Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 16 Maggio 2022

I giganti dell’arte italiana alla 21Gallery di Villorba

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Villorba (TV). Dal 28 maggio al 30 settembre 2022 21Gallery, TAD (Treviso Arts District), viale delle Repubblica, 3. Alcuni dei Giganti dell’arte italiana e internazionale del XX secolo arrivano a Villorba (Treviso), nelle sale di 21Gallery, per raccontare attraverso capolavori e opere inedite il senso della bellezza nella ricerca artistica contemporanea. La mostra DA DE CHIRICO A CHAGALL E OLTRE. Il senso della bellezza nell’arte contemporanea curata da Cesare Biasini Selvaggi, in corso dal 28 maggio al 30 settembre 2022 nelle sale della 21Gallery di Villorba (Treviso), presenta capolavori e opere inedite per la prima volta esposte al pubblico di venti Giganti dell’arte internazionale del XX secolo: Afro, Giacomo Balla, Alighiero Boetti, Valerio Adami, Carla Accardi, Marc Chagall, Enzo Cucchi, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero, Piero Dorazio, Tano Festa, Lucio Fontana, Jannis Kounellis, Fernand Léger, Piero Pizzi Cannella, Agostino Bonalumi, Alberto Burri, Massimo Campigli, Giulio Turcato.Il percorso espositivo composto da 37 opere è stato concepito per documentare come l’arte contemporanea non abbia fornito l’ennesima immagine della bellezza naturale, quanto piuttosto abbia insegnato a interpretare il mondo, a comporre ipotesi alternative per il presente, ovvero a conferirgli una diversa visibilità e possibilità di significato. Solo gli artisti del XX secolo sono riusciti a dimostrare come la bellezza sia qualcosa che risieda oltre i soli canoni estetici: è qualcosa che nasce dal profondo e che si può trovare anche nella cosa più piccola e insignificante sotto gli occhi di tutti. È un’esperienza totalizzante così forte da influenzare le proprie scelte e le proprie aspettative di vita. La mostra è prodotta e realizzata da 21Gallery, con il sostegno degli sponsor: Da Pian srl, InstabileLab srl, ITA srl, Mag spa, Mosca Clothing srl.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medici di famiglia tra pandemia, Pnrr e Case di comunità

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Palermo. “La scuola di medicina generale vi darà formazione, ma soprattutto la consapevolezza sul valore fondamentale della professione per l’assistenza di prossimità. Tra pandemia, investimenti del Pnrr e nuove competenze della medicina territoriale, la sanità sta cambiando, portando con sé Case di comunità, reti di salute con gli altri soggetti del territorio e innovazione tecnologica. Da qui la necessità di una formazione specialistica in medicina generale in grado di reggere le novità del Piano nazionale di ripresa e resilienza”.Lo ha detto, stamattina nella sede del Cefpas di Caltanissetta, il direttore della Scuola di medicina generale Toti Amato, presidente Omceo Palermo e consigliere Fnomceo, all’avvio delle lezioni in presenza del triennio 2021-2024 del “Corso di formazione specifica in Medicina generale”.“Al centro dei 15 miliardi di investimenti Pnrr – ha proseguito Amato – ci sono 4 miliardi destinati alla telemedicina e 2 assegnati a 1288 Case di comunità da realizzare in tutto il Paese entro il 2026. Una Casa per ogni 24.500 abitanti, come struttura polivalente in grado di erogare una risposta appropriata ai bisogni di salute della popolazione attraverso il lavoro di un team multidisciplinare composto da specialisti, infermieri e altri professionisti della salute. Ma il vero filtro con il territorio, per contenere il sovraccarico degli ospedali, sarà la presenza dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, che potranno lavorare nelle strutture o dai loro studi”.“Nelle Case, i cittadini potranno consultare un medico, ogni giorno e a qualsiasi ora, o avere assistenza per risolvere la maggior parte dei problemi di salute nello stesso luogo. Come avverrà non è ancora chiaro. Resta però la sfida di rendere questi spazi un vero punto di riferimento di salute. Non è semplice. Serve una rivoluzione organizzativa e di processo e un nuovo modello di formazione per la condivisione e l’interazione tra tutti i sanitari. Non solo. Al servizio sanitario servono anche competenze di management capaci di orientare il nuovo processo e di far funzionare la prossimità delle Case e degli ospedali di comunità, soprattutto in regioni come la Sicilia dove non ci sono mai state esperienze analoghe”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I grandi nomi della medicina italiana riuniti a Tropea

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Tropea Calabria, dal 18 al 22 maggio, parleranno di salute e sana alimentazione. Le ultime ricerche mostrano che, a causa della pandemia, sono quasi 23 milioni gli italiani aumentati di peso, che rischiano disturbi cardiovascolari e metabolici, tumori e diabete. Il problema riguarda in modo preoccupante i più piccoli: l’Italia è uno dei paesi europei con il più alto tasso di obesità infantile. L’ultimo report di ‘OKkio alla Salute’ del Ministero della Salute mostra che, su un campione di 50mila bambini di terza elementare, il 20% è in sovrappeso e il 9% è obeso. Inoltre, un terzo dei piccoli nella fascia d’età 6-9 anni è obeso o in sovrappeso, per un totale di circa 100mila, con una prevalenza dei maschi (21%) sulle femmine (14%). Per sensibilizzare all’importanza dei corretti stili di vita sia per gli adulti che per i bimbi, durante la cinque giorni si svolgeranno numerose tavole rotonde che vedranno protagonisti gli opinion leader più influenti del settore medico. Il tema di questa edizione del Festival è ‘prevenzione’: per questo ci si concentrerà su quanto mangiare bene possa essere d’aiuto nel mantenimento del benessere e nel tenere alla larga numerosi disturbi. Sarà un evento unico nel suo genere, in grado di coniugare gli interventi più importanti con il divertimento: non mancheranno, infatti, personaggi di spicco del mondo dello spettacolo e dello sport, tornei di beach volley, passeggiate alla scoperta delle bellezze della città, musica e premiazioni alle personalità che si sono maggiormente distinte nel loro settore. Gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming sul sito festivaldei5colori.it e sugli account Facebook e Instagram, per poter essere seguiti da ogni parte d’Italia. Tra i presenti, Nino Frassica, Luca Ward e Simone Perrotta. L’idea della kermesse è dell’Associazione Pancrazio, formata da giovani studenti di medicina, farmacia e biologia per dare vita a iniziative nel campo della salute e del benessere.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campionato italiano di cous cous Conad

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

In programma a San Vito Lo Capo dal 16 a 25 settembre prossimi. Il contest è organizzato dall’agenzia Feedback ed è promosso da Conad, main sponsor del festival. La partecipazione è gratuita.Quest’anno, oltre agli chef professionisti, il contest selezionerà anche chef emergenti con il “Next generation student contest Conad”, la competizione dedicata alle nuove generazioni di chef e rivolta agli alunni di 3^, 4^ e 5^ anno degli Istituti professionali per i servizi di enogastronomia e ospitalità alberghiera di tutta Italia. Tra tutte le candidature ricevute verranno selezionati 4 giovani che avranno la possibilità di lavorare a fianco di chef professionisti e vivere l’esperienza di partecipare ad una vera gara di cucina di cous cous tra studenti italiani nell’ambito della prossima edizione del Cous Cous Fest. Sia chef professionisti che studenti degli alberghieri possono inviare la propria candidatura entro il 5 giugno dal sito del Cous Cous Fest, all’indirizzo http://www.couscousfest.it/contest/campionato-italiano-2022/ caricando la foto di una ricetta di cous cous con la quale si vorrebbe partecipare. A giudicare le candidature provenienti da tutta Italia ci sono due giurie, una tecnica e una popolare, formata dai navigatori del web che potranno votare sul sito del Cous Cous Fest il loro piatto preferito. I vincitori dei contest si sfideranno live a San Vito Lo Capo per vincere il titolo di Campione italiano di cous cous Conad e Campione Next generation student contest Contest. La giuria tecnica è presieduta da Paolo Marchi, giornalista esperto enogastronomico. È possibile consultare il regolamento completo sul sito couscousfest.it.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ustica: Riaperto un nuovo laboratorio di biologia marina

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Dopo circa dieci anni di assenza, la ricerca ritorna ad Ustica grazie all’apertura di un nuovo laboratorio di biologia marina ed alle convenzioni stipulate tra l’Area marina protetta Isola di Ustica e la Stazione Zoologica Anton Dohrn. “Con l’apertura di un nuovo laboratorio, più piccolo nelle dimensioni ma senza dubbio molto efficace e snello nella sua gestione – dichiara il direttore dell’Amp Davide Bruno – si consentirà nuovamente a tutti i ricercatori interessati a condurre attività scientifiche nelle acque di Ustica, uno dei pilastri fondativi della riserva che, al di là dei già consolidati rapporti con il Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare (DiSTeM) di Palermo, sarà aperto a tutti gli enti di ricerca scientifica che ne faranno richiesta”. “Queste ricerche permetteranno di valutare l’importante ruolo dei pesci pulitori per il mantenimento del benessere delle comunità di ambienti marini Mediterranei, anche in relazione ai cambiamenti climatici in atto” – afferma Trevor Willis coordinatore del Fano Marine Centre Stazione Zoologica Anton Dohrn. Il gruppo della Stazione Zoologica Anton Dohrn, formato da Trevor Willis, Lisa Locatello, Fabio Badalamenti, Eleonora Negro e Oliviero Borgheresi, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Isola di Ustica, condurrà nell’arco di quattro mesi, degli studi per approfondire il ruolo sociale ed ecologico dei pesci pulitori e le dinamiche di interazione con i loro pesci clienti nei fondali dell’isola di Ustica. Una parte dell’attività si svolgerà sul campo con censimenti visivi, utili a stimare la distribuzione e l’abbondanza delle specie in diverse aree costiere dell’isola di Ustica e osservazioni comportamentali per comprendere le interazioni tra le specie. Si condurranno anche analisi fisiologiche presso il laboratorio di appoggio dell’Area Marina Protetta per valutare i benefici dell’attività dei pesci pulitori sul benessere e sulle capacità riproduttive dei loro “pesci clienti”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medicina: Si chiamano ‘incidentalomi’

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Sono delle formazioni, quasi sempre benigne (adenomi), scoperte per caso a livello dei surreni (le piccole ghiandole endocrine a forma di berretto frigio, appoggiate sopra i reni), in occasione di un’ecografia o di una TAC addome effettuate per altri motivi. Scoperte tutt’altro che rare, visto che si riscontrano nel 3% dei 50enni e nel 10% delle persone over 70. Nella metà dei casi, in questi pazienti le analisi ormonali rivelano delle alterazioni del cortisolo (cioè un modesto aumento dei livelli e soprattutto la mancata ‘soppressione’ dopo test al desametasone), che non determinano però evidenti ricadute cliniche (si parla di sindrome di Cushing subclinica). Dato che solo una minoranza di questi pazienti svilupperà nel tempo una sindrome di Cushing conclamata, al momento le linee guida sugli incidentalomi surrenalici della European Society of Endocrinology e ENSAT 2016 raccomandano solo di stratificare questi pazienti in base ai risultati del test al desametasone*. Finora, non erano del tutto note le implicazioni di queste modeste alterazioni del cortisolo sulla prognosi dei pazienti. Per questo, il professor Massimo Terzolo, socio della Società Italiana di Medicina Interna (SIMI) e ordinario di Medicina Interna all’Università di Torino, insieme ad un gruppo di ricercatori internazionali, ha deciso di effettuare uno studio di coorte, internazionale, multicentrico, per cercare una risposta a questa domanda. Sono state incluse in questa grande analisi retrospettiva, oltre 3.600 persone con adenomi surrenalici, seguite per almeno 3 anni, in 28 centri di 15 paesi. I risultati hanno evidenziato che le alterazioni di secrezione del cortisolo (definite come cortisolo non sopprimibile al test al desametasone, cioè a secrezione ‘autonoma’, svincolata dal controllo ipofisario) correlano con un’aumentata mortalità. Questo è il primo studio ad aver evidenziato che questo rischio varia a seconda dell’età e del sesso del paziente; in caso di adenoma surrenalico con secrezione autonoma del cortisolo, infatti, le donne giovani (sotto i 65 anni) hanno un rischio di mortalità (soprattutto da cause cardio-vascolari) aumentato del 439 per cento rispetto ai pazienti con adenoma non funzionante (che non produce cioè ormoni); nessun aumento del rischio di mortalità è stato invece riscontrato nei maschi over 65. Lo studio ha evidenziato anche che la prevalenza di malattie cardio-metaboliche (ipertensione, diabete, dislipidemia, eventi cardiovascolari maggiori) aumenta in maniera proporzionale al grado di ‘autonomia’ della secrezione del cortisolo, che si osserva più di frequente nelle donne e nei portatori di adenomi bilaterali. “Con tutte le cautele del caso – afferma il professor Terzolo – questo studio sembra suggerire che le donne con meno di 65 anni sono quelle che più potrebbero trarre beneficio da una normalizzazione del cortisolo, ottenuta con terapia medica o chirurgica; la parola finale su questo punto spetta tuttavia agli studio caso-controllo randomizzati, i soli in grado di indicare con sicurezza se un intervento terapeutico sia in grado di mitigare tanto il rischio di patologie cardio-metaboliche, quanto quello di mortalità in questa popolazione di donne under 65 con incidentalomi surrenalici a produzione autonoma di cortisolo. In attesa di questi studi sembra invece ragionevole continuare a mantenere un atteggiamento di tipo conservativo (cioè nessun intervento chirurgico) nei maschi over 65”. “Questo studio, condotto presso un prestigioso centro di Medicina Interna che da decenni si dedica allo studio delle ripercussioni cliniche delle patologie surrenaliche su diversi organi e apparati – commenta il professor Giorgio Sesti, presidente della Società Italiana di Medicina Interna (SIMI) – costituisce un importante avanzamento delle conoscenze sugli effetti a lungo termine dell’incidentaloma surrenalico, una condizione clinica considerata finora relativamente benigna. Uno degli aspetti più interessati dello studio è quello che mostra come questa condizione possa rientrare nell’ambito della medicina di genere in quanto è stato osservato che le donne con età inferiore ai 65 anni risultano esposte al più altro rischio di eventi fatali, indicando così che questo gruppo potrebbe trarre il massimo beneficio dalla normalizzazione della secrezione di cortisolo mediante terapia farmacologica o chirurgica”. Lo studio pubblicato su Lancet Diabetes & Endocrinology è stato finanziato dall’AIRC e dall’Università di Torino, oltre che dalla Deutsche Forschungsgemeinschaft (l’Associazione tedesca per la ricerca, un’importante organizzazione pubblica che finanzia progetti di ricerca).

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Accelerator Fund di Built by Nature

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

AMSTERDAM Built by Nature, rete ed organizzazione per la concessione di sovvenzioni impegnata per accelerare la trasformazione degli edifici in legno in Europa, è lieta di annunciare una sovvenzione di 250.000 euro da parte dell’Accelerator Fund per sostenere la ricerca sugli ostacoli alla percezione in merito all’’adozione del legno massiccio in Italia.La ricerca sarà coordinata dall’EIT Climate-KIC, la più grande iniziativa di innovazione climatica dell’Unione europea finalizzata ad accelerare la transizione verso un mondo carbon neutral. Il progetto realizzerà un prototipo di edificio fisico e digitale per favorire la conoscenza e l’adozione del legno massiccio, massimizzando al contempo la quantità di legname utilizzato per la costruzione di MIND Milano Innovation District, quartiere da un milione di metri quadrati.MIND è sviluppato e costruito da Lendlease, gruppo internazionale di real estate, infrastrutture e rigenerazione di aree urbane, che ha devoluto un cofinanziamento di € 528.000 per la ricerca sulla percezione del legno e il supporto della tecnologia digitale avvalendosi di Lendlease Podium. Il prototipo dimostrativo del progetto è disegnato per fungere da centro di collaborazione per la filiera e i responsabili politici, generando al contempo un’importante fonte di conoscenza e innovazione.Lo studio Waugh Thistleton Architects sta progettando i prototipi con altri attori del settore, tra cui University College London, Arup e Stora Enso, che forniscono competenze e / o supporto nell’insieme del progetto. La Fondazione Politecnico di Milano sta conducendo una revisione della letteratura scientifica sulle implicazioni in termini di sostenibilità per il legno massiccio nel mercato italiano. Il lavoro di Deep Demonstration di EIT Climate-KIC in corso a Milano, finanziato dalla Fondazione Laudes, partner fondatore di Built by Nature, contribuirà ad individuare le barriere che ostacolano la trasformazione sistemica della catena del valore del legno, e ad avviare il mercato degli edifici circolari e bio-based. Gli esempi del progetto saranno condivisi da Built by Nature e le reti di partner NetZeroCities di EIT ClimateKIC.Dal lancio nell’ottobre 2021, l’Accelerator Fund ha sostenuto, tra gli altri, il lavoro all’avanguardia di Holland Houtland per la scalabilità dell’edilizia biobased attraverso un nuovo modello misto di finanza e valutazione; Waugh Thistleton Architects e la sua metodologia “New Model Building” per la costruzione di sviluppi residenziali utilizzando legno ingegnerizzato e l’Institute for Advanced Architecture of Catalunya’s Valldaura Labs (IAAC) per incontrare i pionieri del settore ed esporre soluzioni in vista della ‘European Forest City’ di Barcellona 2022. L’Accelerator Fund di Built by Nature fornisce sovvenzioni tra € 50.000 e € 250.000 ai team e alle soluzioni che ampliano l’edilizia in legno e alzano gli standard dell’impatto climatico positivo generato dall’utilizzo di legname proveniente da foreste sostenibili. Built by Nature connette gli attori chiave operanti dalle aree edificate alle comunità forestali per stimolare progetti su scala urbana e dar voce alle storie di opere e soluzioni innovative in legno. In stretta collaborazione con i propri principali partner e frontrunner, Built by Nature ambisce a cambiare le percezioni sulla costruzione in legno ed a rimodellare il sistema degli ambienti edificati.Built by Nature è supportato dal socio fondatore Laudes Foundation, lanciato nel 2020, e fa parte dell’impresa a conduzione familiare Brenninkmeijer. Laudes Foundation sostiene iniziative che ispirano e sfidano il settore ad impiegare il proprio potere in modo positivo ed ha una comprovata esperienza nell’utilizzare il capitale filantropico come catalizzatore per un cambiamento dell’intera filiera.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Imprese: verso un’economia più circolare

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Nell’ambito delle attività previste dall’accordo siglato lo scorso mese di dicembre tra Confindustria Macerata e l’Università di Camerino, con il sostegno di BPER Banca, volto alla realizzazione di attività di collaborazione per accompagnare e supportare le imprese nella transizione verso un’economia più circolare e sostenibile, sta per essere avviata una azione di Circular Education attraverso il corso di formazione su “Strategie di Economia Circolare”, che prevede la partecipazione in qualità di docenti di esperti Unicam, Enea e Manifaktura, una start-up innovativa, nata nel 2020, con l’obiettivo di facilitare tutte quelle organizzazioni che intendono avviare un percorso d’innovazione, attraverso progettazione, capitale relazionale, gestione e formazione, in particolare sui temi legati all’economia circolare e industria 4.0 “Con questa iniziativa – ha dichiarato l’ing. Francesco Balducci, referente Unicam per l’accordo e Ceo di Manifaktura – avviamo concretamente le attività di formazione previste nell’accordo di collaborazione. Il corso, rivolto ad imprenditori e loro collaboratori che intendono conoscere ed applicare strategie e perseguire azioni di economia circolare, valutare nuovi modelli di mercato e rendere i propri prodotti e servizi maggiormente competitivi e sostenibili, si articolerà in 5 appuntamenti, che potranno essere seguiti sia on line che in presenza”. Il primo incontro sarà incentrato su “Introduzione all’economia circolare: una visione generale di questo nuovo paradigma” e si terrà presso la sede di Confindustria. Si proseguirà venerdì 27 maggio con “Gli strumenti di valutazione ambientale di prodotto: LCA (valutazione del ciclo di vita di un prodotto) e PEF (Product Environmental Footprint)” presso il ChIP Unicam. “Regolamenti CAM (Criteri Ambientali Minimi), Mappature LEED e Calcolo della Circolarità di un Prodotto” saranno ala centro dell’incontro del 17 giugno presso la sede di Confindustria Macerata. Il ChIP Unicam ospiterà il 15 luglio l’incontro “Come caratterizzare i materiali compositi innovativi in un’ottica di economia circolare”. Il percorso formativo si concluderà il 23 settembre con l’incontro su “Etichette ambientali (ecolabel, EPD, Green Made in Italy) e comunicazione delle asserzioni ambientali per evitare Green Washing” presso la sede di Confindustria.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Servizi logistici di prossimità

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

MBE Worldwide (“MBE”) acquisisce la maggioranza di GEL Proximity, la prima piattaforma dedicata alla logistica di prossimità. MBE Worldwide (“MBE”) è una piattaforma leader a livello mondiale nell’offerta di soluzioni in ambito e-commerce, spedizioni, logistica e servizi di stampa e marketing a supporto di PMI e privati. Nel 2021 MBE ha servito più di 1.000.000 di clienti nel mondo generando un fatturato aggregato pari a € 1,01 miliardi (US$ 1,2 miliardi), attraverso i suoi oltre 2.900 Centri Servizi in 53 paesi, e circa € 24 miliardi (US$ 28,5 miliardi) di ricavi lordi di vendita intermediati attraverso le soluzioni per e-commerce PrestaShop. GEL Proximity è una piattaforma interamente dedicata ai servizi di ultimo miglio, grazie a un connettore tecnologico che attualmente offre ai consumatori decine di migliaia di Punti di Ritiro in Italia. Nel 2020 GEL Proximity, uno spin-off del Politecnico di Milano, è diventata una società di capitali con l’obiettivo di migliorare la sostenibilità e la crescita del canale e-commerce, con particolare attenzione alla logistica urbana, agli impatti ambientali e alla riduzione delle emissioni ottimizzando il sistema di consegna e ritiro di pacchi. Questa acquisizione rappresenta un passo strategico nel percorso di crescita di MBE Worldwide. Infatti lo sviluppo e l’integrazione della piattaforma tecnologica di GEL Proximity a livello globale consentirà ad MBE di rafforzare ulteriormente la sua posizione competitiva come piattaforma commerciale e logistica al servizio delle imprese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Orari flessibili per circa la metà degli impiegati europei

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Lo stesso trend si registra in Italia, dove sono i famosi “colletti bianchi” a godere di maggior libertà. Inoltre, la metà degli impiegati intervistati (in Italia il 52%) ha indicato che tenere traccia delle ore di lavoro li aiuta a mantenere un buon equilibrio tra vita lavorativa e privata. Questo è quanto emerso da un recente studio di SD Worx, fornitore europeo di servizi di gestione delle risorse umane e delle paghe. Insieme a Protime, società fornitrice di tecnologie per la gestione del personale, SD Worx ha intervistato circa 5.500 dipendenti di dieci Paesi europei, inclusa l’Italia, con l’obiettivo di avere una panoramica generale sulla gestione degli orari di lavoro. In media, il 53% dei dipendenti europei ha dichiarato di godere di un orario flessibile. Secondo lo studio, i Paesi con gli orari di lavoro più flessibili sono la Finlandia, la Germania e i Paesi Bassi. La Spagna è la meno accomodante quando si tratta di orari flessibili (41%), mentre in Italia sono quasi 5 gli impiegati su 10 (46,8%) a poter usufruire della flessibilità oraria sul posto di lavoro. La flessibilità nella scelta del luogo e dell’orario di lavoro è un po’ meno comune. I Paesi Bassi sono in testa: la metà dei dipendenti olandesi sceglie dove (50%) e quando (47%) lavorare, il che è considerevolmente più alto della media europea (39% sia per il luogo che per l’orario). L’Italia risulta essere abbastanza conservatrice con circa il 40% degli intervistati che non può scegliere né dove né quando lavorare. Dietro di noi solo la Spagna. “Oramai siamo tutti consapevoli che un buon equilibrio tra lavoro e vita privata è vitale per la motivazione del personale e, conseguentemente, per migliorare l’attaccamento all’azienda, dichiara Federico Fedele, Direttore Generale di SD Worx Italy.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Gli screening oncologici nella donna: stato dell’arte e prospettive future”

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Martedì 24 maggio alle ore 21, l’Accademia di Medicina di Torino terrà una riunione scientifica, sia in presenza, sia in modalità webinar, dal titolo “Gli screening oncologici nella donna: stato dell’arte e prospettive future”. L’incontro verrà introdotto da Benedetto Terracini, Professore di Epidemiologia dei tumori umani e socio emerito dell’Accademia di Medicina e Franco Merletti, Professore di Statistica medica e socio ordinario dell’Accademia. La relatrice sarà Livia Giordano, Centro di Riferimento per l’Epidemiologia e la Prevenzione oncologica in Piemonte (CPO), Città della Salute e della Scienza di Torino.I tumori della mammella e le lesioni precancerose e cancerose del collo dell’utero costituiscono tra le donne un’importante causa di malattia e mortalità. Consolidate evidenze scientifiche supportano l’efficacia e la costo-efficacia di una loro diagnosi precoce attraverso la messa in atto di programmi organizzati di screening. “Prevenzione serena” è il programma organizzato di screening della cervice uterina e della mammella messo a punto dalla Regione Piemonte per tutelare la salute delle sue cittadine. I test di screening sono offerti a tutte le donne nelle fasce di età considerate a più alto rischio per questi tumori e residenti o domiciliate sul territorio regionale (Pap-test, HPV test per le donne tra 25-64 anni per la cervice uterina, mammografia per le donne tra 45-74 anni per la mammella). Il programma, attivo da oltre venticinque anni, ha raggiunto ad oggi una salda esperienza nel campo, coinvolgendo l’intera popolazione, e rappresentando un esempio di equità nell’accesso e appropriatezza delle prestazioni offerte. Si potrà seguire l’incontro sia accedendo all’Aula Magna dell’Accademia di Medicina di Torino (via Po 18, Torino), previa prenotazione da effettuare via mail all’indirizzo accademia.medicina@unito.it e dietro presentazione del Green Pass, sia collegandosi da remoto al sito http://www.accademiadimedicina.unito.it.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’obesità non è riconducibile semplicemente a uno stile di vita scorretto

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Per curarla non bastano impegno e forza di volontà: è una malattia cronica e come tale va trattata. La comprensione e la conoscenza di questa malattia sono gli obiettivi primari della campagna di sensibilizzazione “Non nasconderti dietro false convinzioni. La verità sul peso” promossa da Novo Nordisk in partnership con Amici Obesi Onlus, Associazione Italiana Dietetica e nutrizione clinica (ADI), Associazione Medici Endocrinologi (AME), Fondazione Associazione Italiana Dietetica e nutrizione clinica (Fondazione ADI), Italian Obesity network (IO Net), Obesity policy engagement network (OPEN), Società Italiana di Chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche (SICOB), Società Italiana di Endocrinologia (SIE), Società Italiana di Medicina Generale (SIMG), Società Italiana di Medicina Interna (SIMI), Società Italiana Obesità (SIO).Realizzata nell’ambito di Driving Change in Obesity, programma internazionale in collaborazione con componenti accademiche, sociali e scientifiche volto a migliorare la vita delle persone con obesità; la campagna si propone di coinvolgere l’opinione pubblica sulle difficoltà che le persone con obesità affrontano quotidianamente, sostenendo chi ne è affetto e stimolandolo a rivolgersi al medico, ma soprattutto di combattere l’informazione scorretta e molto diffusa sul tema, spesso ridotto a un semplice problema di alimentazione o a una questione di mancanza di forza di volontà. L’obesità è una malattia cronica multifattoriale molto complessa che dipende da diversi fattori genetici, ambientali e psicologici ed è associata allo sviluppo di malattie croniche non trasmissibili come diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari, ipertensione, malattie del fegato e almeno 12 tipi di tumori. Per la cura e il trattamento richiede il coinvolgimento di molteplici figure sanitarie specializzate. La campagna si basa su una serie di scatti fotografici, dal forte impatto emotivo, del noto fotografo Davide Bellocchio. Partendo da alcune false convinzioni che ruotano attorno alla malattia, grazie a oggetti trasformati in vere e proprie “icone”, nascondiglio dei protagonisti, vengono create immagini suggestive, che vogliono rievocare una verità dura, ma reale. Gli scatti della campagna saranno disponibili in formato digitale, cartaceo e come affissioni in centri commerciali selezionati sul territorio; contenuti video o approfondimenti scritti, realizzati con il contributo dei partner saranno condivisi sulla pagina Facebook di campagna di Novo Nordisk Italia e sul sito http://www.laveritasulpeso.it. Inoltre, la campagna sarà animata da influencer del mondo lifestyle e salute, il cui apporto sarà fondamentale per veicolare anche tramite i social network il messaggio centrale: «l’obesità è una malattia, rivolgiamoci al giusto specialista e affrontiamo, insieme, il percorso più adatto».

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“L’Università per Stranieri di Perugia è l’ONU della cultura”

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Giunto presso l’Ambasciata britannica di Roma il giorno successivo allo scoppio del conflitto russo ucraino, Lord Edward Llewellyn (barone Llewellyn di Steep) ha incontrato giorni fa gli studenti dell’Università per Stranieri di Perugia. Studente del prestigioso college di Eton (da dove sono usciti ben venti primi ministri), Llewellyn è persona di grande spicco nel mondo diplomatico, con un precedente incarico di capo missione a Parigi e in passato ruoli quali quello di segretario privato di Margaret Thatcher e di capo gabinetto per David Cameron. Llewellyn ha portato ieri il suo saluto a tutti gli studenti dell’Ateneo ricordando Meredith Kercher, la studentessa britannica che trovò la morte a Perugia nel 2007, per poi centrare le sue riflessioni sull’attuale conflitto in Ucraina, sottolineando come esso stia rimodellando le dinamiche della sicurezza globale e i rapporti tra le nazioni; a questo riguardo l’ambasciatore si è soffermato in particolare sul ruolo del Regno Unito e sulla rete di alleanze internazionali che il governo di Londra può formare quale “membro agile e attivo” – ha sottolineato – di un network di relazioni che dovrebbe unire il mondo libero contro i regimi autoritari. Dopo essersi trattenuto a dialogare con i giovani presenti, Llewellyn si è congedato dai suoi ospiti dicendo che il suo a Perugia è solo un arrivederci, e che tornerà presto “in questa ONU della cultura”, come ha definito l’Università per Stranieri.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aumentano i libri italiani tradotti all’estero

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

Nel 2001, l’Italia vendeva all’estero i diritti di traduzione di 1.800 titoli, pari al 4% delle opere pubblicate. Nel 2020 questa percentuale è salita al 12% per un totale di 8.586 titoli. Cosa c’è dietro questa crescita esponenziale, che, nel giro di circa un ventennio, ha visto quasi quintuplicarsi la vendita dei diritti di traduzione? La chiave del successo del libro italiano nel mondo è, senza dubbio, il forte impegno per l’internazionalizzazione portato avanti dalle case editrici. Un impegno costantemente sostenuto e alimentato dalle politiche pubbliche condotte dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e dal Ministero della Cultura, attraverso il Centro per il libro e la lettura, in stretto coordinamento con l’Associazione Italiana Editori (AIE).Nel 2022 il MAECI, attraverso la neo-istituita Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale, e il Centro per il libro danno nuovo slancio alle proprie attività a sostegno dell’editoria italiano nel mondo. Non solo mobilitando quasi 1,5 milioni di euro in favore delle traduzioni, attraverso i 635.000 euro del bando MAECI e gli 800.000 euro di due distinti bandi del Centro per il libro e la lettura. Ma anche, e soprattutto, allestendo un ampio ventaglio di strumenti, nel quadro di strategie a trecentosessanta gradi per l’internazionalizzazione del nostro comparto editoriale. Nei prossimi anni, l’Italia sarà ospite d’onore in diverse Fiere internazionali del libro: occasioni importanti che MAECI e Centro per il libro e la lettura, in coordinamento con AIE, sono determinati a cogliere per rafforzare ulteriormente la presenza del libro italiano nel mondo.Se ne parlerà al Salone Internazionale del Libro di Torino sabato 21 dalle 13.45 alle 14.45 in Sala Lisbona nell’incontro “Libri italiani fantastici e come esportarli: le strategie della Farnesina con l’Associazione Italiana Editori e il Centro per il libro e la lettura”. Con la moderazione di Lorenzo Cresci, giornalista della Stampa, si confronteranno Simona Battiloro, Capo dell’Ufficio competente del MAECI, Angelo Piero Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura e Fabio Del Giudice, direttore di AIE.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La pelle italiana conciata al vegetale

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 Maggio 2022

La concia al vegetale è una lavorazione antichissima che ha origini nella preistoria e che oggi, come allora, utilizza solo estratti di piante per il processo di concia. I conciatori toscani sono riusciti a preservare questo antico metodo di conciare le pelli e a far sì che non venisse dimenticato, tramandandosi di padre in figlio la preziosa tradizione artigianale che oggi, unita alla più avanzata tecnologia, sta alla base di questa lavorazione. La tradizione e la cultura della concia al vegetale sono oggi in Italia un patrimonio quasi esclusivo della Toscana. Sebbene la concia al vegetale sia praticata anche in altre parti del mondo, la Toscana è attualmente l’unico produttore mondiale di pellame conciato al vegetale di alta qualità. La nascita del Consorzio. Per preservare e promuovere la tradizione toscana della concia al vegetale è nato nel 1994 il Consorzio Vera Pelle Italiana Conciata al Vegetale, che oggi riunisce 20 aziende artigiane fortemente determinate a proteggere il loro prodotto di nicchia e di alta qualità e accomunate da una stessa filosofia produttiva: rinnovarsi nella tradizione cercando un equilibrio fra innovazione e valorizzazione di conoscenze che non possono essere replicate altrove, poiché intrinsecamente legate ad una comunità ed al suo territorio: la Toscana. Il Consorzio è un modello di aggregazione, dove convivono memoria e innovazione, dando come risultato una produzione di qualità. Per questi motivi negli ultimi anni è stato più volte oggetto di attenzione da parte di istituzioni, enti e fondazioni consapevoli dell’importanza di preservare le tradizioni artigianali e di non perdere il background storico e culturale che caratterizza certe attività economiche locali. La qualità di un prodotto. A tutela di questa “eccellenza” locale il Consorzio ha creato il marchio di prodotto “Pelle Conciata al Vegetale in Toscana”, un marchio che garantisce la qualità di un pellame prodotto artigianalmente con lavorazioni prevalentemente manuali, da lavoratori adulti che godono di tutte le tutele per la loro salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, in impianti a norma di legge che rispettano la sostenibilità ambientale. Le aziende toscane associate producono pelle a marchio “Pelle Conciata al Vegetale in Toscana” secondo un Disciplinare Tecnico di Produzione emanato dal Consorzio, che fissa precisi parametri fisici, chimici e territoriali per la produzione. Uno dei requisiti fondamentali a tutela della tipicità del prodotto, prevede che il processo di lavorazione sia svolto interamente sul territorio toscano. Per certificare la qualità di questa produzione controllata il consorzio fornisce ai clienti delle concerie associate dei cartellini di garanzia numerati e dotati di un sistema di tracciabilità della filiera da apporre ai loro prodotti finiti. I consumatori che acquisteranno accessori in pelle recanti i cartellini di garanzia del consorzio, saranno sicuri di aver acquistato un prodotto fatto con vera pelle toscana di qualità, conciata con estratti vegetali nel totale rispetto delle normative di legge. Sulla base della normativa di legge italiana viene garantita la salvaguardia della salute umana,il rispetto dei diritti umani, la conservazione delle specie animali e vegetali, il rispetto per l’ambiente. La scelta secolare della concia al vegetale ci ha dato ragione: nell’ultima decade autorevoli studi scientifici dimostrano la bontà dei tannini, scoprendo in essi eccellenti proprietà curative e di prevenzione delle malattie, sia nell’uomo che in altre specie animali. I tannini, che in natura proteggono gli organismi vegetali dagli attacchi esterni, hanno robuste caratteristiche antiossidanti e si sono dimostrati un potente antitumorale, antibiotico e perfino un antibatterico, senza le controindicazioni tipiche dei prodotti sintetici.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »