Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Nita Prose: la cameriera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 aprile 2022

Collana Oceani, trad. Licia Vighi, pp. 446, 21 euro. Editore La Nave di Teseo. Arriva finalmente anche in Italia il romanzo più atteso del 2022 negli Usa, balzato subito al primo posto nella classifica dei bestseller del New York Times, ma anche in quelle del Sunday Times e Der Spiegel. In corso di pubblicazione in oltre 40 paesi, un film in arrivo prodotto dalla Universal con protagonista Florence Pugh. Un’eroina adorabile e bizzarra come Eleanor Oliphant, immersa in un film di Wes Anderson, con un mistero degno di Agatha Christie. Molly Gray non è come tutti gli altri. Fatica a intrattenere rapporti sociali e interpreta sempre male le intenzioni degli altri. Sua nonna rielaborava il mondo per lei, codificandolo in semplici regole secondo le quali Molly poteva vivere, ma da quando la nonna è morta, la venticinquenne Molly ha dovuto affrontare da sola le complessità della vita. Tuttavia si lancia con gusto nel suo lavoro di cameriera d’albergo. Il suo carattere riservato, il suo amore ossessivo per la pulizia e l’ordine, la rendono una cameriera imbattibile. Si diverte a indossare la sua uniforme impeccabile ogni mattina, a rifornire il suo carrello di saponi e bottiglie in miniatura e a riportare le camere degli ospiti al Regency Grand Hotel a uno stato di perfezione. Ma la vita ordinata di Molly viene capovolta il giorno in cui entra nella suite del famigerato milionario Charles Black e lo trova morto nel suo letto. Prima che Molly capisca cosa sta succedendo, il suo comportamento insolito insospettisce la polizia che la prende di mira come sospettata principale. Si ritrova presto intrappolata in una rete di inganni, che non ha idea di come districare. Fortunatamente per Molly, gli amici che non ha mai saputo di avere si sono uniti a lei alla ricerca di indizi. Ma, soprattutto, Molly non ha raccontato tutto ciò che ha visto quando ha trovato il cadavere, per una ragione molto precisa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: