Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 11 febbraio 2022

Casamonica, M5S Roma: “Fieri di veder proseguire le nostre lotte”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

“Siamo fieri di vedere che le lotte per la legalità portate avanti durante l’Amministrazione a 5 Stelle proseguono senza soluzione di continuità. Oggi infatti ci troviamo ancora una volta a ringraziare la Polizia di Stato e la magistratura per aver inferto un duro colpo al clan Casamonica, confiscando loro beni per oltre 20 milioni di euro. Da quando Virginia Raggi si è esposta in prima linea, con tutte le conseguenze personali del gesto, quello che sembrava un dominio criminale inattaccabile si è andato gradualmente disgregando. E questa è una delle eredità più belle che si potessero lasciare ai romani: oggi come prima, andiamo avanti a testa alta”. Così in una nota congiunta il Movimento 5 Stelle di Roma.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Febbraio continuano gli appuntamenti del Palco delle Favole con le avventure nella fantastica “Foresta di Sherwood”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

Roma Per tutte le domeniche di febbraio in via Sciangai, 10 Ore 16:00 – Costo del biglietto 8 euro il Palco delle Favole catapulterà il suo affezionatissimo pubblico nella magia della foresta più famosa di tutti i tempi: “La foresta di Sherwood”!Gli spettacoli del Palco delle Favole sono curati, come sempre, dall’ormai famoso regista Luca Pizzurro, pluripremiato con importanti riconoscimenti quali il PREMIO FERSEN alla Regia nel 2016, il PREMIO LAGO GERUNDO, il PREMIO DEI VISIONARI, dopo il grande successo, in tutta Italia, dello spettacolo “Alluccamm”. Le coreografie, invece, sono curate dalla ballerina e coreografa napoletana Luana Iaquaniello, connubio nato con il regista proprio grazie alla stessa passione: “rendere il teatro un’esperienza unica ed irripetibile”! Gabriele Pizzurro, il giovane attore della compagnia del Teatro del Torrino, appena rientrato dalla Sicilia dopo aver girato un film di un regista italiano molto conosciuto, sarà il famosissimo personaggio metà storico e metà leggendario, il generoso giustiziere abilissimo nell’uso dell’arco, che rubava ai ricchi per dare ai poveri e che restituiva ai cittadini le ingenti tasse, raccolte dallo Sceriffo di Nottingham. La leggenda narra, infatti, di un ribelle che combatte per una giusta causa: avversare i soprusi ai danni della gente comune da parte delle corrotte autorità, la generosità verso i meno fortunati, il patriottismo indiscutibile nel sostenere la causa del legittimo sovrano, Riccardo Cuor di Leone, impegnato in Terra Santa, nelle Crociate, contro l’usurpatore Giovanni Senzaterra e per finire l’amore indiscutibile nei confronti della bellissima Lady Marian.Ma senza dare ulteriori anticipazioni vi invitiamo al teatro del Torrino, tutte le domeniche di febbraio, dove sarà possibile trascorrere due ore in “buona compagnia” e in “massima sicurezza”, poichè il teatro è conforme alle misure di prevenzione, proprio per dare la possibilità a tutti di partecipare, grazie alla presenza di un personale autorizzato, che ha il compito di monitorare gli ingressi con green pass per i clienti di anni superiori ai 12. http://www.teatrodeltorrino.it/Home.html

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un patto sociale per il clima in difesa di lavoro e diseguaglianze

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

“Più che un Patto Costituzionale, citato dal Sindaco di Milano Sala nella sua intervista odierna, crediamo che l’Italia in questo momento abbia la necessità di un Patto Sociale per il Clima che difenda i diritti, il lavoro e contrasti le diseguaglianze sociali. Europa Verde che sta registrando una forte crescita di consensi, anche nei sondaggi, è impegnata a costruire, in previsione anche delle prossime elezioni politiche, una lista che parli alle forze progressiste e alle migliori intelligenze del mondo ecologista, sociale, del volontariato e delle imprese impegnate nella green economy, per costruire un’aggregazione ecologista, progressista e civica che punti ad ottenere un importante risultato elettorale.” Cosí i co-portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli e Eleonora Ev, che proseguono:”Questa proposta verrà lanciata in una Conferenza Programmatica, che si svolgerà a marzo, che è il frutto della nostra esigenza di collaborare, di dialogare, di lavorare insieme, che abbiamo concretizzato anche con i nostri deputati alla Camera, che hanno deciso di aderire a Europa Verde. Ma per noi è chiaro che non si può arrivare a chiedere una sospensione democratica del nostro Paese proponendo ancora una volta un governo di tecnici, un governo che rappresenta un vero e proprio ostacolo alla realizzazione di una transizione ecologica che sia anche giusta dal punto di vista sociale.” “Abbiamo un ministro dei Trasporti – proseguono gli ecologisti – che ancora propone il Ponte sullo Stretto di Messina, spendendo oltre 50 milioni euro in nuovi progetti di fattibilitá, un ministro per la Pubblica Amministrazione che fa guerra all’innovazione, e che è arrivato al punto di offendere i lavoratori e le lavoratrici che praticano lo smart working. E che dire del ministro Patuanelli, che nei giorni scorsi ha mandato il suo Piano strategico nazionale sull’agricoltura, che è un elogio funebre sulla transizione ecologica? Per non parlare del ministro Cingolani che invece di tassare gli extra profitti delle grandi aziende dell’Energia, che solo nel 2021 ammontano a 4 miliardi euro, preferisce tassare le energie rinnovabili.” “Per questo non siamo d’accordo con chi sta pensando a stabilizzare questo quadro politico anche oltre il 2023. Noi di Europa Verde crediamo che debba esserci una prospettiva che riporti al centro la politica, il cambiamento, e la modernizzazione per portare a compimento quella transizione ecologica assolutamente necessaria per creare nuovi posti di lavoro e un futuro possibile e migliore.” Concludono Bonelli e Evi. By Gianfranco Mascia Ufficio Stampa Europa Verde

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medici, Europa a confronto sui numeri

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

I dati Eurostat ripresi da Openpolis certificano che rispetto agli altri paesi europei il numero di medici ogni 1000 abitanti in Italia è crollato a 4 (rispetto ai 6 di 20 anni fa) in un contesto di stabilità della popolazione.Inoltre, rivela che i medici di famiglia sul totale dei professionisti nel nostro paese sono pochi: ben più numerosi sono in Portogallo e pure in Francia. Come tendenza, nei grandi servizi sanitari nazionali i Mmg tendono ad essere di più quando dipendenti, mentre tanti convenzionati si trovano nei paesi con mutue. La ricerca sui ventisette stati membri parte dall’assunto che più medici danno più risposte in tempo di pandemia. E scopre che in Europa ci sono sacche sovrappopolate ed altre sorprendentemente sguarnite come il Flevoland, polder danese a due passi da Amsterdam grande poco meno della Val d’Aosta ma ben servito. Ma scopre soprattutto che nel nostro paese c’è stato un crollo della “classe medica” negli ultimi 20 anni, che questo crollo è spiccato al Nord e non si ferma, e che sulle cause non tutto è chiaro, ad esempio non sembra esserci nesso con il blocco degli stipendi nella dipendenza pubblica. Se a fronte di 20 anni di stagnazione in Italia nei paesi dell’Est il reddito è raddoppiato, in Grecia e Portogallo quello stesso reddito è crollato.Partiamo da lontano, dal Duemila, da quegli anni in cui ancora tanti pensavano che l’Italia avrebbe continuato a sfornare un surplus di laureati in Medicina e specialisti in camice. Il rapporto Ocse Health Data del 2002 segnalava che il nostro paese con sei abilitati alla professione ogni 1000 abitanti era il primo in Europa per densità di medici. In Germania ce n’erano 3,6 per mille residenti, in Francia 3,3 come in Spagna, nel Regno Unito solo 1,8. Il nostro paese aveva una sovrabbondanza oggettiva rispetto agli altri servizi sanitari pubblici (Spagna, Gran Bretagna) ed in relazione al numero di infermieri. Quindici anni dopo, i dati Eurostat rivelavano che l’Italia aveva posto in atto una politica di contenimento delle lauree: i medici erano scesi a 5 ogni 1000 abitanti, in Germania erano saliti a 4, in Francia a 3,5 e nel Regno Unito erano saliti a 3. Ma attenzione: in ciascuno di questi tre paesi per ogni medico c’erano nel 2015 tre infermieri, mentre in Italia la proporzione era di 1,2 infermieri per medico. Nel Sud Europa, due paesi – Grecia e Portogallo – ci avevano superati e i greci disponevano sulla carta di oltre 6 medici per 1000 abitanti.I nuovi dati Eurostat, riferiti al 31 dicembre 2021, fotografano a valle della pandemia da Covid-19 una situazione ancora leggermente diversa: nell’Unione Europea la densità di medici – che hanno raggiunto 1,8 milioni in tutto il continente ormai privo del Regno Unito – è cresciuta da 3,7 a 3,9 ogni mille abitanti. La Grecia si è mantenuta sui 6,16 medici/1000 abitanti, il Portogallo la tallona a 5,5 con l’Austria subito dietro. Il Belgio, che denunciava una “pletora” come noi, è sceso a 3, ed anche l’Italia continua a scendere con i suoi 4, meno dei 4,5 di Germania e Francia, e meno della Spagna. La cifra fin qui include tutti i medici con licenza di esercitare, al lavoro, in pensione o all’estero. Ma la ricerca Eurostat valuta anche l’incidenza dei medici di medicina generale sul resto degli iscritti all’albo. E qui scopriamo che in paesi come la Grecia solo il 6% del totale è impegnato sul territorio; al contrario, in Portogallo è medico di famiglia (dipendente) il 40% del totale dei medici, percentuale massima in Europa; in Belgio lo è il 37%, in Francia il 35%, e in questo caso si tratta di convenzionati con mutue di categoria -lo Stato detta solo le regole dei convenzionamenti -mentre in Italia e Germania i medici di medicina generale si attestano intorno al 17%. Sono tanti invece gli specialisti; ma se, il nostro paese ormai è in linea con la Germania per numero di medici, non lo è per il numero di altri professionisti sanitari.La ricerca Openpolis mira a mettere in relazione la qualità della risposta alla pandemia con la disponibilità di personale sanitario e di medici: quest’ultima cresce con dinamiche non del tutto intuitive. La densità di medici in Europa si concentra intorno alle grandi capitali (ma non in tutte le metropoli). Da noi, ad esempio, la massima rispetto agli abitanti (5 per mille) si raggiunge nel Lazio, intorno a Roma, in Sardegna ed in Liguria, dove l’età media dei residenti è alta. L’Austria, che per densità di medici è tra noi e la Grecia, confina con un Sud Tirolo che per l’Italia ha la più bassa densità insieme a tutto il nostro bacino alpino. E il Nord Italia ha densità basse, più vicine a quelle del Regno Unito che a quelle di stati a noi limitrofi, solo ieri presi ad esempio di “nordica” parsimonia ancor più che di buona programmazione. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Innamoratevi alla Galleria Borghese

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

Roma Galleria Borghese Piazzale Scipione Borghese 5, 12-18 febbraio 2022. Un’intera settimana dedicata al tema dell’amore: in occasione di San Valentino, dal 12 al 18 febbraio la Galleria Borghese organizza un programma di iniziative speciali per celebrare con i suoi visitatori la festa degli innamorati.​ Tutti i giorni alle 17.00 e alle 17.45 il museo offre un percorso guidato alla scoperta dei racconti d’amore racchiusi nei capolavori della pinacoteca, situata al primo piano: dalla travolgente passione tra Venere e Adone agli inganni d’amore escogitati da Giove, dalla sensualità inerme di Lucina alle mistiche allegorie nuziali di Tiziano, le visite indagheranno le forme e le sfumature con cui gli artisti hanno celebrato il più palpitante e ancestrale dei sentimenti. Le sale della Galleria Borghese, infatti, sono ricche di dipinti che rappresentano le molte sfaccettature del sentimento amoroso e del desiderio erotico: raffigurazioni di Venere e di altre divinità, leggende, racconti mitologici o fiabeschi, ritratti d’amata, storie di amori perduti, mai trovati, tormentati.Le visite, della durata di 1 ora, saranno in lingua italiana. All’uscita, i visitatori potranno attraversare la passeggiata degli innamorati: una galleria di fiori da percorrere per un romantico arrivederci. Inoltre, nella settimana di San Valentino i visitatori della Galleria Borghese sono invitati a partecipare a un social contest dedicato. Sarà sufficiente pubblicare una foto scattata all’interno del museo taggando @galleriaborgheseufficiale e #borgheseinlove: le immagini saranno condivise nelle stories degli account ufficiali e la più bella verrà premiata con una sorpresa golosa. Per le attività della settimana di San Valentino è obbligatoria la prenotazione sul sito web http://www.galleriaborghese.it cliccando su ACQUISTA oppure chiamando il numero +39 06 32810.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra collettiva di Sacramento Almansa

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

Roma Art GAP Via di Santa Maria in Monticelli 66 inaugurazione sabato 12 febbraio 2022 ore 18:00 DATE: 12 > 18 febbraio ‘22. Curatori:Federica Fabrizi e Claudio Fiorentini. Per Sacramento Almansa l’opera artistica parte dal principio: Non bisogna copiare dalla natura, l’arte è un’astrazione che emerge dalla nostra propria natura, sognando davanti ad essa e pensando più al processo creativo che al risultato. Lo stile di Almansa si traccia nella libertà espressiva e nella ricerca di percorsi per il risveglio delle emozioni nascoste nel fruitore. Con colori primari, con bianco e nero, con tracce e gesti molto personali che denotano ricerca, inquietudine, conflitto…e quanto sia necessario comunicare tramite connotazioni di luce e colore, freddo e caldo, densità e leggerezza, ordine e caos.Julia Gallego, diplomata in Belle Arti all’università di Salamanca nel 1997, completa la sua formazione artistica con numerosi corsi e borse di studio in Spagna, Grecia, Messico e Uruguay. Le sue opere, a metà tra figurative e astratte, ricreano spazi naturali in cui L’UNICO protagonista è il paesaggio. Luoghi DELL’IMMAGINAZIONE in cui, con un linguaggio aperto che invita all’interpretazione, si riflettono le emozioni ancestrali che trasmette la natura.Miguel García Martín focalizza la sua ricerca artistica da ciò che è immenso a ciò che è immensamente piccolo isolando i minimi dettagli dal loro contesto per poi scoprire che tutto quello che esiste è specchio di quello che esiste e che l’universo non è poi tanto grande perché può riassumersi in una goccia di colore sul marciapiede.Per Javier Santana il colore si stacca dal pennello per trasformarsi in una carezza furiosa, paradosso del momento creativo e riflesso dello stato contemplativo dell’artista, e dialoga con il silenzio dello spazio.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Are vaccines without needles the future?

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

In this week’s issue we examine how covid-19 has prodded governments to rethink their welfare provision. Even some of the poorest countries in the world are experimenting with new programmes and emergency aid. Rich countries will need to experiment to tackle their own problems. Britain’s health-care service is buckling under its largest backlog of patients since records began. These unmet health-care needs are growing more visible as the pandemic recedes. One reason why people might still refuse to be jabbed against SARS-CoV-2 is a fear of needles. How about taking a pill instead? Researchers at the Massachusetts Institute of Technology have invented a capsule engineered to smuggle mRNA into the stomach and jab patients from the inside. In our new culture section, we examine how covid has affected children’s lore worldwide. The pandemic has made play at once more modern and more old-fashioned. Other studies have found that lockdowns have led to a cohort of teenagers that are not only strangers to the classroom, but to sex. Zanny Minton Beddoes Editor-In-Chief The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Arte e bellezza a San Valentino con il tramonto al Sacro Monte di Varese

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

Nel cuore del monte, nel cuore del borgo e nel cuore del territorio di Varese. È un San Valentino dedicato al cuore, alla bellezza e all’arte quello che Archeologistics, realtà varesina impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, propone al Sacro Monte di Varese: per la serata più romantica dell’anno, si aprono eccezionalmente le porte della cripta del Santuario per un percorso che dal luogo più segreto del monte porta alla scoperta del borgo medievale e si conclude sulla terrazza del Museo Baroffio dove, ad attendere tutti, ci sarà il tramonto. Il viaggio ha inizio lunedì 14 febbraio alle 17 dalla cripta del Santuario: spazio riaperto solamente nel 2015 e caratterizzato da un importante ciclo di affreschi realizzati tra la fine del XIV e l‘inizio del XV secolo. Un luogo di grande bellezza e fede, capace di raccontare la storia più profonda di una devozione per il Sacro Monte di Varese che affonda le radici nei secoli. Con le guide di Archeologistics, il piccolo borgo di Santa Maria del Monte si svelerà nei suoi dettagli più segreti. Attraversando i vicoli acciottolati, le gallerie e i passaggi più suggestivi, si comprenderà come si è sviluppato un borgo raccolto e compatto attorno al Santuario, creando un nucleo quasi inscindibile, alla vista, dal corpo della chiesa e dei suoi locali accessori. Attraversando il cunicolo che dall’ultimo tratto della via delle cappelle, poco sotto il campanile, percorre sotterraneo la casa parrocchiale e altri locali accessori del santuario, si arriverà nella Piazzetta Monastero su cui si affacciano il monastero, il santuario e il Museo Baroffio. E proprio dalle porte del Museo si arriverà alla terrazza, che solitamente non è accessibile al pubblico, uno dei luoghi più panoramici del borgo che offre una spettacolare vista dalla pianura sottostante alla catena alpina. Qui, alle 18.25 è atteso il tramonto.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prezzi: Unc, la top ten dei rincari

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

L’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato i dati Istat per stilare la classifica dei prodotti che stanno registrando i maggiori rincari. A lievitare nel mese di gennaio non solo luce, gas e benzina, ma anche burro e pasta. In testa alla top ten dei prodotti non alimentari, il Gas naturale e di città che vince con un astronomico +62,5% rispetto a gennaio 2020. Tradotto in euro significa un aumento della bolletta pari a 407 euro su base annua. Al secondo posto l’Energia elettrica, +62,1%, con un rialzo annuo pari a 382 euro. Una stangata complessiva pari a 789 euro (1). Medaglia di bronzo per gli Altri carburanti per mezzi di trasporto privati (gpl, metano, ricarica elettrica), con un +41,1%.Seguono il Gasolio per riscaldamento (+21%), al quinto il Gasolio per mezzi di trasporto (+20,2%) e Benzina (+18,9%). Primo dei beni non energetici, in settima posizione, gli Apparecchi per la telefonia fissa (+17,2%), poi gli Apparecchi per riscaldamento, condizionatori d’aria (+16,2%) e le Lezioni di guida, esami, patenti e controlli tecnici dei veicoli con +16,1%, legato al balzo della tariffa di revisione dei veicoli che dal 1° novembre 2021 è passata da 45 a 54,95 euro e che dimostra il fallimento della decisione di introdurre il bonus veicoli sicuri per consentire di richiedere il rimborso di 9,95 euro, a compensazione dell’aumento, invece, molto più semplicemente, di annullarlo. Non va meglio per quei pochi che decidono di andare in ferie o in settimana bianca. Chiudono la classifica, infatti, i servizi legati alle vacanze, con i Pacchetti vacanza nazionali che salgono del 16% e, appena fuori dalla top ten, gli Alberghi, motel, pensioni e simili che segnano un +11,6% In testa alla top 20 dei prodotti alimentari, gli Oli diversi da quello di oliva, che costano il 19,9% in più rispetto a un anno fa. Al secondo posto i Vegetali freschi diversi da patate con +13,5%. Sul gradino più basso del podio il burro, che vola del 10,8%. Al quarto pasto il prodotto simbolo della cucina italiana, la pasta, che svetta del 10%. Seguono i Frutti di mare freschi o refrigerati con un incremento dell’8,4%, in sesta posizione la Farina con +6,7%, poi la Frutta fresca o refrigerata (+5,5%), il Pesce fresco o refrigerato (+5,1%), la Margarina (+4,9%) e in decima i Succhi di frutta (+4,8%). I vegetali non si salvano nemmeno se sono surgelati e si collocano in undicesima posizione con +4,3%. La carne più rincarata è quella ovina e caprina (+4,2%), che batte la Carne macinata, wurstel, salsicce (al 16° posto con +3,6%), il Coniglio e la carne equina (+3,4%) e il Pollame (18° con +3,2%). Salgono, ma meno della media dei prodotti alimentari, ferma a +4%, anche l’olio di oliva, al 14° posto con +3,9%, il latte conservato (+3,7%), il pane e lo zucchero (entrambi a +3,6%). Chiudono la top 20 patate (+3,2%), acque minerali (+3%) e riso (+2,9%). In compenso alcune buone notizie. Nessuna speculazione sul caffè, che segna un aumento del 2%, la metà rispetto alla media dei prodotti alimentari. Bene anche il latte fresco intero (+1,1%). “Considerando sia i prodotti alimentari che le bevande analcoliche, l’inflazione di questa divisione, pari a +3,8%, si traduce, per una coppia con due figli, in un aumento del costo della vita pari a 284 euro su base annua, per una coppia con 1 figlio l’aggravio di spesa è pari a 256 euro, in media per una famiglia la batosta annua è di 212 euro” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“I big data nelle neuroscienze transazionali”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

Torino Venerdì 18 febbraio alle ore 21, l’Accademia di Medicina di Torino terrà una riunione scientifica, sia in presenza, sia in modalità webinar, dal titolo “I big data nelle neuroscienze transazionali”. L’incontro verrà introdotto da Adriano Chiò, Responsabile del Centro per la SLA, Università di Torino e socio dell’Accademia. Il relatore sarà Barbara Di Camillo, Professore Ordinario in Informatica, Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Università di Padova.In questi anni stiamo assistendo a un cambiamento epocale verso un modello sanitario socio-economico basato sui dati. Questo è il risultato dell’aumento del volume, della velocità e della varietà dei dati raccolti dal settore sanitario e dello sviluppo dell’intelligenza artificiale e dell’informatica. Tuttavia, l’uso efficace di questi dati per affrontare la portata dei problemi della salute umana deve ancora realizzare il suo pieno potenziale. Le barriere che limitano l’impatto e l’applicazione pratica dell’intelligenza artificiale nel settore sanitario sono diverse e di varia natura. Oltre al volume dei “big data”, l’eterogeneità, la complessità, la variabilità e la natura dinamica del dato pongono sfide di natura tecnica e metodologica. Infine, la gestione dei dati e l’interpretazione dei risultati ci pongono di fronte a nuovi interrogativi etici e alla necessità di modificare il modello organizzativo di gestione della salute.Si introdurranno alcuni concetti base di Intelligenza artificiale e verranno illustrati, attraverso alcuni esempi pratici, il potenziale, le sfide e i limiti dell’uso dell’intelligenza artificiale in ambito medico. Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina di Torino (via Po 18, Torino), previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo accademia.medicina@unito.it e dietro presentazione del Green Pass, sia collegandosi da remoto al sito http://www.accademiadimedicina.unito.it.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicina personalizzata e di precisione in oncologia

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2022

L’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) marcia spedito nella continua implementazione di modelli di medicina personalizzata e di precisione in oncologia. Tutto parte dall’esplorazione del genoma: dal 2016 effettuiamo analisi molecolari di sequenziamento dei tumori, grazie al Next Generation Sequencing (NGS), per valutare simultaneamente la presenza di un numero elevatissimo di alterazioni genomiche, un lavoro impensabile fino a pochi anni fa. Ognuna di queste alterazioni (e ve ne sono centinaia) può essere bersaglio di terapie mirate, più efficaci e meglio tollerate dai pazienti. L’obiettivo è associare in maniera puntuale un farmaco specifico al profilo molecolare unico del tumore di ogni paziente. Solo nel 2021, si sono effettuati 1715 test su tessuti tumorali per identificare terapie bersaglio, e circa 500 test NGS su globuli bianchi al fine di definire predisposizione a malattie neoplastiche su base eredo-familiare. L’utilizzo di varie soluzioni NGS, l’expertise per disegnare soluzioni anche per tumori rari e disegnate su singolo paziente ha avuto uno speciale riconoscimento dal Consorzio Europeo ICPerMed quale miglior ricerca in medicina di precisione in Europa per l’anno 2019. Nel 2018 è stato istituito il Molecular Tumor Board, tra i primi in Italia e in aggiunta lo studio delle biopsie liquide e le biobanche fanno si che riguardo la medicina di precisione, per noi l’oggi è già domani. L’Istituto dispone di una varietà di soluzioni NGS cosiddette ‘tumore agnostiche’, cioè pannelli genici che offrono l’opportunità di associare a ogni alterazione genomica il farmaco giusto in ogni tumore, e dell’expertise per disegnare soluzioni globali di sequenziamento ‘dedicate’ a singole patologie e singoli pazienti con particolare attenzione a tumori rari, patologie orfane, soggetti giovani e condizioni patologiche ‘anomale’.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »