Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°33

Archive for 24 agosto 2022

A proposito degli abbandoni scolastici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

È di questi giorni la notizia che sono aumentati gli abbandoni scolastici. A mio avviso è perché esiste un problema di ordine culturale e psicologico non meno grave dei problemi posti dallo sviluppo della scienza contemporanea e della critica storica. Il dramma del nostro presente sta tutto qui con giovani che non riescono più a volgere lo sguardo al passato ma che si crogiolano con il loro presente e persino negando un ruolo chiave al loro futuro. Vivere e godere i frutti del presente sembra essere una parola d’ordine che ha un suo innegabile fascino. Con ciò si vogliono spezzare i legami con un passato e disconoscerne il suo primato nella continuità, prima ancora che nella tradizione, per affermare quei valori deformanti del capitalismo e del consumismo che rendono, in pratica, più aspri e conflittuali i rapporti non solo generazionali ma di vita in comune. È il caso dell’abbandono scolastico dove i giovani si stordiscono con le droghe leggere o pesanti che siano, che si abbandonano a gesti teppistici, a violenze di genere. Cosa essi possono sapere della cultura moderna, delle libertà civili, degli ordinamenti democratici? È un ritorno all’analfabetismo di nuova formulazione che non s’identifica con il non saper scrivere e leggere ma nel non conoscere o riconoscere i sentimenti che sono generati da un vivere comune fondato su determinati valori che trovano la loro continuità dal passato proprio perché non sanno di vecchio ma semmai di eterno. Sono deformazioni che i giovani se le portano nel loro DNA non sapendo più distinguere un evento sportivo sano a uno deformato dalla violenza e dal teppismo, dall’istruzione come base per una ricerca sistematica del sapere a vantaggio di una devianza aberrante degli stessi insegnamenti. È una strada che si trasforma in un vicolo cieco di là del quale non vi sono sbocchi possibili. (Riccardo Alfonso)

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rimembranze: divagazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Di proposito ho adottato un metodo diverso per esporre i vari argomenti trattati lasciando il campo a differenti divagazioni. Il tutto vorrebbe trasformarsi in un “chiacchiericcio” vicino al caminetto di due amici, avanti negli anni ma ancora con la mente lucida. Sono seduti uno accanto all’altro su una comoda poltrona. Parlano ma non si guardano negli occhi. I loro sguardi sono rivolti alla fiamma del caminetto che si appanna e si ravviva, di tanto in tanto. A tratti uno indugia e l’altro incalza, uno sembra intento a raccogliere i ricordi prima di esternarli e l’altro incomincia a rievocare i suoi. Sono già lì seduti da qualche ora ma non sembrano avere voglia di andarsene. E’ già sera inoltrata. Hanno già fatto onore al desco con un pranzo frugale: una minestra di verdure e un po’ di pane con formaggio e un mezzo bicchiere di vino rosso. Non è la prima volta che si ritrovano lì seduti davanti al fuoco. Sono vicini di casa. Percorrono poco metri di strada acciottolata prima di ritrovarsi. Il loro passo è malfermo ma li aiuta un bastone a non perdere il loro ritmo lento ma sicuro. Le rispettive famiglie si sono affievolite: le mogli preferiscono ritrovarsi tra loro a ciacolare e soprattutto a pettegolare o a parlare di cucina, di vecchie amicizie e di antichi risentimenti. I figli già da qualche tempo li hanno lasciati ora per un lavoro in città e ora per una dolorosa perdita. Il figlio, infatti, di uno dei due vecchi è morto a trent’anni per un incidente. E’ stato un dolore cocente che ancora si fa sentire e a volte diventa insopportabile. I ricordi sono al primo posto nei pensieri del padre. Ora i due si leccano le ferite, si ritrovano dopo anni che furono separati per ragioni di lavoro: uno in città e l’altro in paese a curare la campagna lasciata dalla famiglia. Il loro più grande piacere è stare lì per ore tra lunghe chiacchierate inframmezzate a brevi pause e le loro donne lo sanno e li lasciano godere questi momenti di riposo. Oggi questo quadretto domestico non è più praticabile e allora cerchiamo con la lettura di sostituirci alla parola parlata per indurre chi legge a meditare sulle parole scritte e se vuole a ripercorrerle per stimolarne la riflessione e a ricercare un motivo per una replica, un’osservazione, una critica. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Le ultime tappe del ciclo di percorsi poetici nell’Appennino emiliano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Il 27 agosto a Fanano e il 28 agosto a Pievepelago.L’Acero Montano di Fanano e l’Olmo Montano di Pievepelago saranno i protagonisti delle ultime tappe di Alberi in Cammino, il progetto di Gabriele Parrillo con cui l’Associazione Comuni Virtuosi, la Regione Emilia Romagna e il Festival della Lentezza promuovono la riscoperta delle meraviglie dell’Appennino, giganti secolari dalle folte chiome che diventano anche teatri naturali per spettacoli itineranti. Dopo l’anteprima del 4 giugno a Bagnacavallo (RA), e le date del 2 luglio a Quattro Castella (RE), e del 3 luglio a Tizzano (PR), la rassegna arriva nel territorio modenese.Sabato 27 agosto alla Fattoria Poli di Fanano (MO), proprio di fronte allo spettacolare panorama del Cimone, dove troneggia l’Acero Montano, e quello di domenica 28 agosto, presso l’incantevole borgo di Case Mordini a Pievepelago (MO), regno dell’Olmo Montano.I camminatori saranno guidati dai suoni e dalle parole che faranno da eco alla voce del bosco, mentre le note del violoncello condurranno al cospetto dei giganti verdi. Lo spettacolo mette insieme una serie di testi suggestivi, che costituiscono delle vere e proprie indicazioni di regia su come vivere questo cammino dedicato agli alberi Madre: un intessersi di parole, note e passi di danza, in un respiro comune, dove i camminatori si troveranno magicamente protagonisti. L’attore e regista Gabriele Parrillo, voce narrante, sarà accompagnato dalla danzatrice e coreografa Cora Steinleger e dalla violoncellista Daniela Savoldi, alchimista del suono.Gli incontri si svolgeranno dalle 17:00 alle 19:00 e avranno la caratteristica di un facile cammino di circa 30/45 minuti per raggiungere l’albero, dove si terrà lo spettacolo, con ritorno previsto prima del crepuscolo.Sono già attive le prenotazioni per partecipare gratuitamente all’evento di Fanano: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-alberi-in-cammino-fanano-mo-349580273007

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Festival 2022, la rassegna interregionale di danza contemporanea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Solofra (Av)Il Festival prende il via venerdì 26 agosto dal Chiostro di S. Chiara via Regina Margherita (cinque gli appuntamenti consecutivi prima di spostarsi con altrettante date a Palazzo Ducale) con le compagnie Naturalis Labor e Artemis Danza.Si parte con un trittico e da un trio che si muove sulla musica di “Prélude à un aprés midi d’un faune” di Claude Debussy. Un’atmosfera neoclassica accompagna lo spettatore nel rapporto amoroso tra il Fauno e le Ninfe. In un’atmosfera rarefatta e sognante, Alice Carrino, Jessica D’Angelo e Giuseppe Morello offrono in 14 minuti un quadro di neoclassica plasticità. A seguire ‘Pezzi Fragili’: Roberta Piazza e Andrea Rizzo raccontano una storia di umanità. Ventidue minuti di danza. Naturalis Born chiude il cerchio con l’energia e l’intensità di Night Wolves, 15 minuti per evocare la forza del branco con Alice Carrino, Jessica D’Angelo, Giuseppe Morello, Roberta Piazza, Andrea Rizzo. Le coreografie dei tre momenti sono di Luciano Padovani. Nella stessa sera “Metamorfosi” di Artemis Danza. Come il bruco si trasforma e diventa farfalla attraverso un ciclo biologico, anche l’uomo passa attraverso più fasi prima di compiere un’evoluzione. Uno studio e un approfondimento sui vari stadi del progresso dell’essere, partendo dalla intima e graziosa nascita fino allo stare eretto sui propri piedi. Le coreografie sono di Christian Pellino. Il giorno seguente tocca a Contemporaneamente in “Lo Que El Agua Me Dio” e Artgarage in “Human”. L’opera di profonda e disarmante bellezza di Frida Khalo diventa un pre-testo per la compagnia per specchiarsi ed interrogarsi con lo spettatore sul limite oltre il quale il vissuto soggettivo diviene patrimonio di tutti. Di e con Maria Rosaria Napolano, Lucrezia De Rosa, Gerardo Di Pietro, Francesco Zanella, Assunta Faeta, Sabrina De Luca; musica e sonorizzazione dal vivo di Bruno Tomasello, drammaturgia e regia di Carlo Roselli, progetto e coreografia di Vincenzo Capasso. Il secondo appuntamento con la sperimentazione, nella stessa serata, sarà con la coreografia di Emma Cianchi: dinamiche e ritmi, passione e corporeità, fisicità e forza si alternano nei vari duetti proposti in una produzione danzata dai corpi umani – HumanBodies – della compagnia ArtGarage. Dall’esperienza umana e danzata degli interpreti prende vita una performance virtuosa ed emozionante, coinvolgente e potente con giovani danzatori e interpreti del territorio Campano. Il 2 settembre sarà la volta di due progetti finanziati dal MiC: Woman Made (Boarding Pass) con i lavori di Artgarage e Borderlinedanza dedicato all’indagine degli stereotipi maschili e femminili che, in costante trasformazione, definiscono il sistema di valori delle abitudini sociali e Genius Loci (Progetto Speciale 2022) con i lavori Nancy Cardascia, Maite Rodgers e Alessandro Esposito, Claudia Lo Casto e Giuseppe Morra che propone un contesto in cui la coralità dell’esperienza artistica emerge e si plasma interpretando il luogo «che abita» e amplia le opportunità di accesso al pubblico e ai giovani artisti. Il 9 settembre il Chiostro sarà tutto per Enzo Cosimi in “Coefere Rock & Roll”, la seconda tappa del progetto ORESTEA. Trilogia della Vendetta: in un regno di incubi di infanzia, giocattoli rotti, coperte colorate, si profila la ferocia di un delitto efferato che mette in discussione l’individuo e con esso l’umanità intera. Doppio spettacolo il giorno successivo: prima Sacre, in cui la Compagnia Borderline Danza rilegge il celebre testo sonoro e coreografico del Rito della primavera, ne consulta l’essenza, conservandone la radicalità primordiale e investiga la traccia trasgressiva che quest’opera continua a trasmettere nella contemporaneità. In un tempo sospeso tra il post-rito e l’inevitabile ciclicità dell’evento, otto elementi si confrontano con le differenze di specie e sperimentano varie dinamiche di aggregazione e risoluzione: il rito si ripete danzando per la sopravvivenza; poi Artedanza Project in “Sakamoto Suite”, un omaggio al musicista, compositore e attore giapponese, considerato tra i pionieri della fusione tra la musica etnica orientale e le sonorità elettroniche occidentali. Dal 30 settembre ci si sposta a Palazzo Ducale Orsini: inaugura il palcoscenico la Compagnia MF Maxine e Francesco con “C’est pas grave”. Dal francese, non è grave, è un duetto di danza contemporanea e teatro fisico, che approfondisce le diverse accezioni del termine gravità: i corpi dei due performer ruotano, orbitano, accelerano e decelerano con regolarità, si attraggono e si respingono come calamite, creano paesaggi emotivi, si percuotono e si cullano. Il 9 ottobre Albanian Danza Company in “Sorry, I haven’t rehearsal”, ricerca sperimentale sul tema della prova, come atto finale della curiosità dell’essere, e ARB Dance Company in “Divine”, celebrazione della “quel donna” narrata dai versi del canto XXXIII del Paradiso, rivolti alla Vergine. Il 14 Artgarage propone “Silence”. Spazio bianco, ampio, silenzioso: i performer e i sound designer si fondono e diventano parte di un unico processo creativo in bilico tra live-performance e installazione. Il 16 Petranura Danza interpreta “Fisiognomica” e Campania Danza “Tracce di Danza”. Nella prima rappresentazione i coreografi ispirano la propria ricerca sulla passione di Leonardo per lo studio dei moti dell’animo umano, nella seconda il progetto coinvolge giovani coreografi e dà loro l’opportunità di esprimersi nel proprio linguaggio che diventa creazione. Ultimo doppio appuntamento il 23 con HUNT in “If not now never” – nel bicentenario de “L’Infinito” di Giacomo Leopardi, Loris Petrillo concepisce un omaggio al poeta e all’immensa eredità artistica e umana che ci ha lasciato – e con Alessia Muscariello, portavoce sulla scena con “Solo”del Progetto C.Re.A.Re. Campania, un Centro di Residenze Artistiche Regionale della Campania che si offre agli artisti come occasione di confronto e di sviluppo del proprio lavoro. INFO UTILI Gli spettacoli domenicali inizieranno alle 18.30, quelli feriali alle 20.30. Per l’ingresso è obbligatoria la prenotazione. Per ulteriori informazioni info@raidfestivals.com; 338 661 2660.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Programmi elettorali sulla scuola: un libro dei sogni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Nessun partito punta sull’istruzione come motore dello sviluppo del Paese, ponendola al centro dell’agenda programmatica, ma al contempo la lista delle promesse in vista del voto del 25 settembre richiederebbe risorse ben superiori – tra i 12 e i 15 miliardi di euro all’anno – a quelle previste dal quadro macroeconomico preso a riferimento dagli ultimi governi, e non compatibili con l’attuale incidenza della spesa dell’istruzione sul PIL, in costante calo da anni. Come verrebbe finanziata questa radicale inversione di tendenza? Nei programmi delle principali forze politiche si contano ben 38 diverse proposte di riforma. Il libro dei sogni elettorali include il tempo pieno per tutti alla scuola primaria (programma di Azione-Italia Viva, costo 12 miliardi di euro, più del Reddito di Cittadinanza), la riduzione del numero di alunni per classe a 15 (Verdi-Sinistra Italiana, costo 8 miliardi all’anno, senza contare l’indisponibilità di nuove aule in molte scuole), l’assunzione di circa 150 mila precari (Lega). E molto altro, spesso con spese difficilmente sostenibili.Spiccano assenze sorprendenti. Nel programma del M5S nessun accenno a classi pollaio e al tempo pieno, storici cavalli di battaglia del Movimento. In generale, nel caleidoscopio di proposte avanzate dall’estrema sinistra fino a Fratelli d’Italia non emerge la visione di un modello di scuola profondamente innovativo in grado di rispondere alle sfide attuali e future poste dall’evoluzione tecnologica, ambientale e sociale per un paese in cui oggi uno studente su due al termine del ciclo di studi è sostanzialmente impreparato, come certificato dall’Invalsi. Mancano inoltre quelle misure ritenute fondamentali da chi vive all’interno della scuola, come ad esempio la revisione di regole di funzionamento arcaiche che causano inefficienza (dalle nomine dei supplenti agli orari di lavoro), la possibilità da parte delle scuole di scegliere il personale per rispondere agli obiettivi ad esse assegnati, una governance meno burocratica e più basata su responsabilità e valutazione dei risultati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Ritorno in classe, Bianchi annuncia avvio regolare anno scolastico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Secondo il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ci saranno “tutti i docenti a cattedra a settembre” e si è a “lavoro per ripetere risultato dell’anno scorso”. Ma per il sindacato Anief mancano 45 mila posti all’appello, (80mila nel 2021) confermati ancora nell’anno scolastico appena chiuso, per poter riaprire le scuole a settembre. Marcello Pacifico, presidente Anief, parla di una “possibile manifestazione nazionale a fine agosto a Roma alla riapertura dei lavori del Parlamento per sottolineare la necessità di un intervento urgente nel Decreto Aiuti bis dove il giovane sindacato spinge per l’approvazione di un emendamento Anief, che si batte per la conferma dell’organico Covid.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, torna a parlare degli stipendi degli insegnanti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

“Non è ancora chiaro? Lo stipendio dei lavoratori della scuola deve essere ancorato all’inflazione, non ridotto ai precari, dato al personale sospeso o licenziato senza giusta ragione. Basta così!” Sulla questione stipendi, dopo il bonus 200 euro per combattere il caro energia, grazie al sindacato allargato ai precari della scuola fino al 30 giugno, attraverso il Decreto Aiuti Bis si starebbe intervenendo sugli stipendi con un aumento all’1% frutto della decontribuzione dei redditi. In pratica, “i lavoratori (sia i dipendenti pubblici che quelli privati) si troveranno in busta paga una somma che ordinariamente va invece allo Stato come contributo per la pensione”, senza che però questa venga intaccata.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: “Lontano il sogno di scuola senza precari”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Mentre è terminato da poche ore il periodo in cui i docenti hanno potuto proseguire con la loro domanda Gps, Marcello Pacifico, leader Anief, continua a ribadire che è necessario far sparire la supplentite attraverso un cambiamento nella procedura di reclutamento, che passerebbe anche per l’attivazione del doppio canale.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ANCODIS: il CCNL del personale docente negli Enti locali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Ancodis evidenzia un’importante novità per il personale della scuola dell’infanzia comunale. Si tratta dell’introduzione – nella funzione docente – del coordinatore pedagogico che assume un ruolo strategico nell’azione didattica della scuola. Si infrange così il tabù dell’unicità della funzione docente e si prevede una differenziazione stipendiale che riconosce competenze, ruolo e funzioni specifiche.Ancodis allora propone di seguire le orme anche nel rinnovo del prossimo CCNL scuola evidenziando la necessità che anche nella scuola pubblica statale si proceda all’individuazione di una nuova area professionale aperta ai collaboratori del dirigente scolastico e alle figure di sistema – oggi strutturate in ciascuna scuola – impegnate nel funzionamento organizzativo e didattico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Dal 1° settembre stop obbligo vaccinazione Covid per docenti e Ata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Un anno fa il giovane sindacato fu l’unico tra i rappresentativi a non firmare il protocollo sulla sicurezza a scuola, per via del Green pass imposto al personale. Partirono tantissimi ricorsi. Poi, a dicembre arrivò anche l’obbligo vaccinale e a seguire la sospensione del personale non vaccinato. Per finire, il contenzioso sul demansionamento (su altri ruoli professionali) a partire dal 1° aprile. Solo lo scorso mese di marzo anche gli altri sindacati si sono resi conto che aveva ragione Anief e non hanno firmato il protocollo successivo alla fine dello stato di emergenza pandemica.Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato autonomo, “finalmente, come ha sempre chiesto Anief, vengono cancellati i presupposti normativi per discriminare personale scolastico non vaccinato. Ma non può finire qui, perché ora si aspetta sia la sentenza della Corte Costituzionale sia quella della Corte di giustizia europea per i risarcimenti”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola Dl Aiuti bis: manifestazione a Roma per chiedere misure migliorative

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Roma. martedì 30 agosto 2022; essa avrà luogo in Piazza Santi Apostoli, dalle ore 10.30 alle 12.30. Anief chiederà a gran voce emendamenti al DL Aiuti Bis, in esame al Senato. Per il decreto Aiuti bis (As 2685), Decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115, è prevista un’approvazione urgente, ma – come ha sottolineato qualche giorno fa il sindacato Anief – il Senato va in ferie il 10 agosto; si sa che è stato assegnato alle commissioni riunite V (Bilancio) e VI (Finanze e tesoro). Il 30 agosto inizia l’esame, già il 6 settembre è atteso in aula.Il sindacato Anief denuncia l’incostituzionalità della norma sulla scuola, fuori dall’attuale perimetro della decretazione d’urgenza, estranea alla materia, non meramente attuativa del PNRR né esecutiva dei rilievi della Commissione UE su Next Generation.L’ufficio legislativo Anief ha chiesto ai senatori la presentazione di emendamenti sulla soppressione della figura del docente esperto, la conferma dell’organico Covid e l’integrazione delle graduatorie del concorso straordinario.“Quello che serve perunascuolagiusta è stato presentato nel “Manifesto Anief” per orientare le scelte della politica nella XIX prossima legislatura. Per quanto riguarda il dl Aiuti bis, visto che il 30 agosto inizia l’esame – e già il 6 settembre è atteso in aula – noi lo stesso giorno manifesteremo a Roma, perché è importante manifestare anche il disappunto verso alcune misure che ci sembrano davvero inutili, come la figura del docente esperto. Il fine è far diventare esperti tutti i docenti, ma dobbiamo prima metterli in cattedra in maniera stabile. Stabilizziamo i precari, confermiamo l’organico Covid, che è stato preziosissimo per le nostre scuole, permettiamo l’integrazione delle graduatorie del concorso straordinario, mettiamo insomma fine ai problemi della scuola”, ha affermato il leader Pacifico.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

A Pantelleria, sono stati quasi 200 gli ettari di macchia mediterranea colpiti dagli incendi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Ricordiamo che Pantelleria è la più grande delle Isole minori della Sicilia e la quarta isola italiana per ordine di grandezza . Lo scorso anno in analogo periodo e medesimo luogo fu una tromba marina a creare ingenti danni al territorio e alle abitazioni. Di origine vulcanica l’Isola è una vera perla nera del Mediterraneo, ricca di vegetazione con aspetti naturalistici unici al mondo per diversità e aspetti. Fu colonizzata inizialmente dai Fenici rappresentando un importante scalo per i collegamenti via mare tra l’Africa e la Sicilia. Durante le guerre puniche fu contesa da cartaginesi e romani e dopo un lungo periodo di decadenza fu conquistata dagli arabi che le diedero nuova vita e splendore soprattutto nel campo dell’agricoltura. Fu ancora devastata e depredata dai corsari nel 1100 ed in seguito dai turchi intorno al 1550. Le caratteristiche costruzioni in pietra con i tetti a volta c.d. “Dammusi “ ed i maestosi terrazzamenti in pietra creati per ottenere aree pianeggianti per le coltivazioni, testimoniano ancora oggi il grande impegno e lo straordinario lavoro fatto dagli arabi. La matrice agricola dell’isola ha mantenuto fin oggi le sue caratteristiche seppur paradossali atteso l’insularità della stessa. Per i panteschi il mare ha sempre rappresentato una fonte di pericolo: da esso giungevano le forti mareggiate che flagellavano l’isola così come dal mare arrivavano gli incursori per depredarla. La straordinaria fertilità della terra vulcanica unità al clima caldo umido hanno favorito i processi di coltivazione rendendo l’isola un vero giardino in mezzo al mare”. Lo ha affermato l’architetto Giuseppe Bellanca, Archeoclub D’Italia Pantelleria. Archeoclub D’Italia rilancia il forte appello alla tutela del patrimonio ambientale come patrimonio culturale dell’Italia!

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Costo del gas aumentato del 1000% e richieste ingiustificate da parte agricola nel bacino del sud

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

Napoli. Quanto accaduto negli ultimi mesi lasciava presagire che la campagna di trasformazione del pomodoro 2022 sarebbe stata caratterizzata da grandi difficoltà, ma la realtà che si sta presentando è di gran lunga peggiore. Il comparto è letteralmente in ginocchio a causa dei costi di produzione del tutto fuori controllo.L’incremento vertiginoso dei prezzi dell’energia è quello che balza subito all’occhio. Il costo del gasolio ha fatto lievitare quello del trasporto, ma più di tutto il resto stanno causando gravi problemi i rincari esponenziali, addirittura oltre il 1000%, del gas metano, il più utilizzato negli stabilimenti di produzione delle conserve di pomodoro. E ancora, l’acciaio, necessario per la produzione delle scatole che rappresentano il principale contenitore dei nostri prodotti, il vetro, la carta e le vernici per le etichette, cartone, plastica e legno per gli imballaggi secondari. Tutto sta registrando aumenti a doppia cifra.“E’ assolutamente necessario un intervento a tutela delle imprese da questa pericolosa deriva che presenta una evidente componente speculativa, – dichiara Giovanni De Angelis, Direttore Generale di ANICAV – in special modo per quanto riguarda il caro bollette. Bene il credito d’imposta, ma non è sufficiente. Pur consapevoli che questa sarebbe stata una campagna difficile non immaginavamo di arrivare a queste proporzioni. Le nostre produzioni si concentrano in 45/60 giorni e questi aumenti così repentini hanno un’influenza specifica non programmabile nella stagionalità breve che ci contraddistingue. Questa situazione è impossibile da sostenere soprattutto se si considerano le evidenti difficoltà che avremo nel trasferire questi aumenti alla grande distribuzione”.Inoltre, come se non bastasse, si aggiungono a peggiorare un quadro già pieno di difficoltà i tentativi di speculazione della controparte agricola nel bacino del centro-sud.“Quello che sta accadendo nel bacino centro-sud ci lascia davvero attoniti. – dichiara Marco Serafini, Presidente di ANICAV – Siamo costretti a subire le pressioni del mondo agricolo che, nonostante l’elevato prezzo medio della materia prima riconosciuto, con incrementi senza pari nella storia della nostra filiera, continua ad avanzare ingiustificate ed immotivate richieste di ulteriori aumenti che stanno mettendo a rischio l’intero comparto alimentando una spirale inflazionistica a tutto danno del consumatore finale. Non si riesce davvero a comprendere perché nel Nord Italia si possa rispettare per il pomodoro tondo il contratto a 108€/ton, malgrado la gravissima siccità che ha colpito quella zona, mentre al sud, nonostante un prezzo medio di riferimento di 130€/ton, si continua imperterriti a chiedere ulteriori aumenti di giorno in giorno! Tutto ciò non è accettabile!”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Italia-Kazakhstan, trentesimo anniversario delle relazioni diplomatiche

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

“In occasione del trentesimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra la Repubblica italiana e quella del Kazakhstan, in qualità di presidente del gruppo di amicizia parlamentare Italia – Kazakhstan, sono lieto di rinnovare la mia più profonda stima verso il popolo kazaco. Auspico il mantenimento di un dialogo costante tra le nostre due Nazioni come strumento per rafforzare ulteriormente l’interazione bilaterale, che è fondamentale per promuovere il consolidamento della collaborazione tra i nostri due Paesi. L’Italia – ricordiamolo – è la prima in Europa per interscambi commerciali con il Kazakhstan e a esso è legata da ottimi rapporti, anche dettati da interessi strategici in materia energetica”. Lo dichiara il Questore della Camera dei Deputati e componente della commissione Esteri, Edmondo Cirielli. “Negli anni è stato possibile rafforzare la cooperazione commerciale, culturale, economica e umanitaria tra le nostre grandi Nazioni. Colgo l’occasione per ribadire il sostegno dell’Italia all’indipendenza, alla sovranità e all’integrità territoriale del paese ex-sovietico dell’Asia centrale. Il Kazakhstan, pur rispettando il proprio legame culturale e plurisecolare con la Russia, continua a guardare con grande attenzione alla civiltà europea, e lo Stato e il popolo kazako hanno una vocazione a fungere da ponte pacifico tra l’Asia e il nostro continente”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Banker, princess, warlord: the many lives of Asma Assad

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 agosto 2022

This is “Summer reads”, a seasonal newsletter gathering stories from The Economist for the lazier days of summer. Welcome back. For those of you with a holiday still to come, we’ll see you through to early September with fresh reading ideas, weekly. For those already back to work I hope we can offer a brief escape: the literary equivalent of your still-golden tan, or the sea shells rediscovered at the bottom of a bag. For this edition I’ve chosen eight stand-out portraits published in the past few years. Some deal with raw power. A profile of Asma Assad traces her rise from west London girl to Syria’s First Lady, one whose economic machinations have helped the Assads bleed dry a ravaged land. She is “more powerful than ever, but also more vulnerable”, our correspondent writes. Vulnerability can beget power, too. Meet Monowara Begum, madam of Bangladesh’s oldest brothel. Trafficked into it as a child, she was determined to become a brothel elder—with the influence to look after the interests of local sex workers. Other profiles take you deeper into magical worlds: one does so literally, down to Earth’s last great uncharted frontier, the ocean floor. Victor Vescovo, Texan private-equity investor and inveterate explorer, is your guide. To get into the mind of Avi Loeb, you’ll need to look up instead: into the night sky, to scan for the aliens that the Harvard astrophysicist says have already visited us. For purer forms of magic, lose yourself in this profile of a group of illusionists who made a fortune on Facebook. And then there are portraits of resilience, from the shores of Fukushima to the war room of Volodymyr Zelenksy.Thank you for your own reading recommendations which, in keeping with this week’s theme, I’ve drawn from those responding to our obituaries editor’s five favourite biographies. Peter Hambly (Canada) says “Richard the Third” by Paul Murray Kendall should be in anyone’s top-five. Donald Wright (California, USA) shares “The Quest for Corvo” by A.J.A. Symons, an intriguing portrait of a little-known writer that is “quite unlike any other biography”. Many of you also nominated autobiographies. Victoria Marcon recommends “Life and Death in Shanghai” by Nien Cheng, an educated woman persecuted during China’s Cultural Revolution. And Bunny Hudson (Germany) shares “Moments of Being” by Virginia Woolf: a “little-known gem”. Stephanie Studer US digital editor The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »