Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Archive for 13 luglio 2022

Basta pagliacciate contro i tassisti, venga subito stralciato l’art. 10

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

“Basta pagliacciate contro i tassisti, l’Italia non prenda ordini dalle multinazionali straniere e Draghi non si faccia condizionare da Über come Macron. L’Unione europea non contempla di agire sul trasporto pubblico non di linea, che segue tariffe stabilite da organi pubblici e quindi non si capisce cosa c’entri con la concorrenza. E comunque qui si sta cercando di togliere lavoro e conseguenti guadagni a chi sgobba volante in pugno giorno e notte, svolgendo anche un servizio rischioso. Non è giusto togliere loro un pezzo di mercato per consegnarlo ai centralisti esterni di una piattaforma digitale che intasca soldi sfruttando il lavoro degli altri. Se questo servizio è già contemplato dai tassisti ed è efficiente e quindi gli utenti sono ben serviti, per quale motivo si deve sottrarre a chi sgobba e trasferire gli importi relativi sul conto di Über? Basta pagliacciate contro i tassisti, venga subito stralciato l’art. 10 dal DDL Concorrenza”. È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ma che vogliono i taxisti?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Sciopero nazionale, scioperi locali, nei giorni scorsi, oggi e domani: è il dialogo dei taxisti con le autorità per le loro rivendicazioni. Vittime, come sempre, gli utenti, che non c’entrano nulla. Risultato: questi utenti avranno sempre meno fiducia nei taxisti e, mentre questi ultimi continueranno con le loro tariffe spesso esose, gli utenti saranno contenti di non usarli, sostituendoli col mezzo pubblico o con la concorrenza (Uber e dintorni).Le pretese dei taxisti sono molto politiche e poco economiche: chiedono di essere presi in considerazione per la normativa che dovrebbe fare riferimento al nuovo disegno di legge Concorrenza che, nella sua vaghezza, lascerebbe troppo margine al Governo (condizionato a loro avviso dalle multinazionali) per decidere come regolare la materia. Si chiede lo stralcio dell’articolo 10 del disegno di legge, quindi… di non affrontare il problema, rinviarlo, metterlo nel dimenticatoio e lasciare tutto come prima.Una situazione in cui è piombata anche l’inchiesta avviata dal The Guardian (1) sulle discutibili lobby che Uber avrebbe fatto negli anni passati a governanti nazionali ed europei. Quindi, al momento, anche le cosiddette alternative economiche ai taxisti sono messe in discussione.Intanto i taxi continueranno a costare molto, ad essere pochi e a compromettere coi loro disservizi questo tipo di trasporto pubblico. Bel risultato. Certamente saremmo consideranti antisindacali se ricordassimo per esempio, che le proprie rivendicazioni si possono fare anche senza penalizzare l’utenza. E considerati anche affamatori di lavoratori: ché non è un caso se si creano spazi giganteschi per servizi come quello di Uber visto che le tariffe mediamente applicate sono esose come è irrazionale l’organizzazione dei taxisti. Forse se questi ultimi prendessero in considerazione gli aspetti positivi delle cosiddette nuove economie, farebbero bene a utenti e a loro stessi.Vincenzo Donvito Maxia http://www.aduc.it

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Taxi in rivolta contro il governo Draghi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Da martedì 12 cinque tassisti, tra i quali Riccardo Cacchione di USB Taxi, sono incatenati di fronte a Palazzo Chigi. Hanno passato la notte davanti al palazzo del governo che, al momento, resta sordo alle richieste della categoria. Questa mattina sono stati raggiunti da centinaia di colleghi provenienti da tutta Italia, che presidiano via del Corso, e sono iniziate interlocuzioni con le varie forze politiche in vista del voto di domani sul DDL Concorrenza, principale obiettivo della mobilitazione.I tassisti chiedono a gran voce lo stralcio dell’articolo 10, che liberalizza ulteriormente il comparto aprendo la strada a multinazionali come Uber che accumulano profitti grazie a concorrenza sleale e competizione sfrenata. Le rivelazioni che circolano da ieri sulle porte spalancate a Uber dai governi di tutte le nazioni europee hanno gettato ulteriore benzina sul fuoco. Tutto il settore italiano è sceso in piazza con assemblee spontanee a Torino, Genova, Napoli, Milano e in decine di altri centri, dopo aver scioperato per ben 48 ore la scorsa settimana.Nel difendere il servizio dei taxi come servizio pubblico i lavoratori stanno salvaguardando un principio fondamentale scritto nella nostra Costituzione ma calpestato dai partiti oggi al governo: i diritti dei cittadini e dei lavoratori vengono prima del mercato e della concorrenza, e sottoporre i servizi pubblici alle leggi della concorrenza significa smantellare un intero sistema di tutele per far prevalere gli appetiti speculativi delle grandi imprese multinazionali. La lotta dei tassisti non è solo la loro lotta. È la lotta in difesa del servizio pubblico. Per vincerla occorre mandare a casa il più presto possibile Draghi e il suo governo.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Schroders – Parità euro-dollaro: cosa succede e cosa aspettarsi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

A cura di Robbie Boukhoufane, Fixed Income Portfolio Manager, Schroders Sebbene l’euro si stia indebolendo da tempo nei confronti del dollaro USA, ora è sul punto di sfondare il livello di parità, un traguardo importante a livello psicologico. L’Europa è stata l’epicentro, sia a livello geografico che economico, dell’invasione russa dell’Ucraina. La dipendenza del Vecchio Continente dal gas russo, in particolare della Germania, è in netto contrasto con il resto del mondo. L’aumento dei prezzi dell’energia ha rappresentato un onere significativo per le famiglie e l’industria, determinando uno scenario di crescita negativo. Un esempio di come questo si ripercuota sui dati macro è il fatto che la Germania ha recentemente registrato il primo deficit commerciale mensile dal 1991. Ciò è dovuto agli elevati costi delle importazioni e alla minore domanda di esportazioni. I mercati valutari offrono la possibilità agli investitori di posizionarsi in vista di una recessione europea.Tuttavia, l’attuale contesto di crescita debole presenta ulteriori rischi di ribasso, in quanto il razionamento del gas sta diventando una possibilità concreta. Se ciò dovesse accadere, ci troveremmo di fronte a uno scenario di crescita ancora più cupo. I funzionari governativi tedeschi e francesi hanno espresso preoccupazione per questo rischio e stanno pianificando come attutire il colpo per imprese e consumatori. Sebbene le autorità abbiano cercato di compensare lo shock e di proteggere i redditi reali dei consumatori, le misure annunciate finora non sono sufficienti per assorbirlo completamente. La prospettiva di una stagflazione strutturale è alta se il razionamento del gas diventerà realtà. Il timore di questo scenario ha intensificato la debolezza dell’euro nelle ultime settimane. Il dollaro USA è stato forte nel 2022, con l’indice del dollaro USA ponderato per gli scambi commerciali in rialzo di poco meno del 10% da inizio anno. L’economia statunitense è molto più autosufficiente per quanto riguarda le materie prime chiave, in particolare il gas naturale. L’aumento dell’inflazione nei settori dell’energia e dei generi alimentari sta avendo conseguenze negative sulla crescita a livello globale e sta portando a crescenti segnali di distruzione della domanda in molte economie, mentre le banche centrali inaspriscono le politiche. In questo contesto gli investitori cercano rifugio nella sicurezza del dollaro USA e accumulano liquidità in dollari. La maggior parte delle banche centrali si sta spostando rapidamente verso tassi neutri per contenere l’inflazione. La Fed, tuttavia, si sta muovendo molto più velocemente della Banca Centrale Europea, il che ha portato a un differenziale dei tassi di interesse del 3% circa, sulla base degli attuali tassi di mercato. Questo vantaggio di rendimento del 3% a favore del dollaro USA induce gli investitori a parcheggiare la liquidità in dollari, soprattutto in un mondo caratterizzato da una forte incertezza economica e geopolitica. Il mercato valutario sta già scontando uno scenario di crescita pessimistico per l’Europa, ma se il razionamento del gas diventerà realtà, il trend dell’euro rispetto al dollaro USA si muoverà ulteriormente al ribasso.Il percorso dell’Europa per slegarsi dal gas russo non è semplice e non c’è una soluzione rapida. La realtà è che il Presidente Putin ha il coltello dalla parte del manico, se si pensa alla capacità dell’Europa di stoccare riserve sufficienti di gas per l’inverno.Stiamo guardando con attenzione anche alla reazione della Fed ai dati su inflazione e occupazione. La Fed è di fatto la banca centrale mondiale, dato che molti asset sono ancora valutati in dollari.Dato l’inasprimento della politica monetaria, sia attraverso i tassi d’interesse che attraverso il quantitative tightening, la Fed si trova di fronte a un percorso tortuoso nel tentativo di garantire un soft landing. Riteniamo che avrà difficoltà a raggiungere questo obiettivo.Con l’indebolimento dei dati economici e il calo dell’inflazione, qualsiasi segnale che indichi che la banca centrale statunitense è vicina al picco di inasprimento alleggerirà in parte la pressione al rialzo sul dollaro. Tuttavia, non siamo ancora a questo punto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Luglio Musicale Trapanese: Tosca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Venerdì 15 luglio e domenica 17 luglio, alle ore 21.00, al Teatro open air “Giuseppe Di Stefano” andrà in scena Tosca di Giacomo Puccini. L’opera, su libretto di Illica e Giacosa, è frutto della più brillante e matura energia creativa di Giacomo Puccini. Dalla sua prima esaltante esecuzione nel gennaio del 1900 al Teatro Costanzi di Roma, per celebrare un’Italia libera e indipendente, l’opera ha riscosso sempre un gran successo di pubblico e consensi. Ambientata a Roma, la capitale d’Italia e della cristianità, la città eterna. Una Tosca che sarà una sorta di mediazione fra il passato e la contemporaneità, uno specchio che unisce suggestioni diverse, epoche e mondi. Personalismi, lotte di potere, sotterfugi celati dietro lo sfoggio di una spavalda ma alquanto fittizia religiosità, indicano che sopra ogni cosa, l’unica strada da percorrere sia quella del Bene. Diretta da Manuela Ranno, la regia è di Renato Bonajuto. Le scene sono firmate da Giovanni Gasparro e da Danilo Coppola. I costumi sono di Artemio Cabassi. Il cast è di assoluto pregio. Nel ruolo di Floria Tosca, Chiara Isotton. Mario Cavaradossi sarà interpretato da Denys Pivnitskyi. Il ruolo del Barone Scarpia è interpretato da Massimo Cavalletti, il Sagrestano e Sciarrone Matteo D’Apolito, Cesare Angelotti Christian Barone, un carceriere è Vincenzo Alaimo, Spoletta Rosolino Claudio Cardile, un pastorello Elena Anguzza (per la prova generale del 13 luglio), Giuseppa Candela (per la recita del 15 luglio), Letizia Monaco (per la recita del 17 luglio).Completano la compagine il coro istruito dal M° Fabio Modica e il coro delle voci bianche, con la maestra Anna Lisa Braschi. In buca l’Orchestra del Luglio Musicale Trapanese. Tosca è una coproduzione del Luglio Musicale Trapanese con il Teatro Coccia di Novara. Biglietti in vendita presso la biglietteria del Teatro, alla Villa Margherita a Trapani e online su http://www.lugliomusicale.it. La 74ª stagione lirica dell’Ente Luglio Musicale Trapanese si fregia dei patrocini del Ministero della Cultura, della Regione Sicilia – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, del Comune di Trapani. L’Ente Luglio Musicale Trapanese si avvale anche della collaborazione di importanti fondazioni, in particolare la Fondazione Sicilia e la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I grandi film su Tv2000: ‘Good morning, Vietnam’ con Robin Williams

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Giovedì 14 luglio in prima serata.Ispirato a un personaggio realmente esistito (Adrian Cronauer). La storia di un disc-jockey interpretato da Robin Williams, arrivato a Saigon in Vietnam nel 1965, che con le sue trasmissioni radiofoniche divertenti e irriverenti tiene alto il morale delle truppe. Uno dei primi titoli hollywoodiani ad affrontare la spinosa sconfitta militare degli Stati Uniti con i toni della commedia. Il film diretto da Barry Levinson e scritto da Mitch Markowitz ottiene uno straordinario successo di pubblico e critica e consacra Williams. E’ il secondo titolo del nuovo ciclo di film di Tv2000 ‘Pace in terra’ con registi di fama internazionale che hanno scelto di raccontare la guerra, attraverso la storia e la vita dei protagonisti che in varie epoche hanno vissuto le atrocità dei conflitti in tutto il mondo. Da George Clooney ad Alberto Sordi. E poi Meg Ryan, Tom Hanks, Robin Williams, Franco Zeffirelli, Roberto Rossellini e Vittorio De Sica. Sono solo alcuni dei grandi nomi della filmografia proposta da Tv2000 per il giovedì sera. http://www.tv2000.it/tg2000/

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vittorio Storaro interpreta la Sicilia terra di luce

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Sicilia Lightland, fino al 14 luglio la open call dedicata ai fotografi Vittorio Storaro interpreta la Sicilia terra di luce. Il premio Oscar “cammina le terre” Cusumano sull’Etna e a Butera e invita i fotografi a interpretare la potente energia dell’Isola In maggio il “cinematografo” Vittorio Storaro, insignito di ben tre premi Oscar per “Apocalypse Now”, “Reds”, “L’ultimo Imperatore”, ha “camminato” i vigneti dell’Etna e di San Giacomo a Butera di Cusumano e, con una squadra di giovani registi, ha realizzato dei contributi fotografici e video sulla luce della Sicilia. Partendo da questi contenuti, Perimetro ha aperto la open call “Lightland” alla sua community di fotografi intorno al tema della luce in Sicilia, energia della Madre Terra. 
 Sarà proprio Vittorio Storaro a presiedere la giuria di Lightland: le immagini selezionate saranno allestite in una mostra e a una raccolta fondi a scopo benefico che si terranno in ottobre a Milano. Il ricavato sarà devoluto all’Istituto Mario Negri, ente morale impegnato dal 1961 nella ricerca biomedica al servizio della salute pubblica. Le immagini dei partecipanti saranno condivise sui profili di @cusumanowinery e @perimetro__ con l’hashtag #Lightland”. Le modalità per partecipare entro il 14 luglio sono disponibili all’indirizzo https://perimetro.eu/lightland/).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Continua con successo “Giardino della musica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Rassegna estiva in un’area residenziale di Palermo, nel giardino esterno del Coast to Coast Ausonia in via Ausonia 56. Mercoledì 13 luglio spazio al tributo a Lucio Battisti con i non dire no. Daniele Davì alla voce e Francesco Vannini alla chitarra suoneranno in acustico le più belle canzoni firmate Battisti/Mogol. Una riproposizione in chiave classica, per i nostalgici, ma anche per chi vuole imparare a conoscere quel che Lucio Battisti ha significato per la storia della musica. In scaletta: “Ancora tu”, “Un’avventura”, “10 ragazze”, “La collina dei ciliegi”, “Si viaggiare”, “E penso a te”, “io vorrei non vorrei ma se vuoi”, “7.40”, “Anna”, “Fiori rosa fiori di pesco”, “La luce dell’est”. Domenica 17 luglio concerto chitarra e voce con Marcello La Guardia. che con il suo modo di fare accurato e pacato, accompagnerà il pubblico a concludere la settimana col cocktail in mano a cantare. In scaletta brani di: Oasis, Rolling Stones, Jimi Hendrix, Stereophonics, Nirvana, Peter Cincotti, Doobie Brother, Neil Young, Beatles. Durante l’esibizione, il pubblico del locale potrà scegliere tra numerose formule di aperitivo proposte e servite al tavolo, dal classico tagliere, al sushi, passando per la pizza e le poke. Protagonista naturalmente è anche il giardino esterno del locale, con il suo spazio verde, che offre quasi la sensazione, di non essere in un’area residenziale della città, dando la percezione di fresco e di potere affrontare i mesi caldi con il piacere di ascoltare musica di qualità già a inizio settimana. Quattro le opzioni per prenotare un tavolo: telefonare dalle 9 a mezzanotte allo 091 777 3692, o mandare 24 ore su 24 un WhatsApp al 346 317 4634, o via mail a info@coasttocoastdelivery.it o mandare un messaggio alla pagina Facebook http://www.facebook.com/coasttocoastausonia/. La rassegna “Giardino della musica” all’ora dell’aperitivo al Coast To Coast continua la prossima settimana il martedì il mercoledì, il giovedì e la domenica. Il 19 luglio la compagnia musicale è affidata alla tastiera e alla voce di Renato Scozzari, mentre il 20 luglio sarà il giorno del concerto strumentale su chitarra di Salvo Cacioppo. Seguiranno il 21 luglio il concerto contrabbasso e voce degli N&L, duo jazz nato da una costola della band Rouge et noir. Luglio si conclude con lo show chitarra e voce di Giuseppe Farana il 26 luglio, il ritorno del chitarrista Francesco Vannini con il suo concerto “il giro del pop” il 27 luglio, mentre il 28 luglio tocca al senatore della musica palermitana Marcello Mandreucci, che torna al Coast to Coast Ausonia dopo il sold out dell’ultimo concerto. Si conclude il 31 luglio con il Francesca Garofalo duo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Matilde Cassani: Spaventapasseri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Vercelli. Dopo il successo ottenuto dal primo intervento artistico di Margherita Raso all’interno dell’Abbazia di Santa Maria di Lucedio nel Comune di Trino Vercellese, Aptitudeforthearts – iniziativa di arte sul territorio nata nel 2021 per valorizzare il patrimonio culturale materiale e immateriale del Vercellese – annuncia per la stagione 2022-2023 il nuovo progetto della designer e artista italiana Matilde Cassani. Nella volontà̀ di sostenere la ricerca artistica femminile, Aptitudeforthearts invita artiste di diversa generazione e provenienza a riflettere sul paesaggio della risaia e a immaginare un intervento liberamente ispirato alle sue storie. Se Margherita Raso ha realizzato un progetto che si confrontava con le atmosfere dell’Abbazia cistercense di Santa Maria di Lucedio, plasmando lo spazio attraverso tessuto, opere scultoree e un’installazione sonora, l’intervento di Matilde Cassani – la cui ricerca da anni opera al confine tra architettura, installazioni e performance – si focalizzerà sui campi delle risaie vercellesi, enfatizzando la dimensione narrativa e rituale di un territorio magico e insieme misterioso. Entro questo paesaggio mutante, Matilde Cassani ha sognato infatti di veder comparire qua e là una compagnia di spaventapasseri, scelta come protagonista della seconda edizione del progetto. Il progetto di Matilde Cassani per Aptitudeforthearts è reso possibile grazie al sostegno del Comune di Trino (VC) e con il rinnovato e generoso contributo dell’Azienda Agricola Principato di Lucedio.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bollettino quotidiano di feroci violenze ai danni dei cristiani in Nigeria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Padre Pietro Amodu, sacerdote della diocesi cattolica di Otukpo, ieri è stato rapito lungo la strada Otukpo-Ugbokolo, nello Stato nigeriano di Benue. Andava a celebrare la Messa in un villaggio. Martedì notte, a Mubi, nello Stato nigeriano di Adamawa, uomini armati hanno attaccato la residenza del Reverendo Daniel Umaru, ucciso due suoi figli e rapito la figlia di 13 anni. Il pastore, appartenente alla Chiesa dei Fratelli in Nigeria, denominazione cristiana anabattista, è ricoverato, assieme alla moglie, in gravi condizioni in ospedale. Padre Peter Udo e Padre Philemon Oboh, due sacerdoti della Diocesi cattolica di Uromi, rapiti domenica scorsa, sono stati invece rilasciati nelle scorse ore. Aiuto alla Chiesa che Soffre continua a denunciare il grave stato di insicurezza che affligge i cristiani della Nigeria e chiama in causa le autorità civili, federali, nazionali e locali, affinché intervengano tempestivamente per evitare questo continuo stillicidio di violenza.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La popolazione mondiale è in costante crescita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Se a oggi gli esseri umani che abitano il pianeta sono più di 8 miliardi, le stime prevedono un incremento a 10 nel 2050 e a 11 nel 2100. I progressi della medicina e la riduzione dei tassi di mortalità hanno condotto a un miglioramento dell’aspettativa di vita, ma non hanno ridotto le disuguaglianze, accresciutesi soprattutto nei Paesi in via di sviluppo in Africa e in Asia, che sono il motore della crescita demografica. Le disparità economiche e sociali, unite alle crisi alimentari e ambientali, richiedono un approccio multidimensionale e coordinato, a maggior ragione in una fase in cui la guerra in Ucraina e la pandemia di Covid-19 aggravano le situazioni di fragilità preesistenti. In vista della Giornata mondiale della popolazione promossa dall’ONU, gli esperti della Strategic Alliance of Catholic Research Universities (SACRU) propongono soluzioni improntate alla solidarietà, riflettendo l’eterogeneità di competenze che contraddistingue il network. SACRU è una rete composta da otto università cattoliche di quattro continenti, coordinate dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, che cooperano assieme con l’obiettivo di promuovere un’istruzione globale per il bene comune e una eccellente ricerca interdisciplinare ispirata dall’insegnamento sociale cattolico. Rodrigo Figueroa, preside della Scuola di agricoltura della Pontificia Universidad Católica de Chile, rivolge la sua attenzione alle crisi alimentari che la guerra in Ucraina e la pandemia di Covid-19 stanno causando nel mondo: «I sistemi agroalimentari globali sono chiaramente connessi, il confronto tra Russia e Ucraina e la pandemia stanno aumentando le situazioni critiche nei Paesi africani e mediorientali come Ciad, Somalia, Yemen e Siria». Per Figueroa, è urgente «promuovere un modello agroecologico intensificato, perché è chiaro che sono le persone più vulnerabili a essere le più colpite da queste crisi». Valeria Bello, professore associato della Facoltà di relazioni internazionali dell’Universitat Ramon Llull, sposta l’analisi sull’illusione del progresso come panacea di tutte le disparità sociali: «La speranza che l’istruzione di per sé avrebbe reso questo mondo più saggio si è rivelata tristemente sbagliata. Una maggiore alfabetizzazione da sola sembra irrilevante; è il tipo di educazione che le persone ricevono che può essere veramente importante». Su simili presupposti si muovono le considerazioni di Marcelo Motta, direttore del Centro interdisciplinare per l’Ambiente della Pontifícia Universidade Católica do Rio de Janeiro. «Pensare che ci sia un solo modo di vivere e che la qualità della vita debba seguire i precetti della moderna civiltà occidentale è l’errore più grossolano che si possa fare» spiega Motta, e «dovremmo chiederci se, nel momento stesso in cui proponiamo una migliore qualità di vita a tutti, non stiamo lasciando una grande parte della società fuori da queste condizioni desiderate». Alejandro Olayo-Méndez, ricercatore alla Social School of Work del Boston College, sostiene che il calo demografico nel Nord del mondo «potrebbe portare i mercati del lavoro a offrire opportunità ai migranti nel settore dei servizi e del lavoro manuale». Yuka Minagawa, professore associato di sociologia presso l’Università di Sophia a Tokyo, si sofferma invece sul fenomeno dell’invecchiamento in Giappone, che è in testa al mondo per la velocità con cui la popolazione invecchia. (fonte: http://www.cattolicanews.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat: produzione maggio -1,1% su mese, +3,4% su anno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Secondo i dati resi noti dall’Istat, la produzione industriale a maggio scende dell’1,1% sul mese precedente e sale del 3,4% su base annua.”Dati negativi, anche se non ancora allarmanti. Su base mensile non preoccupa tanto il calo dell’energia, considerato che ad aprile le famiglie consumavano ancora gas mentre a maggio si tratta solo di accelerare gli stoccaggi, problema affrontato nell’ultimo decreto con il finanziamento e l’intervento del Gestore dei Servizi Energetici. E’ più preoccupante, invece, la discesa dei beni di consumo, specie se il trend fosse confermato nei prossimi mesi” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Secondo il nostro studio, comunque, la produzione di maggio è superiore, nei dati destagionalizzati, del 3,4% rispetto a febbraio 2020, ultimo mese pre-lockdown, e dell’1% nel confronto con gennaio 2020, ultimo mese pre-pandemia. Nei dati corretti per gli effetti di calendario, invece, al di là dello scontato +25,8% su maggio 2020, mese di piena emergenza Covid, la produzione è lievemente inferiore sia rispetto a maggio 2019, -0,1%, che nel confronto con maggio 2018, -0,4 per cento” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Immatricolazioni all’Università di Parma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Parma. I dati delle ore 18.10 di oggi parlano di 1.780 persone che hanno effettuato la prenotazione, a fronte di 1.745 posti complessivi a disposizione per i corsi a numero programmato locale tra lauree triennali (LT) e lauree magistrali a ciclo unico (LMCU).I posti disponibili (dati comprensivi degli studenti extracomunitari) sono così ripartiti: · Biologia (LT) 199 posti · Biotecnologie (LT) 110 posti · Chimica (LT) 144 posti · Chimica e Tecnologia Farmaceutiche (LMCU) 133 posti · Costruzioni Infrastrutture e Territorio (LT a orientamento professionale) 47 posti · Farmacia (LMCU) 179 posti · Qualità e Approvvigionamento di Materie prime per l’Agro-alimentare (LT a orientamento professionale) 28 posti · Scienze dell’Educazione e dei Processi Formativi (LT) 333 posti · Scienze Motorie, Sport e Salute (LT) 251 posti · Scienze e Tecnologie Alimentari (LT) 133 posti · Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali (LT) 188 posti Per questi corsi la procedura di iscrizione on line resta comunque aperta fino alle 12 del 14 luglio. L’Ateneo ricorda che il codice identificativo numerico (assegnato agli studenti con la procedura di prenotazione del posto) non corrisponde alla posizione in graduatoria. La posizione in graduatoria sarà infatti calcolata sulla base sia dell’ordine cronologico di iscrizione sia del voto di maturità (che potrà essere inserito fino alle 12 del 17 luglio). La pubblicazione della graduatoria avverrà il 20 luglio 2022 (ore 12) sul sito http://www.unipr.it.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Amministrativi e ausiliari pagati mille euro al mese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

“Il personale Ata della scuola lavora 36 ore a settimana e guadagna poco più di mille euro al mese, una cifra non molto distante dal reddito di cittadinanza: non è più possibile, i livelli stipendiali devono essere adeguati”, ancora di più ora che nel breve periodo il costo della vita ha superato l’8%: lo sostiene Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, all’indomani dell’incontro tenuto dai sindacati all’Aran sulla riforma dell’ordinamento professionale Ata da approvare all’interno del rinnovo contrattuale di categoria, che deve essere rivisto ed integrato tenendo conto di proposte specifiche e mirate a valorizzare un comparto fondamentale per la scuola.“Noi – dichiara Pacifico all’agenzia Teleborsa – abbiamo fatto delle proposte specifiche e abbiamo, persino, ricordato che il personale ATA non riceve nemmeno i buoni pasto, i Dsga non possono fare lo straordinario o collocati i part-time. La figura del direttore dei servizi generali amministrativi in realtà è lontanissima da quella, ad esempio, analoga del direttore dei conservatori. C’è un problema grosso e dobbiamo risolverlo ora. Se ne parla da tanti anni ed è arrivato il momento. Abbiamo fatto presente al presidente dell’Aran di cambiare le cose per migliorare la scuola e l’operato dei suoi lavoratori”.Pacifico è convinto che “dopo quasi cinquant’anni finalmente bisogna adeguare il contratto, rispetto alle nuove mansioni e rispetto al lavoro svolto ogni giorno dal personale Ata, dentro e fuori dalle segreterie, i profili professionali e, quindi, anche i titoli d’accesso. È tempo, inoltre, di introdurre quella progressione di carriera che dopo il decreto legge 80/21 si trova oramai in ogni altra parte della pubblica amministrazione”.Il sindacalista ha anche ripreso il tema della “formazione del personale: deve essere fatta in orario di servizio – dice Pacifico – perché la formazione deve essere retribuita e finanziata, come per il personale docente al quale viene fornito un bonus dedicato. Dopo trent’anni devono anche essere attivati i coordinatori dei servizi delle segreterie e quelle figure professionali, come gli assistenti alla persona, necessarie per offrire un servizio migliore ai cittadini. Tutto questo partendo da risorse aggiuntive che finora non sono arrivate”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Robeco: Riusciranno le banche centrali a tenere a bada lo spauracchio dell’inflazione?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

A cura di Martin van Vliet, Strategist Global Macro Team di Robeco Con il crescere dei timori di recessione e il calo dei prezzi di diversi metalli e materie prime agricole, nelle ultime settimane i mercati obbligazionari hanno prezzato un significativo inasprimento dei tassi delle banche centrali. L’ipotesi di fondo è che un rallentamento dell’economia aiuterà le banche centrali a tenere un pò lontano lo spauracchio dell’inflazione.L’inflazione non ha ancora compiuto una decisa svolta al ribasso; proprio per questo motivo, non si dissolveranno in fretta i timori sul fatto che le aspettative inflazionistiche a medio-lungo termine possano essere “sganciate” dagli obiettivi di inflazione delle banche centrali. Ciò potrebbe ostacolare le banche centrali nell’intervenire qualora si dovesse verificare una recessione.Fa eccezione la Cina, la cui banca centrale è ancora orientata all’allentamento, mentre le pressioni e le aspettative di inflazione rimangono contenute. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, ci aspettiamo che la Fed proceda con rialzi aggressivi dei tassi a luglio e settembre, al fine di riportare il tasso sui fed funds a un livello considerato neutrale. Resta da vedere se la Fed sarà in grado di portare i tassi molto oltre il 3%. Nel frattempo, mentre la BCE sta per effettuare il primo rialzo dei tassi in 11 anni, l’attenzione si è spostata su un nuovo strumento anti-frammentazione, che dovrebbe consentire alla banca centrale di procedere con i rialzi dei tassi. Continuiamo ad avere dubbi su quanto scontato dal mercato, secondo il quale la BCE aumenterà in modo sostenibile il tasso di depo da -0,5% a oltre l’1,75% nei prossimi anni.Per il momento, la BoJ è considerata il principale fattore di disturbo del mercato monetario, in quanto mantiene lo stimolo monetario difendendo il controllo della curva dei rendimenti attraverso gli acquisti di obbligazioni. Ma ciò non è privo di rischi, dato il forte deprezzamento dello yen e l’aumento dei rischi di illiquidità nel mercato dei JGB (titoli di Stato giapponesi). Tali rischi evidenziano che la BoJ non può mantenere il controllo della curva dei rendimenti all’infinito e, pertanto, ci aspettiamo dei cambiamenti nei mesi a venire.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Immigrati, risorsa e problema. Campi e lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Un antico proverbio ricorda che la terra è bassa perché ci si china per coltivarla. Almeno così è stato per millenni, quando la semina era la dispersione superficiale dei grani nel terreno, poi sotterrati a mano o con l’ausilio di un aratro manuale. Con la meccanizzazione dell’agricoltura e la diversa tipologia delle coltivazioni, è venuta sempre meno la fatica del chinarsi. Nel 1950, la percentuale nel nostro Paese dell’occupazione agricola su quella complessiva si attestava oltre il 40%. Dopo trent’anni è scesa al 12%, certificando così il passaggio dall’Italia agricola a quella industriale. Oggi, gli addetti all’agricoltura non arrivano a 3 milioni e due aziende su tre sono scomparse, evento in parte razionalizzato dal raddoppio delle superfici agricole utilizzate. L’evoluzione del sistema agricolo globale – diminuzione degli addetti e aumento delle superfici coltivabili – riguarda, peraltro, la maggior parte dei Paesi ad alto reddito. Al contrario, in quelli a basso e medio reddito, si registra una disaggregazione ulteriore in piccole aziende. Una caratteristica dell’agricoltura italiana concerne la proprietà, che rimane per la maggior parte a conduzione familiare, con circa 1,4 milioni di addetti, ai quali si aggiungono 1,3 milioni di persone non familiari. Queste ultime costituiscono il 47% degli addetti complessivamente impegnati nelle attività agricole, svolgendo lavori stagionali o limitati a singole attività produttive. Nell’ultimo decennio si è accentuata la presenza della manodopera straniera tra i lavoratori non familiari: nel 2020 era di un lavoratore su tre. Il ricorso a manodopera straniera, Ue e extra Ue, è particolarmente diffuso tra le forme contrattuali più flessibili, che riguardano lavoratori saltuari e non assunti direttamente dall’azienda. In quest’ultima categoria, il 45% dei lavoratori non è di nazionalità italiana e ben il 29% proviene da Paesi extra Ue (dati Istat). E’ di tutta evidenza che la nostra agricoltura abbia la necessità di ricorrere alla manodopera straniera, pena il suo collasso. Un aspetto particolare del problema è, però, quello dei cosiddetti “invisibili”, cioè di lavoratori immigrati senza permesso di soggiorno che alimentano il vortice del caporalato e dello sfruttamento lavorativo. Un tentativo di soluzione, con una sanatoria per i lavoratori agricoli stranieri, è però fallito. Il governo Conte II approvò un decreto legge per favorire l’emersione dei rapporti da lavoro nero che – immaginato per i lavoratori dei campi – ha invece favorito i lavoratori domestici e di assistenza alla persona. Ben l’85% delle domande trasmesse riguarda, infatti, colf e badanti. Risorsa o problema? E’ l’interrogativo che si pone di fronte al flusso di migranti, sia regolari che irregolari. Venuta meno l’imputazione di favorire la criminalità – propagata da singoli episodi – vista l’attestata diminuzione complessiva dei reati, si è alimentata l’idea di un progetto di “sostituzione etnica” che fa presa sulle menti deboli. I migranti ci sono e ci saranno, sta a noi e ai governanti trasformare il problema in opportunità. Primo Mastrantoni, Aduc http://www.aduc.it

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Equinix 2022 Global Tech Trends Survey

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

I risultati dell’indagine annuale condotta da Equinix, Inc., l’Equinix 2022 Global Tech Trends Survey, rivelano che tra i decision maker italiani del settore tecnologico intervistati, il 57% ha dichiarato che la propria azienda sta pianificando un’espansione nei prossimi 12 mesi, in una nuova città (21%), in un nuovo Paese (29%) o in una nuova regione (21%), nonostante le preoccupazioni per una potenziale imminente recessione e i discorsi del World Economic Forum di Davos sulla fine della globalizzazione.Quasi la metà (49%) degli intervistati in Italia ha dichiarato di voler agevolare i piani di espansione globale implementando virtualmente il cloud, mentre il 32% lo farà utilizzando una soluzione bare metal. Nel frattempo, il 35% ha dichiarato di prevedere un incremento della spesa per le soluzioni di colocation carrier-neutral per facilitare l’aumento previsto delle implementazioni digitali, mentre un numero ancora maggiore (48%) ha dichiarato di voler aumentare gli investimenti nei servizi di interconnessione per progredire nella trasformazione digitale e aumentare la resilienza.Tuttavia, permangono notevoli preoccupazioni in merito alla sicurezza informatica. Garantire che le espansioni siano supportate da modelli digitali resilienti è fondamentale per il business, soprattutto in un periodo di crescente volatilità e di minacce globali emergenti. Nell’ambito delle proprie strategie digital-first, l’85% degli intervistati in Italia ha confermato che una delle priorità principali è il miglioramento della cybersecurity. L’82% ha dichiarato che la conformità alle normative locali sui dati è fondamentale, mentre l’83% ha sottolineato la necessità di rendere la propria azienda a prova di futuro. Secondo gli specialisti IT, le minacce più temute sono le falle nella sicurezza e la perdita di dati (71%) e gli attacchi informatici (68%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prestiti vacanze

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

160 milioni di euro; è questo, secondo le stime di Facile.it e Prestiti.it, il valore dei prestiti personali erogati nel primo semestre 2022 per far fronte a spese legate alle vacanze. Quest’anno gli italiani torneranno a viaggiare; un trend confermato dallo studio reso noto oggi e che evidenzia che, nei primi 6 mesi dell’anno, il peso percentuale dei prestiti per le vacanze è aumentato del 96% rispetto allo stesso periodo del 2021. L’importo medio richiesto per questa tipologia di prestito personale è pari a 5.597 euro. A rivolgersi ad una società di credito sono, in particolare, i giovani; chi ha presentato domanda di finanziamento aveva, in media, 36 anni e più di una richiesta su 3 arrivava da un under 30. I risultati completi dell’analisi sono disponibili a questo link: https://www.facile.it/ufficio-stampa/comunicati/vacanze-erogati-160-milioni-di-prestiti.html

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Parlamento: Parere favorevole al bonus da 200 euro una tantum ai medici specializzandi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

On. Stefania Mammì (M5S): “Il Governo si impegna valutare la possibilità di estendere, anche 40 mila medici specializzandi, il bonus da 200 euro una tantum. I giovani specializzandi offrono ogni giorno un contributo importante e sono una delle colonne portanti del Sistema Sanitario Nazionale. La loro esclusione, dovuta all’inquadramento contrattuale che non consente di considerarli dei lavoratori, nonostante si tratti di laureati professionisti chiamati a compiere attività mediche è, per noi del M5S, inaccettabile. Per questo ho presentato un ordine del giorno al DL aiuti che ha visto il parere favorevole del Governo. L’inclusione dei medici specializzandi, unici sanitari che oltretutto non hanno mai beneficiato di bonus relativi all’emergenza sanitaria, costituisce un atto dovuto sia come riconoscimento del contributo da essi offerto finora, sia per consentirgli di fronteggiare gli effetti economici della crisi in atto. Ritengo sia doveroso riconoscere anche ai medici specializzandi un incentivo economico per i rischi che hanno corso durante l’emergenza sanitaria, visto che percepiscono unicamente una borsa di studio ministeriale”, conclude la pentastellata Mammì

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campagna di screening per le patologie valvolari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2022

Si partirà a settembre dalla Calabria per poi passare in Puglia, Abruzzo, Molise, Lombardia, Veneto e tante altre regioni. Questo è il percorso che Cuore Italia, con il patrocinio di Senior Italia FederAnziani vuole percorrere per quella che sarà la più grande campagna di screening per le patologie valvolari. Verranno auscultati non meno di 30mila soggetti over 65, grazie a personale specializzato che potrà rilevare eventuali patologie cardiache. La scelta del mese di settembre non è casuale, infatti dal 12 al 18 settembre si celebra la settimana di Sensibilizzazione delle Valvole Cardiache con l’hashtag #ascoltailtuocuore. La prevenzione in campo cardiaco è fondamentale. Infatti, in Italia, le malattie valvolari cardiache sono tra le patologie più diffuse nella popolazione anziana, colpendo ogni anno, il 12,5% degli over 65 (pari a 1 su 10) i, ovvero oltre 1 milione di persone. Un numero destinato a salire a 2,5 milioni entro il 2040, considerando l’attuale tendenza demografica legata all’invecchiamento della popolazione. Nel 2030 gli over 65 saranno 16,2 mln, pari al 27% della popolazione totale, gli over 80 saranno 5,2 mln, pari al 8,7% del totale, nel 2040 gli over 65 saranno pari al 32,2% della popolazione totale e gli over 80 saranno pari al 10,3% del totale (DATI ISTAT) ii. Il naturale decorso asintomatico nelle prime fasi delle patologie valvolari cardiache e i sintomi caratteristici troppo spesso associati all’invecchiamento (stanchezza generale, fiato corto, dolore al petto) ne rallentano l’identificazione e la diagnosi tempestiva. Il primo esame per poterle individuare è il controllo con lo stetoscopio da parte del medico di medicina generale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »