Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Sars-CoV-2, ecco perché le frettolose riaperture sono pericolose. La lettera su Lancet

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 luglio 2022

Più di 100 scienziati lanciano l’appello a non far circolare il coronavirus e non puntare sulla circolazione del Covid-19 per l’immunizzazione di massa della popolazione, perché l’infezione può ancora causare morbilità e mortalità importanti sia in un periodo a lungo termine che a lungo termine. Questo, in sintesi, i contenuti di una lettera pubblicata sul “The Lancet”, pubblicata nel 2021 ma recentemente tornata in auge nei trend degli articoli scientifici a causa del ripresentarsi delle riaperture. Mentre la terza ondata della pandemia prende piede in tutta Europa, molti governi stanno allentando le misure restrittive. Implicita in questa decisione è l’accettazione che le infezioni aumenteranno, ma per molti decisori politici sembra non avere importanza perché, sostengono, i vaccini hanno spezzato il legame tra infezione e mortalità.Nella lettera pubblicata vengono espressi cinque importanti preoccupazioni principali riguardo la revoca delle restrizioni. In primo luogo, la trasmissione colpirà in modo sproporzionato i bambini e i giovani, soprattutto quelli non vaccinati, che hanno già sofferto molto restrizioni e danni dovuti alla pandemia. Alla luce dell’elevata trasmissibilità delle nuove varianti del SARS-CoV-2, la crescita esponenziale delle infezioni continuerà probabilmente fino a quando milioni di persone non si saranno infettate, lasciando migliaia di danni fisici, psicologici e moltissimi casi di Long-Covid. I danni di ciò potrebbero avere conseguenze economiche e sociali anche per decenni a venire.In secondo luogo, gli alti tassi di trasmissione virale nelle scuole e nei bambini porteranno a sicure interruzioni dell’istruzione, riportando l’isolamento sociale anche nei bambini.Riuscire ad abbassare la trasmissione nelle classi e nella comunità, vaccinando ove previsto i più giovani, per gli scienziati, assicurerà la frequentazione in sicurezza della scuola. Invece, continuano, consentire la trasmissione durante le vacanze estive creerà un serbatoio di infezione, che probabilmente accelererà la diffusione quando le scuole e le università riapriranno in autunno.Terzo, i dati che arrivano dai modelli suggeriscono che far circolare il virus faciliti l’emergere di nuove varianti. Omicron e le sue sottovarianti sono comparse in popolazioni con bassi tassi di vaccinazione o immunocompromesse. Abbassare la guardia fornisce quindi un terreno fertile per l’emergere di nuove varianti. La resistenza ai vaccini è poi un dato che preoccupa. Sebbene i vaccini possano essere aggiornati, ciò richiede tempo e risorse, lasciando molte persone esposte nel frattempo.In quarto luogo, questa strategia di riaperture avrà un impatto significativo sui servizi e sul personale sanitario già esausti da più di due anni di pandemia. Il legame tra casi e ricoveri ospedalieri, infatti, non è stato affatto interrotto e il numero crescente di casi porterà inevitabilmente a un aumento delle ospedalizzazioni, esercitando ulteriore pressione e interrompendo nuovamente esami e procedure di routine.Infine, poiché le comunità svantaggiate sono quelle più esposte ai rischi del Covid-19, queste politiche continueranno a danneggiare i più vulnerabili ed emarginati, aggravando così le disuguaglianze sociali.Alla luce di questi rischi, gli scienziati ritenevano che le riaperture siano un “esperimento pericoloso” e che andrebbero rimandate fino a quando le coperture vaccinali non siano elevate anche fra bambini ed adolescenti e fino a quando non siano state implementate misure di ventilazione e prevenzione adeguate nelle classi scolastiche. Fino ad allora, le misure di salute pubblica devono adeguarsi a quelle fatte dall’OMS e da altri importanti organi di prevenzione pubblica, come le mascherine nei luoghi chiusi (anche per i vaccinati) ed estensione delle terze (o addirittura quarte) dosi nella popolazione. (fonte Doctor33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: