Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Archive for 27 Maggio 2022

Concorso per il Premio “Franco Fortini”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Il prestigioso Premio letterario internazionale “Franco Fortini” da quest’anno è nel programma di Passaggi Festival e sarà assegnato con cerimonia ufficiale durante la manifestazione fanese, venerdì 24 giugno, nell’ambito della rassegna di poesia Passaggi diVersi.Fondato nel 2009, il Premio Fortini è stato rinnovato nel 2019, e la cornice della decima edizione di Passaggi lo impreziosisce ulteriormente. Un’occasione per mettere ancor più in evidenza, come merita, il nome e la poetica di Fortini, in particolare per la sua costante attenzione al tema dei rapporti tra poesia e realtà, poesia e politica. Dopo la premiazione a Fano, si svolgerà a Milano un secondo importante appuntamento, la Lectio magistralis in collaborazione con la Fondazione per la critica sociale.Il Premio è aperto alle raccolte di poesia edite in tutte le lingue, purché accompagnate dalla traduzione italiana ed è indetto da Poiein APS in partenariato con Passaggi Cultura. Si avvale del contributo della Fondazione per la critica sociale ed è realizzato in collaborazione con Fondazione Palazzo Litta per Arti Onlus – MTM, con la partecipazione del Dipartimento di Comunicazione, arti e media “Giampaolo Fabris” dell’Università IULM e con il Patrocinio del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne e il Centro Interdipartimentale di Ricerca Franco Fortini dell’Università di Siena.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

21Shares lancia USDY, il primo ETP al mondo sui rendimenti del dollaro

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Zurigo. 21Shares AG, società con sede a Zurigo, leader negli ETP sulle criptovalute, annuncia oggi la quotazione del 21Shares USD Yield ETP (USDY) su SIX Swiss Exchange, il quale assicura un rendimento garantito denominato in dollari a un tasso del 5%. Il rendimento di USDY è ottenuto attraverso il prelievo e il prestito di dollari americani a controparti ben note e affidabili del settore delle criptovalute, in cambio di un collaterale del 110% in Bitcoin (BTC) o in Ethereum (ETH), aggiornato giornalmente con il metodo mark-to-market. Dopo più di un decennio di bassi tassi d’interesse e alto valore degli asset, il tutto inserito in un contesto fortemente inflazionistico, gli investitori si trovano ora a dover affrontare delle sfide impegnative nello strutturare i loro portafogli. Il 21Shares USD Yield ETP permette a tutti gli investitori in cerca di rendimenti elevati di trarre profitto dai prestiti in USD direttamente nel mondo delle criptovalute, senza doversi obbligatoriamente esporre all’andamento di queste ultime. I rendimenti generati sono aggiunti direttamente al NAV dell’ETP. Il 21Shares USD Yield ETP è ora disponibile in USD per gli investitori. Il lancio dello USDY fa seguito dei primi ETF su Bitcoin ed Ethereum in Australia, al primo ETP al mondo su Bitcoin e oro lanciato su SIX Swiss Exhange e alla loro quotazione sui mercati statunitensi attraverso due fondi indicizzati sulle criptovalute.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allergie alimentari

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Le allergie alimentari colpiscono fino al 5% della popolazione adulta, mentre hanno una maggiore incidenza nei bambini, pari al 6-10% nei primi anni di vita. Le allergie alimentari sono legate ad una reazione immunologica verso proteine contenute negli alimenti chiamate allergeni. Nell’adulto l’allergia alimentare più frequente (il 72% delle allergie alimentari primarie in Italia) è dovuta all’assunzione di cibi di origine vegetale come, ad esempio, frutti della famiglia delle Rosaceae, soia, arachide, grano, frutta a guscio, sesamo. Le più frequenti reazioni ad alimenti di origine animale sono, nei bambini, quelle a latte e uova, mentre nell’adulto la forma più frequente è quella verso i crostacei, più raramente a pesci e a carni. I sintomi dell’allergia alimentare possono coinvolgere più organi e apparati con diversi sintomi: orticaria/angioedema, edema delle labbra e della lingua, prurito al palato, nausea, vomito, diarrea e dolori addominali, broncospasmo, tosse, ostruzione nasale e dispnea e fino allo shock anafilattico con ipotensione e perdita di coscienza. La diagnosi dell’allergia alimentare si basa su anamnesi, cutireazioni come, ad esempio, il prick test con estratto o prick by prick con alimento fresco, dosaggio delle IgE specifiche per l’alimento o per le singole molecole allergeniche dell’alimento in questione ed il test di provocazione orale. L’allergia ai crostacei rappresenta la seconda causa di allergia alimentare primaria in Italia (13%) ed esiste una correlazione con la sensibilizzazione agli acari della polvere. Allergia al pesce: è abbastanza rara, ma è importante inquadrarla correttamente per evitare diete di eliminazione inappropriate. Il pesce è un alimento di utilizzo comune in tutto il mondo ed il suo consumo è in costante aumento ma in Italia l’allergia al pesce è rara rispetto a quella verso gli altri allergeni di origine animale.L’allergia primaria all’arachide è una delle principali allergie alimentari nei paesi anglosassoni e nei paesi dell’Europa settentrionale, esordisce in genere nei bambini, può essere responsabile di reazioni gravi e spesso persiste nell’età adulta. In Italia l’allergia primaria all’arachide, legata alla sensibilizzazione a proteine di deposito, è rara, si sviluppa in età pediatrica ed è più frequente nelle regioni del nord rispetto a quelle del centro-sud. I pazienti italiani allergici all’arachide più spesso sono sensibilizzati a panallergeni come la Lipid Trasfer Protein (LTP), presente in molti cibi di origine vegetale e potenzialmente responsabile di reazioni severe, o panallergeni pollinici come Profilina o PR-10 a cui il paziente si sensibilizza attraverso i pollini e che nella maggior parte dei casi causano una sindrome orale allergica (sintomi limitati al cavo orale) solo con l’alimento consumato crudo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Architectural production :Repair and access

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Milan 31.05.22 at H18:30 at Casa degli Artisti, Via Tommaso da Cazzaniga corner Corso Garibaldi 89/A. Not only has a global pandemic brought environmental and emotional ecosystems into our focus, but the discussion in architectural production is increasingly shifting to issues of care(work), planetary caring, and sustainable practices in the age of climate change and extraction. New (building) methods and tools are in demand. Some architects have even called for a global moratorium on building. The debate becomes multidimensional in dealing with the built environment, especially regarding the preservation and renovation of historical monuments: demolition and new construction are resource-intensive practices, while renovation or monument preservation projects today should meet requirements for accessibility to implement the idea of architecture for all. The panelists will offer their views and experiences in dealing with this situation. How can current architectural theory, history, and design implement the call for more sustainable approaches, even more so in cities with a predominantly historical character? Speakers include: Nicola Braghieri (EPFL), Guido Brandi (ZHAW), Daniela Mondini (USI/Accademia di Architettura di Mendrisio), moderated by Marion Elmer.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sharing mobility, l’inchiesta di Altroconsumo sulle forme alternative di mobilità urbana

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Sebbene l’Italia resti uno dei paesi con un tasso di motorizzazione tra i più alti d’Europa – solo nel 2020 contava 660 automobili ogni 1000 abitanti – negli ultimi anni la tendenza che va affermandosi è quella di utilizzare negli spostamenti urbani veicoli condivisi con un minor impatto ambientale come auto, scooter, bici e monopattini elettrici. La sharing mobility, quindi, si sta sempre più affermando come valida alternativa all’utilizzo dei veicoli privati per spostarsi nei centri urbani.Al fine di testare il livello di gradimento di chi usufruisce del servizio di sharing mobility, Altroconsumo ha effettuato un’indagine, insieme ad altre organizzazioni che fanno parte di Euroconsumers, in 8 città in Italia, Spagna, Portogallo e Belgio. Nel nostro Paese l’indagine si è focalizzata sulle città di Milano e Roma, raccogliendo rispettivamente 888 e 775 esperienze di consumatori rispondenti.I risultati dell’inchiesta hanno riportato che, sebbene l’utilizzo di veicoli condivisi sia molto diffuso in entrambe le città (Milano 73%, Roma 46%), l’84% dei milanesi e il 90% dei romani continua comunque a guidare la propria auto circa 4 volte alla settimana. Tra i servizi di mobilità condivisa, il car sharing senza autista è al primo posto sia a Milano (75%) che a Roma (62%), seguito dal bike sharing a Milano (48%) e dal car sharing con autista a Roma (39%). Con il frequente utilizzo di questi automezzi, che sono prenotabili per la maggior parte tramite app, è facile incorrere in malfunzionamenti. Nell’ultimo anno, il 39% dei milanesi e il 19% dei romani hanno avuto degli intoppi e delle difficoltà utilizzando il servizio di car sharing. Malgrado ciò, una buona percentuale di intervistati (l’84% dei milanesi e il 78% dei romani) sostiene che la presenza dei servizi di trasporto pubblico ha ottimizzato la mobilità urbana nella propria città.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Pace: il Premio Aidda 2022 alla Comunità di Sant’Egidio

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

A ritirare il premio il segretario generale Paolo Impagliazzo e Chiara Turrini, rappresentante ufficiale della Comunità di Sant’Egidio in Mozambico, paese a cui è legata dal 1990, fin dai tempi del Liceo, e dove ha assistito e contribuito al lungo processo di pace nonostante le difficoltà che si sono dovute affrontare per arrivare all’accordo che sancì la fine della guerra.”La pace è al cuore dell’impegno di Sant’Egidio da tanti anni – afferma Paolo Impagliazzo, segretario generale della Comunità -. L’incontro con tante donne fragili e marginali, soprattutto in Africa e in altri teatri di guerra, ci ha spinto a sostenerle nella costruzione di nuova cultura solidale che riconosca il loro ruolo all’interno della società. Sono numerose le donne, a cominciare dal Mozambico, divenute attiviste del programma Dream, che assicura la terapia contro l’Aids e standard elevati di cura per altre malattie a migliaia di malati africani. Siamo grati a Aidda per questo riconoscimento e auspichiamo che si diffonda sempre più l’attenzione verso le donne, che sono le principali vittime della guerra, una realtà prettamente maschile”.Il Premio Aidda vuole raggiungere personalità, ma anche realtà collettive, impegnate per portare nella società il principio della cura inteso come impegno quotidiano per il dialogo, la convivenza civile, l’aiuto a chi soffre, un valore troppo spesso relegato solo all’interno delle mura domestiche. “Assegnarlo alla Comunità di Sant’Egidio in questo momento storico ha un duplice valore – spiega Giachetti – anche noi, come associazione, condanniamo ogni forma di conflitto e soffriamo nel vedere ciò che sta accadendo in Ucraina. Fermamente convinte che se i valori della Comunità di Sant’Egidio, che si riflettono nei nostri, continueranno a diffondersi, allora vivremo in un mondo migliore. Da anni sollecitiamo la politica italiana e internazionale a integrare nei loro programmi i valori di cura e responsabilità nei confronti delle persone e dell’ambiente. I recente fatti dimostrano che il momento per un cambio radicale non può più essere rimandato”. Sant’Egidio è una Comunità cristiana nata nel 1968, all’indomani del Concilio Vaticano II, per iniziativa di Andrea Riccardi, diventata oggi una rete di comunità che operano in oltre 70 Paesi del mondo, aiutando uomini e donne di ogni età e condizione, con una particolare attenzione alle periferie e ai periferici, impegnandosi per i poveri e per la pace.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il comparto dell’alluminio torna a incontrarsi per la nuova edizione di METEF

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

BolognaFiere dal 9 all’11 giugno 2022, in contemporanea a MECSPE, il più importante appuntamento dedicato alle innovazioni per l’industria manifatturiera. La nuova edizione organizzata da Senaf si svilupperà in due padiglioni in un contesto altamente professionale e concentrato sullo sviluppo del business. Con tutte le difficoltà che in questo momento molte imprese si ritrovano ad affrontare, tra caro energia, scarsità di materie prime e aumento dei prezzi alla produzione dell’industria (schizzati al +4% su base mensile, fonte Istat), appare più che mai importante per le aziende del comparto cercare soluzioni condivise e di respiro internazionale. Un appuntamento imprescindibile per gli addetti ai lavori della filiera industriale dell’alluminio e dei metalli speciali che, grazie anche alla collaborazione con le principali associazioni nazionali e internazionali di settore, pone al centro dell’attenzione lo sviluppo dell’industria metallurgica attraverso l’innovazione sostenibile. Una vera e propria piazza per favorire l’incontro tra i professionisti del settore. Questo sarà METEF 2022, grazie anche a un significativo programma di convegni, eventi e iniziative speciali. Grande ritorno del Premio Innovazione METEF, un’iniziativa di carattere internazionale, consolidata da oltre un decennio, che si propone di premiare le case history più innovative candidate dalle aziende, relative all’innovazione in impianti, tecnologie, prodotti ed applicazioni in alluminio e sue leghe. Il premio ai vincitori sarà conferito il primo giorno di fiera da una giuria di specialisti, che valuterà le candidature in base al grado di originalità e ai vantaggi competitivi che le innovazioni proposte sono in grado di offrire, privilegiando gli aspetti di risparmio energetico, ecosostenibilità e salvaguardia delle risorse. Un premio speciale sarà inoltre assegnato ai progetti di decarbonizzazione del sistema azienda nel suo complesso. Tra le principali novità del 2022 spicca poi la prima edizione del Premio Pressocolata Italia, promosso per la prima volta in maniera congiunta dalle associazioni AIM, Amafond e Assofond, che valorizzerà i getti pressocolati caratterizzati da un livello alto di innovazione anche dal punto di vista della sostenibilità. Ulteriori contenuti riguardanti il comparto dei trattamenti superficiali verranno trattati nel Villaggio Aital, uno spazio curato da Aital, l’associazione Italiana trattamenti superficiali Alluminio, con un puntuale programma di eventi e iniziative. Altri temi riguardanti il comparto della fonderia verranno trattati nell’Area dedicata alla rete innovativa regionale Sinfonet nella quale saranno anche presenti alcune delle aziende partner. Infine, Amafond, l’Associazione Italiana Fornitori Fonderie, sarà presente a METEF attraverso diverse delle sue aziende associate che da sempre hanno sostenuto e sostengono la manifestazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un ululato dal Medioevo

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Uno studio multidisciplinare firmato dalle Università Sapienza, Bologna e Parma fornisce la descrizione più completa di un campione di lupo del Medioevo in Italia. Il fossile, completo e in ottimo stato di conservazione, è esposto nel Museo Paleoantropologico del Po di San Daniele Po (CR) ed è già stato oggetto di uno studio paleogenetico nel 2019. Nel recente articolo scientifico però, viene presentata la sua prima descrizione completa basata su un approccio multidisciplinare.Il cranio quasi completo è stato ritrovato sulla barra alluvionale del Fiume Po denominata Boschi Marialuigia, in sponda destra ma in territorio cremonese. Mediante l’analisi radiometrica al Carbonio 14, il fossile è stato collocato in pieno Medioevo, esattamente tra il 967 e il 1157 d.C.Il periodo medievale ha rappresentato una fase cruciale per la storia evolutiva del lupo in quanto segnato sia da importanti cambiamenti ecosistemici, soprattutto nei paesaggi boschivi, sia da pesanti persecuzioni umane, che hanno portato questa specie a un drammatico declino demografico. Nonostante il lupo sia senza dubbio uno dei predatori più iconici e ampiamente studiati di tutti i tempi, in Europa i resti osteologici di lupi medievali sono estremamente rari, limitando la comprensione delle dinamiche e dei fenomeni che hanno influenzato l’evoluzione delle popolazioni passate di questa specie. Per questo motivo, il cranio fossile oggetto di studio ha rappresentato un’eccezionale e rara opportunità di ricerca.“Le analisi biometriche e quelle basate sulla Tomografia Computerizzata (TC)” – afferma Raffaele Sardella, professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze della Terra di Sapienza Università di Roma – “indicano che il lupo del Po rientra nella variabilità cranica del-la sottospecie Canis lupus italicus esistente tutt’oggi nella nostra penisola”. Le analisi filogenetiche, condotte presso il Laboratorio del DNA antico dell’Università di Bo-logna, hanno collocato il pool genetico del DNA mitocondriale (piccola porzione del genoma ereditata solo per via materna) del reperto all’interno della variabilità genetica dei lupi moderni, chiaramente distinto da quello dei cani. In particolare, secondo Elisabetta Cilli, Professoressa a contratto di Archeogenetica all’Università di Bologna e co-autrice dello studio, il campione rientra nell’aplogruppo 2 dei lupi, cioè fa parte delle linee di discendenza materne più antiche che derivano tutte da un antenato comune. In Europa tale aplogruppo, a partire da almeno 2.700-1.200 anni fa, è stato in gran parte sostituito dal più recente aplogruppo 1, tranne in Italia dove persiste solo l’aplogruppo 2. Le stesse analisi hanno inoltre dimostrato che la sequenza mitocondriale dell’esemplare studiato è molto simile a quella tipica greca, chiamata W15, da cui mostra solo una mutazione di differenza.Secondo Elisabetta Cilli, questa sequenza di DNA rappresenta parte dell’antica variabilità genetica della popolazione italiana di lupi oggi persa a causa dell’impatto negativo delle persecuzioni antropiche perpetrate nel Medioevo e, per l’Europa occidentale, in particolare negli ultimi 150 anni.Questo studio multidisciplinare fornisce la descrizione più completa di un campione di lupo del Medioevo in Italia e dimostra come i campioni archeozoologici rappresentino una fonte essenziale di informazioni per comprendere le dinamiche, la diversità e la distribuzione dei lupi tra presente e passato. Tra gli autori anche Romolo Caniglia, ricercatore di ISPRA, Elena Fabbri, ricercatrice di ISPRA, Marta Maria Ciucani dell’Università di Copenaghen e Beniamino Mecozzi di Sapienza Università di Roma.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Torna la Susa-Moncenisio: la corsa automobilistica più antica d’Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Domenica 29 maggio a Susa, in occasione dell’edizione 2022 della Susa-Moncenisio, la classica dello Slalom che richiamerà a Susa piloti e cultori delle quattro ruote per una gara che in 120 anni ha scritto pagine memorabili della storia dell’automobilismo sportivo. La Susa-Moncenisio, patrocinata dalla Città Metropolitana di Torino, vedrà i migliori interpreti della specialità impegnati sui quattro chilometri che dall’antica città romana e medioevale salgono lungo la Statale 25 verso il Moncenisio, ripercorrendo una parte dei 22,5 chilometri della versione originale che si correva tra Italia e Francia. Alle 13 sono attesi al via della prima delle tre manche cronometrate i migliori interpreti della specialità che proveranno a scrivere il proprio nome nel “Libro d’Oro” della corsa. Il primo vincitore fu Vincenzo Lancia su Fiat 24 HP; l’ultimo, nella inusuale versione “in pista” sul circuito del centro di guida sicura MotorOasi Piemonte di Susa, Paolo Cornelli su Formula Gloria C8. La Susa-Moncenisio, valida per la Coppa 1ª Zona, anche quest’anno sarà aperta alle auto storiche, i cui piloti proveranno ad emulare le gesta dei campioni del passato che sulla “Regina della montagna” – questa la definizione data da Enzo Ferrari alla Susa-Moncenisio – cercavano la consacrazione di una carriera. Il 18 e 19 giugno poi, a centoventi anni dalla prima edizione, il Veteran Car Club Torino proporrà una rievocazione storica della Susa-Moncenisio: non più una gara di velocità in salita ma una passeggiata turistica e culturale inserita nel calendario dell’ASI, a cui parteciperanno una settantina di auto ed una decina di moto storiche.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Marco Bertolini e Giuseppe Ghini: Guerra e pace al tempo di Putin

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

La guerra in Ucraina necessita di essere compresa mettendo a fuoco la verità di ciò che accade non troppo lontano dalle nostre case, ove viviamo più o meno tranquillamente.Occorre capire, superando il racconto virtuale, spesso artefatto, che gli accadimenti di questi ultimi tempi racchiudono nella loro concretezza la verità di una guerra fatta e subita. Occorre ripristinare quel legame necessario tra la realtà e la verità, fonte e origine di ogni libertà. Per fare ciò non è sufficiente prestare attenzione solo alle notizie filtrate dai mass-media che inondano di immagini e parole il nostro quotidiano, ma occorre comprendere quali siano state le cause remote e recenti di questo conflitto, i motivi storici, culturali, politici e militari. Occorre comprendere chi sono gli ucraini e i russi e come abbiamo interagito durante il corso della storia; che cosa è accaduto in Russia dopo la fine dell’Impero sovietico; chi è Putin e quali siano gli aspetti positivi e negativi del suo mandato presidenziale; quale sia stato il ruolo dei principali attori del teatro internazionale. Il Generale Marco Bertolini e il Professor Giuseppe Ghini ricostruiscono il percorso Geopolitico, militare, storico e culturale che ha portato allo scoppio della guerra in Ucraina con molti spunti inediti che chiariscono i veri motivi che hanno condotto ad un conflitto nel cuore dell’Europa. Ci sono delle colpe evidenti della Nato, della Russia, dell’Ucraina, degli Stati Uniti e di altri Paesi che sono state taciute e che sono le vere cause del conflitto in corso. Un evento drammatico come quello che stiamo vivendo non accade per caso e gli autori del libro con coraggio e chiarezza indicano chi sono i veri responsabili.Giuseppe Ghini Professore ordinario di Slavistica all’Università di Urbino. Generale di Corpo d’Armata, ha comandato il 9° reggimento d’assalto “Col Moschin”, il Centro addestramento di paracadutismo, la Brigata Paracadutisti “Folgore”, il Comando Interforze per le Operazioni delle Forze Speciali e il Comando Operativo di Vertice Interforze dal quale dipendono i contingenti “fuori area” nazionali. Cantagalli 2022 | pp. 288 | euro 20,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le obbligazioni corporate investment grade tendono a essere quelle più legate all’andamento dei titoli di Stato

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Vi condividono diverse caratteristiche importanti: duration elevata, alta qualità (ovvero un rating migliore) e fortissima liquidità. Esse possono offrire stabilità in momenti di crisi, dal momento che il crollo dei rendimenti dei titoli di Stato spesso compensa l’ampliamento degli spread creditizi (il rendimento aggiuntivo offerto dalle obbligazioni corporate rispetto ai titoli di Stato). Inoltre, in periodi di aumento dei tassi, tale rendimento aggiuntivo contribuisce a ridurre l’impatto delle minusvalenze: si tratta di un fattore importante quando il livello complessivo dei rendimenti è basso, specialmente per gli investitori alle prese con un potenziale aumento dei costi di copertura. Gli investitori con un orizzonte d’investimento più lontano e/o un’elevata tolleranza al rischio che intendano contrastare la volatilità con il reddito possono valutare l’investimento in obbligazioni a rendimento più elevato che per loro stessa natura sono caratterizzate da un più alto rischio di default. In contesti di avversione al rischio, in corrispondenza dei bruschi sell-off registrati dai titoli azionari, i loro spread creditizi possono subire un notevole ampliamento. Ciononostante, grazie al proprio carry elevato, le obbligazioni high yield sono anche in grado di riprendersi rapidamente e di continuare a fornire rendimenti più elevati, maggiori in alcuni casi di quelli azionari. Esse, inoltre, tendono a esibire una minore duration rispetto ai titoli investment grade. Tale caratteristica riduce in modo diretto l’impatto negativo dovuto al rialzo dei tassi. Tali titoli, poi, rappresentano un’asset class potenzialmente interessante in contesti di aumento dei tassi e, purché gli investitori riescano a far fronte alla volatilità a breve termine, possono generare ottimi rendimenti nel lungo periodo.Infine, tra le principali strategie applicabili al comparto obbligazionario annoveriamo quelle incentrate sul rendimento complessivo, che a differenza delle tradizionali, non si basano su un certo indice di riferimento ma puntano a raggiungere performance molto più consistenti. Nell’ambito di tali strategie i gestori possono agire rapidamente per proteggere il portafoglio e sfruttare potenziali dislocazioni. Essi, inoltre, possono scegliere la duration e il mix di asset che ritengano appropriati a seconda delle diverse condizioni di mercato. Poiché nel corso del ciclo di mercato le fonti di rendimenti obbligazionari possono variare, i gestori possono calibrare i rischi di conseguenza. Tutto ciò premesso, sebbene le strategie incentrate sul rendimento complessivo possano offrire enormi benefici agli investitori nel corso di tutto il ciclo di mercato, per governare correttamente un tale portafoglio occorrono grandi competenze e una meticolosa gestione dei rischi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vueling opererà fino a 23 rotte dall’aeroporto di Roma Fiumicino

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Vueling, compagnia aerea del gruppo IAG, per l’estate 2022 opererà a livello nazionale 56 rotte in 16 aeroporti italiani. In particolare, dall’aeroporto di Roma Fiumicino, Vueling offre ben 23 collegamenti con rotte dirette. Nello specifico, è 1 la rotta domestica sull’aeroporto di Lampedusa e 22 quelle internazionali, che toccano la Grecia (Corfù, Cefalonia, Creta Heraklion, Mykonos, Santorini, Preveza, Rodi e Zacinto), la Spagna (Malaga, Alicante, Barcellona, Ibiza, Gran Canaria, Minorca, Palma di Maiorca, Siviglia e Valencia), la Croazia (Spalato e Dubrovnik), il Regno Unito (Londra Gatwick), la Francia (Parigi Orly), e infine i Paesi Bassi (Amsterdam).“Vueling continua a puntare sull’Italia, confermandosi un vettore chiave per il Paese” ha commentato Jordi Pla Pintre, Network Director di Vueling. “L’obiettivo è quello di mantenere una posizione salda nel mercato e continuare a offrire rotte interessanti ai nostri passeggeri, con servizi dedicati e un’esperienza di volo sempre più sostenibile”. Grazie alla sua rete, la compagnia aerea spagnola è in grado di offrire 330 rotte, di cui 224 a livello internazionale, con grande concentrazione negli aeroporti di Londra Gatwick e Parigi Orly. Fino al 29 ottobre, Vueling prevede un totale di 113 destinazioni in 31 paesi, raggiungendo un livello molto simile a quello del 2019.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rivulis – Apertura nuova fabbrica in Spagna

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Rivulis, leader mondiale nelle soluzioni di microirrigazione, con il più ampio portafoglio prodotti sul mercato, ha annunciato oggi l’apertura del suo innovativo stabilimento a Manzanares, in Spagna. Con una superficie di 6.000 metri quadrati su 25.000 mq di terreno, la nuova struttura consentirà l’espansione della capacità produttiva necessaria per servire al meglio i mercati strategici europei e africani e creare nuovi posti di lavoro a livello locale. Rivulis ha inaugurato oggi il nuovo stabilimento, alla presenza delle autorità locali e dei rappresentanti delle istituzioni spagnole.La produzione sarà focalizzata per il segmento delle colture pluriennali con ali gocciolanti pesanti come Rivulis D5000 PC ed Eurodrip Olympos PC, e il segmento delle colture stagionali con ali gocciolanti leggere come D1000, D1500 ed Eurodrip Eolos e ala gocciolante di medio spessore come il D2000.L’impianto funzionerà con gli stessi elevati standard di qualità e le tecniche e i processi di produzione che Rivulis offre da oltre 50 anni. Oltre al nuovo stabilimento di Manzanares, Rivulis dispone di stabilimenti di produzione e distribuzione in Francia, Grecia, Turchia, Israele, Egitto, Messico, Australia, Argentina, Brasile, Cile, India e Stati Uniti d’America.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Capital Group: Come investire nell’obbligazionario con i tassi al rialzo”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

A cura di Keiyo Hanamura, Investment Director di Capital Group. Con le principali banche centrali all’opera per contrastare l’inflazione, i rendimenti obbligazionari hanno già scontato un inasprimento delle politiche monetarie. Negli Stati Uniti i rendimenti dei Treasury nel segmento a 10 anni della curva si trovano su livelli osservati l’ultima volta prima della pandemia alla fine del 2019, con gli investitori che scontano un aggressivo ciclo di rialzo dei tassi nel corso dei prossimi due anni. Nell’eurozona, invece, il rendimento dei Bund tedeschi a 10 anni è tornato prepotentemente in territorio positivo per la prima volta da tre anni a questa parte. Perfino in Giappone, baluardo di lunga data dei tassi d’interesse ultra-bassi, il rendimento del titolo decennale di riferimento ha raggiunto il proprio massimo degli ultimi sei anni mentre i mercati stanno cercando di testare il limite superiore del target stabilito dalla Bank of Japan. Sebbene ci troviamo solamente all’inizio del nuovo ciclo di rialzo dei tassi, sembra che i mercati stiano già sperimentando una certa volatilità; ciononostante, gli asset a reddito fisso continuano a fornire stabilità ai portafogli e nell’attuale contesto di mercato possono fornire notevoli benefici agli investitori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le regole per migliorare l’organizzazione aziendale

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Firenze Tavola rotonda il 14 giugno al Palazzo dei Congressi piazza Adua. Come superare i periodi di criticità accrescendo il proprio potenziale e abbattendo i rischi di gestione: saranno i temi al centro dell’evento “Le aziende oggi”, primo appuntamento dell’edizione 2022 di “Primavera d’impresa. Si tratta del primo tassello della due giorni (14 – 15 giugno) volta a premiare le realtà che hanno saputo evolversi di più utilizzando le leve della creatività e dell’innovazione. Un’occasione che si annuncia particolarmente propizia anche per i momenti di formazione e informazione di cui sarà composta. Cristina Nati, presidente della Cooperativa Crisis che segue dall’interno l’organizzazione del concorso regionale, ricorda che “momenti come questo, dedicati alle micro, piccole e medie imprese, rappresentano autentiche occasioni di crescita per l’intero settore. Dopo il lungo periodo pandemico le nostre imprese stanno sbocciando nuovamente: è una nuova primavera che ci chiede di essere protagonisti. Per riuscirci, siamo chiamati ad adottare comportamenti che ottimizzino la produzione rendendola al contempo sempre più sostenibile, sprigionando tutta la nostra creatività e aprendoci all’innovazione”. Un momento di formazione, informazione e supporto per i manager chiamati a raggiungere obiettivi strategici a medio e lungo termine, analizzando i rischi e le opportunità insite in ogni processo, per arrivare ad una pianificazione adeguata. L’evento verrà moderato da giornalisti professionisti e si articolerà nella forma del dibattito: sarà quindi possibile fare interventi e domande. Cominceranno per primi i relatori (per lo spazio di circa dieci minuti a intervento), per poi lasciare spazio al confronto moderato dai giornalisti. In questo modo tutte le aziende presenti avranno la possibilità di essere protagoniste, raccontando i propri casi di successo o eventuali problematiche interne (circa cinque minuti a intervento). Le iscrizioni al Premio restano aperte fino al 3 giugno al link http://www.primaveraimpresa.it/iscriviti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gabriele Tinti: Sanguinamenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Incipit Tragoedia. Collana i Venti, pp. 160, 18 euro. L’erba crescerà dal mio petto. Marcirò lì con voi, avvizzirò sfidando la sorte. A bocca piena masticherò quel che ne sarà rimasto. L’erba crescerà dal mio petto, incollerà i capelli, mi lascerà annegare nel rumore degli avi. Sanguinamenti – Incipit Tragoedia raccoglie una serie di epigrammi che l’autore ha composto nella primavera del 2020. Le collezioni epigrafiche del Museo Nazionale Romano, dei Musei Capitolini e del Museo Archeologico Nazionale di Napoli così come le iscrizioni funerarie più recenti sono state di ispirazione per questa opera che mira a trasfigurare la nostra paura per la morte, per il dolore e la sofferenza. Una scrittura che muove dalle rovine, attraversa i cimiteri, fiuta le ferite, le tracce di ciò che è scomparso. Nasce dal ricordo dell’antico e dal disprezzo del presente. Un libro radicale e scioccante. In libreria dal 14 giugno

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Omaggio a Giulio Giorello: Il pensiero presente

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Collana La nave di Teseo+, pp. 224, 16 euro a cura di Roberta Pelachin e Diego Bernardi A due anni dalla scomparsa, questo libro racconta Giulio Giorello attraverso le voci e le testimonianze di chi lo ha incontrato e ne ha condiviso le appassionate avventure del pensiero, tra filosofia, scienza e impegno civile. “Ci sono vuoti che non si riempiono facilmente e i ricordi degli amici sono un modo per condividere, per colmare l’assenza.” dall’introduzione di Roberta Pelachin Giorello Con i testi di : ANPI, Artom, Bernardi, Boncinelli, Bonvecchio, Botazzini, Cacciari, Canessa, Canobbio Codelli, Carioti, Casati, Centro Mandala, Chiarello, Cortina e Agostinelli, De Finetti, D’Elia, Donghi, Feltri, Finazzer Flory, Gallesi, Galli, Garrone, Gaspa, Giacomini, Guzzardi, Jannuzzelli, Marini, Martinez, Marzo, Meattini, Merola, Mezza, Milazzo, Minelli, Mingarelli, Mondadori, Monica, Mordeglia, Nolasco, Ordine, Pagnini, Petitot, Pez, Sabella, Sani, Sciuto, Sgarbi, Sindoni, Sinigaglia, Sparzani, Tagliagambe, Tellaroli, Terrinoni, Tessera, Toffolo, Valdesi, Vallortigara, Welby

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Si vive bene in due

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Collana Oceani, pp. 240, 17 euro- Un romanzo ritrovato del padre del noir italiano, che anticipa le caratteristiche dei futuri successi di Scerbanenco: la critica sociale, i personaggi in bilico, una splendida Milano sullo sfondo. Cesare Vairaghi ha 24 anni, vive a Milano e vuole aprire una libreria, ma ha bisogno di un prestito per riuscirci. Intorno a lui, tre donne che non potrebbero essere più diverse. Benedetta, la fidanzata e promessa sposa, lo aiuta a realizzare il suo sogno prendendo il denaro della dote. Nel loro idillio entra Candida, una donna elegante, affezionata cliente del negozio, che sembra interessata alle edizioni rare almeno quanto al nuovo giovane libraio. Intanto Cristina, un’amica comune di Benedetta e di Cesare, con cui non va molto d’accordo, dà una mano in libreria ed è sempre più presente nelle loro vite. Un romanzo ritrovato di Giorgio Scerbanenco torna in libreria dopo quasi ottant’anni, per raccontare come se fosse scritto oggi i sentimenti che legano i quattro personaggi tra gli scaffali di una libreria, mentre il destino è pronto a mettere il suo zampino tra le pagine. Vent’anni prima del ciclo di Duca Lamberti, il mondo noir di Scerbanenco vibra già nelle vie acciottolate di una Milano che sta per cambiare per sempre insieme ai suoi protagonisti. Ogni dettaglio, ogni sguardo, racchiude tutto: entusiasmo, delusioni, paura, coraggio, desiderio di essere migliori. Cesare Vairaghi, la sua libreria, i suoi amori, le sue collere, si ricorderanno anche molto tempo dopo aver chiuso le pagine di questo libro. In libreria dal 10 giugno

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Lorenza Foschini: L’attrito della vita

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Indagine su Renato Capoccioli matematico napoletano collana i Fari, pp. 272, 20 euro Un ritratto inedito, toccante e partecipato, di uno dei più grandi intellettuali italiani del Novecento. Napoli, 8 maggio 1959. Renato Caccioppoli, genio della matematica, pianista prodigioso, affascinante affabulatore, coltissimo e poliglotta, ritenuto nipote del fondatore del movimento anarchico Michail Bakunin, si uccide sparandosi un colpo di pistola alla nuca nella sua casa di Palazzo Cellammare. Adorato da studenti e colleghi, modello di libertà e anticonformismo per un’intera generazione, Caccioppoli ha incantato con il suo carisma e la sua intelligenza non solo alcuni tra i più celebri intellettuali del secolo – André Gide, Pablo Neruda, Eduardo De Filippo, Benedetto Croce, Alberto Moravia, Elsa Morante – ma anche e soprattutto il popolo napoletano, che da sempre guarda a lui con stupita ammirazione. Perseguitato dal regime fascista, afflitto da quello che la scrittrice e amica Paola Masino definirà “l’attrito della vita”, la sua morte lo consegna definitivamente alla storia della città. Questa indagine meticolosa e documentata ci racconta chi fu realmente Caccioppoli e ci restituisce un’immagine non stereotipata, e per certi versi inedita, di una Napoli leggendaria.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »