Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 276

Archive for 10 giugno 2022

Commento post meeting BCE

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

A cura di Antonella Manganelli, AD e Responsabile Investimenti di Payden&Rygel Italia. Riunione che ha sicuramente sorpreso sul lato rialzista, quella di oggi. I punti principali coperti sono stati tre: la revisione delle previsioni sui dati macroeconomici; le indicazioni sulla politica monetaria a breve termine; e il commento sulla frammentazione del continente, ovvero la differente situazione tra Europa periferica e centrale. Sui dati macroeconomici, la BCE ha svelato nuove previsioni, con revisioni al rialzo per l’inflazione e al ribasso per la crescita, quindi un quadro macroeconomico sicuramente meno rassicurante. Da qui, il commento sulla politica monetaria, che ha confermato il termine del programma di acquisto di titoli sul mercato secondario a giugno, ma che soprattutto ha confermato un rialzo dei tassi di 25 punti base a luglio e che, addirittura, non ne ha escluso un secondo da ben 50 punti base a settembre. A preoccupare il mercato è stata poi la mancata rassicurazione sulla sostenibilità del debito per i Paesi dell’Europa periferica, rispetto alla quale il problema inflazione è sembrato essere prominente per la Banca Centrale. Il mercato ha reagito con un notevole incremento dei rendimenti a scadenza dei governativi europei, e un allargamento degli spread, ovvero dei differenziali tra governativi periferici e area centrale dell’Europa.Con oltre 146 miliardi di dollari in gestione, Payden & Rygel è leader nella gestione del risparmio gestito e annovera tra i suoi clienti banche centrali, fondi pensione, imprese di assicurazione, università, banche private e fondazioni di varia natura. Società di gestione indipendente e non quotata, Payden & Rygel ha sede a Los Angeles con uffici a Boston e hub di gestione a Londra e a Milano.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PIMCO: reazione post-riunione della BCE

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Commento a cura di Konstantin Veit, Senior Portfolio Manager European Rates di PIMCO.Come previsto, la BCE ha annunciato la fine degli acquisti netti di asset per il 1° luglio e ha preparato il mercato a un ciclo di rialzi a partire da luglio. La BCE non si è impegnata ad aumentare i tassi di 25 pb oltre luglio, lasciando aperta la porta a rialzi più consistenti. Di conseguenza, un rialzo di 50 pb a settembre è ora probabilmente l’ipotesi di base, poiché è improbabile che l’inflazione si moderi molto fino ad allora.La BCE non ha fornito indicazioni sulla possibile destinazione della traiettoria dei tassi d’interesse, né sul tasso d’interesse neutrale, e prevede di aumentare i tassi fino a quando l’inflazione a medio termine non si stabilizzerà intorno all’obiettivo. La BCE si è impegnata a combattere la frammentazione, se necessario, ma nella riunione odierna non sono stati forniti dettagli e, di conseguenza, gli spread periferici si sono ampliati. Rimaniamo scettici sul fatto che la BCE annuncerà un back-stop credibile ex ante. Sebbene sia possibile prevedere che la BCE alla fine effettui un numero di rialzi dei tassi inferiore a quello attualmente previsto dal mercato, nel resto dell’anno l’inflazione dell’Eurozona rimarrà probabilmente molto elevata e la pressione sulla BCE per un intervento a breve e medio termine sarà elevata.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CHANEL sigla una partnership con il Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Milano. CHANEL ha siglato una partnership con il Politecnico di Milano, in linea con la trasformazione sostenibile delle attività della Maison avviata diversi anni fa. Questa partnership rappresenta una risposta a diverse grandi sfide per CHANEL. L’obiettivo è quello di fare leva sulle competenze del Politecnico per sviluppare nuovi modelli che tengano conto dei rapidi e profondi cambiamenti nelle attività manifatturiere del mondo del lusso, oltre che sostenere e accelerare l’innovazione, la ricerca e lo sviluppo di materiali e processi produttivi più sostenibili nei settori essenziali per l’attività della Maison. La conduzione di queste attività di ricerca applicata, in stretta collaborazione con gli esperti ricercatori del Politecnico di Milano, contribuirà ad arricchire il corpus accademico dell’Ateneo. Contestualmente CHANEL avvierà iniziative di recruitment, valorizzazione dei talenti e formazione continua per i propri collaboratori. Il Politecnico di Milano, che conta 47.000 studenti italiani e internazionali, è il principale istituto universitario italiano di carattere scientifico e tecnologico, specializzato in ingegneria, architettura e design. CHANEL è orgogliosa di legarsi a questa prestigiosa istituzione, in linea con altre partnership focalizzate sul savoir-faire e sulla sostenibilità avviate dalla Maison. Oggi l’Italia gioca un ruolo fondamentale nelle attività manifatturiere di CHANEL. Dall’acquisizione del calzaturificio italiano Roveda nel 1999, CHANEL ha acquisito altre otto aziende specializzate in calzature, pelletteria, conceria e tessile, tutte partner fondamentali per la realizzazione delle sue collezioni. La partnership è stata annunciata sulla scia della sfilata CHANEL Métiers d’art 2021/22.Attraverso questa collaborazione con il Politecnico di Milano, CHANEL consolida il suo posizionamentonel panorama industriale italiano e riafferma il suo impegno nei confronti delle istituzioni accademiche internazionali d’eccellenza.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IX edizione del festival Dominio Pubblico

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Roma 14 giugno alle ore 12.00 presso la Sala Squarzina del Teatro Argentina – Teatro di Roma (Largo di Torre Argentina, 52) alla conferenza stampa di presentazione della IX edizione del festival Dominio Pubblico – La Città agli Under 25. Dominio Pubblico – La Città agli Under25, si prepara a tornare dal 24 giugno al 3 luglio per 10 giorni di staffetta artistica con oltre 30 appuntamenti, con 6 studi e anteprime, 5 talk e meeting, 4 premi nazionali e 1 laboratorio artistico partecipato aperto alla cittadinanza. Tutto rigorosamente Under 25 e accompagnato da grandi ospiti. Interverranno: Saluto istituzionale di Gianluca Sole, Commissario Straordinario del Teatro di Roma Amedeo Ciaccheri, Presidente Municipio VIII Maya Vetri, Assessora Pol. culturali, intercultura, genere, memoria, beni comuni, partecipazione Municipio VIII Luca Fornari, A.D. A.T.C.L. – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio Prof. Gianni Russo, D.S.G.A. dell’IISS Cine TV Roberto Rossellini Tiziano Panici, Direttore Artistico Dominio Pubblico le ragazze e i ragazzi della Direzione Artistica under25 gli artisti coinvolti

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Colombi (Uilpa). La P.A. non attrae i giovani perché non offre condizioni di lavoro soddisfacenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Dinanzi al flop di diversi concorsi pubblici il presidente dell’ARAN, Antonio Naddeo, propone di istituire un open-day nelle pubbliche amministrazioni. Obiettivo? Informare soprattutto i giovani sulle tante cose buone che fa la P.A. italiana, superare così gli stereotipi che contribuiscono a rendere il pubblico impiego poco attrattivo, ribaltare l’immagine fantozziana del dipendente pubblico. Basterà un open day a convincere i recalcitranti vincitori di concorsi pubblici?Temiamo di no. Quando si tratta della vita concreta delle persone la realtà raccontata tramite campagne informative si scontra con la realtà fattuale. E i fatti ci dicono che sia nel pubblico sia nel privato per prima cosa occorre migliorare le condizioni di lavoro, a cominciare dalle retribuzioni, se si vuole che le persone accettino di proposte di lavoro.Limitandoci al comparto pubblico con uno stipendio che nella maggior parte dei casi oscilla da 1.200 a 1.400 euro mensili al primo ingresso nella P.A. è difficile vivere nel proprio luogo di residenza e come spesso accade i parenti debbono intervenire a coprire qual che manca per far fronte alla vita quotidiana. Se poi ci si deve trasferire fuori sede (e nella maggior parte dei casi per i neo-assunti è così) diventa una cambiale per la miseria e i parenti spesso non hanno le risorse sufficienti per affrontare spese così alte. Tanto più che spesso i concorsi pubblici sono a tempo determinato. Trasferirsi da Benevento a Bologna per poi tornare a casa dopo tre anni è una rimessa completa e nessun open day può convincere il giovane del contrario.Ministri, maestri del giornalismo e industriali di successo probabilmente non si rendono conto di quanto sia diventato insopportabile il costo della vita per il cittadino medio. Li capiamo: loro non hanno di questi problemi. Ma nell’elenco ci siamo dimenticati gli economisti sdraiati in TV a pontificare sul PIL, il debito pubblico, le virtù dei mercati. Questi oracoli del Terzo Millennio lo sanno che perfino i dipendenti pubblici con anni e anni di servizio alle spalle fanno fatica a far quadrare i bilanci familiari?Del resto, proprio le ultime rilevazioni ARAN sulle retribuzioni dei pubblici dipendenti forniscono un quadro allarmante. Gli stipendi pubblici sono rimati praticamente fermi per circa dieci anni (2009-2018) per crescere molto modestamente fino al 2021. Aggiungiamo noi che gli aumenti dell’ultimo CCNL sono già stati tutti bruciati dall’inflazione (che peraltro già falcidiava gli stipendi bloccati degli anni precedenti). Ecco qual è lo scaso grado di “attrattività” di un Ministero, di un Ente o di un Comune: impoverimento progressivo in costanza di occupazione.Il basso livello retributivo non è l’unico fattore a scoraggiare i giovani. In fondo è vero che la maggior parte delle imprese private non offre molto di più, almeno all’inizio. Ma, a differenza delle grandi aziende private, nel pubblico non esiste (o quasi) possibilità di carriera. La partecipazione dei lavoratori alla vita interna delle amministrazioni è scarsa o nulla. Non so se si possa dire in un open-day, ma la prima cosa da spiegare ai giovani è che la P.A. italiana nel 2022 è schiacciata dalla politica come forse mai in passato e, per conseguenza, la struttura organizzativa delle amministrazioni affonda in una palude di gerarchie e di clientelismi legati spesso a interessi esterni. Uno degli effetti collaterali di questa situazione è che l’organizzazione del lavoro non viene discussa con le organizzazioni sindacali. E quindi la possibilità per i lavoratori (specie se giovani e motivati) di incidere sulla qualità del lavoro è minima.Dunque, è poi così strano che il lavoro pubblico oggi venga ritenuto poco attrattivo? Se la P.A. la smettesse di considerare il proprio personale solo in termini di costi da tagliare e iniziasse a considerare i propri dipendenti come persone da valorizzare i concorsi pubblici tornerebbero a richiamare le energie di cui il Paese oggi ha così tanto bisogno. Sandro Colombi, Segretario generale UIL Pubblica Amministrazione

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Accordo tra Ue e Taiwan, per i microchip. Scoperti gli altarini di Putin e Xi

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Accordo in vista tra Ue e Taiwan per i microchip. I microchip sono fondamentali per l’industria elettronica e Taiwan produce il 90% di quelli più sofisticati. E’ il futuro. Nei mesi scorsi la Commissione europea aveva deciso di investire nel settore, con la costruzione di impianti nella Ue, in accordo con società taiwanesi. Insomma, si tratta di sviluppare un’area per la futura indipendenza scientifica. Anche la Cina è interessata al settore, visto che è il più grande consumatore mondiale di chip ma ne produce solo 16%. Il colosso cinese è indietro sia per tecnologia di produzione che di ricerca scientifica e, allora, si capisce l’interesse per Taiwan, rivendicato come parte del territorio cinese – come se non le bastassero 9,5 milioni di kmq – ma in realtà nasconde interessi commerciali. Allo stesso modo, la Russia, rivendica aree del territorio ucraino – come se non le bastassero 17 milioni di kmq – cioè il Donbass, dove si trovano le maggiori riserve in Europa di metalli e terre rare, indispensabili per l’industria dell’alta tecnologia. Altro che rivendicazioni storiche o preoccupazioni per la sicurezza nazionale. Si tratta, come nel caso della Cina, di interessi commerciali. C’è una altra attività che accomuna i due Paesi: il furto. La Cina per i segreti industriali del settore alta tecnologia e la Russia per l’acciaio e il grano ucraini. Deve essere per questo che si sono dichiarati “imperitura amicizia”.Primo Mastrantoni, Aduc http://www.aduc.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Quanto costa crescere un figlio nel 2022?”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Indagine condotta da Moneyfarm. Scegliere di avere figli, oggi, richiede non solo straordinaria forza emotiva ma anche un notevole impegno economico: in base all’attuale costo della vita, infatti, crescere un figlio in Italia da 0 a 18 anni comporta una spesa che si aggira in media intorno ai 139.500 euro (oltre 7.000 euro all’anno). Moneyfarm, società internazionale di investimento con approccio digitale, ha preso in esame oltre 150 voci di spesa e ha calcolato che una coppia di futuri genitori deve mettere in conto di spendere tra i 5.600 e i 19.300 euro ancora prima della nascita di un figlio, per prepararsi al grande evento. Ovviamente l’ammontare della spesa complessiva dipende molto dalla disponibilità economica di ogni famiglia. E’ uno sforzo economico considerevole che rappresenta sicuramente uno dei motivi per cui in Italia sempre meno famiglie scelgono di avere figli. Un trend, quello della denatalità, che ha avuto inizio oltre dieci anni fa e che è proseguito in modo costante, con un calo medio del 2,8% annuo nel periodo 2009-2019[1], tanto che dagli 1,44 figli per donna del periodo 2008-2010 si è passati a 1,24 figli del 2020, complice l’effetto della pandemia. Secondo il bollettino Istat “Natalità e fecondità della popolazione residente 2020”, nel 2020 sono nati 404.892 bambini, ben 15 mila in meno rispetto al 2019. Occorre inoltre precisare che l’Italia è tra i paesi europei in cui le donne partoriscono il primo figlio più in là negli anni: mediamente a 31 anni, rispetto ai 28-29 del resto d’Europa. La decisione di avere un figlio è senza dubbio un passo importante per una coppia, non solo dal punto di vista sentimentale ma anche economico. È un traguardo che dovrebbe essere programmato per tempo, in modo da allocare gli investimenti nel modo migliore per soddisfare le esigenze del figlio e per contribuire alla serenità dell’intero nucleo familiare. Qui entra in gioco il consulente finanziario, insieme al quale analizzare la propria situazione patrimoniale, capire l’ammontare dei risparmi accumulati e l’entità delle entrate/uscite in un determinato arco temporale, per poi pianificare gli obiettivi e gli strumenti d’investimento più adeguati in base alle proprie necessità familiari. Fonte: http://www.moneyfarm.com

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Riccardi ricevuto da Macron

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha ricevuto all’Eliseo il fondatore della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi. Nel corso dell’incontro, durato oltre due ore, a cui hanno partecipato anche alcuni collaboratori del Capo dello Stato e una delegazione di Sant’Egidio, con la presenza di Mario Giro, sono stati sollevati numerosi temi di attualità, a partire dalla guerra in Ucraina. Una parte significativa della conversazione è stata riservata all’instabilità e alle violenze che attraversano numerose regioni africane, paesi dove la Comunità è impegnata da anni a favore della pace e dello sviluppo, con progetti nel campo della sanità, della scolarizzazione e della registrazione anagrafica. Si è parlato anche dell’Europa, in particolare del ruolo che quest’ultima può assumere attraverso una maggiore coesione politica fra gli Stati, in modo da essere un soggetto più autorevole e decisivo nello scacchiere internazionale. È stato infine sottolineato il contributo fondamentale che svolge il dialogo interreligioso a favore della coabitazione e della tolleranza nel mondo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La cultura giuridica rappresenta un bene fondamentale al servizio di tutta la collettività

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

E’ un patrimonio identitario da custodire, aggiornare e tramandare. Per raccontare le radici della cultura italiana, Giuffrè Francis Lefebvre, leader nell’editoria professionale giuridica, ha presentato la nuova edizione dell’Enciclopedia del Diritto, una tra le maggiori opere collettive della cultura italiana, dal valore sempre attuale, che si compone di 64 volumi scritti da 2.000 autori. La presentazione è avvenuta questa mattina in occasione del convegno intitolato “Dinamiche della società civile e attualità del diritto”, presso la splendida cornice di Palazzo Vecchio a Firenze, organizzato in collaborazione con il Centro Fiorentino Studi Giuridici e il Comune di Firenze. La rilevanza e attualità del tema è stata sottolineata dalla presenza di importanti cariche istituzionali: la Ministra della Giustizia Marta Cartabia, il Presidente della Scuola Superiore della Magistratura Giorgio Lattanzi e il Sindaco di Firenze Dario Nardella.Dal 1958 l’Enciclopedia del Diritto, oggi consultabile anche su nuova piattaforma digitale, ha seguito l’evoluzione del pensiero giuridico italiano diventando il più autorevole punto di riferimento della scienza giuridica. Inoltre, nella sua versione premium, viene arricchita dalle illustrazioni di Lorenzo Petrantoni, artista di fama internazionale. L’opera si è ampliata includendo i nuovi volumi I Tematici, che propongono nuove voci relative ai grandi temi del diritto, mettendoli in relazione con le tendenze in atto nella realtà economica, sociale e politica del nostro Paese, nel contesto europeo e mondiale.Proprio per sottolineare queste connessioni, lo sviluppo delle normative davanti all’evoluzione dei mercati, tra crisi e ripresa economica, e le nuove prospettive giuridiche sono stati temi al centro degli interventi dei diversi relatori del convegno (Prof. Giovanni D’Amico, Ordinario di diritto civile Università «Mediterranea» di Reggio Calabria; Prof. Massimo Donini, Ordinario di diritto penale l’Università «La Sapienza» di Roma; Prof. Bernardo Mattarella, Ordinario di diritto amministrativo LUISS «Guido Carli» di Roma; Prof. Fabrizio Di Marzio, Ordinario di diritto privato Università «Gabriele d’Annunzio» di Chieti-Pescara).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migliora la qualità della vita dei pazienti affetti da tumore al colon retto metastatico

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Tutto merito di una cura, che associa un anticorpo alla chemioterapia, ma che viene somministrata non più secondo posologia, ma secondo i casi. Ad intermittenza. Solo se e quando è necessario, dunque. Tutto questo significa: meno effetti collaterali, meno accessi in ospedale, migliore qualità della vita, sopravvivenza libera da malattia che si allunga a 20 mesi rispetto ai 13 del trattamento standard in quanto, nel momento in cui la cura viene interrotta, le cellule tumorali non fanno in tempo ad adattarsi al farmaco e, quindi, sviluppano più tardi la resistenza. E’ quanto emerge dallo studio “Improve”, uno studio tutto italiano, coordinato dall’Istituto dei tumori di Napoli, e presentato oggi a Chicago all’Asco, il Congresso americano di oncologia. La nuova strategia di somministrazione della cura avrebbe avuto effetti positivi su 137 pazienti con tumore del colon retto metastatico, in prima linea di trattamento, arruolati in 14 centri italiani. Dai primi dati è emerso che somministrando l’anticorpo anti-EGFR panitumumab con la chemioterapia standard e confrontando la modalità classica di somministrazione continua verso una somministrazione alternata a periodi di interruzione, in questi pazienti è migliorata l’efficacia del trattamento e al tempo stesso si sono attenuati alcuni effetti collaterali, come la tossicità cutanea, che impatta in maniera significativa sulla loro qualità di vita. Lo studio ha dimostrato per la prima volta nel tumore del colon-retto che il trattamento sperimentale intermittente comporta un miglioramento della sopravvivenza libera da progressione. In particolare nei tumori del colon metastatico la sopravvivenza libera da progressione ha raggiunto i 20 mesi con un miglioramento di 7 mesi rispetto al trattamento standard. Il lavoro nasce dalla stretta collaborazione tra l’Unità diretta da Avallone e quella di Farmacologia Sperimentale Oncologica diretta da Alfredo Budillon co-principal investigator dello studio e responsabile degli studi traslazionali associati, con il coinvolgimento della Chirurgia Oncologica Colonrettale diretta da Paolo Del Rio, e della Chirurgia Oncologica Epatobiliare diretta da Francesco Izzo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5th Italian barometer diabetes report 2022

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Roma giovedì 16 Giugno 2022, ore 14.00-18.00 Sala Angiolillo, Palazzo Wedekind Il 15° Italian Barometer Diabetes Report offre una fotografia della situazione del diabete a livello nazionale e con approfondimenti per ciascuna realtà regionale. L’iniziativa parte dal presupposto che la raccolta e la condivisione di informazioni possa stimolare quel dibattito necessario a promuovere la cultura del fare e quindi contribuire a ridurre il peso clinico, sociale ed economico che questa malattia rappresenta. Sono stati fatti enormi passi in avanti nella lotta al diabete, ma c’è ancora molto da fare, infatti, secondo il rapporto Diabetes Atlas dell’International Diabetes Federation (IDF), giornalmente sono 73 le morti in Italia e quasi 750 in Europa causate da questa malattia. Inoltre, la pandemia da COVID 19 degli ultimi due anni ha messo in luce l’estrema fragilità e vulnerabilità delle persone a rischio o con diabete tipo 2.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Medaglia “Luigi Musajo” a Gabriele Costantino

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

La Divisione di Chimica Farmaceutica della Società Chimica Italiana ha deliberato di conferire a Gabriele Costantino, professore ordinario di Chimica Farmaceutica all’Università di Parma, la Medaglia ”Luigi Musajo”. Il riconoscimento intende premiare “studiose o studiosi che per l’attività di ricerca, l’attività didattica e l’impegno a favore della Divisione abbiano inciso significativamente sullo sviluppo delle Scienze Farmaceutiche in Italia”.La medaglia verrà consegnata durante i lavori del XXVII Convegno Nazionale della Divisione di Chimica Farmaceutica che si terrà a Bari dall’11 al 14 settembre 2022.Gabriele Costantino è Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e del Farmaco dell’Università di Parma ed è autore di oltre 190 pubblicazioni nel campo della scoperta e sviluppo di potenziali farmaci neuroprotettivi, modulatori di recettori nucleari e, più recentemente, di antibatterici e adiuvanti antibatterici. Costantino è stato Presidente della Divisione di Chimica Farmaceutica, membro del Comitato Esecutivo dell’European Federation for Medicinal Chemistry di cui è honorary fellow, ed è attualmente Vice-Presidente della Società Chimica Italiana. Costantino, inoltre, ricopre l’incarico di Coordinatore Nazionale della Conferenza delle Scienze del Farmaco.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumore del polmone in stadio iniziale: aumentano le guarigioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Nel 2020, in Italia, sono stati stimati circa 41.000 nuovi casi di cancro del polmone. “Troppo spesso la malattia è scoperta in fase avanzata e le diagnosi in stadio precoce, candidabili all’intervento chirurgico, non superano il 25% – afferma Federico Cappuzzo, Direttore dell’Oncologia Medica 2 all’Istituto Nazionale Tumori ‘Regina Elena’ di Roma -. I risultati dello studio CheckMate-816, che ha arruolato 358 pazienti, sono davvero significativi e possono condurre a una modifica delle linee guida del trattamento in fase precoce. Ad oggi, l’intervento chirurgico è considerato l’unico strumento per ottenere la guarigione definitiva. Una percentuale compresa tra il 30% e il 55% dei pazienti però sviluppa recidiva dopo la chirurgia, confermando quindi una forte necessità di opzioni aggiuntive che interrompano questo ciclo. Se l’intervento chirurgico è preceduto da nivolumab più chemioterapia, è possibile ottenere una importante regressione tumorale e una potenziale guaribilità del paziente”. L’associazione di nivolumab e chemioterapia aveva già mostrato un miglioramento statisticamente significativo nel tasso di risposta patologica completa, ottenuta dal 24% dei pazienti rispetto al 2% di quelli trattati con la sola chemioterapia. “I dati aggiornati dello studio, presentati al Congresso ASCO – continua il prof. Cappuzzo –, mostrano la straordinaria capacità della chemioimmunoterapia neoadiuvante di ridurre di oltre l’80% il rischio di recidiva nei pazienti che ottengono la risposta patologica completa. In questo modo possono aumentare non solo le guarigioni, ma anche le persone candidabili all’intervento. Oggi, infatti, i pazienti con malattia non metastatica non operabile sono trattati con la chemioradioterapia, ma l’impatto dello studio CheckMate-816 è tale da poter portare a una modifica nella cura delle persone con malattia localmente avanzata, finora escluse dalla chirurgia”. Se nella neoplasia in fase precoce la guarigione costituisce un obiettivo reale, nella patologia metastatica le terapie mirano a migliorare la sopravvivenza a lungo termine e alla cronicizzazione. “A tre anni, è vivo il 27% dei pazienti trattati in prima linea con la duplice terapia immunoncologica, costituita da nivolumab più ipilimumab, in associazione con due cicli di chemioterapia, rispetto al 19% con la sola chemioterapia – spiega Filippo de Marinis, Direttore della Divisione di Oncologia Toracica dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) di Milano

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tommaso Tassi nominato nuovo Country Head per l’Italia di Columbia Threadneedle

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Columbia Threadneedle Investments (“Columbia Threadneedle”), gruppo di asset management leader a livello mondiale, annuncia la nomina di Tommaso Tassi quale nuovo Country Head per l’Italia. Tassi, che ricoprirà il nuovo ruolo a partire dal 4 luglio 2022, guiderà il team italiano nell’ulteriore sviluppo delle attività di Columbia Threadneedle sul mercato locale e riporterà a Florian Uleer, recentemente promosso Head of European Wholesale, sotto la guida di Michaela Collet Jackson, Head of Distribution EMEA.Tommaso Tassi, 46 anni, fiorentino, dal 2018 ha ricoperto la posizione di Head of Distribution Italy di abrdn, dove era entrato nel 2015 come responsabile del canale distributivo retail (consulenti finanziari e private bankers). Con una precedente esperienza di 9 anni in Fidelity in Italia, vanta complessivamente 16 anni di esperienza nel settore del risparmio gestito.Columbia Threadneedle è una tra le principali società di gestione internazionali, con un patrimonio in gestione pari a EUR 628 miliardi al 31 marzo 2022 e soluzioni di investimento che coprono azioni dei mercati sviluppati ed emergenti, reddito fisso, soluzioni multi-asset e strumenti alternativi. La Società si avvale attualmente di un team di oltre 650 professionisti ed esperti nelle diverse aree di investimento, distribuiti in Nord America, Europa e Asia. Dal 2007 la Società è presente in Italia con un’ampia gamma di soluzioni di investimento a gestione attiva dedicate al mercato retail, tramite le principali reti di distribuzione, e a primari investitori istituzionali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

PGIM Fixed Income: I Treasury possono essere una buona opportunità

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

A cura di Mick Meyler, Managing Director e Head of Developed Market Rates team di PGIM Fixed Income. Gli investitori spesso considerano i cicli di inasprimento come eventi ad alta volatilità per i tassi sovrani; tuttavia, la storia ha dimostrato che la volatilità implicita diminuisce costantemente fino al picco dei costi di finanziamento. Pertanto, rimaniamo convinti del potenziale di rendimento senza precedenti delle opportunità di valore relativo sfruttando le differenze temporanee nei prezzi dei titoli.Nel 1° trimestre le curve dei rendimenti dei mercati sviluppati hanno registrato un’altra serie di appiattimenti ribassisti, con la curva dei Treasury a due e a dieci anni che si è appiattita fino all’inversione. A fronte di un’inflazione inarrestabile, è probabile che i tassi a breve continuino a salire in modo sproporzionato anche in futuro.A nostro avviso, l’aumento sostanziale delle previsioni della Fed per il tasso sui Fed funds invia un messaggio ricco di sfumature, che suggerisce che i funzionari riconoscono di essere in ritardo rispetto alla curva e sono disposti ad aumentare il tasso neutrale, stimato al 2,4%, per stare al passo con il sostanziale aumento delle prospettive di inflazione.I futures sui Fed funds hanno prezzato rialzi di 50 punti base nel breve termine e i funzionari hanno chiaramente messo sul tavolo tale opzione, dato che la pressione inflazionistica persiste. I cicli di rialzo della Fed sono stati spesso fraintesi come eventi ad alta volatilità; tuttavia, in realtà la volatilità dei tassi – cioè la volatilità implicita, per esempio, ad 1 anno e 10 anni – è diminuita durante i cicli del 2004 e del 2015 e la volatilità ha iniziato ad aumentare solo mesi dopo il picco del ciclo di restringimento (e poco prima dell’inizio del successivo ciclo di allentamento).Riteniamo che vi siano enormi opportunità di arbitraggio, date le nostre prospettive di riduzione della volatilità. Il nostro modello di portafoglio ottimale continua a mostrare dislocazioni nel mercato dei Treasury che non si vedevano dai tempi della crisi finanziaria globale, il che offre rare opportunità di valore relativo e neutrale in termini di duration per il recupero dei rendimenti sui tassi dei paesi sviluppati a livello globale in un momento in cui le curve dei rendimenti sono quasi piatte.Manteniamo un posizionamento lungo sul Treasury a 20 anni rispetto ai contratti futures corrispondenti e un posizionamento corto sul Treasury a 10 anni off-the-run rispetto ai titoli a sette e dieci anni on-the-run. Di recente abbiamo anche identificato interessanti valutazioni scorrette del sottostante dei futures sui Treasury in titoli nella parte inferiore della curva che possono potenzialmente qualificarsi come obbligazioni cheapest to deliver.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Annuncio finalisti Premio letterario internazionale “Franco Fortini”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Nel 2022 più di centocinquanta libri in concorso per il Premio letterario internazionale “Franco Fortini”, da quest’anno a Passaggi Festival di Fano. Dopo la prima selezione di quarantadue volumi, la Giuria annuncia i cinque finalisti che saranno presentati alla cerimonia ufficiale di venerdì 24 giugno, nell’ambito della rassegna di poesia Passaggi diVersi alla Chiesa di San Francesco (h 21-22), con proclamazione del volume vincitore e assegnazione del premio finale all’autore.La Giuria, presieduta da Christian Sinicco e composta da Maria Borio, Bernardo De Luca, Tommaso Di Dio, Carmen Gallo, Paolo Giovannetti, Luca Lenzini, Fabrizio Lombardo, Francesca Marica, Giuseppe Nibali (segretario), Niccolò Scaffai, Francesco Terzago e Italo Testa, ha selezionato come finalisti: “[la casa è nera]” (Vydia editore) di Nadia Agustoni che denuncia la violenza del potere e propone un nuovo modo di abitare la Storia; “Le campane” (Einaudi) di Silvia Bre, dove i suoni della poesia si esprimono in parallelo con la realtà e diffondono una velata escatologia; “Tutti gli occhi che ho aperto” (Marcos y Marcos) di Franca Mancinelli, proposta di astrazione sulla natura e sugli eventi umani; “movimento e stasi” (Industria e Letteratura) di Massimo Palma che racconta i fatti del G8 di Genova attraverso un ‘tappeto di eliche’, versi di spaesamento e di guerra; “L’avversario” (Vydia editore) di Giovanni Tuzet in cui si affronta il tema dell’opposizione tra i viventi, prendendo spunto dal mondo naturale e dalle vicende storiche.Dopo la premiazione a Fano, si svolgerà a Milano un secondo importante appuntamento, la Lectio magistralis in collaborazione con la Fondazione per la critica sociale.La decima edizione di Passaggi Festival contribuisce a mettere ancor più in evidenza il prestigioso Premio Fortini, fondato nel 2009 e rinnovato nel 2019 per mantenere vivo il nome e la poetica di Fortini, noto in particolare per la sua costante attenzione al tema dei rapporti tra poesia e realtà, poesia e politica. Rifugiatosi in Svizzera durante la guerra per ragioni razziali, Fortini partecipa alla Resistenza in Val d’Ossola e la sua coscienza inquieta di intellettuale di sinistra, dai tempi del Politecnico di Vittorini, fino ai Quaderni piacentini, diviene un punto di riferimento per le giovani generazioni.Il Premio è aperto alle raccolte di poesia edite in tutte le lingue, purché accompagnate dalla traduzione italiana ed è indetto da Poiein APS in partenariato con Passaggi Cultura. Si avvale del contributo della Fondazione per la critica sociale ed è realizzato in collaborazione con Fondazione Palazzo Litta per Arti Onlus – MTM, con la partecipazione del Dipartimento di Comunicazione, arti e media “Giampaolo Fabris” dell’Università IULM e con il Patrocinio del Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne e il Centro Interdipartimentale di Ricerca Franco Fortini dell’Università di Siena.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viticoltrici delle Langhe per un’economia circolare e pulita

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Coltivano la vigna, producono vino e sono sensibili ai temi ambientali: nelle loro aziende riciclano e riutilizzano tutti gli scarti di lavorazione. È la nuova associazione L’Anello Forte, fondata da 14 donne imprenditrici vinicole di Monforte d’Alba, nelle Langhe, di cui la metà ha meno di 35 anni. Il loro obiettivo è creare «una virtuosa economia circolare di prossimità, mantenendo la memoria contadina che non ha mai sprecato nulla». La nuova Associazione senza scopo di lucro ha fatto il suo debutto il 4 giugno 2022 in occasione di Spazzamondo e della degustazione di Barolo annuale organizzata da Barolo Boys, ma è nata ufficialmente il 30 gennaio 2021 nella cantina Domenico Clerico. La prima iniziativa realizzata da L’Anello Forte è una scatola per le bottiglie di vino interamente fatta con scarti prodotti nel Comune di Monforte d’Alba: «Grazie alla collaborazione con FAG, azienda di packaging di Dogliani, e Osson che si occupa di recupero dei materiali – spiega Vezza – siamo riusciti a realizzare il sogno di produrre scatole per il trasporto del vino con cartone riciclato dalle nostre colline. È totalmente riciclabile e conforme alla nostra filosofia». Altro progetto che sta coinvolgendo tutta la comunità di Monforte è il recupero dei tappi di sughero, che vengono poi conferiti alla comunità Arti e Mestieri e destinati a una nuova vita nel settore edilizio. L’Anello forte è un libro di Nuto Revelli (1919-2004), scrittore e partigiano cuneese, in cui racconta la campagna piemontese del dopoguerra attraverso la voce delle donne. Fu pubblicato da Einaudi nel 1985. Il figlio Marco e l’editore hanno concesso all’associazione di utilizzare il nome.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Deutsche Bank: due nomine chiave in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Deutsche Bank annuncia la nomina di Roberto Coletta a Head of International Private Bank (IPB) Italy e di Chiara Rossato a Head of Human Resources Italy, due ruoli cruciali per il percorso di trasformazione e di crescita sostenibile avviato dalla banca in Italia nell’ultimo biennio. Nel suo nuovo incarico, Coletta porterà avanti l’evoluzione della divisione IPB verso l’obiettivo di diventare nel Paese banca di riferimento per gli imprenditori e le loro famiglie, rafforzando al contempo il presidio sulla clientela affluent e nel credito al consumo. Rossato avrà invece il compito di guidare il personale della banca nel percorso di cambiamento verso nuovi modelli di servizio e di relazione con la clientela, dando nuovo slancio al progetto di innovazione culturale già intrapreso dalla banca a livello globale e locale. Nell’ambito della struttura organizzativa italiana, entrambi riporteranno a Roberto Parazzini, Chief Country Officer Italy; a livello di Gruppo, Coletta riporterà al Global Head of International Private Bank Claudio de Sanctis e Rossato ad Andrea Cozzi, Head of Human Resources EMEA di Deutsche Bank. Una volta conclusi gli iter autorizzativi, Coletta e Rossato entreranno inoltre a far parte del Consiglio di Gestione di Deutsche Bank SpA.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Annual meeting of the American Society for Clinical Oncology

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Lo studio osservazionale retrospettivo RALU valuta la sicurezza e i risultati clinici del trattamento sequenziale con radio-223 dicloruro seguito da lutezio-177-PSMA (177Lu-PSMA) nel trattamento degli uomini con tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione. In questa prima analisi ad interim dei dati di 49 pazienti, la sequenza terapeutica radio-223/177Lu-PSMA è stata ben tollerata. I pazienti trattati con 177Lu-PSMA mostravano una sopravvivenza globale (OS) mediana di 12,6 mesi dall’inizio della terapia. Lo studio RALU ha valutato i pazienti con tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione trattati con almeno una dose di radio-223 e almeno una di 177Lu-PSMA in sequenza. I dati sono stati raccolti da alcuni centri della Germania, e l’età media dei pazienti era di 72 anni (57-83). Radio-223 dicloruro è una terapia alfa mirata (TαT) approvata che ha dimostrato di prolungare la vita dei pazienti con mCRPC con metastasi ossee sintomatiche senza metastasi viscerali. La terapia ha inoltre mostrato di offrire benefici significativi di qualità di vita, con un profilo di sicurezza paragonabile a placebo. Radio-223 dicloruro è l’unico trattamento per gli uomini con mCRPC con un punteggio di 5 su 5 della Magnitude of Clinical Benefit scale (MCBS) della European Society for Medical Oncology (ESMO), un sistema utilizzato per misurare il valore dei trattamenti antitumorali e supportare un migliore processo decisionale. Il radio-223 dicloruro è autorizzato per il trattamento dei pazienti con tumore della prostata metastatico resistente alla castrazione (mCRPC) con metastasi ossee. Radio-223 dicloruro è la prima e unica terapia alfa mirata approvata che ha dimostrato di prolungare la vita degli uomini con mCRPC con metastasi ossee e la prima terapia mirata con radioligando (TRT) approvata per il tumore della prostata. Con un’esperienza clinica real-word di più di 7 anni, radio-223 dicloruro ha mostrato risultati di sopravvivenza consistenti negli studi real-world (RWE). A livello globale sono stati trattati più di 85.000 uomini dal momento del suo primo utilizzo. Il farmaco è stato approvato in più di 50 Paesi ed è attualmente in fase di ulteriore valutazione in un ampio programma di sviluppo clinico nel tumore della prostata.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ottava edizione della Biennale Democrazia

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2022

Torino da mercoledì 22 a domenica 26 marzo 2023, Torino ospiterà l’ottava edizione di una tra le manifestazioni più attese del palinsesto culturale torinese, che si presenta con un titolo particolarmente significativo: Ai confini della LIBERTÀ. Al centro dell’attenzione sarà la libertà, riferimento indispensabile di ogni discorso sulla democrazia e, allo stesso tempo, parola contesa da schieramenti e tradizioni culturali anche molto differenti, sino a diventare una bandiera, continuamente ridefinita, dei più diversi attori politici. Da ciò l’esigenza di tornare a parlarne, con lo scopo di coglierne le sfumature, di comprenderne le contraddizioni, di discuterne i limiti e nuovi possibili progressi. “La libertà è, oggi, argomento imprescindibile di ogni discorso politico, ma – ricorda Gustavo Zagrebelsky, Presidente di Biennale Democrazia – gli eventi tragici di questi anni, che ci hanno costretti tra la guerra e la pandemia, mostrano quanti significati diversi può assumere una parola così evocativa. La prossima primavera Biennale torna ad animare Torino, per discutere di libertà, delle sue molteplici declinazioni, dei suoi confini, dei suoi possibili sviluppi e dei suoi rapporti con la democrazia”. La pandemia da Covid-19 e la guerra in Ucraina hanno avuto conseguenze rilevanti sul modo stesso in cui pensiamo e viviamo la convivenza democratica. Per questo Biennale Democrazia riparte dalla libertà che costituisce, con l’uguaglianza, il fondamento stesso della democrazia. Storicamente, però, sotto il cappello della libertà si sono affollati significati diversi, talvolta persino contraddittori: «non c’è parola che abbia ricevuto un maggior numero di significati diversi, e che abbia colpito gli spiriti in tante diverse maniere, come quella di libertà», affermava già Montesquieu. Per esplorare il complesso rapporto tra libertà e democrazia, l’ottava edizione si articolerà in quattro percorsi tematici: Liberi tutti!, Conflitti di libertà, La libertà come format, Immaginare la libertà.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »