Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 4 settembre 2022

Capital Group: Quanto potrà durare il rally del dollaro?

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Jens Søndergaard, Analista valutario di Capital Group.Il rapido cambiamento delle prospettive dell’economia globale – scandito dall’impennata dell’inflazione, dall’aggravarsi dei problemi dell’Europa e dai crescenti timori di una recessione mondiale – sta avendo un enorme impatto sui mercati valutari. Il dollaro USA ha continuato a salire, dopo l’impressionante rally della prima metà dell’anno. Sia l’euro sia lo yen giapponese sono scambiati ai minimi da molti decenni e l’euro ha recentemente toccato la parità con il dollaro con un tasso di cambio di 1 a 1 per la prima volta dal 2002. La crescita globale sta rallentando più rapidamente del previsto e il quadro dell’inflazione è decisamente peggiore. Le banche centrali dei mercati sviluppati e di quelli in via di sviluppo stanno aumentando i tassi di interesse in modo aggressivo, con la Banca Centrale Europea (BCE) che ha sorpreso i mercati con il recente aumento di 50 punti base. Le valute stanno reagendo al cambiamento dei relativi fondamentali macro a cui stiamo assistendo.Crediamo che il dollaro possa continuare la sua ascesa per almeno altri sei mesi. È questo contrasto tra gli Stati Uniti e il resto del mondo che ha determinato tali oscillazioni valutarie. Prevediamo che i prossimi sei mesi saranno molto movimentati in termini di volatilità dei mercati, soprattutto a causa dei timori di recessione. Sebbene il dollaro sia sopravvalutato in base ai vari parametri che seguiamo, non vediamo un catalizzatore per un calo nel breve periodo. In caso di recessione, il dollaro è stato il porto sicuro preferito dagli investitori. Pertanto, prevediamo che il dollaro rimarrà forte fino a quando non vedremo segnali di stabilizzazione della crescita globale e indicazioni di un picco dell’inflazione in tutto il mondo.Lo yen si è mosso quasi perfettamente in tandem con il rendimento del Treasury decennale USA. Quando i rendimenti del Tesoro sono aumentati, lo yen si è indebolito. È un esempio da manuale di divergenza monetaria. La Fed sta stringendo i tempi, mentre la Bank of Japan (BoJ) rimane fedele alla sua politica di tassi d’interesse zero.Quasi tutte le valute dei mercati emergenti sono particolarmente convenienti in base al nostro quadro di valutazione di lungo periodo. Nel complesso, le valute asiatiche appaiono più interessanti di quelle dell’America Latina. I fondamentali dell’Asia sono migliori in termini di avanzo delle partite correnti, migliori prospettive di crescita e tassi di inflazione più bassi.Il renminbi cinese si è dimostrato resistente nei confronti del dollaro, grazie al suo rapporto di cambio fisso. Potrebbe verificarsi uno scenario in cui la Cina allenti la sua politica di “zero-COVID dinamico”, immetta più stimoli fiscali nella propria economia e la crescita economica riprenda dopo il rallentamento del secondo trimestre. In tal caso, ci aspettiamo che il renminbi vada bene.Le valute dell’America Latina hanno beneficiato di una forte domanda di materie prime e hanno mantenuto il proprio livello rispetto al dollaro l’anno scorso e in parte di quest’anno. Tuttavia, se la crescita globale dovesse peggiorare nei prossimi sei-nove mesi, le valute procicliche – o quelle che beneficiano di una ripresa economica – potrebbero essere penalizzate.I rischi di recessione hanno fatto crollare i prezzi del rame, del petrolio e dei metalli industriali, innescando un sell-off del real brasiliano, del peso cileno e del peso colombiano. Nel complesso, riteniamo che in America Latina vi siano problemi strutturali di più lungo periodo. Tali economie devono affrontare la deglobalizzazione, la rilocalizzazione delle catene di approvvigionamento e il cambiamento climatico. Anche la situazione politica in molti Paesi della regione è instabile. Pertanto, anche alle valutazioni attuali, non abbiamo una visione positiva delle valute latinoamericane.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Controllo dell’inflazione: nessuna ambiguità

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

A cura di Jeffrey Cleveland, Chief Economist di Payden & Rygel. La situazione finanziaria è decisamente cambiata rispetto a metà di giugno e, nel corso del suo discorso al simposio annuale di Jackson Hole, il presidente Powell ha affrontato il tema dell’aumento dei prezzi e del controllo dell’inflazione. La “tregua estiva” sui mercati finanziari ha fatto sperare molti investitori nella fine dell’impegno della Fed nel contrastare le pressioni inflazionistiche sui prezzi. Purtroppo, però, questa speranza si potrebbe rivelare prematura. Il messaggio di Powell è stato, infatti, breve ma diretto, come da lui stesso anticipato (“Oggi le mie osservazioni saranno più brevi, la mia attenzione più limitata e il mio messaggio più diretto”) e ha posto l’accento sull’obiettivo di riportare l’inflazione verso il 2%, senza fermarsi al 4,6% di inflazione core, misurato in base all’indice dei prezzi per i beni di consumo personali (PCE) al netto di cibo ed energia, dato pubblicato proprio venerdì 26 agosto in mattinata. Per perseguire un obiettivo così ambizioso, le parole di Powell hanno lasciato intendere un nuovo rialzo dei tassi di 75 punti base in occasione della riunione del FOMC di settembre: “A un certo punto, con l’ulteriore inasprimento della politica monetaria, probabilmente diventerà opportuno rallentare il ritmo degli aumenti”.In altre parole, il momento di una politica monetaria meno restrittiva non è ancora arrivato, mentre attualmente “con un’inflazione di gran lunga superiore al 2% e un mercato del lavoro estremamente rigido, le stime di neutralità a lungo termine non sono a un punto di arresto o di pausa”. Il dato sui posti di lavoro di questa settimana, insieme a un CPI di in linea con le aspettative, la prossima settimana, probabilmente confermerà quanto detto nel corso di Jackson Hole.Inoltre, i banchieri centrali continueranno a mantenere la barra dritta nelle loro politiche monetarie piuttosto che cambiare rotta prematuramente. Ha detto Powell: “I precedenti storici mettono in guardia contro un allentamento prematuro della politica monetaria. Le proiezioni individuali più recenti dei partecipanti alla SEP (Summury of Economic Projections) di giugno indicano un tasso mediano dei Federal Funds leggermente inferiore al 4% fino alla fine del 2023”.Naturalmente, i “precedenti storici” si riferiscono alla debacle della lotta all’inflazione “start-stop” degli anni ’70, che non si è conclusa positivamente né per l’economia, né per i mercati. Questa volta è improbabile che la Fed allenti la politica monetaria finché il “drago” dell’inflazione non sarà stato abbattuto.In sintesi, è probabile che il tasso sui Fed Funds debba arrivare almeno al 4% e restare su quei livelli per un po’, in modo che la Fed possa rivalutare il contesto di crescita e inflazione prima di fare la prossima mossa. Powell ha respinto l’idea di un cambio di rotta, cosa che gli investitori si erano prefigurati troppo prematuramente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Energia: Ue ora apre a price cap ma oggi è già troppo tardi

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

“Oggi non c’è un problema di quantità, anche grazie all’ottimo lavoro fatto dal ministro Cingolani sugli stoccaggi. Il problema vero è il prezzo e mi dispiace che la commissione, e l’Europa non nel suo complesso, non abbia dato le risposte che da tempo chiedevamo come Paese e come forza politica. Oggi è necessario intervenire anche a livello europeo ma non possiamo non farlo a livello nazionale, però ci accorgiamo troppo tardi del problema che c’è. La crisi energetica oggi comincia a dare i suoi effetti negativi anche in Paesi come la Germania che quindi diventano disponibili a ragionare sul price cap al gas ma bisognava accorgersene molto prima perché oggi è già troppo tardi”. Lo dice Stefano Patuanelli, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ospite di 24 Mattino su Radio 24.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mite: salgono prezzi carburanti

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Secondo i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica appena pubblicati, i prezzi della benzina e del gasolio in modalità self service salgono a 1,761 euro al litro e a 1,809 euro. “Una speculazione bella e buona sul rientro dalle ferie degli italiani. Il fatto che in questa settimana i prezzi siano saliti così tanto, dopo una discesa che durava ininterrottamente dall’inizio di luglio, dimostra come l’andamento non dipenda solo dal prezzo all’ingrosso del barile, che per quanto in salita non giustifica certo un rincaro così consistente alla pompa, ma dalla volontà di sfruttare ogni situazione per fare lauti profitti, approfittando della scarsa concorrenza nel settore. Rispetto a settimana scorsa un pieno di benzina da 50 litri costa la bellezza di 61 centesimi in più, mentre per il gasolio, che sfonda nuovamente la soglia di 1,8 euro, si tratta di una bastonata da 3 euro e 21 cent” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori sulla base dei dati del Mite.”Il dato negativo e vergognoso è che il gasolio oggi torna sopra al livello precedente all’invasione dell’Ucraina nonostante il taglio di 30,5 cent del Governo. Da quando è iniziata la guerra, infatti, se un litro di benzina costa ora quasi 9 cent in meno, con una flessione del 4,8%, pari a un risparmio di 4 euro e 42 cent per un pieno da 50 litri, il gasolio resta a livelli ancora maggiori a quelli pre-conflitto, quasi 9 cent al litro, con un balzo del +5%, pari a 4 euro e 32 cent a rifornimento. Dall’inizio dell’anno, poi, per il diesel siamo a +14,1%, 11 euro e 17 cent a pieno. Nemmeno la benzina si salva: +2,4%, pari a 2 euro e 9 cent a rifornimento. Insomma, a settembre va rinnovato il taglio delle accise o saranno guai” prosegue Dona.”Unica consolazione, è che dalla fine di giugno, grazie all’aumento della produzione dei paesi Opec+, il prezzo della benzina è sceso di oltre 31 cent al litro, con un ribasso del 15,1%, pari a 15 euro e 63 cent per un pieno da 50 litri, il gasolio è diminuito di oltre 22 cent al litro, con una riduzione dell’11,1%, pari a 11 euro e 26 cent a rifornimento” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cerved Rating Agency e Open-es: dati ESG e sviluppo sostenibile per il sistema industriale e bancario

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

San Donato Milanese (MI) Cerved Rating Agency annuncia la collaborazione con Open-es per promuovere un approccio sempre più integrato e sinergico allo sviluppo sostenibile. L’accordo si pone l’obiettivo di semplificare la condivisione dei dati ESG e delle valutazioni delle performance di sostenibilità delle imprese con il sistema industriale e finanziario. L’iniziativa Open-es ha l’obiettivo di supportare tutte le imprese che vogliono essere protagoniste nel percorso di sviluppo sostenibile, attraverso una piattaforma digitale che consente la misurazione, il miglioramento e la valorizzazione delle proprie performance di sostenibilità ambientale, sociale e di governance.Cerved Rating Agency metterà a disposizione delle aziende presenti su Open-es la propria esperienza integrando la raccolta dei dati ESG e valutando le performance di sostenibilità delle imprese a beneficio delle filiere produttive, degli istituti di credito e tutti gli altri stakeholder del mercato. “Siamo orgogliosi di aver siglato l’accordo con Open-es che ci consente di apportare la nostra esperienza e know how ad un’iniziativa strategica di sistema finalizzata al coinvolgimento delle imprese in un percorso di crescita e miglioramento continuo delle performance di sostenibilità. Cerved Rating Agency grazie ad una metodologia proprietaria e ad un team di analisti specializzati è ormai un punto di riferimento per la valutazione ESG delle imprese – ha commentato Fabrizio Negri, Amministratore Delegato di Cerved Rating Agency – e ha creato soluzioni in grado di assegnare un giudizio a tutte le aziende a prescindere dalle loro dimensioni nella consapevolezza che le PMI in particolare ricoprono un ruolo cruciale per la nostra economia e dunque per il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. Questo accordo consentirà di offrire alle imprese un’esperienza di rendicontazione dei dati di sostenibilità integrata e semplificata, potendo le stesse gestire le proprie informazioni e valutazioni ESG su un’unica piattaforma e ottimizzando la condivisione con tutti i propri stakeholder. Inoltre, le società capo-filiera e gli istituti bancari potranno ottenere un quadro di valutazione completo delle performance di sostenibilità delle imprese grazie all’accesso a variabili economico-finanziarie, dati ESG e rating riconosciuti, gestendo pertanto in maniera integrata la propria value chain. Stefano Fasani, Program Manager di Open-es, ha commentato: “Teniamo molto a questa collaborazione poiché rappresenta un nuovo importante passo per rispondere concretamente alle esigenze delle imprese nel loro percorso di misurazione e miglioramento sulle dimensioni ESG, in linea con il profilo di inclusione che caratterizza fin dal principio l’iniziativa Open-es”. L’intesa tra Cerved Rating Agency e Open-es si inquadra dunque in una strategia comune di democratizzazione dei dati di sostenibilità, volta a favorire il percorso di misurazione e condivisione dei dati ESG delle imprese, garantendone pieno possesso e riservatezza. La creazione di questo ecosistema aperto e collaborativo, senza barriere tecnologiche o di conoscenza, consentirà di concentrare gli sforzi e gli investimenti di tutti gli attori sulle iniziative di sviluppo sostenibile e il miglioramento delle performance ESG del sistema industriale e finanziario.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Le truffe sul reddito di cittadinanza sono meno del 3% del totale”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Se uno pensa di abrogare le misure soltanto perché c’è qualcuno che fa il furbo allora togliamo anche le pensioni di invalidità e un sacco di strumenti di welfare che hanno truffe superiori a quelle del reddito di cittadinanza. Grazie al reddito di cittadinanza abbiamo affrontato il tema della povertà con delle certezze, dando la possibilità a delle persone che erano ai margini della società di sopravvivere, di avere un pasto ogni giorno, cosa non scontata in fase di pandemia. Sul reimpiego dico che, come noto, le competenze sulle politiche attive del lavoro sono regionali e non c’è Regione che abbia un governatore del Movimento 5 Stelle.C’è stata una volontà sistematica delle regioni di non attuare le misure che il governo aveva pensato con 1 miliardo per potenziare i centri dell’impiego per poter dire il reddito di cittadinanza è fallito perché è una nostra misura”. Così Stefano Patuanelli, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ospite di 24 Mattino su Radio 24.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Industria: Istat, fatturato giugno -0,2% su mese

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, il fatturato dell’industria a giugno scende dello 0,2% sul mese precedente e sale del 18% su base annua. “Il dato negativo è ben peggiore di quanto appaia. Il flebile calo dello zero virgola è in realtà ben più grave e consistente se si considera che è falsato e dopato dagli extraprofitti delle società energetiche e dall’inflazione. Depurando il fatturato dall’illusione ottica dovuta ai prezzi, la flessione mensile sarebbe già dell’1,6%. A questo effetto, vanno poi aggiunti gli extraprofitti miliardari delle industrie energetiche, un omaggio di Putin e delle speculazioni dei mercati all’ingrosso, che gonfiano il fatturato con un +68,4% su giugno 2021 e un +3,4% su maggio 2022, senza il quale la diminuzione mensile triplicherebbe, passando da -0,2 a -0,6%. Infine, per i settori di attività economica il primato spetta alle attività estrattive con +86% e alla voce coke e prodotti petroliferi con +71,7%” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Per tutte queste ragioni il Governo deve intervenire nuovamente contro le società energetiche che il 30 giugno non hanno ancora versato il primo acconto. Inoltre il contributo va applicato sul 100% degli extraprofitti e non con un’aliquota del 25% come attualmente previsto dal Dl Aiuti” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aggiornamenti sul coronavirus

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Due ricerche pubblicate sulla rivista Science fanno ulteriore luce sull’inizio della pandemia. La distribuzione geografica di 155 dei 174 casi relativi al mese di dicembre 2019 era concentrata intorno al mercato di Huanan nel quale, proprio nel periodo antecedente all’emergere del virus, è dimostrato che venivano venduti animali, come il cane procione, suscettibili di infezione da parte del SARS-CoV-2. Inoltre il sequenziamento dei primi campioni virali ha inoltre dimostrato la compresenza di due distinti ceppi virali, denominati A e B, non sono direttamente collegati tra loro, e che sono quindi il risultato di almeno due distinti eventi di trasmissione zoonotica dagli animali all’uomo, la prima delle quali (ceppo B) verificatasi intorno alla metà di novembre 2019, e la seconda (ceppo A) nelle settimane successive. In conclusione, il salto di specie del SARS-CoV-2 dall’animale all’uomo è avvenuto con ogni evidenza all’interno del mercato di Huanan, in un’area nella quale venivano commerciati animali selvatici vivi, in due momenti separati tra loro, nelle ultime settimane del 2019: una tesi, questa, che toglie ulteriore credito all’ipotesi dell’incidente di laboratorio. Il gruppo di ricerca di Toscana Life Sciences diretto da Rino Rappuoli ha testato l’attività neutralizzante contro Omicron Ba.4 e Ba.5 di un pannello di 482 anticorpi monoclonali umani isolati da persone che avevano ricevuto due o tre dosi di vaccino a mRNA o da persone vaccinate dopo l’infezione. Nessuno degli anticorpi isolati dopo due dosi di vaccino ha neutralizzato Ba.4 e Ba.5, che invece sono state neutralizzate da circa il 15% degli anticorpi ottenuti da persone che avevano ricevuto tre dosi o erano state vaccinate dopo l’infezione. I ricercatori hanno inoltre scoperto che gli anticorpi isolati dopo tre dosi di vaccino e quelli isolati dopo l’infezione si legano ad aree differenti della proteina spike e vengono codificati da differenti linee germinali delle cellule B, e che quindi la vaccinazione con vaccini a mRNA e l’immunità ibrida infezione/vaccinazione generano meccanismi immunitari diversi contro lo stesso antigene: una scoperta che può avere importanti implicazioni nello sviluppo della prossima generazione di vaccini e terapie contro il SARS-CoV-2 By Salvatore Curiale

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giorgia Meloni: “Io una madre in trincea”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

In esclusiva sul prossimo numero di Chi, in edicola da domani mercoledì 31 agosto, Giorgia Meloni si confessa. Donna, giovane e vincente, la leader di Fratelli d’Italia parla di sé, delle elezioni del 25 settembre e del futuro.«I sondaggi ci danno al 24%: siamo più in alto di tutti perché siamo i più seri. Se mi sento pronta a diventare la prima donna premier in Italia? Mi sono sentita spesso inadeguata, a dire la verità, e a volte tutto mi sembra più grande di me. Ma sono un soldato, io, una combattente. Combatto e sono sicura che la gente ci seguirà. Verrà a votare», afferma. «Se diventerò premier, non rinuncerò a nulla di ciò che riguarda mia figlia Ginevra, che ha 6 anni. Le donne si organizzano sempre. Basta guardare Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, che ha sette figli, o Roberta Metsola, presidente del Parlamento europeo, che sta crescendo quattro maschi», aggiunge.«Ci sono due modi per esercitare il potere: con l’esempio o con la paura. Io ho preferito il primo. Se ti chiedo di fare una cosa per me, vuol dire che io l’ho fatta già 20 volte», continua.«Le donne di destra interpretano la parità come una sfida e non come una concessione. Noi sappiamo che, qualunque sia il nostro sesso, nessuno ti regala niente. Sto al gioco degli uomini e non ho mai accettato il principio di ricevere un trattamento diverso perché donna, perché voglio raggiungere i miei obiettivi grazie alle mie capacità e non per il genere. Anche perché sono convinta che le donne abbiano delle capacità distintive che possono fare la differenza», aggiunge. E conclude: «Le prime cose di cui mi occuperò se vincerò le elezioni sono emergenza energetica e costo del lavoro. Adeguamento dell’assegno unico per la famiglia e legge di bilancio».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Per chi produce frutta aumenti dei costi pari all’800%”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

“L’aumento dei costi energetici è diventato fuori controllo. Serve fare qualcosa subito, non aspettare le elezioni perché, in questa condizione, le aziende a fine settembre non ci arrivano. Il prezzo medio della componente energia pagato nel 2021 era 9 centesimi di euro per Kilowatt/ora. A giugno siamo saliti a 32-33 centesimi, poi c’è stata un’ulteriore impennata e siamo andati a 70 centesimi. Cifre folli”. A lanciare l’allarme è il presidente del settore ortofrutticolo di Confagricoltura Toscana Antonio Tonioni.“Da ottobre 2021, mese in cui sono iniziati i rincari, a giugno 2022 già si è avuto un importante aumento – aggiunge Tonioni – e siamo andati in difficoltà. Adesso siamo a 70 centesimi per Kilowatt/ora e basta questo dato per capire che l’aggravio è pesantissimo e ingestibile. Parliamo di un rincaro dell’800%. La componente energia ha un aumento assurdo, le bollette sono triplicate. Aziende che producono, conservano, confezionano e distribuiscono sono in grave crisi”. Proprio dal punto di vista aziendale Tonioni sottolinea che l’aspetto più difficile “è la conservazione. Il prodotto viene raccolto in questi giorni tra i 25 e 28 gradi. Per essere conservato deve essere portato tra 0 e 1,5 gradi, mediante l’utilizzo di impianti frigoriferi industriali che però assorbono tanto. Con questi aumenti non è possibile andare avanti”.Secondo Tonioni “serve sganciare il prezzo dell’energia dalla quotazione del gas. E poi c’è il problema dell’Iva perché con questi rincari, anche l’importo dell’Iva aumenta a dismisura”.www.gallitorrini.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

In crescita gli iscritti ai test di ammissione al Politecnico di Torino

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Ancora un aumento a due cifre per il numero di studenti che quest’anno hanno scelto il Politecnico di Torino per i corsi di Ingegneria, Architettura, Design e Pianificazione, confermando la crescita costante registrata negli ultimi anni per le pre-immatricolazioni: quest’anno sono 16.200 – quindi complessivamente il 10% in più rispetto alle aspiranti matricole del 2021/2022 – i ragazzi e le ragazze che hanno sostenuto a partire da marzo i test di ammissione, che si sono svolti in presenza per i candidati e le candidate comunitari/e e online per gli studenti e le studentesse non comunitari/e residenti all’estero richiedenti visto.Fra i corsi di laurea in crescita, Architettura e Ingegneria Informatica fanno registrare gli incrementi più significativi, rispettivamente +50% e +70%, a cui seguono Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale (+35%), Ingegneria Aerospaziale (+30%) e Ingegneria dell’autoveicolo (+30%). Ottimo risultato anche per il nuovo corso di laurea in Civil and environmental engineering che è stato scelto da ben 172 studenti.La qualità degli studenti e delle studentesse che hanno sostenuto il test nelle sessioni anticipate resta sempre molto elevata, infatti quasi il 30% di loro hanno raggiunto un punteggio superiore alla soglia e che ha quindi permesso loro di immatricolarsi anticipatamente. Gli iscritti ai test si contenderanno i 4.762 posti disponibili per i corsi di Ingegneria, gli 85 per il corso in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale e i 250 per il corso di Design e comunicazione, mentre sono già stati assegnati con il test del 26 luglio scorso i 500 posti disponibili per il corso di laurea in Architettura. Questi numeri di pre-immatricolati consentiranno, quindi, di coprire tutti i posti a disposizione e garantiranno all’Ateneo di confermare il numero dei propri iscritti, considerato che tutti i corsi sono a numero programmato.Altro importante indicatore della fiducia nell’Ateneo a livello italiano, ma anche internazionale, è la provenienza geografica dei pre-immatricolati. Torna infatti ai livelli pre-Covid la percentuale degli aspiranti studenti provenienti da fuori Piemonte e dall’estero (complessivamente il 60% di tutti gli iscritti ai test).In particolare, crescono gli studenti stranieri, che ad oggi risultano 4.600 iscritti ai diversi test, contro i 2.700 dello scorso anno. I Paesi stranieri più rappresentati sono la Turchia, l’Iran, il Libano, l’India e la Cina. Per quanto riguarda invece le Regioni italiane più rappresentate, troviamo Sicilia, Puglia, Lombardia, Liguria e Lazio, con la conferma di un interesse anche da parte dei potenziali studenti lombardi che conferma una tendenza recente, evidenziata a partire dallo scorso anno.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva a Taranto Tawave 2022

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Il 10 settembre nella città dei due mari. Arriva a Taranto presso il Dipartimento Jonico di Giurisprudenza (via Duomo, 259). il primo evento dedicato all’innovazione e alla digitalizzazione dedicato ai professionisti del Sud Italia per conoscere le novità e le opportunità in ambito di soluzioni digitali e i futuri scenari di sviluppo. “Un evento gratuito che vuole rappresentare una grande possibilità per giovani professionisti del Meridione, gli imprenditori e le imprenditrici del territorio – dichiarano le cinque giovani professioniste (dai 25 ai 34 anni) di surfHers, l’associazione che organizza Tawave in collaborazione con il Comune di Taranto – Vogliamo lanciare il segnale di una trasformazione digitale graduale ma profonda perché la bassa digitalizzazione qui nel Sud Italia (solo il 9% delle aziende la utilizza) è un ostacolo alla crescita delle imprese e delle province del Sud”.Otto talk e 6 workshop ad accesso libero (previa prenotazione) con docenti e professionisti sia locali che provenienti da tutta Italia faranno da cornice ai cinque temi: comunicazione etica e brand value; finanziamenti per la digitalizzazione delle imprese; etica aziendale e valorizzazione delle persone; sicurezza e data governance, legal tech. Si parlerà del valore dell’unicità del Brand come leva imprenditoriale, poiché oggi non è più sufficiente per le imprese sostenere di avere il prodotto o il servizio migliori; si parlerà di Sostenibilità digitale e sarà presente Marco Belardi, Consulente Direzione delle Politiche Industriali e Innovative presso il Ministero dello Sviluppo Economico che converserà sulla difficoltà di implementazione del paradigma 4.0. Si parlerà anche di LEGO® SERIOUS PLAY®, il metodo per creare strategie in tempo reale per individui, team e organizzazioni, permettendo di scatenare intuizione, ispirazione e fantasia. E tanto altro.“L’obiettivo è quello di lavorare in sinergia per trasformare le difficoltà del periodo storico, segnato dalla pandemia, in opportunità di crescita e digitalizzazione per le aziende del Sud Italia. – continua surfHers – Nel nuovo scenario economico post Covid, le aziende più digitalizzate avranno la possibilità di aggredire prima la ripresa disponendo di maggiori capacità per ottimizzare le risorse e aumentare gli obiettivi di performance”.A fine evento i partecipanti potranno aderire al Networking Party nel prestigioso Palazzo Amati: tra i simboli della città di Taranto, sede della Jonian Dolphin Conservation, per sviluppare opportunità professionali. Nell’occasione, Palazzo Amati diventerà, a partire dalle 21.30 , la tela del video mapping, strumento innovativo che – oltre a raccontare la digitalizzazione e il mare (due dei temi protagonisti del lavoro di video mapping) con effetti luminosi – valorizzerà ulteriormente la struttura architettonica.Tawave è l’evento organizzato da Associazione surfHers, gruppo di donne e professioniste impegnate nella promozione sociale dei temi legati all’innovazione, alla tecnologia e al digitale, con la collaborazione del Comune di Taranto. L’evento gode, inoltre, del patrocinio della Regione Puglia, della Camera di Commercio e delle associazioni di categoria locali: Confindustria e Confcommercio.Partner dell’iniziativa sono Larry Agency, agenzia di Comunicazione e Marketing che ha curato l’immagine e la comunicazione della manifestazione; Sabanet, software house con sede a Taranto, Roma, Milano e Durazzo che aderisce ad un hub innovativo con lo scopo di generare un impatto profondo sulle imprese e sulle persone divulgando conoscenza attorno ai temi della tecnologia e della digitalizzazione; Pirola Pennuto Zei, primario studio di consulenza legale e tributaria in Italia.www.tawave.it.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Segnali positivi dai dati sulle performance economiche del comparto della ristorazione

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Nel corso del II trimestre di quest’anno ha fatto registrare una crescita in termini di fatturato del +67,9 rispetto al 2021 e del +9,8% rispetto al 2019. “Si tratta certamente di un buon risultato che, pur tenendo conto del fatto che nello stesso periodo dello scorso anno erano ancora in vigore limitazioni parziali dell’attività, testimonia un progressivo ritorno alla normalità. – si legge in una nota del Centro Studi di Fipe-Confcommercio, la Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi – Tuttavia, nonostante i riscontri siano positivi sia per il II trimestre che per il I – che pure aveva fatto registrare una crescita importante –, pesano sulla valutazione complessiva alcune situazioni molto delicate e di difficile risoluzione, quali la dinamica inflazionistica, una politica monetaria meno espansiva e il persistere della difficile situazione geopolitica”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Chiesa che verrà. Riflessioni sull’ultima intervista di Armando Matteo a Carlo Maria Martini

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

€ 17,10 Editore:San Paolo Edizioni Collana:Dimensioni dello spirito Pagine:208.È ancora viva nella memoria di tutti l’ultima intervista rilasciata da Carlo Maria Martini al Corriere della Sera, pochi giorni prima di morire, nella quale denunciava il ritardo della Chiesa nei confronti del mondo attuale. Questo volume, aperto da una commovente lettera dell’autore al Cardinale, prova a raccogliere le provocazioni di quell’intervista, individuando le ragioni del ritardo in una mentalità pastorale ancorata ai ritmi e agli stili di vita degli uomini e delle donne di due secoli fa. Evidenzia il mancato confronto, da parte dei pastori della Chiesa, con la complessa situazione odierna, a partire dalla rottura della trasmissione generazionale della fede, dalla radicale trasformazione delle famiglie, dalla nuova collocazione culturale e sociale delle donne, fino all’invasione di una “spiritualità giovanilistica- che inquina e corrompe ogni affare ed ogni affetto umani. Questo, tuttavia, non vuole dire che non sia possibile operare quel cambiamento radicale richiesto da Martini, oggi soprattutto grazie alla spinta che Papa Francesco ha impresso al cammino ecclesiale, sin dall’inizio del suo pontificato. È tempo allora di cambiare. È tempo di rimboccarsi le maniche e mettersi al lavoro per la Chiesa che verrà, non lasciando più risuonare nel vuoto l’interrogativo che, in punto di morte, il Cardinale Martini rivolse a ognuno di noi: «Che cosa puoi fare tu per la Chiesa?».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Silvio Garattini e Rita Banzi: Una medicina che penalizza le donne

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Collana ATTUALITÀ E STORIA Formato 14 x 21 cm Numero pagine 272 Prezzo copertina € 20,00. Alla nostra conoscenza, ormai approfondita, delle differenze tra organismo e fisiologia maschili e femminili, non corrisponde un’adeguata attenzione da parte della ricerca medica e farmacologica. Esse dovrebbero mettere in campo strategie nuove perché le donne ricevano adeguata attenzione e adeguate cure. Insomma: i protocolli di cura e la produzione dei farmaci sono tutti orientati alla miglior prevenzione e terapia possibile… per i maschi. La nostra è una medicina che discrimina l’universo femminile, con conseguenze anche gravi sulla protezione del benessere e della salute delle donne. In questo libro, Silvio Garattini e una ricca squadra di esperti illuminano questo problema, spiegano quali sono i pericolosi limiti di una “medicina al maschile” e offrono piste di soluzione per un’ingiustizia che è ormai diventata una sfida, scientifica, culturale e politica.Tra i temi trattati: le differenze anatomiche e fisiologiche tra maschi e femmine; maschi e femmine si ammalano diversamente; differenze di genere nel consumo di farmaci e nelle risorse sanitarie; differenze di genere e ricerca farmacologica; differenze di genere nella tossicità dei farmaci e delle sostanze contaminanti; differenze ed effetto dell’età per le donne pre- e postmenopusa, pre- e postpubertà, gravidanza e allattamento; differenze di genere nel pronto soccorso e nella terapia intensiva; differenze di genere nelle malattie mentali; differenze di genere nella prevenzione, nello screening, negli approcci diagnostici e nell’attenzione alla salute…

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

René Micallef: Fratellanza

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Una virtù politica e religiosa Collana ATTUALITÀ E STORIA Formato 13 x 20 cm Numero pagine 144 Prezzo copertina € 12,00. Il libro della Genesi ci racconta di rapporti di fratellanza che rischiano di diventare fratricidi: Abele e Caino, Isacco e Ismaele, Esaù e Giacobbe, Giuseppe e i suoi fratelli. Così riconoscere il disagio che crea la presenza del “fratello diverso”, dello straniero, è un punto di partenza dal quale iniziare una conversazione sull’immigrazione, in un contesto politico dove questo tema è scomodo e scottante. In queste pagine, introdotte da un testo di Antonio Rizzolo, René Micallef ragiona sull’esperienza migratoria attingendo a piene mani dalle scienze umane e dell’etica teologica. Senza ricorrere a racconti vividi e crudi, senza far leva sul pur nobile sentimento della compassione, l’autore dimostra così come la comprensione del fenomeno possa farci immaginare quale sia il nostro futuro: un domani da costruire insieme con lo straniero che resterà al nostro fianco, un futuro dove non saremo più stranieri ma fratelli.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Antonio Preziosi: Il sorriso del Papa

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

La vita di Albino Luciani e i trentatré giorni di Giovanni Paolo I Collana ATTUALITÀ E STORIA Formato 14 x 21 cm Numero pagine 288 Prezzo copertina € 22,00. La beatificazione di Albino Luciani, il “Papa del sorriso”, riporta all’attenzione del mondo intero la figura di un uomo di fede e di Chiesa che seppe fare della sua vita un capolavoro di umiltà, di tenacia, di spirito di servizio e di amore per tutti. Antonio Preziosi, con un racconto di stile giornalistico, ricostruisce dettagli ed episodi della vita di Albino Luciani e del pontificato di Giovanni Paolo I, che fu pastore della Chiesa universale per pochissimo tempo, ma seppe tracciare una via ancora attuale con la forza del suo esempio di vita e del suo indimenticabile sorriso. Una biografia aggiornata e attenta a tutti gli aspetti della figura del Pontefice che regnò solo per un mese: teologo, pastore, padre conciliare, uomo di intensa e per alcuni aspetti innovativa spiritualità. La storia di un Papa che in appena trentatré giorni ha lasciato un segno indelebile nella storia della Chiesa.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Infortuni sul lavoro in vertiginosa crescita nel 2022: il reato di omicidio sul lavoro è necessario

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

L’Inail ha diffuso i dati delle denunce per infortunio nel primo semestre del 2022: tra gennaio e giugno sono state 441 445. Si parla di un incremento vertiginoso del 41,1% rispetto allo stesso periodo del 2021, di questi infortuni, secondo quanto denunciato all’Inail, ben 569 hanno avuto un esito mortale. Crescono, quindi, sia gli infortuni sul luogo di lavoro, 273 282 nel 2021 contro i 392 516 nel 2022 (+43,6%), sia di quelli in itinere, che aumentano, invece, del 23,9%: da 39 480 a 48 935. Anche le malattie di origine professionale sono aumentate, registrando un incremento del 6,8% rispetto al 2021 con 36 163 casi: patologie del sistema muscolo scheletrico e connettivo, del sistema nervoso e dell’udito sono quelle che interessano maggiormente lavoratori e lavoratrici.Quanto emerge da questi dati è in linea con quello che da tempo sosteniamo come Unione Sindacale di Base e Rete Iside Onlus: in Italia salute e sicurezza sul lavoro sono sempre più spesso viste come costi da ridurre, a scapito delle vite di chi lavora e in favore di sempre maggiori profitti per la parte datoriale. Per porre fine a questo meccanismo perverso, che vede pochi arricchirsi grazie al sangue versato di lavoratrici e lavoratori, ribadiamo la necessità di introdurre il reato di omicidio sul lavoro come strumento di deterrenza: su questo tema abbiamo anche presentato una proposta di legge alla Camera, insieme alle deputate di ManifestA. Nonostante la fine anticipata della legislatura, l’obiettivo di USB e Rete Iside rimane l’introduzione nel codice penale del reato di omicidio sul lavoro e su questo continueremo la campagna in ogni ambito.Grazie al reato di omicidio sul lavoro, infatti, tagliare i costi del lavoro aggirando o ignorando le norme a tutela di salute per accumulare profitti non sarebbe più visto come conveniente, costringendo chi fino ad oggi si è arricchito sulla pelle di chi lavora a prendere le dovute contromisure.Come USB e Rete Iside, forti di una solida collaborazione che da anni va avanti sul tema salute e sicurezza sul lavoro, abbiamo intenzione di portare avanti questa importante campagna nei prossimi mesi, dando finalmente un freno reale alla strage di lavoratori in corso nel nostro paese.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Asiago capitale del formaggio

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

L’importante ruolo del formaggio Asiago nel panorama nazionale ottiene un nuovo riconoscimento e, per la prima volta, l’Associazione Formaggi Italiani DOP e IGP (AFIDOP), voce del mondo della produzione casearia a denominazione d’origine protetta che raggruppa ventisette consorzi di tutela italiani, si riunisce ad Asiago per celebrare la Città capitale del formaggio e la sua storica produzione.L’impegno di promozione comune sta alla base dell’appuntamento, ospitato dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago, che, venerdì 2 e sabato 3 settembre, conduce la giunta dell’Associazione Formaggi Italiani DOP e IGP ad Asiago. La riunione, coordinata dal presidente Antonio Auricchio e con la partecipazione dei principali consorzi di tutela del mondo dei formaggi, sancisce il valore della collaborazione tra le più prestigiose istituzioni casearie italiane e celebra, nel luogo d’origine, le radici storiche e culturali del formaggio Asiago in occasione di Made in Malga, la rassegna dei formaggi di montagna promossa dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago dal 2 al 4 e dal 9 all’11 settembre ad Asiago.Dopo che, lo scorso 21 maggio, l’impegno di valorizzazione e promozione del Consorzio Tutela Formaggio Asiago è stato sancito col riconoscimento ricevuto dalla città di Asiago di “Città del Formaggio 2022” da parte dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi (ONAF), l’incontro dei più rappresentativi consorzi di tutela ad Asiago rinnova e conferma il rilievo del formaggio Asiago come testimone del Made in Italy.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Best of ESC Congress 2022

Posted by fidest press agency su domenica, 4 settembre 2022

Barcelona, Spain “At ESC Congress in Barcelona, we discussed the newest science in the light of our collective clinical experience. This is how true progress in cardiovascular medicine is made,” said Professor Stephan Achenbach, ESC President. “The first double-blind randomised trial in cardiovascular medicine was completed in 1971, and since then, we have witnessed ever accelerating advances. Numerous large trials are published every year, often practice changing, and many are first presented at ESC Congress.” More than 30,271 health professionals from 174 countries attended this year’s event, which covered the entire field of cardiovascular medicine. The most highly anticipated clinical trial results were showcased in the hot line presentations. Novel research was revealed in 3,218 abstracts presented by scientists from over 81 countries, with Germany leading the way with the most abstracts. Some 59 studies were simultaneously published in prestigious journals. Professor Stephan Windecker, Congress Programme Chair said: “As at every ESC Congress, the hot lines were a major highlight. There were a total of 36 studies in 10 hot line sessions ranging from prevention to imaging, digital health and artificial intelligence all the way to antithrombotic therapy, invasive cardiology and COVID-19. I also would like to highlight that in addition to major industry supported trials such as DELIVER, PERSPECTIVE and three phase II studies on factor XI inhibitors, there was a notable expansion of large-scale investigator-initiated trials addressing clinically relevant questions und unmet needs such as TIME, SECURE, DANCAVAS , the BOX trials ( oxygen, blood pressure), INVICTUS and REVIVED.” ESC Congress 2022 attracted extensive international press coverage. Popular stories included: • Polypill reduces cardiovascular events in heart attack patients compared to usual care • Good sleepers have lower risk of heart disease and stroke • Cardiovascular protection from statins greatly outweighs the risk of muscle symptoms • Octogenarians should walk 10 minutes a day to prolong life • Smoking is even more damaging to the heart than previously thought ESC Congress 2022 closed its doors, but ESC staff are already getting ready for ESC Congress 2023, to be held in Amsterdam, the Netherlands, from 25 to 28 August 2023.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Leave a Comment »