Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 5 febbraio 2022

Torna il Trapani Comix & Games

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Cosplay, fumettisti, youtuber, twitcher, autori e ospiti di fama nazionale si daranno appuntamento a Trapani venerdì 20, sabato 21 e domenica 22 maggio nella suggestiva location della Villa Margherita per il Trapani Comix & Games che torna in presenza con la terza edizione. La villa sarà aperta tutti e tre i giorni dalle 10.00 alle 23.00. Il cuore della fiera sarà rappresentato dall’area destinata ai comics, dove gli editori di fumetti e libri di narrativa, di genere e illustrati saranno presenti con i loro stand espositivi. Infine, non mancheranno videogiochi, a cui sarà riservata un’Area Games con console e postazioni gioco per tutti i gusti. Il programma, con i nomi dei protagonisti e degli ospiti, è in via di definizione e sarà disponibile sul sito http://www.trapanicomix.it e presto sarà aperta anche la vendita dei biglietti. La manifestazione è organizzata dai Nerd Attack in collaborazione con l’Ente Luglio Musicale Trapanese e il sostegno di numerose aziende del territorio.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Festival CinemAmbiente

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

La 25ma edizione si terrà a Torino, presso il Cinema Massimo, la Multisala del Museo Nazionale del Cinema, da martedì 7 a domenica 12 giugno 2022.Fino al 31 marzo compreso saranno aperte le iscrizioni alle selezioni dei film sulla piattaforma Filmfreeway al link https://filmfreeway.com/Cinemambiente. Il Festival sarà articolato in due sezioni competitive – Concorso Internazionale Documentari e Concorso Internazionale Cortometraggi – che si affiancheranno alle sezioni non competitive Made in Italy, Panorama e CinemAmbiente VR. A completare il cartellone, focus cinematografici su temi specifici, presentazioni, incontri, convegni ed eventi speciali. Il direttore artistico e fondatore del Festival Gaetano Capizzi, il direttore del Museo Nazionale del Cinema Domenico De Gaetano e lo staff sono al lavoro sul programma di una venticinquesima edizione, rivolta a un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo, che si preannuncia ricca di novità e di spunti creativi nel rispetto della pluridecennale tradizione di CinemAmbiente.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Stranieri residenti in Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Gli stranieri residenti sono 5.013.215, pari all’8,46% della popolazione totale. La Romania con 1.137.728 residenti in Italia (pari al 22,7% del totale degli stranieri) è la principale nazione, seguono l’Albania con 410.087 (l’8,2%), il Marocco con 408.179 (l’8,1%), la Cina con 288.679 (5,8%) e l’Ucraina con 227.587 (4,5%). Scendendo si trovano poi Filippine, India, Bangladesh, Egitto e Pakistan. La popolazione residente in Friuli Venezia Giulia a inizio 2021 è di 1.201.510 abitanti. Gli stranieri residenti sono 106.851, l’8,89% del totale. Come per l’Italia, le nazionalità più presenti in Fvg sono quella rumena con 24.966 abitanti (il 23,4% del totale degli stranieri) e albanese con 9.241 (l’8,6%). Seguono la Serbia con 5.621 residenti (5,3%), l’Ucraina con 5.347 (5,0%), il Bangladesh con 5.136 (4,8%) e nell’ordine Marocco, Cina, Croazia, Kosovo e Pakistan.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In Friuli Venezia Giulia sono 12.777 le imprese straniere

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

5.430 nel territorio di Udine, 3.175 in quello di Pordenone, 2.854 nella provincia di Trieste e 1.318 in quella di Gorizia (dati al 30 settembre 2021). Le imprese straniere sono il 12,7% del totale e collocano la regione al quinto posto in una ideale “classifica” nazionale, dove l’incidenza media è del 10,5% e dove troviamo, con maggior percentuale di straniere sul totale delle imprese registrate, la Toscana (14,5%), la Liguria (14,4%), la Lombardia (13,1%), l’Emilia Romagna (12,8%). Sono i dati rilevati dal Centro Studi della Camera di Commercio di Pordenone-Udine, che ha analizzato le imprese definite «straniere», ossia quelle in cui la partecipazione di persone fisiche non nate in Italia risulta complessivamente superiore al 50%, mediando dunque le composizioni di quote di partecipazione e di cariche amministrative detenute da persone straniere. «L’imprenditoria straniera è un fenomeno interessante da monitorare, perché ci insegna a “leggere” con più dettaglio la nostra comunità e l’economia locale – commenta il presidente Cciaa Pn-Ud Giovanni Da Pozzo –: si presenta davvero molto vivace e in crescita, con alcune peculiarità per quanto riguarda la nostra regione e i singoli territori». Per «comunità straniera» si intende l’insieme delle persone nate in Paese straniero che detengono almeno una qualifica (socio, socio amministratore…) o sono titolari di almeno una carica (presidente, consigliere delegato…) in un’impresa italiana o straniera. In Friuli Venezia Giulia ci sono 19.541 persone straniere registrate (pari al 12% del totale delle persone straniere registrate in Italia, la media italiana è del 10%), di queste il 29% sono di provenienza Ue e il 71% extra Ue. Ricoprono per il 48% la carica di titolare, per il 39% quella di amministratore e per il 9% quella di socio. Per quanto riguarda la classe d’età, il 46% delle persone straniere registrate ha da 50 a 69 anni e il 44% da 30 a 49 anni.I settori costruzioni, commercio all’ingrosso e al dettaglio, servizi, alloggio e ristorazione sono i settori prevalenti fra gli imprenditori stranieri in Fvg. Le persone di nazionalità svizzera con quote o cariche d’impresa sono prevalenti sia a Udine sia a Pordenone, con maggiore operatività nel comparto della ristorazione a Udine e nelle costruzioni a Pordenone. In entrambe le province, la seconda nazionalità imprenditoriale è quella albanese e il settore prevalente è quello delle costruzioni. A Gorizia e Trieste a prevalere sono invece imprese di Serbia e Montenegro, mentre la seconda nazionalità prevalente tra le imprese straniere risulta il Bangladesh per Gorizia e la Cina per Trieste. L’incidenza di imprese extra Ue sul totale delle straniere è superiore nei territori di Trieste (81%) e Gorizia (79%), è più bassa invece a Pordenone (75%) e a Udine (73%). Il Friuli Venezia Giulia è al decimo posto con un’incidenza di imprese Extra Ue sul totale di quelle straniere registrate pari al 76%, un dato leggermente inferiore a quello medio italiano. A livello provinciale, la provincia di Prato è prima per incidenza di imprese Extra UE sul totale di quelle straniere registrate (95%), dove si concentra una forte presenza cinese. La maggior parte delle imprese straniere in Fvg è fatta da imprese individuali (73,6%, contro un valore del 52,4% per quelle italiane), seguono le società di capitale (18%, 24,4% le italiane), le società di persone (7,9% contro 21,1%) e altre forme giuridiche (0,5% contro 2,1%). Tra i territori del Friuli Venezia Giulia l’incidenza delle imprese straniere artigiane, giovanili e femminili è piuttosto omogenea, ma con alcune peculiarità. Quanto alle straniere femminili, vanno da un minimo di 24% del totale delle straniere a Trieste a un massimo di 26,6% in quello di Udine (media Fvg 25,7%). Le imprese straniere giovanili sono più diffuse nel territorio di Trieste (17,4%) e meno diffuse in quello di Udine (11,7%) – media Fvg 13,7%. Trieste raccoglie anche la maggior incidenza di straniere artigiane (46,5%) mentre Gorizia la minore (33,2%), media Fvg 43%. Le imprese straniere risultano dunque di gran lunga più numerose tra quelle giovani e quelle artigiane, rispetto alle italiane: nelle imprese di nazionalità italiana le femminili sono più o meno analoghe, cioè il 22,6%, ma le giovanili sono solo il 6% e le artigiane solo il 25,9%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Claudio Damiani: Prima di nascere

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Le strade / pp. 250 ca. / Euro 18,00 / In libreria il 3 febbraio Se Cieli celesti si appuntava sullo spazio, Prima di nascere, la nuova raccolta poetica di Claudio Damiani, si concentra sul tempo, sul “prima” (e di conseguenza anche sul “dopo”) della nostra vita, come se questa fosse solo il tratto visibile di una linea invisibile, o meglio di una catena, o forse, ancora meglio, di una rete di anelli collegati. E, come un suono copre un altro suono, questa rete meravigliosa quasi copre la nostra angoscia infinita, la nostra Così si esprime l’autore in merito a questo libro: «Parto da un chiodo fisso che avevo da bambino, quattro-cinque anni, e su quello, nel libro, ritorno continuamente: mi chiedevo dove fossi potuto stare prima di nascere, sospeso nel cielo, dove avessi potuto poggiare i piedi; e mi sembrava impossibile sia essere stato, che non essere stato. E parlo di questo nostro tempo attuale dove, come dice il grande Emanuele Severino, siamo come l’acrobata che ha lasciato un trapezio e ancora non si è agganciato all’altro, e sta sospeso sull’abisso. Il primo trapezio erano le verità religiose, filosofiche; l’altro, lo faccio intravedere alla fine del libro, potrebbe essere una parola scritta dentro la natura, come un messaggio dentro la bottiglia, che la nostra osservazione scientifica ancora non ha raggiunto, ma potrebbe essere sul punto di raggiungere».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cara Wall: Amatissimi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Traduzione di Silvia Castoldi / Le strade / pp. 380 ca. / Euro 18,50 / In libreria il 24 febbraio Un’esordiente americana che lascia il segno: un romanzo con il respiro di un classico, in cui prosa e atmosfere ricordano da vicino Elizabeth Strout. La storia di due coppie che attraversano insieme decenni di amore e amicizia, gelosia e comprensione, perdono e impegno. Una commovente riflessione sulla fede e la ragione, il matrimonio e l’essere genitori; i modi in cui troviamo significato nelle nostre vite. Un romanzo che ha incantato critica e lettori. Charles e Lily, James e Nan. Si incontrano nel Greenwich Village nel 1963, quando Charles e James vengono assunti per amministrare insieme la storica Terza Chiesa Presbiteriana, che sta affrontando tempi turbolenti. Le loro differenze personali, tuttavia, minacciano di dividerli. Charles è destinato a succedere al padre come stimato professore di Storia ad Harvard, fino a quando una conferenza non ortodossa sulla fede lo porta al ministero. Come può allora innamorarsi di Lily – fieramente intellettuale, elegantemente severa – dopo che lei gli dice con certezza che non crederà mai in Dio? James, il figlio più giovane di una difficile famiglia di Chicago, ha trascorso gran parte della sua giovinezza arrabbiato con il padre alcolista. La sua fuga lo condurrà da Nan, cresciuta nel Mississippi, figlia amata e devota di un ministro di culto.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Paolo Pintacuda: JACU

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Le strade / pp. 152 ca. / Euro 16,00 / In libreria il 17 febbraio Una narrazione del tutto originale che mescola ricostruzione storica e romanzo. Una storia potente e visionaria che segue il destino rocambolesco del protagonista, trascinato nel buio della Grande Guerra. Pagina dopo pagina, in Jacu emergono gli scorci di una Sicilia arcaica e perduta. Una comunità appartata, quella dell’immaginaria Scurovalle, con una manciata di anime in cui si ritrovano tutte le sfumature dell’indole umana: la superstizione, l’invidia, il rancore, ma anche la generosità e la speranza. Una prosa densa, raffinata, dall’aria antica, conferisce a Jacu il sapore di un classico. Negli ultimi giorni del 1899, la misera quiete di Scurovalle, grumo di case su di un anonimo monte siciliano, è turbata da un incredibile evento: Vittoria, ventidue anni e già vedova, partorisce l’ultimo settimino del secolo, un bambino che, secondo le credenze popolari, avrà poteri curativi e magici e sarà in grado di assistere qualsiasi sventurato. Sebbene Vittoria tenti di assicurare a suo figlio un’infanzia normale, sin dalla tenera età il piccolo Jacu dimostra di possedere un dono prodigioso, diventando un punto di riferimento per tutti i compaesani. Anni dopo, però, gli effetti della guerra raggiungono perfino la sperduta comunità di Scurovalle, riempiendo i cuori di paura, diffidenza e rancore. Jacu, che per un errore dell’anagrafe non viene spedito al fronte insieme ai suoi coetanei, vede il proprio paese natale voltargli le spalle. Inizia così un periodo di profonda solitudine e di crudeli angherie, a cui Jacu decide di mettere fine arruolandosi volontario. Ma la guerra non risparmia nessuno e né Jacu né la sua amata Scurovalle saranno mai più gli stessi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Juan Gómez-Jurado: Lupa nera

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Traduzione di Elisa Tramontin / Darkside / pp. 450 / Euro 18,50 / In libreria il 10 febbraio Dopo Regina Rossa, il thriller dell’estate, è in arrivo Lupa Nera, il secondo capitolo della trilogia bestseller di Juan Gómez-Jurado. Un nuovo caso per Antonia Scott e Jon Gutiérrez, alle prese con una ineffabile spia russa. L’attesissimo seguito di Regina Rossa, il thriller rivelazione dell’estate, 30.000 copie vendute. La trilogia ha venduto in Spagna 1.800.000 copie. Antonia Scott e Jon Gutiérrez sono ancora alla ricerca di Sandra Fajardo, quando Mentor li convoca per un altro caso al momento più pressante. Si tratta della scomparsa di Lola Moreno, moglie di Yuri Voronin, tesoriere di un clan mafioso che opera nella zona di Malaga. Lola Moreno è svanita nel nulla da quando, in un centro commerciale, qualcuno ha cercato di ucciderla. Nel frattempo, il marito Yuri veniva brutalmente trucidato nella villa della coppia. Ma Jon e Antonia non sono i soli a cercare Lola Moreno. È a questo punto che entra in scena la Lupa Nera, enigmatica donna russa, pericolosa sicaria al soldo dei mafiosi. Antonia Scott, sempre alle prese con i suoi demoni, dovrà far fronte a una temibile nemica. E il signor White e Sandra Fajardo non si sono certo dimenticati di lei…

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Iperparatiroidismo primario, termo-ablazione in alternativa alla chirurgia

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

L’iperparatiroidismo primario (pHPT) è una malattia piuttosto comune, caratterizzata da livelli circolanti elevati di paratormone (PTH) e calcio.«Benché si tratti una patologia quasi sempre benigna, i pazienti spesso sviluppano complicanze, quali perdita di massa ossea, urolitiasi, disturbi neuro-cognitivi e ipercalcemia severa» ricorda Maurilio Deandrea, SC Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo, AO Ordine Mauriziano di Torino. Del tema si è occupato di recente uno studio retrospettivo multicentrico cinese, segnala Deandrea. Criteri di inclusione: 1) pazienti sintomatici; 2) pazienti asintomatici con una di queste condizioni: a) calcemia > 1 mg/dL rispetto al limite superiore della norma; b) osteoporosi (T-score <-2.5 o storia di fratture da fragilità); c) età < 50 anni; d) urolitiasi renale; e) clearance della creatinina 50% a 6-12 mesi. È consigliabile quindi al momento un atteggiamento di attesa di nuovi studi prima di considerare MW e RFA come valida alternativa alla chirurgia paratiroidea con dosaggio intra-operatorio del PTH» conclude Deandrea. (fonte: doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccini, green pass e mascherine

Posted by fidest press agency su sabato, 5 febbraio 2022

Obbligo di indossare le mascherine all’aperto ancora per dieci giorni, poi dall’11 febbraio resterà operativo per i luoghi chiusi. È questa una delle decisioni prese dal Consiglio dei Ministri di ieri, e ufficializzata con l’ordinanza del Ministro della Salute, mentre slittano – forse a metà settimana – le altre ipotesi di allentamento delle misure contro il Covid-19 – tra le quali nuove regole per tamponi e rientro a scuola. Intanto, da oggi scattano le multe per chi, over 50, non abbia assolto l’obbligo vaccinale (le ricadute per chi lavora saranno operative dal 15 febbraio), la durata della Carta Verde passa a sei mesi e diventa obbligatorio l’utilizzo del Green Pass base anche per posta o banca. Farmacie e parafarmacie sono tra le attività derogate, anche se c’è chi consiglia di verificare le finalità per cui l’utente accede ai locali. Intanto, da oggi il green pass base – da tampone – diventa obbligatorio per accedere alla maggior parte delle attività, tra cui posta (per ritirare la pensione), banca, ma anche in molti esercizi commerciali. Per chi sarà senza è prevista una sanzione da 400 a 1.000 euro. Lo stesso importo verrà applicato al soggetto tenuto a verificarne il possesso, in caso, appunto, di omissione del controllo. Poche, a ogni modo, le deroghe: sempre garantite, senza necessità di esibire il Certificato verde, le esigenze alimentari e di prima necessità, sanitarie, di sicurezza e di giustizia. Farmacie e parafarmacie, quindi, restano ad accesso libero, indipendentemente dal prodotto acquistato, ha chiarito il Governo nelle Faq, che può anche “non essere legato al soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie”. Ma da Federfarma Roma viene ricordata la necessità di distinguere quando “l’accesso in farmacia avvenga per i soli servizi alla persona (per esempio cabina estetica): in questo caso è consentito solo a seguito di esibizione di Green Pass ordinario”. Intanto scattano le multe per gli over 50 che non abbiano ottemperato all’obbligo vaccinale, in vigore da inizio gennaio. L’obbligo riguarda tanto la prima dose – la cui somministrazione deve essere avvenuta entro oggi – ma anche la seconda, da effettuarsi entro le tempistiche previste dal Ministero della Salute, e il booster, per il quale non si può andare oltre la scadenza del Green Pass. La sanzione sarà irrogata dal ministero della Salute tramite il servizio Riscossione dell’Agenzia delle entrate, e arriverà direttamente a casa con raccomandata o Pec. Previste le esenzioni, che vanno certificate dal medico curante o dal medico vaccinatore, ma, va detto, l’invio della cartella avviene in automatico per chi non è in regola. Entro 10 giorni occorrerà far pervenire alla Asl ogni documentazione utile. Le entrate confluiscono al Fondo emergenze nazionali. Dal 15 febbraio, infine, sempre per gli over 50, per accedere al lavoro sarà obbligatorio esibire il green pass rafforzato – da vaccino o da guarigione. Una misura che vale per i dipendenti e per chi ha contratti esterni. A dover effettuare le verifiche saranno i datori di lavoro. By Francesca Giani fonte farmacista33

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »