Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 25 agosto 2022

Che ne vogliamo fare dei pensionati?

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

È evidente che tra i pensionati esiste un’area di povertà molto elevata: poveri, rassegnati, frustrati. Eppure, cercano di stringere i denti e di vivere dignitosamente. Lo fanno, sovente, togliendosi il pane di bocca per infilare qualche banconota di 50 euro nelle tasche dei nipoti, studenti, precari, disoccupati, con famiglia monoreddito. I pensionati, in Italia, sono circa 18 milioni e diventeranno qualcosa di più tra qualche anno. Molti di loro riescono a star bene in salute ma con solo qualche acciacco alle ossa, per lo più. Altri sono meno fortunati in salute. Altri, ancora, risentono l’abbandono dei familiari o vivono soli perché non hanno figli e nipoti per via di fratelli e sorelle. Li troviamo seduti sulle panchine dei giardini pubblici, a discutere per strada con i loro coetanei a fare la spesa, a portare a spasso i nipotini, a frequentare la parrocchia, a cercarsi qualche hobby. Sono ancora una risorsa ma loro non sembrano rendersene conto. Lo Stato con le imposte, con le addizionali degli enti locali, con le tasse su tutto non fa altro che erodere le loro modeste rendite. Si sentono assediati, si sentono a volte inutili. Non sono più i nonni di un tempo che attiravano i loro nipoti raccontando storie di vita e si riscaldavano intorno al camino e i loro volti s’illuminavano alle fiammate che aggredivano il ciocco posto sulla brace. La memoria non è più la stessa. Restano solo i ricordi lontani, belli e tristi di giovani vogliosi di crescere, di lavorare, di trovare un posto nella vita, un amore che riscaldasse i loro cuori. Poi si cede il passo ai più giovani e gli anni l’età diventa un peso a volte insopportabile per sé e per gli altri. Possibile che si debba fare tanto per allungare la vita e poi con questa vita allungata si diventa superflui? Possibile che non vi è un’opportunità d’uscire da questo mondo con dignità? (Riccardo Alfonso)

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Direzione StraVagante Festival dei paesaggi (Lazio)

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Dal 29 agosto al 4 settembre 2022 tra Roma, Oriolo Romano e Bracciano. “StraVagante. Festival dei Paesaggi” è il nome del festival pluriregionale ideato nel 2021 e organizzato da una rete di teatri che operano in tre regioni: nel Lazio, il Teatro Villa Pamphilj e il Teatro Verde di Roma, in Umbria, Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale di Spello e nelle Marche, TGTP Teatro Giovani Teatro Pirata di Arcevia. Nel Lazio Direzione » StraVagante Festival dei paesaggi è realizzato dal Teatro Verde in stretta collaborazione con l’Associazione Ti con Zero di Fernanda Pessolano, con la Biblioteca della Bicicletta e il Parco Regionale Bracciano-Martiginano. Si parte il 29 agosto al Teatro Villa Pamphilj alle 8.30 con Teatro è Natura, cinque giorni di laboratorio teatrale intensivo, a cura del Teatro Verde, per bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni che si concluderà con la performance dal titolo Allarme al teatro che vedrà in scena tutti i partecipanti, venerdì 2 settembre alle ore 16.Sempre al Teatro Villa Pamphilj, Il 1° settembre, alle ore 16.30 l’inaugurazione della mostra Di tutta l’erba. Erbario, cianotipie, suoni, scatole naturalistiche del Parco del Rigo e Lago di Martignano a cura di Fernanda Pessolano, organizzata in collaborazione con il Parco Bracciano-Martignano. Una proposta artistica e scientifica, volutamente sperimentale e analogica, per costruire un erbario tridimensionale con tavole scientifiche, cianotipie artistiche, insetti imbalsamati, disegni di piccoli animali e registrazioni ambientali. La mostra a ingresso gratuito sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle 18 fino al 12 settembre.Alle ore 17, Fernanda Pessolano terrà il workshop di arte e natura FOGLIE in ciano Alberi e foglie. Come riconoscerle e come costruire un herbarium in cianotipia dedicato ai bambini di età dai 7 agli 11 anni. Alle ore 18.30 il reading di Marco Pastonesi, scrittore e giornalista sportivo, Il Cammino dei Vulcani. Il racconto di un cammino nella natura e nella geografia umana, fra crateri e laghi, boschi e valli. Un percorso in tre tappe, da Oriolo Romano al Lago di Martignano salendo su Rocca Romana. Un tesoro a pochi chilometri da Roma eppure così lontano nell’atmosfera, nel ritmo, nell’ambiente.Dal 2 al 4 settembre il sentiero naturalistico dalla Faggeta di Oriolo al Lago di Martignano, de Il Cammino dei Vulcani raccontato da Pastonesi, potrà essere percorso in gruppo con la guida esperta di geologi e archeologi, ma anche di artisti e performer.Tre giorni di viandanza per tutti (adulti e bambini) con partenza alle ore 9 del 2 settembre dalla stazione di Oriolo Romano e arrivo alle ore 17 del 4 alla stazione di Anguillara Sabazia. Per chi vorrà partecipare alla viandanza in bicicletta, invece, l’appuntamento è venerdì 2 alla stazione ferroviaria Quattro Venti a Roma, per unirsi al gruppo di CicloGenitori Cicloviandanza e viaggiare in treno fino a Oriolo Romano dove si raggiungerà il gruppo dei Viandanti per percorrere il cammino, o a piedi o in bicicletta, tutti insieme. Il programma di Direzione » StraVagante Festival dei paesaggi si conclude nel Bosco di San Celso a Bracciano, domenica 4 settembre alle ore 19 con lo spettacolo itinerante di Teatro Natura Creature Alate di Andrea Calabretta. Tra misteri, canzoni, i costumi meravigliosi creati da Santuzza Calì e personaggi incredibili, il pubblico viene trascinato in un mondo fantastico lungo quattro tappe, ognuna delle quali svelerà un pezzo della storia che costruirà un puzzle che verrà svelato solo all’arrivo…Tutti gli eventi dal 1 al 4 settembre sono gratuiti. E’ necessaria la prenotazione.Per partecipare al Cammino dei Vulcani: bibliotecadellabicicletta@gmail.com tel. 3498728813 Per partecipare in bicicletta scuderieteatrali@gmail.com tel. 065882034 – 065814176

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Serie tv_Lux Vide_Diavoli e Leonardo conquistano la prima serata della TV americana

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Leonardo e Diavoli (seconda stagione), le due serie tv prodotte da Lux Vide, società del gruppo Fremantle e amatissime dal pubblico italiano sbarcano sulla tv americana e conquistano la prima serata del canale The Cw. Ogni martedì sera a partire dalle ore 20.00 il pubblico americano potrà approfondire la storia del poliedrico artista Leonardo Da Vinci interpretato da Aidan Turner, per poi seguire alle ore 21.00, le vicende del financial thriller, Diavoli (seconda stagione), con Alessandro Borghi e Patrick Dempsey.Un segnale importante che evidenzia il valore e la qualità della serialità italiana: Lux Vide, società del gruppo Fremantle, ha scommesso da sempre sull’innovazione e sulla differenziazione dei propri prodotti e ancora una volta esce vincitrice arrivando a conquistare un’intera prima serata di un canale americano.Leonardo è prodotta da Lux Vide, società del gruppo Fremantle, con Rai Fiction, Big Light Productions in associazione con France Télévisions, RTVE e Alfresco Pictures, co-prodotta e distribuita nel mondo da Sony Pictures Television, con un cast d’eccezione guidato da Aidan Turner (Poldark, Lo Hobbit), Matilda De Angelis (The Undoing, I ragazzi dello Zecchino d’Oro, Tutto può succedere) e Freddie Highmore (The Good Doctor, Bates Motel). Leonardo racconta in otto episodi/quattro serate, girati interamente in inglese, la storia di un genio la cui personalità complessa ed enigmatica rimane ancora oggi un segreto avvincente. Diavoli (seconda stagione) è una serie Sky Original prodotta da Sky Italia e Lux Vide, società del gruppo Fremantle, con Big Light Productions, realizzata in collaborazione con Sky Studios, Orange Studio e OCS. La distribuzione internazionale è di NBCUniversal che per conto di Sky Studios l’ha ad oggi venduta in più di 160 territori. È interpretata da Alessandro Borghi e Patrick Dempsey ed è diretta da Nick Hurran e Jan Maria Michelini. In Diavoli (seconda stagione) tornano i protagonisti del best seller “I diavoli” di Guido Maria Brera (edito da Rizzoli), in otto episodi, che continua il racconto, fra schegge di realtà̀ e personaggi di finzione, della silenziosa – ma dagli effetti devastanti – guerra che ha attraversato l’Occidente nell’ultimo decennio. Una guerra sotterranea, combattuta con la più̀ potente delle armi: la finanza.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La talentuosa Frida Bollani fa tappa a Putignano con “Il tassello mancante”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Putignano (Ba) Sabato 27 agosto nel Garden Corso Umberto I, 81 dell’associazione “Il tassello mancante” a Putignano (Ba) si terrà un nuovo appuntamento della rassegna musicale promossa dalla stessa organizzazione, che vedrà impegnata la talentuosa artista diciassettenne Frida Bollani, giovane stella della musica italiana, con una tappa del suo tour nazionale.Figlia del noto compositore e pianista Stefano e della cantante Petra Magoni ha già evidenziato un particolare talento. Da figlia d’arte, ha preso il meglio dei genitori, infatti suona il pianoforte come il padre e canta allo stesso modo della madre. Circondata dall’arte ha iniziato da piccola per gioco a cimentarsi con la musica e successivamente a sette anni ha iniziato a studiare pianoforte seguita dal maestro Paolo Razzuoli, che le ha insegnato la notazione musicale in braille. Frida, infatti, è ipovedente dalla nascita. Questo però non ha mai rappresentato un ostacolo per lei e cimentandosi con professionalità la giovane artista, che compirà 18 anni a settembre, ha pubblicato a giugno il suo primo lavoro discografico, che sta portando in giro per l’Italia durante questa estate. “Primo tour” è una raccolta delle sue migliori esibizioni, le più sentite e le più importanti, svoltesi lo scorso anno, che per la pianista rappresentano un nuovo viaggio in musica. La tracklist sintetizza le sue origini e i suoi interessi musicali: da Lucio Dalla e Leonard Cohen a Franco Battiato, fino alla musica della sua generazione da Ariana Grande a Britney Spears.In apertura di serata si esibirà anche il chitarrista putignanese, anch’egli classe ’94, Gabriele Dalena e come sempre accade negli appuntamenti organizzati dall’associazione “Il tassello mancante”, che uniscono la musica al mondo del sociale, parte del ricavato sarà devoluto all’AIL.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“GAM: La rivoluzione tecnologica contro l’inflazione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

A cura di Kevin Kruczynski, Investment Manager responsabile della ricerca per le azioni USA e globali GAM Investments. Come ci ha ricordato Satya Nadella, presidente del CdA e amministratore delegato di Microsoft, in occasione della recente presentazione dei risultati dell’azienda, “la tecnologia digitale è una forza deflazionistica in un’economia inflazionistica. Le aziende, piccole e grandi, possono migliorare la produttività e l’affidabilità dei loro prodotti e servizi puntando sulla tecnologia”. L’inflazione è un tema caldo in questo momento poiché stanno scomparendo alcuni dei fattori che l’hanno contenuta per molti anni. Dopo diversi decenni di incessante globalizzazione, le catene di distribuzione si sono allungate e i costi di produzione sono diminuiti ma, a fronte dell’intensificarsi delle tensioni tra le principali economie e le ripercussioni del Covid sui flussi commerciali, abbiamo iniziato a notare un’inversione di tendenza. Analogamente, i prezzi delle materie prime erano rimasti bassi grazie agli ingenti investimenti che ora stanno per terminare, infatti le compagnie minerarie e petrolifere hanno dato ascolto agli azionisti e danno priorità al rendimento del capitale anziché investire in capacità. Il sistema non ha dunque la flessibilità necessaria per affrontare eventi esogeni, come una pandemia o una guerra. In tale scenario, l’innovazione tecnologica ricopre un ruolo essenziale per ottimizzare la produttività, ridurre al minimo gli sprechi e tenere bassi i costi. In molti sistemi sanitari negli Stati Uniti c’è carenza di personale. Dopo una prostatectomia robotica un paziente può lasciare l’ospedale in uno o due giorni, mentre nel caso di un intervento di chirurgia invasiva ci vogliono tra tre e sette giorni. In questo modo si liberano più velocemente posti letto e risorse negli ospedali già a corto di organico.Nel panorama industriale, la società di software e servizi informativi PTC collabora con Bosch Group e Volvo nel processo di transizione digitale, attraverso software CAD, gestione del ciclo di vita dei prodotti, Internet of Things e realtà aumentata per semplificare i processi, ridurre gli sprechi e incrementare l’efficienza. I risultati variano a seconda della soluzione, per esempio, la piattaforma di connessione di dispositivi e applicazioni ThingWorx gestisce il flusso di informazioni tra processi e generalmente aumenta la produttività del lavoratore del 40%, riduce gli sprechi del 25% e abbassa i tempi per la formazione anche del 65%. I settori agricolo e delle costruzioni, entrambi frammentari e a uso intensivo di manodopera, hanno adottato più lentamente le nuove tecnologie, la situazione però oggi sta cambiando; la carenza di lavoratori e il costo elevato delle risorse incoraggiano infatti queste imprese a prendere in considerazione nuove soluzioni. Trimble opera in entrambi i settori: la piattaforma di connessione delle aziende agricole ottimizza i flussi di lavoro e aiuta gli agricoltori a incrementare la performance e la redditività dei raccolti. La tecnologia ottimizza i raccolti fornendo dati sulle condizioni del suolo, aiuta a pianificare la semina e consente di visualizzare i risultati in tempo reale. Questa tecnologia viene utilizzata anche per guidare e controllare i trattori da remoto o fertilizzare e irrigare il terreno con precisione. Nel caso di un progetto di costruzione estremamente complesso, come un ponte o un aeroporto, Trimble è in grado di costruire una replica digitale esatta di un modello con la massima accuratezza e guidare macchine pesanti con precisione. Grazie alla maggiore precisione si possono risparmiare milioni di dollari, evitando costi eccessivi o rifacimenti e riducendo i tempi di esecuzione.Altri settori come trasporti, fast food e caffetterie hanno utilizzato le app basate sul cloud, le tecnologie gli ordini self-service e il pagamento anticipato per ridurre il personale e per fidelizzare la clientela grazie alla facilità d’uso e alle raccolte punti. Starbucks è stato tra i primi con la sua app mobile, poi è arrivato anche McDonald con la raccolta punti con gli ordini self-service. Nel Regno Unito, la metropolitana di Londra ha reso inutili le biglietterie adottando la tecnologia di pagamento contactless. Tutte queste soluzioni riducono la necessità di personale e rendono l’esperienza del cliente più semplice e più rapida. È chiaro che il processo di digitalizzazione sta diventando sempre più conveniente e facile, e i vantaggi risultano ancora più evidenti in un contesto inflazionistico.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Leave a Comment »

Fixed Income – La forza della sostenibilità per i mercati del debito emergente

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

A cura di Kate Griffiths, Client Portfolio Manager di Pictet Asset Management. L’aumento dei tassi di interesse globali e la volatilità dei mercati hanno gravato pesantemente sia sull’offerta che sulla domanda di obbligazioni, soprattutto nei mercati emergenti (ME). Tuttavia, c’è un segmento che ha sorpreso con la sua resilienza: la nostra ricerca mostra infatti che le obbligazioni orientate ai fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) hanno continuato ad accrescere la loro popolarità tra emittenti e investitori.Ciò, più in generale, dovrebbe andare a sostegno del debito dei mercati emergenti, agevolando infine la strada verso uno sviluppo strutturale migliore di questa asset class.Nella prima metà del 2022, gli emittenti dei mercati emergenti hanno emesso un totale di 81,9 miliardi di dollari di obbligazioni con etichetta ESG, un aumento del 2% rispetto allo stesso periodo del 2021.La resilienza delle emissioni ESG a livello di mercati emergenti è in forte contrasto con ciò che accade nel più ampio universo del reddito fisso. Sui mercati emergenti, in generale, le emissioni sono diminuite del 48% (sebbene l’offerta in valuta locale asiatica abbia invertito la tendenza, crescendo di quasi un quarto). Nel frattempo, secondo Refinitiv, nel primo semestre dell’anno, l’emissione globale complessiva di debito è diminuita del 14% rispetto al 2021, attestandosi a 4.800 miliardi di dollari.Tendenzialmente, i mercati emergenti devono fare di più in relazione ai fattori ESG rispetto agli omologhi dei Paesi sviluppati, motivo per cui gli investitori apprezzano particolarmente l’emissione di loro prodotti ESG. Ciò a sua volta sostiene la domanda, il che può essere allettante per gli emittenti. A volte beneficiano anche di un “greenium” (ovvero della possibilità che gli investitori potrebbero essere disposti a pagare un premio aggiuntivo per tali obbligazioni), con conseguente riduzione dei rendimenti e, quindi, minori costi di finanziamento per gli emittenti.Le obbligazioni con etichetta ESG si sono dimostrate particolarmente popolari tra gli emittenti con rating investment grade (che hanno rappresentato oltre la metà delle emissioni complessive nei primi sei mesi dell’anno). Questi titoli possono così offrire agli investitori rendimenti paragonabili a quelli del debito high yield dei mercati sviluppati, ma con un rischio di credito significativamente migliore: una proposta particolarmente interessante in un momento di accentuata volatilità dei mercati e di rialzo dei tassi. Fonte: https://am.pictet/it/italy/articoli/2022/analisi-dei-mercati-e-asset-allocation/08/fixed-income–la-forza-della-sostenibilita-per-i-mercati-del-debito-emergente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Obbligazionario: come posizionarsi nel contesto attuale

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

A cura di Antonella Manganelli, AD e Responsabile Investimenti di Payden & Rygel Italia. In uno scenario economico complesso come quello attuale, caratterizzato dall’incertezza geopolitica e dalle conseguenze di una crisi pandemica durata oltre due anni, le banche centrali sembrano disposte a tollerare un rischio di rallentamento dell’economia pur di reagire in modo deciso alle pressioni inflazionistiche, a lungo considerate transitorie, valutazione che ha contribuito all’innegabile ritardo nelle azioni di politica monetaria. Segnali di un rallentamento della crescita stanno arrivando sia dalle economie avanzate che da quelle emergenti e a livello globale si sta iniziando a percepire il peso dell’inasprimento delle condizioni finanziarie, in particolare nei settori dei beni durevoli (ad esempio, abitazioni ed automobili). Un “atterraggio morbido” sembra ormai purtroppo improbabile e la combinazione di un’inflazione persistentemente elevata e una crescita in decelerazione potrebbe condurre a una contrazione economica in termini reali nei prossimi 12-18 mesi, con conseguente recessione tecnica sia negli Stati Uniti che in Europa.Dato il contesto, a livello di aree del mercato obbligazionario, attualmente sembra opportuno posizionarsi in modo conservativo. Data la crescente volatilità dei tassi di interesse e degli spread creditizi, il desiderio di flessibilità spesso spinge l’interesse degli investitori verso strategie unconstrained, che consentono una maggiore flessibilità rispetto alle strategie tradizionali, poichè non essendo vincolate ad un benchmark, i rischi di tasso e di credito possono essere gestiti in modo più flessibile. Inoltre, queste strategie possono concentrarsi maggiormente sulla selezione dei titoli “bottom up” e sulla protezione dalle inversioni di tendenza rispetto alle strategie tradizionali, il che è particolarmente importante in periodi di volatilità come quello che stiamo vivendo.È preferibile collocare titoli cartolarizzati di alta qualità all’interno di portafogli non vincolati perché rappresentano una fonte stabile di rendimento e possono beneficiare dell’inflazione elevata, dell’aumento dei tassi e della stabilità dei consumi negli Stati Uniti.Entrambe le strategie unconstrained di Payden & Rygel (Payden Absolute Return e Payden Multi Asset Credit) si muovono dinamicamente tra i vari settori ed investono in un’ampia gamma di titoli di Stato, societari, cartolarizzati e dei mercati emergenti a tasso fisso e variabile, appartenenti sia ai mercati sviluppati che a quelli emergenti. Considerando il fatto che la rara combinazione dell’aumento dei tassi e dell’ampliamento degli spread creditizi ha determinato il peggior semestre della storia dal punto di vista del rendimento complessivo nel reddito fisso, la strategia Payden Absolute Return ha comunque sovraperformato quasi tutte le strategie tradizionali a reddito fisso, compresa la maggior parte delle strategie governative non soggette al rischio di credito, registrando una performance in linea con i suoi rendimenti storici durante i periodi di ribasso. Questi motivi spingono a rimanere ottimisti sulle prospettive di rendimento future.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Università di Siena: Incentivata la sinergia tra istruzione, ricerca e industria

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Attivazione di tirocini all’interno delle imprese aderenti a Confindustria, partecipazione di imprenditori e manager alla didattica in codocenza dei corsi di Laurea, definizione e realizzazione di Master universitari con il coinvolgimento di Confindustria Toscana Sud, collaborazione alla formazione continua nell’ambito del POR FSE, alla formazione tecnica superiore per IFTS e ITS e nell’ambito dei Fondi Interprofessionali. Sono alcune delle azioni specifiche previste dalla nuova convenzione fra Confindustria Toscana Sud e Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche dell’Università di Siena che dà inizio a nuove sinergie e forme di collaborazione. L’accordo, appena firmato da Fabrizio Bernini (Presidente di Confindustria Toscana Sud) e Valerio Vignoli (Direttore del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche dell’Università degli Studi di Siena), prevede anche attività di orientamento e di mentoring rivolte agli studenti della scuola secondaria, sensibilizzazione delle aziende per l’attivazione di contratti di apprendistato di alta formazione, collaborazione per lo svolgimento di attività seminariali e di conferenze e realizzazione di partnership su ricerche e tesi di laurea. Soddisfatto il Presidente Bernini che commenta: “La formazione è un tema di fondamentale importanza sia per i giovani, perché la scelta del percorso di studi influenzerà necessariamente quella che sarà la loro vita, sia per le aziende, in quanto il capitale umano è il cuore delle imprese e lo è ancora di più oggi che l’automazione sta crescendo. Il cambiamento all’interno delle aziende è continuo e più la tecnologia avanza più c’è bisogno di persone competenti che sappiano utilizzarla al meglio. Con questa nuova iniziativa puntiamo a favorire la crescita di un ecosistema attrattivo che offra alta formazione, soddisfi i bisogni delle aziende e trattenga i giovani sul territorio”. Il Prof. Vignoli esprime a sua volta soddisfazione: “Gli accordi di collaborazione come quello stipulato con Confindustria Toscana Sud costituiscono da un lato una delle vie con cui tenere aggiornata l’offerta formativa del dipartimento affinché sia in grado di rispondere in maniera efficace alle richieste del mondo del lavoro e dall’altro vanno nella direzione di instaurare un rapporto sempre più stretto tra Università e realtà produttive, fatto essenziale in particolare nell’ambito delle discipline STEM.”

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca Randstad – FPS: south working opportunità di sviluppo del paese

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Rimini. Il 77% delle aziende ha adottato lo smart working e il 46% è disponibile a progetti di remote working da 2 a 5 giorni settimanali. In questo contesto, il south working può essere uno strumento per sostenere lo sviluppo del paese e reperire competenze scarsamente disponibili. E le aziende italiane guardano con interesse agli “hub di lavoro” al Sud, spazi di co-working o veri e propri uffici con team aziendali dislocati in aree lontane dalle grandi città del Centro-Nord, che sarebbero disposte ad aprire soprattutto per contribuire alla crescita (61%), ma anche per accedere a figure professionali difficili da reperire (48%) e ridurre i costi (35,5%). Il 61% delle imprese ritiene che l’hub possa essere gestito in modo diretto, come una filiale, piuttosto che tramite società di servizi esterne.Lo rivela la ricerca di Randstad e Fondazione per la Sussidiarietà (FPS) “South working per lo sviluppo responsabile e sostenibile del Paese”, che sarà presentata oggi al Meeting per l’amicizia fra i popoli di Rimini.L’indagine mostra che il Sud va incontro ad un calo della popolazione nei prossimi anni superiore alla tendenza nazionale. Entro il 2030 gli abitanti tra 20-64 anni si ridurranno dell’11% nel Mezzogiorno, rispetto al -6,7% atteso a livello nazionale. Questo andamento, rivela la ricerca, è effetto non solo di fattori demografici, ma di nuovi flussi migratori interni, legati alla ricerca di lavoro qualificato.I ricercatori hanno analizzato oltre 1 milione e 420mila offerte di lavoro pubblicate sui principali siti di ricerca online tra il 2019 e il 2021. Le offerte di lavoro al Sud sono state solo l’8% del totale, mentre il 78% dei posti di lavoro sono concentrati nel Nord e il 14% nel Centro.C’è però un fenomeno nuovo che può contribuire alla crescita del Sud e contrastare lo spopolamento e delle aree remote del Paese. È la possibilità di lavorare da remoto per aziende con sede su tutto il territorio nazionale. L’indagine ha monitorato le esperienze di hub di lavoro esistenti nel mezzogiorno e analizzato la disponibilità di attivarne uno da parte delle aziende. Le previsioni demografiche – Secondo le previsioni Istat 2020-2030, le aree in crescita demografica sono situate perlopiù al Centro Nord, mentre al Sud e nelle Isole il tasso di crescita si mantiene quasi sempre negativo o intorno allo zero. Le figure ricercate online nel Sud Italia – Sono 112.451 annunci di lavoro al Sud censiti online nel periodo 2019-2021. Tra questi, quelli dedicati a profili con un livello di competenze alto sono 50.126. Si tratta in particolare di rappresentanti di commercio (4.054), sviluppatori di software (3.362), segretari con mansioni amministrative ed esecutive (3.001). Gli annunci per figure con competenze medie, invece, sono 41.506. Le ricerche riguardano soprattutto assistenti alle vendite (6.097), installatori e riparatori di apparati elettromeccanici (2.917) e manutentori di apparati elettronici industriali (2.061). Circa 20.819 annunci sono dedicati a professioni con skills di altro genere.Il numero di offerte di lavoro sul web cambia drasticamente nelle altre aree geografiche: al primo posto il nord-ovest, con 617.482 ricerche aperte (43,5%), segue il nord-est con 482.712 (34%), e il centro con 207.655 (14,6%). RANDSTAD è la multinazionale olandese attiva dal 1960 nella ricerca, selezione, formazione di Risorse Umane e somministrazione di lavoro. Per maggiori informazioni: http://www.randstad.it​

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Prende forma DeMAP la mappatura delle attività a favore dei minori

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Sta prendendo forma il progetto DEMap la mappatura a cura dell’Ufficio del Garante dei Diritti del Minore, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Progetto Città, che intende intercettare, mettere in luce e valorizzare il protagonismo e le energie propositive dei minori e dei giovani adulti, il loro diritto di essere ascoltati e avere parola su tutte le questioni che li riguardano e che sono importanti per il loro presente e il loro futuro.Saranno raggruppate associazioni, movimenti, consulte, consigli comunali dei ragazzi, gruppi politici studenteschi e anche cooperative sociali e APS che lavorano sulla partecipazione democratica e sulla cittadinanza attiva, che hanno supportato e prodotto esperienze significative all’interno della regione. In questo modo viene data possibilità al cittadino di vedere cosa c’è all’interno della propria città che abbia a che fare con i diritti all’infanzia e in altre tematiche sensibili a ragazzi e giovani adulti, dunque comprendere quali esperienze fare. “È un progetto sperimentale – ha affermato il Garante regionale dei diritti del minore Ludovico Abbaticchio – che vuole coinvolgere genitori, giovani e scuole sviluppando il protagonismo propositivo del mondo giovanile che si basa sull’occupazione di spazi democratici. Speriamo che possa diventare una ‘Best practice’ utilizzabile anche da altri enti”. Da un punto di vista operativo il progetto è già partito con l’individuazione degli steckholders e la creazione di un dialogo con loro. A settembre poi sarà presentata la DEMap che costituirà un efficace strumento di “aggancio” e di supporto alla promozione della relazione e alla collaborazione con le istituzioni, l’Ufficio del Garante dei Diritti del Minore, il Consiglio Regionale della Puglia e i competenti Assessorati regionali, gli amministratori locali, le agenzie educative formali, non formali e informali del territorio regionale.A seguito di questa mappatura capiremo come diffonderla e renderla fruibile da tutti.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le novità Camelozampa di agosto e settembre

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Un carico di meraviglie in arrivo in libreria dalla fine di agosto! Camelozampa vi aspetta con una novità a settimana… Cominciamo con il poetico e strabiliante Volta la pagina, firmato dal duo Maria Loretta Giraldo e Nicoletta Bertelle, un ideale augurio anche per il nuovo anno scolastico! Torna l’umorismo di Crockett Johnson con Il leone e Ellen, dopo il successo di Ellen e il leone, insignito del Premio Andersen. Arriva in Italia un recupero atteso da oltre quarant’anni, la serie Tom e Pippo di Helen Oxenbury, capolavoro ineguagliato per la fascia 2+. E ancora, nuove uscite per le amatissime serie Ossaspasso di Allan Ahlberg e Pettson e Findus di Sven Nordqvist, per finire in bellezza con uno strepitoso gioco di luci e di cartotecnica alla scoperta dell’astronomia, Nascosti nel cielo. Appuntamento in libreria!

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Astronauti in sala dei giganti

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Padova Mercoledì 7 settembre alle ore 21.00 è in programma in Sala dei Giganti di Palazzo Liviano in Piazza Capitaniato un incontro aperto al pubblico con l’astronauta Maurizio Cheli. Il filosofo della scienza Telmo Pievani e Roberto Ragazzoni, direttore dell’Osservatorio Astronomico di Padova, discuteranno con Cheli, primo italiano a ricoprire il ruolo di Mission Specialist nella missione STS–75 Tethered Satellite sullo Space Shuttle Columbia, sulle frontiere della conoscenza spaziale. Inoltre Ci sarà un video collegamento con Luca Parmitano dal NASA Johnson Space Center di Houston. Per partecipare all’incontro serale con gli astronauti è obbligatoria la registrazione. La serata – organizzata congiuntamente dal Centro per gli studi e le attività spaziali Giuseppe Colombo (CISAS) dell’Università di Padova e dall’Osservatorio Astronomico INAF di Padova, insieme all’EuroMoonMars programma – rappresenta l’incontro serale aperto alla città del Convegno (dal 7 al 9 settembre) “800 anni di Spazio all’Università di Padova” avviato in mattina, a Palazzo del Bo, alla presenza della rettrice dell’Università di Padova, Daniela Mapelli, del presidente dell’Agenzia spaziale italiana (ASI), Giorgio Saccoccia, e del presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), Marco Tavani. «Dal 7 al 9 settembre saranno esaminati diversi aspetti della vita su habitat non terrestri, con incursioni nella biomedicina e nutrizione. Si spazierà, è il caso di dirlo, dalla psicologia alle interazioni politiche tra nazioni e consorzi privati perché lo spazio e la ricerca spaziale sono esempi cristallini di cooperazione – dice la professoressa Sofia Pavanello, Chair del Congresso –. Una sessione è dedicata alle donne. Lo Space4Women incoraggia le donne e le ragazze a perseguire l’istruzione in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica e aumenta la consapevolezza sulle opportunità di carriera e sull’importanza dell’uguaglianza di genere e dell’empowerment nel settore spaziale. Ma lo spazio – continua Pavanello – è una realtà tangibile anche per i distretti industriali italiani e veneti. Il convegno prevede infatti due tavole rotonde: una sul Futuro dello Spazio e sul Rinascimento spaziale che si sta attraversando, una seconda sull’importanza dello spazio per le industrie nel panorama i distretti regionali italiani, Veneto in primis. Il convegno illustrerà – conclude Sofia Pavanello –la complessità e i rischi dei viaggi nello spazio, ma anche l’importanza e l’impatto della ricerca spaziale sulla vita quotidiana e il progresso dell’essere umano dovuto proprio alle esperienze maturate nell’esplorazione dello spazio profondo. Tra gli speaker anche Bernard Foing (ILEAWG & EuroMoonMars), David Williams (NASA Goddard Space Flight Center), Jacques Arnould (Centre National d’Etudes Spatiales – CNES) e molti studiosi e studiose internazionali».

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Canone Rai. Verso l’aumento dell’importo

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

I 90 euro che oggi paghiamo tramite bolletta elettrica non verranno più riscossi così dalla fine dell’anno dopo che l’Ue ci ha imposto di non mescolare “il sacro col profano” (mercato e imposte), visto che si tratterebbe di oneri impropri, fuorvianti per il mercato energetico.Ci sono vaie ipotesi allo studio, anche quelle di una regionalizzazione che potrebbe anche esentare del tutto dal pagamento. Ma, vista la continua fame di fondi più volte reclamata dall’ad della tv di Stato, è probabile che venga colta questa occasione per aumentare il canone, anche perché, senza la riscossione automatica in bolletta elettrica (che pochi si azzardano a non pagare viste le conseguenze del taglio della luce), potrebbero aumentare gli evasori.L’occasione in proposito sembra proprio che ci sia: la ristrutturazione della sede generale della Rai in viale Mazzini a Roma. Il comunicato con cui la Rai dà l’annuncio dell’incarico ad una società – “Passo doveroso a razionalizzare gli spazi dell’Azienda” – è esplicito e non dà adito a scelte di risparmio, bensì una “profonda ristrutturazione” con mega interventi con, ovviamente, tutti gli annessi e connessi per dare lustro, tecnologia e valore – incluse le gallerie di dipinti che sono in quella sede – a quella che l’amministratore delegato Rai, Carlo Fuortes, considera la più grande impresa culturale del Paese.Vuoi che questa non sia occasione d’oro per “ritoccare” l’importo di un canone che, sempre Fuortes, considera terribilmente basso e non in linea con altri Paesi Ue in cui ancora sussiste questa imposta? In campagna elettorale siamo certi che non se ne parlerà. Figurati se qualcuno, nell’orgia di regalie (sempre senza copertura finanziaria) in corso, osa parlare di un aumento di un’imposta. Per cui, prendiamoci una pausa fino al nuovo governo e poi ne vedremo delle belle. Vincenzo Donvito Maxia

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Devianze, MODAVI: È emergenza, politica contrasti dipendenze patologiche

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

“Secondo i dati dell’ISS, l’alcol risulta essere una delle sostanze psicoattive più usate in Europa. L’abuso di alcol è il quinto fattore di rischio per il carico di malattia globale. Sono circa 800 le persone che ogni giorno muoiono in Europa per patologie correlate all’abuso di alcool. In Italia muoiono a causa dell’alcol più di 17.000 persone ogni anno. L’Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze, nella relazione 2022, stima che siano circa 83,4 milioni gli adulti che abbiano fatto uso di sostanze illecite. Nell’ultimo anno, sono 22 milioni gli Europei che hanno consumato cannabis, 3,5 milioni i consumatori di cocaina, 1 milione gli adulti che hanno fatto uso di eroina. Questi dati ci restituiscono la gravità della situazione non solo in Italia ma nell’intera UE. Il consumo di droga e l’abuso di alcol sono fattori che influiscono negativamente non solo sulle singole persone, ma comportano importanti danni sociali ed economici a tutta la Comunità, anche in termini di spesa pubblica per la sanità. Promuovere stili di sani, soprattutto tra i giovani, significa investire su un futuro più sostenibile per tutti. Per questo, il MO.D.A.V.I. ONLUS, da sempre in prima linea nelle attività di sensibilizzazione e promozione del benessere, così come di contrasto all’uso di sostanze stupefacenti, auspica che nei programmi politici dei partiti candidati a governare la Nazione per i prossimi 5 anni questi temi trovino il giusto peso e il giusto spazio. È, infatti, dovere della politica creare le migliori condizioni di vita per i cittadini, contrastando questo genere di devianze”, così in una nota il dott. Mario Pozzi, Presidente Nazionale del MO.D.A.V.I. ONLUS

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ambiente, Aidda: “Obiettivi dell’Agenda 2030 siano al centro dei programmi elettorali”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 agosto 2022

Aidda, l’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda, sostiene l’appello ai partiti promosso da ASviS, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile. ASviS ha presentato alle forze politiche un decalogo di proposte a favore dell’ambiente da includere nei programmi elettorali con l’obiettivo di condurre l’Italia verso uno sviluppo sostenibile e allinearla ai 17 Obiettivi dell’Agenda 2030 che sono stati sottoscritti dalle Nazioni Unite. Aidda rilancia le richieste a favore dell’ambiente, sollecitando la politica tutta a un impegno di responsabilità di fronte alla crisi climatica. “I prossimi anni saranno determinanti per raggiungere quei traguardi fissati dall’Agenda 2030 che appaiono più che mai cruciali per il benessere della nostra società. Ci auguriamo, ma crediamo che sia diventato ormai un sentimento diffuso e collettivo, che il prossimo Governo assuma tra le priorità come arginare il collasso ambientale, quotidianamente evidente e non più ignorabile, e come limitarne la progressione nel futuro. Un piano di strategie – conclude Giachetti – per il presente, ma soprattutto in ottica futura. La tutela del clima, attraverso investimenti mirati e soprattutto attraverso una ridefinizione del modello di vita e di consumo, rappresenta oltre che indispensabile per garantire la sopravvivenza del genere umano, una forma di prevenzione non solo del territorio, ma anche di salvaguardia del tessuto economico”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »