Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 349

L’ONU e il report sullo sviluppo umano. Il cantiere dell’evoluzione

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 settembre 2022

Come stare sui trampoli. Non c’è proprio stabilità ma l’altezza dal suolo consente di guardare lontano. Una vista dall’alto, insomma, per osservare oltre la realtà di questi ultimi anni tra cambiamenti climatici, pandemia, siccità, guerra, inflazione e crisi energetica. L’Onu ha recentemente pubblicato l’indagine “Rapporti sullo sviluppo umano” che classifica i paesi in base ad un “Indice di Sviluppo Umano” (HDI), costruito sulla base tre indicatori: speranza di vita, grado di istruzione e PIL pro capite. Da due anni l'”Indice” è fermo – potremmo dire malfermo, riprendendo l’immagine iniziale – considerata la situazione di instabilità che il mondo sta attraversando. Dunque, all’orizzonte nulla di positivo? Non è proprio così. Vediamo. Dopo appena un anno dall’inizio della pandemia sono stati messi a disposizione medicinali per combattere il Covid e predisposti nuovi vaccini per contrastare le varianti del Coronavirus. Un risultato straordinario che ha permesso di salvare milioni di vite umane. La società farmaceutica Moderna ha in fase di sviluppo vaccini a mRNA per un’ampia gamma di malattie, tra i quali quelli contro il virus respiratorio sinciziale degli anziani e il citomegalovirus, per prevenire la mononucleosi infettiva, l’erpes simplex e zoster ma, soprattutto, per intervenire su alcune tipologie di cancro. In collaborazione con istituti di ricerca internazionali, l’Università di Oxford (UK), ha messo a punto un nuovo vaccino contro la malaria, una patologia infettiva che uccide mezzo milione di persone l’anno, soprattutto bambini e neonati. Negli ultimi anni sono state elaborate nuove tecniche, dette “genoma editing”, che permettono di cambiare singole lettere del codice genetico delle piante per migliorarle. Questa tecnologia è stata trasferita nel campo della medicina e la società Crispr Therapeutics, in collaborazione con il gruppo biotecnologico Vertex, alla fine dell’anno presenterà i dati della sperimentazione alle autorità di regolamentazione dell’Unione europea e del Regno Unito, per ottenere l’approvazione per il trattamento di alcune malattie ereditarie del sangue. I ricercatori del laboratorio americano per le energie rinnovabili (NREL) hanno fatto un notevole passo avanti tecnologico realizzando una cella solare in perovskite – un minerale costituito da titanato di calcio – che ha il duplice vantaggio di essere altamente efficiente e stabile. La cellula, infatti, ha una elevata capacità di assorbimento della luce solare e mantiene l’87% della sua efficienza originale anche dopo 2.400 ore di funzionamento. Nel settore delle comunicazioni satellitari si annunciano importanti novità. Starlink è una compagnia che fornisce connessione internet satellitare a banda larga, con collegamenti veloci e a bassa latenza (tempo di risposta) anche in zone remote. La sua caratteristica è dovuta alla collocazione dei satelliti nell’orbita bassa della Terra che consente di avere velocità di connessione simile a quella della fibra delle abitazioni. Nonostante tutto, ricerca e innovazione consentono di scrutare l’orizzonte con fiducia. (Articolo pubblicato sul quotidiano LaRagione del 16 settembre 2022) Primo Mastrantoni, http://www.aduc.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: