanti ai nostri occhi abbiamo enormi sfide che sembrano restare fuori dalla discussione pubblica e troppo spesso anche dalla discussione quotidiana di ognuno di noi, mentre potrebbero essere proprio queste sfide a generare occasioni di rivoluzione dello sguardo per proporre nuove idee, nuove imprese, nuove visioni in una geografia planetaria in continuo mutamento. Naturalmente questa è una generalizzazione, ma gli artisti, attraverso la sensibilità realizzano e comunicano ciò che non è più rintracciabile sul pianeta: le idee. Non è prerogativa dell’arte risolvere i problemi, ma gli artisti sono capaci di evidenziarli, interpretarli, semplificarli per generare nuove visioni, approcci e spunti. Gli artisti possono porre l’attenzione sulla relazione tra uomo e pianeta, mostrare i drammi umani o della guerra, sollevare problematiche ambientali attraverso le loro opere. La mostra organizzata da Rossocinabro è sponsorizzata da Amaci (Associazione dei Musei di Arte Contemporanea Italiani) in occasione della Giornata del Contemporaneo 2021 che prevede l’apertura straordinaria di Musei e Gallerie sabato 11 dicembre. La mostra sarà visitabile fino al 30 dicembre senza prenotazione, le variazioni dovute a nuove misure del Governo saranno comunicate sul nostro sito internet http://www.rossocinabro.com Il lavoro di ciascuno è presentato all’interno del sito di Rossocinabro in uno spazio proprio, permettendo così, pur all’interno del contesto unitario della mostra, di mantenere le specificità delle rispettive ricerche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: