Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 20 giugno 2022

In Alto Adige e a Milano i titoli italiani di parapendio

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Sono l’alto atesino Joachim Oberhauser di Termeno e la milanese Silvia Buzzi Ferraris i nuovi campioni italiani di volo in parapendio. Succedono a se stessi, avendo vinto identici titoli del 2020, mentre nel 2021 il campionato non ha avuto luogo, causa le note vicende sanitarie. La competizione si è svolta in quattro manches con decollo dal Monte Avena. Da qui 115 piloti hanno spiccato il volo per atterrare in zona Boscherai nel comune di Pedavena (Belluno) dove era posto il centro operativo dell’organizzazione curata dagli Aero Club Feltre e dal Para&Delta Club Feltre. I percorsi, varianti dai 56 ai 71 km, hanno sorvolato ora la Valbelluna, ora Sedico, Villabruna, Seren del Grappa, l’imbocco della Val Canzoi, Sorazei, Cesio Maggiore, ma anche la pedemontana quando uno start, per questioni di meteo, è stato spostato sul Monte Grappa con atterraggio a Semonzo (Treviso). A insidiare il primato di Oberhauser ci hanno provato in particolare i piloti locali come Denis Soverini, Ivan Centa, Alessio Antonio Voltan, il vicentino Manuel Grandi, il trentino Chrisian Biasi di Rovereto, ma anche il siciliano Marco Busetta e il polacco Marek Robel perché la formula open ha permesso la partecipazione di una agguerrita pattuglia di piloti provenienti da una dozzina di paesi esteri in lizza per il XXXVII Trofeo Guarnieri. Alla fine la classifica, dopo Oberhauser, ha premiato nell’ordine Denis Soverini e Chrisian Biasi, In campo femminile alle spalle di Silvia Buzzi Ferraris, al suo quindicesimo titolo, si sono classificate, Martina Centa e Giulia Solda’, entrambe venete. Invece nel Trofeo Guarnieri il secondo posto è andato all’ungherese Katalin Juhasz e il terzo a Klaudia Bulgakow (Polonia).Nella categoria “serial”, cioè parapendio meno performanti rispetto ai “competition” usati dai piloti di cui pocanzi, ennesima vittoria di Alberto Castagna di Cologno Monzese, CT della nazionale italiana campione del mondo 2019, quando Joachim Oberhauser ha vinto il titolo individuale e della quale facevano parte anche Busetta, la Buzzi Ferraris e Biasi. Alle sue spalle Gerald Demetz e Mauro Maggiolo.Nella categoria “sport”, riservata a piloti esordienti, sono stati fotografati sul podio, nell’ordine, Elias Goller, Andrea Carloni e Giulia Solda’.Prossimo appuntamento per il volo in parapendio dal 25 luglio al 6 agosto a Nis in Serbia dove la nazionale guidata da Castagna si candida per il titolo europeo. Lo ha già vinto nel 2004 e nel 2010.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Napoli: Palazzo Reale ospiterà la kermesse Artis Suavitas Civitas

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Napoli Si parte martedì, 28 giugno 2022, alle ore 10:30, con il Meeting inaugurale sul tema “La Nuova Visione dei Musei”, che vedrà la presenza sul palco del Teatro di Corte di Palazzo Reale dei Direttori di importanti musei nazionali ed esteri. A margine del talk di apertura, avrà luogo la consegna del Premio Artis Suavitas 2022 al Regista Pupi Avati, nel corso della quale sarà presentato il trailer del suo ultimo film “Dante”, dedicato al Sommo Poeta. Nel pomeriggio, altri due importanti incontri: alle ore 15:30 talk sul tema “L’educazione culturale per uno sviluppo sostenibile”, Confronto e proposte per promuovere la Sostenibilità come stile di vita. A seguire, alle ore 18:00, Meet & Great sul tema “L’immagine di un regno che fu grande, un affascinante viaggio nella Pittura Napoletana dell’Ottocento con Rosario Caputo e Alessandro Cecchi Paone. A margine dell’incontro, sarà consegnato un Premio Speciale a Rosario Caputo per aver saputo riscrivere la storia della Pittura Napoletana dell’Ottocento, da sempre oggetto di studi frammentari e saltuari, facendone emergere soprattutto il carattere internazionale, così come nessuno era riuscito fino ad oggi. Mercoledì, 29 giugno 2022 – Teatro di Corte di Palazzo Reale Alle ore 11:00, presentazione del docufilm “Una vetrina che guarda il mare”, la storia della maison “E. Marinella” con la regia d’autore di Massimiliano Gallo, al quale, nel corso dell’incontro, sarà consegnato il Premio Artis Suavitas 2022. Nel pomeriggio, alle ore 16:00, la giornalista Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma e dei giornalisti cinematografici italiani (SNGCI), presenterà il suo ultimo libro “Monica. Vita di una donna irripetibile”, nel quale vengono raccontate con delicatezza le vicende personali di Monica Vitti, icona del Cinema italiano. A margine dell’incontro, sarà consegnato il Premio Artis Suavitas 2022 a Laura Delli Colli.Alle ore 18:00, altro grande appuntamento che vedrà protagonisti il compositore e filosofo Giovanni Allevi in dialogo con il teologo e scrittore Paolo Benanti sul tema “La felicità dell’innovatore”. Giovedì, 30 giugno 2022 – Teatro di Corte di Palazzo Reale Ore 10:00, Talk “L’alimentazione tra cultura e identità”, nel corso del quale sarà affrontato il tema del mangiare sano come volano di sviluppo e attrattore turistico.Alle ore 19:30 il gran finale con la cerimonia ufficiale di consegna dei Premi Artis Suavitas 2022, condotta dalla presentatrice Rai Veronica Maya, che vedrà alternarsi sul palco del Teatro di Corte di Palazzo Reale eccellenze assolute del mondo dell’Arte, della Cultura e dell’Imprenditoria.Oltre a Pupi Avati (regista), Massimiliano Gallo (attore) e Laura Delli Colli (giornalista) premiati il 28 e 29 giugno, nella serata conclusiva del 30 giugno, riceveranno il Premio Artis Suavitas 2022: Piero Angela (giornalista e divulgatore scientifico); Francesco Ivan Ciampa (direttore d’orchestra Arena di Verona); Diego De Silva (scrittore); Oscar Farinetti (imprenditore); Catena Fiorello (scrittrice); Stjepan Hauser (musicista); Alfred Mirashi Milot (pittore e scultore); Michelangelo Pistoletto (pittore e scultore) e Liu Ruowang (pittore e scultore). Inoltre, il laureato meritevole Luca Orlando sarà premiato con una borsa di studio che gli consentirà di accedere ad un Master di II livello in un Ateneo della Campania.Nel corso della serata conclusiva di Artis Suavitas Civitas lo Scrittore Maurizio de Giovanni si esibirà in un monologo dedicato all’Arte e alla Cultura. Inoltre, interverrà anche il Violoncellista di fama internazionale Stjepan Hauser.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Rossopiccante: Nel Sannio nuovo modello sostenibile di suinicoltura

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Presentazione del progetto, lunedì 20 giugno ore 17.30, con il controllo da remoto di tutti i parametri coinvolti nel sistema allevatoriale, fondato su benessere animale e salvaguardia ambientale. La suinicoltura sannita introduce le tecnologie digitali a supporto delle scelte decisionali degli allevatori. Un modello indicato come agricoltura di precisione che utilizza il controllo da remoto di tutti i parametri coinvolti nel sistema allevatoriale, fondato sul benessere animale e sulla salvaguardia ambientale. Il progetto RossoPiccante, finanziato dal GAL Taburno, sarà presentato alla stampa lunedì 20 giugno, alle ore 17.30, nella sede provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori (via delle Puglie 34, Benevento). Il Sannio, dunque, si candida ad ospitare una sperimentazione innovativa e sostenibile, in linea con le politiche dell’Unione Europea in materia di sviluppo della zootecnia estensiva. Nel corso della conferenza stampa, moderata da Nicola Ciarleglio del Comitato di sorveglianza PSR Campania 2014/2020, interverranno: Raffaele Amore, presidente CIA Campania; Carmine Fusco, presidente CIA Benevento; Vito Fusco, sindaco di Castelpoto; Ettore Varricchio, docente di Qualità e tecniche delle produzioni alimentari dell’Università degli Studi del Sannio e responsabile scientifico del progetto; Francesco Nardone, responsabile Sviluppo progetto e relazioni istituzionali di Futuridea. Presenti tutti i partner del progetto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bruxelles: Europa agricola deve contare di più

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Bruxelles, 16 giu – Le preoccupazioni di Cia per il mondo agricolo, dall’impatto del conflitto in Ucraina ai conseguenti rincari delle materie prime e costi di produzione, gli effetti evidenti dei cambiamenti climatici, l’emergenza peste suina africana e fauna selvatica. Questi i temi della prima uscita a Bruxelles per il nuovo presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani, Cristiano Fini, nel corso degli incontri istituzionali tra Commissione europea DG AGRI, Copa-Cogeca e rappresentanza permanente a Bruxelles, nell’ambito della due giorni di bilaterali. Sul tavolo, la visione di Cia per il futuro del settore, dal contributo per la sostenibilità, con un sì al Green Deal Ue, ma con strumenti adeguati e protagonismo degli agricoltori, alla redistribuzione del valore lungo la filiera, dalla centralità delle aree interne per il ricambio generazionale in agricoltura alla strategicità di comunità rurali ed energetiche, puntando sull’agrovoltaico e superando il limite dell’autoconsumo. Punto a parte, la Direttiva sull’uso sostenibile dei pesticidi. Cia apprezza le misure per la difesa attiva, ma non convince il carattere vincolante del Regolamento, oltre alla mancanza di una chiara giustificazione scientifica alla base della Farm to Fork. Per Cia, favorevole al Genome editing e non agli OGM, serve apertura chiara alle tecniche di miglioramento genetico in ottica sostenibile. Il Piano Strategico nazionale per la Pac, con Cia pronta a collaborare per la revisione, deve essere ora più flessibile nella programmazione operativa e nelle misure ambientali. Quanto all’etichettatura nutrizionale, invece, Cia resta ferma sull’importanza di informare ed educare a una dieta sana ed equilibrata, e non condizionata nelle scelte di acquisto. Il prodotto agricolo va premiato e non penalizzato, come rischia di accadere per il comparto zootecnico e vitivinicolo, marginalizzati dai programmi di promozione. Per Cia, le produzioni agricole europee vanno tutelate e protette, anche nel nuovo assetto del commercio internazionale, puntando sull’equilibro tra sicurezza alimentare e competitività delle imprese. Anche per questo, serve la voce forte dell’Europa su emergenze più interne al comparto agricolo, come per la peste suina africana, ora problema anche italiano, e che richiede più azioni, non solo monitoraggio, fondamentali a una riduzione importante del numero dei cinghiali. A rischio, non più solo la sicurezza pubblica e i campi, ma anche il settore zootecnico che solo in Italia produce 11 miliardi di fatturato e comprende prodotti di eccellenza tra cui 21 Dop e 12 Igp per un valore annuo complessivo di 1,6 miliardi di export. Bisogna tenerne conto anche nella revisione della Direttiva sulle emissioni industriali che potrebbe portare a ulteriori aumenti di costi e alla chiusura di aziende ad alto valore aggiunto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Economia circolare, Italia prima in Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Cresce esponenzialmente nel nostro Paese la «finanza alternativa green», sostenuta e rappresentata dall’ormai consolidata piattaforma Ener2Crowd.com, la prima ed ancora unica in Italia a specializzarsi nel lending crowdfunding ambientale ed energetico.Insieme al GreenVestingForum.it, il forum della finanza alternativa verde, la piattaforma ha potuto osservare che il nostro Paese è leader in Ue in quanto a «produttività d’uso delle risorse». Vero è infatti che —a parità di potere d’acquisto— per ogni chilo di risorsa consumata, l’Italia genera 3,65 euro di PIL, contro i 2,90 euro della Francia, i 2,50 euro della Germania ed una media Ue ancora più bassa, pari a 2,30 euro.Nel suo insieme, però, l’Unione Europea rimane ancora oggi il terzo emettitore di Co2 al mondo. Per ridurre queste emissioni del 55% entro il 2030 ed arrivare alla neutralità carbonio nel 2050, la Commissione ha messo a punto un programma di investimenti sul green che sta diventando un punto di riferimento per gli investitori che vogliono guardare oltre il Covid.D’altra parte, la green economy —declinata nella modalità del lending crowdfunding ambientale ed energetico alla maniera di Ener2Crowd.com— è anche in grado di garantire un ritorno del 5,80-7% sull’investimento a fronte di rischi vicini allo zero: ad oggi, infatti, il 100% delle rate di finanziamento sono state ripagate puntuali (95,1%), in anticipo (4%) o con un ritardo di appena 9 giorni (0,9%).Insomma un ritorno altamente sicuro ed esponenzialmente più alto rispetto al “Rendistato”, il rendimento medio ponderato del paniere di titoli di Stato calcolato dalla Banca d’Italia, che nella “fascia di vita residua a 12-18 mesi” registra a maggio 2022 un rendimento dello 0,460% (ad aprile 2022 era addirittura più basso, attestandosi allo 0,057%). Per non parlare dei BOT che per tutti i mesi già trascorsi di quest’anno registrano un rendimento negativo (-0,385% a maggio 2022). Certo è che negli ultimi 12 mesi la raccolta green è più che raddoppiata, grazie anche ad un numero crescente di GreenVestors che cercano rendimenti medio-alti e nel contempo stabili e resilienti rispetto ad esempio all’andamento del mercato azionario o immobiliare.A trainare la classifica per spesa capex è ancora una volta il Nord Italia con la Lombardia che è prima con il 36%, seguita da Veneto con il 15%, Emilia-Romagna con l’11% e Piemonte con il 9%.Il Lazio con il 6% si posiziona quindi al quinto posto e poi seguono Liguria al 3% e Toscana al 2,8%, regione quest’ultima a maggiore partecipazione dal basso, distinguendosi per la quantità di partecipanti rispetto ai volumi.Poi ancora ci sono Campania al 2,5% e Sicilia al 2,3% dove le grandi utility hanno maggiormente sperimentato modelli di coinvolgimento delle comunità locali attraverso progetti per lo sviluppo di impianti agrivoltaici. Il resto delle regioni è invece sotto al 2%. Sul podio dell’Unione Europea si classificano: 1) Danimarca con un 66% di virtuosismo medio nei 5 ambiti; 2) Paesi Bassi con il 64%; e 3) Finlandia con il 62%.Sempre a livello dell’Unione Europea seguono: 4) Francia al 61%; 5) Germania al 61%; 6) Svezia al 61%; 7) Belgio al 60%; 8) Irlanda al 59%; 9) Spagna al 58%; 10) Polonia al 56%; 11) Italia al 55%; e 12) Portogallo al 55%. E poi ancora, sotto al 50%, si classificano: 13) Grecia; 14) Austria; 15) Ungheria; 16) Bulgaria; 17) Repubblica Ceca; 18) Lussemburgo; 19) Slovacchia; 20) Romania; e quindi —non presi in considerazione dal Mit Techonology Review—: 21) Malta; 22) Cipro; 23) Croazia; 24) Estonia; 25) Lettonia; 26) Lituania; e 27) Slovenia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dopo la pandemia, gli italiani hanno voglia di cambiamento

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

A partire dal lavoro, che deve essere più compatibile con le esigenze di vita personale e più appagante sotto il profilo professionale ed economico. Stando all’indagine della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro dal titolo “Italiani e lavoro nell’anno della transizione”, condotta in collaborazione con SWG, più della metà dei lavoratori del Belpaese (55%) vuole cambiare lavoro, perché insoddisfatto dell’occupazione attuale e il 15% è alla ricerca di una nuova occupazione. Salari bassi e scarsa crescita professionale alla base dell’insoddisfazione. Ma anche la ricerca di un maggior benessere personale. Decisivo, in tal senso, lo smart working: modalità promossa a pieni voti dall’84,2% dei lavoratori “agili”. “Rivoluzione tecnologica e smart working – afferma Marina Calderone, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro – stanno cambiando i modelli organizzativi e definendo un nuovo approccio verso il lavoro. Lo smart working è una modalità che ben concilia il lavoro con la vita privata, ma va ben strutturato perché diventi un’opportunità per il futuro”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le cellule staminali sono il motore rigenerativo del nostro organismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Roma martedì 22 giugno alle 11:30, si svolgerà una conferenza stampa in forma ibrida in Sala Salvadori, presso la Camera dei Deputati (via Uffici del Vicario 21, Roma). Interverranno Eugenio Caradonna (Presidente SIMCRI), Michele Angelo Farina (Presidente onorario e fondatore SIMCRI), Francesco Cognetti (Comitato scientifico SIMCRI), Pietro Formisano (Comitato scientifico SIMCRI), Roberto Messina (Presidente di Senior Italia FederAnziani).Attraverso la loro misurazione è possibile sapere se siamo in salute e intervenire per risolvere eventuali disturbi. La SIMCRI, Società Italiana di Medicina e Chirurgia Rigenerativa Polispecialistica, ne studia gli effetti sul trattamento di diverse patologie, in dermatologia, ginecologia, chirurgia vascolare, medicina estetica e molti altri rami.

Posted in Uncategorized | Leave a Comment »

Prezzi: Unc, la top ten dei rialzi alimentari

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

L’Unione Nazionale Consumatori ha elaborato i dati Istat resi noti ieri per stilare la classifica dei prodotti alimentari che a maggio hanno registrato i maggiori rialzi annui. Il record dei rincari spetta come sempre all’Olio diverso da quello di oliva che si impenna del 70,2% rispetto a maggio 2021 e che certo risente dell’effetto Ucraina e del blocco dell’import dell’olio di girasole. Al secondo posto della top 10 il Burro che svetta del 23,3%. Sul gradino più basso del podio la Pere che salgono del 22,9% in un anno.Al quarto posto i Pomodori (+20,6%), poi il cibo simbolo dell’Italia, la Pasta (fresca e secca) che lievita del 20,5%. Seguono la Farina (+18,7%), il Pollame, che costa il 13,8% in più su base annua, la Margarina (+12,8%), Altra frutta come i meloni e i cocomeri (+12,6%). Chiudono la top ten le Uova (+12,3%).Nella top 20, si segnalano i vegetali (+11%), i gelati (+11%), il pane confezionato (+10%), e quello fresco (+9,4%)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Global Information War: An International Forum”

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Roma L’evento si terrà il 30 giugno 2022 alle ore 9:00 nell’aula The Dome della sede Luiss di Viale Romania 32 e ha l’obiettivo di analizzare l’impatto della disinformazione sulle nostre vite a partire dalla crisi pandemica e dalla guerra in Ucraina e le strategie per arginare il fenomeno attraverso l’esperienza di diversi approcci nazionali. IDMO, l’Osservatorio italiano sui media digitali, hub del network europeo contro la disinformazione, EDMO (European Digital Media Observatory), coordinato dal centro di ricerca Luiss Data Lab in collaborazione con il Master Luiss in Giornalismo e Comunicazione multimediale, organizza “Global Information War: An International Forum”. Nel corso dell’evento saranno presenti Christian Masset, ambasciatore francese in Italia e Viktor Elbling, ambasciatore tedesco in Italia che toccheranno le questioni più attuali riguardanti l’ecosistema dell’informazione nel proprio Paese di origine, con particolare riguardo all’uso dei media digitali, anche alla luce degli sviluppi più recenti nello scenario globale. Tra gli speaker, oltre a esponenti delle istituzioni, le ambasciate di Canada, Colombia, Estonia, Etiopia, Francia, Israele, Lettonia, Lituania, Polonia, Regno Unito, Stati Uniti, Spagna e Ucraina.L’evento ha l’obiettivo di far conoscere al pubblico le attività svolte a livello nazionale da diversi Paesi e a livello italiano dall’Osservatorio, che ha l’obiettivo di creare una maggiore consapevolezza nel pubblico sulla disinformazione attraverso la diffusione di best practices legate al mondo del fact-checking e dell’e-literacy.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Riforma PNRR, cambia il testo su formazione e reclutamento

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Accolte le richieste di Anief su ammissione precari con 36 mesi a corsi abilitanti e di specializzazione su sostegno, riconoscimento 24 Cfu nei nuovi percorsi e titolo Itp per i concorsi, remissione alla contrattazione dei criteri per assegno aggiuntivo, salvaguardia carta docenti e posti di potenziamento. Manca accordo su reclutamento e gestione del transitorio. Il sindacato annuncia reclami in Europa e ricorsi in tribunale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Assunzioni da GPS Sostegno 2022, in arrivo il decreto Ministeriale

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Il Ministero dell’Istruzione ha convocato oggi i sindacati per l’informativa sul prossimo decreto ministeriale che regolamenterà la nuova procedura straordinaria di assunzioni da I fascia GPS sostegno in attuazione dell’articolo 5-ter del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 228. Come lo scorso anno, infatti, le GPS saranno interessate dalle nomine finalizzate all’assunzione a Tempo Indeterminato dopo le procedure “ordinarie” di nomina da Graduatorie di Merito e GaE. L’Anief, presente all’incontro, ha ribadito la proprio posizione rispetto alla necessità di usare le GPS per le nomine in ruolo come canale ordinario dopo le GaE. Ribadita, inoltre, la richiesta di attenzione alla trasparenza da parte dell’Amministrazione con una serie di chiarimenti soprattutto inerenti le tempistiche delle varie procedure – anche quelle propedeutiche come la pubblicazione delle GPS e il controllo dei punteggi – e di prevedere tempi congrui per i precari per presentare le domande online.Per i candidati inseriti in I Fascia GPS Sostegno, dunque, la speranza di una nomina finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato è stata confermata anche per quest’anno, ma per conoscere in numeri delle assunzioni l’iter è ancora lungo: dopo le ordinarie procedure di nomina in ruolo – per cui ancora non sono stati formalizzati i posti autorizzati – l’Amministrazione dovrà effettuare gli eventuali accantonamenti per i concorsi ordinari 2020 eventualmente non pubblicati e poi procedere con l’assunzione da GPS. Come lo scorso anno, restano le criticità già segnalate di un’assunzione con contratto a tempo determinato fino al 31 agosto nel corso del quale il docente dovrà sottoporsi al periodo di prova e formazione e, ove superato, all’ulteriore colloquio disciplinare già previsto per gli assunti lo scorso anno attraverso la medesima procedura.Tutto l’iter delle nomine da GPS dovrebbe attivarsi ovviamente dopo lo scioglimento delle riserve nelle GPS e dopo l’espletamento delle nomine in ruolo da procedure ordinarie, dunque nel mese di agosto, ma l’Amministrazione non ha ancora fornito tempi certi neanche per l’avvio delle ordinarie nomine in ruolo, cui seguiranno le procedure assunzionali da GPS non solo finalizzate alla nomina a tempo indeterminato, ma anche ai fini delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto. L’Anief, presente all’incontro con la sua delegata Chiara Cozzetto, ha chiesto all’Amministrazione di definire tempi congrui per la compilazione della domanda online di partecipazione alla procedura, una pubblicazione preventiva e puntuale di tutti i posti disponibili prima della presentazione della domanda da parte degli aspiranti e la possibilità anche per gli assunti da GPS di partecipare alle procedure di trasferimento per ottenere la sede definitiva. La compilazione dell’istanza di partecipazione finalizzata alla nomina da GPS ex art. 59, comma 4, DL 73/2021 sarà nuovamente contestuale a quella per partecipare alle supplenze ordinarie al 30 giugno e al 31 agosto. Chiarimenti, inoltre, sono stati proposti dall’Anief riguardo quanti, anche assunti per quest’anno da GPS ex art. 59, comma 4, abbiano ottenuto un rinvio del percorso di formazione e prova per giustificati motivi normativamente previsti in modo da specificare che la reiterazione del periodo di formazione e prova avverrà nella medesima sede già assegnata per la precedente supplenza finalizzata alla nomina in ruolo. In caso di aggregazione di regioni per lo svolgimento del colloquio disciplinare finale, inoltre, l’Anief ha chiesto di specificare sin da subito la possibilità – già prevista per questo anno scolastico – di effettuare il colloquio a distanza in modalità online.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ancodis: PNRR scuola, siamo al capolinea!

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

In queste settimane il tema del PNRR con il DL 36/2022 ha tenuto banco nel confronto politico, sindacale e culturale facendo emergere la visione del Paese dei prossimi decenni. Alcuni articoli del DL 36 pongono, in particolare, l’attenzione alla scuola italiana relativamente ai temi del reclutamento, della formazione del personale e …… STOP! Si, proprio stop: sembra che il tema della riforma della vera carriera e della governance della scuola non sia stato ritenuto dal legislatore né urgente né rilevante. Si continua a preferire lo status quo dell’appiattimento all’anzianità al dinamismo professionale oggi più che mai necessario per la gestione delle nuove complessità che la scuola autonoma presenta. Il dibattito comunque c’è e appare finalmente coinvolgere esperti che a tutti i livelli si occupano e si preoccupano del futuro della scuola italiana. Ancodis ritiene che è arrivato il momento per far emergere reticenze o parziali verità sul tema della professionalità dei docenti che non può più esaurirsi nell’ambito strettamente didattico. Non si può più negare che la complessità dell’organizzazione della scuola autonoma necessità di docenti impegnati quotidianamente e per un intero anno scolastico a portare avanti sul piano organizzativo e didattico – in sinergia al dirigente scolastico – l’offerta formativa caratterizzante ciascuna istituzione scolastica. La professionalità del docente nella scuola moderna non può non contemplare cinque fattori: l’anzianità (oggi è l’unico!), le forme di servizio reso, la qualità, il tempo dedicato e la valutazione.Oggi più che mai si rende evidente il vulnus giuridico e contrattuale che per fortuna del Ministero e dei dirigenti scolastici è colmato dalla disponibilità e dalla professionalità di migliaia di donne e uomini che si mettono al servizio delle loro comunità scolastiche con il tacito assenso delle organizzazioni sindacali che dovrebbero – per loro natura costituzionale – riconoscere e difendere il lavoro di TUTTI i lavoratori! Prevale ancora la negazione (in molti è culturale!) dell’esistenza di importanti risorse professionali, prive di possibilità di sviluppo professionale, con importanti e consolidate esperienze in incarichi dedicati al funzionamento organizzativo e didattico, con indiscussi e dimostrabili percorsi di formazione specifica. Allora come ritornare a dare prestigio alla funzione docente? Per Ancodis rompendo l’attuale schema giuridico e contrattuale che non attrae alla professione (se non addirittura allontana o lascia ai margini delle possibili scelte), che non è rispettoso del lavoro sul campo (che NON è soltanto l’ambiente di apprendimento ma anche quelli “intermedi”), che non prevede una carriera docente nella quale a fronte di crescenti compiti/impegni organizzativi e didattici in favore della comunità scolastica non corrisponde un riconoscimento giuridico e contrattuale adeguato. Siamo a conoscenza di emendamenti presentati da diverse forze politiche che provano a dare attenzione – in una visione lungimirante – al tema della governance scolastica. Purtroppo giungono notizie che nella versione definitiva del DL 36 permane la miopia di chi invece dovrebbe sostenere convintamente tale innovazione di sistema.Invitiamo allora rappresentanti politici e istituzionali a entrare nella scuola VERA per rendersi conto cosa voglia dire dover garantire il diritto allo studio e i servizi alla comunità nonostante le mille criticità organizzative quotidiane (assenze personale, emergenze improvvise e strutturali, relazioni conflittuali), per scoprire che per governare questa complessità non basta solo un esperto dirigente scolastico ma occorre la presenza di risorse professionali capaci di coadiuvare e sostenere QUOTIDIANAMENTE il dirigente nella sua funzione, per vedere sul campo il VALORE e la QUALITA’ del lavoro espletato dal cosiddetto middle management scolastico (per qualcuno è inverosimile!). E’ giunto il tempo che la valorizzazione del personale docente si realizzi nell’ambito di un percorso di carriera nel quale all’anzianità di servizio e alla formazione si riconosca la qualità, la quantità e il tempo dedicato al lavoro nelle aree del funzionamento organizzativo, della didattica e della valutazione, dell’inclusione scolastica, dell’innovazione tecnologica e digitale. Oggi riconoscere l’autonomia scolastica e non riconoscere la squadra dell’autonomia è semplicemente una reticenza ideologica di molti e culturale di tanti (soprattutto dentro la scuola)! Forse stiamo perdendo il treno dell’innovazione di un sistema fermo al secolo scorso?

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso a Dirigente scolastico, imminente la pubblicazione del bando

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Per diventare Dirigente Scolastico occorre sviluppare tutte le competenze necessarie alla complessa gestione della scuola: dagli aspetti strettamente pedagogico/ didattici, ovvero le scelte educative per la predisposizione del PTOF, agli aspetti amministrativi, a quelli relativi alla comunicazione, i rapporti con il territorio e gli enti locali; dagli aspetti organizzativi, all’utilizzazione e al coordinamento delle risorse umane della scuola.Per affrontare e superare il concorso e, quindi, intraprendere la carriera dirigenziale, è necessario sviluppare tutte queste competenze, essere determinati e costanti nella preparazione. Nel mese di luglio abbiamo organizzato in tutta Italia i nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico. Lo scopo di una giornata intensiva è quello di far vivere un’esperienza diretta ed immersiva che consenta di sperimentare i ritmi del lavoro al quale si aspira ed entrare subito nel vivo degli argomenti attraverso la testimonianza di figure professionali esperte, impegnate da anni, in prima linea, nella gestione scolastica. Il confronto con un team di esperti e Dirigenti Scolastici consentirà di sperimentare, già da ora, il punto di vista del Dirigente Scolastico.Durata di ogni workshop: 8 ore. È necessario completare l’iscrizione entro il 5 luglio. I posti sono limitati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La violenza di genere, compresa quella sessuale, è uno strumento di guerra molto diffuso

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Anche se spesso rimane invisibile alla cronaca. Nel caso dell’Ucraina, le Nazioni Unite hanno già registrato 124 denunce di violenza sessuale ma non è difficile immaginare come i numeri siano molto più alti. Molte donne hanno troppa paura di denunciare a causa della probabile vittimizzazione che subirebbero e la probabile impunità dei carnefici. Lo stupro, la gravidanza forzata, il traffico di esseri umani e altri abusi sessuali diventano una tattica di controllo e umiliazione per le donne nei contesti di guerra che diventa una cicatrice invisibile ma permanente. ActionAid, attualmente impegnata nel sostenere le persone in fuga dall’Ucraina, sottolinea la necessità di fornire assistenza e accompagnamento alle donne che hanno subito violenza di genere e sessuale, sia all’interno dell’Ucraina sia nei Paesi in cui cercano rifugio. Tuttavia, in molti casi, i Paesi vicini non garantiscono servizi essenziali quali la gestione clinica dello stupro. Questo può avvenire per varie ragioni: mancanza di mezzi e di protocolli adeguati, mancanza di competenze e conoscenze o, come nel caso della Polonia, politiche molto restrittive in materia di salute e diritti sessuali e riproduttivi delle donne. È necessario che il personale delle organizzazioni e i funzionari di frontiera sappiano come assistere una persona che potrebbe aver subito violenza e sappiano come indirizzarla ai servizi appropriati. In questo senso, ActionAid sostiene la necessità di approcci che mettano le donne al centro dell’intervento, preservando la riservatezza, la sicurezza e la loro dignità. Nel protocollo della Gestione Clinica dello Stupro (CMR), infatti, uno dei primi passi è fornire alla paziente la profilassi post-esposizione (PEP) entro 72 ore. Il protocollo prevede la somministrazione di terapia antiretrovirale e antibiotici, con l’obiettivo di evitare malattie sessualmente trasmissibili e altre infezioni, e la fornitura della pillola contraccettiva d’emergenza. Tuttavia, i cosiddetti kit PEP non sono sempre disponibili, né nei Paesi ospitanti è sempre garantita un’assistenza medica specializzata. ActionAid sta lavorando insieme a organizzazioni femministe e guidate da donne per rispondere all’emergenza in Polonia, Romania, Moldova e Ucraina. Una parte del lavoro si sta concentrando sul rafforzamento della leadership e dell’autonomia delle donne nel processo decisionale, garantendo al contempo l’assistenza alle donne, alle ragazze e alle persone LGBTIQ+ che hanno subito violenze sessuali e di genere attraverso servizi multisettoriali (salute, sostegno psicosociale, assistenza legale e trasferimento di denaro incondizionato) nella loro lingua.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Da Atelier a impresa

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

Parma. Mercoledì 29 giungo, ore 18.30 Spazio outdoor Edilizia2000 Pilastro di Langhirano (Parma) La favorevole congiuntura del mercato edile spinge molti professionisti a interrogarsi sul futuro, domandandosi quale sarà la struttura che il proprio studio avrà domani. Mentre il carico di lavoro aumenta, si resta spesso nel dubbio tra consolidamento ed espansione e permane la difficoltà di cogliere tutte le opportunità che si stanno presentando. Allo stesso tempo, si avverte anche l’importanza di valorizzare le proprie capacità e quelle dei collaboratori che definiscono l’unicità di uno studio di architettura. Ogni professionista cerca quindi di mantenere un approccio personale nella delicata fase di approfondimento del rapporto con il committente, che ha a cuore il proprio progetto e chiede sia curato come unico.Come conciliare dunque atelier e impresa? Come gestite un progetto importante senza soccombere? Come conquistare nuovi committenti e quelli giusti? Quali elementi potenziare della propria offerta professionale? Si parlerà di tutto questo nell’incontro dal titolo “Da atelier a impresa (e ritorno?)”, un’iniziativa di Edilizia2000 e Ordine degli Architetti PPC di Parma, in collaborazione con Corradi, in cui il giornalista Giorgio Tartaro dialogherà con l’architetto Marco Amosso, partner di Lombardini22. Il Gruppo Lombardini22 nasce nel 2007 grazie all’iniziativa di sei professionisti appartenenti a background differenti che hanno introdotto un approccio innovativo nel mondo della progettazione e dell’architettura italiana: un metodo multidisciplinare e multiautoriale, basato su un’attività di analisi e consulenza strategica pre-progetto, sviluppata da professionisti altamente specializzati in tutte le discipline dell’architettura, dell’ingegneria, del marketing e della comunicazione. Oggi Lombardini22, al 1° posto nella classifica elaborata da Guamari delle Top 200 società di architettura e design italiane in base al fatturato, è specializzata nei settori Office, Retail, Urban, Living, Hospitality, Education e Data Center. Una comunità di professionisti giovane, aperta e internazionale che si compone di circa 400 persone, con un’età media di 35 anni e provenienti da 28 nazionalità diverse.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »