Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Covid-19, da vaccini a mascherine al chiuso. La strategia Oms per l’autunno

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 luglio 2022

“A più di 2 anni dall’inizio della pandemia, siamo tutti consapevoli degli strumenti di cui disponiamo per proteggerci, valutare il nostro livello di rischio e adottare le misure necessarie per proteggere gli altri in caso di infezione” Covid. “Prendete le vostre decisioni in maniera informata. Solo perché una mascherina non è obbligatoria, non significa che sia vietata”. È l’appello lanciato da Hans Kluge, direttore dell’Ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l’Europa, che si rivolge alle persone che vivono nella regione, ma anche ai Paesi, invitandoli a “rilanciare gli sforzi di mitigazione” dell’epidemia e “ad essere pronti a rispondere a un onere crescente sui propri sistemi sanitari”. E una delle indicazioni riguarda proprio le mascherine che andranno rimesse “al chiuso e sui mezzi pubblici”.L’Oms Europa propone “l’applicazione coerente di 5 stabilizzatori della pandemia”, sottolineando come questa “continuerà a essere fondamentale per proteggere le persone questo autunno e inverno”. Al primo posto c’è il vaccino anti-Covid. Altri elementi a sostegno dovrebbero essere: l’integrazione di sistemi di sorveglianza ‘population-based’ per influenza, Sars-CoV-2 e altri virus respiratori, per monitorare la diffusione e l’intensità di questi patogeni; dare priorità al tracciamento dei contatti e alla quarantena in base alle raccomandazioni dell’Oms per le persone, i contesti ad alto rischio e le situazioni di preoccupazione; promuovere scelte individuali informate in merito alle misure di protezione, tra cui l’igiene respiratoria, l’uso di mascherine, la ventilazione, il lavaggio delle mani e la vaccinazione; e infine rafforzare le pratiche di controllo delle infezioni in tutte le strutture sanitarie e assistenziali, nonché nella comunità.In questo stesso periodo dell’anno scorso, ricorda Kluge, “parlavo di una nuova ondata di Covid che stava dilagando in tutta la regione guidata dalla variante Delta, tra la revoca delle restrizioni e l’aumento della mescolanza sociale. Ora è del tutto chiaro che ci troviamo in una situazione simile a quella dell’estate scorsa. Solo che questa volta l’ondata di Covid-19 in corso è spinta da sottolignaggi della variante Omicron, in particolare BA.2 e BA.5”, Omicron 2 e 5, e “ogni sottovariante dominante mostra chiari vantaggi di trasmissione rispetto alle precedentemente circolanti”. (fonte Doctor33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: