Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 22 marzo 2022

Capital Group nomina Kat Ferris Head of Product Development per l’Europa e l’Asia

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Capital Group, tra le società d’investimento più grandi e di maggior esperienza al mondo, con un patrimonio gestito pari a oltre 2700 miliardi di dollari USA (dati al 31 dicembre 2021), annuncia la nomina di Kat Ferris in qualità di Head of Product Development per l’Europa e l’Asia. Kat Ferris sarà basata a Londra e riferirà ad Alexandra Haggard, Head of Product and Investment Services per l’Europa e l’Asia. Kat Ferris creerà e guiderà il team responsabile dello sviluppo e della gestione dei prodotti e della governance della gamma di soluzioni d’investimento di Capital Group rivolte ai clienti europei e asiatici. Tra le sue responsabilità vi sarà la supervisione dell’espansione dell’offerta di Capital Group per gli investitori attraverso l’ampliamento della gamma dei fondi azionari, obbligazionari e multi-asset.Kat Ferris vanta oltre 16 anni di esperienza nel settore della gestione patrimoniale ed è specializzata nello sviluppo di prodotti per i mercati europei e asiatici. Arriva da Morgan Stanley Investment Management, dove ha ricoperto il ruolo di Head of International Product per quattro anni occupandosi di strategia di prodotto, di sviluppo, lancio e gestione di fondi d’investimento nell’area EMEA rivolti ai clienti retail e istituzionali e di sviluppo della politica di governance del prodotto. Prima di unirsi a Morgan Stanley ha lavorato come Product Manager presso Robeco.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia-Ucraina. Siglato oggi un accordo tra Sapienza e Politecnico di Leopoli

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

“La Comunità universitaria di Sapienza intende inviare un messaggio preciso, per una così illustre istituzione accademica: un messaggio di solidarietà, amicizia e collaborazione. La scienza, la cultura e l’insegnamento universitario rappresentano fattori decisivi per sconfiggere ogni forma di egoismo nazionale, di prevaricazione e di intolleranza. L’Accademia, quindi, nelle forme e negli ambiti di propria competenza, si mette con determinazione e generosità al servizio della pace. E il nostro ateneo, in tal senso, intende fare sino in fondo la sua parte.”Queste le parole della rettrice della Sapienza, Antonella Polimeni, a margine della sottoscrizione dell’accordo di collaborazione che lega la Lviv Polytechnic National University (LPNU) e l’Ateneo romano.Aggiunge la Rettrice: “Sapienza ha già intrapreso diverse azioni mirate a sostenere le comunità universitarie coinvolte nella guerra e proprio ieri il nostro Consiglio di Amministrazione ha approvato un bando per visiting professor dedicato a studiosi in difficoltà a causa della guerra in Ucraina per la permanenza in Sapienza fino a 6 mesi, che sarà operativo in tempi record.” Il Consiglio di amministrazione nella seduta del 15 marzo ha approvato anche l’esonero dal pagamento della terza rata dei contributi universitari per l’anno accademico 2021-2022, a favore delle studentesse e degli studenti ucraini che si trovino in condizioni di difficoltà economica.L’Accordo di collaborazione siglato oggi suggella un percorso iniziato lo scorso anno. Nel 2021 infatti, è stato intrapreso un progetto per giungere alla sottoscrizione di un protocollo di collaborazione scientifica ed accademica tra l’Università-Politecnico di Lviv (Leopoli) in Ucraina e la Sapienza. Questo intenso lavoro ha preso l’avvio con un incontro tra le due Università, tenuto presso la Facoltà di Giurisprudenza della Sapienza con la delegazione ucraina, ed è proseguito con successive visite e scambi di informazioni. Un percorso, dunque, che era iniziato non immaginando la tragedia della guerra. Ora, non potendo evidentemente sottoscrivere l’intesa a Leopoli, come era inizialmente previsto, gli Atenei hanno scelto di mantenere l’impegno e siglare l’accordo online alle 13.00 ora italiana (le 14.00 in Ucraina) con la firma contestuale dei due Magnifici Rettori.Collegati da Lviv (Leopoli) per il Politecnico ucraino, hanno partecipato il rettore Yuriy Bobalo, la prorettrice Nataliya Chukraj e il direttore del Centro studi italiano Orest Vasylko. Nella Sala Senato della Sapienza erano presenti la rettrice Antonella Polimeni, il prorettore alle Politiche per l’internazionalizzazione Bruno Botta e il preside della Facoltà di Giurisprudenza Oliviero Diliberto.L’accordo prevede forme di collaborazione nel campo della ricerca scientifica, dello scambio di docenti e studenti.Il Politecnico fondato nel 1844, è tra le più illustri istituzioni accademiche dell’Ucraina, nonché tra le più prestigiose dell’intera Europa centro-orientale: solo per limitarsi al campo scientifico, nell’Università ucraina hanno operato, tra gli altri, Marie Sklodowska Curie e Stefan Banach.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza produttiva agroalimentare

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

“L’intera filiera agroalimentare nazionale ha garantito cibo di qualità a prezzi ragionevoli agli italiani durante tutta la pandemia, nonostante i leciti timori e le difficoltà. Dinanzi a un’emergenza che riguarda i rincari energetici e dei carburanti, le difficoltà nell’approvvigionamento delle materie prime, come fertilizzanti e mangimi, dobbiamo necessariamente mettere in campo una serie di misure che abbiano impatto nell’immediato sulla pesca e agricoltura del nostro Paese. Ciò nel solco di quella transizione ecologica che il comparto primario sta già interpretando da protagonista e che deve essere reinterpretata nell’obiettivo di una maggiore autonomia produttiva nazionale”. Lo dichiarano i deputati Luciano Cillis e Gianpaolo Cassese, esponenti M5S in commissione Agricoltura, a margine del question time tenutosi oggi nell’Aula di Montecitorio.“Ringraziamo il ministro Patuanelli – proseguono – per la lucidità con cui sta affrontando questa fase drammatica per il comparto primario. Innanzitutto facendo una fotografia realtà delle nostre necessità produttive, agendo a livello diplomatico per diversificare i Paesi per l’approvvigionamento delle materie prime, convincendo l’Ungheria ad abbandonare il blocco ipotizzato sull’export sino alla revisione di alcuni regolamenti comunitari che sarà oggetto di discussione durante l’Agrifish della prossima settimana”.“A ciò si affiancano – aggiungono i deputati 5 Stelle – le tante misure che il Governo può mettere in campo autonomamente. Ci riferiamo alla rinegoziazione dei debiti con garanzie gratuite, alla moratoria dei mutui, al digestato equiparato, un contributo sui fertilizzanti, alla decontribuzione per dare maggiore liquidità alle imprese. Invitiamo, pertanto, il ministro Patuanelli e il Governo a lavorare su un decreto ad hoc, a cui saremo ben lieti di dare il nostro contributo per superare questa fase emergenziale drammatica che vive il comparto primario e per pianificare azioni strutturali per aumentare la produzione agroalimentare interna”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agricoltura: speculazioni e caro energia

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Con il nuovo pacchetto di sanzioni alla Russia varato dal Consiglio europeo, arriva il blocco all’export di vini e liquori di fascia alta. Mentre sono salve le produzioni tricolori a partire dal Prosecco e dall’Asti spumante. Stop dalla Ue, quindi, alle spedizioni verso Mosca di bottiglie sopra i 300 euro, con un provvedimento che sospende le forniture di beni di lusso agli oligarchi, ma per fortuna lascia fuori grossa parte delle esportazioni dell’Italia, primo fornitore di vino del mercato russo, davanti alla Francia, con un giro d’affari diretto di oltre 150 milioni di euro, in crescita del 35% in dieci anni. Così Cia-Agricoltori Italiani, commentando la misura contenuta nel Regolamento 2022/428 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Ue. Tra l’altro -ricorda Cia- le esportazioni agroalimentari Made in Italy in Russia hanno già perso 1,4 miliardi di euro negli ultimi 8 anni per colpa dell’embargo ancora in vigore su ortofrutta, formaggi, carni e salumi, deciso da Putin nel 2014 in risposta alle sanzioni Ue per l’annessione della Crimea. Resta, comunque, altissima la preoccupazione dei produttori. L’agricoltura italiana sta già pagando un conto salato per effetto della guerra in Ucraina, con le fibrillazioni dei mercati dei cereali -continua Cia- tra le speculazioni sul prezzo del grano e mais e soia sempre più preziosi e irreperibili, creando gravi difficoltà agli allevamenti Made in Italy che ad oggi hanno scorte di mangimi solo per altre 8 settimane. Insieme ai rialzi della bolletta energetica, del gasolio e dei concimi, che sono raddoppiati se non triplicati rispetto a un anno fa (da sola la Russia produce più di 50 milioni di tonnellate all’anno di fertilizzanti, il 13% del totale mondiale), la tenuta delle imprese è sempre più a rischio.Per questo, non c’è più tempo da perdere -ribadisce Cia- servono interventi urgenti da parte delle istituzioni per permettere alle aziende agricole di fronteggiare la crisi, partendo dagli incentivi alla semina di mais, anche attraverso strumenti assicurativi; al taglio delle accise sul gasolio; alla ristrutturazione dei debiti, mutui inclusi; all’introduzione di deroghe e semplificazioni sia sul fronte delle agroenergie sia su quello del recupero della potenziale produttivo; all’inclusione degli agricoltori tra i beneficiari del credito d’imposta introdotto nel decreto Sostegni-ter a favore delle imprese energivore.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Corporate Sustainability Hub

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Giovedì 24 marzo dalle ore 9:00 alle 13:00 si terrà in forma digitale il Corporate Sustainability Hub realizzato dal Sole 24 Ore e CORE in collaborazione con SDA Bocconi School of Management. L’appuntamento digitale si pone come obiettivo la valorizzazione delle migliori pratiche messe in campo dalle aziende in termini di sostenibilità ambientale, economica e sociale, seguendo il fil rouge delle 5 P dell’Agenda 2030: Partnership, Prosperity, Principles, Planet, People. Cinque ambiti di azione a cui le aziende possono ispirarsi per attivare concretamente processi e percorsi di sostenibilità, una leva strategica che oggi guida sempre di più le decisioni di investimento aziendali. Interverranno, tra gli altri, il Ministro per le disabilità, Erika Stefani; Mariastella Gelmini, Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie e il Viceministro Ministero dello Sviluppo Economico Gilberto Pichetto Fratin.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La vera storia di Peter Pan, ora è un fumetto

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Quella di Peter Pan è davvero una storia che non invecchia mai. Nata dal genio di James Matthew Barrie, esordì come opera teatrale nel 1094 per poi diventare un romanzo sette anni dopo. Da allora è stata tradotta in oltre sessanta lingue e ancora oggi continua ad essere ripubblicata. Tante le trasposizioni mediali che ha conosciuto negli anni, dal cartoon (famosissimo quello della Disney) al cinema (tra cui “Hook” diretto da Steven Spielberg, con Robin Williams nei panni del protagonista); e ancora dalla musica al teatro, alla letteratura. Non poteva mancare la versione a fumetti, che ora arriva in libreria in un grande formato cartonato pubblicato da Edizioni NPE, che torna alla storia originale e ne ripropone tutta la magia. Stref, pseudonimo di Stephen White, da grande appassionato dell’opera, si inoltra nel cuore del racconto di Barrie, nella sua complessità, dando vita a una trasposizione quantomai fedele e ricca di spunti di riflessione. Il clima fiabesco, tipico di molti adattamenti, lascia il posto all’avventura e alla psicologia di un personaggio che – più che ribelle – è semplicemente arrabbiato, vittima di un destino impietoso. Le sue splendide illustrazioni attingono alle caratteristiche autentiche dei luoghi che hanno ispirato Barrie, tra cui la Moat Brae House a Dumfries (la villa che ispirò l’Isola che non c’è), in Scozia, e il giardino in cui lo scrittore giocava da ragazzo; arricchite dai luminosi colori di Fin Cramb che aggiungono un tocco incantevole alle tavole.Un fumetto che coglie le tante sfumature contenute nell’opera originale, adatto a piccoli e adulti. Un classico intramontabile da leggere e rileggere più volte nella vita. In libreria dal 17 marzo.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Centenario della morte di Giovanni Verga

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Il Comune di Vizzini, il Museo Civico “Immaginario Verghiano”e Fondazione 3M celebrano il noto scrittore con la mostra “La segreta mania – Giovanni Verga fotografo”. L’esposizione, che sarà aperta al pubblico fino al 18 settembre presso il Museo Civico di Vizzini, è volta a far scoprire la passione di Verga per la fotografia – che egli stesso aveva definito la sua “segreta mania” – e il ruolo che questa rivestì nella sua vita. Nonostante la sua attività come fotografo sia a lungo stata ignorata, infatti, per diversi anni – dal 1878 al 1911 – l’autore siciliano accostò al lavoro letterario l’interesse per la fotografia.La scoperta delle lastre di vetro e dei rullini su cui lo scrittore aveva impresso le sue immagini risale ormai al 1970, ma la sua produzione fotografica è ancora poco nota al grande pubblico. Una produzione che vede come protagonista la Sicilia urbana e rurale – la stessa che l’autore descriveva anche nelle pagine scritte – ma anche altri e più inaspettati paesaggi, come quelli dei laghi lombardi, della Svizzera, di Bormio e dei suoi dintorni che Verga ebbe modo di visitare partendo da Milano, dove visse a lungo. Sono numerosi inoltre i ritratti, dove – oltre a parenti e amici – spesso compaiono fattori, contadini, massari e cameriere: gli stessi personaggi semplici che animavano anche i suoi romanzi e le sue novelle.Tutte le opere esposte – che raccontano lo stile di vita, l’estetica e la storia del tempo – provengono dall’archivio fotografico della Fondazione 3M, istituzione culturale permanente di ricerca e formazione e proprietaria di uno storico archivio fotografico di oltre 110 mila immagini. “La segreta mania” non mostra però le foto originali scattate dallo scrittore siciliano, purtroppo andate perdute, ma stampe recenti realizzate con un’accurata ricerca filologica per riprodurne le corrette tonalità.Il centenario della morte di Giovanni Verga ha rappresentato l’occasione per ravvivare un rapporto di lunga data tra il Comune di Vizzini, il Museo “Immaginario Verghiano” e la Fondazione 3M, che già nel 2005 aveva donato al Comune circa 100 stampe dello scrittore – ancora oggi parte fondamentale dell’esposizione permanente del Museo – oltre ad aver organizzato negli anni una serie eventi espositivi volti a valorizzare patrimonio fotografico verghiano, in collaborazione con il celebre studioso di letteratura e giornalista vizzinese Giovanni Garra Agosta.La mostra “La segreta mania – Giovanni Verga fotografo” sarà aperta al pubblico dal 20 marzo al 18 settembre 2022, dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle 18.30 presso il Museo Civico “Immaginario Verghiano” – Palazzo Trao-Ventimiglia (via Santa Maria dei Greci 12 a Vizzini – CT): uno spazio volto a celebrare l’illustre scrittore e la sua produzione letteraria e fotografica ampiamente ispirate al territorio della città di Vizzini e al suo contesto socio-culturale. By Alessandra Spagnolo

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Previsioni di ripresa economica

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Una nuova ricerca1 commissionata dal provider di ETP GraniteShares, la prima società a lanciare ETP a leva singola su singole azioni su Borsa Italiana, mostra come i maggiori trader in Italia si aspettino un boom dei volumi scambiati, contando su anno molto positivo per l’economia, che sostenga anche un aumento degli investimenti.Due trader intervistati su tre (il 65%) prevedono di effettuare un numero di operazioni nel 2022 superiore all’anno precedente, con un 21% che afferma che saranno molto superiori. Lo studio condotto ha evidenziato che oltre la metà dei trader (il 51%) ha dichiarato che i volumi di scambio cresceranno a fronte di aspettative positive sulla performance dell’economia italiana; il 39% prevede un aumento dei profitti e il 34% ritiene che le imprese italiane, rispetto allo scorso anno, siano sottostimate dal mercato, rappresentando dunque una buona opportunità di investimento. Il 29% infine ritiene che le azioni italiane vedranno crescere il loro valore quest’anno.Ai fattori che potrebbero trainare un aumento dei volumi di trading deve essere aggiunto l’attuale conflitto in Ucraina. Il 58% degli intervistati ha infatti dichiarato che le proprie operazioni sono aumentate dall’inizio di questa nuova crisi. Per il 29% la guerra in Ucraina porterà a una maggiore volatilità dei prezzi, creando così più opportunità di investimento. La ricerca di GraniteShares ha evidenziato anche che il trading in Italia è decollato con la crisi del Covid-19. L’82% di chi ha partecipato al sondaggio ha dichiarato di aver aumentato le sue attività o addirittura di avere iniziato a fare trading proprio a seguito del suo inizio.Will Rhind, fondatore e CEO di GraniteShate, ha dichiarato: “I trader italiani che investono almeno 1000 dollari al mese in azioni sono fiduciosi guardando al 2022 e, rispetto allo scorso anno, intendono aumentare i volumi di scambio. Parte di questa fiducia è da ricondurre all’ottimismo circa le performance dell’economia italiana, ma anche al fatto che i trader aumentano i loro introiti con l’aumento delle operazioni e che molte imprese italiane sono sottostimate, rappresentando una buona opportunità di investimento. Inoltre, c’è stato un aumento generale dell’interesse per il trading durante la pandemia e un cambiamento che ha portato i maggiori investitori ad adottare strategie che una volta erano prerogative degli istituzionali.” In generale, il trading azionario nel nostro Paese è cresciuto da quando è iniziata la pandemia di Covid-19 e lo studio di GraniteShares ha messo in mostra come il 43% dei trader si sia trovata a gestire maggiori investimenti da allora. Inoltre, si è registrata anche una forte domanda di report di analisti e di dati nelle imprese, con il 94% degli intervistati che ritiene siano importanti per approntare le proprie strategie di investimento. By Luca Maranesi

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Salute e lavoro: enormi opportunità professionali dalla combinazione tra medicina e tecnologia»

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

«I servizi che migliorano le prestazioni sanitarie sono legati da un elemento imprescindibile: quello umano. Che chiama in causa – oltre ai medici, ai pazienti e a chi gestisce e amministra il sistema – anche nuove figure professionali, gli esperti del settore “health-tech”, che hanno il compito di creare nuovi strumenti digitali che aiutano medici e operatori sanitari a lavorare meglio, migliorando così la vita del paziente. Per le nuove generazioni si aprono spazi enormi, con tantissime opportunità da cogliere». Così Stefano Massaro, CEO di Cerba HealthCare Italia, nel suo intervento “Costruire un ecosistema della salute” a Wired Health 2022, l’evento dedicato al presente e al futuro della salute che si è svolto ieri, 15 marzo, a BASE Milano, organizzato da Wired assieme a Humanitas.Il CEO della più grande realtà italiana nella diagnostica e medicina di laboratorio, interrogato sulle tendenze più importanti nell’ambito del legame sempre più stretto tra medicina e tecnologie digitali, non ha dubbi: «Nel nuovo ecosistema della salute il medico è una figura centrale, ma non la sola. Attorno ci sono anche gli sviluppatori di tecnologie. E la responsabilità di una realtà come la nostra sta in una parola chiave: disintermediazione. Vuol dire che noi investiamo direttamente in questo settore, per portarci in casa le competenze che servono e focalizzare la creazione di valore sull’interesse del paziente. Io sono fermamente convinto che qualsiasi istituzione sanitaria, pubblica o privata, debba investire sui propri esperti dell’infrastruttura, e non affidarsi a soluzioni e intermediari esterni, che non fanno altro che erodere la propria fetta di valore nella filiera».Molti sono i problemi che pesano su questo passaggio, a partire dalla peculiarità italiana dell’estrema frammentazione di regolamenti a livello locale, che frena uno sviluppo tecnologico coordinato e sistematico, a partire da una gestione avanzata dei dati del paziente. Tuttavia, secondo il CEO di Cerba HealthCare a livello culturale siamo pronti, e la digital transformation si conferma uno scenario pieno di opportunità per le nuove generazioni: per i giovani che hanno scelto un percorso di studi nel campo dell’IT, la sanità è uno degli ambiti più promettenti. Esperti di AI, realtà virtuale, Internet of Things, Data Analyst, Data Scientist, specialisti in cybersecurity, CRM ed ERP specialist… «Ai ragazzi, disorientati in questi tempi prima di pandemia e ora di guerra, dico che occorre tornare a pensare al futuro, che è nello studio delle materie STEM» conclude Massaro. Alle istituzioni sanitarie, come Cerba HealthCare, rimane il compito di coltivare quelle competenze che permettono di innovare continuamente e di creare un ecosistema della salute realmente al servizio del paziente.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Al via il “Progetto Emicrania Accesso alle Cure 2022”

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

La Campagna paneuropea guidata dall’EMHA (European Migraine and Headache Alliance) con il supporto di Motore Sanità, esorta le persone a “diventare impazienti” nei confronti dell’emicrania. Il report “Accesso alle Cure” mostra che le persone con emicrania trascorrono in media 8 anni della loro vita in attesa di una diagnosi e di trattamenti efficaci. La campagna, supportata da multistakeholder del settore pubblico e privato, invita le istituzioni e i politici a impegnarsi in prima persona nei confronti di questa malattia per ridurre i tempi di diagnosi e rendere più ampiamente disponibili cure efficaci. E in Italia? Le cose non vanno affatto meglio, considerato che il 46% dei nostri connazionali con emicrania aspettano più di 5 anni per ricevere un trattamento efficace. Tali ritardi provocano un peggioramento della qualità della vita di queste persone, con ripercussioni sulla vita sociale, lavorativa e familiare. In questo senso, letteralmente, “la loro vita diventa una sala d’attesa”. #GetImpatientForMigraine – diventate impazienti nei confronti dell’emicrania – insomma, per dirla come l’hashtag lanciato da EMHA per questa campagna.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Inflazione: Istat, febbraio +5,7%

Posted by fidest press agency su martedì, 22 marzo 2022

Secondo i dati definitivi di febbraio resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione sale su base annua dal +4,8% di gennaio al +5,7%. “Uno tsunami! Sulle famiglie si è abbattuto un terremoto dagli effetti devastanti per i loro portafogli. Se a questo si aggiunge che l’Istat non ha ancora rilevato le speculazioni scattate dopo la guerra in Ucraina, dato che le rilevazioni si fermano alla terza settimana del mese mentre la guerra è scoppiata il 24 febbraio, il quadro diventa ancora più allarmante” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Il Governo deve fare uno scostamento di bilancio e ridurre le accise sui carburanti di almeno 50 cent per intervenire su una delle cause dell’inflazione, quella che insieme a luce e gas sta svuotando le tasche degli italiani e senza le quali l’inflazione oggi sarebbe pari solo al 2,1%” prosegue Dona.”L’inflazione a 5,7% significa, per una coppia con due figli, un aumento del costo della vita pari a 2051 euro su base annua, 1018 solo per Abitazione, acqua ed elettricità, 486 euro per i Trasporti, 359 per i prodotti alimentari e bevande, 370 per il carrello della spesa. Per una coppia con 1 figlio, la maggior spesa annua è pari a 1932 euro, 1021 per l’abitazione, 424 per i trasporti, 323 euro per cibo e bevande, 333 per le spese di tutti i giorni del carrrello. In media per una famiglia il rialzo complessivo è di 1669 euro, 959 per l’abitazione, 311 per i trasporti, 267 euro per mangiare e bere. Ma il record spetta alle coppie senza figli con meno di 35 anni che, spendendo di più di quelle con i figli per la cura della casa, hanno un aggravio annuo di 2130 euro, 1208 solo per l’abitazione e alle famiglie numerose con più di 3 figli con una batosta pari a 2307 euro, 393 solo per il cibo, 405 per il carrello della spesa” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »