Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 9 febbraio 2022

Deirdre Nansen McCloskey: Le università come istituzioni liberali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Padova Oggi, mercoledì 9 febbraio dalle ore 17.00 in diretta streaming, Deirdre Nansen McCloskey, professoressa emerita di Economia e Storia e professoressa di Inglese e Comunicazione all’Università dell’Illinois a Chicago, tiene una conferenza per l’Università di Padova sugli 800 anni delle università come istituzioni liberali. A introdurre l’incontro è Telmo Pievani, filosofo della scienza dell’Ateneo patavino e delegato alla comunicazione e alla divulgazione scientifica, che dialoga con la studiosa americana. Secondo la professoressa, le istituzioni formali non bastano a garantire i valori liberali. Ma l’etica, la professionalità, l’amore per la conoscenza e la capacità di dibattito sono invece componenti fondanti delle università. La filosofia scolastica, la critica testuale rinascimentale, la rivoluzione scientifica, il fiorire del pensiero politico liberale, la storia scientifica e la fisica moderna dipendono tutte dalla libertà d’indagine. Le rigide ideologie, invece, la minacciano, com’è accaduto in Russia negli anni Trenta per la biologia e come succede ancor oggi nell’ambito delle scienze sociali e umane. L’incontro, rientra nel palinsesto delle celebrazioni per l’ottocentenario dell’Università di Padova, e anticipa la serie di incontri “Lezioni sulla libertà” che l’Ateneo proporrà prossimamente al Teatro Verdi, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto. L’incontro viene trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube dell’ottocentenario Unipd (https://www.youtube.com/watch?v=jeKOM4UmdNI) in lingua originale inglese e su piattaforma Zoom (con registrazione al link https://us06web.zoom.us/webinar/register/WN_lGrhiF0ETdCQwmPU-JQ5uQ) per chi voglia ascoltare la traduzione in italiano. Bio Deirdre Nansen McCloskey al link https://www.deirdremccloskey.com/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 10 febbraio iniziano i 15 Giovedì di Santa Rita, verso la festa del 22 maggio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Cascia (Perugia) “Quest’anno i 15 Giovedì di Santa Rita sono un viaggio interiore, che faremo anche sui social per raggiungere davvero tutti. Insieme leggeremo il presente alla luce dell’esperienza e dei valori di Rita, per prepararci affinché la sua festa del 22 maggio ci doni un vero segno di cambiamento. In particolare, desideriamo che ognuno possa portare nella propria quotidianità, la radice dell’amore che Santa Rita ha vissuto. Perché nel mondo c’è troppa carenza d’amore, soprattutto quello donato agli altri”. Così Suor Maria Rosa Bernardinis, Madre Priora del Monastero Santa Rita da Cascia presenta i 15 Giovedì di Santa Rita, tradizionale percorso di riflessione e preghiera che inizia il 10 febbraio e fino al 19 maggio condurrà i devoti d’Italia e del mondo alla festa della taumaturga. Ogni anno questa pia pratica rappresenta il primo importante appuntamento che riunisce l’intera famiglia della santa degli impossibili. Tutti i giovedì, infatti, ciascun devoto ovunque sia potrà collegarsi alla Basilica di Cascia, attraverso la diretta streaming delle ore 17:00 sul canale YouTube del Monastero Santa Rita da Cascia youtube.com/monasterosantarita “Per la prima volta, oltre alle dirette delle celebrazioni – specifica Padre Luciano De Michieli, Rettore della Basilica di Santa Rita da Cascia – per Facebook facebook.com/monasterosantarita ed Instagram instagram.com/monasterosantarita vi proponiamo il percorso dei giovedì di Santa Rita in 15 tappe di crescita comune, che partono dalla vita di Rita, per arrivare a quella di ognuno di noi. L’obiettivo è imparare a vivere le esperienze di tutti i giorni riconoscendo l’amore di Dio che sempre ci accompagna, per condividerlo poi con chi ci è vicino. Questo ci ha insegnato e ci invita a vivere Santa Rita, la quale da figlia, moglie, mamma e monaca, si è immersa nell’amore vero, che offre a piene mani ancora oggi”.Priora e Rettore, concludono dicendo all’unisono: “Vorremmo che con il popolare rito dei giovedì, che ricordano i 15 anni in cui Rita portò sulla fronte la ferita causata dalla spina della corona di Cristo, tutti possano acquisire la consapevolezza che dal dolore e dalle difficoltà che affrontiamo può nascere la rosa dell’amore. E, da questa certezza, rivoluzionare con l’amore, quotidiano ed eterno di Dio, il proprio cammino”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esploratori di ossessioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

E’ un nuovo volume in uscita a marzo e va a ampliare la collana Percorsi di relazione di Edizioni San Paolo. E’ un tema attuale e preoccupante: la pandemia ha acuito, modificato o esasperato problematiche psicologiche e comportamentali. La presenza di un virus con un alto tasso di contagiosità, associato alla sua scarsa conoscenza, ha messo a dura prova la nostra salute psichica e, in particolare ha amplificato la sintomatologia delle persone affette da disturbo ossessivo compulsivo. Franco Maiullari, medico, specialista in Neuropsichiatria infantile, analista e didatta ci spinge a ragionare in termini psicodinamici per trovare in ogni storia di vita il significato dei comportamenti ossessivo-compulsivi, attraverso mitologia, letteratura e clinica.I fondamentali del counseling di Vittorio Soana e Milly De Micheli delinea un percorso di relazione nel suo processo attraverso i contenuti relativi all’intervento di counseling e alla necessità di un accompagnamento supervisivo, con una magistrale introduzione filosofica di Guido Bonomi. Euro 19.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primer aniversario de Radio Onda UER

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Radio Onda UER, la radio web de Educación Integral de la Universidad Europea de Roma (UER) ha cumplido su primer aniversario. Sus emisiones en línea comenzaron el 5 de febrero de 2021.Radio Onda UER está producida por el equipo de Educación Integral en colaboración con los estudiantes de la Universidad Europea de Roma. En este primer año, numerosos estudiantes han colaborado con Radio Onda UER de diferentes maneras. Todos han contribuido con compromiso y entusiasmo: con emisiones, testimonios, entrevistas, edición técnica de programas y, también con propuestas, ideas y sugerencias. Recientemente, Radio Onda UER ha comenzado a emitir programas en varios idiomas. La meta es lograr, paso a paso, ser una radio web internacional. Entre las diversas iniciativas, se ha puesto en marcha una serie de emisiones con entrevistas a los rectores de todas las universidades de la Red Regnum Christi, a cargo del padre Gonzalo Monzón, L.C., director de la Oficina de Formación Integral de la Universidad Europea de Roma. El lema de Radio Onda UER es «Comunicar la cultura del encuentro». Radio Onda UER quiere difundir una cultura de diálogo, encuentro y acogida. No sólo comunica, sino que sobre todo quiere escuchar, dando espacio a todos. Aquí está el enlace para escuchar y descargar gratuitamente las emisiones de Radio Onda UER: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/radio-onda-uer/ A continuación, dejamos el enlace con el mensaje de saludo del Padre Pedro Barrajón, L.C., Rector de la Universidad Europea de Roma, con motivo del primer aniversario de Radio Onda UER: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/ultime_news/auguri-del-rettore-per-lanniversario-di-radio-onda-uer/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

The first anniversary of Radio Onda UER

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Radio Onda UER, the Integral Training web radio of Università Europea di Roma (UER) has just turned one year old. Radio Onda UER is created by the Integral Training team in collaboration with the students of Università Europea di Roma. In this first year, many students collaborated with Radio Onda UER, in different ways. Everyone gave their contribution, with commitment and enthusiasm: with broadcasts, testimonials, interviews, technical editing of the broadcasts, and also with proposals, ideas and suggestions. Recently Radio Onda UER has also started broadcasts in various languages and will try to be, more and more, an international web radio. Among the various initiatives, a series of broadcasts were launched with interviews of the Rectors of all the universities of the Regnum Christi Network, by Father Gonzalo Monzón LC, Director of the Integral Training Office of the European University of Rome. The motto of Radio Onda UER is “Communicating the culture of encounter”. Radio Onda UER, in fact, wants to spread a culture of dialogue, encounter and welcome. It does not limit itself only to communicating, but above all wants to listen, giving space to everyone. Here is the link to listen and download for free the broadcasts of Radio Onda UER:https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/radio-onda-uer/This is the link with the message of greetings from Father Pedro Barrajón LC, Rector of Università Europea di Roma, on the occasion of the first anniversary of Radio Onda UER: https://www.universitaeuropeadiroma.it/formazioneintegrale/ultime_news/auguri-del-rettore-per-lanniversario-di-radio-onda-uer/

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Crisi energetica e politica del’Ue

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

L’ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder e’ candidato ad entrare nel consiglio di amministrazione della compagnia energetica russa Gazprom. L’ex capo del governo tedesco e’ gia’ presidente del consiglio di amministrazione della compagnia petrolifera russa Rosneft e presidente del consorzio Nord Stream AG, che si e’ occupato della costruzione dell’omonimo gasdotto che invia carburante dalla Russia alla Germania attraverso il Mar Baltico.La vocazione manageriale di Schoreder si aggiunge a quella di altri capi di governo che hanno fatto altrettante scelte professionali. Ci viene in mente il leader liberaldemocratico britannico Nick Clegg con Facebook/Meta e, ultimo della serie, l’ex-primo ministro austriaco Sebastian Kurz approdato ad un’azienda della Silicon Valley. Tutte aziende che alterano, e non poco, la governabilità dell’economia da parte degli Stati, con queste aziende che diventano Stati e sovra-Stati a loro volta.Forse, ma è prematuro, sarebbe da includere anche il nostro Matteo Renzi, anche se per ora si milita ad una serie di conferenze in Arabia.Tornando a Schroeder, è innegabile che è inserito e sta migliorando il proprio inserimento in una delle attività economiche chiave dell’attuale crisi energetica e politica tra Ue/Usa e Russia. Non ci interessa sapere come l’ex-canceliere abbia conciliato la sua difesa degli interessi tedeschi e dell’Ue quando da tempo ha accettato di essere parte dirigente di una delle principali aziende russe. Prendiamo atto che era lì e che ora sarà in un posto ancora più strategico.Noi siamo come il volterriano personaggio “Candide”, disincantato ma non stupido, e ci poniamo una domanda: stiamo generando mostri per il nostro futuro o non abbiamo compreso nulla della vita? François-Marie Arouet, Aduc

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prezzi all’ingrosso: in alto l’ortofrutta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Dalle elaborazioni di BMTI sulle rilevazioni effettuate nei Mercati all’ingrosso appartenenti alla Rete di Imprese Italmercati risulta chiaro come anche il settore ortofrutticolo nazionale, stia subendo gli effetti dell’aumento dei costi dell’energia e del recente abbassamento delle temperature.I forti rialzi dei prezzi all’ingrosso registrati nell’ultima settimana, per qualche prodotto in particolare, oltre a dipendere dai recenti cambiamenti climatici, dipendono anche dall’aumento dei costi dell’energia elettrica, utilizzata per il riscaldamento delle serre, per l’attivazione delle pompe di irrigazione, così come l’aumento dei costi dei concimi e delle plastiche utilizzate (i teli per coprire le serre ne sono un esempio). Nello specifico, rispetto allo scorso anno, i prezzi all’ingrosso dei prodotti maggiormente colpiti da questi due fattori sono quelli dei pomodori, in alto del 35%, delle melanzane (+37%) e delle zucchine (+52%).A causare forti rialzi ci ha pensato anche l’andamento climatico. Andando per ordine cronologico, la siccità della scorsa estate ha determinato il calibro delle arance che quest’anno sono per lo più medio-piccole. La poca disponibilità di prodotto di calibro grande ha fatto balzare i prezzi del 31% rispetto a un anno fa. In questo caso, però, l’abbassamento delle temperature ne ha migliorato la qualità, soprattutto quella delle arance pigmentate.Schizzati di oltre il 175% i prezzi dei finocchi, rovinati a causa del freddo. Le gelate hanno danneggiato anche la produzione di carciofi e la loro qualità, portando i prezzi del carciofo violetto senza spine e del carciofo violetto tema rispettivamente a +52% e +32%. Tuttavia, per questo prodotto, continua a registrarsi un buon andamento delle vendite.Le scarse scorte di carote in attesa della nuova produzione, proveniente soprattutto dal siracusano, ha causato un aumento del prezzo generalizzato in tutti i mercati di oltre il 27%, rispetto a 12 mesi fa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid ha aumentato diseguaglianze nei malati oncologici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

“Mentre il Covid è al centro delle attenzioni mediatiche e governative, il cancro, che rappresenta la seconda causa di morte, in Italia e in tutto il mondo è classificabile come l’unica vera pandemia che non arresta il suo sviluppo e che continua a mietere vittime. In questi ultimi due anni per i malati oncologici è diventato tutto più difficile e si sono create disuguaglianze inimmaginabili per la difficoltà del sistema sanitario nazionale di garantire accesso alle cure a tutti. Nel giorno in cui si ricorda la lunga e dolorosa battaglia dell’umanità contro il cancro, è bene rimarcare tutte queste criticità”. A dirlo, in una nota, il senatore di Fratelli d’Italia, capogruppo in Commissione Sanità al Senato.“Su queste circostanze, purtroppo, gravano come un macigno l’enorme mole di prestazioni sospese a causa del Covid: dagli screening ed esami diagnostici ai trattamenti di natura farmacologica e radioterapica, agli interventi chirurgici e perfino alla riabilitazione fisica a quella psicologica post intervento. Su questi temi Fratelli d’Italia ha già alzato la propria attenzione in occasione, ad esempio, dell’analisi dei provvedimenti sanitari sul Covid, come nel decreto Calabria o nel PNRR, sia presentando atti di sindacato ispettivo sia chiedendo di ammodernare l’impiantistica radioterapica con i fondi PNRR, specialmente nel Sud del paese. E continueremo a chiedere al governo azioni urgenti unendoci anche al grido di allarme di FAVO (Federazione Italiana di Volontariato in Oncologia) che ricorda come il Parlamento abbia accolto i vari appelli con l’approvazione di risoluzioni, ma che ad oggi nulla sia stato recepito dal Governo riguardo l’urgenza di adottare un Piano Oncologico Nazionale, in linea con quello europeo, che indichi obiettivi, azioni, tempistiche, finanziamenti e modifiche regolatorie e legislative per aggredire l’emergenza oncologica recuperando i ritardi accumulati col COVID. La stessa FAVO ricorda anche l’urgenza di adottare i decreti-legge per il superamento degli inaccettabili ritardi degli screening (slittati di oltre 4 mesi e del 35%) e dell’improcrastinabile carenza di personale, nonché il pieno ripristino degli interventi chirurgici oncologici (ridotti di oltre il 30%).” E conclude, “Almeno oggi, mettiamo da parte la retorica inconcludente, e operiamo concretamente per affrontare la “pandemia del cancro.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Meta-investimento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

A cura di Sylvie Sejournet, Senior Investment Manager e Anjali Bastianpillai, Senior Product Specialist di Pictet Asset Management. Vi piacerebbe fare una corsetta con un vecchio amico lungo le rive della Senna in una splendida giornata estiva? Magari è inverno e nessuno di voi vive a Parigi, ma questo non vi fermerà. Benvenuti nel mondo del metaverso: il nuovo fenomeno del mondo digitale. Il metaverso è il posto in cui il mondo fisico e quello digitale si fondono attraverso la realtà virtuale e aumentata (VR e AR). È un luogo che offre un senso di immediatezza e immersione, un ambiente virtuale condiviso che, a nostro avviso, nei prossimi 5-10 anni diventerà il successore di Internet 3.0. Se l’ultimo decennio è stato tutto incentrato sulla digitalizzazione, il prossimo potrebbe esserlo sul metaverso. Questa idea sta diventando particolarmente popolare tra la Generazione Z, ossia tra le persone nate tra la seconda metà degli anni ’90 e i primi anni del 2010, che oggi rappresentano un terzo della popolazione globale. Veri nativi digitali, sono già a proprio agio con gli ambienti virtuali grazie allo streaming digitale e alle piattaforme di social media (come Instagram o Snapchat), nonché attraverso videogiochi come Fortnite e Roblox, dove possono immaginare e creare i propri avatar. Secondo una ricerca di Bloomberg, il mercato globale del metaverso potrebbe crescere fino a circa 800 miliardi di dollari entro il 2025. Ciò rappresenta una grande opportunità per il settore digitale, e per coloro che vi investono. Talmente grande che la società capogruppo di Facebook ha ritenuto opportuno cambiare il suo nome in “Meta”. La sua visione del metaverso del futuro include avatar digitali, visori per la realtà virtuale (VR) ed esperienze immersive per social network, gaming e fitness, con ulteriori opportunità di monetizzazione tramite l’e-commerce.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Fondi attivi: riescono a battere il mercato?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

A cura di Richard Flax, Chief Investment Officer Moneyfarm. Gestione attiva contro fondi indicizzati: è un vecchio dibattito, arricchito da alcuni dati interessanti di S&P che vale la pena considerare.Innanzitutto, dobbiamo precisare che il dibattito tra attivo e passivo ci sembra leggermente sopravvalutato, poiché, in definitiva, ciò che conta è il rendimento che i clienti ricevono dopo tutte le commissioni (il rendimento netto), sia esso generato attraverso fondi o ETF. Più interessante è la distinzione tra alternative ad alto costo e alternative a basso costo, poiché i costi sono indubbiamente una componente fondamentale dell’investimento. Occorre considerare come sovraperformare un indice al netto delle commissioni non sia semplice, farlo con costanza sia più difficile e saper individuare un manager in grado di farlo lo sia ancora di più. È una ricerca di S&P che esamina le prestazioni dei fondi comuni di investimento rispetto ai benchmark. Generalmente i rapporti SPIVA non sono una lettura edificante per i manager attivi. Anche quest’anno il dato shock è che negli Stati Uniti solo il 33% dei gestori di grandi capitali ha sovraperformato l’S&P 500 nei tre anni fino al 30 giugno 2021. In Europa, solo il 28% dei gestori azionari ha sovraperformato l’indice S&P Europe 350. In generale, più aumenta l’orizzonte temporale, meno sono i fondi attivi che battono l’indice. Ci sono alcune precisazioni da fare. Primo, i benchmark contro cui la performance dei fondi attivi è misurata non includono le commissioni, mentre i prodotti passivi sì, anche se le commissioni sono basse. Oggi si può ottenere un’esposizione all’S&P 500 per meno di 10 bps all’anno, quindi, si sarebbe tentati di dire che la differenza nel risultato finale dovrebbe essere piuttosto piccola. Secondo, forse non tutti i fondi utilizzano gli indici S&P come benchmark. Nelle azioni dei mercati emergenti, ad esempio, MSCI è un popolare fornitore di benchmark. Ma il confronto tra MSCI e S&P/IFCI sembra suggerire che anche la differenza cumulativa tra i due indici sia piuttosto ridotta. Infine, l’analisi della performance è equamente ponderata per fondo. Quindi dà lo stesso peso a un fondo piccolo e sottoperformante rispetto a uno grande, potenzialmente sovraperformante. Per concludere, i dati suggeriscono che l’indice nella maggior parte delle regioni azionarie fa meglio della maggior parte dei fondi attivi nel medio-lungo termine; in secondo luogo, è difficile sovraperformare costantemente un indice, al netto delle commissioni, così come è piuttosto difficile selezionare manager in grado di farlo. (abstract)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inflazione: Istat, gennaio +4,8%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Secondo i dati provvisori di gennaio resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione sale su base annua dal +3,9% di dicembre al +4,8%.”Un rialzo stratosferico e disastroso! Si tratta di una Caporetto per le tasche delle famiglie. Da giugno a gennaio, in appena 7 mesi, l’inflazione è passata da +1,3% a +4,8, 3,7 volte in più, e questo per colpa dei rincari dei beni energetici, senza i quali oggi l’inflazione sarebbe pari solo all’1,8%” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Una catastrofe che rallenterà la ripresa in corso, per colpa dei minori consumi, indispensabile per far far fronte all’impennata dei prezzi. L’inflazione a 4,8% significa, per una coppia con due figli, un aumento del costo della vita pari a 1715 euro su base annua, 840 solo per Abitazione, acqua ed elettricità, 416 euro per i Trasporti. Per una coppia con 1 figlio, la maggior spesa annua è pari a 1611 euro, 843 per l’abitazione, 362 per i trasporti, in media per una famiglia il rialzo complessivo è di 1389 euro, 791 per l’abitazione e 266 per i trasporti. Ma il record spetta alle coppie senza figli con meno di 35 anni che, spendendo di più di quelle con i figli per la cura della casa, hanno un aggravio annuo di 1783 euro, 996 solo per l’abitazione” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

XI edizione del Master in Sicurezza Economica, Geopolitica e Intelligence

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

Roma. 25 febbraio – 22 luglio 2022 Piazza San Marco 51. Al via le iscrizioni. si propone di formare esperti in geopolitica e geoeconomia con specifiche competenze nel campo dell’intelligence istituzionale ed economica, in grado di garantire la sicurezza di risorse ed investimenti. L’attuale contesto è caratterizzato dalla disponibilità di un’ampia quantità di informazioni e da scenari estremamente complessi ed in continua evoluzione che comportano nuovi rischi e pongono nuove esigenze di sicurezza; per questo, sono sempre più richiesti profili professionali dotati di concreta professionalità nell’organizzare e gestire l’attività di intelligence attraverso gli strumenti informatici delle nuove tecnologie digitali e in generale, nel campo delle strategie di utilizzo delle informazioni ai fini della sicurezza e della intelligence. Il Master della SIOI ha l’obiettivo di far acquisire le capacità di analisi dei rischi e delle opportunità dei mercati e dei settori industriali attraverso l’elaborazione di informazioni politiche, economiche, socio-culturali e di sicurezza, utili ad effettuare scelte strategiche efficaci sia per il mondo istituzionale, nazionale ed internazionale sia per quello delle imprese. Le lezioni si svolgeranno in modalità web live da febbraio a maggio 2022 e in modalità blended (online e in presenza) da giugno 2022, il venerdì pomeriggio dalle 14.00 alle 17.00 e il sabato dalle 9.30 alle 12.30.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Europa creativa: La Commissione pubblica i primi inviti a presentare proposte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

La Commissione ha pubblicato i primi tre inviti a presentare proposte indetti nell’ambito della sezione MEDIA di Europa creativa per il 2022, la cui dotazione totale è di 226 milioni di € in finanziamenti UE disponibili quest’anno. La Commissione ha pubblicato i primi tre inviti a presentare proposte indetti nell’ambito della sezione MEDIA di Europa creativa per il 2022, la cui dotazione totale è di 226 milioni di € in finanziamenti UE disponibili quest’anno. L’obiettivo è sostenere la ripresa dell’industria audiovisiva e rafforzarne la competitività sia in Europa sia a livello mondiale. Altri inviti saranno pubblicati nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Il Commissario per il Mercato interno, Thierry Breton, ha dichiarato: “Nel 2022 intensificheremo il nostro sostegno ai settori culturali e creativi europei, duramente colpiti dalla crisi COVID-19. Oggi annunciamo la prima di una lunga serie di opportunità di finanziamento destinate a sostenere tali settori essenziali, sia nel corso della loro ripresa sia successivamente. Europa creativa investirà nell’innovazione attraverso le tecnologie digitali e in nuovi tipi di contenuti, dalle serie televisive di alta qualità alla realtà virtuale.” La sezione MEDIA di Europa creativa si è adeguata alle sfide e alle opportunità generate dall’evoluzione dei mercati audiovisivi e ha introdotto quest’anno tre nuovi inviti a presentare proposte nei seguenti ambiti: lo sviluppo di videogiochi e contenuti immersivi, le reti di festival europei e l’azione MEDIA 360°, concepiti appositamente per sostenere le industrie esistenti e i nuovi talenti e mercati, come pure per promuovere la cooperazione tra settori diversi. Oltre ai suddetti inviti iniziali dotati di 41 milioni di € nel quadro della sezione MEDIA, è stato inoltre pubblicato oggi nell’ambito della sezione Transettoriale del programma un invito incentrato sull’alfabetizzazione mediatica, con una dotazione di 2,4 milioni di € in finanziamenti UE. Nei prossimi mesi saranno pubblicati sul portale della Commissione Funding and Tender opportunities numerosi altri inviti nell’ambito delle tre sezioni del programma Europa creativa.La dotazione assegnata a Europa creativa per il 2022 è pari a 385,6 milioni di €, circa il 30% in più rispetto al 2021. Per domande, assistenza in relazione al programma e aiuto alla cooperazione con organizzazioni di altri paesi, sono presenti in ciascuno dei paesi partecipanti dei desk Europa creativa.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Credito Emiliano tra le principali banche vigilate direttamente da Francoforte

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

La Banca Centrale Europea (BCE) ha confermato, per l’anno in corso, il requisito di Pillar 2 (P2R) di Credito Emiliano all’1%, collocandolo tra i migliori in Italia ed in Europa tra le principali banche vigilate direttamente da Francoforte.Il requisito di Pillar 2 deriva dall’analisi annuale svolta dalla BCE (SREP – Supervisory review and evaluation process) che ha così confermato la solidità del modello di business e dei presidi di gestione dei rischi di Credito Emiliano.Conseguentemente il requisito patrimoniale* complessivo, che indica il livello minimo di capitale da rispettare a fronte delle attività svolte dal Gruppo ed a tutela dei risparmiatori, per il 2022, ammonta a 7,56% per quanto riguarda il CET 1 ratio. I requisiti per il Tier 1 ratio e per il Tier Total sono invece rispettivamente fissati a 9,25% e 11,5%. Al 30 settembre 2021, tutti i coefficienti patrimoniali del Gruppo sono ampiamente superiori ai requisiti. In particolare il CET1 Ratio a livello di Credemholding (perimetro di vigilanza) era pari a 13,7% con un buffer rispetto al requisito SREP tra i più ampi del sistema e pari ad oltre 618 basis point.Il Gruppo Credem al 30 settembre 2021 ha registrato un utile consolidato pari a 275,8 milioni di euro (+98,1%), prestiti alla clientela a 31,5 miliardi di euro, +11,9% a/a (oltre sei volte rispetto al sistema in crescita dell’1,9%) di cui nuovi mutui casa per 1,4 miliardi di euro erogati da inizio dell’anno (+15,1% rispetto allo stesso periodo 2020). La raccolta dei clienti depositata presso l’istituto è pari a 88,5 miliardi di euro (+18,5%) di cui patrimoni gestiti +19,9% a 34 miliardi di euro e prodotti assicurativi a 8,4 miliardi di euro, +12%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Welfare dalla Raggi a Gualtieri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 febbraio 2022

“L’amministrazione toglie i soldi ai mercati sociali che noi avevamo aperto, mentre la gente a Roma muore di fame. Ieri pomeriggio, una donna anziana rimasta senza soldi, dopo aver sostenuto il pagamento di alcune utenze domestiche, ha chiamato i carabinieri chiedendo aiuto perché non aveva più nulla da mangiare. I militari hanno preso contatti diretti con il parroco di una chiesa che aiutato la persona in difficoltà. Con Gualtieri e i suoi, finti progressisti e amici del benessere sociale, il welfare capitolino viene smantellato pezzo a pezzo. In piena pandemia, non possiamo accettare tagli di questa entità a servizi di prossimità così fondamentali per i cittadini romani”. Così in una nota il consigliere capitolino e vicepresidente dell’Assemblea capitolina Paolo Ferrara (M5S).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »