Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

L’inflazione statunitense potrebbe stabilizzarsi, ma non ha ancora raggiunto il picco

Posted by fidest press agency su domenica, 16 gennaio 2022

A cura di Tiffany Wilding, economista esperta di America Settentrionale di PIMCO. Mentre il ritmo di crescita generale dell’inflazione core negli Stati Uniti nel dicembre 2021 è rimasto sostenuto, i dati dell’indice dei prezzi al consumo hanno suggerito una certa stabilizzazione rispetto alla recente accelerazione. Questo rafforza la convinzione di PIMCO che l’inflazione statunitense inizierà a moderarsi, probabilmente raggiungendo un picco a febbraio e poi tornando verso l’obiettivo della banca centrale per tutto il 2022. L’insolita stagione degli acquisti durante le vacanze e la ripresa dei viaggi hanno portato a forti aumenti dei prezzi a dicembre, mentre l’inflazione dei prezzi dei beni rifugio sembra stabilizzarsi a un livello elevato. L’indice dei prezzi al consumo core è aumentato dello 0,55% mese su mese (m/m) a dicembre, portando l’indice in questione al 5,5% a/a – il ritmo più veloce dai primi anni ’90. Con l’inflazione ai massimi pluridecennali, i rischi di rialzo delle aspettative d’inflazione rimangono elevati. Insieme al recente calo della disoccupazione negli Stati Uniti, ciò è coerente con le previsioni di PIMCO per cui la Federal Reserve degli Stati Uniti inizierà ad aumentare i tassi a marzo 2022 e si muoverà verso un’ulteriore restrizione, consentendo una riduzione del bilancio nel corso di quest’anno. L’inflazione dei prezzi dei beni al dettaglio negli Stati Uniti è stata di nuovo molto forte a dicembre – i beni per la casa (1,3% m/m) e l’abbigliamento (1,7% m/m) hanno registrato aumenti particolarmente forti. In generale, i rivenditori statunitensi sono riusciti a navigare con successo in una stagione di shopping natalizio piuttosto impegnativa, avvertendo i clienti di fare acquisti in anticipo o di dover avere a che fare con gli scaffali vuoti. Ciò ha portato a sconti più bassi del solito, e anche se i consumi si sono moderati nell’ultima parte del trimestre, i rivenditori hanno contribuito a compensarli con meno sconti.Inoltre, l’incremento della domanda per i viaggi nazionali durante le vacanze ha portato a un aumento dei prezzi. Le tariffe aeree statunitensi hanno continuato a recuperare rispetto alla debolezza del terzo trimestre (+2,7% m/m) per il secondo mese consecutivo, per quanto i prezzi dei biglietti aerei rimangano nel complesso ancora ben al di sotto dei livelli pre-COVID. Anche se alla fine ci aspettiamo ancora che le tariffe aeree si riprendano, la variante omicron è un vento contrario a breve termine. Molte aziende stanno ancora una volta ritardando i piani di rientro in ufficio, il che probabilmente peserà sui viaggi aziendali più costosi. I prezzi degli hotel (+1,3% m/m) hanno continuato a salire oltre i livelli pre-COVID, poiché la domanda rimane molto forte per le destinazioni di viaggio drive-to, mentre i viaggi internazionali rimangono più limitati. Infine, i prezzi delle auto sono stati ancora una volta molto alti. L’inflazione dei prezzi delle auto usate è balzata al 3,5% m/m mentre i prezzi dei veicoli nuovi sono aumentati dell’1,0% m/m. Le carenze di semiconduttori, i bassi livelli di stock, l’andamento della domanda in pieno contesto pandemico e la distruzione dell’uragano Ida continuano a combinarsi in una tempesta perfetta per i prezzi delle auto. Il più recente indice di valore dei veicoli usati di Manheim, così come i commenti dei produttori di automobili sui problemi di fornitura, continuano a indicare un certo miglioramento nei prossimi mesi, ma probabilmente ci vorrà del tempo prima che le scorte si riprendano. (abstract Commento PIMCO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: