Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 35 n°32

Vantaggi legati all’impiego di olii di cannabis

Posted by fidest press agency su martedì, 29 novembre 2022

Non solo nelle farmacie ospedaliere ma anche in quelle territoriali è sempre più frequente la presentazione di una ricetta per la preparazione galenica di cannabis medica. In effetti, nella pratica clinica, seppure l’impiego prevalente della cannabis medica sia indubbiamente costituito dal trattamento del dolore cronico, anche associato a disturbi neurologici come la sclerosi multipla o la malattia di Parkinson esistono prove di efficacia per un ampio numero di altri disturbi. Questa molteplicità di indicazioni trova il suo razionale nel fatto che i due più importanti principi attivi (fitocannabinoidi) – ovvero il tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD) – agiscono legandosi ai recettori dei cannabinoidi che costituiscono il sistema corporeo degli endocannabinoidi (ECS), o modulando la risposta di questi ultimi. Il motivo del sempre più largo uso della cannabis medica risiede nella sua efficacia come trattamento sintomatico di supporto alle terapie standard, in particolare quando queste ultime non mostrano l’effetto atteso o necessiterebbero di un incremento del dosaggio con probabile comparsa di severi effetti avversi. La preparazione magistrale di olio di cannabis può essere allestita in modo semplice e rapido, diluendo l’estratto di Cannabis 15% THC con un solvente oleoso alla concentrazione prescritta dal medico, senza necessità di titolazione (agevolando così l’attività del farmacista preparatore). È inoltre possibile disciogliere, nello stesso solvente, il CBD in modo da ottenere preparazioni personalizzate per le esigenze dei singoli pazienti. Tra i principali vantaggi dell’estratto di Cannabis 15% THC Farmalabor c’è quello di essere sempre e immediatamente disponibile sul mercato, risolvendo il rischio di sospensione del trattamento per carenza di infiorescenze e assicurando, quindi, la continuità terapeutica. Inoltre, questo estratto oleoso può essere rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale sulla base di un Piano Terapeutico. Infatti, le preparazioni magistrali a base di cannabis sono rimborsabili, come previsto dalla Legge 4 dicembre 2017, n. 172, in tutte le Regioni italiane e Province Autonome che hanno recepito tale Legge inserendo nella propria delibera questa forma farmaceutica (olio). In base a quanto previsto dalla Legge sopra menzionata e dalle Delibere di ciascuna Regione e Provincia Autonoma, gli olii di cannabis allestiti a partire dall’estratto di cannabis 15% THC Farmalabor sono rimborsabili in tutta Italia, fatta eccezione per le Regioni Molise, Valle d’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano che non hanno deliberato in maniera di rimborsabilità di preparazioni magistrali a base di cannabis. È opportuno che i clinici prescrittori si informino in materia di rimborsabilità delle preparazioni magistrali a base di cannabis. (fonte: farmacista33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: