Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°32

GAM: Perché investire in titoli MBS garantiti da ipoteca?

Posted by fidest press agency su domenica, 27 novembre 2022

Commento a cura di Tom Mansley, Investment Director per le strategie MBS e ABS di GAM. I titoli garantiti da ipoteca (MBS) hanno subito una profonda trasformazione dopo la crisi finanziaria globale, oggi rappresentano quasi il 25% del mercato del reddito fisso negli Stati Uniti e sono una fonte di rendimento meno volatile. Le nuove norme e le condizioni di credito più rigorose introdotte a seguito della crisi finanziaria globale hanno migliorato la qualità di credito dei mutui ipotecari.Per gli investitori che vogliono costruire un portafoglio veramente diversificato nel reddito fisso globale, ci sono alcuni aspetti dei titoli MBS garantiti da ipoteca statunitensi che potrebbero renderli appetibili agli occhi degli investitori non americani. Può sembrare sorprendente che gli MBS siano in effetti il secondo segmento del mercato obbligazionario statunitense dopo i titoli del Tesoro. Infatti, rappresentano circa il 25% del mercato del reddito fisso negli Stati Uniti. A nostro giudizio, ci sono numerose ragioni per prendere in considerazione i titoli MBS USA. Considerato che i mutui ipotecari rappresentano una componente così ampia del mercato obbligazionario statunitense, è difficile avere una presenza rilevante in questo mercato se si escludono i mutui ipotecari. Gli MBS possono offrire rendimenti più alti dei titoli del Tesoro con scadenza analoga. E questo vale per i titoli agency di più alta qualità, ma anche per le emissioni non agency. Una delle ragioni del rendimento più alto è il rischio di estinzione anticipata e il rischio di reinvestimento correlato all’MBS. Nel caso di Ginnie Mae, Freddie Mac e Fannie Mae, tale rendimento maggiorato è correlato a un rischio di credito minimo o nullo. La qualità di credito elevata abbinata alle dimensioni ampie e alla gamma eterogenea di investitori fa sì che il mercato MBS statunitense sia generalmente molto liquido. Nonostante le preoccupazioni per l’inflazione e la prospettiva di una recessione, crediamo che i titoli MBS abbiano le potenzialità di superare la tempesta. Questo perché crediamo che i consumatori americani siano in grado di resistere bene grazie alla domanda robusta nel mercato del lavoro e al tasso di risparmio elevato durante la pandemia. Il tasso di disoccupazione ad agosto era del 3,5%, secondo noi, ciò dovrebbe consentire alla Federal Reserve di intervenire con decisione senza mettere in grande difficoltà il mercato del lavoro e il credito al consumo. Inoltre, il mercato MBS continua a essere favorito dalla domanda robusta di abitazioni e dai bassi indici di disponibilità che, a nostro giudizio, difficilmente diminuiranno mentre c’è carenza di abitazioni. (abstract by http://www.verinieassociati.com)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: