Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°33

Archive for 30 agosto 2022

Ericestate 2022: gli appuntamenti in programma tra arte sacra, identità siciliana, filosofia e scienza

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Giovedì 1 settembre, alle ore 18.00, presso il Cortile Piacentino (via Conte A. Pepoli, 61), a Erice: “Dialogo intorno all’arte e alla pittura”, Liborio Palmeri presenterà il libro “Se Dio non vale un quadro. Crisi dell’arte sacra, eclisse dell’immagine di Dio e persistenza del Sacro nello sviluppo della cultura visiva occidentale”. Dialogherà con l’autore la pittrice Francesca Scalisi. Don Liborio Palmeri, presbitero della diocesi di Trapani e direttore del Museo di arte contemporanea “San Rocco” di Trapani (DiART), è un appassionato di antropologia religiosa, uno studioso d’arte e un curatore di mostre d’arte contemporanea. Il libro, recentemente pubblicato da Gangemi Editore, con illustrazioni di Marco Papa, nasce dalla constatazione che, ad un certo punto, l’arte a soggetto religioso non ha più coinvolto emotivamente gli artisti. E qui il libro, per quanto sia possibile, cerca di comprendere i diversi processi storico artistici. Venerdì 2 settembre, alle ore 19.00, nei Giardini del Balio, si parlerà di “Filosofia, scienza, esistenza” con Umberto Galimberti. Umberto Galimberti, filosofo e psicanalista italiano, è stato dal 1976 professore incaricato di Antropologia Culturale e dal 1983 professore associato di Filosofia della Storia. Dal 1999 è professore ordinario all’università “Ca’ Foscari” di Venezia, titolare della cattedra di Filosofia della Storia. Dal 1995 collabora con il quotidiano “La Repubblica”. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Erice, il Centro di Cultura Scientifica Ettore Majorana e la Fondazione Erice Arte. Domenica 4 settembre, alle ore 18.00, un incontro dal titolo “La Sicilia e l’identità”, presso il Cortile Panfalone (via V. Emanuele, 29 F), a Erice. Fabrizio Fonte presenterà il suo nuovo libro “L’isola furba. Indicazioni e controindicazioni sulla Sicilia”. Dialogano con l’autore Gaspare Panfalone e Noemi Genovese, letture di Cristiana Camarda.Fabrizio Fonte, con il suo volume “L’Isola Furba” (Solfanelli Editore), si sofferma, stavolta, sulle indicazioni e sulle controindicazioni che la Terra di Sicilia ha in serbo per i prossimi anni.La Sicilia, a seguito della forte spinta migratoria (soprattutto giovanile ed intellettuale) e della pesante desertificazione imprenditoriale, è destinata nei prossimi anni all’oblio, trovandosi, di fatto, sempre più vecchia, più povera e con una dotazione infrastrutturale che la pone fra le ultime regioni in Italia. Il saggio, basato su di una diretta ed assai approfondita conoscenza territoriale, individua nella presunta «furbizia» posta, tradizionalmente, in essere dai cosiddetti «centri decisionali del potere» (spesso, tra l’altro, conniventi con il malaffare mafioso) la causa prima di tutti i mali che affliggono l’Isola.Sicilia, da dove ripartire ragion per cui ai siciliani verrà oltremodo complicato superare, senza un’ormai ineludibile «rivoluzione culturale» che coinvolga, innanzitutto, le nuove generazioni, le enormi sfide a cui saranno chiamati ad affrontare, dai moderni assetti sociali, culturali, economici e demografici, nel prossimo futuro. Il Festival della Bellezza arriva per la prima volta in Sicilia. Un itinerario tanto affascinante quanto arricchente che, quest’anno, accompagna il pubblico attraverso scenari italiani di grande suggestione, alla riscoperta di “Miti e tabù”. È infatti questo il tema della nona edizione del Festival della Bellezza, che in Sicilia farà tappa nel Cretto di Burri di Gibellina, nel Tempio e nel Teatro di Segesta e a Erice.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiducia consumatori come i polli di Trilussa? Calo di chi stava ‘mediamente’ bene

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Dati Istat per agosto sulla fiducia economica: in crescita per i consumatori, in calo per le imprese. Un po’ di stupore visto l’andazzo, ma matematica e statistica non sono opinioni.Informazioni e preoccupazioni sono invece all’ordine del giorno, accentuate dal fatto che in campagna elettorale, anche il candidato o il partito più ottimista, fa la sua parte declamando le negatività e i propri presunti rimedi.Noi abbiamo sensazione che coi dati diffusi oggi si sia materializzata la celebre poesia di Trilussa sulla statistica: scienza secondo la quale se tu mangi due polli al giorno, e io nessuno, tu e io mangiamo in media un pollo al giorno a testa.A significare che sono aumentate le differenze economiche tra le persone: i ricchi ci sono sempre e aumentano un pochino, i poveri invece crescono molto; e nella loro “categoria” arrivano molti che prima non erano considerati poveri (per esempio: alcuni piccoli commercianti con bollette energetiche stratosferiche); mentre sono in lista d’attesa per l’ingresso in “categoria” molti lavoratori cosiddetti medi che – pur se già molto colpiti dalla crescita dei prezzi già in atto – non hanno ancora avuto “la mazzata”, ché i prezzi energetici incideranno molto sulle loro economie domestiche solo con l’arrivo della stagione più fredda e, di conseguenza, il maggiore uso di energia.Ci sembra siano i preamboli di una sempre maggiore accentuazione delle differenze economiche, con maggiore assottigliamento dei cosiddetti medi. Vincenzo Donvito Maxiahttp://www.aduc.it

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

III Edizione Master Il Trauma in Età Evolutiva: diagnosi, relazione terapeutica e trattamento

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Il Master offrirà ai partecipanti un percorso formativo di alta specializzazione fornendo strumenti diagnostici, concettualizzazioni teoriche e protocolli terapeutici, aggiornati e con la maggiore evidenza scientifica di efficacia, per la cura e la prevenzione del Trauma e dei Disturbi Dissociativi nei bambini e negli adolescenti.L’Istituto A.T. Beck è riconosciuto come una eccellenza nella formazione. Il trauma è uno dei temi maggiormente presenti sia nel programma didattico della scuola di specializzazione in psicoterapia cognitivo-comportamentale che nei workshop o seminari organizzati durante il corso dell’anno.Professionisti del settore di fama nazionale e internazionale sono stati protagonisti di incontri formativi e arricchenti. Presso l’Istituto è attivo, già da 4 anni, il Master dedicato al Trauma in età adulta che ha coinvolto docenti e partecipanti da ogni parte di Italia. Adesso abbiamo sentito l’esigenza di ampliare l’offerta formativa, dedicando un intero percorso alla età evolutiva coinvolgendo, anche in questo caso, docenti conosciuti a livello nazionale e internazionale.Durante le ore di formazione, non verranno trattati e discussi soltanto gli aspetti teorici, ma anche esposti gli aspetti pratici della clinica. Inoltre l’apprendimento esperienziale, tramite la partecipazione attiva, renderà la presenza al Master più coinvolgente, interessante e pratica. Per ciascun modulo di insegnamento, verranno forniti, come da prassi dell’Istituto, materiale didattico (slide, protocolli di riferimento, bibliografia, ecc.) e protocolli strutturati da usare in terapia con i bambini/adolescenti e i loro familiari.Il Master inoltre non punta soltanto alla cura, ma anche alla prevenzione, allargando il focus su tutti i contesti nei quali il bambino/adolescente si trova a vivere. Il Master, infatti, ha anche l’obiettivo di far acquisire protocolli di prevenzione ed elaborazione gruppale e nei contesti scolastici. Vuole offrire riflessioni sull’impatto delle storie traumatiche nei contesti di affido e adozione e illustrare le strategie di lavoro clinico applicabili con il minore e la famiglia.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Carenza medici: La Sicilia guarda all’Argentina

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Dopo i 500 operatori sanitari assunti dalla Calabria per fronteggiare la carenza di personale e le interlocuzioni avviate in Puglia per reclutare medici dall’Albania, la Sicilia guarda all’Argentina. E’ il caso dell’Asp nissena, dove il presidio ospedaliero Longo di Mussomeli è in grave affanno per la scarsità di medici e personale sanitario. “E’ noto da vent’anni che il fabbisogno di medici e sanitari sia inadeguato – ha detto il presidente dell’ordine dei medici di Palermo Toti Amato, consigliere della Fnomceo – e siamo consapevoli che in uno stato d’emergenza servono misure urgenti per garantire salute ai cittadini. Ma non è accettabile che questo possa avvenire senza nessuna interlocuzione e un piano straordinario concordato tra Regione e istituzioni ordinistiche, pienamente coinvolte nel processo di certificazione necessaria ai colleghi esteri per esercitare la professione in Italia”.Per i nove presidenti degli ordini provinciali “la chiamata alle armi di medici stranieri che diverse istituzioni pubbliche e private sembra stiano esaminando è una soluzione a tempo, la durata di un contratto che rinvia un problema grave senza guardare in casa nostra e scavalcando ogni regola ordinaria e straordinaria in tema di assunzioni in sanità. Come ha scritto il Foglio mercoledì scorso, in Calabria lo stipendio lo stipendio lasciato dal governo cubano ai medici che manda all’estero come presunto gesto di solidarietà per la crisi pandemica è di 70 euro, il resto va alle casse della dittatura. Obbligandoli tra l’altro con una serie di costrizioni a tornare a Cuba per evitare diserzioni”. Le stesse misure amministrative eccezionali con cui la Calabria ha assunto medici cubani per sostenere i suoi ospedali, secondo Amato “possono essere applicate ai nostri specializzandi, pensionati o medici in formazione per la medicina generale, oltre che ai colleghi migrati all’estero per mancanza di lavoro o di un contratto dignitoso”.Grazie a una deroga temporanea che sposta il riconoscimento dei titoli conseguiti in Paesi stranieri dal Ministero alle Regioni, conclude il presidente dei medici “chiamare in soccorso personale medico estero significa derogare dalle garanzie di quella qualità assistenziale richiesta in Italia ai nostri professionisti dopo un lungo percorso formativo certificato, mortificandoli con contratti di tre mesi, spesso anche in libera professione, a differenza dei tre anni dei loro colleghi cubani ridotti in schiavitù dal regime. Senza parlare poi dei problemi di lingua dei colleghi esteri e della buona relazione medico-paziente, che è al centro del buon esito di tutti i percorsi di cura. A quel punto diventerebbe inesistente”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proseguono a pieno ritmo le immatricolazioni all’Università di Parma

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Parma. È ancora possibile iscriversi a molti dei corsi proposti dall’Ateneo: da quelli a libero accesso a quelli a numero programmato. Per i corsi a numero programmato locale si stanno scorrendo le graduatorie dei prenotati di luglio, ma ci sono ancora posti disponibili: è dunque ancora possibile entrare attraverso la seconda tornata di prenotazioni, aperta fino al 23 settembre. Per accedere alla procedura di immatricolazione, da effettuare esclusivamente on line, è sufficiente andare sul sito web di Ateneo alla pagina https://www.unipr.it/registrazione e seguire le istruzioni. Fino al 31 ottobre è disponibile, nel Sottopasso del Ponte Romano, il Welcome Point Matricole, il punto estivo di informazione e accoglienza per i futuri studenti realizzato in collaborazione con Comune di Parma – Informagiovani ed ER.GO Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori: un supporto indispensabile per le future matricole e anche per tutti coloro (studenti già iscritti, familiari, ecc.) che desiderano informazioni sui servizi, gli alloggi, le tasse e tutto quanto fa riferimento al sistema organizzativo dell’Ateneo. Anche quest’anno il personale è presente per fornire le indicazioni e il materiale cartaceo illustrativo necessari a soddisfare le esigenze informative di tutti i visitatori.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Test di ingresso per i Corsi di laurea magistrale

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Padova Martedì 6 settembre alle ore 13.00 si terrà alla Fiera di Padova, via Niccolò Tommaseo 59, il test di ingresso per i Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria erogati in lingua italiana.La prova durerà 100 minuti, durante i quali i candidati affronteranno 60 domande a risposta multipla con un punteggio massimo previsto pari a 90 punti. Le opzioni di risposta saranno cinque e il candidato dovrà individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, sui seguenti argomenti: competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi (4 quesiti); ragionamento logico e problemi (5 quesiti); biologia (23 quesiti); chimica (15 quesiti); fisica e matematica (13 quesiti). Rimodulati quindi rispetto agli scorsi anni, la nuova ripartizione della prova di selezione prevede il 15% del test per quiz di ragionamento logico, ragionamento numerico e humanities. La restante percentuale del test è attribuita alle materie disciplinari: dalla biologia alla chimica, dalla fisica alla matematica. Il candidato otterrà 1,5 punti per ogni risposta esatta; meno 0,4 (-0,4) punti per ogni risposta errata e 0 punti per ogni risposta omessa.I candidati potranno accedere alla sede d’esame a scaglioni, per evitare assembramenti, con autocertificazione obbligatoria (candidati e personale di vigilanza), mascherina FFP2, mantenendo il distanziamento e riponendo i propri effetti personali in guardaroba confezionati singolarmente. Il personale predisposto dell’Ateneo per la sorveglianza alle prove ammonta a circa 270 persone.Quest’anno a Padova gli iscritti al test sono stati 3119 (2131 donne e 988 uomini) per i 428 posti a disposizione (340 a Padova e 88 a Treviso). Nella selezione del 2019 furono 3.056, nel 2020 3.382 e nel 2021 si iscrissero 2.968 (2048 donne e 920 uomini) candidati per 414 posti (334 a Padova e 80 a Treviso). Martedì 13 settembre alle ore 12.00 sempre in Fiera – ma anche nelle sedi estere di estere di Baku British Council, San Paolo Winner Idiomas, Toronto Centre of English Studies, British Council Beijing, Nicosia British Council Cyprus, The British School of Paris, Frankfurt Provadis, Münchner Volkshochschule, British Council of Athens, Hong Kong ITS Education Asia, New Dehli BC Education India Private Limited, British Council of Lahore, Warsaw Lang LTC, British Council of Jeddah, British Council of Johannesburg, British Council of Madrid, Zurich Flying Teachers, British Council of Ankara, Istanbul British Side, British Council of Dubai, London Mobile Testing Solutions, OHC of New York – avrà luogo il test di Medicine and surgery, cioè Medicina e Chirurgia in lingua inglese, a cui si sono iscritti 748 che concorreranno per 76 posti, nel 2019 furono 471, nel 2020 ammontarono a 625 e nel 2021 parteciparono 651 candidati.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Macron chiede almeno 2 mila euro netti di stipendio per i docenti

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Anche altri Paesi riconoscono la necessità di dare agli insegnanti degli stipendi più alti. Accade già in Germania, in Svizzera, nel Nord Europa. Ora pure in Francia, dove il presidente Emmanuel Macron ha preso l’impegno perché nessun insegnanti avvii la propria carriera guadagnando meno di “2.000 euro netti” al mese. Il presidente francese ha detto si sta per approvare “un investimento nazionale massiccio di cui ci facciamo carico, che il ministero continuerà a perseguire, e che permetterà un aumento del 10% circa della remunerazione in confronto allo status quo all’inizio della carriera per i nostri insegnanti, e così, in maniera incondizionata”.Anief chiede ai politici italiani di prendere esempio da quello che sta avvenendo in Francia, ancora di più perché in questi giorni il tema stipendiale degli insegnanti sta tenendo banco nella campagna elettorale che porta alle elezioni politiche del 25 settembre: “Rilanciamo – dice Marcello Pacifico, presidente Anief – la nostra proposta di approvare in fretta il contratto collettivo nazionale 2019/21, attraverso la sottoscrizione di un ‘contratto ponte’. Questo permetterebbe ai nostri docenti e Ata di prendere un po’ di ossigeno, dando loro oltre 100 euro medi di aumento e 2-3mila euro di arretrati, considerando sempre che negli ultimi sei mesi sono stati registrati 6 punti di aumento del costo della vita, con l’inflazione degli ultimi anni oramai a due cifre. A seguire, chiederemo al nuovo governo di dare al personale scolastico, nel Ccnl 2022/24, quegli aumenti importanti in busta paga che i leader dei partiti politici stanno promettendo indistintamente”.Il giovane sindacato ritiene che l’esempio indicato dal premier francese Emmanuel Macron di aumentare gli stipendi da subito vada attuato anche in Italia: “Oggi il primo incremento stipendiale automatico scatta al nono anno di carriera – ricorda Pacifico – perché quello al terzo anno è stato cancellato per uno sciagurato accordo con altri sindacati. Non è possibile che un lavoratore della scuola, assunto spesso a centinaia di chilometri da casa, debba fare conto su uno stipendio vicino alla soglia di povertà. E tenersi quella busta paga per quasi un decennio. Come non è possibile che si chiede di lavorare quasi 43 anni e fermare gli aumenti al 35esimo anno. Per cambiare le cose, servono quindi risorse importanti, almeno 10 miliardi di euro, ma anche delle modifiche rilevanti al contratto che regola gli aumenti al personale. Poi, certamente, una volta apportati aumenti e nuovi scaglioni stipendiali, siamo certamente anche disponibili a parlare di merito professionale”, conclude il presidente Anief.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morgane Delledonne – Head of Investment Strategy Europa di Global X

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

“La priorità della Fed è chiara: riportare l’inflazione al 2% anche a costo di rallentare l’economia. Questo è un messaggio da falco. La Fed vede la maggior parte dei rischi nel frenare prematuramente l’inasprimento e si impegna a tenere sotto controllo l’inflazione. Mi aspetto continui aumenti di 75 punti base fino a quando ciò non accadrà. Continuo inoltre ad aspettarmi che il dollaro si stabilizzi rispetto ad altre valute poiché è probabile che anche altre banche centrali rafforzino le loro azioni e comunicazioni per combattere l’inflazione.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Elezioni 25 settembre, biglietti scontati per i viaggi in treno

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Sconti e agevolazioni per raggiungere in treno regionale e a lunga percorrenza le località di voto. In occasione delle elezioni politiche per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica, previste per domenica 25 settembre, gli elettori potranno raggiungere il proprio collegio elettorale usufruendo di particolari riduzioni sui biglietti di viaggio di andata e ritorno.Una convenzione, riporta Fsnews.it, fra il Ministero dell’Interno e le imprese ferroviarie – fra cui Trenitalia, Trenitalia Tper, Trenord, FSE – prevede, infatti, uno sconto del 70% sui servizi Alta Velocità, Intercity, Eurocity Italia-Svizzera, e una riduzione del 60% per spostarsi con i treni Regionali a tariffa di corsa semplice regionale e interregionale. Si potrà così viaggiare in treno a prezzo scontato a partire dal 16 settembre, per gli spostamenti di andata, e non oltre il 5 ottobre per quelli di ritorno. I biglietti comprensivi di agevolazione sono acquistabili anche sul sito internet e la App di Trenitalia e sono validi per i viaggi realizzati nell’arco di venti giorni a ridosso del 25 settembre. Per usufruire delle riduzioni è necessario essere provvisti di documento di identità e tessera elettorale da esibire al personale dedicato. Possono usufruire dei biglietti a prezzo ridotto sia gli elettori residenti nel territorio nazionale, sia quelli residenti all’estero.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni: Serracchiani, la nostra parola è “scegli”

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

“Il Pd invita gli italiani a scegliere tra due alternative completamente diverse”. Lo ha detto oggi a Trieste la capogruppo dem Debora Serracchiani, partecipando alla presentazione delle liste dei candidati del Pd.Riferendosi a Salvini, la parlamentare ha ricordato che “c’è chi ha adottato come parola d’ordine ‘credo’, come una personalizzazione fideistica, mentre Meloni ha scelto la parola ‘pronti’ e passa tutti i giorni a spiegare che è cambiata, che è moderata e non deve spaventare l’Europa e i mercati. La nostra parola – ha rimarcato la capogruppo dem – è ‘scegli’, tra noi e loro, tra Putin e l’Europa, tra i combustibili fossili e le rinnovabili, tra la discriminazione e i diritti”. Serracchiani ha anche sottolineato la necessità di “rappresentare bene una regione come il Friuli Venezia Giulia che ha una posizione geografica e storica particolarmente importante in questi momenti di passaggio”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Arriva l’eclettica compositrice polistrumentista MariaFausta

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Acireale (CT) La prima tappa del “Direct order – unplugged tour” sarà il 1° settembre ad Acireale (CT), nell’ambito della rassegna Acireal Summer 2022 – Festa del Mito. L’evento, che si terrà nel Cortile del Palazzo del Turismo alle ore 21, è organizzato dalla Fondazione Carnevale di Acireale in occasione del Carnevale estivo. Il mini tour proseguirà in Francia con due date al Theatre de Nesle di Parigi, il 26 e 30 settembre, dove tutto era iniziato qualche anno fa con l’album di debutto “Million Faces” e dove si era esibita con il grande violinista francese Didier Lockwood. Il Direct Order Tour è un viaggio tra generi musicali differenti che descrivono il “milione di volti” di questa eclettica artista: compositrice, polistrumentista, produttrice, direttrice d’orchestra.La scaletta è composta da brani tratti dal primo album solista “Million Faces” e le canzoni del nuovo album “Better, Like a machine”, oltre ad una selezione di brani per omaggiare alcuni degli artisti che l’hanno ispirata. Da David Bowie ai Joy Division, da Iggy Pop ai Genesis. Uno spettacolo variegato e coinvolgente che l´artista considera una fotografia del suo presente. In questo tour la sua esplorazione intimista si espande verso una forma sempre più istintiva, con un accompagnamento minimale affidato a volte al pianoforte, talvolta alla viola e in altri momenti ai synth, lasciando alla voce il compito di trascendere.Se da un lato un labirinto sonoro di ricercatezze musicali costringe a procedere verso l´intima visione, dall´altro gli spazi aperti della creatività sono dominati da un istinto che procede in ogni direzione. Una pulsazione costante, solida ed energica dal quale è possibile intra-sentire la sua vera voce.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il mercato del vento” di Vincenzo Maria Oreggia

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

L’orologio non vuole fermarsi, spostandosi dall’adolescenza alla maturità, dagli anni Ottanta di una gioventù milanese all’attualità di un’Africa vissuta a spasso per una metropoli, Dakar, dove succede ogni cosa: rovinose passioni, miracoli, inganni, prove di amicizia insperate o preoccupanti terremoti politici. È lo spettacolo di un Continente osservato da un uomo che tenendosi strette le proprie radici ne mette di nuove in un universo lontano, e come non bastasse a renderne eccentrici i connotati porta accanto al nome di sempre quello islamico di Abdourahim. Un’identità polimorfa, riunita su un palcoscenico di eventi drammatici e comici, in cui può capitare di innamorarsi di un’antica au tomobile turca, di trovarsi nel letto un suadente tiranno o accompagnare, nella capitale senegalese, una madre colpita dal morbo di Alzheimer, ispiratrice segreta del ritorno al passato. Alle peripezie della giostra africana si avvicendano così i reperti di una Mi lano rivisitata dagli occhi di un esule e la parabola di una famiglia che dal l’agio fiabesco dell’era più dolce e più falsa precipita dove non avrebbe mai immaginato. Un romanzo di luci festose e meditativi crepuscoli, cucito lungo il poroso confine tra memoria e finzione, che finisce per trasformarsi, abbracciate e dismesse le magnifiche ambizioni terrestri, in un’imprevista avventura spirituale.Vincenzo Maria Oreggia, nato a Milano, risiede a San Benedetto del Tronto e frequenta da un ventennio l’Africa occidentale, con base a Dakar. Narratore e poeta, ha collaborato con storiche riviste di letteratura e teatro quali «Leggere», «Linea d’ombra», «Hystrio», «Sipario», supplementi e pagine culturali di quotidiani tra cui «la Repubblica», «il manifesto», «Il Foglio», «il Cittadino». Ha pubblicato i racconti Prossimi alla conclusione (1995), gli scritti di viaggio Bach tra gli elefanti (2005), i romanzi Pesce d’aprile a Conakry (2010) e Questa non è la mia patria (2013), gli incontri teatrali Archivio di voci (2014) e il libro di poesie La misura degli anni (2017). Ha inoltre realizzato i cortometraggi Dal basso (2009) e Il miracolo del pane (2014).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legendborn: Nota dell’autrice Tracy Deonn

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Sotto molti aspetti la storia di Bree è la mia storia. Quando è morta mia madre, ho scoperto che rappresentavo la terza generazione consecutiva di figlie che avevano perso la madre in giovane età nella nostra famiglia, secondo le mie conoscenze attuali. Questa consapevolezza mi ha colpito come un fulmine, e proprio in quel momento Bree e i Leggendari hanno cominciato a prendere forma.La morte è ricca di strane ironie. Crescendo mi era capitato di notare la ferita di mia madre, ma non ne avevo compreso la natura. Ho dovuto perderla per riconoscere che quella ferita era dovuta a un lutto e, ovviamente, l’evento che mi ha aiutato a capirla meglio è stato anche ciò che me l’ha portata via. Avrei voluto confrontare le nostre esperienze, ma non è così che funziona la mia storia. Allora ho messo per iscritto la spiegazione che ho immaginato. Per creare la magia e l’eredità che rispondono alle domande di Bree, mi sono appropriata del modello di perdita nella mia linea materna, quindi ho intrecciato quel modello alle qualità ultraterrene delle donne della mia famiglia. La storia di Bree è, in sostanza, la storia di una persona che vuole capire il ruolo che la morte ha nella sua vita. Riguarda l’esperienza materna e filiale di due donne nere, ma è anche la storia di una ragazza che vuole davvero capire e onorare sua madre e le sue antenate.Il mio romanzo affronta diversi tipi di trauma. Quello legato al lutto di Bree è direttamente ispirato alla mia vita. Nel libro, Bree soffre di dolore acuto traumatico, disturbo da stress post-traumatico e sintomi precoci del Disturbo da lutto persistente complicato (DLPC), descritti secondo la mia attuale comprensione non professionale di tali condizioni. Il DLPC è stato aggiunto relativamente di recente al DSM-5; gli studi sono in corso. Nel mio caso, solo un anno dopo la morte di mia madre mi sono messa a cercare il sostegno di uno specialista del lutto, e ci sono voluti dieci anni prima che iniziassi un trattamento mirato con un professionista del trauma. Nel frattempo ho perso anche il mio padre biologico e il padre che mi ha cresciuto. In parte ho scritto Legendborn perché spero di accrescere la consapevolezza dei lettori riguardo a queste condizioni che a volte si presentano tutte insieme, in particolare quando si verificano nei giovani e/o quando muore un genitore. Molte persone vivono con questi disturbi non diagnosticati, e soffrono in silenzio a causa del modo in cui la nostra società gestisce il dolore e la morte. Tendiamo a voltare le spalle a questo tipo di sofferenza, anche quando ne siamo vittime noi stessi. Se ti riconosci in queste parole, sappi che non sei solo e che il trauma si può curare.Legendborn affronta anche i traumi intergenerazionali vissuti dai discendenti degli schiavi, i modi in cui il trauma può manifestarsi tra genitori e figli e le eredità del trauma razziale, dell’oppressione e della resilienza.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Paul Scott: Le torri del silenzio

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

The Towers of Silence Collana: Le stradeNumero collana:514 Pagine:496 Prezzo cartaceo:€ 20 Prezzo eBook:€ 9.99 Data pubblicazione:26-08-2022 Fazi Editore. Traduzione di Stefano Bortolussi. Dopo Il gioiello della corona e Il giorno dello scorpione, il terzo capitolo del quartetto del Raj: il capolavoro di Paul Scott, definito il Guerra e pace anglo-indiano. Barbie Batchelor, insegnante missionaria in pensione, viene accolta dall’anziana Mabel, decana della famiglia Layton, come ospite pagante al Rose Cottage di Pankot. Col passare del tempo, tra le due donne nasce una profonda amicizia. Ma Barbie, che ha origini modeste ed è ciarliera e maldestra, non viene accettata dalla buona società di Pankot, in special modo da Mildred Layton, madre di Sarah e Susan. Dal canto suo, Barbie è ossessionata dai fatti cruenti avvenuti in città: l’aggressione subita dalla ex collega Edwina Crane e la violenza carnale di cui è stata vittima Daphne Manners non smettono di riecheggiare nella sua mente. Nel frattempo, la seconda guerra mondiale è giunta alle sue ultime, amare giornate e il Raj britannico si sta sgretolando definitivamente. A Pankot le mogli, le madri, le figlie e le vedove degli ufficiali inglesi coinvolti nel conflitto attendono trepidanti la fine della guerra e il ritorno dei propri cari. Intanto il capitano Merrick, ferito durante un’incursione, dopo un lungo periodo trascorso in un ospedale militare e di passaggio in città, ha un lungo colloquio con Barbie. Sebbene appaia un consumato professionista, l’uomo è brutale e corrotto, ma nemmeno le sue macchinazioni possono arrestare il cambiamento che si sta avvicinando rapidamente e inesorabilmente, un cambiamento che sta minando sempre più il vecchio mito dell’invincibilità britannica…

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ivy Compton-Burnett: Mariti e mogli

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

Men and Wives Collana: Le stradeNumero collana: 513 Pagine:326 Prezzo cartaceo:€ 19 Prezzo eBook:€ 9.99. Fazi Editore. Traduzione di Manuela Francescon. Ivy Compton-Burnett, grande autrice del Novecento inglese, torna in libreria con un romanzo finora inedito in Italia: un nuovo, magistrale dramma domestico dalla più spietata ritrattista dell’infelicità familiare. Harriet Haslam, severa madre di famiglia, è in grado di scatenare un uragano con poche parole, con un semplice gesto, con uno sguardo. La sua insofferenza verso il mondo, acuita dall’insonnia che la tormenta, spesso si tramuta in furia, nonostante la silenziosa opera di Godfrey, accomodante marito-cuscinetto. Il più grande cruccio della donna è il futuro dei quattro figli: Matthew, il maggiore, preferirebbe darsi alla ricerca invece di iniziare la sua pratica medica; Jermyn ha assurde aspirazioni da poeta; Griselda è decisa a sposare il reverendo Bellamy, fresco di divorzio, mentre Gregory preferisce la compagnia di tre anziane signore a quella dei coetanei. Dopo un litigio con il primogenito Harriet tenta il suicidio e viene quindi portata in un istituto, dove trascorre sei mesi. Al suo ritorno, la situazione che trova supera le sue peggiori aspettative: ognuno dei ragazzi ha fatto di testa propria e, come se non bastasse, anche il marito ha in serbo per lei una spiacevole sorpresa. È davvero troppo: Harriet non ha nessuna intenzione di restare in silenzio… La geniale Compton-Burnett, amata dai lettori ma anche dai più grandi scrittori, ci ha lasciato un altro gioiello letterario da aggiungere alla preziosa collezione.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A special edition on “The Economist reads”

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2022

No bad time exists for asking about the basics of economics. But right now looks like an exceptionally good moment to do so. The cost of living is surging, interest rates are creeping up, recession threatens in many countries, and an energy crunch is here. Understanding how economists think is the first step to getting to grips with it all yourself. So we asked our senior economics writer to recommend the best handful of books for getting started on the dismal discipline. I strongly recommend it. This is just one of our growing collection of such book lists, known as “The Economist reads”. Others I’d point you to include the best books for understanding AI, the works of Salman Rushdie and a guide to Germany’s troubled past. Look out, too, for country-specific recommendations, including ones on India, on China’s hidden past and—a favourite of mine—a guide to drought and fire in the American West. You can find the full collection at “The Economist reads” hub.Adam RobertsDigital editor The Economist

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »