Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

Archive for 14 settembre 2022

Serata Genesis allo stand Florio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Palermo Il 17 settembre nello spazio in via Messina Marine 40 il Dorian porta il tributo ai Genesis e la musica per ballare di dj Silvio Randazzo. La serata inizierà alle 20 con la possibilità di scegliere tra l’apericena a 25 euro o la cena. Entrambe le opzioni sono su prenotazione al 3807980615. Dalle 21,40 in poi ingresso con consumazione per chi vorrà accedere al concerto. Gli Oberon faranno rivivere quella che è definita la “Golden Era” dei Genesis, protagonisti indiscussi dell’esperienza progressive negli anni Settanta. Il repertorio abbraccia la discografia genesiana da “Trespass” fino a “Wind & Wuthering”. Seguirà il dj set di Silvio Randazzo. Per prenotare un tavolo telefonare o mandare un messaggio WhatsApp al 3807980615 (Alessio Ciriminna) o tramite la pagina Facebook del Dorian o https://www.facebook.com/dorianart.it. (Vassily Sortino)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Caltanissetta il cannolo più lungo del mondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

21 metri e 43 centimetri di lunghezza, 600 kg di ricotta, 35 di zucchero, 30 centimetri di diametro e un centinaio di pasticceri e cuochi provenienti da tutta Italia a divertirsi insieme e a gioire per il raggiungimento ufficioso del Guinness, in attesa del verdetto di Londra. Ecco gli ingredienti della festa Guinness targata Ristoworld Italia, con il patrocinio della Regione Sicilia Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Città di Caltanissetta, Sac Società Aeroporto Catania, Camera di Commercio Caltanissetta, Proloco, Confcommercio e partner pubblici e privati che hanno dato vita al Guinness World Records “Il Cannolo più lungo del mondo”, coordinato dal maestro pasticcere Lillo Defraia. Tre anni di lavoro di preparazione per questo tentativo Guinness World Records che ha registrato la presenza di migliaia di persone che, a fine serata, hanno avuto modo di degustare la vera e propria bontà conosciuta in tutto il mondo.«Abbiamo dato via ad una festa con la degustazione del cannolo dei record – commenta Marcello Proietto di Silvestro, presidente di Ristoworld Italia – ponendo le basi per il riconoscimento del cannolo di Caltanissetta come prodotto identitario. Nelle prossime settimane infatti proporremo la Deco, denominazione comunale attorno alla quale costruire anche una offerta gastronomica e turistica». Madrina dell’evento Anna Martano, prefetto dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia e ospite d’onore la delegazione dei militari appartenenti al Gruppo Volo Antisommergibile VP-9 della Marina USA e dei militari dell’Aeronautica USA (US Air Force) della base americana di Sigonella che, proprio l’11 settembre. Emozionante il ricordo sul palco con gli inni americano e italiano e il saluto delle istituzioni. La rivista pasticceria internazionale media partner dell’evento mentre Aic Sicilia e Ristoworld Italia hanno curato una postazione con la distribuzione di cannoli senza glutine.«E’ stata la festa di tutti e la festa della città – commenta il sindaco Roberto Gambino – e continuiamo a lavorare per creare sempre nuove occasioni per lo sviluppo del tessuto socio economico del nostro territorio e arricchire l’offerta turistica. Ringrazio tutte le giacche bianche che hanno con la loro presenza reso possibile questo traguardo».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovo datacenter di Strasburgo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

OVHcloud, leader europeo del Cloud, ha inaugurato un nuovo datacenter a Strasburgo: SBG5. Durante l’evento, tenutosi alla presenza del Ministro dell’Economia, delle Finanze e della Sovranità Industriale e Digitale, Bruno Le Maire, del Ministro delegato per la Transizione Digitale e le Telecomunicazioni Jean-Noël Barrot, del Commissario Europeo per il Mercato Interno, Thierry Breton, oltre che dei rappresentanti delle autorità locali e del settore francese del Cloud, il Gruppo ha rivelato l’ampia portata delle innovazioni derivanti dal piano di hyper-resilience, nonché le misure messe in atto per ridurre significativamente l’impatto ambientale delle proprie infrastrutture. Nell’ambito del piano strategico, OVHcloud conferma l’apertura di 15 siti entro il 2024, per fornire ai propri clienti soluzioni IaaS e PaaS innovative in un contesto affidabile e sostenibile. Questa ambiziosa politica industriale consentirà al Gruppo di ampliare i siti esistenti, espandersi in nuove aree geografiche e affrontare nuovi casi d’uso attraverso un modello iper-resiliente e sostenibile. SBG5 è il primo datacenter la cui progettazione deriva dal piano di hyper-resilience adottato già nell’aprile 2021, con un investimento di 30 milioni di euro. Il sito, con una superficie di 1.700 m2, conta 19 sale isolate che utilizzano strutture in muratura per suddividere le diverse sezioni, garantendo una resistenza ai possibili danni prodotti dal fuoco fino a due ore. L’impianto antincendio a gas è classificato APSAD R13 e il sistema di rilevazione fumi VESDA è classificato APSAD R7. I 7 locali energia e i 3 locali batterie sono situati all’esterno dell’edificio.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Decreto Aiuti e SuperBonus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

“Il Decreto Aiuti bis è in conversione, ci siamo presi più tempo perché a tutti interessa sbloccare la situazione drammatica di più di 7mila imprese che sul superbonus sono bloccate”. Lo afferma la Viceministra all’Economia e alla Finanze Laura Castelli ad Effetto Giorno su Radio 24. Castelli ha poi annunciato la presentazione per oggi di una soluzione per sbloccare il Superbonus: “Personalmente ho lavorato ad una soluzione che presenteremo oggi, che nessuno se la intesti per motivi elettorali” – e conclude a Radio 24 – “tutta Italia ha bisogno di far camminare velocemente una misura che ha portato molto PIL in questi anni e che abbiamo voluto. Io su questo devo mettere per forza il punto”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ue verso taglio obbligatorio consumi elettricità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Secondo l’Ansa, la Commissione europea proporrà un obiettivo obbligatorio di riduzione dei consumi di elettricità durante le ore di picco. “Una misura che non serve alle famiglie per risparmiare sulle bollette, ma solo per evitare i picchi di consumo che fanno alzare il prezzo marginale dell’elettricità!” afferma Marco Vignola, responsabile del settore energia dell’Unione Nazionale Consumatori. “Le famiglie dovranno diluire nel tempo l’accensione degli elettrodomestici più energivori nelle ore di punta, ma rinviare non vuol dire risparmiare kwh” prosegue Vignola.”Per questo, al provvedimento annunciato andrebbe aggiunto il disaccoppiamento tra prezzo dell’elettricità e quello del gas. E’ assurdo che la luce prodotta con il fotovoltaico sia pagata come quella prodotta dalle centrali turbogas: Inoltre, è di tutta evidenza che se viene ridotta d’imperio la potenza massima disponibile, anche le bollette delle famiglie vanno ridotte, quantomeno ricalcolando la nuova quota potenza” conclude Vignola.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stefano Arienti: Altana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

San Marino, dal 18 settembre 2022 al 31 gennaio 2023 Inaugurazione 17 settembre 2022 ore 16.00 Viste, Galleria Nazionale San Marino ore 17.00 Gocce, Cisterne di Palazzo Pubblico (prenotazione obbligatoria al tel. 0549 888241) ore 18.00 Castello, Ex Galleria Ferroviaria Il Montale ore 19.00 mostra personale, Claudio Poleschi Arte Contemporanea. Il progetto espositivo, fortemente voluto da Claudio Poleschi – mancato purtroppo qualche settimana fa – e dedicato alla sua memoria, trova l’ospitalità e la collaborazione della Segreteria di Stato per l’Istruzione e la Cultura, degli Istituti Culturali – Musei di Stato – Galleria Nazionale di San Marino.Tre distinti interventi site specific sulle pendici del Titano, realizzati in importanti sedi pubbliche museali istituzionali per l’arte contemporanea – la Galleria Nazionale, le Cisterne di Palazzo Pubblico e la Ex Galleria Ferroviaria Il Montale –, sono la sostanziale premessa dell’esposizione presso la Claudio Poleschi Arte Contemporanea situata sul confine del piccolo Stato.Stefano Arienti è uno dei maggiori artisti italiani contemporanei che ha caratterizzato la scena artistica italiana degli anni Novanta. Arienti è già parte del percorso e della storia artistica di San Marino nella cui Galleria Nazionale, nel 1995, ha esposto nella mostra Le Mille e una Volta curata da Giacinto Di Pietrantonio e Laura Cherubini.Alla Galleria Nazionale, che nelle sue sale presenta opere della collezione permanente – da Vedova, Cagli, Birolli e Guttuso a Enzo Mari e Luigi Ontani – Stefano Arienti interviene sulle grandi finestre con una serie di disegni disposti come tende, visibili in controluce. Intitolati Viste, sono vedute di paesaggi osservati dal Titano. Lo sguardo a volo d’uccello ricorda i paesaggi che non lontano da qui, sullo sfondo dei ritratti di Piero dei Duchi di Urbino, aprivano a una cultura nuova, moderna, europea, la cui concezione prospettica avrebbe ben presto unificato le varie visioni locali medievali.Nelle antiche Cisterne del Palazzo Pubblico, che fino agli anni Sessanta hanno rappresentato la principale fonte di approvvigionamento d’acqua della Repubblica e che da poco hanno ospitato School of waters – Young Artists Biennial MEDITERRANEA19, Arienti gioca sugli effetti di luccicanza del vetro costruendo una sagoma d’Europa attraverso l’accostamento di contenitori di forme e riflessi diversi. Gocce, vista dall’alto, baluginante nell’oscurità degli antri sotterranei, nel cuore profondo del piccolo stato, sembra suggerire l’anelito di tante diverse individualità che aspirano a riconoscersi come un’unica comunità.Arienti interviene inoltre nell‘Ex Galleria Ferroviaria Il Montale, celebre per avere ospitato, durante la Seconda guerra mondiale, migliaia di rifugiati del comprensorio per salvarsi dai bombardamenti sotto l’ombrello di neutralità del Governo del Titano. Nel primo tunnel che venne riaperto per ospitare una delle prime manifestazioni dedicate all’arte pubblica site specific nel 1991 – Provoc’Arte a cura di Roberto Daolio – Arienti erige Castello, una struttura di pietre e libri, resi coesi da miele e strutto. Nel cuore della terra, in un anfratto da cui si apre un corridoio che consente uno sguardo verso l’esterno, sul paesaggio, la struttura è una sorta di omaggio a Joseph Beuys e raccoglie gli elementi fondamentali di cui il mondo è costituito: il pensiero e la materia, la res cogitans e la res extensa, quasi a rappresentare la base, il cuore pulsante dell’esistenza.Infine, alla Claudio Poleschi Arte Contemporanea Arienti espone esempi di gran parte del suo percorso artistico.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’Unione europea è una lumaca in un mondo di lepri

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

“Mentre in Gran Bretagna la neo premier conservatrice Truzz vara un piano di congelamento del prezzo del gas, l’Unione europea non riesce fare altrettanto a causa della contrarietà di Olanda e Germania. Noi non dobbiamo dare l’impressione che uscire dall’Ue sia più conveniente che rimanerci. Gli organismi sovranazionali sono indispensabili per sopravvivere nell’era della globalizzazione, ma vedere che la Gran Bretagna riesce a mettere un limite al prezzo del gas mentre l’Ue si perde in veti che agevolano solo Putin, fa male all’Europa. Tutti gli Stati fondatori facciano ogni pressione su quelli reticenti per stroncare questa speculazione e dare ossigeno a decine di milioni di famiglie e imprese”. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia intervistato su Rai Isoradio.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I segreti del cuore delle Dolomiti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Tra escursioni nella natura e avventure nel gusto. Bianco, verdissimo o punteggiato da infinite sfumature: con un guardaroba che cambia a seconda delle stagioni, il paesaggio delle Dolomiti non è mai uguale a se stesso. Se l’inverno e l’estate sono tradizionalmente i momenti in cui guadagna il centro del palcoscenico turistico, è però in autunno che la Val d’Ega (BZ) riserva al raffinato pubblico della montagna istanti di magia panoramica ed enogastronomica. L’aria alpina si fa più tersa, il foliage esplode in un’inedita intensità cromatica e i sentieri sono meno affollati. Sotto un sole generoso che ancora scalda ma non scotta, le escursioni a piedi o in mountain bike diventano avventure intime alla conquista delle vette e alla scoperta dell’autenticità altoatesina, nel rigenerante silenzio della natura. Dal 24 settembre all’8 ottobre 2022, le settimane culinarie in Val d’Ega offrono agli amanti della selvaggina una full immersion nel gusto, un’esperienza sensoriale che coinvolge i ristoranti della zona in una dimostrazione di come le erbe, i funghi e i profumi dell’autunno partecipino a rendere indimenticabili i piatti tipici dell’Alto Adige. Nello stesso periodo, il Nature Special “Natura e Bosco” mette sul piatto anche un tuffo nel cuore del Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, proponendo un punto di vista differente sul piano delle escursioni, con camminate guidate nel mondo delle api selvatiche, sulle tracce degli animali notturni o su quelle degli interessanti organismi che vivono nel bosco. Si può ad esempio partecipare alle “Escursioni alla scoperta di bacche selvatiche & frutti di bosco” con Irene Eder a Nova Ponente o seguire Georg Kirchmaier sul sentiero delle api per concludere con una visita allo stand didattico di Collepietra, osservare gli animali notturni, lasciarsi incantare dalla multivisione con Valentin Pardeller nel Parco Naturale Sciliar-Catinaccio o insinuarsi nell’affascinante universo di funghi e licheni, ancora con Irene Eder. Offerto a partire dal prezzo di 182,50 euro a persona in appartamento, il pacchetto include 7 pernottamenti, 7 giorni di trasporto pubblico gratuito con Guest Pass e partecipazione al programma speciale a tema.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Veeam: proteggere i dati del governo tra Zero Trust e Open Source

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

A cura di Rick Vanover, Senior Director, Product Strategy, Veeam Mentre il governo federale continua a emergere dalla pandemia, la sua strategia informatica è influenzata da due tendenze efficaci, ma divergenti: la zero trust e l’open source. Grazie anche all’ordine esecutivo della Casa Bianca del 2021 sul miglioramento della sicurezza informatica della nazione, la più importante di queste tendenze potrebbe essere l’adozione della zero trust. Ma alcuni temono che il guadagno in termini di cybersicurezza possa essere indebolito dalla crescente popolarità del software open source. Secondo il 2020 Federal Source Code Study, l’80% degli oltre 6.800 progetti software federali elencati su Code.gov sono open source, consentendo agli sviluppatori di innovare rapidamente, ridurre i costi di implementazione e offrire una maggiore scelta di fornitori.L’approccio all’innovazione sostenuto dalla folla dell’open source potrebbe migliorare la sicurezza informatica, ma la trasparenza del codice sorgente può consentire agli aggressori di introdurre malware in modo creativo. Un documento di ricerca del 2020, intitolato “Backstabber’s Knife Collection” (Collezione di coltelli da traditore), ha descritto in dettaglio 174 pacchetti software dannosi “utilizzati in attacchi reali alle software supply chain open source” tra il 2015 e il 2019, per evidenziare le sfide che le applicazioni software devono affrontare in caso di potenziali violazioni.Sebbene la comunità open source sia abile nel monitorare e correggere rapidamente le vulnerabilità, la diffusione dei pacchetti open source fa sì che quando si verifica un attacco, questo possa diffondersi rapidamente prima di essere rilevato. Una volta che le applicazioni software open source vengono violate, diventa difficile per un’architettura zero trust combattere l’attacco, perché il software infettato dal malware è già stato considerato nell’ambiente IT.Sebbene la zero trust possa contribuire a proteggere i punti di accesso legittimi e a limitare l’esposizione dei dati, non è in grado di recuperare i dati compromessi in caso di attacco. Zero Trust è un’architettura, un progetto, una mentalità, non una copia a prova di bomba dei dati, né un singolo prodotto.Per prepararsi al potenziale impatto degli attacchi alle supply chain open-source, le agenzie devono pensare al di là dei tradizionali metodi zero trust per mettere in atto strategie difensive che tengano conto dell’intera supply chain e un solido piano di protezione dei dati in caso di violazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Piano Amaldi: investimenti in ricerca

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Roma il 20 settembre dalle ore 10 alle ore 13, presso Istituto Francese Centro San Luigi in Largo Toniolo 22. Gli studiosi dell’Accademia dei Lincei hanno presentato un piano basato sugli investimenti in ricerca in Italia: il piano Amaldi. Nell’introduzione il piano sottolinea che esiste un profondo problema di incertezza/disagio del personale. USB Pubblico Impiego Ricerca ha i dati per dimostrarlo. Con una approfondita ricerca su circa il 10% del personale ha concluso che in media vengono persi 8 anni di attività senza alcun riconoscimento. Aggiungendo che a parità di servizio riconosciuto un ricercatore italiano viene pagato il 40% di un tedesco, pur producendo di più (pubblicazioni, pareri, controlli di stato etc.), appare chiaro perché il sistema non è attrattivo. Quando si arriva al dunque, tutti i governi si ‘dimenticano della ricerca’ o la usano a pretesto per dare miliardi ai privati, che poi brevettano poco e, di conseguenza, quasi nulla ritorna alla collettività. È pur vero che di recente ci sono stati alcuni miglioramenti, prontamente interrotti dal governo Draghi ed in particolare dall’attuale ministro Messa (si veda la mancata finalizzazione degli investimenti in legge finanziaria o il riordino CNR). In un convegno che vedrà intervenire tutti i principali enti di ricerca, USB PI Ricerca vuole discutere e far discutere istituzioni, parlamentari e candidati sulle criticità e sulle soluzioni per far tornare gli enti di ricerca pubblica attrattivi come posto di lavoro, luogo di crescita culturale per i giovani e fucina di soluzioni ai problemi collettivi.I temi su cui USB vuole porre l’attenzione vanno dagli stipendi nettamente più bassi dei maggiori concorrenti europei e mondiali, alla trattativa nazionale marginalizzata in un comparto come quello della scuola, al finanziamento e alla reinternalizzazione di IIT ed Elettra Sincrotrone di Trieste nella Pubblica amministrazione; dalla libertà di ricerca alla ricaduta delle scoperte e alla proprietà intellettuale.Tutti questi punti saranno discussi con l’attuale capogruppo M5S senatrice Castellone, candidata a Napoli, e gli onorevoli Gallo e Melicchio sempre del Movimento; con l’onorevole Piccoli Nardelli e il prof. Esposito, candidato nelle Marche per il PD; con il dr Romano di Impegno Civico candidato al collegio uninominale Roma Nord; con Marta Collot, portavoce di PaP e candidata a Bologna con Unione Popolare. Sono stati inoltre invitati i presidenti degli enti e il presidente dell’Aran.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lavoro: Mura (Pd), evitare disastro sociale a Sud e nelle Isole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

“Bisogna intervenire subito sul disastro sociale fotografato dalla Cgil, frenando in particolare la drammatica caduta nel Mezzogiorno e nelle Isole. Senza misure drastiche lavoro povero e precarietà sono piaghe destinate ad aumentare con conseguenze gravi sulla tenuta sociale”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro del Senato Romina Mura (Pd), analizzando il rapporto di Cgil e fondazione Di Vittorio (Fdv) sul disagio occupazionale e la disoccupazione sostanziale nel 2021. “Sull’orlo della povertà e anche al di là della soglia in vaste aree del Paese – rileva la deputata dem – ci sono milioni di donne, giovani, lavoratori autonomi e partite Iva, disoccupati di lungo periodo che fruiscono di ammortizzatori sociali, lavoratori che attendono il rinnovo del contratto”. “Introdurre il salario minimo, incentivare i contratti a tempo indeterminato rendendoli più convenienti, rinnovare i contratti scaduti – spiega Mura – sono misure da prendere al più presto. Bisogna poi modificare i tirocini e l’apprendistato in modo che i giovani siano collocati al lavoro senza essere sfruttati e rafforzare il sistema del welfare, prevedendo norme che consentano alle lavoratrici di accedere a un’occupazione e mantenerla”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sanità: Liste d’attesa, ora basta: è tempo di cambiare marcia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Anche se le Regioni, anche a seguito dei solleciti di Senior Italia FederAnziani, hanno iniziato a rimboccarsi le maniche, gli interventi fatti fin qui non sono stati sufficienti e sul fronte del recupero delle liste d’attesa occorre ancora uno sforzo importante per rilanciare la sanità del territorio. L’emergenza della pandemia ha portato a livelli allarmanti il problema delle liste d’attesa, su cui, già prima, pesava la cronica mancanza di personale con cui far fronte ai bisogni di salute dei cittadini. Sono i numeri a dare la dimensione colossale del fenomeno: rispetto al 2019 (pre-pandemia) nel corso del 2020 abbiamo avuto 64.504.000 prestazioni di specialistica ambulatoriale in meno (-28,3%) e nel 2021 sono state 33.919.000 in meno (-14,9%), per un totale di 98.423.000 prestazioni di specialistica ambulatoriale in meno nel biennio; i ricoveri ospedalieri sono stati nel 2020 1.774.817 in meno rispetto al 2019 (-21%) (fonte: adattamento Agenas Portale Covid-19 su dati del Ministero della Salute). Il problema è confermato anche dai risultati di una survey condotta dall’ISTAT che ha valutato i numeri delle rinunce da parte dei cittadini alle prestazioni sanitarie (visite specialistiche ed esami diagnostici) per la difficoltà di accedere al servizio o motivi economici, evidenziando che le rinunce sono state 4.845.000 nel 2021 e ben 5.610.000 nel 2021 (nel 2019 erano 3.162.000), con un evidente trend in aumento (fonte: Rapporto BES 2021 su dati Istat, Indagine Aspetti della vita quotidiana). Occorre riaprire le sale operatorie per le cataratte, far ripartire l’oftalmologia perché l’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 ha comportato notevoli ritardi alle attività legate alle patologie oftalmologiche: in questo periodo a livello nazionale sono state svolte 2.500.000 prestazioni ambulatoriali in meno e ciò ha determinato l’allungarsi delle liste d’attesa e disagi per l’utenza. Si è verificata una contrazione di più di 300.000 interventi chirurgici della cataratta, che in tempi pre-Covid raggiungevano i 600.000 in un anno; una parte degli over 80, che non sono stati operati, ha subito una frattura del femore a causa dell’ipovisione e della conseguente difficoltà ad evitare gli ostacoli; tutto ciò ha causato un aggravio delle spese dell’SSN; si è verificata una riduzione delle iniezioni endovitreali (IVT) per la cura della maculopatia essudativa, che, talvolta, ha reso impossibile il recupero funzionale della vista. Sono molti i modi in cui si può intervenire. E’ necessario, per esempio, migliorare i processi di cura dei pazienti, in particolare quelli anziani e cronici attraverso un coinvolgimento degli studi dei medici di medicina generale disseminati su tutto il territorio. Non è pensabile infatti riportare alla sanità territoriale funzioni che attualmente sovraccaricano impropriamente le strutture ospedaliere senza un pieno coinvolgimento dei medici di famiglia, e andrebbero superate alcune limitazioni alla facoltà di prescrizione da parte dei medici di medicina generale dei farmaci per alcune patologie, evitando le tante visite specialistiche prescritte solo per il rinnovo del piano terapeutico. Bisogna potenziare la specialistica ambulatoriale: se siamo giunti a questo punto è perché per anni il territorio è stato abbandonato e desertificato lasciando che i medici andassero in pensione senza che venissero sostituiti. Uno dei problemi delle liste d’attesa infatti è il mancato potenziamento della specialistica ambulatoriale, ovvero quel settore della medicina che opera nel territorio, anche al di fuori degli ospedali, e che ha negli anziani e nei cronici i propri pazienti. È ormai urgente quindi aumentare l’offerta di medici specialisti che ci sono e che sono sottoutilizzati rispetto al concreto fabbisogno. Ed è necessario soprattutto che le Regioni prendano in carico in modo definitivo questo grave problema del nostro Sistema Sanitario perché si restituisca una volta per tutte ai cittadini, soprattutto anziani, cronici e fragili il diritto ad avere le migliori opportunità di cura.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: GPS troppi errori: al via i ricorsi Anief per tutelare i diritti dei docenti precari

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Con la pubblicazione e la ripubblicazione di tutte le GPS in molte province d’Italia permangono gravi errori nel riconoscimento dei punteggi con gravissimo danno a discapito dei lavoratori precari della scuola. L’Anief ha, dunque, avviato le procedure per il deposito dei ricorsi presso il competente Giudice del Lavoro al fine di tutelare non solo quanti si sono visti attribuire un punteggio errato, ma anche per i tanti docenti che ancora risultano esclusi, senza un ragionevole motivo, dalle GPS di proprio interesse.Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze 2022 sono state pubblicate e ripubblicate innumerevoli volte dagli Ambiti Territoriali di tutta Italia, ma continuano a contenere gravi errori sia nell’attribuzione dei punteggi sia per aver escluso candidati in possesso, invece, dei titoli utili per l’accesso alle graduatorie. A fronte dei tanti reclami inviati, inoltre, l’Anief registra ancora troppi errori di valutazione delle domande presentate dai candidati che lo scorso maggio hanno presentato la domanda di aggiornamento/inserimento in GPS. “La situazione non è sostenibile – commenta Marcello Pacifico presidente nazionale Anief – e noi avevamo avvertito il Ministero negli incontri informativi dello scorso luglio che le tempistiche troppo serrate di gestione delle GPS e un sistema informatizzato che evidentemente contiene ancora troppi bug non avrebbero permesso un’effettiva compilazione di graduatorie corrette e utili al reclutamento del personale prima dell’inizio delle attività didattiche. Non siamo stati ascoltati, ma non possono essere sempre i lavoratori a subire le conseguenze di una gestione parziale delle procedure, dunque tuteleremo in tribunale i diritti di tutti quei lavoratori che si sono visti ingiustamente escludere dalle GPS o riconoscere un punteggio non rispettoso degli effettivi titoli e servizi dichiarati nella domanda”.Centinaia, infatti, le adesioni ai ricorsi Anief anche da parte di quei docenti che, ingannati dal sistema informatizzato che imponeva di dichiarare più volte nella domanda i titoli culturali nelle varie Tabelle, ora si sono ritrovati a non vedersi riconosciuto il corretto punteggio solo per un errore comprensibilissimo di compilazione della domanda. “Per loro – continua il presidente Anief – l’Amministrazione avrebbe dovuto attivare il soccorso istruttorio previsto dalla norma – ma i tempi erano troppo stringenti e i candidati sono stati ignorati nonostante i reclami e le richieste inviate, dunque sarà il nostro sindacato a tutelare i loro diritti in tribunale”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Si riparte con 150mila supplenti, Bianchi minimizza ed esalta i concorsi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Sulla supplentite nelle scuole il ministro dell’Istruzione oggi ha continuato ad ostentare tranquillità. “Allo stato attuale – ha detto oggi a ‘Radio 24’ – ripartiamo con un anno scolastico in cui non mancano i docenti. Abbiamo 800 mila insegnanti, di questi insegnanti abbiamo fatto 7 procedure di concorso per mettere in ruolo, stiamo andando a consolidare. 150mila insegnanti mancanti? Stiamo chiudendo l’ultima procedura per 25 mila insegnanti che entreranno in ruolo il prossimo anno. Poi ci sono 91 mila insegnanti di sostegno “in deroga” cioè anno per anno. Tramite gli Uffici Scolastici Regionali mi viene garantito che, tranne eccezioni, gli insegnanti saranno in classe”. “Va ricordato che senza la conferma dell’organico aggiuntivo cosiddetto Covid, inoltre, le scuole dopo pochi giorni dall’inizio delle lezioni, probabilmente già entro fine mese, saranno già al collasso perché non in grado di reggere alla prossima inevitabile ondata di casi Covid. A proposito dalle supplenze da stipulare, rimane purtroppo vivo il problema dell’algoritmo che continua a generare errori nell’assegnazione dei punteggi e quindi per il conferimento di nuovi incarichi. Sull’organico di sostegno si ammette che abbiamo 91 mila posti in deroga per fare risparmiare le casse dello Stato. E questo non è un bel dire, perché va in conflitto con la scuola inclusiva tanto decantata. Se ci ritroviamo con quasi la metà dell’organico di sostegno complessivamente utilizzato, c’è davvero poco di cui vantarsi: sarebbe il caso che – conclude Pacifico – chi ha creato e continua ad avallare tutto questo, sulla pelle degli alunni disabili, provi invece almeno un po’ di vergogna”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra multimediale a cura di Sineglossa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Milano. Si inaugura venerdì 16 settembre, con un talk introduttivo alle ore 18.30, AI4FUTURE l’esposizione di opere digitali curata dall’organizzazione culturale Sineglossa e dal MEET Digital Culture Center che presentano, negli spazi del MEET dal 16 al 18 settembre 2022, il risultato del lavoro di quattro artisti in residenza nei rispettivi Urban Labs coordinati, a partire da marzo 2022, dai partner di progetto in altrettante città europee: Moving Forward di Nino Basilashvili a Cagliari per Sardegna Teatro; Divide di Bernat Cuní per l’Istituto di arte e cultura Espronceda di Barcellona; Rosetta Mission 2022 di Luca Pozzi per MEET centro internazionale per l’Arte e la Cultura Digitale di Milano; Being a Cat, Being a Fish, Being a Dog di Chunju Yu a Rotterdam per lo spazio V2_ Lab for the Unstable Media. La mostra prevede un talk alle ore 18.30 sul tema dell’uso dell’intelligenza artificiale nell’ambito della mobilità nello spazio sia fisico che virtuale. Interverranno: Stefano Quintarelli, Piergiorgio Monaci e Federico Bomba. L’ingresso è gratuito e seguirà i seguenti orari: venerdì 16 dalle 18.30 alle 21; sabato 17 dalle 15 alle 19; domenica 18 dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 19. Si consiglia la prenotazione al link: https://www.eventbrite.it/e/registrazione-ai4future-showcase

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Suono ricco. Musica e mercato del lusso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Investire in strumenti rari di John Axelrod, Edizioni Curci, è una panoramica aggiornata sull’affascinante mondo degli strumenti ad arco rari: per gli investitori una fonte di ricchezza, prima ancora che finanziaria, genuinamente musicale.Il suono dei violini Stradivari è immortale e il loro valore (quasi) inestimabile. Ma è possibile comprare l’immortalità? L’attenzione degli investitori verso gli strumenti ad arco rari sta aumentando in maniera esponenziale e per una ragione ben precisa: il loro valore è costantemente in crescita e gli apprezzamenti a lungo termine sono eccezionali. Che sia per filantropia o per collezionismo, per diversificare il portafoglio o per imprimere il proprio nome nella storia gloriosa di un violino pregiato, l’acquisto di uno strumento raro richiede sempre un peculiare impegno di ricerca.Con uno stile ironico e brillante, John Axelrod alterna aneddoti a riflessioni e riporta i suggerimenti dei principali esperti del settore: Florian Leonhard, liutaio e collezionista, Jason Price, fondatore della casa d’aste Tarisio, Ziv Arazi e Bruno Price, di Rare Violins e In Consortium, Jonathan Moulds, collezionista e investitore, Frank Almond, primo violino della Milwakee Symphony Orchestra, Simon Morris, condirettore della casa d’aste J&A Beare, Christopher Marinello, CEO di Art Recovery International, Virginia Villa, direttore generale del Museo del violino di Cremona, Suzanne Fushi, presidente della Stradivari Society di Chicago, Eduard Wulfson, collezionista e didatta, Nigel Brown, fondatore dello Stradivari Trust e Tamio Kano, direttore generale della Nippon Music Foundation.A incidere sul valore economico di questi pezzi d’alto artigianato sono innanzitutto la provenienza, che deve essere verificata e documentata con cura, e lo stato di conservazione. Ma anche la scelta, sempre più frequente, di mettere questi strumenti in mano a interpreti di prestigio, capace di ridare loro vita e di valorizzarne lo straordinario potenziale espressivo. A riprova del fatto che i prodotti della grande liuteria hanno un valore artistico e culturale che oltrepassa quello puramente economico.Scrive John Axelrod nel libro: «Quali che siano le motivazioni, tutti coloro che pagano per uno Stradivari o per qualunque altro strumento raro (o che lo rubano o lo riproducono) hanno in comune una cosa molto importante: stanno investendo sull’immortalità. Non inseguono la fantasia futuristica della criogenesi né aspirano ad avere in casa propria un pezzo d’arte per l’eternità; quello che fanno è identificarsi con l’immortale. Anche se pubblicamente dichiarano di essere soltanto dei custodi, in cuor loro sono pienamente consapevoli che un investimento del genere può incidere in maniera imperitura il loro nome sui libri della storia culturale».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Omaggio degli Oberon alla band del rock progressivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Palermo 17 settembre in via Messina Marine a Palermo. Evento Dorian. La serata inizierà alle 20 con la possibilità di scegliere tra l’apericena a 25 euro o la cena. Entrambe le opzioni sono su prenotazione al 3807980615. Dalle 21,40 in poi ingresso con consumazione per chi vorrà accedere al concerto. Gli Oberon faranno rivivere quella che è definita la “Golden Era” dei Genesis, protagonisti indiscussi dell’esperienza progressive negli anni Settanta. Il repertorio abbraccia la discografia genesiana da “Trespass” fino a “Wind & Wuthering”. Seguirà il dj set di Silvio Randazzo. Per prenotare un tavolo telefonare o mandare un messaggio WhatsApp al 3807980615 (Alessio Ciriminna) o tramite la pagina Facebook del Dorian o https://www.facebook.com/dorianart.it.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1° Festival di Virtual Reality Experience

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Si terrà dal 6 al 9 ottobre in maniera diffusa sul territorio nazionale, in cinque città italiane. Organizzato dall’Associazione IconiaLab e ideato dalla Direttrice Artistica Mariangela Matarozzo, l’evento di punta per gli amanti dell’arte contemporanea e della tecnologia partirà da Milano, grazie alla collaborazione con il prestigioso MEET Digital Culture Center, il primo Centro Internazionale per l’Arte e la Cultura Digitale nato a Milano con il supporto di Fondazione Cariplo, sede principale del Festival, dove si terrà una serata di presentazione ufficiale il 6 ottobre, alla presenza di creators e producer. L’evento si attiverà contemporaneamente in altre città d’Italia: a Bologna, presso il Multisala Odeon, a Potenza, nella Sala VRoom della Biblioteca Nazionale, in collaborazione con Noeltan e, infine, a Palermo, negli spazi di Crezi.plus, grazie alla collaborazione con il Laboratorio di Comunicazione del Dipartimento di Culture e Società dell’Università degli studi di Palermo e i Cantieri Culturali alla Zisa. Nella sede di Milano le opere saranno disponibili al pubblico fino al 30 ottobre, data in cui si decreterà l’opera vincitrice durante l’evento di chiusura.VRE ‘22 presenta al pubblico una selezione di 32 opere digitali ed immersive di cui 21 nella Official Competition, provenienti da 11 Paesi diversi: Italia, Australia, Canada, Iran, Germania, Francia, Polonia, Taiwan, Russia, USA e Regno Unito. Le opere in Concorso, che spaziano dal Cinema VR, alle VR Exhibition, dalle installazioni AR alla Mixed Reality, Digital Sculpture e Danza VR sono realizzate da artisti internazionali che sperimentano i nuovi linguaggi digitali e le frontiere delle tecnologie immersive per la realizzazione dei loro progetti artistici.Per il secondo anno consecutivo VRE e REF – Romaeuropa Festival sono co-produttori di un progetto speciale di arte digitale. Il 2022 vede protagonista Auriea Harvey, un’artista visuale americana, nota a livello internazionale ed importante esponente dell’arte digitale, che si occupa di design e programmazione, ma vanta esperienze anche nel campo della fotografia e della scultura. Sette delle sue sculture digitali saranno presentate a Roma, presso La Pelanda di Testaccio, nella Galleria delle Vasche. VRE rinnova anche quest’anno l’attenzione alla danza immersiva e, grazie alla collaborazione con ZED Festival, porterà dei contenuti che valorizzano l’arte della danza. Saranno quattro i film VR a 360° tratti dalla raccolta NOW FICTION, realizzata da Fabien Prioville per la Wuppertal Schauspielhaus su commissione della Pina Bausch Dance Company. Si conferma partner ufficiale per il quarto anno consecutivo Teleconsys, una Digital Innovation Company la cui missione è supportare le organizzazioni in tutte le fasi del loro viaggio digitale.La Giuria Ufficiale del Festival VRE, presieduta dalla critica d’arte Maria Grazia Mattei è rappresentata da figure italiane autorevoli nel mondo delle Arti e delle Realtà Estese, decreterà l’opera vincitrice di VRE22. L’ingresso ad ogni appuntamento del VRE ‘22 è gratuitamente aperto al pubblico. Per ulteriori informazioni, visitare il sito ufficiale: http://www.vrefest.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il governo e l’esercito ucraini hanno subito un aumento dei cyberattacchi pari al 112%

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

Check Point Research (CPR), la divisione di Threat Intelligence di Check Point® Software Technologies Ltd. (NASDAQ: CHKP), il principale fornitore di soluzioni di cybersecurity a livello globale, condivide nuovi dati sui cyberattacchi riguardanti il conflitto in corso tra Ucraina e Russia. Tra febbraio e agosto di quest’anno, gli attacchi al governo e al settore militare dell’Ucraina sono più che raddoppiati, con un aumento vertiginoso del 112%, mentre lo stesso settore della Russia è diminuito dell’8%. Negli ultimi sei mesi (21/2/22 – 1/8/22), CPR ha documentato: Oltre 1.500 attacchi informatici settimanali in media su ogni rete aziendale in Ucraina, un numero superiore alla media globale (1.124 attacchi informatici settimanali) e alla Russia (1.434 attacchi informatici settimanali).Un aumento del 25% della media settimanale di attacchi informatici alle reti aziendali in Ucraina, rispetto all’inizio dell’anno prima del conflitto (1/1/22 – 21/2/22), mentre a livello mondiale l’aumento è stato dello 0,1% e in Russia del 13%.Il conflitto, ovviamente, ha colpito anche il settore governativo e militare dell’Ucraina, con attacchi quasi raddoppiati rispetto a prima dell’inizio della guerra (+112%). Questo aumento è significativamente più elevato rispetto alla Russia (-8%) e ad altre regioni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diciannove (19,3) miliardi di euro: è il costo annuale dei tumori in Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2022

In otto anni (2014-2021), nel nostro Paese, la spesa per i farmaci oncologici è passata da 2,3 a 4 miliardi di euro, con un incremento del 73%. A fronte di una costante crescita delle uscite per la cura del cancro, migliora sempre più la sopravvivenza a un quinquennio, attestandosi al 65% nelle donne e al 59% negli uomini (rispetto al 63% e al 54% della rilevazione precedente aggiornata al 2015). Un risultato ottenuto grazie alle campagne di prevenzione e alle terapie innovative che permettono in molti casi di cronicizzare la malattia o di ottenere la guarigione, con consistenti risparmi in altre voci di spesa (sanitaria e sociale). I vantaggi della prevenzione oncologica sono dimostrati, ma questa voce è quasi del tutto assente nei programmi elettorali delle principali coalizioni delle prossime elezioni politiche. “Abbiamo letto solo vaghi accenni alla necessità di riprendere gli screening interrotti durante la pandemia, ma non vi è nessuna visione di sistema che ponga la prevenzione al centro della lotta contro il cancro, che deve includere anche la riduzione dei tempi di accesso ai farmaci innovativi e la maggiore diffusione dei test genomici. Nei programmi manca l’oncologia. Chiediamo alle coalizioni di considerare questi temi fondamentali. Solo così potremo salvare più vite e garantire la sostenibilità del sistema sanitario”. È l’appello di Saverio Cinieri, Presidente nazionale AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) in un press briefing al Congresso della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO), che si apre oggi a Parigi. “A causa della pandemia – afferma il Presidente AIOM -, gli screening per il tumore della mammella, della cervice uterina e del colon retto hanno registrato una riduzione di due milioni e mezzo di esami nel 2020 rispetto al 2019. Sono state stimate anche le diagnosi mancate: oltre 3300 per il tumore del seno, circa 1300 per il colon-retto (e 7474 adenomi in meno) e 2782 lesioni precancerose della cervice uterina. Non basta far riferimento solo alla necessità di riavviare questi programmi di prevenzione secondaria, che restano fondamentali”.Ogni anno in Italia sono 377.000 le nuove diagnosi di cancro. È dimostrato che il 40% dei casi e il 50% delle morti oncologiche possono essere evitati agendo su fattori di rischio prevenibili, in particolare sugli stili di vita. “Il principale – continua Saverio Cinieri – è il fumo di sigaretta, associato all’insorgenza di una neoplasia su tre e a ben 17 tipi di cancro, oltre a quello del polmone. Non solo. Anche una dieta corretta e la regolare attività fisica possono ridurre fino al 30% il rischio di sviluppare la malattia. Il movimento fisico esercita effetti preventivi e terapeutici e può essere paragonato a un farmaco che, opportunamente somministrato, previene gravi malattie come i tumori e ne impedisce lo sviluppo, garantendo considerevoli vantaggi ai cittadini e risparmi al sistema sanitario. È stimato che, in Italia, i fattori di rischio comportamentali e, quindi, modificabili siano responsabili ogni anno di circa 65mila decessi per cancro e il fumo di sigaretta presenta il maggior impatto con 43mila morti”. “L’oncologia di precisione oggi include armi efficaci come le terapie mirate e l’immunoncologia che consentono di allungare la sopravvivenza anche nella malattia metastatica, in alcuni casi cronicizzandola – conclude il prof. Curigliano -. Nell’oncologia di precisione rientrano anche i test genomici, che permettono di limitare il ricorso alla chemioterapia dopo l’intervento chirurgico nelle donne con tumore del seno in stadio precoce. Risale a luglio 2021 la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto attuativo ministeriale, che ha sbloccato i 20 milioni di euro del Fondo dedicato all’applicazione gratuita di queste analisi molecolari, che però non sono ancora utilizzate in modo uniforme sul territorio. Va superata la lunghezza degli iter burocratici a livello regionale, perché tutte le pazienti abbiano la possibilità di accedere ai test genomici”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »