Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 9 luglio 2022

Deltaplani di tutta Europa nei cieli dell’Umbria

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Quest’anno dal 10 al 23 luglio la competizione ufficiale riconosciuta dalla FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) si dipanerà in un ampio territorio che dall’Umbria lambirà anche Toscana e Marche. Le giornate di gara saranno dieci con altrettanti percorsi che i piloti dovranno chiudere nel minor tempo possibile. La somma dei risultati dei singoli voli, o di quelli che la meteo consentirà di eseguire, daranno le classifiche finali a squadre e individuali. La nazionale italiana si presenta come detentrice in contemporanea dei titoli europeo e mondiale che ha vinto rispettivamente quattro e dieci volte.Un ricco programma di eventi e spettacoli, dal titolo “Notti in Volo”, accompagnerà per l’intera durata la manifestazione alla quale si legano. Dopo lo stop forzato a causa della pandemia, i deltaplani tornano a volare nel cielo del Monte Cucco, sito considerato la culla per volare con questo mezzo senza motore inventato dagli australiani Bill Moyes e Bill Bennet nei lontani anni ‘60. Pioniere in Europa è stato Alfio Caronti che il 4 novembre del 1971 spiccò per primo il volo dal monte Murelli per atterrare nelle acque del lago di Como. I mezzi che utilizzeranno i piloti della ventina di squadre nazionali d’Europa per conquistare il titolo continentale ovviamente sono ben diversi dal prototipo utilizzato da Caronti. Quello era una specie di aquilone più che un deltaplano, efficienza quasi inesistente contro la possibilità di reggersi in aria per centinaia di chilometri dei deltaplani di oggi a velocità che in picchiata possono sfiorare i 200 km/h. Il tutto sfruttando le masse d’aria ascensionali, dette termiche, prodotte dall’irraggiamento solare del suolo, il “motore” più ecologico che si possa immaginare. Il sito del Monte Cucco, sopra Sigillo (Perugia), è per questa disciplina tra i più generosi in un paese come l’Italia che conta dorsali montuose dove si generano condizioni ottimali per il volo libero come da nessun’altra parte. Infatti ha già ospitato quattro edizioni dei campionati europei e tre dei mondiali

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

WeMan e dj set di Silvio Randazzo il 10 luglio al Marrakech a Carini

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Palermo Sarà un concerto speciale tutto quello dei WeMan di domenica 10 luglio al Marrakech in via Cristoforo Colombo 100 a Carini in un evento organizzato da Dorian. La serata inizierà alle 20. I clienti del locale potranno scegliere o l’apericena a base di carne o a base di pesce. Alle 22 saliranno sul palco i WeMan. La band capitanata da Paola Russo porterà sul palco tutta l’energia delle loro canzoni pop, rivisitate a modo loro. Seguirà dj set con Silvio Randazzo. Per prenotare un tavolo telefonare al 3807980615.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Trinacria è femmina

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Roma Sabato 16 luglio – ore 21.00 Teatro Marconi Viale Marconi, 698e. Biglietto: Intero € 16 – ridotto € 13. Arriva il calore/colore della Sicilia con tutta la sua femminilità. Partita nel 2013 dalla Città del Gusto del Gambero Rosso, in cui Ilenia Costanza e Lorena Vetro raccontavano la loro terra preparando cazzilli e caponata, nel 2016 “La Trinacria è Femmina”, con un’orchestra tutta al femminile, debutta nella straordinaria cornice della Valle dei Templi di Agrigento, davanti al Tempio di Giunone, per proseguire in varie regioni, presentando anche il CD Live contenente i brani più significativi dello spettacolo. Un divertente e poetico concerto reading che racconta la Sicilia partendo dal lessico femminile delle parole che la caratterizzano…“Siccità è femmina…- dice la Costanza – Santa Rosalia e Sant’Agata sono femmine. Imprenditoria è femmina… selvaggia e disonorata però. L’emigrazione è femmina; la mafia lo è; la maschera di Pirandello e la roba di Verga. Ilenia Costanza cunta (racconta) la sua terra con le parole dei più grandi scrittori, da Pirandello a Quasimodo, da Buttitta a Bufalino e Sciascia; mentre Lorena Vetro, l’ultima Cantastorie, voce portentosa e coinvolgente, con la sua chitarra canta le leggende: Rosa Balistreri, Otello Profazio, Nonò Salamone; senza tralasciare contaminazioni da Domenico Modugno a Mercedes Sosa e Marlene Dietrich… La Leggenda di Colapesce, Barbablù, Amara Terra mia, Lili Marleen, Malarazza, Qua si campa d’aria e tante altre, fino al tripudio del pubblico che si commuove e ride nel contempo, mentre le note dell’isola bella vibrano grazie al flauto traverso, all’ottavino e al bandoneon di Monica Tenev. “Bastano una donna e un tamburo, per fare scoppiare una rivoluzione” , e sarà vero, vista l’energia delle tre artiste, che spinge il pubblico a “dimenarsi” sulle poltrone; in uno show che sazia anche, perché non tralascia la cucina (femmina anche lei!), dal cannolo e la sua simbologia all’invidiosa astuzia che generò la sarda a beccafico; svelando trucchi, ricette e origine di una cucina povera di materia prima e ricca di sapore… il sapore di quella primordiale ricchezza che è l’amore.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La rassegna Sentieri d’arte

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Cortina d’Ampezzo. Sabato 23 luglio ore 10.30, sentiero Pian de ra Spines (ritrovo entrata Camping Olympia) il pubblico potrà scoprire la mostra I giardini di Artemide, allestita A cura di Fulvio Chimento e Carlotta Minarelli con opere di Margherita Morgantin e Italo Zuffi nel primo tratto del sentiero di Pian de ra Spines, collocato nei pressi di Fiames, caratterizzato dalla presenza di boschi e dalle sinuosità del letto del fiume Boite. Sabato 6 agosto invece aprirà al pubblico la mostra Polline, immersa nei paesaggi dei comuni di Centro e Alta Valle Intelvi, al confine tra Como e il Canton Ticino: Simone Berti, il duo Caretto/Spagna e Jonathan Vivacqua intervengono lungo un percorso circolare che coinvolge il sentiero basso del Monte Generoso, il sentiero botanico di ERSAF e la strada agro-silvo-pastorale del Barco dei Montoni, passando per uno dei più estesi boschi di maggiociondolo delle Alpi. Ingresso: libero.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La BCE compie ulteriori passi per integrare il cambiamento climatico nella politica monetaria

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

A cura di Katharine Neiss, chief European economist di PGIM Fixed Income. I cambiamenti annunciati oggi confermano che la BCE è uno degli istituti centrali leader nell’integrazione delle considerazioni sul clima nelle politiche. Detto questo, la BCE sta giustamente svolgendo un ruolo complementare piuttosto che primario in materia di cambiamento climatico, dato il suo mandato per la stabilità dei prezzi. Allineandosi agli obiettivi dei governi, dando l’esempio e incentivando i piani di investimento delle imprese affinché siano coerenti con gli obiettivi climatici concordati, l’impatto positivo sarà incrementale nel tempo. Per questo motivo, le misure annunciate sono semplicemente troppo limitate rispetto alla portata della sfida climatica e non dovrebbero essere considerate come un sostituto per la notevole quantità di investimenti pubblici e privati necessari. La svolta annunciata dalla BCE è stata ben comunicata ai mercati ed effettuata in modo ordinato e prevedibile, in linea con le migliori pratiche. La direzione di marcia delle banche centrali, tra cui la BCE e la Banca d’Inghilterra, verso l’inserimento di considerazioni sul clima all’interno dei programmi sulle partecipazioni in obbligazioni societarie, ha dato un segnale importante: esse si stanno mettendo al passo con le tendenze dei mercati pubblici, che si riflettono già nei prezzi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Turismo: stagione estiva nel caos

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

La stagione estiva ha preso da poco il via, ma sono già tantissimi i turisti che ci segnalano disagi, disservizi e criticità. In particolare, stiamo ricevendo molte richieste di assistenza relative alla cancellazione di voli, da parte di numerose compagnie aeree, a causa della mancanza di personale. Inoltre, sui siti di alcune compagnie, è assente il form per avviare la procedura di richiesta di compensazione pecuniaria, oltre al rimborso per la mancata prestazione del servizio. Altra grave criticità riguarda l’impossibilità, per i cittadini che risultino positivi al Covid-19, di richiedere un voucher o il rimborso del viaggio o dell’hotel prenotato, a meno che non abbiamo sottoscritto una apposita assicurazione in tal senso, che in ogni caso consigliamo. I rimborsi negati da parte di compagnie e strutture ricettive in caso di positività al Covid-19 rappresentano, a nostro avviso, un vero e proprio abuso, in violazione all’Art. 1463 del Codice Civile. Chi dovesse riscontrare la positività al virus, infatti, è sottoposto a un regime di quarantena obbligatorio, che chiaramente costituisce una oggettiva impossibilità a fruire del servizio. Nonostante ciò, sono ancora molti i vettori e gli hotel che negano il rimborso: è ora di porre fine alle pratiche vessatorie finora messe in atto dalle compagnie e dalle strutture, che stanno penalizzando l’intero settore turistico. Per far valere il diritto al rimborso è necessario inviare tempestiva comunicazione alla compagnia o alla struttura ricettiva, via raccomandata a/r o via per pec, della propria positività, allegando la documentazione che la accerti. Nel caso il rimborso, o l’emissione di un voucher, vengano negati invitiamo i cittadini a rivolgersi, per assistenza e informazioni, agli sportelli della Federconsumatori presenti in tutta Italia o allo sportello nazionale SOS Turista al n. 059 251108.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Telefonia mobile: I gestori voglio rimodulare le tariffe

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Sarebbe a dir poco sconcertante, se confermata, la notizia pubblicata in queste ore da numerosi organi di stampa in merito alla richiesta che WindTre avrebbe avanzato all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in merito alla rimodulazione automatica delle tariffe in base all’attuale tasso di inflazione. L’azienda avrebbe chiesto formalmente all’Authority di poter applicare in modo automatico un aumento del tariffario per poter recuperare l’inflazione in aumento, senza peraltro consentire al cliente l’esercizio del diritto di recesso previsto dalla normativa vigente nei casi di modifica unilaterale del contratto. L’adozione di questa misura risponderebbe, secondo WindTre, alla medesima logica in base alla quale TIM lega all’inflazione le tariffe applicate alle società esterne che noleggiano la sua rete all’ingrosso e che appunto dovrebbe consentire agli operatori di includere l’inflazione stessa nel calcolo dei prezzi applicati al cliente finale. Una posizione del tutto assurda e inaccettabile, che dimostra come WindTre punti all’esclusiva massimizzazione dei profitti, senza tenere in alcuna considerazione le esigenze e soprattutto i diritti – in primis quello di recesso – della clientela. In un momento in cui si assiste all’aumento esponenziale dei prezzi della maggior parte dei prodotti, con conseguenti rinunce e modifiche dei consumi, persino nell’ambito dei generi di prima necessità, come quelli alimentari ed energetici, WindTre pensa bene di aggiungere un ulteriore elemento di criticità, sentendosi per un non meglio precisato motivo al di sopra delle regole. Da tempo come Federconsumatori denunciamo l’adozione di prassi commerciali tutt’altro che corrette da parte degli operatori di telecomunicazioni, che non a caso finiscono spesso nel mirino delle Autorità di vigilanza proprio a causa del mancato rispetto delle normative vigenti in materia di trasparenza tariffaria e informativa. L’episodio odierno appare, purtroppo, come l’ultimo di una lunga serie. Chiediamo quindi ad AGCom di bloccare qualsiasi iniziativa in tal senso da parte di WindTre così come di altri gestori nonché di assumere pubblicamente e formalmente posizione contro questo tipo di richieste, lesive ed irrispettose degli utenti: i diritti dei consumatori non ammettono eccezioni.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – concorso ordinario: dai quesiti errati all’esclusione di chi ha superato l’orale

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

ANIEF purtroppo lo aveva anticipato: quando il ministero ha disposto la rideterminazione complessiva dei punteggi da attribuire ai numerosi quesiti errati del concorso ordinario per la scuola secondaria, era chiaro che la toppa sarebbe stata peggio del buco. La soluzione adottata da Viale Trastevere, infatti, comportava il rischio di escludere candidati che hanno già svolto (e superato) la prova orale a causa dei nuovi punteggi assegnati ai quiz. Un rischio che oggi è diventata amara realtà. Pacifico (ANIEF): il ministero deve assumersi tutta la responsabilità di questa incredibile vicenda. I candidati già ammessi all’orale non possono essere cacciati dal concorso. Siamo pronti a intervenire al fianco degli esclusi. Non c’è pace per il concorso ordinario della secondaria. Non bastavano le decine di quiz con risposte errate fornite dal ministero. Adesso, nel goffo tentativo di rimediare si finisce addirittura per escludere coloro che erano stati ammessi agli orali e che, in molti casi, li avevano già superati.È quello che sta accadendo in seguito alla decisione di Viale Trastevere di non disporre semplicemente, come sarebbe stato opportuno, l’assegnazione di due punti a tutti i candidati alle domande con errori nelle risposte o nella formulazione, bensì di rideterminare i punteggi con conseguente ridefinizione dell’elenco degli ammessi e dei non ammessi alla prova successiva.Il risultato, come riporta anche la stampa specializzata, è che si stanno verificando casi di candidati ammessi alle prove orali che adesso si vedono escludere perché improvvisamente riportati sotto la quota minima di 70 punti necessaria per superare gli scritti. Numerosi i casi in cui la prova orale era già stata addirittura sostenuta e superata, con conseguente esclusione dalle graduatorie di merito.“È una situazione inaccettabile – commenta Marcello Pacifico, presidente ANIEF – in cui la toppa si sta rivelando molto peggio del buco. Il concorso ordinario della secondaria sta ormai perdendo ogni credibilità. Il ministero intervenga immediatamente e non tocchi le posizioni di chi era stato ammesso agli orali. In caso contrario si aprirà un contenzioso che rischia di portare all’annullamento dell’intera procedura”. ANIEF è, infatti, pronta a intervenire contro l’esclusione dei candidati inizialmente ammessi alla prova orale. Tutti gli interessati sono invitati a scrivere una mail all’indirizzo segnalazione.concorso@anief.net per illustrare la propria situazione (variazione punteggi, esclusione prima o dopo lo svolgimento dell’orale), Il sindacato valuterà caso per caso le modalità di intervento e tutela.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola. Supplenti brevi: anche il tribunale di Perugia riconosce il diritto alla retribuzione accessoria

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Ancora successi per i ricorsi Anief promossi per il riconoscimento del diritto dei supplenti “brevi” a percepire la Retribuzione Professionale Docenti (RPD) – o il Compenso Individuale Accessorio (CIA) per il personale ATA. L’aumento mensile illegittimamente non corrisposto dall’amministrazione come a tutti i supplenti brevi per un’anzianità di servizio (0-14) corrisponde per il personale docente a 175,50 euro, per un collaboratore scolastico a 66.90 euro, per un Ata a 64,50 euro, quasi uno stipendio in più a fine anno. ” Sulla illegittimità delle somme sottratte si era espresso favorevolmente a febbraio il tribunale di Forlì, poi quelli di Modena, Catania, Paola e Cosenza. Adesso anche il tribunale di Perugia riconosce che si tratta di somme da restituire a supplenti che già percepiscono stipendi ridotti poiché privi di scatti automatici. Si legge nella sentenza che i supplenti a tempo determinato “non possono essere trattati in modo meno favorevole dei lavoratori a tempo indeterminato comparabili per il solo fatto di avere un contratto o rapporto di lavoro a tempo determinato, a meno che non sussistano ragioni oggettive” e si riconosce “una disparità di trattamento non obiettivamente giustificata nei confronti dei lavoratori a tempo determinato”. I giudici richiamano una sentenza della Suprema Corte di cassazione che, alla luce del principio di non discriminazione, riconosce il diritto allo stesso trattamento anche a tutti gli assunti a tempo determinato, a prescindere dalle diverse tipologie di incarico previste dalla l. n. 124 del 1999.Nello specifico la recente sentenza di Perugia si è espressa a favore di un’iscritta Anief appartenente al personale ATA che, a causa di contratti brevi e saltuari, non si era vista riconoscere l’attribuzione della CIA (Compenso individuale accessorio). I giudici hanno dichiarato il diritto alla percezione del compenso individuale accessorio, previsto dall’art.25 del CCNI del 31.08.1999, in relazione al servizio prestato in forza del contratto a tempo determinato stipulato nell’a.s. 2020/21 con il Ministero dell’Istruzione e condanna il Ministero dell’Istruzione al pagamento della somma di € 553,04 oltre interessi. La Segreteria Regionale dell’Anief Umbria supportata dai Legali Territoriali Francesco Cerotto, Melissa Cogliandro, Agnese Franceschini, esprime soddisfazione per il riconoscimento ottenuto e proseguirà nell’azione di rivendicazione dei diritti non riconosciuti al personale della scuola. Il ricorso può essere promosso anche dal personale che ha stipulato contratti per “supplenze Covid”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Due mesi al nuovo anno, zero interventi e nemmeno le linee guida sull’aerazione

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

“A meno di due mesi dall’inizio del nuovo anno scolastico, non c’è ancora uno straccio di programmazione e intervento in chiave prevenzione pandemia: si tratta di una mancanza particolarmente grave, perché significa che le esperienze fallimentari degli ultimi due anni, con le scuole impreparate e immutate rispetto al pre-Covid19, non ci hanno insegnato nulla”: a dichiararlo è oggi Marcello Pacifico, a seguito della nuova impennata di contagi, l’inerzia totale delle istituzioni che nemmeno hanno fornito alle scuole le linee guida per l’aerazione. Entro il 20 marzo scorso, ricorda anche la stampa specialistica, uno specifico decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (su proposta del Ministro della salute e di concerto con il Ministro dell’istruzione) avrebbe dovuto definire da un lato le linee guida sulle specifiche tecniche in merito all’adozione di dispositivi mobili di purificazione e impianti fissi di aerazione e dall’altro gli standard minimi di qualità dell’aria negli ambienti scolastici e confinati degli stessi edifici. Intanto, i virologi – come Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, e Fabrizio Pregliasco, docente UniMi e direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano – continuano a chiedere di “adeguare i sistemi di ventilazione nelle scuole italiane”. “Invece – continua Pacifico – ad oggi non è stato fatto nulla: per il terzo anno consecutivo, i nostri alunni e docenti dovranno fare lezione con le finestre aperte, anche quando arriverà il gelo. Come sono rimaste immutate le dimensioni delle aule, per non parlare del numero degli alunni per classe, che invece di dimezzarsi e garantire distanziamento minimo, continuano in tantissimi casi ad essere superiori a 25 iscritti. Su questo, non ci danno alcuna certezza le parole rassicuranti del ministro dell’Istruzione che la situazione è sotto controllo. Come non può bastare la somministrazione della quarta dose di vaccino, in autunno, annunciata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, perché i fatti hanno dimostrato che non è risolutiva, oltre che discriminante qualora si ponga in modo coatto”.“La verità – continua Pacifico – è che continuiamo a dire che l’Italia deve adeguarsi ai parametri dell’Unione europea: perché quando si parla di questi argomenti, l’Italia continua a fare finta di nulla? Far parte dell’Ue non significa solo pensare a rispettare i pareggi di bilancio o i termini per l’accesso ai fondi Pnrr: ci sono delle azioni da attuare, che necessitano di investimenti, i quali però per la scuola continuano a mancare. Per migliorare le strutture e l’offerta formativa, come pure per assegnare dei compensi adeguati ai lavoratori, ai quali dovrebbero andare almeno 300 euro di aumento e invece ne arriveranno 50, che tra l’altro conviene anche dargli subito perché nel frattempo si stanno impoverendo sempre più.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Decreto siccità: Uscire dalla logica emergenziale

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

La scelta di nominare un commissario per l’emergenza siccità è condivisibile, ma bisogna al contempo lavorare su soluzioni di lungo periodo per uscire dalla logica emergenziale – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. CI auguriamo che per ricoprire il delicato ruolo di commissario sia scelta una persona che conosca da vicino i problemi della rete idrica italiana, così come quelli dell’agricoltura, e che gli interventi straordinari possano dare al più presto sollievo al nostro Paese. Il Decreto siccità in corso di definizione, se ben congegnato, potrà essere determinante in queste settimane di caldo straordinario – continua Tiso. Da quanto è trapelato finora, sono previste misure di sburocratizzazione e poteri straordinari per consentire alla nuova struttura commissariale di operare in modo rapido. Sarà a questo fine essenziale stabilire gli interventi prioritari sulla base di criteri oggettivi, discussi con le Regioni e le altre autorità competenti. Non è la prima volta che l’Italia si trova a fronteggiare il grave problema della siccità, ed è prevedibile che ci saranno eventi simili in futuro. Per questo è importante impostare sin da subito gli interventi adottando un’ottica di medio e lungo periodo. Mentre si pensa alle misure più urgenti, bisogna lavorare anche a un piano nazionale strutturato per far sì che il nostro Paese non si faccia più trovare impreparato. By Gabriele Carchella.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sostegno ortofrutta in crisi idrica

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

“Dinanzi a una crisi idrica che sta mettendo in ginocchio l’agricoltura italiana, accogliamo con grande favore la conclusione delle operazioni di erogazione, da parte del Ministero delle Politiche agricole, dei 36 milioni di euro per il comparto ortofrutticolo. L’intervento, previsto da due decreti firmati dal ministro Stefano Patuanelli, mira al rafforzamento patrimoniale delle 166 Organizzazioni di Produttori ortofrutticoli, migliorandone la situazione finanziaria mediante aumento di capitale sociale e costituzione di riserve indivisibili”. Lo dichiara il deputato Dedalo Pignatone, capogruppo M5S in commissione Agricoltura.“A ogni Organizzazione di Produttori – aggiunge – riusciamo così a dare contributi fino a 1,8 milioni di euro, correlati al valore della produzione commercializzata. In questo momento drammatico, con l’Italia alle prese con la quarta crisi idrica in dieci anni, registriamo un calo della produzione che si aggira sul 25%”.“Per questo – prosegue Pignatone -, nell’attesa del Piano del Governo per l’Acqua, sarà fondamentale dare forza al comparto per innovarsi ed essere sempre più resiliente, a iniziare dai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dedicati all’agricoltura 4.0 e di precisione con cui poter utilizzare sapientemente le risorse preziose come l’acqua”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Piano Oncologico Nazionale, Zaffini e Calandrini (FdI): senza risorse è un progetto inefficace

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Il Piano Oncologico Nazionale (PON) rischia di essere un progetto utile più a fini teorici che non in termini pratici. Il documento attualmente al vaglio della conferenza Stato-Regioni rischia di essere poco utile nell’aiutare a prevenire i tumori e soprattutto a curare i pazienti oncologici. Anche la mozione che sarà discussa mercoledì in Senato va nella giusta direzione, ma, qualora approvata, il Governo dovrebbe spiegare come intende applicare dei correttivi su un Piano che ormai è in dirittura d’arrivo. Accanto agli obiettivi delineati dal piano, manca tutto il resto, mancano i tempi, la progettazione, e soprattutto le risorse. Comprendiamo la necessità da parte del Ministero della Sanità di approvare il PON velocemente e a saldi invariati per non incorrere nella dilatazione dei tempi di autorizzazione o nella mancata approvazione da parte del MEF, tuttavia se non prevediamo fondi per le reti oncologiche è impossibile prendere in carico i pazienti. Tutto rischia di tramutarsi in uno scaricabarile, con le Regioni che diranno che non ci sono i soldi e i pazienti che finiranno per vedersi negare le cure, a meno che non siano disponibili a pagarle di tasca propria. La mancata indicazione di risorse specifiche per arrivare alla realizzazione degli obiettivi rende il PON inattuabile. Questo fa in modo che la salute di coloro che lottano contro i tumori sia ancora una volta a rischio. Abbiamo assistito in questi anni di pandemia alla conversione degli ospedali ordinari in ospedali Covid, al dimezzamento degli screening, alla riduzione degli interventi chirurgici, al raddoppio della percentuale di malati che hanno rinunciato alle cure, alla crescita della spesa sanitaria a carico delle famiglie. Tutto questo non può non avere incidenze sui malati di tumore e sulla prevenzione. Nel 2035 si prevede che le diagnosi di cancro possano aumentare del 24% e che il cancro possa diventare la prima causa di morte. Per far fronte a tutto questo e per invertire la rotta, c’è bisogno che il Piano Oncologico Nazionale sia non solo in linea con gli standard europei contenuti nello Europe’s Beating Cancer Plan, ma che sia anche uno strumento efficace e non un mero esercizio teorico. Per questo il Governo ha il dovere di indicare le risorse con cui sostenere l’attuabilità del PON. Se ciò non avverrà, potremmo dire di avere un Piano Oncologico Nazionale aggiornato, ma sicuramente non sufficiente per l’obiettivo primario che dovrebbe perseguire: salvare vite umane*.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid. E’ saltato il tracciamento?

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Temiamo che quello che era già nell’aria da tempo sia una tragica realtà. Dove la tragedia si riversa sulle politiche di prevenzione e di emergenza delle nostre istituzioni. I nuovi contagi sembrano che siano fuori controllo. A parte i casi gravi, per i quali si stanno anche riaprendo gli speciali reparti ospedalieri a cui i malati non possono non farvi riferimento. Beccarsi il covid è facilissimo vista la bassa prevenzione individuale e il diffuso esercizio individuale di una sorta di “liberi tutti”. Ovunque si trovano folle di persone dove quelli con mascherina sono pochissimi. E’ ovvio (ma non per le istituzioni sanitarie) che una persona vada a sottoporsi alla “tortura” della registrazione ufficiale solo quando è certo di avere il virus dopo la positività del “fai da te”. “Tortura” che diventa difficile perché sono sempre meno le strutture per farlo, prese d’assalto dai più tenaci,con appuntamenti anche per diversi giorni dopo, e con la raccomandazione di recarvisi solo se si è asintomatici (ma chi ci va in questi casi?…)…. Indicazione che viene data con “nonchalance” anche da medici pubblici a cui ci si rivolge, fino a quelli che, preso atto del tracciamento saltato, consigliano all’infettato di decidere da sé se “tenersi il segreto” o “contribuire alle statistiche nazionali”. Omettendo che non risultando l’infezione nella propria cartella clinica, si compromettono le informazioni anche per la salute del singolo (indicazioni per la quarta dose se dovesse diventare più necessaria, valutazione di altre patologie anche in considerazione dell’infezione che si è beccata, etc)… svalutando di fatto il valore intrinseco dell’esistenza stessa della cartella clinica.Consapevoli di questo, è bene che ognuno sappia che, quando legge che in Italia ci sono 80mila infezioni, queste ultime come minino sono più del triplo e – di conseguenza e a priori – la trasmissione dell’infezione è maggiore ovunque.Che fare? Oltre che ognuno ne faccia tesoro, aspettiamo che ne facciano altrettanto tesoro le istituzioni e provvedano subito con, per esempio, apertura di presidi per tamponi ovunque, dove le persone vi si possano recare facilmente. Il tutto con il riavvio di una intensa pubblicità, anche di responsabilizzazione dei singoli. Non è difficile…. Non siamo ancora nella fase di non-ritorno, ma se non si fa nulla ci siamo vicini. Saremmo in notevole imbarazzo se domani ci dovessimo trovare a lodare i metodi cinesi di prevenzione…

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Dl Aiuti “Allargamento platea dei soggetti per la cessione dei crediti edilizi, ottimo traguardo”

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

“La modifica per la cessione dei crediti derivanti dai bonus edilizi con un emendamento al Dl Aiuti, approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera, è un ottimo traguardo raggiunto poiché le banche potranno finalmente cedere il credito a tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti e non saranno vincolate, invece come prevedeva il Dl del mese di maggio, a cedere il credito a favore dei soli clienti professionali privati.” Lo dichiara il Senatore Vincenzo Presutto Vicepresidente vicario del gruppo Insieme per il Futuro e membro della Commissione Bilancio. Presutto continua: “Pertanto, in questo modo si amplia la possibilità di vendere i pacchetti non solo dalle banche alle imprese ma anche alle partite iva individuali. In questo modo la platea dei soggetti si allarga a quelli non rientranti nella definizione di consumatori o utenti che abbiano stipulato un contratto di conto corrente con la stessa cedente”.Il Senatore conclude: “Si tratta pertanto di una variazione che vuole riavviare il mercato dei crediti e rimediare al blocco dei cantieri che ha messo in difficoltà migliaia di imprese, una concreta ed importante possibilità per ridare un forte stimolo alla nostra economia e per limitare ripercussioni sui livelli occupazionali nel comparto edile. In piena crisi energetica, inoltre, il superbonus permette di fare interventi che alleviano di molto le bollette delle famiglie supportandone i bilanci e consentendo di fare gli interventi necessari per migliorare la qualità dei loro edifici e della loro vita.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Diretta streaming il Made in Italy Pre-summit 2022

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Mercoledì 13 luglio, a partire dalle ore 14:30, si terrà in diretta streaming il MADE IN ITALY PRE-SUMMIT 2022, organizzato dal Sole 24 Ore con Financial Times, in collaborazione con Sky TG24: l’evento metterà a fuoco le principali tematiche geopolitiche e socio-economiche che stanno caratterizzando l’anno in corso, ponendo l’accento, tra gli altri temi, anche sulle dinamiche dell’export italiano tra trasformazioni geopolitiche e nuovi scenari economici, sul ruolo del sistema finanziario a supporto del Made in Italy e, grazie alle testimonianze di imprese dei settori-chiave italiani, sull’evoluzione in atto sul fronte transizione verde, digitale ed economica. Interverranno tra gli altri il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, il Commissario al Servizi finanziari, stabilità dei capitali e Unione dei mercati della Commissione Europea Mairead McGuinness, il Presidente dell’Agenzia ICE Carlo Ferro, il Presidente di Simest Pasquale Salzano, la Vice Direttrice Generale della Banca d’Italia Alessandra Perrazzelli, la Presidente di Borsa Italiana Claudia Parzani.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Pnrr: transizione digitale, una task force in aiuto ai Comuni

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Migrazione al cloud, modelli per l’implementazione di servizi pubblici digitali, accelerazione per l’identità digitale, rafforzamento del sistema di pagamento pagoPA-AppIO: sono queste alcune delle misure destinate alla digitalizzazione dei comuni italiani previste dal Pnrr. Circa tre miliardi di euro messi a disposizione dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri attraverso una serie di bandi di prossima scadenza previsti sull’asse 1, dedicato alla transizione digitale, del Piano. Peri Comuni tuttavia non è sempre facile riuscire a capire come partecipare. Per questo la Regione Piemonte ha dato il via al tour “Piemonte digitale 2023” che dopo aver fatto una prima tappa a Novara è approdato oggi lunedì 4 luglio a Torino, nella sede della Città metropolitana, con l’obiettivo di accompagnare i Comuni nell’accesso ai fondi grazie a una task force che vede coinvolti Torino Wireless e Csi per offrire assistenza si sul piano progettuale che procedurale. “La presenza oggi degli organi della Regione Piemonte in Città metropolitana è il segnale che si può lavorare insieme” ha detto la consigliera delegata allo sviluppo economico e alla pianificazione strategica Sonia Cambursano, salutando gli assessori regionali Matteo Marnati, Maurizio Marrone e Andrea Tronzano. “La mission della Città metropolitana è promuovere lo sviluppo economico e sociale sull’area vasta e infatti già il Piano strategico, approvato nel 2021, prevede una misura specifica sulla transizione digitale per rendere la pubblica amministrazione sempre più accessibile agli utenti”. “Tuttavia non sempre i nostri Comuni, piccoli e piccolissimi” ha aggiunto la Consigliera “hanno la capacità di individuare le esigenze di transizione e come realizzarle. Ci vuole un lavoro di rete, che coinvolga il nostro Ente, l’Anci, insieme alla task force regionale, affinché i fondi del Pnrr non solo arrivino ai nostri Comuni, ma siano utilizzati nel modo migliore possibile”.In effetti sinora solo un terzo dei Comuni dell’area metropolitana ha partecipato ai bandi del Pnrr per la transizione digitale: i tempi sono stretti e il rischio è che i fondi vadano ad altre Regioni e amministrazioni, hanno fatto notare gli assessori regionali Marnati e Tronzano. Per questo entrerà in gioco il supporto di Torino Wireless e Csi che avranno il compito di fornire ai Comuni l’assistenza sia per la parte progettuale, in quei bandi in cui è prevista, sia quella procedurale, perché molti dei bandi dedicati ai Comuni prevedono l’erogazione di un contributo solo al raggiungimento degli obiettivi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Codici: il Superbonus un affare d’oro per le banche

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

Una circolare diramata nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Entrate ha raccolto chiarimenti ed aggiornamenti sul Superbonus, in particolare per quanto riguarda la platea dei beneficiari, gli edifici interessati, il tipo di interventi e le spese ammesse alla detrazione. Un intervento che ha scatenato le banche e che ha spinto l’associazione Codici a mettere in guardia i consumatori dalle offerte degli istituti.“Stiamo ricevendo diverse segnalazioni – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – da cittadini terrorizzati per il rischio di doversi sobbarcare spese non previste per la realizzazione o per la conclusione degli interventi. È bene sottolineare, quindi, che le offerte che arrivano dagli istituti per la cessione del credito alle banche vanno prese con le molle. La cessione del credito, infatti, non è a costo zero. Le banche riscattano il credito di imposta e forniscono liquidità, ma ne trattengono una parte. Quindi l’istituto non restituirà l’intera somma. Al momento il dato si aggira intorno al 10%. Considerando, però, che si tratta di affari e di banche, non è escluso che prossimamente la richiesta possa alzarsi, raggiungendo percentuali che trasformerebbero il Superbonus da opportunità a operazione rischiosa per i cittadini. Il nostro consiglio, quindi, è quello di prestare la massima attenzione alle offerte. Purtroppo, la situazione è confusa e complicata. I casi di lavori lasciati a metà oppure non iniziati si stanno moltiplicando, gli allarmi sul fallimento delle ditte si rincorrono, dunque è bene procedere con cautela”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Christie’s Valuable Books and Manuscripts Auction

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

LONDON: Christie’s Valuable Books and Manuscripts auction on 13 July is the most valuable various owner sale for the category to date, led by three extraordinary works: the Longleat copy of a 1499 Bible historiée on vellum, the first complete printed Bible in French; a deluxe copy of Thomas Aquinas’s Summa, a foundation work of philosophy, theology and economics; and a presentation copy of Newton’s Opticks, which revolutionised human understanding of light and colour (£400,000-600,000). The works will be on public display at Christie’s London from 9 to 12 July, as part of Christie’s Classic Week.Highlighting the sale is a first edition of a complete French version of the Bible (estimate: £600,000-900,0000), dating to 1499, printed on vellum, and extensively decorated and illuminated. The Bible historiée began as an adaptation and translation into French by Guyart des Moulins in the 13th century of Petrus Comestor’s 12th century Historia scholastica. This was continued through the 14th and 15th centuries until the Bible historiée became a full French version of the Bible. It is here printed for the first time, edited by Jean de Rély, confessor to Charles VIII to whom this first edition is dedicated. The present Longleat copy is the most complete of four known copies on vellum, and is the only one remaining in private ownership. The three institutional copies are the Pierpont Morgan Library in New York, Bibliothèque municipal in Lyon and Bibliothèque nationale in Paris.A further highlight of the sale is a deluxe vellum copy of Thomas Aquinas’s Summa, secunda secundae (estimate: £400,000-600,000). Not only is the Summa considered one of the greatest works of philosophy and theology ever written, but in its exposition on ethics and morality, the Secunda secundae is recognised as one of the earliest works of economic thought. In it Aquinas considers the theory of private property, of a just price and usury. Influenced by Aristotle, Aquinas distinguished between just price and market price, condemned usury, and argued that the ownership of private property could and should benefit the most people.Important science is at the heart of the sale with two first editions of Newton’s most revered works. A first edition, first issue, of Newton’s revolutionary work Opticks (estimate: £400,000-600,000), a treatise on light and colour, the book includes his work on the spectrum of sunlight, refraction of different colours, the colour circle, the rainbow, ‘Newton’s rings’, and his invention of the reflecting telescope. This work is a presentation copy for Newton’s close friend and disciple, the Swiss mathematician and natural philosopher Nicolas Fatio de Duiller, with only six presentation copies of the Opticks known to exist.A first edition of Newton’s Principia (estimate: £350,000-500,000) will also be offered. The Principia explains the universal physical laws of gravitation and motion which lie behind phenomena described by Newton’s predecessors Copernicus, Galileo and Kepler. For the first time a single mathematical law could explain the motion of objects on earth as well as the phenomena of the heavens. Newton’s scientific views were not seriously challenged until Einstein’s theory of relativity and Planck’s quantum theory, but his principles and methods remain essential for the solution of many scientific questions.Also presented is a rare and important autograph manuscript in Newton’s hand (estimate: £60,000-90,000), which offers a unique glimpse into the ancestry of one the foremost influences in the field of mathematics and science, and childhood memories of his grandmother at Woolsthorpe Manor.A 15th century manuscript of Fibonacci’s Liber Abaci, a rare testament to the foundations of modern mathematics and algebra which introduced the Hindu-Arabic numbering system to the West (£300,000-500,000) will be offered. The manuscript was owned and bound by the one of the most important figures in the history of 19th century mathematics, Prince Baldassare Boncompagni.A complete set of Harry Potter first editions, each signed or inscribed by J.K. Rowling (estimate: £100,000-150,000) is offered, with a portion of the sale proceeds to benefit the Lumos Foundation. The collection includes the very rare hardback first edition, first impression of Harry Potter and the Philosopher’s Stone, with the ‘wand’ error on page 53 and the misspelling of ‘Philosopher’s’ on the back cover. No other complete set including the rare first edition, first impression of Harry Potter and the Philosopher’s Stone has appeared at auction since 2014 (please find the dedicated press release here).Natural history and cartography are represented with Besler’s ravishing Hortus Eystettensis (estimate: £250,000-350,000) and the earliest pair of table globes on the market (estimate: £300,000-500,000).The sale also includes 50 medieval and Renaissance manuscripts, covering humanist texts, Books of Hours and alchemical treatises, led by a Parisian Bible once owned by John, Lord Lumley and William Cecil, chief advisor of Elizabeth I (estimate: £80,000-120,000).

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

EU moves one step closer to protecting deep-sea ecosystems from bottom fishing in its waters

Posted by fidest press agency su sabato, 9 luglio 2022

The Committee on Fisheries and Aquaculture voted on the Commission’s proposal to close vulnerable areas to fishing gears which touch the seabed. This proposal aims to protect vulnerable marine ecosystems (VMEs) in deep waters and the Member States’ support brings it step closer to becoming law.The Commission proposal had been submitted to the agreement of the Committee for Fisheries and Aquaculture, composed of the representatives of each EU Member State. After the committee vote, the Commission is allowed to conclude the procedure and adopt the measure. The UK will receive formal notification of the pending adoption of the measure and will have two months to provide comments or seek clarification before the Regulation’s entry into force. The Commission services will soon resume consultations with Member States and stakeholders in view of the latest ICES advice encompassing new data and expected for end of this year.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »