Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Il Giardino che non c’è di Rä di Martino

Posted by fidest press agency su domenica, 27 febbraio 2022

Ferrara Mercoledì 2 marzo 2022, ore 21.00 Cinema Boldini in Sala Estense Piazza del Municipio, 14 la prima ferrarese del film – organizzata in collaborazione con Intesa Sanpaolo che ha sostenuto la produzione del film, in collaborazione con Arci Ferrara APS e Cinema Boldini – verrà introdotta da Noa Karavan, autrice del soggetto, e dal Direttore del MEIS Amedeo Spagnoletto. A 60 anni dalla pubblicazione dell’indimenticabile romanzo Il giardino dei Finzi-Contini e nella settimana in cui si ricorda la nascita dell’autore Giorgio Bassani, il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-MEIS presenta la proiezione, gratuita e aperta a tutta la cittadinanza, del documentario Il Giardino che non c’è di Rä di Martino.Il legame del MEIS con Il giardino dei Finzi-Contini ha radici lontane. Nel 2018 l’artista israeliano Dani Karavan (1930-2021) e sua figlia Noa Karavan Cohen, notando come centinaia di turisti in giro per la città cercassero il celeberrimo Giardino dei Finzi-Contini scoprendo con stupore che non esisteva, immaginarono di dare corpo a questa suggestione, realizzando un omonimo progetto composto da un binario, una bicicletta, una scala e un muro di vetro, installati di fronte alle mura di Corso Ercole I d’Este, come nella vivida creazione di Bassani.A raccontare l’effetto dirompente del romanzo di Bassani e del film che ne ha tratto Vittorio De Sica, vincendo nel 1972 il Premio Oscar, attori, comparse e intervistati che, nella cornice di giardini ferraresi, laziali e parigini, ripercorrono la fortuna dell’opera e l’immortale storia dei suoi protagonisti, alternandosi a stralci di film storici in continui rimandi temporali. Tra questi, non possono mancare Lino Capolicchio e Dominique Sanda, che hanno incarnato il volto di Giorgio e di Micòl Finzi-Contini sul grande schermo. Hanno partecipato, tra gli altri, Paola Bassani, Simonetta Della Seta, Andrea Pesaro, Portia Prebys, Anna Quarzi e Chiara Valerio.Questo appuntamento, in cui Ferrara ha l’opportunità di specchiarsi nella sua immagine, si pone così come la chiusura di un cerchio e porta a compimento un omaggio tanto alla memoria che alla città che continua a custodirla.Si ricorda che per assistere alla proiezione sarà necessario presentare il green pass rafforzato e indossare la mascherina di tipo ffp2. La proiezione è all’interno del ‘Boldini in Sala Estense’, il cinema di Arci realizzato con il patrocinio del Comune di Ferrara.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: